king of devil's island regia di Marius Holst Norvegia, Francia, Svezia, Polonia 2010
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

king of devil's island (2010)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film KING OF DEVIL'S ISLAND

Titolo Originale: KONGEN AV BASTØY

RegiaMarius Holst

InterpretiStellan Skarsgård, Benjamin Helstad, Kristoffer Joner, Trond Nilssen, Morten Løvstad

Durata: h 2.00
NazionalitàNorvegia, Francia, Svezia, Polonia 2010
Generedrammatico
Al cinema nel Dicembre 2010

•  Altri film di Marius Holst

Trama del film King of devil's island

Da una storia vera. Norvegia, inverno, inizi del ’900. Sull’isola di Bastoy, nel fiordo di Oslo, si erge un carcere per ragazzi tra gli 11 e i 18 anni. Giorno dopo giorno, i giovani detenuti sono vittime di un regime oppressivo e sadico esercitato dalle guardie e dal direttore della prigione, che compiono abusi mentali e fisici sui ragazzi. Invece di essere rieducati, i reclusi vengono sfruttati come manodopera a basso costo. I ragazzi cercano di sopravvivere, adattandosi come possono alle condizioni inumane in cui sono costretti a vivere. Un giorno, un nuovo detenuto, Erling, 17 anni, arriva con un piano: scappare dall’isola. Fino a che punto è disposto a spingersi per riconquistare la libertà? Dopo un tragico incidente, Erling finisce per segnare i destini dei suoi compagni, guidando una violenta rivolta. I ragazzi riescono ad assumere il controllo della prigione, ma 150 soldati vengono inviati per ristabilire l’ordine.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,00 / 10 (2 voti)7,00Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su King of devil's island, 2 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  25/09/2012 10:50:43
   7 / 10
Posizionata all'interno di un fiordo l'isola di Bastoy ospita un carcere per minorenni.Siamo nel 1915 e la storia presentata è tratta da fatti realmente accaduti in quel luogo inospitale,spesso spazzato da venti gelidi ed in cui il sole non fa quasi mai capolino.
I ragazzi sono di fatto costretti ai lavori forzati,usati come manodopera vengono formati in maniera molto severa con crudeli punizioni corporali dedicate a chi osa andare contro il sistema.Anche la pressione psicologica è spesso intollerabile e costringe i giovani a vivere in un clima di perenne apprensione.
Da non sottovalutare le condizioni atmosferiche proibitive e la durezza spesso immotivata degli educatori,incaricati di riabilitare ed invece adatti solamente a distruggere ogni dignità umana.
Inevitabile giungere ad un punto di rottura combaciante con l'arrivo di Erling,un giovane marinaio che si vocifera condannato per omicidio.Leader nato,ribelle per vocazione e con un forte senso di giustizia il giovane entrerà ben presto in conflitto con coloro che a Bastoy tiranneggiano,giungendo addirittura a innescare una vera e propria rivolta.
"The King of Devil's Island" è un prison-movie abbastanza classico,devia un po' dal genere giusto per l'ambientazione naturale e per l'età dei detenuti.Non riserva da questo punto di vista grosse sorprese con situazioni già note e più volte riproposte.Però non stanca, con una buona alternanza di momenti in cui l'asprezza carceraria viene restituita da una regia sicura ed una fotografia livida,ed altri più introspettivi in cui si può apprezzare la bravura degli interpreti tra cui spicca l'unico volto noto,quello di Stellan Sargaard.
Forse si potrebbe muovere qualche appunto riguardo l'approfondimento troppo perentorio di alcuni personaggi,fattore che non intacca granchè la qualità di questo dramma carcerario in cui a trionfare sono soprattutto l'amicizia e il grande senso dell'onore.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  15/05/2012 16:31:33
   7 / 10
Un discreto film carcerario di marca norvegese, non particolarmente diverso da tanti altri ma dalla buona fotografia e una compagine attoriale di tutto rispetto, di volti sconosciuti con l'eccezione di Skallsgard, nella parte del direttore di questa università del conformismo ipocrita, dell'usare metodi repressivi più subdoli che duri (per la durezza ci pensa già madre natura con l'ambientazione non certo ospitale). Più vicino alle corde di Nick mano fredda rispetto a Brubaker.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


1010924 commenti su 44482 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net