fascisti su marte - una vittoria negata regia di Corrado Guzzanti, Igor Skofic Italia 2003
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

fascisti su marte - una vittoria negata (2003)

 Trailer Trailer FASCISTI SU MARTE - UNA VITTORIA NEGATA

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film FASCISTI SU MARTE - UNA VITTORIA NEGATA

Titolo Originale: FASCISTI SU MARTE - UNA VITTORIA NEGATA

RegiaCorrado Guzzanti, Igor Skofic

InterpretiCorrado Guzzanti, Andrea Blarzino, Marco Marzocca, Lillo Petrolo, Andrea Purgatori, Andrea Salerno

Durata: h 1.40
NazionalitàItalia 2003
Generecommedia
Al cinema nell'Ottobre 2006

•  Altri film di Corrado Guzzanti
•  Altri film di Igor Skofic

Trama del film Fascisti su marte - una vittoria negata

Girato in una cava nei pressi di Roma, racconta l'epopea del gerarca fascista Barbagli (Corrado Guzzanti) e dei sui fidi scudieri dall’arrivo sull’ostile pianeta rosso fino all’imprevisto epilogo passando per grandi scoperte, temerarie avventure, improbabili amori, incontri alieni, e perfino visioni mistiche...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,90 / 10 (60 voti)6,90Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Fascisti su marte - una vittoria negata, 60 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

mmagliahia1954  @  16/04/2018 18:08:43
   6½ / 10
Noioso ma divertente. Un ossimoro? No. Provate x credere.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Edgar Allan Poe  @  23/02/2014 21:47:26
   8 / 10
Beh, per quanto mi riguarda, nel suo genere è un gran bel film. Forse è poco coeso, e dà un pò la stessa impressione della prima pellicola su Fantozzi (tante gag messe insieme in una maniera che fa perdere unità alla trama). Però, sarà che questo tipo di comicità è proprio il più adatto a me, raramente ho riso così per un film. Le risate vanno scemando via via col passare dei minuti, e il film viene chiuso forse un po' troppo tardi (credo che un'ora e venti o poco più sarebbe stata sufficiente), ma nel complesso il film è tutt'altro che noioso, anche se giudicandolo dal punto di vista tecnico è difficile darne un parere decisamente positivo. La sua poca coesione si riflette infatti anche sullo stile fotografico, il film passa da un bianco e nero muto per poi arrivare alla fine ad essere a colori e con l'audio della scena.
Ma complessivamente lo consiglio, gran bel lavoro di Guzzanti, costante qualitativamente con le sue gag.

MonkeyIsland  @  18/06/2013 16:45:07
   7 / 10
Guzzanti è un genio della comicità ma questo film dopo un po' stanca visto che sono un sacco di sketch messi assieme.
Nonostante sembri un film destinato più alla televisione che al cinema riesce a divertire parecchio e alcune battute sono geniali.
Promosso.

Goldust  @  11/06/2013 10:45:07
   5 / 10
Partendo dagli sketch di una trasmissione televisiva Guzzanti porta sul grande schermo le bizzarre avventure di un ottuso manipolo di eroi fascisti, inviati nello spazio per conquistare il pianeta rosso. L'unica intuizione vincente è l'utilizzo del linguaggio tipico dei cinegiornali dell'epoca, gustoso e desueto allo stesso tempo ( esilaranti i continui rimandi all'improbabile avvenenza del Pini ) che però non basta per considerare riuscita l'operazione. I registi sono infatti indecisi sul taglio da dare al racconto e si passa dalla terza persona del cinegiornale alla prima persona del gerarca Barbagli, così come dal bianco e nero fintamente rovinato della prima parte ai colori seppiati della seconda. Si arriva all'epilogo con il fiato corto, sfiancati dalla staticità dell'azione e dal susseguirsi meccanico delle gag. Belli invece, nella loro semplicità, gli effetti digitali.

Sergio1984  @  10/06/2013 06:32:25
   3 / 10
Assolutamente deve piacere il genere, sicuramente dal voto si capisce che non è il mio.
Peccato non ci sia la categoria s.v.

Fifì  @  04/10/2012 01:57:20
   6½ / 10
Film inizialmente estremamente divertente ma troppo ricco di situazioni ed eventi sconnessi fra loro che tende a stancare lo spettatore quasi subito, troppa incostanza anche per il fatto che inzialmente i personaggi non parlano ma parlano solo il narratore ma successivamente, dopo circa 50 minuti di film improvvisamente cominciano a parlare anche i personaggi. Forse se organizzate in modo diverso le situazione, ovviamente con una cernita delle scenette più divertenti e con l'unica voce del narratore, rendendo anche il film più corto, a mio parere il risultato finale sarebbe stato migliore.

Invia una mail all'autore del commento Project Pat  @  03/05/2012 13:56:26
   7 / 10
Guzzanti e co mi stanno sulle balle, ma non per questo posso criticare il film. La voce fuori campo, ilare come poche, certe volte fa sbellicare, altre lascia indifferente, altre ancora annoia. A una certa non si vede l'ora di arrivare alla fine della pellicola, effettivamente un'ora e quaranta di continua voce fuori campo stanca ma tali moment un pò estenuantii, come già detto, vengono compensati con risate di gusto. A mio parere, sette è il voto giusto.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

bebabi34  @  04/10/2010 10:11:04
   6½ / 10
Humor particolare e forse troppo impegnativo per la durata del film. Il risultato è una pellicola divertente, a tratti spassosa, ma nel complesso troppo piena di situazioni troppo diverse e slegate.

RedPill  @  04/09/2010 20:21:08
   7½ / 10
La satira, in qualunque modo e ambiente essa venga espressa, rimane indubbiamente una forma d'Arte (pre)potente – e come tale, maggiormente soggetta a critiche e perplessità da parte del pubblico –.Considerando quindi l'atteggiamento ridicolizzante su cui una proposta di questo tipo getta le proprie basi, fondamentali e imprescindibili sono due requisiti da parte di chi osserva, ossia, un minimo di cultura riguardante l'argomento trattato e una condizione mentale adeguata, in grado di percepire in maniera positiva e non ostile, la tipologia dell'opera e il significato, soprattutto lessicale, di ogni sua sfumatura... in assenza dell'uno o dell'altro, questa, verrà ignorantemente considerata come un'inutile e insensata critica politicante, legata ai colori di qualche bandiera.Fascisti su Marte è ben altra cosa invece, è la geniale allegoria patriottico-circense di sei artisti – tra i quali spicca incontrastato il volto del poliedrico Guzzanti (interprete, sceneggiatore, soggettista e regista) – che confezionano a mo' di documentario, un quadro esasperato e pittoresco sull'ideologia fascista.Accompagnato per tutta la sua durata dalla voce narrante dello stesso C.G., sulle note di brani e inni tratti direttamente dal canzoniere del ventennio (Vincere, Divina patria, Africanina, Duce a noi, ecc.), il film si concentra in particolar modo sull'aspetto terminologico adottato, fondamentale, in quanto principale elemento caratterizzante.Però, – c'è purtroppo un però – non si può negare un'evidente involuzione di contenuti a partire dalla seconda metà della pellicola, che fa sorgere qualche interrogativo; non tanto a livello stilistico, che resta Unico e inalterato, ma riguardo la necessità di inserire alcune scene che "ristagnano" un pò sul piano dell'intrattenimento, sollevando qualche dubbio, legato in primis alla durata dell'opera stessa. Ovviamente ciò, benché influente sul risultato complessivo, non può comunque comprometterne in maniera definitiva il giudizio finale, che rimane quindi ampiamente positivo.

Andrewtheboss  @  23/05/2010 18:45:00
   1 / 10
Capisco la tipologia di film...critico, satirico, irriverente, particolare.
Ma non lo trovo né intelligente, né comico.
Odioso... ecco il termine esatto, fastidioso.
Tanto che non sono riuscito a finire di vederlo.

Purtroppo attori (provenienza teatrale) e registi sono morti...tutti.
E ci restano queste ciofeche cattocomuniste ridicole e inutili.

6 risposte al commento
Ultima risposta 02/05/2012 18.30.10
Visualizza / Rispondi al commento
paride_86  @  25/04/2010 21:12:09
   7 / 10
Realizzato a partire da alcuni sketch televisivi, "Fascisti su Marte" è una satira feroce e ilare sulle camicie nere e sull'Italia mussoliniana e berlusconiana.
Alla lunga il film stanca, però non si può non apprezzarne la genialità di alcune trovate, l'intelligenza del messaggio di fondo e persino le scenografie retrò.

gandyovo  @  05/02/2010 17:33:31
   6½ / 10
non scrivo adoro perchè odio dire adoro ma il senso è quello (ah ah) guzzanti: fascisti su marte, il caso scafroglia etc., ma il film mi ha un po' deluso, meglio gli sketch a piccole dosi. ovviamente ci sono dei momenti esilaranti. comunque guzzanti è oltre.

marfsime  @  28/12/2009 15:20:09
   3 / 10
Mi spiace stroncare la buona media..ma sinceramente definire quest'opera un film è troppo. Come ha detto qualcuno sembrano più una serie di sketch uniti tra di loro più che un film vero e proprio. All'inizio va anche bene..la satira è apprezzabile..però un'ora e quaranta circa di questo tipo di satira alla fine stanca..ed arrivare alla fine è veramente dura..io non lo consiglio.

Nikilo  @  23/11/2009 19:46:57
   8½ / 10
Non so se è proprio corretto definirlo " film ", sembra più una specie di raccolta di più cortometraggi, messi uno di fianco all'altro, almeno questa è l'impressione che mi ha suscitato; però non si presenta niente male, anche sul grande schermo, facendo tranquillamente la sua bella figura.
Certo, non rimanere colpiti dalla pellicola in se, sarebbe abbastanza scandaloso, Fascisti su Marte trasuda un' unicità che non si può non cogliere, e soprattutto una raffinata bellezza.
I miei complimenti, all' uso della voce di narrazione fuori campo, in stile studio Luce, la scelta dei vocaboli, è davvero ben curata, sembra davvero di assistere ad un documentario di quell'epoca. L'unica pecca che mi viene da puntualizzare è che si potevano evitare tutti i dialoghi dei personaggi, mantenendo una linea unica dall'inizio alla fine, con solo la voce fuori-campo, ed i sottotitoli stile Charlie Chaplin.
Su Guzzanti c'è ben poco da dire, è semplicemente perfetto nel ruolo che copre, bravi anche gli altri, ma niente di più. Da apprezzare anche l'intera colonna sonora caratterizzata dai canti fascisti, che completano il quadro senza essere di troppo; da notare ad esempio che " all'armi " viene messa solo in determinate situazioni nella quale i personaggi si vengono a trovare.
Per quanto riguarda la storia, è assolutamente palese la satira sul periodo fascista, e in più punti anche sulla nostra recente politica italiana, e non c'è bisogno di precisare a chi si stia riferendo nello specifico ( ahahaha ).
Fa davvero piacere poter dire che esiste ancora qualche eccezione, in uno scenario di sole porcherie; infatti sono rimasto piacevolmente sorpreso.
Anche se dopo un po', superata la metà comincia a calare di livello, e l'effetto trainante tende ad attenuarsi, ( forse perchè la pellicola si riempie di più contenuti ) risultando essere un po' più duro da seguire ( nulla da dire invece al finale che ne racchiude in sé tutto il significato, davvero stupendo ), Fascisti su Marte, si dimostra essere un film con tutti gli attributi: divertente, ironico, geniale e soprattutto altamente irritante.
Di sicuro anche se si presenta come una commedia, non è certo destinata a tutti, in quanto si basa interamente su fatti storici, e se non si ha un buon bagaglio, si rischia di non comprendere tutte le sfumature, che caratterizzano la storia, perciò non so se consigliarlo a chiunque.

" La dittatura è un sistema per opprimere il popolo, la democrazia è un sistema per costringere il popolo a opprimersi da solo. " cit.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Blutarski  @  17/09/2009 11:53:10
   9 / 10
Finalmente sono riuscito a vederlo anche se con notevole ritardo e devo dire che è un capolavoro assoluto di comicità soprattutto nella prima parte. Certo 'cala' un pò nella seconda parte questo è evidente ma rimane comunque un film geniale. Penso che qui come non mai si vede la genialità di uno dei più grandi artisti che abbiamo nel nostro paese: Corrado Guzzanti. La genialità di quest'uomo e la raffinatezza della sua satira è semplicemente sublime, pochi come lui in Italia ci riescono. Pensate a tutti i personaggi che ha interpretato da Mario Scafroglia al Conte in Boris, da Funari a Vulvia, semplicemente un mito. Il film è ben curato sotto tutti gli aspetti, c'è persino qualche strizzata d'occhio al Flyng Circus dei Python e qualch. Assolutamente da non perdere questa perla di VERA satira italiana.

CitizenKane  @  06/08/2009 17:12:20
   8 / 10
Divertentissima parodia dei cinegiornali del ventennio
A tratti può risultare noioso, ma preso nella sua totalità è un ottimo film

bulldog  @  04/08/2009 23:43:06
   5 / 10
Noioso,finchè eran sketch ironici sulle metodolgie dittatoriali nella trasmissione 'il caso scafroglia' eran anche simpatici,farci un film mah..

Neu!  @  14/04/2009 16:04:02
   3½ / 10
è davvero difficile commentare questo film. molto divertente nella parodia dei toni utilizzati nel periodo fascista, anche se alla lunga stanca... tutto il resto, però, è davvero meno di zero. tremila le scene inutili; ma il colpo di grazia viene dato dall'indecente finale. peccato. questa è la prova eclatante di come sia facilissimo farsi sfuggire dalle mani un film e trasformarlo involontariamente in un obrobrio. d'altronde non tutti possono fare i registi; non basta essere dei bravi ed intelligenti comici per fare un buon film. il cinema è una strana cosa, saperlo fare è una dote quasi completamente staccata dal resto. mi dispiace...

wallabe  @  14/04/2009 15:49:48
   8 / 10
non ho mai visto gli sketches in tv (non abito in italia e non prendo la tv italiana), ma il film mi e' piaciuto molto!
estremamente ironico, interessante la tecnica di produzione come se fosse uno dei documentari dell'Istituto Luce degli anni 30!
forse perde un po' di colpi verso la fine, ma nel complesso rimane un film che consiglierei (e consiglio indipendentemente dalle idee politiche, ovviamente evitando i votanti di estrema destra)!

Filippo82  @  28/10/2008 23:31:18
   5½ / 10
L'ho appena finito di vedere e la prima cosa che mi viene da dire è che è veramente troppo lungo che secondo me fa passare l'ottima realizzazione in secondo piano.

La storia è sicuramente divertente, ma non sempre.
La voce fuori capo è carina all'inizio ma dopo un'ora e senza nessun altro dialogo non si regge veramente più e mette a dura prova la pazienza.

Se fosse durato la metà sarebbe stato molto più divertente anche perchè certe situazioni mi sono sembrate troppo annacquate per fare ridere fino alla fine.

derkonig  @  11/07/2008 18:16:42
   6 / 10
Tralasciando idee politiche dato che è un sito sulla cinematografia, il voto è puramente stilistico. Idee ottime come la voce fuori campo da cinegiornale del ventennio, la storia del "pianete rosso e quindi nemico", tutta la mania per i vari acronimi.... molto bello. Purtroppo è tirato per le lunghe e stanca, da qui il voto relativamente stretto. L'ideale sarebbe stato un cortometraggio.

Giuliano88  @  26/03/2008 10:57:49
   8 / 10
pezzo di bravura: idea originale come non se ne vedono che molto di rado, esecuzione splendida di guzzanti sia come voce fuori campo sia come mimica facciale e gestuale, la satira più raffinata e arguta che si trovi in giro.

Guzzanti è definitivamente un genio signori.

Tony Ciccione90  @  12/03/2008 15:07:13
   8 / 10
Geniale! Merita l'8 perchè ho riso un sacco! La voce fuori campo che parla come i cronisti del periodo fascista, i sottotitoli, le esagerazioni del regime fascista...tutto perfetto! E poi Guzzanti è troppo forte, troppo bravo, con una mimica facciale impressionante. E gli altri attori non sono da meno. Per guardarlo e apprezzarlo mettete da parte le vostre idee politiche...qualcuno potrebbe non apprezzare!

EcceBombo  @  04/03/2008 12:56:21
   7½ / 10
Sicuramente non è leggero,per certi versi bisogna starci dietro...
Però l'idea è geniale,sicuramente trasporre sul grande schermo degli sketch da cinque minuti in tv non è cosa semplice...infatti in alcune parti la trama ha lacune sconcertanti o espedienti non sempre all'altezza...
Nel complesso però bisogna dare atto alla FEDELISSIMA e SEMPITERNA imitazione della mitica voce dei documentari dell'Istituto LUCE...una chicca...
Guzzanti è bravissimo,gli altri non sono all'altezza(mi dispiace per lillo)...
Insomma 10 per l'idea, 5 per la difficolta nel seguirlo e nel farsi seguire...
7 e mezzo pieno!

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  30/11/2007 23:41:33
   7½ / 10
Il Caso Scafroglia è stata una delle ultime trasmissione satiriche degne di questo nome, prima che un'epoca di oscurantismo travolgesse la televisione a danno proprio della satira. Le striscie di Fascisti su Marte proposte su Scafroglia sono state riadattate da Corrado Guzzanti per il grande schermo con risultati buoni. La fotografia tutta graffi, l'uso del linguaggio tipico dei cinegiornali d'epoca dell'Istituto Luce sono resi in maniera eccellente in questa satira del regime fascista che rimanda molto al nostro passato recente di marca berlusconiana. Bravissimo Guzzanti e gli altri protagonisti dove si nota la curiosa presenza di Andrea Purgatori, uno dei pochi giornalisti seri rimasti in questo paese. Gustose le citazioni di 2001, Dune e Schindler's list.

Invia una mail all'autore del commento Michylino  @  26/09/2007 13:17:16
   2 / 10
Veramente una m******! Beati voi che lo considerate un capolavoro.

Gruppo COLLABORATORI julian  @  24/09/2007 15:18:17
   7 / 10
E' ovvio che i voti dati a questo film sono fortemente influenzati dalle idee politiche di ciascun utente.
Io cercherò di essere immune a questi condizionamenti.
Pellicola quanto mai bizzarra, commentata come fosse un cinegiornale con un vocabolario esclusivamente facista, con una fotografia rudimentale (per dare l'effetto di essere su un altro pianeta ),scritte che ogni tanto compaiono sullo schermo ed altre trovate davvero geniali.
Una precisa satira al regime fascista che ridicolizza l'orgoglio dei camerati e tutti gli usi di quell'epoca (ad esempio la traduzione di tutti i termini stranieri, come quando compare la scritta "flashback" e subito dopo viene rimpiazzata dalla sua traduzione letterale "retrolampo").
In tutto questo Guzzanti trova anche lo spazio per onorare pietre miliari del cinema come 2001 odissea nello spazio, fa la sua comparsa su Marte infatti il famosissimo blocco di marmo che è ormai diventato l'icona del capolavoro di Kubrick e il cui significato allegorico mi è tuttora ignoto.
Tutto sommato è un film che si lascia guardare con il sorriso sulle labbra, realizzato con intelligenza e scrupolosità.
Un colpo di genio !

benzo24  @  13/09/2007 12:32:55
   1 / 10
altro film che viene fuori dalla tv, dimostrazione che il cimena è malato o invece c'è una dittatura che non permette a quelli che hanno idee originali di non lavorare? comunque come sketches potevano funzionare, come film invece è semplicemente orribile.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Giordano Biagio  @  13/09/2007 11:08:28
   8 / 10
Ottima parodia e satira sul regime fascista. Direi che il film si potrebbe definire di genere fantapolitico comico.

La comicità è un ottimo strumento di analisi, consente di cogliere i paradossi e le rigidità ritualistiche e cultuali di un regime in tutta la loro immediata portata.
Il comico mostra immediatamente l'altra faccia della razionalità, quella che lascia un resto di pulsioni sotto la grata della superficie, alimentando accumuli di odi e spiriti di vendetta che trovano poi sfogo nelle rivolte.

Il grave difetto del fascismo è stato quello di non essersi posto dopo un certo numero di anni il problema di democratizzare almeno alcune parti della società.

momo  @  10/09/2007 16:43:05
   4½ / 10
I primi terenta minuti pensavo fosse un capolavoro, divertente come pochi, ma dopo.... non c'è l'ho fatta più ad andare avanti diventa lento e demeziale e per piacere non fate parlare nessuno che non sia Guzzanti, una recitazione veramente squallida da parte del resto del cast. Meglio vederselo a pezzi sul ottavo nano.

Signor Wolf  @  28/07/2007 02:06:37
   7 / 10
il mio voto è una media fra la parte televisiva da 9 e quella aggiunta in seguito da 5, il consiglio che posso dare avendo visto sia il film che la serie è guardatevi la serie se riuscite a trovarla, altrimenti accontentatevi del film, è pur sempre una genialata

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

mattiaonline  @  10/07/2007 21:58:04
   9 / 10
Grandissimo Guzzanti è riuscito a portare gli sketch al cinema facendo cmq un film abbastanza organico, qualche parte lenta ma compensata da gag divertentissime!!!!

Tirolese  @  18/06/2007 15:28:38
   7½ / 10
Davvero molto divertente...se nn si è fascisti naturalmente...ahahah

Stewie  @  28/05/2007 22:13:26
   9 / 10
a caldo darei un 7,5.....media tra il 10 della prima parte veramente spettacolare e il 5 alla seconda che cala sotto tutti gli aspetti. Ma ripensandoci guzzanti ha fatto un lavoro enorme...la voce fuori campo è stupenda e bisogna seguirla attentamente altrimenti si perde qualche "frecciata".

voto 9: LAVORONE!!:)

Ch.Chaplin  @  11/05/2007 19:00:52
   7½ / 10
è assolutamente geniale e profondo, molto + di quello ke ci si possa aspettare. sicuramente nn è un film ke tutti possono capire, il 70% delle battute presuppone quantomeno una decente preparazione storica..guzzanti ha fatto un pregevolissimo lavoro, ma secondo me è molto noioso in alcuni tratti..
ci sono battute esagerate, a parte gli anglosassi, l'en.fam.ad., fru fru fru...LoL

peppe87  @  09/05/2007 13:22:02
   10 / 10
guzzanti ha girato un capolavoro

cappellaio  @  26/04/2007 13:31:15
   8 / 10
film fottutamente fantastico.. pieno di trovate assolutamente geniali ed esagerate..
"Anglosassi... gente che andava nuda a caccia di marmotte quando noi si uccideva Giulio Cesare.."

giumig  @  22/03/2007 23:18:34
   8 / 10
questo film è geniale

bart84  @  15/12/2006 14:11:10
   8 / 10
Se volete passare una serata divertente in compagnia dei vostri amici, dopo la pizza, andate a vedere il nuovo film di Aldo Giovanni e Giacomo: Anplagghed al cinema. La cornice del film è la vita di tutti i giorni: un prellievo al bancomat, una visita al museo di arte contemporanea, multa per sosta vietata, bunjee jumping e un terremoto improbabile. Il tutto recitato con la sottile ironia e l'irruenza del trio di comici più brillanti d'Italia. Da notare con attenzione è il personaggio del panka bestia che offre uno spaccato veritiero della società contemporanea, ma presentato con verve e originalità assoluta!

3 risposte al commento
Ultima risposta 08/04/2007 16.37.13
Visualizza / Rispondi al commento
Edea  @  12/12/2006 03:35:05
   7½ / 10
Meno di un 7 che diamine nn lo si può dare, e il mezzo in onore a guzzanti. Scene epiche e di ancestrale memoria,ma mi aspettavo qualcosina in più....il secondo tempo è un pò...ehm come dire...in qualche commento ho letto la parola delirante...direi che ci sta

Bert  @  09/12/2006 08:50:31
   7½ / 10
Alcune scene sono veramente geniali, e nel complesso il film è decisamente esilarante. Anche se, lo ammetto, da Guzzanti mi aspettavo anche qualcosina in più, verso la parte finale c'è un calo di idee, come se si volesse allungare la pellicola a tutti i costi...

Beninteso, il film è fatto benissimo ed è da vedere, soprattutto da chi come e ha già adorato "Fascisti su Marte" ne "Il caso scafroglia".

Gruppo STAFF, Moderatore Kater  @  08/12/2006 18:20:38
   8 / 10
Bhè, constato con dolore che c'è una parte centrale effettivamente delirante, forse è stata l'influenza negativa dei Mimimmì, tesa a boicottare il film, ma rimane comunque pieno di momenti geniali ed esilaranti (e soprattutto intelligenti) in perfetto stile Corrado.

Saluto con bovina allegoria quelli che l'hanno votato con meno di 7.

5 risposte al commento
Ultima risposta 23/12/2006 16.41.13
Visualizza / Rispondi al commento
CØrl  @  02/12/2006 21:36:11
   7 / 10
Simpatico...cmq divertente... Guzzanti è sempre un ottimo comico una domanda sorge spontanea, ma se nn ci fossero stati il berlusca e mussolini i comici di sinistra che fine avrebbero fatto? Credo l'italia sia l'unico posto al mondo dove la satira a presceindere da questo film che è un altra cosa e parla di altre cose dove cmq questa viene fatta su chi è all'ooposizione!!

Vegetable man  @  24/11/2006 18:44:35
   8 / 10
All'inizio avevo timori su questo film, che si sono poi rivelati abbastanza fondati. Ammirevole tentativo, ma fascisti su marte trova la sua collocazione ideale nel corto televisivo, come è stato dentro "Il caso scafroglia". Nell'ora e mezza diventa invece stiracchiato e pesantuccio, anche se ancora abbastanza fresco e godibile da divertire ed allo stesso tempo far riflettere lo spettatore.
Forse si poteva gestire meglio l'arrivo delle aliene e la "tirata" finale di Guzzanti; ma, diciamola tutta, poteva andarci anche molto peggio. Voto più abbondante per il tema affrontato: Corrado siamo con te!

shiatsuka  @  21/11/2006 15:12:25
   8 / 10
Geniale, bello, pieno di gags e trovate divertenti. Coinvolgente anche la storia. Guzzanti è superlativo sia come attore che come sceneggiatore! Da vedere assolutamente!

MM11  @  21/11/2006 07:47:12
   8½ / 10
Bellissimo, stupendo!
La prima metà sicuramente è la migliore.. più curata e più particolare.. la seconda sembra quasi un continuo un po' forzato... con l'evolversi la storia prende una piega un po' pseudocattoalienocomunista assurda..
Da vedere!

Bonvi  @  10/11/2006 11:05:42
   9 / 10
In un contesto cinematografico italiano sempre più deprimente e di dimensioni intellettuali sempre più ridotte, ogni tanto, anche se raramente, spunta qualche novità.

Una novità intesa come piccola prova che, dopotutto, c'è ancora qualcuno con un briciolo di cervello che non punta meramente sul binomio Tette**** ma sa guardare oltre.

Capita pochissimo, qui in Italia. Così raramente che ormai i film considerati notevoli appartengano a due sole categorie: quelli "DeSicaBoldiTetteCuli style" e quelli "strappalacrime", che hanno per protagonisti un esercito di padri con figli diversamente abili, madri che tradiscono i mariti e nevrotici in cerca di un'assoluzione particolare.

Ormai siamo così fossilizzati su questi due concetti "italianissimi" che non si realizza più cinema, semplicemente si parla a vanvera su questi due concetti. L'Italia non offre altro.

Ma a volta capita, come scritto sopra, che qualcuno abbia il coraggio di raccontare qualche storia diversa che non deve e non può essere più brutta o meno intelligente solo perchè non porta sullo schermo gente che si rovina con le proprie mani o piange.

Anche perchè piangere è un fattore esteriore quindi "per gli altri". Un personaggio può anche non piangere ed essere reale più di altri.

Ecco perchè quando ho saputo che era inuscita FASCISTI SU MARTE ho fatto di tutto per andarlo a vedere.

Perchè qui, signore e signori, oggi la novità si chiama Corrado Guzzanti l'unico, forse, in grado di raccontare, attraverso una lunga serie di personaggi televisivi, la nostra società attuale così com'è: camaleonticamente, con sottili tratti o con spessi tratteggi.

Sebbene molti storceranno il naso per questo, FASCISTI SU MARTE è da considerarsi un film di fantascienza. Riuscito per giunta.

Perchè? Perchè grazie ad un pretesto semplice e volutamente inverosimile, come la conquista di Marte nel '38, Guzzanti riesce a dare uno spaccato della nostra società odierna narrando eventi, situazioni e personaggi vissuti più di mezzo secolo fa.

Questo film è sicuramente intelligente, ricco di spunti narrativi che tengono incollato lo spettatore per quasi 100 minuti senza sosta. E senza sosta sono le elucubrazioni vocali fuori campo in stile Istituto Luce che accompagnano le geste del gerarca Barbagli e compagni.

Brioso e coraggioso per i temi trattati (su tutti il continuo riferimento a Berlusconi ed alla sua politica) è un film da vedere e da rivedere perchè, in un paese dove la Storia è considerata meno importante de 'La Pupa e il Secchione', Guzzanti dimostra quanto importante sia conoscerla e farla propria, nel bene e nel male. E come la storia, dopo anni, si ripeta sempre, quasi ciclicamente.

Dal punto di vista realizzativo, per essere italiano è un film davvero notevole. Effetti speciali a parte, che fanno sorridere e divertire, la struttura è sicuramente vincente e valida e l'arco narrativo dei personaggi, che si dipana nel corso della storia, è sicuramente d'impatto.

Oggi più che mai le gesta di quei temerari fascisti spinti da un romano ardire sembrano attuali, inserite in un contesto BushBerlusconiBenedettoXVI.

Il voto è molto alto ma lo è per rendere omaggio ad un film che non tutti apprezzeranno e che molti definiranno stupido o banale.

Certo, Guzzanti non è per tutti, così come le sue trasmissioni TV, rivolte sempre e solo a chi lo capisce.

Quindi partendo da una base inziale di voto pari a 8 per l'idea di fondo, sicuramente geniale e ardita, arriva a 9 per la sua realizzazione e per il contesto in cui è inserito.

Fantascienza e Italia, due termini spesso in contrasto fra loro, in questo film trovano una buona intesa. Su tutti il finale, commovente per come dà dignità al gerarca Barbagli e per come utilizzi una visione molto moderna di fare cinema.

Bravo Guzzanti, come sempre, e bravi anche i suoi compagni sul pianeta bolscevico.

A nome mio un GRAZIE di cuore. Oggi mi sento meglio.

10 risposte al commento
Ultima risposta 28/10/2008 13.29.11
Visualizza / Rispondi al commento
Lady Morgana  @  10/11/2006 09:08:25
   10 / 10
Occorre premiare la genialità quando la si incontra... altrimenti diventa inutile andare al cinema per vedere sempre le solite cose. è un film innovativo, diverso, curato, e per questo è importante, soprattutto per il cinema italiano, che non brilla di stelle come si vuol far credere alla gente. La storia è semplice, ma le ironie si celano dietro ogni parola. Ancora una volta il "Maestro" è tornato... restare a casa a criticare o andare a vederlo? LA SECONDA CHE HAI DETTO!

devojka  @  10/11/2006 00:59:33
   9 / 10
Stupido e geniale, questi sono gli aggettivi che mi vengono in mente ripensando a ciò che ho visto stasera. Solo Lui poteva fare una cosa del genere! Forse un'pò pesante verso la fine ma tant'é!
O lo si odia o lo si ama, non ci sono mezze vie....
CAMERATI , ANDATE A VEDERLO, E' UN'ORDINE!

lennydee  @  09/11/2006 00:45:34
   7 / 10
E' sicuramente un film originale e ben fatto che in alcuni momenti fa veramente sganasciare dalle risate ma è anche difficile seguirlo perchè si fa riferimento ad una "lingua" fascista che si usava nei primi del novecento modificata appositamente per renderla buffa. A tratti forse è un po' lento ed è una comicità non per tutti (dei ragazzi ad un certo punto si sono alzati e se ne sono andati via dalla sala). Per chi si aspetta il Guzzanti della TV rimarrà un po' deluso ma si sa lui è un personaggio dai mille volti e dalle mille interpretazioni...

carmus  @  07/11/2006 07:41:14
   6 / 10
Il film soffre sulla lunga durata; si sorride spesso, talvolta si sbadiglia, raramente ci si entusiasma o ci si "emoziona", come dovrebbe accadere al cinema. Film coraggioso ed innovativo

Invia una mail all'autore del commento balzac20  @  06/11/2006 10:00:39
   7½ / 10
Film colto e degno.
Soffre di pecche strutturali inevitabili proprio a causa della sua natura atipica.
Eppure cerca di compensare al meglio.

Sarà che sono entrato in sala con aspettative limitatissime.
Sarà che il "fascisti su marte" televisivo l'avevo apprezzato ma non trovato strepitoso.
Sarà che lo stesso Guzzanti sembrava promuovesse un film non suo.
Eppure alla fine sono uscito contento di averli spesi questi 7.50 euro.
Le idee argute erano molte e non le citerò.
La cura utilizzata nella scelta delle parole direi quasi maniacale.
La fotografia e il montaggio..originali ma in parte criticabili.
Dal punto di vista immaginifico veramente notevole: il volto di mussolini che insegue guzzanti (etc.etc.)
...


Aspetti negativi: film un pò lento in alcune sue parti.
Voce narrante sempre presente ed alla lunga stancante.
Film chiaramente impegnativo pur se divertente.
Dunque limitato nel pubblico.
...

Chiusura: tra questo film e i vari "vacanze di 'sta cippa" saprei sempre quale scegliere ad occhi chiuso.
Una sola sala a Milano per poterlo vedere è roba per criminali che si augurano la morte cerebrale del cinema italiano.
Poi ci ritroviamo film come "tre metri sopra il cielo" e "notte prima degli esami".

Massacratore  @  05/11/2006 21:23:04
   7½ / 10
Bello, divertente... però bisogna rimanere sempre concentrati. E allora forse è meglio vederlo una mezz'oretta alla volta

polbot  @  02/11/2006 12:23:20
   7 / 10
condivido il giudizio di hartgan81... complimenti a Corrado...chiunque avrebbe fallito...... X IX VIII VII VI V IV III II I... vincere! e vinceremo!

2 risposte al commento
Ultima risposta 03/11/2006 16.17.07
Visualizza / Rispondi al commento
ryanr80  @  02/11/2006 12:04:33
   1 / 10
Le mie prime 7,00 € buttate!!!!

4 risposte al commento
Ultima risposta 09/01/2007 01.06.32
Visualizza / Rispondi al commento
Hartigan81  @  02/11/2006 09:17:31
   6½ / 10
carino ma seinceramente 20 minuti in televisione sono diversi da 1 ora e mezza...a volte si perde un po ma ci sono gag davvero esilaranti piu tutto un mondo costruito ad hoc dal mitico corrado veramente un genio!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Marlon Brando  @  01/11/2006 22:19:16
   9 / 10
FENOMENALE.
Era da 5 anni che aspettavo il ritorno di Corrado Guzzanti. Ed eccolo che ricompare al cinema trasponendo e ampliando i suoi sketch televisivi su Rai tre, con un progetto rinviato varie volte e durato 10 anni, tanto che è stato definito dallo stesso Guzzanti una specie di Don Chisciotte-Lost in La Mancha italiano.
Il film riprende lo stile dei cinegiornali dell'epoca e la voce fuori campo del comico durante quasi tutto il film spiega le improbabili vicende di un manipolo di aitanti fascisti alla conquista di Marte, "pianeta rosso bolscevico e traditor".
Guzzanti sfrutta un'ironia sottile e acuta e fa continuamente citazioni di eventi, politica attuale e film (com'è già stato detto ci sono richiami a 2001: Odissea nello spazio, Schidler's list, ma anche a Sciuscià e allo stile dei film d'azione).
Citazioni perenni, alcune volte anche difficili da cogliere per la loro scioltezza e velocità.
Guzzanti sbeffeggia soprattutto il linguaggio e la rigida e inutile burocrazia del fascismo e trova aspetti di quel periodo analoghi al governo Berlusconi.
Il regista ha chiamato il suo film un "kolossal di fanta-revisionismo"; io lo definirei un "kolossal di fanta-revisionismo delirante", a volte anche eccessivamente, soprattutto nell'ultima parte.
Una pellicola geniale che, come ha detto viagem qui sotto, potrebbe diventare un cult (per me lo è già). Altro che il recente Allen...
Consiglio caldamente a tutti di andare a vedere Fascisti su Marte di Corrado Guzzanti al "cinematografo"!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

viagem  @  31/10/2006 22:47:02
   8½ / 10
Sabrina Guzzanti è molto brava, Corrado invece è un genio. Come definire altrimenti una persona che partorisce un'idea simile?
Questo film a mio parere resterà nella storia come un film cult, che fa genere a sè.
A dispetto del fatto che i personaggi e la saga derivano da un programma televisivo, l'opera si presenta sostanzialmente unitaria, con un finale che fa riflettere lo spettatore sull'attuale concetto di democrazia.
Ma ciò che più mi ha sorpreso è il grandissimo lavoro fatto da Guzzanti sui testi:90 minuti di voce fuoricampo che recupera in pieno lo stile della propaganda, con i termini desueti del tempo, riuscendo ad utilizzarli ora in modo allusivo ora in modo assolutamente comico.
E così spesso mi sono ritrovato nella stessa situazione in cui mi ritrovo quando assisto agli spettacoli di Bergonzoni: massima attenzione al testo e si ride a scoppio ritardato...il tempo di capire la battuta!
Altre scene invece non sono minimamente mediate dall'ascolto: si ride a crepapelle all'istante, come nella scena della "pipì fascista" o del conto alla rovescia per la partenza del razzo: delle autentiche putta-nate demenziali!
Non trascurabili nemmeno gli effetti speciali, unica pecca dal mio punto di vista la durata: un quarto d'ora in meno non faceva male perchè sostenere 90 minuti di voce fuori campo non è comunque semplice.
Sicuramente preferibile la prima parte del film, incalzante, comicissima, praticamente perfetta. Nella seconda compaiono riferimenti più espliciti a Berlusconi, ma senza esagerazioni.
E in effetti, ascoltando Corrado Guzzanti, presente in sala prima della proiezione, mi è sembrata una persona addirittura timida e sicuramente meno arrabbiata della sorella, perchè ai geni certe vicende di noi mortali fregano veramente poco.

11 risposte al commento
Ultima risposta 24/11/2006 09.13.19
Visualizza / Rispondi al commento
phemt  @  30/10/2006 14:56:22
   7 / 10
Personaggi simpatici, situazioni divertenti, qualche citazione cinematografica (eccellente quella a Schindler’s List, un po’ forzata quella a 2001), alcuni momenti davvero spassosi (quello della Befana su tutti) si alternano però a momenti non proprio irresistibili… Riferimenti alla politica di allora ma, naturalmente, soprattutto chiari riferimenti alla politica attuale interna ed estera… Peccato che alcune scene si fossero già viste in tv… Un film che fondamentalmente fa satira e diverte (che poi è quello che deve fare), ma essendo un prodotto nato in tv è forse proprio la tv il suo posto ideale, e quindi magari non è esattamente uno di quei film da vedere al cinema… Comunque l’ideale per chi vuol passare un ora e mezzo divertendosi…

forzalube  @  29/10/2006 19:22:59
   9 / 10
Finalmente nei cinema dopo anni di attesa la saga dei "Fascisti su Marte" iniziata in tv durante "Il Caso Scafroglia". L'idea di partenza e' piu' che geniale, la cura nel parodiare il linguaggio di regime e' maniacale e perfettamente riuscita. Tutto l'insieme del film, pur con qualche inevitabile pecca, funziona e le gag sono riuscite. Certo, chi come me ha visto la serie in tv si ritrovera' con circa un terzo di film gia' visto, ma per rendere il prodotto fruibile a tutti era inevitabile.
Please, correggette la durata che e' di 100 minuti nel 2006; visto che non si tratta piu' dei 45' presentati a Venezia nel 2003.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

5 risposte al commento
Ultima risposta 03/11/2006 22.56.49
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#annefrank - vite parallele1968 gli uccellia proposito di rosea spasso col pandaad astra
 NEW
ailo - un'avventura tra i ghiacciangry birds 2 - nemici amici per sempreantropocene - l'epoca umanaapollo 11appena un minutoaquile randagieattraverso i miei occhibrave ragazzeburning - l'amore brucia
 HOT
c'era una volta a... hollywoodchiara ferragni - unposted
 NEW
citizen rosideep - un'avventura in fondo al marediego maradonadoctor sleepdora e la citta' perdutadownton abbeydrive me homee poi c'e' katherineeat local - a cena con i vampiriermitage - il potere dell'artefigli del setfinche' morte non ci separi (2019)gemini mangli angeli nascosti di luchino viscontigli uomini d'orograzie a diohole - l'abissoi migliori anni della nostra vita (2019)il bambino e' il maestro - il metodo montessoriil colpo del caneil giorno più bello del mondoil mio profilo miglioreil pianeta in mareil piccolo yetiil segreto della minierail sindaco del rione sanita' (2019)il varcoio, leonardoit: capitolo 2jesus rolls - quintana e' tornato!
 HOT R
jokerla belle epoquela famiglia addams (2019)la famosa invasione degli orsi in siciliala mafia non e' piu' quella di una voltala scomparsa di mia madrela verita' (2019)la voce del mare
 NEW
le mans '66 - la grande sfidale ragazze di wall streetl'eta' giovanelou von salome'l'uomo che volle vivere 120 annil'uomo del labirintol'uomo senza gravita'maleficent 2: signora del malemanta raymetallica and san francisco symphony: s&m2mio fratello rincorre i dinosaurimisereremotherless brooklyn - i segreti di una citta'nato a xibetnell'erba altanon si puo' morire ballandonon succede, ma se succede...of fathers and sonsoltre la buferaone piece: stampede - il filmpanama papersparasite (2019)pavarotti
 NEW
pupazzi alla riscossa - uglydollsrambo: last bloodroger waters us + themrosa (2019)scary stories to tell in the darkse mi vuoi benesearching evaselfie di famigliashaun, vita da pecora - farmageddonsole
 NEW
sono solo fantasmistrange but trueterminator - destino oscurothanks!
 NEW
the bra - il reggipettothe gallows act iithe informer - tre secondi per sopravviverethe irishmanthe kill team
 NEW
the reporttolkientorino nera (2019)tutta un'altra vitatuttappostotutto il mio folle amoreuna canzone per mio padrevicino all'orizzontevivere (2019)vivere, che rischiovox luxweathering with you - la ragazza del tempoyesterday (2019)

994367 commenti su 42432 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net