zombies of mass destruction regia di Kevin Hamedani USA 2009
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

zombies of mass destruction (2009)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film ZOMBIES OF MASS DESTRUCTION

Titolo Originale: ZOMBIES OF MASS DESTRUCTION

RegiaKevin Hamedani

InterpretiJanette Armand, Doug Fahl, Cooper Hopkins, Bill Johns

Durata: h 1.32
NazionalitàUSA 2009
Generehorror
Al cinema nell'Agosto 2009

•  Altri film di Kevin Hamedani

Trama del film Zombies of mass destruction

La vita è meravigliosa per le persone che vivono nella città di Port Gamble in una tranquilla isola... fino a quando un virus che trasforma in zombie non si diffonde!

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,23 / 10 (13 voti)6,23Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Zombies of mass destruction, 13 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

lupin 3  @  12/12/2014 15:03:55
   6½ / 10
Mi ha ricordato un pò Shaun of the Dead anche se questo è ovviamente inferiore.
Nel complesso più che sufficiente, un pò deludente il finale.

BlueBlaster  @  21/11/2014 01:44:17
   6½ / 10
Il commento che mi precede esplicita già tutto quello che penso riguardo al film.
E' un film poco noto e che rivoluzionerà sicuramente il genere, ha un basso budget e non può contare su un regista famoso e ancor meno su di un cast di spicco...tuttavia ha un coraggio ed una satira sociale e politica che raramente potrete ritrovare in un film di zombie!
Una commedia simpatica con buone gag, mai scontate e mai caciarone, dialoghi di qualità ed una fattura di tutto rispetto anche se paragonata a film "seri".
Siamo dalle parti di "Shaun of the dead" come stampo ma la pellicola di Hamedani ha un suo perché di esistere che esula dal commerciale. Omofobia, razzismo, terrorismo, bigottismo, politica post-11 Settembre (citato nelle sequenze finali) sono le sfere più toccate da una sceneggiatura curata ed intelligente che comunque non fa mancare splatter e tensione tipici del sottogenere.
La regia è curata, la fotografia buonissima, effetti speciali e trucco di qualità più che sufficiente anche se a volte grotteschi volontariamente.
Cast di sconosciuti, più o meno giovani, che svolgono degnamente il loro ruolo con una coppia gay formidabile ed una eroina femminile iraniana bellissima (Janette Armand)...tutti molto simpatici e caricaturali e penso all' ipernazionalista vicino di casa interpretato da Russell Hodgkinson che sotto una facciata di perbenismo nasconde un potente odio razziale ed una latente pazzia.
Colonna sonora molto azzeccata 8bella pure la canzone finale "Frida" nei titoli) e ritmata che avvolge questa nottata sanguinosa, pure il sonoro funziona così come sono azzeccate le location...location limitate ad una isoletta di provincia in cui si propaga questo morbo rilasciato da un terrorista islamico (grande frecciata politica del film) e da qui si sviluppa un film fatto di assedi tra scantinati, case ed una chiesa.
Limitare il contagio ad una piccola zona rurale permette di analizzare la società che sta alla base degli U.S.A. ossia quella più radicale ed ignorante imbastendo così una critica a 360° oltre a permettere uno svolgersi delle vicende realistico e a suo modo inquietante.
Zombie ce ne sono, sangue pure e gag quasi geniali...la citata scena del'outing, la macchina per degayzzare, il test per capire se la protagonista è una terrorista ecc...
Un buon prodotto che intrattiene regalando critiche e messaggi a iosa e mai celati, sempre divertente e godibile.

1 risposta al commento
Ultima risposta 21/11/2014 01.48.19
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR oh dae-soo  @  28/10/2011 00:07:37
   7 / 10
"Digli che sei gay, non possiamo più nasconderlo"
"Non ce la faccio"
"Devi trovare la forza, o ora o mai più"
"Va bene. Mamma sono... mamma sono ... mamma sono... GAY !!!!!!!!!!!!!!!!! "
La madre arriva dalla cucina. Faccia grigia, occhi fuori dalle orbite, saliva alla bocca. Ma il motivo non è l' outing del figlio...
Basterebbe questa scena capolavoro per fare di Zombies of mass destruction un cult imperdibile. In realtà il film diretto da Kevin Hamedani (e il cognome è importante vista le tematiche che il film affronta) è molto di più perchè pur essendo l'ennesimo horror comedy zombesco, sulla scia degli strepitosi Shaun of the dead o Zombieland, ha il coraggio di metterci qualcosa di più, ovvero una satira sferzante e abbastanza esplicita che senz'altro gli avrà causato qualche problema sulla terra che prende il nome da Amerigo Vespucci.
Il razzismo verso i mediorentiali, le coppie gay, il bigottismo della chiesa, l'uso massiccio delle armi, sono tanti i temi che nemmeno tanto sottotraccia il film affronta. Per farlo Hamedani ambienta il suo delirio in una piccola cittadina americana, circoscrivendo così l'epidemia e potendo analizzare tutte le dinamiche che si vengono a creare nella provincia, tanto da rendere il suo film quasi un American Beauty in salsa di zombie. La scrittura è formidabile, Hamedani lascia quasi più spazio al brio dei dialoghi e delle situation comedy che agli ammazzamenti dei morti viventi. Il dialogo in macchina del classico ragazzotto americano che per prendere in giro la ragazza di origini iraniane fa battute usando gli stati mediorentali (Siriausly - sinceramente- o kuWait - aspetta- tra gli altri) è formidabile. Per non parlare dell'entrata in Chiesa dei due ragazzi che si scambiano di posto per via della maglietta (vedere per capire). La qualità video è ottima, la stessa cosa dicasi per il make-up dei morti viventi. Tutte cose già viste comunque. La novità, lo ripeto, è la satira di Hamedani. Certo il regista non è Romero, non si affida tanto a metafore quanto a vere e proprie scene dimostrative, molto esplicite. E così l'americano (in realtà canadese...) che tortura la ragazza di origini iraniane accompagnando tali torture con un test di "americanità" è una scena molto meno banale di quello che sembra. Come non lo è l'altra tortura, quella del prete al ragazzo gay. Sembra di assistere a un film intelligente, ad una operazione comica di un regista che in realtà vorrebbe essere molto meno divertente di quello che è. Più di una volta, anche grazie alle musiche, si avverte anche un'aria malinconica che sfiora il cuore dello spettatore. Hamedani, forse per caso, forse per un chiaro scopo, distrugge anche completamente il senso di famiglia, o meglio quello genitoriale, visto che in tutti e tre i nuclei familiari presenti nel film i figli alla fine uccideranno i genitori (ragazzo gay/madre, iraniana/padre, simil nerd/padre e madre).
E così si arriva al finale in cui è forte il richiamo all' 11 settembre.
Divertentissimo, ben fatto e intelligente.
E coraggioso, molto coraggioso.

-Uskebasi-  @  26/10/2011 13:10:52
   7 / 10
Da un titolo così che cosa aspettarsi?
Invece è una piacevolissima sorpresa. Un horror-comedy brillante con alcuni momenti "morti" e altri geniali (vedere scena della dichiarazione gay alla madre). Veramente divertentissimo con una satira politica pungente e personaggi ben intrecciati tra loro.

Invia una mail all'autore del commento Gualty  @  20/09/2011 19:21:43
   7 / 10
A suo modo originale, a suo modo divertente e "adrenalinico". Una buona via di mezzo tra tensione e piacere, alcune scene notevoli che meritano di per sè la visione del film.

Fumoffu  @  22/04/2011 01:17:46
   3½ / 10
Questo film si è rivelato una grandissima delusione.
Noiosissimo, senza veri momenti divertenti, di bassissima originalità, oltretutto con personaggi privi di interesse dipinti da denuncia verso i soliti stereotipi di cui gli americani hanno paura o di cui sono fissati che non convincono per nulla rispetto a come devono essere stati pensati (su tutti il padre Iraniano, inguardabile, inascoltabile e del tutto fuori contesto) a cui si aggiunge uno dei peggiori contorni zombie mai visti ed un pessimo finale. Da salvare c'è la bellezza della protagonista femminile, un paio di scenette come l'aiuto alla bambina o la carrozzina della conversione, e almeno il minimo sindacale di splatter, ma davvero poco altro.
Da amante del genere, ancora non mi era capitato di voler arrivare alla fine di un film del filone zombie condito da commedia, con questo invece non si prova altro. Arrivare alla fine di un film del genere senza essersi divertiti ne conferma tutto il fallimento.
Comicità inglese batte nettamente comicità americana nel genere, non c'è nient'altro da dire.

P.S. Se trovo chi ha gestito l'audio del film posso non rispondere delle mie azioni.

Invia una mail all'autore del commento ziokartella  @  06/10/2010 13:47:37
   5½ / 10
carino ma poteva dare di più...inferiore ad altre zombedies sul mercato....

Cannibal Bunny  @  27/09/2010 12:45:28
   7 / 10
Questo è un film veramente divertente. Adoro i film di zombie contaminati con la commedia, se poi ci aggiungete anche un po' di splatter...
I personaggi sono tutti ben caratterizzati, le battute divertenti e gli effetti ben realizzati. Il finale è un po' così, ma resta un film da vedere.

Invia una mail all'autore del commento INAMOTO89  @  15/09/2010 00:53:52
   7½ / 10
ma cosa sono tutti sti voti bassi ???
Se non fosse x il finale che mi è parso un po buttato li, il film sarebbe stato minimo da 8 !! è vero, film del genere ce se sono molti, ma io li adoro, lo splatter è ben fatto e poi fanno ridere !!
Memorabile la scena dei 2 gay a cena dalla madre di uno dei due..

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
e il prete convertitore di gay ? ahahah
per non parlare della scena in cui

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

fin ora fra i film di questo genere che ho visto è inferiore soltanto allo splendido doghouse

2 risposte al commento
Ultima risposta 17/09/2010 23.59.06
Visualizza / Rispondi al commento
marfsime  @  09/09/2010 14:48:12
   6½ / 10
Tutto sommato carino..effettivamente per essere una commedia horror non è che ti faccia morire dalle risate ma il film a parte i primi 20-25 minuti iniziali un po piatti scorre via bene vista anche la durata di poco inferiore all'ora e mezza. M'è piaciuto anche perchè c'è una evidente critica sociale alla cultura americana in parte omofoba e razzista..cosa che differenzia il film da molti suoi simili. Ingente la quantità di splatter. Per gli amanti del genere un'occhiata la merita.

Invia una mail all'autore del commento baskettaro00  @  06/06/2010 17:10:42
   6½ / 10
Oramai i film a tema zombesco non si contano più,ogni anno negli states ne usciranno decine e decine,eppure ognuno di questi ha il pregio di far divertire lo spettatore con massicce dosi splatter e simpatici protagonisti.
In questo caso questi due fattori sono ben presenti,soprattutto il primo;infatti in
ZOMBIES OF MASS DESTRUCTION le secchiate di sangue buttate in faccia allo spettatore non si contano,ma anche la simpatia e la stravaganza dei protagonisti è niente male,si va dal prete che tortura dei gay con l'intento di trasformarli in eterosessuali,al tizio che lega una ragazza americana di padre arabo per domandarle delle cose sugli stati uniti per potersi accertare che la ragazza sia davvero americana.
Consigliato a tutti coloro che hanno apprezzato film del calibro di UNDEAD OR ALIVE,UNDEAD,DEAD SNOW,e tanti altri ancora.
Voto splatter:8

chem84  @  31/05/2010 20:51:40
   5 / 10
Beh alla fine queste tamarrate trattanti temi così originali e mai visti sullo schermo mi incuriosiscono sempre, anche se purtroppo non sempre rendono giustizia agli Zombi Romeriani.
In questo caso, oltre a dosi massicce di splatter, in alcuni casi volutamente esagerato fino al limite del ridicolo (e quindi apprezzato), l'esordiente di turno ha voluto toccare anche altri aspetti,riguardanti soprattutto il bigottismo e la retrograda mentalità di molti abitanti d'oltreoceano (e non solo...).
E in questa seconda parte secondo me è risultato essere meno efficace, divincolandosi a fatica tra svariate banalità varie, concluse da un finale che non convince appieno.
Primo film dell'ultimo Horrorfest che non raggiunge la sufficienza.

Xavier666  @  13/04/2010 01:41:19
   5½ / 10
Ma sì, una commedia che partiva con buonissime premesse, una sottile e ironica frecciatina a certi modi americani della provincia, il ragazzo gay che deve affrontare la famiglia e rivelare insieme al compagno la propria natura alla madre, il capofamiglia "mangiapannocchie" dalle vedute limitate, il sindaco, il parroco e altri personaggio improbabili e , nelle intenzioni del regista, simpatici a modo loro. Il problema è che alla fine il film non riesce a mantenere la curiosità iniziale e insieme all'epidemia zombie (per carità con una buona dose splatter) non riesce a decollare fino ad arrivare ad un finale abbastanza piatto noioso e ... sì , un pò irritante...
Bon... buona visione per gli amanti imperterriti de los muertos vivientes!

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghierabad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinn
 NEW
bombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospettofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandfigli (2020)gli anni piu' belligood boys - quei cattivi ragazzigrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segreti
 NEW
in the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnol'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'immortale (2019)l'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estatepicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarequeen & slimrichard jewellritratto della giovane in fiammescherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccasorry we missed youspie sotto coperturastar wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe grudge (2020)the lodgethey shall not grow old
 HOT
tolo tolouna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivolevo nascondermi

1001042 commenti su 43095 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net