dead man regia di Jim Jarmusch USA 1995
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

dead man (1995)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film DEAD MAN

Titolo Originale: DEAD MAN

RegiaJim Jarmusch

InterpretiRobert Mitchum, Gabriel Byrne, John Hurt, Gary Farmer, Johnny Depp

Durata: h 1.30
NazionalitàUSA 1995
Generewestern
Al cinema nel Novembre 1995

•  Altri film di Jim Jarmusch

Trama del film Dead man

Nella seconda metà del XIX secolo il giovane William Blake intraprende un viaggio verso l'estrema frontiera occidentale americana. Smarrita la strada e con una brutta ferita, William Blake incontra uno stranissimo indio. Questi crede che Blake sia il defunto poeta inglese che porta il suo stesso nome. Le circostanze faranno di Blake un fuorilegge ricercato e un assassino.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,43 / 10 (68 voti)7,43Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Dead man, 68 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

StIwY  @  25/11/2018 15:18:24
   5 / 10
Deludente film. L'inizio è stato interessante ma poi........
La prima metà la si passa guardando Depp che dorme e l'indiano trippone farfuglia le sue boiate. A tratti sporifero. Sembra un mix malriuscito fra western, ed una sorta di viaggio filosofico ed onirico. Decisamente sopravvalutato, media troppo alta per questo film.

camifilm  @  07/04/2018 12:16:42
   5 / 10
Johnny Depp buona interpretazione.
Ambientazione western, ma non è un western.
Colomba sonora l'ho trovata noiosa e anche fastidiosa, monotona.
Storia lentissima, soporifera.

Non mi piace la scena dell'atto sesso orale, si poteva evitarlo, non ha motivo.

Film che non riguarderò. Troppo mistico.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

2 risposte al commento
Ultima risposta 25/11/2018 15.19.31
Visualizza / Rispondi al commento
ferzbox  @  25/07/2015 18:07:45
   7½ / 10
Definire Western quest'opera di Jim Jarmusch è assai azzardato,nonostante l'ambientazione e il periodo in cui si svolge il film sia esattamente quello, nonostante i vari personaggi che compongono la pellicola siano pellerossa,bounty killer e fuorilegge.....quindi catalogare "Dead man" nel filone western non sarebbe neanche sbagliato in realtà.
Il discorso è che in questo caso non si parla dei film con John Wayne o Clint Eastwood,ma di un opera d'arte vera e propria,significativa e profonda,girata in modo onirico ed evocativo,utilizzando addirittura un sottile velo ironico quasi impercettibile che rendono la pellicola decisamente anomala e fuori dal comune.
Johnny Depp,inizialmente poco convincente,si dimostra poi appropriato alla parte in realtà,nel ruolo di questo "sfortunato" contabile di nome William Blake,ritrovatosi coinvolto nell'omicidio di due persone "importanti" (per qualcuno) e costretto a vivere una vita da fuggiasco insieme ad un indiano di nome "Nessuno" ,suo ammiratore perchè convinto che sia il famoso poeta omonimo William Blake.
Il film è interamente girato in bianco e nero..già questo basterebbe a rendere la pellicola particolare,oltre al fatto che le varie scene che si vedono durante la progressione del film sono sempre separate tra loro con una dissolvenza in nero,come se fossero tutte piccole parti di un teatrino....un teatrino senza una vera e propria forma e dove è possibile combinarsi con situazioni diverse e spiazzanti; si tratta di eventi da film western,ma mai visti così....una fusione tra film d'autore e avventura dove la fa da padrone,il più delle volte,la grande spiritualità di "nessuno", mentore del suo compagno William....il suo compagno William Blake....che dovrà arrivare alla fine del suo viaggio per prendere coscienza di chi è veramente e di cosa gli sia successo....
In pratica si parla di una pellicola molto particolare,a tratti pure strana,ma interessantissima nel suo concept....chi apprezza un minimo il western può dargli tranquillamente un occhiata per scoprire cosa ne pensa di questa pellicola più evocativa....se non si ama il western fa lo stesso,è sempre un film da vedere,anzi,forse lo si apprezza anche di più perchè privi di alcuna aspettativa.
Nel cast sono presenti pure Alfred Molina e Lance Henriksen,quest'ultimo in un ruolo pure azzeccato...

6 risposte al commento
Ultima risposta 28/07/2015 13.53.11
Visualizza / Rispondi al commento
Oskarsson88  @  07/04/2015 02:06:47
   7½ / 10
Bell´uso del bianco e nero e della colonna sonora, anche se come genere il western non mi ha mai gasato! Comunque bella pellicola!

GianniArshavin  @  09/07/2014 13:29:56
   5 / 10
Mi dispiace per i tanti estimatori di questo film ma per stavolta Jarmusch mi ha deluso e proprio con uno dei suoi lavori più amati.
Ho apprezzato molto l'idea originale e sperimentale di base , mi hanno colpito una colonna sonora fantastica , una fotografia in B/N davvero evocativa e mi sono piaciute le prove attoriali ed alcuni dialoghi davvero brillanti disseminati durante il film.
Purtroppo malgrado questi innegabili pregi l'opera non mi ha coinvolto , emozionato o fatto divertire. Le premesse erano buone ma un ritmo lento oltre ogni limite sopportabile , una ridondanza nello sviluppo della storia troppo eccessiva e svariati punti morti hanno reso ostica non poco la mia visione.
Con il precedente "Daunbailò" Jarmusch mi aveva fatto ridere mentre con "Dead man" mi sono perlopiù annoiato. Peccato.

DogDayAfternoon  @  01/06/2014 17:42:57
   5½ / 10
Abbastanza affascinante l'atmosfera e l'ambientazione risaltate dal bianco e nero, ottima la musica di Neil Young che si sposa a meraviglia con il film. La prima mezz'ora tutto sommato scorre velocemente, le situazioni che si vengono a creare sono interessanti: dalla fuga in poi però il film prende un'altra piega, diventa via via sempre più pesante e ridondante e nonostante qualche buon dialogo qua e là la noia ha presto il sopravvento.

Sicuramente non è facile da valutare, ha i suoi aspetto positivi ma è tremendamente difficile arrivare alla fine.

5 risposte al commento
Ultima risposta 02/06/2014 19.58.14
Visualizza / Rispondi al commento
_Hollow_  @  01/05/2014 04:06:29
   10 / 10
Woah!

Mi ha ricordato molto El Topo di Jodorowski, se non fosse che questo m'è piaciuto molto di più.
Raggiungerebbe la perfezione anche solo grazie al bianco e nero e alla colonna sonora di Neil Young. Trascendentale.

"Questa pistola sostituirà la tua lingua. Imparerai a parlare per mezzo di essa. E le tue poesie da ora in poi saranno scritte col sangue."

"... Nessuno! ... Io non fumo!"

2 risposte al commento
Ultima risposta 01/05/2014 16.13.57
Visualizza / Rispondi al commento
Eddie993  @  20/07/2013 12:41:28
   9 / 10
Un film semplicemente meraviglioso, il percorso spirituale di un uomo (un magistrale Johnny Depp in uno dei suoi migliori personaggi) circondato da personaggi a volte assurdi, a volte bidimensionali, a volte surreali, ma tutti estremamente efficaci nella descrizione di un West selvaggio e disumano. Ambientazione che non è più quella dei film western Hollywoodiani, ma una complessa metafora dell'interiorità del personaggio.
La colonna sonora è un'improvvisazione di chitarra di Neil Young su un tema di poche note. Azzeccatissima col film ed incredibilmente bella.
A mio parere il capolavoro assoluto di Jarmusch.

MonkeyIsland  @  08/07/2013 01:51:55
   9 / 10
Grandissimo film di Jarmusch.
Fotografia in b/n splendida, tutto il cast in stato di grazia su tutti mi sento di citare il grande Henriksen e Depp.
Un gran western atipico e molto visionario, la colonna sonora inoltre è magnifica.
Solo qualche giorno dopo che lo vidi mi resi conto di aver assisto non a un semplice film ma a un capolavoro.
Imperdibile.

2 risposte al commento
Ultima risposta 08/07/2013 14.50.03
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento Zazzauser  @  20/03/2013 03:42:19
   5 / 10
Jarmusch vuole chiaramente infrangere gli schemi del cinema western, gioca con atmosfere che paiono uscite da un bizzarro incrocio fra Sam Peckinpah e Cormac McCarthy, e condisce tutto con una secchiata di rimando allegorico/religioso/spirituale di cui mi sfugge il significato.
I misteriosi personaggi comprimari mi sono parsi molto simili alle macchiette tarantiniane (i tre banditi capitanati da Billy Bob Thornton in particolare): ondeggianti tra il simbolico e il comico, delineati con uno spessore di cui probabilmente solo il regista si accorge e soprattutto interpretati da attori di grosso calibro relegati a ruoli marginali giusto per il piacere della presenza nel cast.
Non si capisce il senso del viaggio spirituale di questa sorta di doppelganger di William Blake (sperando che il significato non si celi dietro la figura del vero poeta): presa di coscienza ed accettazione del proprio destino?
Non noioso, ma molto lento e frammentario, scandito solo dalla chitarra sporca e distorta di Neil Young (plauso alla bellissima colonna sonora, completamente improvvisata) e sicuramente girato bene, fra continue dissolvenze ed un bianco e nero di forte carica espressiva: ma decisamente troppo schiavo dello stile (come i lavori di Tarantino, guarda caso).
Quasi due ore di delirio psichedelico che personalmente mi hanno detto poco e nulla.

Badu D. Lynch  @  01/03/2013 22:21:49
   9 / 10
Tra i migliori film degli anni 90. Solo la colonna sonora di Neil Young è un capolavoro. Una pellicola magnetica e fascinosa. Questa è poesia pura, poesia incompresa.. Melodicamente intimo..

Il capolavoro di Jim Jarmusch

Invia una mail all'autore del commento Suskis  @  17/10/2012 17:57:44
   8½ / 10
Film notevole, con un cast eccezionale, una gran fotografia ed una perfetta colonna sonora. Ha forse il difetto di essere disseminato di indizi (anche palesi) di quel che le tante simbologie potrebbero significare, facendo cadere lo spettatore nella tentazione di ricavare una netta spiegazione alla storia.
Resta un film sulla morte e la decadenza del mondo dei bianchi, che termina in questo West in disfacimento. Mi ha ricordato il Peckinpah di Pat Garrett & Billy the Kid (ma pure Kitano!) E'come una dissolvenza di 2 ore, dentro un delirio affascinante. Merita sicuramente.

1 risposta al commento
Ultima risposta 17/10/2012 19.14.26
Visualizza / Rispondi al commento
manuakacoach  @  23/07/2012 22:35:22
   9 / 10
Sarà anche lento ma è ricco di pathos e se ci si lascia coinvolgere non annoia per niente. Chi vuole vedere un vero western deve rivolgersi altrove. Grande fotografia e un bianco e nero azzeccatissimo...cult!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  26/04/2012 18:14:08
   3 / 10
Ottima fotografia e storia abbastanza originale ma il film è di una lentezza esasperante e nonostante la breve durata riesce ad annoiare come non mai. Oltre alla fotografia mi è molto piaciuta anche la colonna sonora ma il solo aspetto tecnico non può salvare un film che a mio avviso è terribilmente noioso.
Vedendo gli altri voti mi accorgo che sono uno dei pochi a pensarla così, per la verità io non sono un grande amante del western ma questo film è uno dei più brutti che ho visto di questo genere. Mi dispiace per Lance henriksen che reputo un ottimo attore.

2 risposte al commento
Ultima risposta 18/10/2012 11.29.43
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento kampai  @  23/02/2012 14:33:18
   8 / 10
un gran bel film dove il "western" è solo il paesaggio dove si muovono i personaggi.film che narra la vicenda di blake, anonimo contabile, che si trasforma ed evolve nel segno della morte e dell'accettazione di questa.gli attori sono tutti bravissimi, diretti in modo sublime, si muovono in un microcosmo di crudeltà e rassegnazione, nel mondo violento da loro vissuto.film lento ma non noioso.grande nessuno, sorta di traghettatore di anime perdute, che accompagna blake verso il suo destino di dead man.bellissimo, ma da guardare con attenzione

TheLegend  @  09/12/2011 17:38:11
   6½ / 10
Originale,con trovate geniali e ottimi attori.
Peccato che risulti estremamente lento e a tratti noioso.
Credo che lo guarderò una seconda volta,magari cambierò idea.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  15/11/2011 17:05:49
   8½ / 10
Un western esistenzialista di rara potenza realizzato come al solito con grande maestria da Jim Jarmusch.
Lo stile è lento ma mai noioso e Jarmusch ha la rara abilità di rendere i suoi lavori incredibilmente intimi. Pieno zeppo di dissolvenze, permeato da un bianco e nero affascinante e da lunghi silenzi alternati a dialoghi mai banali, Dead Man è una storia di accettazione. Accettazione della morte prima di tutto, e di crescita in secondo luogo. Il passaggio che riesce a comunicare con forza un Depp bravissimo che da timido e spaventato giovanotto che si reca a Machine si inoltra in un cambiamento profondo che parte dall'incontro con la paura della morte, e poi con l'indiano Nessuno. Blake diventa una sorta di reincarnazione del vero Blake, il poeta, e uccide togliendo la vita senza più alcuna paura per prepararsi all'ultimo viaggio.
Non manca l'humor eccentrico, rappresentato in questo caso dai tre cacciatori di taglie che si mettono sulle tracce del giovane Blake, ma anche un humor che sa essere nerissimo (vedere per credere due sequenze, una in cui una testa viene letteralmente spappolata e l'altra successiva di cannibalismo!).
Ma niente paura: Dead Man riesce a non assomigliare a nulla di ciò che avete visto o in passato, e vedrete in futuro.

Nessun tipo di cliche da far west accompagna le peripezie di Depp, anzi si potrebbe dire che il west non è nient'altro che una frontiera come un'altra per Jarmusch, che questo suo film sia come gli altri suoi lavori un'opera che oscilla al di fuori del tempo, di qualsiasi tempo. Non c'è romanticismo ma è affascinante come non mai questo modo di fare cinema tutto personale che racconta una parabola che potrebbe essere pessimista e angosciante senza mai tuttavia causare sgomento; c'è sempre una sensazione lieve e di sicurezza nonostante tutto (le pallottole, i morti, gli agguati, la violenza), portati da una barca su un fiume placido e tranquillo verso la nostra ultima meta, una barca che viaggia già su un altro mondo mentre fuori sparano, ma noi ormai non sentiamo più nulla se non la calma, non ci interessa più niente perché stiamo arrivando a destinazione. Amen.

clint 85  @  29/08/2011 15:19:42
   6½ / 10
Originale ma non eccelso...
Sempliciotto ma allo stesso tempo intrigante...

guidox  @  28/08/2011 19:08:08
   7½ / 10
western atipico dalle atmosfere noir, con un tema musicale che accresce quel senso di onirico che pervade tutto il film.
quello che mi aspettavo di positivo da Il Grinta dei Coen, con le dovute proporzioni, personalmente l'ho trovato qui.
grande come sempre Johnny Depp, bene gli altri.
consigliato a chi ama i film western, che se non c'è lentezza e ritmo lento, non sono veri western.

PignaSystem  @  19/07/2011 22:29:42
   8½ / 10
Un film difficile da descrivere: sembra basato sul silenzio, anche se i dialoghi non mancano e sono tutt'altro che superflui. Il personaggio silenzioso di Depp (bravissimo) e l'amico indiano sono una delle coppie più strane che si siano mai viste... Il finale è un punto di domanda, ognuno gli dia la propria interpretazione.

genki91  @  06/07/2011 14:24:58
   6½ / 10
Bella la trama, bravi gli attori, ma...LENTO, LENTO, LENTO!!!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Anteros  @  03/02/2011 00:29:08
   9½ / 10
Appena finito, ho avuto voglia di rivederlo.
La fotografia, i tempi morti, il "dead man", le musiche di Young, Jarmusch e il suo modo di muovere la macchina da presa.
E' come guardare un pittore che dipinge un quadro infinito.



Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

biosman2010  @  13/01/2011 00:41:05
   8 / 10
Mi accodo anch'io ai numerosi commenti positivi, sono rimasto colpito per la singolarità del film in ogni sua componente : trama, b/n, colonna sonora.
Ottimo cast nonchè interpretazione.

charles  @  12/01/2011 22:23:47
   7½ / 10
Film poetico e pieno di spunti, splendida fotografia, ottimo Johnny Depp prima della svolta infantile e commerciale.
Il viaggio del protagonista verso il suo ineluttabile destino, in una terra di frontiera onirica, lugubre e spietata trasmette inquietudine, e la tecnica narrativa, ossia l'insieme di tanti brevi episodi distinti, ricorda il racconto biblico.
Un film che mi ha davvero convinto solo dopo averlo rivisto, ma ne è valsa davvero la pena.

Ond.  @  28/10/2010 11:38:54
   10 / 10
Western strepitoso, onirico, metafisico, allucinato.
Regia perfetta, cast strepitoso, fotografia di Robby Muller splendida, colonna sonora di Neil Young bellissima (una delle mie preferite di sempre) che si adatta magistralmente alle immagini e viceversa.
Con questo film Jarmusch tocca una delle sue vette d'autore (che bisserà col successivo Ghost Dog).
Sprazzi di poesia bizzarra, nichilismo (mai gratuito, sempre funzionale), per questo viaggio iniziatico verso la morte, che supera i "confini" del genere per riflettere sulla Fine.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Drugo.91  @  06/10/2010 19:50:13
   8 / 10
poetico e malinconico western atipico
ottimo il bianco/nero,
e molto bravi anchegli attori, Depp poi è incredibile
consigliato!

RedPill  @  06/08/2010 17:18:24
   6½ / 10
Traversata di uno spaesato Johnny Depp, nei panni di un giovane contabile di Cleveland, nelle desolate lande di un mondo selvaggio e senza regole, in cui, la vita di un uomo può valere meno di una manciata di piombo, e dove la sua importanza, è spesso commisurata alla sua pericolosità.Percorso, che marchierà a fondo la fragile personalità del protagonista, il quale, durante la sua avanzata, sia fisica che spirituale, avrà più di un'occasione per confrontarsi e mettere alla prova la propria persona.Film che procede lento e cadenzato, trascinandosi "ferito" fino all'epilogo, ma senza tuttavia annoiare; il ritmo è scandito da pause frequenti, e ripetuti silenzi, concedono ampi spazi ai "freddi e affilati" accordi di Young, enfatizzando così i dialoghi soprattutto nella seconda parte.Indubbiamente Jarmusch non si è fatto consigliare dalla fretta, curando particolarmente l'aspetto estetico, ed è proprio per questo motivo che la pellicola, così proposta, assume le moderne sembianze di un western dei nostri tempi, avvalorando una storia, che se avesse "patito" una realizzazione un pò più anonima, non avrebbe certamente ottenuto gli stessi risultati.Sufficienza piena quindi, in merito all'intelligente regia e alle abilità interpretative del cast, capaci di rendere interessante un soggetto che forse, tanto interessante non sarebbe stato.

corvo4791  @  13/06/2010 16:29:09
   3 / 10
Lo vidi al cinema quando uscì nel 95. Armato di tutte le migliori intenzioni mi ritrovai parecchio deluso. Metà della mia comitiva si addormentò (sul serio) nel cinema. Definirlo un film noioso fino all'impossibile é davvero fargli un complimento. C'é da dire che io amo i film dall' incedere lento. Ho adorato il Jesse James di Andrew Dominik e Balla coi Lupi di Kevin Costner ma questo noiosissimo e velleitario "western" é davvero inaccettabile.
Salvo la fotografia e Depp, quindi 2 punti in più. Non di più.

Manu90  @  13/06/2010 14:33:02
   7 / 10
Un wester atipico, onirico e dallo stile insolito. Bravissimo Depp.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Ciumi  @  11/05/2010 17:47:12
   8½ / 10
Western insolito, e insolitamente bello.
Procede, quasi, in maniera ondivaga, con lentezza ipnotica, con andatura sinuosa.
Cita Blake e del poeta prende la visionarietà mistica, e la fonde con la spiritualità indiana, dissacrandole entrambe, senza però offenderne le grandi suggestioni.

Un viaggio, non più nella vivacità dei colori, tra vita e morte, dal bianco verso il nero.
Ultimo e iniziatico, è cadenzato dalle note di una chitarra - davanti a una concretezza che, ad ogni fine sequenza, sfuma e si smaterializza.
Una culla mortuaria. L’oscillare di una barca sopra l’onda pacifica. L’andare dove vanno le acque di un fiume.

Invia una mail all'autore del commento Steppenwolf  @  03/04/2010 17:34:41
   7 / 10
Western atipico e grigio, letteralmente. Jim Jarmusch gira un film - da molti frettolosamente considerato un capolavoro - che a mio avviso è piacevole, anche se un po' lento e a volte pecca di presunzione poetica forse un po' stentata. Bellissimo invece il personaggio interpretato da Depp ed il suo metaforico viaggio verso la Morte, unica meta certa dell'uomo.

topsecret  @  07/01/2010 10:32:59
   6 / 10
Western poco tradizionale questo di Jarmusch, girato in bianco e nero ed interpretato tra gli altri da un giovane ma coriaceo Johnny Depp.
Ritmo non sempre eccelso e visione che personalmente non è risultata fluida, storia che mi ha coinvolto poco seppure non priva di particolarità.
Nota più positiva delle altre la musica di Neil Young, rozza e graffiante.

gandyovo  @  29/12/2009 17:46:17
   7½ / 10
davvero un bel film.

LionelCosgrove  @  10/11/2009 11:51:26
   7½ / 10
Davvero un ottimo film, in piùù iggy pop è proprio una perla!!!
Ho pure scoperto che in "nessuno" degli articolo 31 c'è una citazione a questo film.
Pochi attori avrebbero retto un film così. grazie johnny deep

bulldog  @  16/07/2009 11:35:23
   8½ / 10
Bellissimo.

3 risposte al commento
Ultima risposta 08/07/2010 11.21.34
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  29/06/2009 15:45:30
   8 / 10
Com’è lontano il vecchio West di Jarmusch da quello che abbiamo imparato a conoscere tramite innumerevoli pellicole.Il regista trascende il genere,lo plasma a proprio piacimento per illustrare una storia che fonde poesia con note grottesche,follia e senso di solitudine.Le malinconie di luoghi inquietanti dove il destino,per quanto si tenti di sfuggirgli ,è spietato,attraversano la pellicola con lentezza ed irruenza,alternate in un ballo dai tempi dilatati in cui ci si può soffermare ad osservare con attenzione il mondo in cui Jarmusch ci immerge con invidiabile accuratezza.
Il giovane William Blake, omonimo del noto poeta,braccato e forse senza speranza, viaggia incontro all'inevitabile divenendo sempre più simile al contesto che lo circonda.Finisce sotto l’ala protettrice del pellerossa Nessuno,valoroso combattente ma anche filosofo dalle massime astruse.
A rendere ancor più intrigante il tutto è l’approccio a tratti divertito e sopra le righe,al fine di rendere incatalogabile un film che poggia su sensazioni e suggestioni mirabilmente sottolineate dalla chitarra di Neil Young.
Lo splendido bianco e nero adottato rende ancora più straniante una pellicola opulenta di rimandi e citazioni,che trova nel volto spaesato di Johnny Depp un perfetto specchio nel quale trovare effimero conforto.
Il finale è subdolamente rivelatorio,la natura di chi ha affrontato questo viaggio si palesa ma non tutto è di facile comprensione.Il gioco intellettuale di Jarmusch non è per nulla compiaciuto o elitario,è invece uno spaccato dalle numerose influenze in cui ci si dimena alla ricerca di un appiglio che arriva strappandoci via definitivamente le esili certezze acquisite.
Molto sottovalutato è uno dei migliori film sfornati dall’eccentrico regista che in questo caso propone una storia itinerante in cui il puzzo della morte si insinua metro dopo metro,come un segugio ostinatamente alle calcagna dei protagonisti in viaggio verso una fine che potrebbe essere solo l’inizio di un nuovo sogno (incubo).

2 risposte al commento
Ultima risposta 30/06/2009 09.21.57
Visualizza / Rispondi al commento
checcomalas  @  18/06/2009 00:49:51
   7½ / 10
film particolare, molto visionario direi...va seguito bene, ma comunque un bel film

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gatsu  @  23/05/2009 15:31:52
   8 / 10
Un mix di follia.
Un western ( se così si può chiamare ) ambiguo e terribilmente allucinato. Si notano molti riferimenti a western del passato e a deliri più recenti, come Lynch. Una buonissima trama sviluppata molto bene che racchiude un pò il cinema del secolo trascorso. Neil young ha fatto la colonna sonora assolutamente coinvolgente e bellissima. Bianco è nero mai fastidioso. Vi invito a dargli un'occhiata.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  27/03/2009 00:45:45
   8 / 10
Sia pure nella sua atipicità, è difficile definire questa pellicola di Jarmusch un film western. E' un vero e proprio viaggio in una dimensione onirica e allucinata quello del protagonista Depp verso l'unica conclusione logica: l'accettazione, attraverso il raggiungimento della consapevolezza, di essere un dead man, un uomo morto. Ricco di riferimenti letterari, situazioni e dialoghi a volte surreali, il film di Jarmusch si avvale di una magnifica la fotografia in bianco e nero molto nitido che mette in risalto in misura considerevole l'atmosfera morente del paesaggio, unita ad una colonna sonora strepitosa di Neil Young che ci fa sussultare dalla natura in fondo meditativa del film.

donfabios  @  29/11/2008 14:58:59
   8 / 10
western insolito, psichedelico e onirico, condito da scene di ironia e grottesco. Forse non troppo riuscito l'insieme di citazioni e rimandi artistico-religiosi come l'omonimia tra il protagonista e il poeta william blake. Forse un po' troppo lungo e dilatato e colonna sonora a volte fastidiosa. Nonostante tutto un film con scene magistrali, sceneggiature importanti e discreta caratterizzazione dei personaggi.

Bob Marley  @  27/10/2008 13:25:44
   7½ / 10
molto bello! bianco e nero pefetto per questo film..poesia pura..

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  19/05/2008 10:59:39
   9 / 10
Presentato a Cannes nel 1995 questo western grottesco firmato Jarmusch è una vera e propria perla. Un bianco e nero perfettamente fotografato da R. Muller, un'ottima colonna sonora firmata Neil Young, degli attori decisamente carismatici a partire da William Blake alias Johnny Depp.
Un film poetico e riflessivo, in alcuni momenti addirittura comico (si veda l'insistenza della ricerca del tabacco), un viaggio introspettivo verso la morte.
Jarmusch non manca di firmare il film con la continua scelta della dissolvenza.
Da vedere.

Taguchi  @  14/05/2008 22:28:19
   8½ / 10
Altro grande film di Jarmusch in un b/n funzionale alla storia che in realtà non è così importante... Un viaggio o forse un'esperienza nella morte e nella decadenza. Un west terribile e spietato, violento nell'essenza e nell'immediatezza dei suoi avvenimenti. Johnny Depp straordinario nel suo ruolo e una musica veramente perfetta.

Gruppo COLLABORATORI Zero00  @  13/04/2008 12:10:39
   9½ / 10
Film insolito, un western atipico, pieno di citazioni letterarie e cinematografiche, suggestivo e poetico, con significati nascosti e metafore evidenti. Un film sulla morte, una riflessione su un'epoca che finisce. Insomma, si avvicina al capolavoro. Depp formidabile e un Robert Mitchum cattivissimo. Da vedere più di una volta!

Qualcuno  @  08/02/2008 12:19:36
   7 / 10
Regia-7
Trama-7
Ambienti-6
Recitazioni-7.5
Note- Il film promette subito bene , nn lo definirei assolutamente un western perchè nn ha nulla se nn l''ambiente , la scelta del bianco e nero rallenta il film , già lento , ottima interpretazione di Deep , e atmosfera azzeccatissima , particolare ma apprezzabile!!!

Jumpy  @  14/01/2008 17:23:16
   7 / 10
Tecnicamente perfetto, ma, a mio parere, inutilmente lungo e troppo artefatto.
Merita, ad ogni modo, perchè presenta un vecchio West violento e spietato dominato da persone senza scrupoli e dalla dubbia moralità, molto lontano dai toni epici con cui lo descrivono i western tradizionali.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Invia una mail all'autore del commento EnglishRain  @  12/01/2008 14:46:30
   5½ / 10
Non sono riuscito a finirlo..e questo dice tutto..Bravo Deep. Un ottimo inizio che fa ben sperare...poi il film continua ed annoia..annoia..annoia..finchè non fermi il film..peccato.

taras bulba  @  02/01/2008 23:29:24
   6 / 10
Storia originalissima, bellissima fotografia, bella idea del bianco e nero trall'altro ottimamente realizzata, purtroppo il film, alla lunga, risulta un pò soporifero.

Gruppo COLLABORATORI Harpo  @  23/12/2007 20:49:32
   8½ / 10
"Dead man" è una chiarissima commistione di due generi cinematografici: il noir ed il western. Il film presenta la classica struttura del road movie: un lungo viaggio che serve al protagonista per "scoprire" il suo io. E ad aiutarlo ci sarà Nessuno. Dall'altro canto, invece, abbiamo personaggi da western classico (buoni (Depp, Nessuno) e cattivi (Bob Mitchum, i killer)) ed, al contempo, un'atmosfera tipicamente crepuscolare, con caratteristi che sembrano essere usciti fuori da saloon così sporchi che neanche Peckinpah avrebbe mai potuto immaginare (v. i tre cowboys che vogliono scoparsi Depp). Il tutto è poi condito con un humour nero assolutamente geniale che serve per sdrammatizzare l'atmosfera di pieno decadimento che si respira nell'aria. Insomma, ad oggi, l'ultimo grande esponente del cinema western americano.

6 risposte al commento
Ultima risposta 20/01/2008 19.27.12
Visualizza / Rispondi al commento
onda  @  06/10/2007 01:24:28
   7½ / 10
Il west di Jarmusch non rappresenta il mito della frontiera ma è il luogo tetro e assurdo di un viaggio nichilista verso la morte.
Filosofico e a tratti poetico non riesce però a combinare al meglio questi aspetti con alcuni eccessi grotteschi.

InSaNITy  @  28/09/2007 01:18:51
   8½ / 10
Oh, questo sì che è un bel film.. ed è il primo di Jarmusch che vedo.
Veramente ottimo, fuori dagli schemi, e molto molto affascinante..
La regia di Jarmusch ha veramente un grande stile. Azzeccatissima la scelta del bianco e nero, belli i contrasti, le continue dissolvenze. Incipit e finale ricercatissimi.
E' un film che forse punta più sulla forma che sui contenuti..ma va benissimo così.

Gruppo REDAZIONE K.S.T.D.E.D.  @  28/08/2007 13:56:13
   8 / 10
Da prendere come viene o da interpretare, questo "Dean Man" in ogni caso resta un film terribilmente affascinante che, attraverso una bianco/nero metallico, situazioni al limite del grottesco, personaggi improponibili ed atmosfere surreali, rende il viaggio di William Blake qualcosa di, a mio avviso, molto più vicino ad una sorta di espiazione pre-morte che ad un viaggio dalle caratteristiche semplicemente.. come dire.. strane.
Colonna sonora a dir poco stupenda, in simbiosi perfetta con tutto il resto. Nel suo essere quasi onnipresente, sembra anch'essa uno dei tanti personaggi del film.

Lory_noir  @  01/07/2007 14:06:32
   3 / 10
E' la prima volta che vedo un film in bianco e nero e di questo genere. Le scene che più mi sono piaciute (e forse le uniche), sono stae quelle delle uccisioni, spietate e fin troppo facili da compiere. Per il resto, non sarò poetico e drammaticamente sensibile, ma sono arrivato alla fine di questo film, che nemmeno dura molto, come un reduce di guerra; mi sn ritrovato distrutto pur vedendolo da appena svegliato dopo 12 ore di sonno. Devastante. Il mio voto non può essere nemmeno vicino alla sufficienza.

7 risposte al commento
Ultima risposta 05/12/2007 10.17.38
Visualizza / Rispondi al commento
keith...  @  24/11/2006 18:43:15
   9 / 10
Senza dubbio un film imperdibile...
Poetico, onirico, ironico, originale, drammaticamente bello...
Il bianco e nero rende benissimo l'idea del film che lascia sicuramente un segno nello spettatore. I fantastici personaggi reggono benissimo la storia e la colonna sonora di neil young è semplicemente perfetta.
Jim Jarmusch colpisce ancora...

zazza  @  28/08/2006 03:53:25
   5 / 10
Film a mio modo di vedere sopravalutato, sembra che tutti cercano di vedere quello che non c'è.. il film poteva essere poetico se aveva una durata molto minore.
Il film risulta lento e tutto scorre senza un senso preciso, un po a vanvera, delle idee le ho trovate di cattivo gusto e a tratti banali e scontate.
Il film oltretutto non ha una vera e propia forma e un continuo di sessuguirsi di avvenimenti in maniera del tutto casuale anche la musica non mi è piaciuta praticamente quel motivetto lo sentirete dall'inizio alla fine a intervalli di 5 minuti (snervante).
Il finale poi.. bah... dopo averlo visto mi sono chiesto "e tutto questo che senso avrebbe?"

3 risposte al commento
Ultima risposta 09/03/2008 16.09.58
Visualizza / Rispondi al commento
fio81  @  11/08/2006 23:25:11
   9 / 10
Poetico ed affascinante, ironico come la vita. Immenso Johnny Depp, un'interpretazione fantastica. Bravi anche gli altri personaggi. Meravigliose le inquadraure, in alcune scene sembra di sfogliare un album fotografico. Grande l'idea di girarlo in bianco e nero che rende le inquadrature ancor di più effetto. Credo sià l'ambiantazione western più realistica che abbia mai visto in un film. Memorabile la colonna sonara, che regala alle inquadrature e all'andamento lento del film il giusto peso.
Certo non per tutti, ma immenso.

Smiley  @  05/08/2006 09:21:49
   8 / 10
Bellissimo... un bellissimo viaggio onirico di grande atmosfera.

franx  @  26/05/2006 10:36:29
   7½ / 10
Secondo me il film più 'reale' del genere western che io abbia visto, senza eroi, senza duelli all'OK corral o pistoleri precisissimi/velocissimi, ma solo una manciata di sbandati in una terra senza legge, dove tutti si sparano nella schiena, nessuno sopravvive, con indiani tutto fuorchè abbronzati puliti e muscolosi o con un qualche tipo di 'filosofia superiore' (vedi balla coi lupi) e fango dapertutto.
In alcune parti un po' lento a volte. Vagamente soporifero. Ma comunque, secondo me, molto vicino alla realtà.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

3 risposte al commento
Ultima risposta 10/03/2007 20.54.44
Visualizza / Rispondi al commento
Someone  @  13/04/2006 13:37:03
   7 / 10
Bello! Drammatico,grottesco ed onirico allo stesso tempo. Jodorowsky insegna?

1 risposta al commento
Ultima risposta 29/11/2008 15.05.20
Visualizza / Rispondi al commento
compeed  @  13/03/2006 14:02:03
   7½ / 10
Non e' il mio genere preferito anche se a mio parere nn si puo' nn apprezzare il perfetto uso del bianco e nero e l'interpretazione di Deep.
E'm un western nn banale ed ho apprezzato particolarmente l'utilizzo di una colonna sonora monotematica che si miscela molto bene con i tempi di questo film.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Andre85  @  25/02/2006 02:23:06
   8 / 10
la scena iniziale è ipnotizzante, e il bianco e nero è troppo bello.
la trama mi ha ricordato molto il recente (e pessimo) blueberry, il film poco a poco si spegne e la mono-colonna sonora riempie abbastanza le palle, fino a quando l'indiano lascia blake accanto ad un albero, e qui chitarrista inizia a tirar fuori dal cilindro magie, e il flim aumenta incredibilmente di spessore.

straordinario johnny depp ma la voce da cartone animato che gli hanno messo è scandalosa

Gruppo COLLABORATORI bungle77  @  06/12/2005 18:06:16
   9 / 10
Film più bello mai realizzato da Jarmush... geniale trasposizione del genere western... filmato in un bianco e nero stupendo... personaggi e situazioni improponibili vengono gestiti con maestria

mister_snifff  @  02/10/2005 02:06:48
   10 / 10
grande capolavoro western-demenzial-onirico

benzo24  @  06/06/2005 12:14:20
   5 / 10
il film più brutto di jarmush, pretenzioso e terribilmente noioso. La colonna sonora di Young è roba da dilettanti. Certo l’idea iniziale è buona ma secondo me è stata realizzata nel peggiore dei modi sia dal regista che dagli attori.

2 risposte al commento
Ultima risposta 25/07/2006 13.07.32
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Requiem  @  12/05/2005 09:42:09
   9 / 10
Questo film è davvero bello.
Si tratta di un Western stranissimo, che parla della violenza del mondo degli uomini in maniera davvero originale. Jarmush cita alcuni classici (tipo Hawks) e sopratutto Sam peckinpah, ma rilegge la fine dell'epopea del west in maniera del tutto originale, tra personaggi strambissimi (forse un pochino tarantiniani) , poesia e allucinazioni Lynchane.
"Dead man" si avvale di un bellissimo bianco e nero e di un cast pauroso. Depp è praticamente perfetto e questo è uno dei migliori film che ha fatto, poi ci sono una infinità di comparse eccellenti:Gabriel Bayrne, Dennis farina, Robert Mitchum, John Hurt, e poi anche Lance Hericksen nei panni dell'assassino cannibbale, Michael Wincott e anche Iggy Pop , bandito transessuale.
Alcune sequenze sono bellissime, tra cui, come ricordava Marco, l'incipit e la fine, ma anche molte molte altre.
Ma la cosa che davvero va ricordata è la colonna sonora, davvero splendida, di Neil Young, che rimane assolutamente impressa. La soundtrack di sto film è un capolavoro.

Un film eccezzionale, da vedere assolutamente, e completamente fuori dagli schemi.



1 risposta al commento
Ultima risposta 05/01/2006 21.50.00
Visualizza / Rispondi al commento
marco86  @  27/12/2004 21:26:15
   9 / 10
Dead man è un film splendido!Aiutato da una bellissima fotografia in bianco e nero e da un Johnny Depp impeccabile,Jarmusch racconta con un ritmo lentissimo il crepuscolo del West in una maniera del tutto particolare.Le scene d'antologia sono davvero tante,mas basta citare ad esempio la sequenza iniziale e quella finale.Stupende anche le musiche.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Skorpio  @  20/12/2004 21:13:25
   10 / 10
Una fotografia magistrale, dialoghi da fare invidia a Quentin Tarantino, personaggi parodistici o improbabili che fanno il verso a se stessi - come un Robert Mitchum mummificato dai contorni mitologici o un Iggy Pop transessuale che legge la bibbia a due timorati di dio facili a violentare e uccidere viandanti. Il ritratto di un West veramente selvaggio, sgraziato eppure puro nella sua semplicità - finalmente privo di quella patina di eleganti interpretazioni con cui il cinema hollywoodiano ha sempre voluto incorniciarlo. La impareggiabile colonna sonora di Neil Young che accompagna questo viaggio iniziatico e la magistrale interpretazione di Johnny Deep fanno di questo film un vero capolavoro.


1 risposta al commento
Ultima risposta 28/09/2007 01.24.29
Visualizza / Rispondi al commento
Quentin87  @  20/12/2004 11:36:24
   3 / 10
jim jarmusch è un idiota, sicuramente uno dei registi più sopravvalutati di sempre.
film noioso e patetico; jarmusch si crede poeta ma è solo uno sbruffone.

3 risposte al commento
Ultima risposta 23/02/2007 21.22.57
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)after midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghieraantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandgli anni piu' belligrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretiin the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnola vita nascosta - hidden lifel'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estatepicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarequeen & slimrichard jewellritratto della giovane in fiammerun sweetheart runsaint maudscherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccasorry we missed youspie sotto coperturaspiral - l'eredita' di saw
 HOT
star wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe gentlementhe grudge (2020)the lodgethe new mutantsthe other lambthey shall not grow old
 HOT
tolo toloun figlio di nome erasmusuna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivivariumvolevo nascondermiwaves

1004710 commenti su 43482 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net