dawson's creek - stagione 1 regia di Steve Miner, Lou Antonio, Michael Fields, David Semel, altri USA 1998
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Serie TVdawson's creek - stagione 1 (1998)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film DAWSON'S CREEK - STAGIONE 1

Titolo Originale: DAWSON'S CREEK - SEASON 1

RegiaSteve Miner, Lou Antonio, Michael Fields, David Semel, altri

InterpretiJames Van Der Beek, Katie Holmes, Joshua Jackson, Michelle Williams, Mary Beth Peil, Mary-Margaret Humes

Durata: h 0.40
NazionalitàUSA 1998
Generedrammatico
Stagioni: 6
Prima TV nel Gennaio 1998

•  Altri film di Steve Miner
•  Altri film di Lou Antonio
•  Altri film di Michael Fields
•  Altri film di David Semel

Trama del film Dawson's creek - stagione 1

Capeside, Massachusetts. Dawson Leery è un aspirante regista, sognatore e romantico. Dopo un'infatuazione per la nuova arrivata Jen Lindley si scopre innamorato della sua amica di infanzia Joey Potter, orfana di madre, e con il padre in carcere, che manda avanti con la sorella il ristorante di famiglia; Pacey Witter è il migliore amico di Dawson, continuamente frustrato da una famiglia che lo considera un fallito; Jen Lindley è una sveglia ragazza di città trasferitasi a Capeside per cambiare vita.

Film collegati a DAWSON'S CREEK - STAGIONE 1

 •  DAWSON'S CREEK - STAGIONE 2, 1998
 •  DAWSON'S CREEK - STAGIONE 3, 1999
 •  DAWSON'S CREEK - STAGIONE 4, 2000
 •  DAWSON'S CREEK - STAGIONE 5, 2001
 •  DAWSON'S CREEK - STAGIONE 6, 2003

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,03 / 10 (16 voti)6,03Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Dawson's creek - stagione 1, 16 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Invia una mail all'autore del commento luca986  @  16/08/2018 23:39:06
   8½ / 10
La prima stagione di questa serie rappresenta una pietra miliare del genere. Questo è un fatto. Vi sono poi altri fatti. E cioè che Katie Holmes, uno dei personaggi principali di tutte le stagioni, è un'attrice davvero modesta, e che i dialoghi non sono propriamente verosimili per dei ragazzi di quindici anni (anche se a pronunciarli sono attori di ventuno anni...). Nel complesso però, per chi seguiva il genere, la prima stagione di Dawson's creek rappresentò, al tempo, un prodotto innovativo. Poi tutto è peggiorato, fino a diventare un prodotto immondo nelle ultime due stagioni (ma già la terza e la quarta si rivelarono poco convincenti, con solo qualche puntata interessante). Consiglio dunque di fermarsi alla prima stagione, pur non essendo facile visto il modo in cui termina.

Testu  @  11/01/2016 17:42:40
   5 / 10
inizialmetne non l' ho odiato, il modo di allungare i dialoghi era persino divertente, ma quando hanno cominciato a scambiarsi la protagonista femminile è stato il chiaro campanello dall'allarme dello squalo salterino. Poi vabbè mentre Dawson "meme piangente" Leery diventa sempre più inconsistente, nonostante nuove conoscenze professionali e sentimentali e nonostante alcuni decessi intorno a lui, Pacey acquistava per necessità interesse, grazie al suo essere più... immedesimabile e tormentato. Odorata la cosa hanno accentuato ovviamente le sue già antipatiche e ingiustificate beghe familiari, uscito dal cilindro "cambi di allineamento" fraterni e affibiato lavori sempre più fuori personaggio. I comprimari a cui inizialmente si sarebbe dato di meno alla fine sono pure quelli che si sono meno rovinati nonostante uscite di scena anomale e degne di una soap opera latina...

vabbè inutile dilungarsi, ennesimo tentativo di prendere un pubblico adolescente meno ristretto, con qualche idea ache buona, ma come sempre rovinato da troppe scemenze e stagioni

gemellino86  @  27/03/2015 21:36:54
   6 / 10
La prima stagione è una delle meno riuscite perché manca di introspezione psicologica dei personaggi. Storie d'amore già viste. Solo per ragazzi adolescenti.

1 risposta al commento
Ultima risposta 28/03/2015 01.53.29
Visualizza / Rispondi al commento
Project Pat  @  27/12/2014 13:11:48
   6½ / 10
Prima stagione con non molta inventiva, ma naturalmente d'introduzione, come tutte. Ho deciso solo adesso di rispararmi tutte le stagioni di questa serie, che da piccolo (ai tempi delle elementari e delle medie) mi vedevo su Italia 1 nel pomeriggio, un po' costretto dal fatto che non trasmettevano nient'altro, inoltre non essendo in grado vista l'età di comprenderla in tutte le sue sfaccettature. Rivedendola adesso a 25 anni, non tenendo neanche troppo conto di quel lato affettivo che, come già detto, per me allora fu relativo, posso dire che il voto giusto è questo.

pak7  @  26/10/2014 09:09:29
   7 / 10
Una prima stagione di presentazione, quella che probabilmente è stata più trasmessa e quella che ho rivisto di più. Sono cresciuto con questo telefilm nella mia adolescenza, e ci sono affezionato. Rivederlo dopo tanto tempo mi ha fatto davvero piacere, ovviamente non mancano diversi difetti, ma il livello della serie (completa) è per me, in generale, discreto.

Crystal_89  @  10/06/2014 18:35:34
   8 / 10
PREMESSA. il voto bassissimo della prima stagione (il più basso dell'intera serie) è causato unicamente dal disprezzo (che rispetto, ma non condivido) dei numerosissimi detrattori che, ovviamente, non hanno proseguito la visione della serie.
SOGGETTO. Il creatore e scenggiatore è Kevin Williamson, grande conoscitore dei teen-ager americani di provincia, a cui sono indirizzati i suoi cult: la saga di "Scream", il primo "So cosa hai fatto" e la serie "The vampire diaries".
Il protagonista Dawson è basato sullo stesso Williamson, e "detta i tempi" all'azione: i ragazzi principali sono inesperti come bambini ma, al tempo stesso, molto maturi intellettualmente (forse un pò troppo). La serie ci mostra la loro maturazione graduale, fra gioie e dolori in modo abbastanza realistico. Il taglio buonista si scontra con considerazioni sociali e politiche ribelli, che convinsero una delle case produttrice ad abbandonare la nave per evitare polemiche.
CAST. Il cast è veramente ottimo, sia in senso assoluto sia come immedisimazione nei rispettivi ruoli: James Van Der Beek è sicuramente il rappresentante maschike più completo ed espressivo, ma la sua carriera non è decollata a causa del marchio "Dawson". La sua vicina Katie Holmes (Joey) era brava per la giovane età: non ha fatto grandi progressi da allora, ma il matrimonio con Tom Cruise l'ha aiutata. Joshua Jackson (Pacey) è il solito gattone piacione, ruolo che interpreterà anche in film horror ("Urban legend", "Ombre dal passato") e nella serie fantascientifica "Fringe". Michelle Williams (Jen) è la migliore protagonista femminile: non a caso ha ricevuto ben 3 nomination agli Oscar. Un gradino sotto Kerr Smith (Jack McPhee), più adatto a fare il ganzo (come in "Final destination" o in "Streghe") che non il gay insicuro. Meredith Monroe (la sorella Andie McPhee) mi è sembrata l'anello debole, ma comunque sufficiente. Anche gli attori secondari sono sempre almente buoni, e diversi giovani speranze sono stati lanciati da questa saga.
CONCLUSIONE. Stagione (in generale, ma un pò meno, anche il resto della serie) di formazione, in cui si può immedisimare chiunque abbia vissuto la sua adolescenza con tutti i suoi alti e bassi. La verbosità, la complessità e la location bucolica la rendono insopportabile a tutti gli altri. Giusto ricordare che è stata d'ispirazione per "One tree hill" (girato nella stessa città), prodotto per colmare il vuoto da Dawson's Creek, in declino dalla 3° stagione a causa dell'addio di Williamson (tornato solo per il gran finale).

BlueBlaster  @  28/04/2014 13:51:09
   6 / 10
Nonostante il mio odio irrefrenabile verso Dawson ma ancor di più Joey (per merito dell'odiosa Katie Holmes che eliminerei volentieri dalla faccia della Terra) questo è un telefilm che ho visto abbastanza perché questo passava il convento nel primo pomeriggio!
Tuttavia ha il merito di aver lanciato due buoni attori quali Joshua Jackson ma sopratutto Michelle Williams...
La prima stagione ha dalla sua il fatto di presentare questi nuovo personaggi con una certa verve e contesti attuali anche se concretamente spesso assurdi...gli ingarbugliamenti amorosi e patetici non sono ancora presenti per fortuna.
Di questa prima stagione ricordo con piacere la puntata "Venerdì 13"...si perché uno dei motivi per cui questa serie non mi faceva tanto schifo erano i continui riferimenti cinematografici.

faluggi  @  26/04/2014 22:32:23
   9 / 10
Quelli sottostanti sono i voti di chi non ha avuto un'adolescenza!

Prima stagione indimenticabile

5 risposte al commento
Ultima risposta 19/07/2014 22.10.39
Visualizza / Rispondi al commento
MonkeyIsland  @  16/04/2014 14:21:25
   4 / 10
Uno dei telefilm più loffi di sempre che rivoluziono nel suo piccolo e nel breve periodo serial e film che trattavano lo stesso tema.
Già il fatto che s'ispirasse a Beverly Hills 90210 altro abominio è grave ma almeno lì si respirava quell'aria giovanile (anche se rarefatta) qui invece ogni scusa è buona per fare filosofia spicciola e sermoni su tutto in particolare sul sesso vissuto con la stessa filosofia dei film horror di serie b dove chi lo fa deve morire.
I personaggi oltre a essere appunto asessuati sono di un piatto clamoroso mal supportati anche da un cast di impediti , dove nessuno ha ancora fatto notare è riuscita a emergere dalle ceneri la Williams che è diventata una delle migliori attrici in circolazione (almeno in America) e considerando da dove è partita ci sarebbe da accendere qualche cero.
In sostanza serie brutta e perlopiù noiosa all'ennesima potenza di quelle che dopo una puntata sembra di aver visto l'intera monografia di Tarkovskij in cinesi e coi sottotitoli arabi.
Alla stregua ci sono comunque un sacco di serie peggiori basti prendere una qualsiasi serie Disney degli anni 2000 o l'inarrivabile Settimo Cielo l'unica serie che se mai verrà inserita potrà avere l'onore di beccarsi il tanto agognato 1.

11 risposte al commento
Ultima risposta 18/04/2014 01.49.32
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  13/04/2014 19:09:32
   5 / 10
Che bello l'episodio delle streghe di Salem, l'avrò rivisto tre volte da ragazzo (solo questo e Buffy passava il convento).
Poi ho visto Blair Witch project, e per quanto uno dei punti nevralgici di Dawson's Creek fosse la riproposizione della pop culture del periodo, per non restare indietro e per accaparrarsi quanti più fan possibili, è indice della mediocrità di questa serie per teenager totalmente irreale, dove tutti si lasciano, si prendono, si riprendono, si fanno fisime per un nonnulla e il sesso viene trattato in modo fintamente smaliziato, in realtà con una certa pruderie, si vedeva che non sapevano bene di cosa parlavano né il modo in cui parlarne.
Tralasciamo anche il fatto che tutti i protagonisti meritavano una trambata in faccia.
Ah, poi ho scoperto appena prima di scrivere questo commento che l'episodio dell'isola delle streghe è nella stagione numero tre. Fa niente, voterò solo la prima che ricordo a sprazzi, e per la sua mediocrità assoluta.
Fatevi un favore, se volete seguire una serie che tratta del mondo dei teenager e degli adolescenti in maniera forte e verosimile, cercate Skin, la versione inglese.
Tutta un'altra storia.

4 risposte al commento
Ultima risposta 14/04/2014 14.37.58
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI Harpo  @  13/04/2014 12:16:13
   7 / 10
Allora, badate bene: questo e tutti gli altri commenti che darò a DC li do azzerando il mio spirito critico, perché questi pseudo Woody Allen 15enni si sono guadagnati il mio affetto con le pugnette che mi facevo (prima alla sera e poi al pomeriggio), quando ero ancora ben lungi dall'essere quel meraviglioso esemplare di maschio bianco razzista e antisemita che sono diventato ora (grazie James van der Beek, se sono così è anche per merito tuo).

Prima stagione di presentazione di persone che crescono, Dawson! Evolvono! Il tutto, entrando con scale a pioli all'interno di camere da letto. E Joey è una gnocca che la metà basta.

1 risposta al commento
Ultima risposta 13/04/2014 14.48.55
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR HollywoodUndead  @  13/04/2014 11:18:48
   6 / 10
Allora, sono molto d'accordo con l'analisi di Scantia, però vorrei dire che questa serie, che effettivamente rappresenta la falsità formato show, tanto tanto male non è. Ricordo, quando ero un ragazzino, che lo guardavo giusto per compagnia e devo dire che non me lo ricordo affatto malaccio. Poi vabbè, a 13 anni quello che facevano loro mi sembrava na ****ta, e non vedevo l'ora di avere 16 anni anch'io per poter entrare in camera mia dalla finestra.

BenRichard  @  13/04/2014 00:38:01
   4 / 10
Vabè se si parla di Dawson's Creek, The O.C robe di questo tipo dedicato al mondo dei teenagers non si può non parlare di emuli modernizzati del capostipite di questo genere: Beverly Hills, 90210
Credo che Dawson's Creek possa benissimo rientrare nella categoria tra i più brutti telefilm che ci possano esistere sulla faccia della terra..il cast da cui è formato è davvero tremendo...non se ne salva manco uno dei protagonisti...e i personaggi sono davvero ridicoli...non posso giudicare ulteriormente, perchè a parte questa prima stagione che ho seguito, le altre puntate le ho viste per puro caso un pò a casaccio quando lo davano su italia 1 al classico orario delle 15 del pomeriggio
Non dò un voto inferiore al 4 perchè posso immaginare che a qualche adolescente di quei tempi possa essere anche piaciuto, a me personalmente no per niente

scantia  @  12/04/2014 22:36:56
   4½ / 10
Eccolo il documento specchio fedele del prodotto televisivo nell'America clintoniana! Politically correct fino alla nausea, stucchevole come forse solo Star Trek: Next Generation è riuscito ad essere (con le sue navi da guerra che non facevano la guerra!!) talmente artefatto e fasullo da far apparire il Medico in Famiglia una sorta di documentario sull'attività di Emergency.
Un gruppo di adolescenti privati di ogni istinto ormonale filosofeggiano sul sesso fine a se stesso quale antitesi del rispetto per la persona (a 16 anni...), nelle intenzioni modelli di stilnovismo dantesco, nei contenuti un depliant di Militia Christi per una corretta astinenza, reso ancora più subdolo da una confezione liberal-progressista veicolo del moralismo più insidioso, che immagino abbia creato una generazione di adulti maschi martoriati dal senso di colpa per ogni accenno di erezione non giustificata da un sentimento di rispetto intellettuale, accompagnato da una seria intenzione di stabile accoppiamento. Attenzione, non matrimonio perchè nella esasperante pretesa di correttezza universale non si deve escludere alcuna categoria...e infatti può mancare la coppia gay?
Un prodotto che un giorno rivestirà un interesse accademico non indifferente, quale testimonianza più esauriente dell'ideologia ipocrita di fine millennio, alla quale tuttavia siamo oggi debitori: solo dalla reazione violenta a tanta melassa potevano nascere personaggi scomodi come House o Walter White.

1 risposta al commento
Ultima risposta 25/03/2016 22.54.44
Visualizza / Rispondi al commento
hghgg  @  12/04/2014 19:52:48
   2 / 10
Uno dei miei più terrificanti incubi televisivi dell'infanzia, peggio solo "Buffy" (perché quest'ultima l'ho seguita di più). Commento questa serie per tutte anche perché ne ho visti alcuni episodi quando li davano su Merdiaset qualcosa come dieci anni fa e non ho memoria di che stagione facessero parte. Comunque l'obbrobrio totale, una roba che da bambino già schifi e se quando diventi adolescente il cervello ti si è sviluppato in maniera perlomeno discreta rinneghi e detesti per tutta la vita. Spiacente ma questa è roba per ragazzini brufolosi e parecchio cerebrolesi.

Ah si, il tema d'apertura, che meraviglia. Fatemelo cantare un'ultima volta: "Ainouaannauaiiiiiiiiiiiiiiiiiiii fororliiiiiiiivstubioveeeeeeeeeeer" ahhh che nostalgia, mi manca quella melodia terrificante che annunciava "pericolo in vista, pericolo in vista". La mia infanzia.

Un'ultima cosa. L'espressione piangente di Doson, la celeberrima espressione piangente di Doson, è pura Arte Moderna il cui frammento video andrebbe esposto al MOMA di New York, proiettato in Loop 24 ore su 24, per far capire quanto in basso possa arrivare l'espressione artistica umana e anche come monito per eventuali visitatori alieni: "lasciare perdere, facciamo già abbastanza pena di nostro, venite e vi trascineremo con noi nell'abisso".

1 risposta al commento
Ultima risposta 23/01/2015 10.54.20
Visualizza / Rispondi al commento
horror83  @  12/04/2014 09:57:06
   8 / 10
So open up your morning light
And say a little prayer for I
You know that if we are to stay alive
And see the peace in every I

She had two babies
One was six months one was three
In the war of '44
Every telephone ring
Every heartbeat stinging
When she thought it was God calling her
Oh would her son grow to know his father

I don't want to wait
For our lives to be over
I want to know right know
What will it be
I don't want to wait
For our lives to be over
Will it be yes or will it be
Sorry

He showed up all wet
On the rainy front step
Wearing shrapnel in his skin
And the war he saw
Lives inside him still
It's so hard to be gentle and warm
The years passed by and now
He has granddaughters

Oh so you look at me
From across the room
You're wearing your anguish again
Believe me, i know the feeling
It sucks you into the jaws of anger
Oh, so dig a little more deeply into my life
All we have is the very moment
And I don't want to do what
His father and his father and his father did
I want to be here now

So open up your morning light
And say a little prayer for I
You know that if we are to stay alive
And see the peace in every I

So open up your morning light
And say a little prayer for I
You know that if we are to stay alive
And see the love in every eye

Che dire della serie tv Dawson's creek? mi vedevo anche questo telefilm e mi piaceva molto. Non sarà ai livelli di Beverly hills 90210, ma è un suo degno figlio. Già, perchè anche in questa serie tv, si riprendono delle tematiche tipiche dell'adolescenza, con i 4 protagonisti storici che verranno affiancati da altri personaggi.
- Dawson, che è il protagonista, è un ragazzo maturo per la sua età e anche buono, ha il sogno di fare il regista e ama molto il cinema. Ha una famiglia che sembra quella del Mulino Bianco ma non lo è perchè i suoi genitori hanno intenzione di separarsi.
- Joey è l'amica d' infanzia di Dawson, ed è innamorata di lui, è una ragazza timida, composta, ed è la classica brava ragazza della porta accanto. Ha una famiglia disastrata, (la madre è morta di cancro qualche anno prima, il padre è in prigione, e la sorella è una ragazza madre), e quindi Joey sogna di essere ammessa ad una buona università per poter lasciare Capeside.
- Pacey è il simpaticone del gruppo, che fa casino, fa il duro ma ha un cuore d'oro, (e a mio avviso è anche più carino ed interessante di Dawson). Ha una famiglia che lo umilia ed offende gratuitamente, specialmente il padre-padrone che lo tratta peggio di uno zerbino.
- e, infine, c'è Jen, la nuova arrivata da New York, bionda e bella, più sveglia di tutti perchè viene da una grande metropoli, e con un passato tormentato alle spalle. Si è trasferita dalla nonna, che è una signora molto bigotta e religiosa, dopo che i suoi genitori l'avevano sorpresa a letto con un tizio più grande di lei.

insomma ce né per tutti i gusti. E questi 4 ragazzi passeranno la loro adolescenza nelle tipiche problematiche di quell'età, quindi: problemi amorosi, famigliari, con la scuola, di amicizia, e di cosa fare nel futuro (da grandi).
Una cosa che mi è piaciuta molto di questa serie tv è che si parla di più d'amore che di sesso (mentre in altre serie tv si parla più di sesso che d'amore).

10 risposte al commento
Ultima risposta 03/11/2015 15.13.33
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


1008783 commenti su 44074 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net