Recensione qualunquemente regia di Giulio Manfredonia Italia 2010
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione qualunquemente (2010)

Voto Visitatori:   6,39 / 10 (181 voti)6,39Grafico
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film QUALUNQUEMENTE

Immagine tratta dal film QUALUNQUEMENTE

Immagine tratta dal film QUALUNQUEMENTE

Immagine tratta dal film QUALUNQUEMENTE

Immagine tratta dal film QUALUNQUEMENTE

Immagine tratta dal film QUALUNQUEMENTE
 

Il personaggio di Cetto Laqualunque imperversa sugli schermi televisivi italiani già da qualche anno, portarlo al cinema è diventata una naturale conseguenza. Ci ha pensato Giulio Manfredonia, regista poco noto ai più, a costruire una storia credibile (fin troppo vista la realtà dei tempi), circondando Cetto con personaggi alla sua altezza.
Colpisce la scelta di inserire Cetto in un contesto luminoso e colorato; gli abiti che i protagonisti indossano (sua moglie in primis) sono esagerati, così come spicca la cafonesca cialtroneria della sua abitazione. Il tentativo è di fare di Cetto e dei suoi sodali dei personaggi fumettistici, per suscitare ilarità.

Ma "Qualunquemente" non fa affatto ridere. Strappa qualche sorriso perché le battute ci sono, perché Albanese ha pensato al suo personaggio fondamentalmente per far ridere, ma diventa quasi impossibile divertirsi davanti alla storia presentata dalla pellicola. Raccontare la storia di un uomo ex latitante, colluso in una miriade di affari sporchi, disposto a qualsiasi bassezza (persino a mandare in carcere il suo unico figlio) pur di riuscire nel suo intento di diventare sindaco, non può che amareggiare.

I parallelismi con la realtà di oggi sono tanti anche se ovviamente la sceneggiatura non è stata concepita in contemporanea all'attualità. Sconvolge la relazione tra Cetto e il sesso femminile, visto essenzialmente come corpo.

Cetto torna dalla latitanza con una nuova compagna di colore di cui ignora il nome (la chiama "Cosa") e che viene imposta alla moglie (interpretata da Lorenza Indovina), una donna fisicamente poco vicina al canone muliebre apprezzato da Laqualunque e che, pur tentando deboli ribellioni alle assurde imposizioni del marito, sfoga nell'alcol e nell'isterismo silenzioso le sue numerose frustrazioni.

Nella campagna elettorale Cetto non manca di regalare a guisa di caramelle donnine compiacenti per ottenere favori, ripromettendosi poi di nominarne altre come assessori usando come unico metro di giudizio il fisico (tra l'altro induce il suo timidissimo e pertanto degenere figlio Melo a lasciare la serissima fidanzatina colpevole di avere un busto decisamente esiguo).
Sconvolge la sua campagna elettorale che abbonda di colpi bassi (persino al momento dello spoglio), arrivando addirittura dall'intimidazione più grave: la vettura dell'avversario fatta saltare in aria.
Sconvolge la facilità con cui tutti si vendono al migliore offerente (chi non lo fa ne paga le conseguenze, come la vecchietta abbandonata per strada dopo aver dichiarato di voler votare per l'altro candidato), sconvolge lo stravolgimento operato nei confronti del candidato De Santis, mite e onesto, a cui viene impedito platealmente di esprimere il suo pensiero durante un confronto televisivo da un anchorman viscido e venduto.

Albanese è superlativo e naturale nella sua interpretazione; i momenti comici e caricaturali, come pure i tormentoni, non sono mai fini a se stessi ma si inseriscono talmente bene nel contesto da fare di Laqualunque un personaggio autentico.
Così come autentico potrebbe essere il suo curatore d'immagine (un Sergio Rubini bravo ma meno efficace se rapportato ad altre sue interpretazioni), un pugliese che per essere qualcuno si finge di Milano, pur sbottando nel suo dialetto nei momenti topici.

"Castigat ridendo mores" dicevano gli antichi Romani. Il guaio è che non ci viene da ridere se alla fine l'antieroe Laqualunque vince.
Se comunque l'intento di Albanese e Manfredonia è stato quello di fare un film di denuncia o, come avveniva ai tempi di Swift, di feroce satira politica, allora il risultato è da dieci e lode.

Da vedere per pensare e per cercare di evitare che il peggio dilaghi.

Commenta la recensione di QUALUNQUEMENTE sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di peucezia - aggiornata al 25/01/2011 10.12.00

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

10x102030 - fuga per il futuro211 - rapina in corso77 giorni8 minutia beautiful daya quiet passiona quiet place - un posto tranquilloabracadabraanna (2018)arrivano i prof
 HOT
avengers: infinity warbad samaritanbenvenuto in germania!
 NEW
big fish & begoniablue kidsbob & marys - criminali a domiciliocharley thompsonci vuole un fisicocontromanocosa dira' la gentedeadpool 2
 NEW
deidiva! (2017)
 HOT
dogmandopo la guerradoppio amoredue piccoli italianiearth - un giorno straordinarioequilibrium - the film concertera giovane e aveva gli occhi chiariescobar - il fascino del maleeva (2018)ex libris: new york public libraryfamiglia allargatafixeurfoxtrot - la danza del destinogame night - indovina chi muore stasera?garden partyghost storiesgiu' le mani dalle nostre figlie
 NEW
gli ultimi butterigualtiero marchesi - the great italianhappy winterhereditary - le radici del malehostiles - ostilihotel gagarini segreti di wind riveri, tonyaicaros: a visionil codice del babbuinoil cratereil dubbio - un caso di coscienzail giovane karl marxil mio nome e' thomasil mio uomo perfettoil mistero di donald c.il prigioniero coreanoil sole a mezzanotte (2018)il tuttofareil viaggio delle ragazzeillegittimoinsyriatedinterruptionio c'e'io sono tempestaio sono valentina nappiippocratejurassic world - il regno distruttokedi. la citta' dei gattila banalità del criminela casa sul marela melodiela settima ondala stanza delle meravigliela terra dell'abbastanzala terra di diola truffa dei logan
 NEW
l'affido - una storia di violenzal'amore secondo isabellel'arte della fugal'atelierlazzaro felicele grida del silenziole meraviglie del marel'isola dei cani
 NEW
lords of chaosloro 1loro 2lovers (2018)l'ultimo viaggio (2018)macbeth neo film operamalati di sessomanuelmaria by callasmaria maddalenamary e il fiore della stregamektoub, my love: canto unometti la nonna in freezermolly monstermolly's gamemontparnasse femminile singolarenato a casal di principenel nome di anteanella tana dei lupinelle pieghe del temponick cave - distant sky - live in copenhagennobili bugie
 NEW
noi siamo la marea
 NEW
obbligo o verita'ogni giornooh mio dio!oltre la nottepacific rim 2 - la rivoltaparigi a piedi nudiparlami di lucypertini il combattentepeter rabbitpetit paysan - un eroe singolarepitch perfect 3prigioniero della mia liberta'quando arriva l'amorequanto bastarabbia furiosa - er canarorabbit school - i guardiani dell'uovo d'ororachelrampage - furia animale
 HOT
ready player oneresinarespiririmetti a noi i nostri debitirudolf alla ricerca della felicita'rudy valentinorumble: il grande spirito del rock
 NEW
sea sorrow - il dolore del maresergio e sergei - il professore e il cosmonautasherlock gnomesshow dogs - entriamo in scenasi muore tutti democristianislender mansolo: a star wars storysotto il segno della vittoria
 NEW
sposami, stupido!stato di ebbrezzasuccedesurbilesterra bruciata! il laboratorio italiano della ferocia nazistathe constitution - due insolite storie d'amore
 NEW
the escapethe happy prince - l'ultimo ritratto di oscar wildethe silent manthe strangers 2: prey at nightthe titan
 NEW
the toyboxthe wicked gift
 NEW
thelmatheytito e gli alieni
 NEW
toglimi un dubbiotomb raider (2018)tonno spiaggiatotremors 6: a cold day in helltu mi nascondi qualcosatuo, simonulysses: a dark odysseyun amore sopra le righeun sogno chiamato floridauna festa esagerata
 NEW
una vita spericolataunsaneuntitledvan gogh - tra il grano e il cielovisages, villageswajib - invito al matrimoniowonderful losers: a different worldyoutopiazerovskij - solo per amore

975285 commenti su 39633 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net