la marcia su roma regia di Dino Risi Italia 1962
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

la marcia su roma (1962)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film LA MARCIA SU ROMA

Titolo Originale: LA MARCIA SU ROMA

RegiaDino Risi

InterpretiVittorio Gassman, Ugo Tognazzi, Roger Hanin

Durata: h 1.34
NazionalitàItalia 1962
Generecommedia
Al cinema nel Marzo 1962

•  Altri film di Dino Risi

Trama del film La marcia su roma

Nel primo dopoguerra Domenico Rocchetti, un reduce che vive di espedienti, decide di aderire al movimento fascista dopo l'incontro con un suo vecchio capitano disoccupato. Entrambi partecipano a numerose azioni punitive e si preparano alla marcia su Roma. Requisiscono un'automobile per raggiungere i camerati. Arrivati alla capitale scappano e tutti li credono caduti eroicamente. Rispuntano quando il fascismo è al potere e si sta dando una veste di legalità; essi sono ancora legati allo spirito squadrista e per questo vengono confinati su un'isola deserta.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,97 / 10 (18 voti)7,97Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su La marcia su roma, 18 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Wilding  @  07/07/2017 21:28:37
   6½ / 10
Richiama certamente "La grande guerra", ma lì siamo al Capolavoro, qui due mostri sacri del Cinema italiano e tanta ironia sullo spaccato storico accennato, sorreggono una pellicola con una trama senza capo nè coda.

topsecret  @  21/12/2016 15:24:20
   7 / 10
Ricorda per certi versi LA GRANDE GUERRA, ma Dino Risi mette in scena una commedia satirica garantendo una visione disinvolta, ritmata e, grazie alla performance dei due protagonisti, anche divertente e spiritosa.
Bene Gassman e Tognazzi.

vieste84  @  09/02/2014 12:19:03
   6 / 10
Mi ricorda molto la "grande guerra" di Monicelli in molte cose. Come film ovviamente gli è inferiore cosi come reputo questa pellicola tra i minori lavori di Dino Risi. Anche Gassman è nel suo ruolo forse piu stereotipato

freddy71  @  02/06/2013 21:22:55
   8½ / 10
bellissimo....grande film come non se ne fanno piu....una pagina triste della nostra storia trattata con grande ironia...O ROMA O ORTE!!!!!

Oskarsson88  @  27/10/2012 20:02:19
   7 / 10
Buona commedia, bravi Gassman - Tognazzi, anche se mi aspettavo qualcosa di più in quanto a divertimento...

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  15/09/2012 17:19:27
   8 / 10
Ottimo film che un buono scorcio sui turbolenti anni che portarono alla famosa marcia su Roma.
E' un film abbastanza equilibrato che mostra pregi, difetti e ipocrisie degli albori del fascismo, il tutto in chiave ironica, divertento e mai annoiando.
La coppia Gassman-Tognazzi è stellare.

Invia una mail all'autore del commento marco986  @  23/11/2011 23:08:32
   8 / 10
Primo film che vede insieme la grande coppia Gassman-Tognazzi usata spesso da Risi (vedi i mostri e altri film successivi)Ben descritti i 2 personaggi sbandati che si ritrovano protagonisti di un evento storico senza esserne convinti fino in fondo.Notevole la prova di un giovane e doppiato Mario Brega

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  27/02/2010 18:50:11
   7½ / 10
Secondo me è un film molto ambizioso nelle sue intenzioni, efficace in diversi momenti, però leggermente approssimativo nel contesto che rimane troppo sullo sfondo. E' pur vero che il film viene visto con gli occhi dei due ottimi protagonisti principali (quando Tognazzi cancella di volta in volta i punti del programma di Sansepolcro fa ridere e riflettere), ma il disagio di un paese che usciva dal duro dopoguerra è troppo accennato e poco approfondito. Rimane tuttavia una pellicola da vedere se non altro per la bravura e affiatamento tra Tognazzi e Gassman.

endriuu  @  03/02/2010 23:46:32
   6 / 10
Caricatura del ventennio.Tognazzi-Gassman piu che in forma..
Ma non ci siamo.Si ride poco e le riflessioni sono ridotte all'osso.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento mkmonti  @  25/01/2010 18:11:20
   7½ / 10
Il duo Gassman-Tognazzi con la sapiente mano di Dino Risi coadiuvato da una geniale sceneggiatura di Age & Scarpelli mette alla berlina il Fascismo e la sua genesi, attraveerso le avventure di due poveracci nella venuta verso Roma per parteciparee alla nota "marcia". I momenti in cui Tognazzi cancella i punti del programma fascista di San Sepolcro sono esilaranti ma non possono che far riflettere!

dobel  @  18/01/2010 11:43:45
   9 / 10
Proprio negli stessi anni in cui Renzo De Felice cominciava a dare alle stampe la sua monumentale biografia di Mussolini, dalla quale si evince una immagine bonaria e quasi paesana degli albori del movimento, Risi firma un film che ritrae il periodo storico più drammatico del novecento con un tocco di leggerezza sopraffina.
La marcia su Roma così come ce la restituisce Risi è una scampagnata di una armata Brancaleone formata da gente senza arte né parte. In fondo, i derelitti della società, spinti più da ignoranza che da cattiva fede, vengono spinti su una nave che non può che affondare portando con sé chiunque non la voglia abbandonare quando è ancora in tempo.
Il fascismo viene visto come la risposta più semplice e populista ai drammi e problemi della gente.
In ogni epoca controversa, purtroppo, la massa segue (quasi avesse bisogno di essere illusa e rassicurata come un bambino piccolo) chi dà risposte semplicistiche e promette di risolvere i grandi problemi in fretta e in modo definitivo.
Bellissima, a questo proposito, l'idea di scandire le tappe del film con la graduale presa di coscienza che i punti elencati nel programma elettorale dei Fasci di Combattimento vengono regolarmente disattesi.
Man mano che la storia procede ci accorgiamo che tutto quello che in origine era promesso, non viene mantenuto: anzi, viene addirittura ribaltato, e conseguentemente depennato dal personaggio interpretato da Ugo Tognazzi.
Quando si dice che la storia si ripete e che l'arte è sempre attuale!...
Una lettura quindi al passo con la moderna storiografia, ma... E qui il sentimento popolare ha la meglio (giustamente) sulle teorie.
Vero che il fascismo è iniziato in modo un po' casereccio, vero che la marcia su Roma fu più simile ad una gita fuori porta che ad un 'colpo di mano', vero che gli squadroni erano composti più che altro da poveracci ignoranti che, magari in buona fede, si lasciavano manipolare; vero anche che molta della gente che formava quegli squadroni non voleva fare del male a nessuno.
Ma è anche vero, e qui Risi compie il colpo da maestro che pone questo film agli stessi livelli di 'Tutti a casa' e delle migliori pellicole sul 'ventennio', che dopo un primo approccio 'golgiardico' l'imminenza della presa di un potere reale ha trasformato quelli che erano solo dei ragazzacci un po' sbandati in sistematici prevaricatori di ogni forma di ordine e regola civile.
Il passo che separa la ragazzata dal crimine è fin troppo breve.
Fra le tante cose questo è anche un film sulla leggerezza di certe scelte e sulla miopia di certi personaggi che hanno potuto reggere le sorti del nostro paese. Spesso il buon senso dei semplici porta a decisioni più sagge delle trame e dei calcoli dei 'sapienti'. Il finale, in questo senso, è molto graffiante.
Gassman e Tognazzi al di sopra di ogni lode; personaggi di contorno tutti perfetti in un'opera magnifica di un regista magnifico che ci ha raccontato un altro pezzetto di storia patria con la lucidità e la precisione dello storico abbinata all'ironia e ai riflessi inquietanti del vero artista.

edmond90  @  23/10/2009 11:42:20
   8½ / 10
Non un capolavoro ma un bellissimo film,diretto con maestria da Risi e interpretato alla grande dai due mattatori Gassman e Tognazzi

LoSpaccone  @  16/07/2009 10:03:52
   7 / 10
Il film è divertente e ricco di trovate ma la satira che mette in piedi è un pò troppo superficiale per parlare di capolavoro. La coppia Gassman-Tognazzi fa scintille, la caratterizzazione dei due personaggi è azzeccata.

alexp79  @  27/10/2008 18:17:23
   10 / 10
raramente il fascismo è stato raccontato così (a mio parere) bene.
per quello che doveva essere, per quello che è stato. Per quello che necessariamente è stato, perchè in ogni dittatura, chi controlla il potere?
Bello anche il tema del sentirsi un gruppo, il dialogo tra i Nostri ubriachi che ammettono che senza il branco non sono nessuno. L'ex magistrato che beve l'olio di ricino...che lezione di vita
un capolavoro sotto ogni punto di vista

drugo78  @  09/05/2008 23:20:00
   9 / 10
La cosa che colpisce di questo film, è il modo con cui il regista riesce a raccontare con ironia un periodo drammatico come quello che porterà il fascismo al potere..grande Risi.la cosa che non colpisce sono le solite magistrali interpretazioni di due mostri sacri..chi ha la possibilità di fare il regista vada a prendere lezioni da risi.chi ha la possibilità di fare l'attore ,che faccia un pò di teatro e si studi alla perfezione le interpretazioni di vittorio gassman..

NandoMericoni  @  16/02/2008 17:58:20
   9 / 10
addicted  @  27/10/2007 10:46:30
   10 / 10
Dino Risi in stato di grazia.
Racconta la storia drammatica del nostro paese attraverso le avventure di due "italiani qualunque", squadristi per caso, travolti dagli eventi.
Gassman e Tognazzi avevano doti recitative PARANORMALI.
Due "mostri sacri".
La commedia all'italiana è stata una forma d'arte straordinaria: intretteneva con leggerezza affrontando temi anche molto seri.
Come facevano ad avere questo equilibrio?
Credo che il segreto sia stato il grande livello intellettuale degli autori: Dino Risi è una delle menti più lucide che abbia mai visto!!!
Ogni sequenza è arguta e ficcante. Non c'è neanche un passaggio a vuoto, neanche un momento di "distrazione". Siamo catapultati da un evento ad un altro con un brio e una intelligenza insuperabili.
Pura arte del raccontare.
A vederlo sembra tutto facile, tutto chiaro.
Ma dietro c'è un'arte elevatissima, una dedizione certosina, una intelligenza cristallina... una mestria senza pari.
A vedere queste cose si deve ammettere che è proprio vero: il cinema italiano è morto!!!

Sciamenna  @  12/09/2007 15:49:07
   9 / 10
Questo è uno di quei film che ti fa proprio capire perchè si sente sempre più spesso ripetere che il cinema italiano oggi è morto..
non è tragicismo..il fatto è che in passato ha volato alto..
un film ironico, passionale, disarmante, triste, spietato.. e con due attori protagonisti monumentali

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghierabad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospetto
 NEW
easy living - la vita facile
 NEW
era mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandfigli (2020)gli anni piu' belligood boys - quei cattivi ragazzigrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvatiche
 NEW
il meglio deve ancora venireil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretiin the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnol'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'immortale (2019)l'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estatepicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarequeen & slimrichard jewellritratto della giovane in fiammescherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccasorry we missed youspie sotto coperturastar wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe grudge (2020)the lodge
 NEW
the new mutants
 NEW
the other lambthey shall not grow old
 HOT
tolo tolouna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivolevo nascondermi

1001306 commenti su 43095 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net