Recensione brothers regia di Jim Sheridan USA 2009
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione brothers (2009)

Voto Visitatori:   7,07 / 10 (131 voti)7,07Grafico
Voto Recensore:   7,00 / 10  7,00
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film BROTHERS

Immagine tratta dal film BROTHERS

Immagine tratta dal film BROTHERS

Immagine tratta dal film BROTHERS

Immagine tratta dal film BROTHERS

Immagine tratta dal film BROTHERS
 

L'irlandese Jim Sheridan mette in scena il remake del film danese del 2004 "Non desiderare la donna d'altri" di Susanne Bier e dimostra ancora una volta di essere particolarmente legato alle rappresentazioni (non tanto poetiche) di complicati vincoli familiari.
Le produzioni americane, ideatrici del progetto, non si sono trattenute dal desiderio di rifare il bel film della regista - all'epoca premiato dal pubblico del Sundance - e, per questo, si sono affidati a un mestierante solido e ad attori giovani e molto promettenti.
Quello che c'Ŕ da evidenziare, e che entra piuttosto impetuoso a far parte delle vicende della famiglia Cahill, Ŕ il conflitto bellico che gli Stati Uniti stanno portando avanti da anni con il Medio Oriente, in particolare con l'Afghanistan.

Tommy (Jake Gyllenhaal) Ŕ un beone tiratardi appena uscito di prigione, poco incline a una vita ortodossa e irreprensibile; la sua natura ribelle e anticonformista la si individua pure nella barba che si fa crescere per potersi distinguere e acquistare un'identitÓ pi¨ marcata.
Il fratello Sam (Tobey Maguire), capitano dei Marine, inizia la sua quarta missione all'estero e parte per l'Afghanistan lasciando a casa la famiglia composta dalla moglie Grace (Natalie Portman) e dalle due figlie di 10 e 6 anni.
Dato per morto dopo che il suo elicottero viene abbattuto sulle montagne del Pamir nel corso di una missione di ricognizione, il vuoto di Sam viene colmato da Tommy, il quale assiste i congiunti e vi si affeziona, a poco a poco riporta l'equilibrio negli altri migliorando pure se' stesso come persona.
In realtÓ Sam Ŕ ancora vivo, prigioniero dei talebani con un suo commilitone e per poter tornare in America dovrÓ, tra le altre cose, pagare un prezzo altissimo.

Interessante il rapporto tra il padre (un capofamiglia reduce del Vietnam, soggiogante quanto addolorato, ben interpretato da quel marpione di Sam Shepard) e il figlio Tommy: il primo accusa il secondo di essere un vagabondo poco di buono, l'altro vede nel padre la causa della morte (spirituale e fisica?) di Sam, il quale si sarebbe fatto convincere a seguire una vita secondo i rigidi principi morali inculcati dall'orgoglio militaresco. Ed Ŕ proprio il peccato dell'orgoglio che ha accecato questo padre, crocevia di rimpianti e livori.

Il personaggio di Maguire, carico di forza di volontÓ e coraggio, si ritrova improvvisamente a fare i conti con le regole spietate della guerra, con i sensi di colpa e le turbe mentali che questa gli lascerÓ addosso per sempre.
Chi fa ritorno dal fronte ha sovente tormenti che causano un'enorme fatica nel riadeguarsi a una vita ordinaria. Non conta pi¨ essere stati buoni giocatori di football, generosi agli occhi dei padri e bravi ragazzi solo per aver servito la patria. A un certo punto entrano in campo quelle difficoltÓ che non sono superabili pur essendo un buon marine e sembra non esserci altra soluzione se non autopunirsi nel tentativo di ritornare alla vita.
Anche e soprattutto la famiglia Ŕ divorata dal cancro della guerra alla quale Ŕ improbabile sottrarsi con il silenzio o l'oblio. Il conflitto ritorna sempre, Ŕ lý dietro l'angolo che aspetta, paziente.

Jake Gyllenhaal, sguardo fermo e gestualitÓ intensa, esprime sentimenti profondi e nobili; il suo Tommy ha il giusto contorno dei personaggi un po' sbandati, appesantiti dai contrasti e dai tormenti interiori tipicamente americani.
E' struggente assistere a come Tommy si avvicini alla famiglia del fratello scomparso, quando questa rimane con un vuoto affettivo da colmare: a volte basta un accorato aiuto domestico oppure una semplice canzone (non perdete, sui titoli di coda, la bella "Winter" degli U2) per avvicinare due persone piuttosto che solo l'intenzione di amare. La vita va vissuta senza troppe regole, la cosa migliore Ŕ seguire il cuore, senza costringersi su sentieri giÓ decisi da speranze altrui.

Tobey Maguire, mai completamente attendibile seppure, per una volta, ragazzo non cartoonizzato e trasformato fisicamente per aver perso 10 kg, recita in modo un po' rigido. Il suo marine, quasi costantemente sintonizzato sull'"aspetto musone", lascia il segno solo per le azioni che mette in pratica e non per le emozioni che suscita.
La Portman, bella quanto prodiga di lacrime, era stata pi¨ brava in un film corale come "Closer".

Da sottolineare l'interessante direzione della fotografia di Fred Elmes, giÓ collaboratore di Lynch per "Velluto blu" e "Cuore selvaggio", che gioca sulla location statunitense puntando le sue luci su di un gruppo familiare disorientato e su quella afgana avvampando il deserto dei malvagi guerriglieri in azione.

"Brothers" si conferma come una storia ben resa, lineare e molto solida, a tratti spiacevole per alcune scene strazianti e molto spesso toccante. Celebra le qualitÓ della solidarietÓ, le deformanti conseguenze della guerra, i sensi di colpa e l'attitudine all'indulgenza e alla commiserazione.

La pellicola percorre senza sbavature i corridoi domestici della classica famiglia americana delle classi sociali pi¨ basse e li inzuppa col sangue del conflitto. Niente di nuovo sotto la bandiera a stelle e strisce: ci si domanda se era il caso di rifare un film cosý, ricalcando le piste del predecessore e per giunta a breve distanza dalla sua uscita.
Un compito diligente, da presentare giusto in tempo alla maestra e far contenti i genitori.

Commenta la recensione di BROTHERS sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di pompiere - aggiornata al 11/01/2010

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

adaadorazionealcarras - l'ultimo raccoltoall the streets are silentalla vitaamanti (2020)american nightblack parthenopebodies bodies bodiescarter (2022)casablanca beatscip e ciop: agenti specialicome prima (2021)dashcamdoctor strange nel multiverso della folliadue donne al di la' della leggeelizabeth (2022)elvis (2022)emergencyesterno notte
 NEW
fallfassbinderfemminile singolarefirestarterfly - vola verso i tuoi sognifreedom (2021)gagarine - proteggi cio' che amigenerazione low costgli stati uniti contro billie holidaygold (2022)hill of visionhope (2019)hustlei giovani amantii tuttofareil fronte internoil giorno piu' belloil naso o la cospirazione degli anticonformistiil paradiso del pavoneil talento di mr. cil viaggio degli eroiinvito al viaggio. concerto per franco battiatoio e lulu'io e spottyitalia. il fuoco, la cenerejane by charlottejurassic world - il dominiokarate mankoza nostrakurdbun - essere curdola bicicletta e il badile - in viaggio come hermann buhlla doppia vita di madeleine collinsla fortuna di nikukola grande guerra del salentola mia ombra e' tuala ragazza ha volatol'altra lunal'angelo dei muril'arma dell'inganno - operazione mincemeatl'audizionele voci solel'eta' dell'innocenza (2022)lettera a francolightyear - la vera storia di buzzliz e l'uccellino azzurromad godmarcel!memoriamemory (2022)mindemicmistero a saint-tropeznavalnynel mio nomenoi duenon sarai sola
 NEW
nopenostalgiaonly the animals - storie di spiriti amantiour fatherpaolo rossi - l'uomo. il campione. la leggenda.peter va sulla lunapleasureprey (2022)quel che conta e' il pensierorevolution of our timesrise - la vera storia di antetokounmposecret love (2021)secret team 355settembre (2022)shark baitspiderheadsposa in rossostudio 666tapirulantenebrathe batmanthe black phonethe deer king - il re dei cervithe forgiventhe gray manthe man from torontothe other side (2020)the princessthe rescue - il salvataggio dei ragazzithe slaughter - la mattanzathe twin - l'altro volto del malethor: love and thundertoilettop gun: mavericktutankhamon. l'ultima mostrauna boccata d'ariaunwelcomevecchie canaglieviaggio a sorpresavieni come seiwild nights with emily dickinsonx - a sexy horror story

1031730 commenti su 48036 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

ABANDONED (2022)ANIMA GEMELLA CERCASIANNE FRANK, LA MIA MIGLIORE AMICABOCCHE CUCITEBRILLANTISSIMEBYE BYE VIETNAMCLARA (2021)CONTRA - LA PARTE AVVERSAFAMILY DINNERFISCHIA IL SESSOFRATELLO LADROIL MISTERO DI CASA USHERIL NODO DEL CARNEFICEIL VIRGINIANO (1946)KEEPING COMPANYLA CARICA DEGLI APACHESLA QUERCIA DEI GIGANTILA REGINA DEI DESPERADOSL'ISOLA DEL DOTTOR FRANKENSTEINLUCIDA OSSESSIONEL'UOMO DELLA VALLELUX AETERNAMAIXABELNAKED SINGULARITYPALMA - UN AMORE DI CANEPIGGY (2022)PIRANHA WOMENPUSSYCAKERACCONTI ROMANI DI UNA EX-NOVIZIAREVENGE - PIACERE E MASSACROTARZAN CONTRO I MOSTRITARZAN E LE AMAZZONITHE CROSSING (2020)TREDICI VITETU SEI AL DI LA'TUTTO E' POSSIBILETUTTO SI AGGIUSTAUN PRETE SCOMODOZOMBLOGALYPSE

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net