Recensione travaux - lavori in casa regia di Brigitte Roüan Francia 2005
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
Ciao Paul!
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione travaux - lavori in casa (2005)

Voto Visitatori:   5,30 / 10 (10 voti)5,30Grafico
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film TRAVAUX - LAVORI IN CASA

Immagine tratta dal film TRAVAUX - LAVORI IN CASA

Immagine tratta dal film TRAVAUX - LAVORI IN CASA

Immagine tratta dal film TRAVAUX - LAVORI IN CASA

Immagine tratta dal film TRAVAUX - LAVORI IN CASA

Immagine tratta dal film TRAVAUX - LAVORI IN CASA
 

Fino dalle prime battute il film della Rouan denota l'intenzione sovrana di fare ridere con una "storia di ordinaria follia" domestico/costruttiva. La cosa ha illustri precedenti, nel cinema e nella letteratura francese e inglese, dove si contano molti esempi simili, imparentati da un fattore comune: il distacco piccolo borghese, presuntuosamente aristocratico, dal misero mondo degli operai, che, oltre che poveri e ignoranti, vi risultano incapaci e ridicoli.
Detta così fa un po' meno ridere, forse, ma è difficile da negare. Peraltro, sul piano politico e dell'equità sociale, è meno grave mettere alla berlina un ceto (o una classe?) che combatterlo o affamarlo, come succedeva in passato. E ridere dell'operaio grezzo e incapace succedeva già nell'epoca del latifondismo agrario nei confronti dei poveri contadini o dei servi, in tutte le letterature (dove al popolino dalle scarpe grosse si riconosceva al più un cervello fino, e una buona dose di furbizia e scaltrezza ).

Tale considerazione non va presa come un mio personale arzigogolo; e lo dimostra proprio l'atteggiamento dell'interprete principale del film, la meravigliosa Carol Bouquet. Avvocato di grido, nel film, schierata dalla parte degli immigrati e dei disadattati delle banlieu, vuole farseli piacere a tutti i costi per lavarsi la coscienza, con l'aplomb tipico del radical-chic; ma finisce poi per capitolare, ritornando stizzita all'insofferenza classista della sua cultura, col riaffermare apertamente che «in fondo sono sempre io la padrona!».
E del bisticcio interiore tra l'anima democratica e quella borghese-padronale che in lei convivono, risultano espressione simbolica i due figli, la ragazzina svaporata che istintivamente concede confidenze agli operai dell'impresa, e il fratello maggiore, finto fricchettone-alternativo, che per primo si indigna per l'attentato alla proprietà... della sua camera.

Nel confronto tra questi due personaggi, al di là dell'intenzione comica, sta dunque la chiave interpretativa del film, che emblematizza lo stato di disagio e di confusione "etico-comportamentale" in cui ci troviamo al giorno d'oggi tutti noi del mondo occidentale avanzato; dibattuti al nostro interno tra la formazione liberal-democratica imperante dal dopoguerra in poi, e un vecchio retaggio di conservatorismo razzista sepolto nel nostro inconscio profondo.
Ne abbiamo giustamente vergogna e stentiamo ad ammetterlo, ma talora riemerge inaspettatamente come uno sgradevole rigurgito del nostro stomaco democratico;come in fin dei conti succede, anche se meno grave, col campanilismo, che nessuno vuole riconoscere, ma che serpeggia da sempre tra Nord e Sud di Italia, con varie forme degenerative di stampo leghista.
Si ride, dunque, nel film, con toni leggeri e un po' superficiali, senza attingere a quelli più gravi della satira e del sarcasmo; ma non si ride sempre.

Il film parte bene, con trovate deliziose e autoironiche, come quella del balletto-seduzione con cui la fascinosa avvocatessa vince la sua causa in tribunale, a simboleggiare su cosa si fondi la fortuna delle donne! Ma nel prosieguo tende a ripetersi un po' troppo, rasentando talora la noia, dilungandosi in eccesso, e insistendo forse troppo sulla presunta primitività degli immigrati (non a caso, in conclusione, il ringraziamento tardivo a tutti loro da parte della regista!).
Ciò malgrado, un film da vedere per diversi motivi: la presenza di Carol Bouquet, capace di abbandonare i panni tradizionali da algida gran dama, prendendosi in giro per prima.
E poi per l'onestà intellettuale della regista nel mettere in scena uno dei problemi più attuali del mondo globale: la convivenza con esseri umani tanto diversi, in apparenza, ma pure tanto eguali a noi sul piano dei bisogni esistenziali. Con cui dobbiamo imparare a sederci a tavola, spezzando il pane della mensa comune, e dividere una camera da letto-dormitorio collettivo, come in un utopico ostello globale! Non è retorica, come dimostrano la fine del colonialismo, l'espansione della democrazia e l'emergenza del terzo mondo.

Per concludere aggiungerei al film un altro merito: far ridere su un tema delicatissimo come quello dei lavori in casa, che, al contrario, creano sempre isterismi incontrollati, nelle padrone di casa. Sono loro a volerli, magari senza ragione, ma poi li vivono come vittime sacrificali, lamentandosi di tutto e perseguitando le malcapitate imprese! (Per non parlare dei traslochi... dove la fatica sembra tutta loro... ma, in effetti, a sudare è qualcun altro!!).

Commenta la recensione di TRAVAUX - LAVORI IN CASA sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di GiorgioVillosio - aggiornata al 10/03/2006

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

a quiet place: giorno 1abigail (2024)accattaromaacidamen (2024)
 NEW
animale umanoanimali randagianna (2023)arrivederci berlinguer!bad boys: ride or die
 NEW
cult killer - la vendetta prima di tuttodall'alto di una fredda torreeileenel paraisofantastic machinefederer: gli ultimi dodici giorni
 NEW
fly me to the moon - le due facce della lunafremontfuga in normandiafuriosa: a mad max sagagarfield - una missione gustosaghost: rite here rite nowgirasoligli immortali
 NEW
gli indesiderabili (2023)
 R
hit man - killer per casoholy shoeshorizon: an american saga - capitolo 1hotspot - amore senza retei dannatiif - gli amici immaginariil caso goldmanil coraggio di blancheil gusto delle coseil mio posto e' quiil mio regno per una farfalla
 NEW
il mistero scorre sul fiumeil regno del pianeta delle scimmieil segreto di liberatoin a violent natureinside out 2io & sissiio e il seccoio, il tubo e le pizzejago into the whitekinds of kindnessl’amante dell'astronautala memoria dell’assassinola morte e' un problema dei vivila profezia del malela stanza degli omicidila tartarugala treccial'esorcismo - ultimo attol'impero
 NEW
longlegsmade in dreams - l'italiano che ha costruito l'americamarcello mio
 NEW
matrimonio con sorpresa (2024)me contro te: il film - operazione spiemetamorphosis (2024)mothers' instinctnew lifeniente da perdere (2024)noir casablanca
 NEW
non riattaccareprima della fine - gli ultimi giorni di enrico berlinguerquattro figlie (2023)quell'estate con ireneracconto di due stagioniricchi a tutti i costiritratto di un amorerobo puffinroma bluessamadsaro' con tesei fratellishoshanashukransuperlunathe animal kingdomthe bikeridersthe boys - stagione 4the fall guythe penitent - a rational manthe rapture - le ravissement
 NEW
the strangers: capitolo 1the tunnel to summer, the exit of goodbyesthe watchers - loro ti guardanoti mangio il cuoretroppo azzurroun piedipiatti a beverly hills: axel funa spiegazione per tuttouna storia neraunder parisunfrosted: storia di uno snack americanovangelo secondo mariavincent deve morirewindlesswoken - nulla e' come sembra

1052306 commenti su 50929 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

ALL YOU NEED IS DEATHANCHE I CINESI MANGIANO FAGIOLIBAG OF LIESBLOODLINE KILLERBUTT BOYCINDERELLA'S REVENGEDR. CHEON E IL TALISMANO PERDUTOE IL CASANOVA DI FELLINI?EASTER BLOODY EASTERI DUE TORERII SAW THE TV GLOWIL MIO CORPO PER UN POKERIL MONDO DI ALEXIL SIGNORE DEL DISORDINEINSOSPETTABILE FOLLIAIP MAN: IL RISVEGLIOISLAND OF THE DOLLSK9 - SQUADRA ANTIDROGALA FORZA DELLA VENDETTALA STRANA SIGNORA DELLA PORTA ACCANTOLA TOTALE!L'APPRENDISTA DELLA TIGREMIO FIGLIO (2018)REFUGERINGO E GRINGO CONTRO TUTTISATAN'S SLAVE (1980)SPOONFUL OF SUGARSWIMTHE MONKEY KINGTHE MOONTHE PRINCESS (2022)THE SHE-CREATURETHE SOUL EATERUFO SWEDENUN AMORE IN PERICOLOWOMAN WALKS AHEAD

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

in sala


HIT MAN - KILLER PER CASO
Locandina del film HIT MAN - KILLER PER CASO Regia: Richard Linklater
Interpreti: Glen Powell, Adria Arjona, Austin Amelio, Retta, Sanjay Rao, Molly Bernard, Evan Holtzman, Gralen Bryant Banks, Mike Markoff, Bryant Carroll, Enrique Bush, Bri Myles, Kate Adair, Martin Bats Bradford, Morgana Shaw, Ritchie Montgomery, Richard Robichaux, Jo-Ann Robinson, Jonas Lerway, Kim Baptiste, Sara Osi Scott, Anthony Michael Frederick, Duffy Austin, Jordan Joseph, Garrison Allen, Beth Bartley, Jordan Salloum, John Raley, Tre Styles, Donna DuPlantier, Michele Jang, Stephanie Hong
Genere: azione

Recensione a cura di The Gaunt

POVERE CREATURE!
Locandina del film POVERE CREATURE! Regia: Yorgos Lanthimos
Interpreti: Emma Stone, Mark Ruffalo, Willem Dafoe, Ramy Youssef, Jerrod Carmichael, Christopher Abbott, Margaret Qualley, Suzy Bemba, Kathryn Hunter, Hanna Schygulla, Vicki Pepperdine, Jack Barton, Charlie Hiscock, Attila Dobai, Emma Hindle, Anders Grundberg, Attila Kecskeméthy, Jucimar Barbosa, Carminho, Angela Paula Stander, Gustavo Gomes, Kate Handford, Owen Good, Zen Joshua Poisson, Vivienne Soan, Jerskin Fendrix, István Göz, Bruna Asdorian, Tamás Szabó Sipos, Tom Stourton, Mascuud Dahir, Miles Jovian
Genere: fantascienza

Recensione a cura di The Gaunt

archivio


THE DEVIL IN MISS JONES
Locandina del film THE DEVIL IN MISS JONES Regia: Gerard Damiano
Interpreti: Georgina Spelvin, John Clemens, Harry Reems
Genere: erotico

Recensione a cura di The Gaunt

MERCOLEDI' - STAGIONE 1
Locandina del film MERCOLEDI' - STAGIONE 1 Regia: Tim Burton, Gandja Monteiro, James Marshall
Interpreti: Jenna Ortega, Gwendoline Christie, Riki Lindhome, Jamie McShane, Hunter Doohan, Percy Hynes White, Emma Myers, Joy Sunday, Georgie Farmer
Genere: fantasy

Recensione a cura di Gabriele Nasisi

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net