una piccola impresa meridionale regia di Rocco Papaleo Italia 2013
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

una piccola impresa meridionale (2013)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film UNA PICCOLA IMPRESA MERIDIONALE

Titolo Originale: UNA PICCOLA IMPRESA MERIDIONALE

RegiaRocco Papaleo

InterpretiRiccardo Scamarcio, Rocco Papaleo, Barbora Bobulova, Sarah Felberbaum, Claudia Potenza, Giuliana Lojodice, Giovanni Esposito

Durata: -
NazionalitàItalia 2013
Generecommedia
Al cinema nell'Ottobre 2013

•  Altri film di Rocco Papaleo

Trama del film Una piccola impresa meridionale

Un ex prete, don Costantino, viene confinato dalla madre perché non si sappia che si è spretato. Mamma Stella, infatti, ha già un altro scandalo da affrontare: sua figlia Rosa Maria ha lasciato il marito, Arturo, ed è scappata con un misterioso amante. Il vecchio faro in disuso - che appartiene alla famiglia di Costantino e che dovrebbe garantirgli l'isolamento -, attira invece gente come un magnete, trasformandosi via via in un refugium peccatorum. Dopo l'ex prete arriva una ex prostituta, Magnolia. Poi il cognato cornuto, Arturo. Infine una stravagante ditta di ristrutturazioni chiamata per riparare il tetto del faro. In un gioco di rimandi e agnizioni, istruzioni e ristrutturazioni i protagonisti di questa storia disegneranno il loro futuro.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   5,97 / 10 (33 voti)5,97Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Una piccola impresa meridionale, 33 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

marcogiannelli  @  11/01/2019 23:33:02
   5½ / 10
Omestamente mi sentirei di quotare il post di The Gaunt in toto, aggiungo solo che il continuo utilizzo del canto mi è sembrato solo un modo per allungare il brodo, ma ottiene solo un estraneamento dal film, specie se visto in tv in compagnia

Chemako  @  03/08/2018 18:47:04
   6 / 10
TheLory  @  27/08/2014 10:03:59
   6 / 10
Un film pieraccioniano in cui le sopracciglia di scamarcio battono le ascelle di papaleo 2 a 0. Papaleo tra l'altro svogliatissimo, è quello che recita peggio, con delle espressioni innaturali, i volteggi delle sue palle degli occhi, che sono sempre una garanzia, questa volta non mi hanno convinto.
storiella forse troppo caotica e poco ispirata, si ride poco, ma nemmeno si arriva alla fine con un gradevole senso di nostalgia.
meraviglia le ambientazioni pugliesi. nel complesso abbastanza suff, considerando che l'estate quest'anno l'ho vista solo in questo film dai bellissimi colori giallo-azzurro-verde. ahhhh, la natura, rispettatela sempre mi raccomando, piuttosto gettate le cartacce addosso alla gente, ma non per terra.
Ciao dalla vostra Loredanona

4 risposte al commento
Ultima risposta 27/08/2014 13.03.07
Visualizza / Rispondi al commento
topsecret  @  19/07/2014 14:21:21
   6½ / 10
Una sorta di favola cantata questa di Papaleo, che si cimenta ancora alla regia sfornando un prodotto orecchiabile e gradevole, senza rinunciare a sprazzi di comicità e tanti buoni sentimenti.
Cast e ambientazione sembrano indovinati, il ritmo della storia man mano si anima in coro d'opera e il risultato finale lascia una piacevole sensazione di positività, forse scontata ma certamente gradevole.

enriqo  @  13/06/2014 21:33:25
   3½ / 10
Un pastrocchio! Qualche battuta divertente, ma per il resto una gran massa informe e deforme di personaggi e dinamiche che alla fine si aggrovigliano e finiscono per rimanere non sviluppate. Basta un elenco (selettivo) delle situazioni e dinamiche abbozzate per dare un'idea del macello della sceneggiatura: la situazione del prete spretato che non sa come dirlo alla madre, alla sorella, al cognato, al paese e poi fa un "outing" pubblico, spettacolare quanto irrealistico – la dinamica fra (ex) prete e prostituta: abbozzata e lasciata li' – la dinamica fra le due sorelle: abbozzata e lasciata li' – il personaggio che ama la musica ma non vuole suonare in pubblico ma poi dopo la perdita del padre cambia idea: superficialmente abbozzata, e trascinata per le lunghe. Potrei continuare a lungo, e sottolineare come non sia proprio realistico che un faro venga trasformato in un hotel di lusso in pochissimo tempo e con solo due professionisti a lavorarci su (e la licenza, e tutte le tappe burocratiche da attraversare???). Potrei accanirmi su questo tentativo non riuscito di dire qualcosa. Ma non lo faro' per rispetto dell'autore, che ha mostrato in passato (con mia sorpresa) di essere capace di esprimere idee originali con ironia e sensibilità (mi riferisco a "B. coast to coast"). Il risultato avrebbe potuto essere diverso, tagliando almeno un terzo dei personaggi, e cercando di abbassare le pretese.

Invia una mail all'autore del commento albatros70  @  21/05/2014 21:49:27
   5½ / 10
Buon cast, colonna sonora azzeccata ed ambientazioni splendide ma per il resto mi aspettavo molto di più. L'ho trovato abbastanza piatto e noiosetto, decisamente meglio il primo di Papaleo....

antoeboli  @  30/04/2014 21:39:07
   7 / 10
Parlare di questa opera non è facile , perchè a differenza della massa di commedie italiane , prende gli stereotipi delle zone del sud italia , e specie dei paeselli sperduti ,ma non gli esalta prendendosi gioco , ma cerca di renderlo riflessivo .
E' questa la ricetta del regista e attore Papaleo , di cui fino ad oggi avevo snobbato i suoi film , ma ho trovato tecnicamente e come fotografia una pellicola godibile con alcuni tempi comici , senza però risultare un vero film comico .
A guardarlo può ricordare mediterraneo , per questi colori , per la scenografia da ambiente fuori dal mondo , e per come viene recitato , come se fossero quelle degli attori sono delle discussioni che si fanno di giorno in giorno , con ognuno di questi una storia molto diversa , ma problematica .
Nota di merito per la colonna sonora azzeccata e orecchiabile , tanto che mi è venuta subito voglia di riascoltarla perchè è davvero molto carina .

Trixter  @  16/03/2014 22:00:22
   4 / 10
Mi dispiace ma di questo film, a parte le bellissime location, non mi è piaciuto proprio nulla. Lento, fiacco, monotono, sceneggiatura zoppicante e recitazione scadente, buonismo di quart'ordine a far da capolino, colonna sonora che non ci azzecca proprio nulla.
Se con Basilicata Coast to Coast Papaleo aveva fatto, indubbiamente, un discreto lavoro (non eccelso ma, comunque, interessante), stavolta fa un brusco passo indietro e confeziona una pellicola mielosa che non sa di nulla.
E, ovviamente, parliamo del solito film di Stato, sovvenzionato dalle immancabili Film Commission con i soldi pubblici. Non se ne può più...

foradeicopi  @  07/03/2014 08:11:11
   6½ / 10
Non male anche se poteva esser sviluppato meglio ed alcune scene sono a dir poco banali ma la sufficienza se la merita sicuramente. Per una serata tranquilla...

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  20/02/2014 00:38:37
   5½ / 10
Intrigante più sulla carta che sulla sua effettiva realizzazione perchè l'ambientazione esotica ed affascinante mostrava una eterogeinità di personaggi che presi per se stessi rappresentano i tabù e gli emarginati di una società ancora retrograda.
Buona la prima parte quando questi stessi personaggi interagiscono fra di loro mostrando fra di loro quella stessa intolleranza che li ha condannati all'esilio sul faro. E' la deriva troppo buonista della seconda parte che a mio parere toglie sale ad una pellicola che poteva dare molto di più. Un mezzo passo falso di Papaleo che comunque conferma buone capacità di regia e nella direzione degli attori. Secondo me poteva osare di più.

sandrone65  @  17/02/2014 00:11:02
   4½ / 10
Partenza discreta per quest'ultimo film di Papaleo, i primi venti minuti fanno quasi ben sperare, poi il film si arena inesorabilmente e continua a girare e rigirare intorno alle situazioni "scandalose" (il prete spretato, la coppia omosessuale, la prostituta) che diventano per i protagonisti della vicenda il punto di partenza alla scoperta del proprio autentico io e per ritrovare ed affermare la propria identità, unicità, umanità e bla bla bla... il finale zuccheroso inabissa definitivamente un film pretenzioso e banale la cui conclusione non può che rappresentare per me spettatore un autentico sospiro di sollievo. Mezzo punto in più per la bellissima location del film

lapensocosì  @  15/02/2014 03:59:56
   6½ / 10
basilicata coast to coast mi era piaciuto decisamente di più, ma questo la sufficienza piena la merita

franzcesco  @  17/12/2013 12:22:32
   6½ / 10
Il 6 se lo merita...
Tra tutta la monnezza che produciamo in Italia questo si salva...
La Bobulova alza mezzo punto!
;P

gianni1969  @  05/12/2013 01:52:14
   4½ / 10
basilicata coast to coast non mi era dispiaciuto,questo purtroppo non l'ho digerito. peccato perche' papaleo mi e' simpatico

Woodman  @  18/11/2013 21:11:33
   4½ / 10
Filmetto furbesco (non furbo) che si sommerà alle moltitudini di pellicole del periodo, cui fa da capofila l'applaudito (e sopravvalutatissimo) "Mine vaganti" di Ozpetek.

Temi scelti appositamente per serbare siparietti di pretenziosa critica sociale. Attori talvolta imbarazzanti, un sottofondo -che ben presto diventa atmosfera- edificante e roseo, una sceneggiatura che rifugge ogni intento drammatico, presentando una serie di inquadrature statiche e sequenze d'arcobaleno fin troppo premeditate.
La leggerezza doveva essere il punto di forza per Papaleo, ma finisce per risultare un tremendo veleno, che impregna fastidiosamente tutta la pellicola lasciando indenne perlomeno l'ultimissima inquadratura.

Film derivativo, non spregevole ma certamente dimenticabile, innocuo, mediocre.

Fra gli attori si salva comunque la Lojodice, ed è apprezzabile la Felberbaum, che non scampa però ad un copione arido e povero di divertimento.

Kitiara31  @  17/11/2013 10:19:17
   4½ / 10
Il titolo completo dovrebbe essere "Una piccola impresa meridionale che è ruiscita a mettere insieme tante buone idee e fare un brutto film"
Battute dozzinali , dialoghi banali, recitazione pessima (pure dello stesso Papaleo) rovinano gli spunti interessanti con cui si voleva affrontare alcuni temi (i pregiudizi, l'omossessualità ad esempio).
Si salvano solo: Giuliana Lojodice, la madre di Papaleo, le location, la voce di Scamarcio (canta bene, non l'avrei mai detto) e una sola battuta (quella di Jennifer).

SANDROO  @  11/11/2013 22:11:09
   7 / 10
Simpatico film che ti fà passare un paio di ore in simpatia
VEDETELO

angelarosa  @  05/11/2013 17:51:14
   8 / 10
a me è piaciuto molto, scorrevole e originale, con la musica sempre protagonista. Finito il film ho avuto una grande voglia di andare al sud a vivere in un faro.

The Legend  @  30/10/2013 18:46:01
   3 / 10
Più che una (piccola) impresa mi è sembrato un (assoluto) papocchio, un cumulo di personaggi che non si amalgamano bene tra di loro e non fanno prendere alla storia una direzione precisa in fatto di stile e coerenza narrativa.

Tra tanta confusione l'unica stella che brilla di luce propria è la splendida Barbora Bobulova, brava sia da nuda che da vestita, mentre è da pianto il finale consolatorio condito da inutili ambizioni di denuncia sociale

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI SENIOR ferro84  @  28/10/2013 21:15:10
   7½ / 10
Grazioso, carino, molto allegro, politicamente corretto, forse un pò stucchevole ma nel contesto un Papaleo che si conferma essere un regista raffinato da commedia.
A tratti ricorda un pò Verdone per freschezza e lavoro sui personaggi, senza particolari velleità ma con un tocco di classe nellas scelta delle location senza essere mai eccessivo.
Consigliatissimo.
Bravissimi gli attori, anche Scamarcio sembra essere finalmente decente.

Botticciolo  @  28/10/2013 12:57:44
   6 / 10
Film simpatico, che tratta con leggerezza temi come la prostituzione e l'omosessualità, e che lancia stilettate alla società odierna ed in particolare alla Chiesa. Non particolarmente divertente, ma nel suo piccolo fa riflettere.

giannip62  @  27/10/2013 10:34:05
   5 / 10
location e ottima musica non sono sufficenti a farmi dare un voto piu' alto,film troppo insipido,senza alti e con troppi bassi. Peccato,dopo basilicata coast to coast pensavo che il cinema italiano avesse trovato un quasi fuoriclasse,non e' stato cosi',almeno per i film fatti dopo quello. Sorry...

lampard8  @  27/10/2013 00:49:55
   5½ / 10
Prima parte inguardabile, dialoghi orrendi e battute di bassa lega. La seconda parte è, invece, inaspettatamente, molto frizzante e briosa.

Facendo una media direi che un 6- se lo merita.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Caio  @  26/10/2013 13:02:03
   7½ / 10
L'ho trovato molto piacevole. Per certi versi ricorda Il Ciclone di Pieraccioni. Questo è un tipo di commedia italiana che appoggio, dissacrante e con un'ironia non scontata. Alcuni attori convincono, altri un po' di meno.

Invia una mail all'autore del commento Tempesta  @  25/10/2013 23:00:50
   7 / 10
Commedia divertente con argomenti vari .
Non so qualcosa mi ha ricordato il Ciclone
Da vedere

djciko  @  25/10/2013 01:35:41
   7½ / 10
Gradevolissimo film con una regia impeccabile.
Rocco papaleo riesce ad affrontare il tema dell'essere cio' che si è, senza pregiudizi da mentalita' di paese. E lo fa in un film con uno scenario incantevole, che scorre davvero bene. Dichiararsi, avere il coraggio di dire cio' che si è. Film riuscitissimo.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  24/10/2013 23:51:42
   6 / 10
Carino. Bei paesaggi, buon cast.
Mi aspettavo decisamente di più dalla sceneggiatura.
complessivamente una visione gradevole.

Gruppo REDAZIONE VincentVega1  @  23/10/2013 09:52:14
   6 / 10
La parte buona dell'odierna commedia all'italiana. Gradevole e simpatica, non ammazza dalle risate e non offre chissà quale spunto di riflessione, però sempre meglio dei pessimi Brizzi, Veronesi, Venier ecc ecc.

Per passare un paio d'ore senza sentirsi per forza cretini.

Lavezzi78  @  22/10/2013 19:16:56
   7 / 10
Papaleo ha fatto ancora centro. Il film è divertente e ben girato. Le storie sono particolari ma vengono amalgamate bene. Buona l'interpretazione di tutto il cast, con una Bobulova bellissima e sexy in un ruolo quasi alla Fenech.

paoloaretino  @  22/10/2013 16:13:07
   10 / 10
Un grandissimo film italiano che mi ha soddisfatto in tutto, sia nella regia che nella colonna sonora e nelle magnifiche riprese scenografiche. Film che mi ha fatto ridere molto perchè tratta di temi particolari in un contesto dove se si esce dagli schemi anche di poco si viene ghettizzati. Film che ha fatto venire fuori l'ipocrisia e l'arretratezza di mentalità quando si mette a nudo quello che uno è realmente. Grandissima interpretazione della Bobulova di Scamarcio di Rocco Papaleo ecc ecc. Regia eseguita alla perfezione. un film italiano fatto veramente bene e che ti fa passare il tempo senza mai annoiarti, al contrario..... io lo consiglio vivamente

melop  @  21/10/2013 15:02:26
   6 / 10
Un sei strappato ma mi aspettavo una commedia più divertente invece le occasioni di risata non sono molte.. Persone con storie a volte fuori da ogni logica e un papaleo per me un pò sottotono.. Sufficienza risicata insomma ma comunque film scorrevole..

kerkyra  @  20/10/2013 14:00:41
   5 / 10
Veramente deludente, prevedibile e noioso. Peccato il sul primo mi era piaciuto molto.

Aztek  @  18/10/2013 08:43:50
   6 / 10
Non nascondo che mi sarei aspettato di più dal ritorno di Papaleo dietro la macchina da presa.
Nonostante non manchino momenti lenti, la sceneggiatura è carina, con le particolari storie dei singoli personaggi che si amalgano tra di loro per dare vita a "una piccola impresa".
Non si ride molto ma non ci si annoia nemmeno, anche se personalmente il regista lucano ha fatto un piccolo passo indietro rispetto a "Basilicata coast to coast".
Interpretazioni più che sufficienti per tutto il cast, con una Bobulova sempre sexy.
Bellissima la location.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


1013123 commenti su 44759 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net