kinetta regia di Yorgos Lanthimos Grecia 2005
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

kinetta (2005)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film KINETTA

Titolo Originale: KINETTA

RegiaYorgos Lanthimos

InterpretiEvangelia Randou, Aris Servetalis, Kostas Xikominos

Durata: h 1.35
NazionalitàGrecia 2005
Generedrammatico
Al cinema nel Marzo 2005

•  Altri film di Yorgos Lanthimos

Trama del film Kinetta

Un funzionario statale ed il proprietario di un negozio di sviluppo e stampa, condividono una singolare forma di perversione: ricostruire scene di stupro o di lotta nel corso delle quali delle donne sono state uccise. E così raccolgono immigrate clandestine, fornendo loro dei permessi di soggiorno in cambio della loro partecipazione a queste singolari messe in scena.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   5,38 / 10 (4 voti)5,38Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Kinetta, 4 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  13/12/2012 18:10:26
   7 / 10
Uno degli elementi centrali del cinema di Lanthimos è l'identità. come in Dogtooth ci troviamo a degli individui senza un nome, ognuno dedito ad una funzione precisa dettata dal proprio mestiere. Attraverso questa passione, per modo dire, di ricreare e riprodurre scene del crimine come un improvvissato set cinematografico, cercano a loro modo di ridefinirsi ma finiscono inghiottiti da un ulteriore meccanismo che li spersonalizza ulteriormente. Ciò che riproducono è una meccanicità senza anima.
E' un film difficile, lento e senza compromessi, tipico delle mattonate allucinanti, però in effetti se si entra in questo meccanismo, è capace di intrigare.

Ciaby  @  16/09/2011 22:31:56
   8½ / 10
Dopo essere stato folgorato dal capolavoro "Dogtooth", ho deciso di visionare anche il controverso "Kinetta", amato e odiato film totalmente anti-narrativo e puramente suggestivo. Meglio così.
In un'epoca in cui il cinema è rumore ed effettaccio, Lanthimos riesce a costruire l'anima dei suoi tre personaggi solamente attraverso la forza delle immagini. Dialoghi quasi assenti per tre vivi morenti che si esprimono a gesti, perchè non c'è dialogo più grande di uno sguardo. Gli stupri messi in scena e poi riepilogati, perfezionati diventano sempre più deliranti, pur mai raggiungendo vette di cinema grottesco e sanguigno come "Kynodontas" . Là dove ci sarà l'azione, qui manca totalmente e, anche una trama apparentemente interessante e d'exploitation viene completamente svuotata per mettere in scena la vita, pura e cruda.

I personaggi vivono in un mondo reale, triste e grigio, dove non esiste musica extradiegetica, dove non esiste l'adrenalina, dove manca uno sceneggiatore che possa portare una svolta alla mediocrità. Il rifugio è il cinema? Arte nobile che da possibilità di essere qualcun'altro, di scappare e rifugiarsi. "Kinetta" è cinema nel cinema, nel cinema, nel cinema, è una scatola cinese fatta di silenzi e sospensioni, di attese mai smorzate e di sospiri che fanno tremare.

é un film lento "Kinetta", ma non annoia mai, proprio per questo: Se si entra nel mood, è impossibile non entrare in empatia con dei personaggi che fanno di tutto pur di non fare che lo spettatore possa comprenderli.
Rivoluzionario in questo senso, sebbene sia un'idea già sperimentata in passato: "Kinetta" parla di cinema, ma paradossalmente è l'anti-cinema. è vita.

Logico, quindi, che ci siano contestatori. Troppo triste guardare vite noiose altrui quando la propria è già abbastanza noiosa. Punto. E questa frase dovrebbe già illuminare, perchè il cinema di Lanthimos è questo: è l'ostentare ossessivo e compulsivo per lo spettatore di guardarsi dentro. E capire che tra lui e i personaggi fasullamente psicopatici di "Kinetta" non c'è alcuna differenza. Bellissimo.

Invia una mail all'autore del commento INAMOTO89  @  14/04/2011 11:55:42
   1 / 10
Dopo anni di ricerca ( involontaria) finalmente posso dire di aver trovato il re dei mattoni ! Scordatevi i deliri di drawing restraint 9, fatevi 2 risate con 29 palms, passatevi 2 ore adrenaliniche con l'humanite' dumontiana e rilassatevi con ''il gusto dell anguria'' perche' la vetta dei film + brutti/noiosi di sempre oggi ha un nuovo incontrastato re : kinetta !!
Sembra incredibile che il regista sia lo stesso del FAVOLOSO doghtooth anche se le inquadrature asettiche ne richiamano molto lo stile glaciale ma le similitudini finiscono tragicamente qui.
UN ora e 40 scarsca che sembra durare una vita, dialoghi pressoche' assenti e quando sono presenti è come se non ci fossero. Se fosse durato 5 minuti sarebbe stato identico perche' non ha nulla da raccontare, la trama scritta qui sopra è gia il racconto di tutto il film non cè nient'altro da aggiungere o da scoprire, scordatevi colpi di scena o finali ad effetto è una noia mortale e credetemi MAI COME IN QUESTO CASO il voto 1 è stato cosi inevitabile !!
Maledico me stesso per l'insana idea di averlo visto fino alla fine , dopo che un giorno mi ero fermato al 38' per ammosciamento di palle catatonico.
SE proprio volete vedere un paio di deficienti che simulano violenze allora guardatevi august underground !

4 risposte al commento
Ultima risposta 14/04/2011 16.45.17
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR strange_river  @  26/10/2010 17:51:48
   5 / 10
Lanthimos mette in campo fin dal suo primo lavoro i temi che saranno molto meglio rappresentati nel successivo Kynodontas: la sottomissione totale, l'annullamento della personalità, la riproposizione in forma privata, ma oserei dire con tutte le caratteristiche teatrali da tragedia greca, di fatti violenti ripuliti di ogni aspetto passionale e perciò disumanizzati.
Peccato il risultato sia un film eccessivamente lento e involuto, che non riesce ad approfondire né a sconvolgere come vorrebbe.
Seppur interessante è da considerarsi propedeutico per il successivo...insomma, solo per appassionati Kynofili.

Rimane strano come anche in questo caso la lingua greca si presti in maniera eccezionale a suonare alle nostre orecchie fredda e meccanica.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

10 giorni senza mamma7 uomini a molloa private war
 NEW
alita - angelo della battagliaalmost nothing - cern: la scoperta del futuroalpha - un'amicizia forte come la vitaamici come prima (2018)anatomia del miracoloanimali fantastici: i crimini di grindelwaldanimasaquamanattenti al gorilla
 NEW
beautiful boy (2018)ben is backbenvenuti a marwenberninibird boxblack tide
 HOT
bohemian rhapsodybts world tour: love yourself in seoulbumblebeecalcutta - tutti in piedicapri-revolution
 NEW
cartachesil beach - il segreto di una nottechi scriverà la nostra storia?city of liescold war (2018)coldplay: a head full of dreamscolette (2018)compromessi sposiconta su di me (2018)conversazione su tiresia. di e con andrea camillericonversazioni atomichecoppermancosa fai a capodanno?creed ii
 NEW
crucifixion - il male e' stato invocatodinosaurs (2018)don't fuck in the woods 2dove bisogna staredragon trainer: il mondo nascostoescape room (2019)friedkin uncut - un diavolo di registaghostland - la casa delle bamboleglassgreen bookhepta. sette stadi d'amoreholmes and watsonhunter killer - caccia negli abissii bambini di rue saint-maur 209i nomi del signor sulcici spit on your grave: deja vui villaniil castello di vetroil corriere - the muleil destino degli uominiil gioco delle coppieil grinch (2018)il mio capolavoroil primo reil professore cambia scuolail ragazzo piu' felice del mondoil ritorno di mary poppinsil sindaco - italian politics 4 dummiesil testimone invisibileil vizio della speranzain guerraisabellela befana vien di nottela donna elettricala douleurla favorita
 R
la notte dei 12 anni
 NEW
la paranza dei bambinila prima pietrala scuola serale
 NEW
la vita in un attimol'agenzia dei bugiardilake placid: legacyle ninfee di monet: un incantesimo di acqua e lucel'esorcismo di hannah graceliberolo sguardo di orson welleslontano da quilook awayl'uomo che rubo' banksyl'uomo dal cuore di ferrom.i.a. - la cattiva ragazza della musicamacchine mortalimalerbamaria regina di scoziamathera - l'ascolto dei sassimenocchiomia e il leone biancomorto tra una settimana... o ti ridiamo i soldimoschettieri del re: la penultima missionenelle tue mani (2018)
 NEW
nightmare cinemanon ci resta che il criminenon ci resta che vincerenon dimenticarmi - don't forget menotti magiche
 NEW
ognuno ha diritto ad amare - touch me nototzi e il mistero del tempoovunque proteggimipeppermintpiercingralph spacca internetred zone - 22 miglia di fuocoremi
 NEW
rex - un cucciolo a palazzoricomincio da me (2019)ride (2018)robin hood - l'origine della leggendaroma (2018)santiago, italiase la strada potesse parlarese son roseseguimisenza lasciare traccia (2018)spider-man: un nuovo universostyxsulle sue spallesummer (leto)
 HOT
suspiria (2018)the barge peoplethe final wishthe old man & the gunthe other side of the windthe young cannibalstramonto (2018)tre voltitroppa graziatutti lo sannoun giorno all'improvvisoun piccolo favore
 NEW
un valzer fra gli scaffali
 NEW
un'avventuraupgradevan gogh - sulla soglia dell'eternita'velvet buzzsawvice - l'uomo nell'ombravoglio mangiare il tuo pancreaswidows: eredita' criminalezen sul ghiaccio sottilezombie contro zombie - one cut of the dead

984597 commenti su 40856 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net