il segreto di una donna regia di Otto Preminger USA 1949
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

il segreto di una donna (1949)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film IL SEGRETO DI UNA DONNA

Titolo Originale: WHIRLPOOL

RegiaOtto Preminger

InterpretiJosé Ferrer, Gene Tierney, Richard Conte

Durata: h 1.37
NazionalitàUSA 1949
Generegiallo
Al cinema nel Giugno 1949

•  Altri film di Otto Preminger

Trama del film Il segreto di una donna

La moglie di uno psicanalista è affetta da cleptomania. L'ipnotizzatore Korvo (J. Ferrer) promette di guarirla, ma ne approfitta per commettere un delitto, addossandone a lei la colpa. Dal romanzo di Guy Endore.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,40 / 10 (5 voti)7,40Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Il segreto di una donna, 5 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Goldust  @  21/10/2014 11:55:44
   7½ / 10
Chissa' che per il suo "La maledizione dello scorpione di giada" il buon Woody Allen non abbia preso spunto da questo bel noir di Preminger, anch'esso incentrato sulla manipolazione della mente umana. Un noir sui generis però, dove la componente psicologica riveste un peso capitale ( sulla scorta di "Io ti salverò di Hitchcock" ) e dove il triangolo amoroso tra i protagonisti ( qui il riferimento è a "Vertigine", dello stesso Preminger ) è solo abbozzato e strumentale al cattivo di turno.
Se l'accostamento ai delicati temi psicanalitici nasconde sempre delle insidie - compreso quello, per fortuna scongiurato, di banalizzarne le vicende - il lavoro di regista e sceneggiatori sull'impianto drammatico dello script è invece eccellente, con l'obiettivo di coinvolgere lo spettatore assolutamente centrato.
I movimenti avvolgenti di macchina di Preminger esaltano la bellezza della Tierney e la meschinità di Ferrer, l'assoluto mattatore della pellicola, ma non possono nulla sul rigido e vagamente assente Richard Conte.

LoSpaccone  @  07/10/2009 22:01:39
   7 / 10
Un altro bel noir targato Preminger e con la conturbante Gene Tierney. Non siamo ai livelli di “Vertigine” ma il film si fa apprezzare per l’ambiguità di una storia che tocca di temi della manipolazione della mente e della fascinazione per una personalità carismatica. Eccellente Ferrer nel ruolo dell’ipnotista viscido e farabutto.

Gruppo STAFF, Moderatore Jellybelly  @  08/10/2008 10:09:20
   7 / 10
Sul tema del giallo psicanalitico e della rimozione dei ricordi aveva già detto tutto Hitchcock in "Io ti salverò", e lo stesso Preminger aveva già esaurito il tema, seppur solo incidentalmente, nel suo capolavoro "Vertigine"; questo "Whirlpool" sembra pertanto poco più che un ottimo esercizio di stile, in cui spiccano soprattutto la figura di Korvo (un immenso Jose Ferrer) e la bellezza straordinaria e sfortunata di Gene Tierney. Imbalsamata e monotona invece la figura del marito, classico uomo retto e puro da cui non ci si può aspettare nulla.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  22/07/2008 17:17:00
   8 / 10
Noir decisamente atipico ma affascinante, soprattutto per il memorabile personaggio di Korvo (un Josè Ferrer davvero malefico), vero e proprio "monstre" del cinema degli anni quaranta ("Avete la virtù di dare a una donna la sensazione di dipendere da voi" gli dice la protagonista).
Gene Tierney, che anche nella vita non era un miracolo di equilibrio psichico, è perfetta e bellissima, malgrado certe situazioni sembrino un pò affettate, come nel finale.
Memorabili certi virtuosismi tecnici e visivi di Preminger, in particolare l'autoipnosi di Korvo davanti allo specchio.
Parecchi referenti a "Vertigine", come il ritratto nella casa della vittima

Invia una mail all'autore del commento wega  @  18/07/2008 20:43:12
   7½ / 10
Il cinema noir verso gli anni '50 era completamente diverso dal classico archetipico di questo filone di inizio anni '40. Il noir stava essenzialmente scomparendo come logica conseguenza evolutiva; il colpo di grazia lo diede Loughton con il suo unico film a metà anni '50, da lì in poi ci saranno i polizieschi veri e propri di Aldrich e compagni. Principale precursore di questo cambiamento credo sia stato essenzialmente Otto Preminger, che ha portato l'alone "mistery" che già contraddistingueva "Vertigine", la sua prima opera. A lui si sono affiancati, se non ispirati, altri autori, uno su tutti Billy Wilder, regista di cinema nero totalmente diverso, tanto da omaggiarlo, offrendogli prove attoriali che tutti conosciamo, come era suo solito fare in termini di stima professionale.
"Il segreto di una donna" ha molto in comune con "Vertigine", è la storia di un triangolo ambiguo dove realtà e verità restano indefinite, tipicamente Premingeriano. Una donna cleptomane affetta da schizofrenia, un marito medico "cieco" incapace di riconoscere un male latente, ed un'altro medico, forse altrettanto malato nell'intenzione di sfruttare questo male. Sarà proprio attraverso l'esericizio professionale dei due, che Preminger, tratterà il tema dell'ambiguità.
Personalmente ho preferito molto "Laura", ma trattasi comunque di una pellicola godibilissima. Regia leggerissima, nel senso più poetico del termine.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917adoration (2019)alla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghiera
 NEW
bad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbotero
 NEW
caterina
 NEW
cats (2019)
 NEW
cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of space
 NEW
criminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittle
 NEW
fabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandfigli (2020)gli anni piu' belligood boys - quei cattivi ragazzigrandi bugie tra amicihammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil mistero henri pickil primo natale
 NEW
il richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretijojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortuna
 NEW
la mia banda suona il popla ragazza d'autunnolast christmasleonardo. le opere
 NEW
l'hotel degli amori smarritil'immortale (2019)l'inganno perfetto
 NEW
lontano lontano
 NEW
lunar citymarco polo - un anno tra i banchi di scuolame contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancyodio l'estatepiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarerichard jewellritratto della giovane in fiammescherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsonic - il filmsorry we missed youspie sotto coperturastar wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe farewell - una bugia buonathe grudge (2020)the lodge
 HOT
tolo tolouna storia d’arteunderwatervilletta con ospiti

998706 commenti su 42900 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net