auschwitz regia di Uwe Boll Canada, Germania 2011
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

auschwitz (2011Film Novità

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film AUSCHWITZ

Titolo Originale: AUSCHWITZ

RegiaUwe Boll

InterpretiUwe Boll, Arved Birnbaum, Nik Goldman, Maximilian Gńrtner, Harold Levy, Alexis Wawerka

Durata: h 1.17
NazionalitàCanada, Germania 2011
Generedrammatico
Al cinema prossimamente

•  Altri film di Uwe Boll

Trama del film Auschwitz

Partendo da interviste a liceali sulla Shoah, che denunciano un'ignoranza generale, Auschwitz mostra la quotidianitÓ del campo di concentramento nazista nella Polonia occupata dalla Germania, con occhio asettico e impietoso. Nella seconda parte si passa di nuovo alle interviste, questa volta a ragazzi apparentemente preparatissimi, ma privi di qualsivoglia coscienza etica...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   3,67 / 10 (6 voti)3,67Grafico
Voto Recensore:   3,00 / 10  3,00
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Auschwitz, 6 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

marcogiannelli  @  03/02/2017 19:12:18
   4½ / 10
Boll gira 40 minuti senza trama di quotidianità nel più famoso campo di concentramento...si rende però conto di non avere abbastanza materiale e ci mette 30 minuti tra immagini varie, tra cui le obrobriose interviste ai bambini e lui che spiega in 2 lingue il senso del film.
Oh quei 40 minuti sono banali ma reggono bene, sono forti, sono cupi e tesi, devo dire la verità
Ma non basta nemmeno stavolta

pinhead88  @  28/08/2013 14:06:51
   4 / 10
Il film/documentario inizia col faccione in primo piano di Boll che spiega un po' di cose su Auschwitz, dopodichè si passa a delle interviste ad alcuni liceali brufolosi e coi capelli unti, uno più brutto e ignorante dell'altro.
Dopo undici minuti di tristezza inizia il vero calvario di Boll su Auschwitz, proponendo la vera realtà dei fatti senza eroi o romanzamenti vari, ma nulla che già non si conoscesse. Revolverate a freddo su neonati, camere a gas, ecc
Un pretesto per mostrare una compiaciuta finzione su un orrore straripetuto in tutti i libri di storia e non solo, e gli adolescenti dell'intervista evidentemente sono stati pagati apposta per dire fesserie.
Francamente una cosa inutile e anche noiosa, nonostante la brevissima durata, di un regista che a poco a poco stava emergendo dalla sua mediocrità.

DarkRareMirko  @  30/04/2012 23:23:07
   4½ / 10
Ottime premesse (dare al nazismo la sua giusta importanza negativa, evitando la retorica di Polanski e Spielberg, che comunque realizzarono capolavori), struttura accettabile (interviste alternate a ricostruzioni e a filmati di repertorio), realizzazione nella media, risultato finale (purtroppo) men che mediocre.

Boll svolge un lavoro senza originalità, mostrando le solite cose risapute, in modo inutile e autoreferenziale; solo le interviste ai giovani (come nel nostro Nazirock) colpiscono, visto che si vede,una volta di più, come i giovani siano davvero impreparati riguardo al passato, cosa rischiosissima.

Per la rete i voti son bassi, critica e pubblico l'han ignorato e come film non è molto famoso; un altro buco nell'acqua per questo regista tedesco, interessante ma molto altalenante come qualità.

Ottima la scelta di riddurre il film a soli 70 minuti (65 sono di girato comunque).

2 risposte al commento
Ultima risposta 28/08/2013 16.13.58
Visualizza / Rispondi al commento
grillone  @  03/05/2011 23:18:35
   1 / 10
ma perche non si ritira sta specie di regista?

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Freddy Krueger  @  29/04/2011 21:29:20
   3 / 10
no comment.

Vedi recensione

4 risposte al commento
Ultima risposta 07/06/2011 23.38.08
Visualizza / Rispondi al commento
Cannibal Bunny  @  26/04/2011 10:34:37
   5 / 10
Non mi ha convinto. Date le sue recenti prove era lecito aspettarsi di più di questo "compitino".
Diciamo che innanzitutto i filmati mostrano relativamente poco e neanche nel migliore dei modi. Lo stile di regia di Boll è adatto all'azione, e non a catturare e riversare su pellicola il dolore e il dramma. Non so se sia una scelta voluta o meno - potrebbe esserlo per quanto riguarda il tema, mostrando il totale distacco dei nazisti verso gli ebrei, ma altresì una cosa del tutto naturale, filmando alla sua maniera, quasi da "amatore" che si ritrova nel bel mezzo della scena - ciò nonostante si osserva tutto con un parziuale distacco, che a mio avviso sarebbe stato eluso con primi piani e una maggior dimestichezza della macchina da presa. Ma questi sono "problemi" che tutto sommato passano in secondo piano, volendo più che altro cercare il classico pelo nell'uovo.
Boll ci accompagna mostrandoci l'arrivo degli ebrei nei lager, ciò che succedeva nelle camere a gas e un corpo che viene cremato, con sequenze che forse si dilungano oltremodo, ma centrando il proprio obbiettivo, salvo poi uscirne con qualche caduta di stile del tutto evitabile, e mi riferisco all'uccisione del bambino a pistolettate, che nel complesso risulta quasi fuori luogo e infantili, piazzata lì in cerca del mero shock, girata male e ripetuta più volte, senza il benché minimo gusto, incapace di trovare il giusto equilibrio tra "forte" ed "eccessivo" (in senso negativo). C'è modo e modo di mostrare le cose, ma Boll sembra preferire quello più scolastico. Credevo che il suo intento fosse quello di soffermarsi di più sulla "vita" all'interno dei lager che a quelle tre scene che poco aggiungono al sapere comune - dato che il suo intento era quello di mostrare ciò che la gente non sa o ingora - rivelandosi come precedentemente detto, un compitino confezionato forse con troppa fretta e più con l'intenzione di infierire colpi bassi - con l'aggiunta di interviste che ci forniscono uno spaccato giovanile, comunque già ben noto, con uno sfoggio di ignoranza che lascia basiti quasi quanto le scene citate - allo spettatore, che a mio avviso ne esce tale e quale a prima di aver intrapreso la visione, per nulla "arricchito", colpito e privo di materiale sul quale riflettere, se non l'ignoranza dilagante che impesta il mondo. Ed è forse questo il suo problema, l'essere un documentario che poi tanto documentario non è.
Le premesse per farne un ottimo prodotto c'erano tutte, ma Boll si limita ad assemblare il minimo indispensabile in fretta e furia, quando con un maggior impegno, cura e pianificazione si sarebbe ottenuto un ottimo documentario da esibire come biglietto da visita capace di mettere a tacere i soliti pregiudizi, anziché relegarlo all'underground, perché pochi (al di fuori dei fan del regista) troveranno davvero stimolante la visione di questo lavoro.

1 risposta al commento
Ultima risposta 26/04/2011 21.01.07
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#unfit - la psicologia di donald trump10 giorni con babbo nataleabout endlessnessaddio al nubilatoalessandra - un grande amore e niente piu'all my friends are deadamore al quadratobaby yaga: incubo nella foresta oscurabastardi a mano armatabliss (2021)burraco fatalecentigradecherry - innocenza perdutacome truecosa sarÓcreators: the pastcrisiselegia americanafino all'ultimo indiziogirl power - la rivoluzione comincia a scuolagodzilla vs. konggreenlandhoneylandi am greta - una forza della naturai predatoriil cammino di xicoil caso pantani - l'omicidio di un campioneil mio corpo vi seppellira'il principe cerca figlioil talento del calabroneimprevisti digitalijudas and the black messiahla nave sepoltala prima donnala ruota del khadi - l'ordito e la trama dell'indiala stanzala vita straordinaria di david copperfieldl'amico del cuore (2021)lasciami andarel'incredibile storia dell'isola delle roselockdown all'italianal'ultimo paradiso (2021)ma rainey's black bottommadame claudemankminarimurdershownomad: in cammino con bruce chatwinnotizie dal mondooperazione celestinaoperazione varsity blues: scandalo al collegepalazzo di giustiziapalm springs - vivi come se non ci fosse un domaniparadise - una nuova vitaparadise hillspele' - il re del calcioqualcuno salvi il natale 2quello che non ti ucciderange runnersrebeccaroubaix, una lucesacrifice (2020)sola al mio matrimoniosonsotto lo zerosoul (2020)sul piu' belloten minutes to midnight
 HOT
tenetthe fatherthe mauritanianthe midnight skythe nights before christmasthe secret - le verita' nascostethe unholythe united states vs. billie holidaytrash - la leggenda della piramide magicatua per sempretutto il mondo e' palesetutto normale il prossimo nataleun divano a tunisiuna classe per i ribelliuna donna promettentewe are the thousand - l'incredibile storia di rockin'1000we can be heroeswonder woman 1984wrong turnyes dayzack snyder's justice league

1016339 commenti su 45275 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net