il bambino con il pigiama a righe regia di Mark Herman Gran Bretagna, USA 2008
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

il bambino con il pigiama a righe (2008)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film IL BAMBINO CON IL PIGIAMA A RIGHE

Titolo Originale: THE BOY IN THE STRIPED PAJAMAS

RegiaMark Herman

InterpretiAsa Butterfield, Zac Mattoon O'Brien, David Thewlis, Vera Farmiga, Rupert Friend, Richard Johnson, Sheila Hancock, Jim Norton

Durata: h 1.33
NazionalitàGran Bretagna, USA 2008
Generedrammatico
Tratto dal libro "Il bambino con il pigiama a righe" di John Boyne
Al cinema nel Dicembre 2008

•  Altri film di Mark Herman

Trama del film Il bambino con il pigiama a righe

Ambientata durante la seconda guerra mondiale, una storia vista attraverso gli occhi innocenti di Bruno, un bambino di 8 anni figlio del comandante di un campo di concentramento, la cui amicizia proibita, con un ragazzo ebreo che vive oltre la palizzata del campo ha conseguenze allarmanti ed inaspettate.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,71 / 10 (214 voti)7,71Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Il bambino con il pigiama a righe, 214 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 3   Commenti Successivi »»

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  03/04/2018 04:07:25
   6 / 10
Trovo sia fin troppo facile commuoversi - o indignarsi? - anche se l'epilogo mi ha ovviamente stretto la gola e colpito al cuore. Bello e furbo

Attila 2  @  19/09/2017 18:18:22
   7 / 10
Un po' come "La vita e' bella" di Benigni,questo film ci racconta "l'olocausto" sotto il punto di vista di un bambino,che non puo' arrivare a capire quanto sia immane una simile tragedia e quindi la vive con il sentimento dell'amicizia con un altro bambino come lui,senza le barriere della guerra e la realta' del dramma che vive il popolo ebraico.Il finale e' abbastanza inveitabile "le colpe dei padri che finiscono sui figli" e la punizione divina nei confronti del padre che dovra' passare quello che ha fatto passare lui a molti genitori Ebrei ai quali ha ucciso i figli.Devastante.Ottimo film ma noon un capolavoro.

Qwertyuiop  @  15/08/2017 02:29:59
   10 / 10
I film sulla Shoah, seppure io abbia particolari opinioni riguardanti l'uccisione sopratutto come viene ampiamente pubblicizzato, sono tra i miei preferiti. Questo mi sta particolarmente a cuore per l'originalità e la profondità con cui si dimostra che due bambini, incapaci di capire le idiozie de mondo adulto, hanno solo voglia di legare e diventare amici, senza alcuna barriera o pregiudizio. Il film tiene bene, ottimo cast, fino

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER Originale e profondo.

daaani  @  02/04/2017 01:56:30
   10 / 10
Media troppo bassa rispetto al valore che merita.. Struggente la parte finale ... Non mi stanco mai di rivederlo

pernice89  @  29/10/2015 13:57:40
   7½ / 10
Bello e commovente. L'Olocausto visto con gli occhi di un bambino fa tutto un altro effetto. Soprattutto se messo a contrasto con le convinzioni del padre.
Finale forse un po' troppo fatalistico, ma che comunque fa pensare.
Ottimo tutto il cast.
Consigliato.

Tremotino  @  10/09/2015 10:29:40
   8 / 10
mi ha fatto piangere

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  09/02/2015 18:48:42
   7 / 10
A mio avviso un film un po' sopravvalutato poichè non esente da svariate ingenuità e tante situazioni al limite del credibile/inverosimile. Rimane di buono l'idea di partenza, la Shoah vista con gli occhi di un bambino, ma gran parte dei meriti della pellicola finiscono lì (altri punti a favore sono una regia discretamente capace e delle buone prove attoriali).
"Il Bambino con il Pigiama a Righe" è certamente un pellicola che colpisce e addolora (ma quale film sull'Olocausto non lo farebbe) ma lontanissima da capolavori quali "Schindler's List" e "Il Pianista" o, per rimanere su una rappresentazione più vicina a questa, anche a "La Vita È Bella".

Matteoxr6  @  26/09/2013 00:48:29
   6 / 10
Fatto esclusivamente per intenerire. Non che di per sé sia una colpa, ma non aggiunge niente rispetto alle decine di film realizzati sull'olocausto precedentemente. Voto positivo, ma nulla di che.

kaiser souse  @  12/08/2013 17:05:00
   8 / 10
Durante la visione di un film quasi mai mi capita di dire "wow che film!".
Qui ' successo di piu', fino a meta' ho pensato "QUESTO E' IL FILM".
Nella seconda parte purtroppo cala l'effetto atmosfera che il film riesce a creare magnificamente nella prima.
Atmosfera dell'ingiustizia, del sopruso,dell'incoerenza,dell'impossibilita' di reagire, dell'umiliazione....
Da vedere

sossio92  @  09/08/2013 01:04:49
   7½ / 10
Non bello come altri film sugli olocausti ma mi è piaciuto ugualmente , intenerisce , bravi i 2 piccoli attori , consigliato .

horror83  @  31/07/2013 18:23:06
   9 / 10
questo film mi è piaciuto molto perchè è diverso dagli altri film sull'Olocausto! fa vedere questa tragedia dagli occhi dei bambini, e anche se non fa vedere niente di straziante (tranne qualche scena) si capisce ugualmente l'atmosfera malata, orrenda e triste di quel brutto periodo! questo non è solo un film sull'Olocausto ma è anche un film sull'amicizia che non guarda chi sei, da dove vieni e che religioni segui, si è amici e basta! e solo i bambini riescono ad avere amicizie così. secondo me è un film che vuole comunicare che siamo tutti uguali, ma crescendo ce ne dimentichiamo. il finale è schioccante e commovente! Ne consiglio vivamente la visione

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Melefreghista  @  31/07/2013 16:48:30
   3 / 10
Film noioso, vuoto e ruffiano, solo la fotografia mi è piaciuta.
Una pellicola che non aggiunge niente al cinema sugli orrori della seconda guerra mondiale.
La presunta bontà/innocenza dei bambini viene sbattuta in faccia allo spettatore mentre gli adulti erano troppo impegnati a giocare alla guerra per accorgersene.

IperBark  @  20/06/2013 13:50:36
   3½ / 10
Il film sull'olocausto più sopravvalutato di sempre, che attira gente solo perché "Cheddolce il bimbo!!! *-* Guarda chettenero, ai bambini non interessano le differenze, sono puri!!!".
Ma per favore, è un film osceno, con una realtà storico sotto i piedi:

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Filmetto proprio insulso e farcito di una retorica irritante.
E non venitemi a dire che il film non vuole essere realistico: è un film storico (o pseudo tale), come fa a non voler essere realistico? Quale dovrebbe essere allora il suo messaggio? Che i bambini sono belli e dolci? Ma per favore...

5 risposte al commento
Ultima risposta 20/06/2013 20.17.48
Visualizza / Rispondi al commento
alberto9  @  16/03/2013 13:42:16
   7 / 10
bello ma troppo triste, meglio guardarsi un film come Animal House o Fast & Furious!

desertoceano  @  07/10/2012 23:37:09
   8 / 10
Un film che inevitabilmente commuove e che non può non entrare nella lista dei migliori film del cinema. Storia stupenda di un'amicizia impossibile che vuole far riflettere il telespettatore e denuncia i crimini e la disumanità del nazismo.

C.Spaulding  @  22/06/2012 12:30:39
   7½ / 10
La storia parla dell'amicizia di un bambino figlio di un nazista con un bambino ebreo rinchiuso nel campo di concentramento vicino casa. Il film regge bene per tutta la durata. Un film bellissimo e toccante con finale drammatico. Da vedere.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento thohÓ  @  06/04/2012 21:08:41
   7½ / 10
Allora, stupidamente, mi viene spontaneo chiedere: ma già allora esitevano le aspiraspolveri elettriche?
Lasciamo perdere le evidenti mancanze e passiamo al film.
Bruno, un bambino tedesco figlio di un 'soldato' nazista cambierà vita.
Il nazismo impera e gli ebrei incominciano ad essere rastrellati.

Bruno non ne sa niente: "Te l'avevo detto che sono strani" - "Chi?" - "I contadini vanno in giro in piagiama".
La vita del piccolo Bruno cambia. Ha otto anni, nessun amico, ma ne troverà uno molto particolare, uno di quelli 'strani'.

"Puzzano ancora di più quando bruciano".

Bruno è intelligente, mantiene il segreto, ha la capacità, giovane com'è, di trarre conclusioni logiche.

Non può non conquistare l'innocenza di questo piccolo. Tutti i buchi della sceneggiatura, della storicità e della mancanza di veridicità vanno a farsi friggere davanti al finale, sconvolgente ed inaspettato.

Febrisio  @  29/03/2012 16:40:50
   6 / 10
Possiede la leggerezza di una favola, e la responsabilità di un messaggio urlato dalla Storia. Oserei dire che può essere adatto anche a adolescenti alle prime armi, per offrirgli un risveglio stile "Welcome... Welcome, to the real world"
Dietro alla favoletta nera, e il filo conduttore storico, c'è paradossalmente uno strappalacrime che sa di buona dose di retorica.
Quasi dimenticavo, dicono per non dimenticare...

uzzyubis  @  24/03/2012 16:54:43
   7 / 10
Trovo molto difficile commetare i film come questo perchè mi riesce difficile scindere la parte tecnica della pellicola dal sentimento che sprigiona dalla stessa.
Un film come " il bambino con il pigiama a righe" va visto, come del resto molti che parlano di questa tematica, perchè non è mai abbastanza la sensibilizzazione e la memoria di questo genocidio che più si distanzia storicamente, più può essere dimenticato.
Sul finale convengo anch'io: non me lo aspettavo, mi ha colto di sorpresa.
Passando alla parte tecnica, non mi è piaciuto poi molto, per inesattezze storiche, per limitatezza nella struttura della sceneggiatura.
Salverei solo la colonna sonora, molto bella, e la fotografia.
Ma tant'é...rimane pur sempre un film da vedere.

Oskarsson88  @  09/03/2012 15:23:53
   7½ / 10
tralasciando le evidenti pecche riguardo al realismo della storia, che servono però a farci vedere l'incontro tra i due bambini, si tratta di una storia girata bene e che ci fa vedere il massacro dell'olocausto attraverso gli occhi dell'innocenza. Potrebbe commuovere di più e non riesce quindi totalmente nel suo intento, resta comunque una "bella" storia vista da un punto di vista particolare..

BrundleFly  @  30/01/2012 11:34:20
   7 / 10
Un buon film che però pecca di trascuratezza in più di un'occasione.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Ottima la fotografia e le musiche di James Horner. La recitazione dei due bambini sovrasta quella degli adulti.
Un film da vedere.

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  01/01/2012 19:11:14
   6 / 10
Il film è interessante per contenuti e messaggio di fondo e per questo merita una visione. Scritto questo, non si può sorvolare su:
- la carente ricostruzione storica
- l'eccessiva semplificazione del campo di concentramento
- il finale piuttosto affrettato
Tornando sul finale, va detto che è del tutto a sorpresa.

Ale-V-  @  31/12/2011 15:31:03
   8 / 10
Veramente bello e toccante...

adrmb  @  30/12/2011 09:36:23
   7 / 10
Mark Herman dirige sicuramente un buon film, tratto dal bellissimo romanzo di John Boyne. La storia, una storia triste, cruda, è ben racconta ed è semplice stilare un profilo psicologico dei personaggi, sia la famiglia di Bruno, che quelli di contorno.
Ci sarebbero di conseguenza tutti gli ingredienti per trarre un vero gioiellino dell'Olocausto.
Eppure il regista sembra incapace di raccontare il dolore. E' come spuntasse un coltello alla gola, ma non perfora la gola con violenza, provocando il male, bensì tocca il collo, lo strofina lentamente. Idem questo film. La crudeltà dell'Olocausto, l'orrore dei morti, sembra che il regista accarezzi delicatamente questi temi, li comprende, ma sia incapace di esprimerli.
Ora, non so se fosse consapevole di questo, e l'avesse fatto apposta, forse per permettere allo spettatore di immergersi totalmente nei panni di Bruno, immerso ancora nella sua infanzia, curioso, ingenuo, felice e spensierato.
Da questo punto di vista la pellicola non fallisce. E sicuramente è ottimo quindi nell'enfatizzare la potenza dell'infanzia, che nella sua innocenza non si lascia corrompere dall'orrore del pensiero della civiltà attorno.
Ma un film sull'Olocausto io voglio viverlo. Voglio provare dolore, sofferenza, sottomissione. Voglio sentirmi bestia, anche se le bestie erano loro. Voglio uscire scosso, tormentato, quanto sono crudeli! Ma questo film non è riuscito nell'intento. Solo la figura della madre con la voce rotta dal pianto, il viso consumato dalle lacrime sembra realmente comprendere a fondo la terribile situazione. L'unica figura, in mezzo all'ingenuità di Bruno, l'autorità del padre, la malvagità del tenente Kotler, lo smarrimento di Gretel, che percepisce reale la situazione che si svolge a qualche passo dalla sua dimora.
Ma, ripeto, non è un film da buttare, anzi. Semplicemente, ci sono pellicole migliori nel genere.

Inn10  @  30/12/2011 01:30:56
   7½ / 10
Bel film, molto commovente...ma anche troppo fantasioso. Alcune cose completamente inverosimili. Poteva essere fatto meglio

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

antoeboli  @  30/12/2011 00:11:27
   9 / 10
Visto stasera in tv e ritengo questo film dello sconosciuto Mark Herman è stato ampiamente sottovalutato . Il racconto di un onesta e impossibile per quel tempo amicizia tra un bambino ebreo e un tedesco , che cerca di non farsi abbindolare dai suoi genitori e soprattutto dal perfido professore , intenti a farli il lavaggio del cervello.
Ottima l interpretazione di tutti gli attori , su tutti rupert friend nella parte qui di un tenente tanto timoroso quanto spietato nel momento in cui scopre il bambino mangiare il cibo .
Scenografia d impatto , con questa campagna che da allegra in poco tempo si trasforma in qualcosa di angosciante per il nostro protagonista Bruno , il quale nei primi minuti crede di trovarsi in una fattoria ,ma con andare avanti nella trama capirà che non tutto e cio che sembra .
film da vedere assolutamente e ovviamente finale da premio oscar .

Hyspaniko9  @  29/12/2011 23:25:10
   8½ / 10
E chi se lo aspettava.. ne avevo sentito parlare, ma non pensavo fosse così bello, un'ottima sorpresa! GRAN FILM :)


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

drobny85  @  21/10/2011 21:24:33
   8½ / 10
Sfioriamo il capolavoro, non ho letto il romanzo a cui la storia si ispira ma mi riprometto di farlo al più presto.
Bellissima la vicenda che ci viene riproposta, l'amicizia tra due bambini così diversi per la situazione in cui si trovano, ma uniti dalla reciproca ingenuità invece che divisi da una guerra e da un filo spinato.
A tratti commovente, sopratutto nel finale, un film che consiglio a chi ha cuore.
Straordinari tutti gli attori, sopratutto i due bambini, così teneri nel pieno della loro adolescenza che viene rovinata da una guerra.

Sestri Potente  @  09/10/2011 22:15:15
   9 / 10
Una bellissima, quanto straziante, storia di amicizia ai tempi del nazismo.
Tutto scorre più o meno tranquillamente fino al beffardo finale che colpisce nel segno e fa riflettere.
Stupendo.

speXia  @  28/08/2011 09:10:04
   8 / 10
Bellissimo,tristissimo,e anche tesissimo! Per quanto prenda molto da La Vita E' Bella e altri film sui campi di concentramento,riesce a essere originale e toccante!
Consigliatissimo!

.Kia90.  @  28/06/2011 21:23:28
   8½ / 10
Toccante, intenso e molto commovente... L'ingenuità dei due bambini lascia senza parole e fa tenerezza...
Il magone sul finale è inevitabile.

googar  @  24/05/2011 19:17:49
   7 / 10
Molto toccante e intenso! tipico di film di questo genere ambientati in quell'epoca...

7219415  @  01/04/2011 11:36:10
   8 / 10
FIlm molto bello e molto triste (difficile fare film non tristi su questo periodo storico)..

alan  @  14/03/2011 16:23:12
   7½ / 10
La Seconda Vergogna Mondiale raccontata dal punto di vista dei più innocenti, come già aveva fatto (e meglio) il nostro Roberto.
Da vedere comunque, con un finale che è un pugno nello stomaco

simo96  @  07/03/2011 23:13:47
   6 / 10
non mi ha appassionato, non mi ha fatto piangere e non mi ha nemmeno rattristito, se il film cercava questo con me non ci è riuscito. ma non me la sento di bocciarlo perchè nel complesso è un film discreto.

Stunter  @  07/03/2011 13:59:38
   7½ / 10
Appena visto di vedere . . . tratto dall'omonimo libro , con qualche piccola differenza ma non ha importanza . Il risultato e molto buono .
Logicamente non è un film allegro . . . Straziante la scena finale .

SuperLollo  @  27/02/2011 18:26:39
   8 / 10
Un bellissimo film,ma La Vita è Bella è molto meglio.

baskettaro00  @  24/02/2011 10:11:39
   7½ / 10
Un film che mette in mostra l'amicizia tra un bambino ebreo rinchiuso in un campo di sterminio e il figlio di un ufficiale tedesco.
Devo dire che non mi è dispiaciuto, ma mi ha dato l'idea che il regista in alcuni tratti voglia far cadere la lacrima allo spettatore a tutti i costi.
Da lodare le interpretazioni dei due bambini, davvero convincenti.
Finale amarissimo e "inaspettabile".

kaoslady  @  21/02/2011 23:56:40
   8½ / 10
bellissimo e toccante.
una visione del periodo nazista e dei campi attrverso gli occhi di un bambino rende tale film scorrevole in modo meno pensante di quanto non possa accadere negli altri film che trattano tale argomento.
finale che fa scendere una lacrima ma consiglio di vedere questo piccolo capolavoro del cinema.

giody92  @  13/02/2011 21:34:18
   10 / 10
un capolavoro,toccante da far venire i brividi.... un film realistico e fatto benissimo

Englishbear  @  06/02/2011 17:53:57
   7½ / 10
Un buon film, una buona storia...
Me lo aspettavo diverso però...

Bono Vox  @  04/02/2011 12:46:00
   7 / 10
Storia di un amicizia che va oltre le barriere e gli ostacoli imposti, con un finale tra i più tristi. La parte migliore la fanno i due bambini, bravissimi e che probabilmente faranno carriera. Brava anche la madre di Bruno.
Come parte finale però secondo me "La vita è bella" resta ancora il più triste!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

despise  @  04/02/2011 12:10:13
   8 / 10
Rivisto ieri e ripeto... mezzo capolavoro.
Una visione diversa (come era quella di Benigni) di uno dei momenti
più cupo della storia dell'umanità.

alastar  @  04/02/2011 11:14:50
   7½ / 10
Bel film come presumevo che fosse e soprattutto contenuti che fanno riflettere anche a distanza di tanti decenni per una tragedia che forse è la più grande di tutti i tempi per le dimensioni che ha avuto.Come detto da altri per fortuna c'era qualcuno che non era d'accordo con quello scempio e questo è forse l'unico pensiero che ci solleva un pò.Mi sono piaciute su tutte le prove del bambino ebreo Zac Mattoon O'Brien e dell'attrice Vera Farmiga.Mi aspettavo forse qualcosa in più dalla sceneggiatura e il finale troppo affrettato rispetto al resto del film,per questo moivo non posso dare un voto più alto.Ad ogni modo il finale è davvero sconvolgente.

Invia una mail all'autore del commento alessiofarrell  @  04/02/2011 09:19:54
   9 / 10
Un film che ci fa vedere per una volta come anche alcuni tedeschi non fossero d'accordo con un simile scempio.
Finale che spezza il cuore, ma fa riflettere. Da vedere.

roby388  @  03/02/2011 23:44:29
   7½ / 10
un bel film, toccante con finale molto triste ma secondo me affrettato, è successo tutto troppo in fretta...
La trappola della morte costruita con le nostre stesse mani e un bambino ingenuo, o semplicemente un bambino, tutto qui.
Bello davvero.

Lapucciosauro  @  03/02/2011 23:06:01
   6 / 10
breve, insensato. mi ha lasciato con l'amaro in bocca...il film era interessante ma mi ha deluso il finale, troppo affrettato...peccato, c'erano i presupposti per fare un capolavoro ma ne è venuto fuori un film tutto sommato guardabile

Iree__  @  03/02/2011 20:27:27
   7½ / 10
AMERICANFREE  @  02/02/2011 17:25:50
   8 / 10
bel film lo vidi tempo fa e dimenticai di votarlo, lo consiglio!

ValeGo  @  20/11/2010 17:06:29
   8 / 10
Non ho smesso di singhiozzare per un attimo al cinema..un film molto toccante dal finale perfetto!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Wally  @  07/11/2010 21:41:59
   8 / 10
Porca miseria! Stò male! Dopo La Vita E Bella un altro film visto dagli occhi di un bambino! Un pugno nello stomaco assurdo! Quanto fa schifo l essere umano! Ne sono sempre più convinto!

Da vedere!

viagem  @  05/11/2010 11:22:58
   8 / 10
Concreto, asciutto, direttamente al cuore dello spettatore.
Con un accelerazione di ritmo ed una precipitazione degli eventi magistrale, che porta dritto dritto al dramma finale.
I bambini danno una prova di recitazione egregia: nessun pietismo, semplicemente, citando Lot, l'altra faccia de "La vita è bella".

Hybris  @  17/10/2010 22:11:32
   9 / 10
Grosso, grosso film. Vale la pena sicuramente vederlo, perché spiega una parte del passato da un punto di vista diverso, originale e non per questo meno drammatico, anzi.
I bambini sono sempre un mondo a parte, anche in tempo di guerra.
Veramente notevole. Ho apprezzato veramente tutto di questo film.

matnor  @  28/09/2010 23:56:08
   7½ / 10
Ottimo film...

elmoro87  @  28/09/2010 11:52:45
   7 / 10
La guerra vista con gli occhi di un bambino, figlio di un comandante nazista mandato a lavorare e a vivere nei pressi di un campo di concentramento, che viene protetto dalla realtà che gli gira intorno, fino a quando non incontra Shmuel, bambino ebreo rinchiuso nel campo. Bella storia e notevole interpretazione del piccolo Asa Butterfield, veramente bravo a reggere sulle sue spalle tutto il peso della storia. Commuovente la parte finale, vera conclusione ad effetto. Da vedere!!!

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  16/09/2010 10:55:32
   7½ / 10
Affronatre al cinema ancora una volta questa tematica non è certamente impresa facile, ma questo film riesce nell'intento. Infatti non si abbandona alla lacrima facile ma scorre diretto e duro; così come d'altro canto sono innocenti e inconsapevoli i bambini della storia.
Un finale che non è consolatorio ma molto più riflessivo di tanti su questo argomento.
Bello.

ide84  @  13/09/2010 08:59:58
   9 / 10
Straziante quanto stupendo. Un monumento alla stupidità umana. Superbo e perfetto il finale.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

FurFante9  @  04/09/2010 12:52:27
   7½ / 10
Ci fa riflettere sulla follia umana

corbi91  @  01/09/2010 11:11:29
   7½ / 10
molto bello da vedere

paolo80  @  28/06/2010 19:43:18
   6 / 10
Ci sono diverse incongruenze dal punto di vista della ricostruzione storica, ma possono benissimo esser considerate come irrelevanti, dato l'intento di certo non documentaristico dell'opera.
Il romanzo omonimo è davvero molto bello e, per certi aspetti, profondo; forse l'intento era di portare sul grande schermo questa poetica favola, ma purtroppo il risultato è stato un film un po' troppo lento, privo dei pensieri e dell'analisi delle coscienze dei personaggi; elementi, questi ultimi, che sono un aspetto importante e fondamentale del romanzo, e che nel film non riescono mai ad emergere, se non in maniera appena accennata.
La caratterizzazione dei personaggi è stata curata solo per quanto concerne la madre, e trascurata per gli altri protagonisti, che appaiono invece un po' troppo forzati, e che avrebbero meritato una trattazione decisamente più approfondita.
In conclusione, il prodotto riesce ad intrattenere abbastanza bene, però non si è in presenza di un opera che rimane nella memoria, e neanche di una delle migliori riguardanti i campi di sterminio. Peccato, perchè l'opera letteraria avrebbe meritato qualcosa di migliore.

atramblog  @  26/06/2010 08:47:11
   7½ / 10
Tema sempre molto coinvolgente, stavolta dal punto di vista di un bambino. Molto bello, per ricordare e riflettere sul presente. Da vedere.

Yosseph  @  20/06/2010 13:55:44
   7 / 10
Tratto dall’omonimo best seller dell’irlandese Boyne, il film è una storia raccontata attraverso gli occhi di un bambino di otto anni completamente all’oscuro della realtà della Seconda Guerra Mondiale.
Il bambino è Bruno, figlio di un comandante nazista, la cui vita si intreccerà inesorabilmente con quella di Shmuel, un bambino ebreo prigioniero in un campo di concentramento. I due sono separati fisicamente da un recinto di filo spinato, ma ciò non ostacola la nascita di una pura e innocente amicizia.
Herman porta sul grande scherzo un film coraggioso e fuori dal comune; si sa, quello dello Shoah è un tema sempre delicato da trattare, e inserire in una cornice così difficile e importante una storia immaginaria con un’ingenuità favolistica, senza svalutarne il prodotto finale, non è impresa da poco.
Nonostante sia a tratti lento e prevedibile, il film è sostanzialmente riuscito, merito soprattutto di un finale spiazzante dal grande impatto emotivo, che non può non suggerire una giusta riflessione: la bestialità umana è senza confini…ma come si è potuto essere così stolti?

jb333  @  08/06/2010 18:56:43
   9 / 10
grandissimo film! purtroppo anche troppo reale.. mostra tutta la tristezza della guerra e tutta la stupidita del uomo (anzi di un intero popolo) che e come una marionetta..da vedere anche se tristissimo..

1 risposta al commento
Ultima risposta 15/06/2010 21.42.58
Visualizza / Rispondi al commento
dave89  @  02/06/2010 22:53:29
   8½ / 10
molto bello...commuove...da vedere

pinhead88  @  26/05/2010 02:01:26
   7 / 10
Un film piuttosto originale in tema Olocausto.ottima la fotografia,vale la pena vederlo.

ronaldinho80  @  04/03/2010 02:03:43
   10 / 10
Bellissimo,ma tristemente reale...

1 risposta al commento
Ultima risposta 04/03/2010 18.55.25
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Rask  @  21/02/2010 14:08:59
   7½ / 10
L'Olocausto ha cause intuite ma mai profondamente comprese, e prima che la vaghezza e l'oblio lo rendano di nuovo possibile è giusto reiterare il messaggio. Il film è coinvolgente, senza particolari picchi poetici, ma misura senza retorica la distanza tra l'innocenza e l'arancia meccanica.

gemellino86  @  19/02/2010 18:04:11
   7½ / 10
La storia di un'amicizia impossibile tra un bambino figlio di un ufficiale nazista e uno ebreo. L'argomento è molto toccante e profondo ma il finale è stato troppo triste.

stardust  @  09/02/2010 23:45:06
   7 / 10
Ennesima nota sull'assurdità della guerra e sulle stupide e insignificanti giustificazione che gli umani si danno per giustificarla. Poi tutto visto dagli occhi dei bambini ti spezza il cuore, resta il fatto che è l'ennesimo film sull'olocausto, che sinceramente nessuno dimenticherà senza farci 2 film all'anno che mi hanno cmq stufato. So che è una vicenda che ha segnato l'umanità, ma è palese che ne abbiamo preso atto da un pezzo.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Aztek  @  09/02/2010 14:30:29
   9 / 10
Film bellissimo, raccontare l'orrore della Shoa attraverso gli occhi innocenti di due bambini è qualcosa che mi ha profondamente colpito, non ho staccato gli occhi dallo schermo neanche per un secondo; i dialoghi tra i due bambini sono qualcosa di unico.
Il finale mi ha addolorato molto, è davvero una botta al cuore.
Da vedere assolutamente.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  05/02/2010 21:47:02
   8½ / 10
Ci sono varie sequenze in questo film che portero' nel cuore...ho perfino riso quando l'ingenuita' infantile spinge il ragazzino Tedesco a rimproverare il dottore Ebreo per il suo operato!
Questa sequenza,da sola,spiega l'assurdita' della guerra!
Poi,ovviamente,c'è la sequenza finale...tragica,se pensiamo ai bambini,giusta se guardiamo al gerarca nazista che finalmente si sentira' come un padre Ebreo!
Certo si sa,è impossibile non partecipare emotivamente quando si raccontono storie sulla Shoa,poi se ci mettiamo i bambini come protagonisti facciamo bingo...ma la bravura del regista sta in questo!
Nessuna scena di facile pietismo o eccessivamente mielosa...la tragedia nuda e cruda servita al pubblico!
Il bambino Tedesco e sua madre sono eccellenti!Uno è inconsapevole e l'altra invece sa tutto ma per entrambi è l'assurdo a fare capo alla vicenda!
Un po' meno in parte il ragazzino Ebreo,secondo me...
Alla fine "il bambino con il pigiama a righe" è un bellissimo film che sarebbe considerato un capolavoro se non fosse uscito dopo "La vita è bella"!

1 risposta al commento
Ultima risposta 09/02/2010 23.48.24
Visualizza / Rispondi al commento
critony  @  29/01/2010 20:27:23
   6½ / 10
film guardabile ma mi aspettavo di piu bello il finale ... ma vorrei porvi una domanda giusto per capire quanto sia stata somatizzata la shoa ...
quanti di voi sono stati in pena per il piccolo Bruno sperando che venisse salvato dal padre non curandosi del fatto che la camera era piena di altre persone e che quindi anche loro sarebbero state salvate ? quant hanno provato lo stesso sentimento quando dalle ciminiere uscivano i fumi neri delle persone bruciate sperando che gli alleati arrivassero al piu presto mettendo fine a quel massacro di poveri innocenti ?

3 risposte al commento
Ultima risposta 10/02/2010 21.29.22
Visualizza / Rispondi al commento
genki91  @  29/01/2010 14:11:51
   7½ / 10
Era da tanto tempo che non commentavo...Riprendo le fila tramite questo film...Molto ben fatto, gioca ovviamente sul fatto di poter contare sui sentimenti degli spettatori, ma anche distaccandosi da questo punto, resta comunque un bel film, godibile e mai stancante.

+Kristy+  @  28/01/2010 19:02:13
   8½ / 10
Un film davvero notevole.

debaser  @  28/01/2010 08:29:33
   7 / 10
Un film emozionante che non ti lascia indifferente anche se tutto scorre troppo veloce e i personaggi non sono approfonditi come merita. L'olocasuto visto con gli occhi di un bambino diventa ancora piu' straziante.Terrificante la figura della sorella poco piu' grande completamente plagiata dalla propaganda Hitleriana mischiata con l'ingenuita' del suo fratellino sognatore. Il finale anche se inverosimile e' l'unico veramente plausibile per muovere le coscienze umane. Da vedere per non dimenticare

JOKER1926  @  27/01/2010 23:28:25
   6½ / 10
Sapientemente circoscritto nella durata e moderato nella retorica (che abbonda in film del genere "Olocausto") "Il bambino con il pigiama a righe" e' sostanzialmente un buon prodotto, fluido nella narrazione e con vari pregi nella sfera tecnica come una buonissima fotografia e gli attori sempre convincenti.

La pellicola risulta essere ovviamente molto drammatica, a tratti dolce, a tratti ruvida e pscicologicamente violenta, il tutto e' visto attraverso gli occhi di un bambino ingenuamente e fortunatamente lontano dai progetti dei "grandi"; "Il bambino con il pigiama a righe" attraverso la classe, una delimitata ed efficace selezione e introduzione dei protagonisti riesce senza dubbio a colpire senza, come accennato, cadere nella ridondanza, nel patetico.
Il finale molto veloce e beffardo va a completare il quadro delle positività; da segnalare su tutto, ovviamente, il confronto, l'amicizia fra i due bambini a tratti (quasi) divertente in altri tenera, mentre in altri estrema...

Cordoglio e solidarietà, adesso, però, commemoriamo, cinematograficamente, anche le Foibe, tanti sono i massacri "ignoti" alla mente superficiale dell'uomo...

JOKER1926

19 risposte al commento
Ultima risposta 12/03/2010 23.09.40
Visualizza / Rispondi al commento
kirk h.  @  27/01/2010 21:31:29
   9 / 10
questo film non è una storia vera ma ti vuole fare capire come vedevano il periodo dei nazisti due bambini, i due ragazzi (ottimi davvero a recitare) molto ingenui (ovviamente per quella età è cosi) che fanno amicizia fino al punto che uno per farsi perdonare riesce ad entrare nel campo di concentramento per cercare il padre dell altro bimbo che come credeva lui era scomparso (in realtà era morto ma lui non lo sapeva), il primo Bruno 8 anni che gioca con gli amici (all'inizio) a fare la guerra mentre passa davanti ai carri dove stavano caricando gli ebrei e lui all'oscuro di tutto come se non stesse accadendo nulla e credendo il padre un "rivoluzionario" lo va ad abracciare perchè aveva visto il video di propaganda (perchè l'opinione pubblica contava molto) che era stato diramato in città per far credere alle guardie di altri paesi che li trattavano bene....questo film mi ha fatto capire (o meglio scoprire) che non si sapeva che bruciassero gli ebrei e coprivano tutto con la propaganda, l'ho visto con il finale censurato ma non conta nulla quest'ultuma cosa perchè è un film che va visto, ottimo in tutto, le ambientazioni sono eccellenti, i personaggi ottimi in tutto, davvero bella la storia drammatica, un film eccellente davvero, gli ultimi dieci minuti ma hanno davvero fatto capire quanto ingenuo è un bambino, l' altro che puo scappare ma l' altro gli dice che l' avrebbero riconosciuto e allora per stare insieme per l' amicizia che si era instaurata non doveva finire cosi....ottimo il finale inaspettato, sorprendente, girato iin maniera eccellente...
UN FILM DA VEDERE DAVVERO OTTIMO IN TUTTO LO CONSIGLIO VIVAMENTE

ROBZOMBIE81  @  06/01/2010 11:14:11
   7½ / 10
L'orrore dell'Olocausto attraverso l'amicizia e gli occhi innocenti di due bambini..un film molto toccante e sensibile che riesce a dire qualcosa di nuovo sulla follia e sulle atrocità del Nazismo con il dolore che tocca adulti e bambini allo stesso modo..

Risa  @  06/01/2010 00:08:37
   7½ / 10
Gran bel film, si adatta perfettamente alla storia del libro. Consigliato perché è molto bello, davvero.

Invia una mail all'autore del commento Il Cartaio  @  20/12/2009 05:15:32
   7½ / 10
Film veramente molto bello sia in fatto di recitazione sia per ci˛ che racconta. Una storia toccante di un'amicizia impossibile... o meglio, possibile solo nell'innocente mondo dei bambini uniche vere vittime delle mostruositÓ umane. Tristissimo il finale, ma aspettarsi un lieto fine raccontando certe storie Ŕ quasi impossibile, qui per˛ ci si mette di mezzo pure il destino beffardo, assolutamente da vedere!

  Pagina di 3   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

1968 gli uccelli45 seconds of laughter5 e' il numero perfettoa herdade
 NEW
a proposito di rosea sona spasso col pandaabout endlessnessad astraadults in the roomall this victoryamerican skinandrey tarkovskji. a cinema prayerangry birds 2 - nemici amici per sempreantropocene - l'epoca umanaapollo 11appena un minutoaquile randagiearab bluesatlantis (2019)attacco al potere 3 - angel has fallenbabyteethballoonbarnbeyond the beach: the hell and the hopeblanco en blancoblinded by the light - travolto dalla musicaboia, maschere, segreti: l'horror italiano degli anni sessantabombay rosebrave ragazzeburning - l'amore bruciaburning cane
 HOT
c'era una volta a... hollywoodcercando valentinacharlie says - charlie dicechiara ferragni - unpostedcitizen kcitizen rosicity hunter - private eyescolectivcorpus christicrawl - intrappolatidelphinediego maradonadora e la citta' perdutadrive me homee poi c'e' katherineeat local - a cena con i vampirieffetto dominoel principeelectric swanemaemilio vedova. dalla parte del naufragiofellini fine maifiebre austral
 NEW
figli del setfulci for fakegemini mangenitori quasi perfettigiants being lonelygive up the ghostgli angeli nascosti di luchino viscontigloria mundi
 NEW
grazie a diogretaguest of honourhava, maryam, ayeshahole - l'abissohouse of cardini diari di angela - noi due cineasti. capitolo secondoi migliori anni della nostra vita (2019)il bambino e' il maestro - il metodo montessoriil colpo del caneil criminale
 NEW
il mio profilo miglioreil mostro di st. pauliil pianeta in mareil piccolo yetiil prigionieroil re leone (2019)il regnoil signor diavoloil sindaco del rione sanita' (2019)il varcoio, leonardoit: capitolo 2
 NEW
jesus rolls - quintana e' tornato!
 HOT R
jokerjust 6.5kingdom comela fattoria dei nostri sognila legge degli spazi bianchila lloronala mafia non e' piu' quella di una voltala rivincita delle sfigatela scomparsa di mia madrela verita' (2019)la vita invisibile di euridice gusmaola voce del marel'amour flou - come separarsi e restare amicile coup des larmesles chevaux voyageurslife as a b-movie: piero vivarellilingua francal'ospite - un viaggio sui divani degli altrilou von salome'l'uomo che volle vivere 120 annimademoisellemadre (2019)
 NEW
maleficent 2: signora del malemanta raymarriage storymartin edenmes jours de gloire
 NEW
metallica and san francisco symphony: s&m2mio fratello rincorre i dinosaurimoffiemondo sexymosulnato a xibetnever just a dream: stanley kubrick and eyes wide shutneviano.7 cherry lanenon si puo' morire ballandonon succede, ma se succede...of fathers and sonsoltre la bufera
 NEW
panama papersparthenonpelican bloodphotographpop black postapsychosiarambo: last bloodrare beastsrevenirrialtoroger waters us + themroqaiarosa (2019)sabbiasanctorumsaturday fictionscales
 NEW
scary stories to tell in the darkscherza con i fantise c'e' un aldila' sono fottuto: vita e cinema di claudio caligari
 NEW
se mi vuoi bene
 NEW
searching evasebergselfie di famigliaseules les betessh_t happensshadow of watershaun, vita da pecora - farmageddonsolestate funeralstrange but truestuber - autista d'assaltosubmergencesupereroi senza superpoteriteen spirit - a un passo dal sognothanks!the burnt orange heresythe diverthe great green wall
 NEW
the informer - tre secondi per sopravvivere
 NEW
the kill teamthe king (2019)the kingmakerthe lodgethe long walkthe nest (il nido)the painted birdthe perfect candidatethe rider - il sogno di un cowboythe scarecrowsthey say nothing stays the sametolkientony drivertorino nera (2019)tutta un'altra vitatuttappostoun monde plus grandverdictvivere (2019)vox luxwaiting for the barbarianswake up - il risvegliowasp networkweathering with you - la ragazza del tempowomanyesterday (2019)you will die at 20yuli - danza e liberta'zerozerozero - stagione 1zumiriki

993228 commenti su 42194 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net