Recensione happy go lucky - la felicita' porta fortuna regia di Mike Leigh Gran Bretagna 2008
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione happy go lucky - la felicita' porta fortuna (2008)

Voto Visitatori:   5,07 / 10 (23 voti)5,07Grafico
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film HAPPY GO LUCKY - LA FELICITA' PORTA FORTUNA

Immagine tratta dal film HAPPY GO LUCKY - LA FELICITA' PORTA FORTUNA

Immagine tratta dal film HAPPY GO LUCKY - LA FELICITA' PORTA FORTUNA

Immagine tratta dal film HAPPY GO LUCKY - LA FELICITA' PORTA FORTUNA

Immagine tratta dal film HAPPY GO LUCKY - LA FELICITA' PORTA FORTUNA

Immagine tratta dal film HAPPY GO LUCKY - LA FELICITA' PORTA FORTUNA
 

Una giovane maestrina dei suburbi londinesi dispensa sorrisi, comprensione e amabilità a tutti. Ai limiti dell'eccesso, venendo a confronto con casi di segno opposto, nevrotici e autocentrati, portati a fraintendere il comportamento open di lei. Difficile dimenticare scene esilaranti, come nella lezione di flamenco.

"Happy Go Lucky", reduce dai grandi consensi di Berlino, che ha tributato l'orso d'argento come miglior attrice alla protagonista Sally Hawkins, è una commedia lieve e dolce ad opera di Mike Leigh, già vincitore al Festival di Venezia, anni or sono, con il ben più drammatico "Il segreto di Vera Drake".
Il cinema di Leigh appartiene al filone del "realismo", che assume connotazioni particolari a seconda del Paese di origine, in relazione al profilo sociologico nel momento storico in atto.
Ad esempio nell'Italia del dopoguerra, povera, lacera e sconfitta, si esprimevano i drammi sociali della miseria generale e degli orfani abbandonati; come invece, nella Russia dei Soviet, si raccontavano, con ottimismo speranzoso e propagandistico, le grandezze del socialismo "trionfante" in contesti agricolo-popolari.
Nell'Inghilterra del dopoguerra, al contrario, quello che era stato il primo impero del mondo, maramaldeggiando col suo potere per oltre un secolo, abbassava forzatamente le ali, rinunciando alla grandeur ormai appannaggio degli alleati-cugini americani; il che, sul piano artistico, non poteva che produrre una qualità diversa, a nostro avviso superiore. Con una maggiore attenzione alla psicologia dei singoli, all'introspezione individuale, alla riflessione sulle umane miserie e sulla caducità dei più deboli; i cosiddetti "Vinti" del nostro ciclo verista, o "perdenti", come oggi definiti i più poveri dalla nostra società "opulenta".
Ma forse c'è qualcosa nell'aria che induce i più sensibili ad aggiustare il tiro (sarà l'incombente crisi globale del capitalismo?).

Autori come Mike Leigh rivolgono finalmente attenzione ai destini individuali dei singoli più sofferenti, carenti non tanto e non solo di denaro, ma ancor più di equilibrio psicologico, di rapporti sociali appaganti, del consenso dei terzi, e di autostima; con conseguente caduta in penose nevrosi, dovute a sensi di inadeguatezza. Condozione questa in cui versano i personaggi del film in oggetto, analizzati in successione: dal libraio ringhioso alla sorella incinta col complesso di persecuzione, dalle amiche avvilite e sempre scettiche, all'emblematico e inquietante barbone solipstico.
Nel plumbeo contesto, splendidamente rappresentato nel milieu di un quartiere popolare del suburbio londinese, spunta un "raggio di sole", nella persona della giovane Poppy: dolce ed affettuosa, un sorriso per tutti, la buffa maestrina, abbigliata come una curiosa e coloratissima bambola di pezza, prende la vita con totale allegria, cercando di trasfonderla nel prossimo. Una personalità solare, che irradia ottimismo, fiduciosità e speranza nell'umanità dolente che incontra, ergendosi a simbolo di energia positiva, contro il male oscuro della depressione e dell'infelicità esistenziale.
Con molto realismo, però, il regista Mike Leigh non emette verdetti trionfalistici, che ridurrebbero il film a una mera predicazione religiosa, ma ci dimostra che la pietas cristianeggiante della simpatica Poppy nulla potrà col barbone autistico e con l'allievo caratteriale, né con l'insegnante di guida di lei innamorato, nevrotico e lamentoso; vincendo invece solamente nel rapporto amoroso a due col tenero neo-fidanzato.
E questo è vero "realismo"!

Al di là di una certa zuccherosità, che può insospettire il pubblico più acido e cinico, il film ha notevoli qualità, di genere diverso.
Sul piano etico ha il coraggio di ostentare principi ottimistici, esprimendo messaggi di speranza e fiducia nella forza del bene; il che in un mondo in cui trionfano gli horror e i noir all'americana è indubbiamente positivo, ricordandoci finalmente che "la cattiveria fa chiasso, mentre la bontà è silenziosa".
Sotto l'aspetto cinematografico offre una splendida fotografia di ambiente, altrettanto efficace nella proposizione dei primi piani, e una conduzione eccellente da parte della regia nella caratterizzazione dei personaggi.
Sul piano recitativo, poi, eccellente per tutti gli attori, come sempre nel cinema inglese per le grandi tradizioni teatrali, spicca sopratutto la figura della giovane protagonista, la maestrina Poppy (Sally Hawkins): un ritratto unico di femminilità radiosa e sorridente, come ogni uomo sogna fin dall'infanzia, idealizzando l'immagine della madre.

Commenta la recensione di HAPPY GO LUCKY - LA FELICITA' PORTA FORTUNA sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di GiorgioVillosio - aggiornata al 20/12/2008

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

5 cm al secondoa haunting at silver falls 2a mano disarmataa spasso con willya.n.i.m.a.after (2019)aladdin (2019)alive in franceamerican animalsancora un giornoannabelle 3arrivederci professoreasbury park: lotta, redenzione, rock and rollattacco a mumbai - una vera storia di coraggioattenti a quelle dueavengers: endgamebanglabeautiful boy (2018)bene ma non benissimoblue my mind - il segreto dei miei annibook club - tutto puo' succederebutterfly (2019)cafarnaocarmen y lolache fare quando il mondo e' in fiamme?christo - walking on waterclimax (2018)cyrano, mon amourdagli occhi dell'amoredaitonadentro caravaggiodicktatorship - fallo e basta!dilili a parigidolceromadolor y gloria
 NEW
domino (2019)due amici (2019)escape plan 3 - l'ultima sfidafiore gemelloforse e' solo mal di marego home - a casa lorogodzilla ii - king of the monstersgordon & paddy e il mistero delle nocciolehellboy (2019)i figli del fiume gialloi fratelli sistersi morti non muoionoil campione (2019)il corpo della sposail flauto magico di piazza vittorioil grande saltoil grande spiritoil museo del prado. la corte delle meraviglieil ragazzo che diventera' reil segreto di una famigliail traditore (2019)il viaggio di yaojohn mcenroe - l'impero della perfezionejohn wick 3 - parabellumjuliet, nakedkarenina & ikurskla bambola assassina (2019)la caduta dell'impero americanola citta' che curala llorona: le lacrime del malela mia vita con john f. donovanla prima vacanza non si scorda mail'alfabeto di peter greenawayl'angelo del criminel'angelo del male - brightburnle grand balle invisibilil'educazione di reylo spietatolucania - terra sangue e magial'ultima oral'uomo che compro' la lunal'uomo fedelema (2019)ma cosa ci dice il cervellomaryam of tsyon - cap 1 escape to ephesusmo' vi mento - lira di achillenoinon ci resta che riderenon sono un assassinonormalnureyev. il mondo, il suo palcooro verde - c'era una volta in colombiapalladio - the power of architecturepallottole in liberta'pet sematarypets 2: vita da animalipokemon detective pikachupolaroid
 NEW
powidoki - il ritratto negatoprimula rossaquando eravamo fratelliquel giorno d'estatequello che i social non dicono - the cleanersrapina a stoccolmarapiscimired joanrestiamo amicirocketmansarah & saleem - la' dove nulla e' possibileselfiesharon tate: tra incubo e realta'shazam!shelter: addio all'edensir - cenerentola a mumbaisoledadsolo cose belle
 NEW
spider-man: far from homestanlio e olliotakara - la notte che ho nuotatoted bundy: fascino criminalethe brink - sull'orlo dell'abissothe elevatorthe intruder (2019)the mirror and the rascalti presento patricktorna a casa, jimi!toy story 4tutti pazzi a tel avivtutto liscio
 NEW
una famiglia al tappetouna vita violenta (2019)un'altra vita - mugunfriended: dark web
 NEW
welcome home (2019)wolf call - minaccia in alto marewonder parkx-men: dark phoenix

989821 commenti su 41661 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net