ritratto di signora regia di Jane Campion USA, Australia 1996
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

ritratto di signora (1996)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film RITRATTO DI SIGNORA

Titolo Originale: THE PORTRAIT OF A LADY

RegiaJane Campion

InterpretiBarbara Hershey, Mary-Louise Parker, Nicole Kidman, Valentina Cervi, Shelley Winters, John Malkovich, Richard E. Grant, Shelley Duvall, Viggo Mortensen, John Gielgud

Durata: h 2.24
NazionalitàUSA, Australia 1996
Generedrammatico
Tratto dal libro "Ritratto di signora" di Henry James
Al cinema nel Luglio 1996

•  Altri film di Jane Campion

Trama del film Ritratto di signora

Inghilterra, fine ottocento. Donna decisa e indipendente, Isabel Archer rifiuta un matrimonio di interesse. Quando un cugino per˛ le lascia una grossa somma di denaro, attira l'amicizia di Madame Merle che la convincerÓ, ingannandola, a sposare un misterioso e affascinante sconosciuto.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,76 / 10 (31 voti)6,76Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Ritratto di signora, 31 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Goldust  @  31/03/2022 12:28:05
   7½ / 10
Ho sempre fatto fatica a digerire le pellicole in costume che trovo di base più pesanti della media: questo della Campion non brilla nel ritmo o nella capacità di esplicitare un racconto denso di avvenimenti caratterizzati a volte da un'impercettibile importanza, eppure il film è un notevole trattato di psicologia umana e di disegno femminista sulle ragioni dell'emancipazione, che accoglie al suo interno un mix di pulsioni e repressione che sgomenta la protagonista. Messo in immagini in maniera impeccabile e recitato con grande trasporto ( come la regista ci ha ormai abituati ) è sicuramente una di quelle opere da seguire attentamente per coglierne tutte le sfumature.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR ferro84  @  10/06/2013 21:34:06
   4½ / 10
Certi romanzi dovrebbero rimanere all'interno della carta stampata, lasciare al lettore il lusso della sana immaginazione perchè il fascino del racconto scritto sta proprio nel riuscire a colorare la grigia realtà.
L'affresco nobiliare così curato ed elegante può essere risorsa di un film ma non il suo fine, perchè se al centro di tutto c'è la riflessione esistenziale di una vita noiosa, è difficile che la resa della messa in scena ci restituisca in pieno il fascino di tanto approfondimento e avviene, come in questo caso, che ci rimanga solo la noia.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  30/05/2013 12:05:01
   7 / 10
Mi fido di chi parla di una trasposizione perfetta di un romanzo complesso, non avendo letto James.
La confezione è ammaliante come al solito con i film della Campion: una fotografia e delle ambientazioni da togliere il fiato; mai vista una Firenze cosi onirica, al di fuori del mondo e immersa in un'atmosfera ovattata.
Le interpretazioni poi non sono da meno quando hai pezzi da novanta come Nicole Kidman, Malkovich, il grandissimo John Gielgud (che purtroppo appare poco)...
Per ultimo sono eccezionali anche le musiche di Kilar, uno dei migliori compositori della storia del cinema a mio parere.

Ma pur riconoscendo la grandezza estetica del film e il lavoro complesso di adattamento, non posso dire che la storia sia tra le mie corde. Certo il contrasto tra mondo dei sentimenti e aspettativa sociale è ben ritratto ma, per quanto la lunghezza non mi abbia disturbato, mi è sembrato il tutto tirato per le lunghe. Ho comunque amato il rapporto tra Isabel e suo cugino, non posso invece dire lo stesso di figure che sembrano restare sullo sfondo senza mai essere sviluppate a fondo come avrebbero meritato, vista la loro importanza (la figlia di Osmond o Goodwood per esempio). In tal senso non sarebbero bastate quattro ore a restituire le sfaccettature complesse di un'opera comunque riuscita.

2 risposte al commento
Ultima risposta 10/06/2013 21.30.35
Visualizza / Rispondi al commento
DarkRareMirko  @  03/04/2013 20:47:40
   9 / 10
Raffinatissimo e coltissimo film di costume, dramma, amore, inganni.

Ottimo adattamento da Henry James, finale aperto, gusto, ricerca, fotografia stupenda, interpretazioni di altissimo livello da parte di un megacast (c'è pure la Duvall di Shining!).

I dialoghi studiati ed una certa dose di antinarratività ed oniricità ne impongono a mio avviso più di una visione per comprenderne appieno la magia; magari non immediatissimo (si astengano mainstreamers), non posso che soccombere di fronte alla maestosità dell'opera in generale.

Altro centro perfetto da parte della Campion.

desertoceano  @  29/12/2012 20:26:43
   4 / 10
Film troppo lungo e inconsistente per i miei gusti.

gemellino86  @  29/12/2012 09:19:43
   7 / 10
Un film ben fatto che mette in evidenza l'incapacità femminile di fronte a un matrimonio andato male. La Kidman è sempre brava e Malkovich è un grande attore. Un po' lungo forse poteva durare di meno. Consigliato.

beppe.fadda  @  26/10/2012 15:05:10
   9½ / 10
Bellissimo!! Non mi ha annoiato nemmeno un po'!! Jane Campion non ha deluso, la colonna sonora è una delle migliori che abbia mai sentito. Il personaggio di Isabel non può che suscitare compassione dello spettatore. Nicole Kidman è perfetta, John Malkovich pure. Mi ha fatto ridere vedere Christian Bale così giovane e, volendo, anche un po' grassoccio. Era bravo anche a quell'età!! Shelley Duvall mi è piaciuta. Invece Barbara Hershey non mi ha convinto moltissimo. La nomination all'Oscar la meritavano più la Kidman e Malkovich di lei. Il finale mi è piaciuto moltissimo.

paride_86  @  06/06/2012 23:53:01
   6½ / 10
Una superba interpretazione di Nicole Kidman e qualche buona intuizione di Jane Campion non bastano a far decollare "Ritratto di Signora". Pur rimanendo certamente un buon film e un ottimo prodotto, pecca di lentezza e lascia tutta l'introspezione al lavoro degli attori, senz'altro ben diretti.
James Ivory ha diretto delle trasposizioni di gran lunga superiori.

topsecret  @  16/04/2012 11:08:21
   6 / 10
L'essere visivamente ben curato ed annoverare un cast di tutto rispetto, capace di interpretare al meglio le tematiche di frustrazione, orgoglio, infelicità ed ipocrisia che il buon vecchio James descrive nel suo romanzo, non lo rende immune da pecche piuttosto evidenti. Una tra tutte è la mancanza (o qusi) di quel tocco registico che contribuisca a rendere la sceneggiatura più fluida e più capace nel coinvolgere maggiormente lo spettatore meno incline a questo tipo di pellicola. Quasi mai la mano della Campion riesce ad essere così incisiva in tal senso.
Personalmente non lo ritengo un film di grande interesse, ritmicamente appagante e interessante al punto tale da non dover risentire di parecchi cali di tensione avuti nel corso del suo (lungo) svolgimento, ma non lo considero nemmeno un brutto film da bocciare in toto. Di buon impatto la fotografia, i costumi e la recitazione di alcuni attori importanti lo rendono sufficientemente apprezzabile anche se non trascendentale.

Lory_noir  @  13/11/2010 10:41:04
   5½ / 10
L'ho trovato troppo lungo e con una trama dispersiva che non si soffermava veramente su un filone specifico.

Gruppo REDAZIONE amterme63  @  18/02/2010 22:24:46
   7 / 10
Si sconsiglia questo film a chi ama azione, suspense o avventura. Del resto anche chi ama i film sentimentali non resterà molto entusiasta. Rimangono gli appassionati dei film introspettivi, ma anche loro penso che avranno da ridire. Chi potrebbe rimanere soddisfatto sono probabilmente i cultori della bella immagine, elegante e colorata; da questo punto di vista la regista di “Lezioni di piano” non delude affatto, anzi si rimane letteralmente a bocca aperta davanti alla perfezione estetica di alcune inquadrature.
L’argomento del film sono i problemi e le traversie che deve affrontare una figura femminile intelligente ed emancipata (uno dei temi preferiti dalla Campion).
La storia è la trasposizione di una novella di Henry James, che purtroppo non ho letto. Ho avuto però l’impressione, vista la quantità di dialoghi anche brillanti, che il film sia una trasposizione fedele (fin troppo) del testo scritto. L’attenzione forse eccessiva ai fatti e ai dialoghi smorza l’introspezione nei caratteri e l’emotività delle scene. Non si riesce mai a venire del tutto coinvolti, manca un aggancio profondo con l’animo dei personaggi; c’è solo un’unica scena verso il finale (Isabel che finalmente riconosce il valore dell’amore di suo cugino) che veramente emoziona e colpisce. Tutto il film poggia sulle spalle della recitazione della Kidman, la quale si fa in quattro per dare espressione e spessore al suo personaggio. Bisogna darle atto di grande bravura.
Comunque pure la Campion i suoi sforzi espressivi li ha fatti. Prima di tutto si è avvicinata enormemente allo stile classico rispetto ai suoi primi lavori. Il montaggio a “spezzatino” qui è molto più controllato e perciò la storia è più coordinata e intelleggibile, meno dispersa in fatti a volte secondari. Finalmente ha deciso di fare uso (anche se molto parco) di sogni, di scene simboliche che spiegano più di qualunque dialogo.
L’unico grave, gravissimo difetto è di avere completamente trascurato l’ambiente in cui si muovono i personaggi, di non avere assolutamente caratterizzato la società e la vita di tutti i giorni. Sembra quasi che tutta la storia si svolga in una specie di limbo atemporale e che i personaggi non facciano altro tutto il giorno che pensare ai principi guida della loro vita.
La Campion poi mescola l’800 con il 700, dando al racconto una strana atmosfera da racconto libertino (come non pensare al superbo “Le Relazioni Pericolose” vedendo John Malkovich fare il seduttore cinico).
Con questo film ci si rende conto come la Campion sia inferiore rispetto a gente come Ivory o Ang Lee, loro sì grandi maestri dell’introspezione e della partecipata e finissima rappresentazione dell’eterno conflitto fra i sentimenti degli individui e le pressioni della società.

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  27/12/2009 21:05:13
   7 / 10
Buono. Delicato e preciso tecnicamente ma forse fin troppo lungo.
Ottima fotografia e bravi come sempre Nicole Kidman e John Malkovich.
Un film che merita di essere visto ma che lascerà insoddisfatto più di qualcuno.

suzuki71  @  25/09/2009 14:18:36
   9 / 10
Un film magnifico da tutti i punti di vista. Imperdibile.

Invia una mail all'autore del commento wega  @  27/07/2008 19:13:01
   8 / 10
Ma come, mi stupisco della media e dei voti, ma non riconoscete un'opera d'arte da un film, quando tra i due c'è differenza?. E' il più sincero e genuino ritratto di una donna da una donna, come solo, aggiungo, una donna avrebbe saputo fare. Jane Campion si riconferma uno dei maggiori talenti della nostra era cinematografica. Un linguaggio filmico meraviglioso e la più bella fotografia degli ultimi 20 anni. Gran cast, omaggi a Shelley Winters.

Doinel  @  27/05/2008 20:01:46
   10 / 10
Completamente d'accordo con il commento di kowalsky più sotto. Questo film è un grande esempio di cinema.

maxco  @  20/01/2008 01:16:45
   8½ / 10
Uno dei film più sottovalutati degli anni 90... come riportato anche nel dizionario del cinema MEREGHETTI.

ELY81  @  28/12/2007 21:47:12
   8 / 10
Non ho ancora letto il romanzo di Henry James dal quale il flm è tratto, ma la trasposizione cinematografica della Campion risulta, anche senza un'analisi comparativa, più che buona. Tecnicamente e dal punto di vista recitativo ineccepibile, con in testa un'eccellente Kidman, in una delle sue migliori interpretazioni, affiancata da un grande Malkovich. Ottima, come sempre, la mano della talentuosa e raffinata regista neozelandese.

1 risposta al commento
Ultima risposta 18/01/2008 20.38.14
Visualizza / Rispondi al commento
seifier  @  12/12/2007 19:56:41
   4 / 10
lento lento lento...addormentato anche in una giornata che avevo dormito 12 ore!!! ci sarà un motivo...mi dispiace ma la kidman stavolta non mi ha convinto...

Ch.Chaplin  @  17/03/2007 15:35:12
   6 / 10
concordo con quaker, non è malvagio ma non ha nulla a che fare con henry james. la kidman è brava ugualmente cmq...

quaker  @  22/09/2006 23:23:49
   6 / 10
Un film assolutamente non riuscito, con una Kidman imbalsamata (ma è la stessa attrice di Eyes Wide Shut e di Moulin Rouge???), un Malkovich paracadutato sul set che non sa che cosa dire o fare. Della raffinatezza posicologica di Henry James manco l'onbra. La ambientazione sarà anche curata, e qualche inquadratura pure azzecata, ma, dopo una serie di inspiegabili lentezze, improvvisamente il film finisce... a metà. Sconsigliato.

ely80  @  14/09/2006 17:45:30
   8 / 10
Una Kidman bravissima e un altrettanto bravo John Malkovich per questa elegante trasposizione dell'opera di James

Gruppo COLLABORATORI L.P.  @  12/09/2006 10:49:27
   8 / 10
E' davvero assurda la media che ha questo film...
Uno splendido romanzo e una delle trasposizioni più riuscite mai viste al cinema.
Adoro Henry James e la Campion non poteva farmi un regalo più bello...

ellida  @  30/06/2006 14:26:05
   7½ / 10
il film ripropone abbastanza fedelmente il romanzo di Henry James; d'altronde, vista la lunghezza dell'opera letteraria, era necessario eliminare le parti superflue. La Kidman e Malkovich si rivelano due interpreti eccellenti, ma Viggo Mortensen doppiato dall'attore ke traduce Robin Williams è veramente grottesco!

Mavors84  @  23/04/2006 09:46:37
   8½ / 10
AIUTO! una media bassissima... impazziti? il film è fatto benissimo, forse un pò concentrato sulla kidman ma i voti 1, 2 e 3 no. ma chi vede questi film?

O_o

Invia una mail all'autore del commento angelowilliam  @  10/02/2006 23:30:18
   7½ / 10
Un film ben realizzato:Cast,Regia,Fotografia tutto perfetto. Un pò lungo.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  06/02/2006 19:57:47
   9 / 10
Intervengo solo per dire che questi voti fanno sinceramente pena. Non avete la minima idea di quanto sia complesso riportare al cinema qualsiasi testo di questo autore, e credo che la C. abbia fatto un lavoro straordinario. Indimenticabile la kidman, in una delle sue migliori performance, da antologia la maschera beffarda e crudele di Malkovich. Uno dei migliori addattamenti romanzati del cinema contemporaneo: andate a studiare, bambini

kira  @  02/09/2005 22:57:58
   1 / 10
l'ho affittato perchè dovevo leggere il libro... beh se anche il libro è cosi me la sono scampata!

5 risposte al commento
Ultima risposta 24/07/2008 20.18.00
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento bustegoal  @  02/08/2005 10:08:29
   2 / 10
Chissà perchè la maggioranza dei film psicologici tratti da romanzi dell'800 sono considerati capolavori anche se sono di una noia mortale... questo è un caso ecclatante.

wight  @  26/01/2005 23:01:24
   3 / 10
Oscar...alla noia.

dragonfly  @  05/11/2004 20:11:00
   9 / 10
Raffinatissimo film della Campion. Una delle punte più alte del cinema contemporaneo. Se si dà solo 6 a questo bianco capolavoro, ahi noi...

Gruppo REDAZIONE maremare  @  11/07/2004 11:07:01
   6 / 10
Una algida e brava Kidman interpreta un film irrisolto.
La Campion sembra concentrarsi, narcisisticamente, sulla Kidman, non rinnovando la bellezza formale e l'asciuttezza narrativa del film precedente.

1 risposta al commento
Ultima risposta 06/02/2006 20.00.56
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

adorazionealcarras - l'ultimo raccoltoalla vitaamanti (2020)american nightblack parthenopecasablanca beatscip e ciop: agenti specialicome prima (2021)dashcamdoctor strange nel multiverso della folliadue donne al di la' della leggeelizabeth (2022)elvis (2022)emergencyesterno nottefassbinderfemminile singolarefirestarterfreedom (2021)gagarine - proteggi cio' che amigenerazione low costgli stati uniti contro billie holiday
 NEW
gold (2022)hill of visionhope (2019)hustlei giovani amantii tuttofareil fronte internoil giorno piu' belloil naso o la cospirazione degli anticonformistiil paradiso del pavoneil talento di mr. cil viaggio degli eroiinvito al viaggio. concerto per franco battiatoio e lulu'italia. il fuoco, la cenerejane by charlottejurassic world - il dominiokarate mankoza nostrakurdbun - essere curdola bicicletta e il badile - in viaggio come hermann buhlla doppia vita di madeleine collinsla fortuna di nikukola grande guerra del salento
 NEW
la mia ombra e' tuala ragazza ha volatol'altra lunal'angelo dei muril'arma dell'inganno - operazione mincemeatl'audizionel'eta' dell'innocenza (2022)lettera a francolightyear - la vera storia di buzzliz e l'uccellino azzurromad godmarcel!memoriamemory (2022)mindemic
 NEW
mistero a saint-tropeznavalnynel mio nomenoi duenostalgiaonly the animals - storie di spiriti amantiour fatherpleasurequel che conta e' il pensiero
 NEW
revolution of our timesrise - la vera storia di antetokounmposecret team 355settembre (2022)spiderheadstudio 666tapirulan
 NEW
tenebrathe batmanthe black phone
 NEW
the deer king - il re dei cervithe man from torontothe other side (2020)
 NEW
the princessthe rescue - il salvataggio dei ragazzitop gun: mavericktutankhamon. l'ultima mostraunwelcomevecchie canaglieviaggio a sorpresawild nights with emily dickinson

1030484 commenti su 47846 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

L'OMBRA DELL'ALTROTHE HOUSE I LIVE IN

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net