cane bianco regia di Samuel Fuller USA 1982
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

cane bianco (1982)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film CANE BIANCO

Titolo Originale: WHITE DOG

RegiaSamuel Fuller

InterpretiKristy McNichol, Paul Winfield, Burl Ives, Jameson Parker

Durata: h 1.29
NazionalitàUSA 1982
Generedrammatico
Al cinema nel Giugno 1982

•  Altri film di Samuel Fuller

Trama del film Cane bianco

L'attrice Julie Sawyer possiede uno splendido esemplare canino dal pelo candido. Ciò che la ragazza non sa è che l'animale è stato condizionato in modo da trasformarlo in un inesorabile killer di persone di colore.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,50 / 10 (7 voti)7,50Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Cane bianco, 7 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  29/01/2015 17:50:52
   8 / 10
Cane bianco è un film dai contenuti forti, ancora attuali e certamente non passerranno mai di moda. Il razzismo e l'odio sono componenti che entrano a far parte del Dna di un essere vivente, dall'uomo all'animale con quest'ultimo che diventa una propagazione maligna del primo. L'odio è qualcosa difficile da sradicare totaleemnte e il film di Fuller, sempre su livelli eccellenti, ce lo sbatte in faccia senza fronzoli, perchè ci sono sempre dei nemici da odiare. Un circolo vizioso da cui non si esce. Un film cupo e molto più inquietante rispetto a ciò che mostra. Bellissimo tutto il finale.

BlueBlaster  @  27/06/2014 13:39:58
   6½ / 10
Un buon film questo "Cane bianco", all'epoca fece parlare di se per la violenza ed il razzismo ma ora è caduto totalmente nel dimenticatoio...
Una simbiosi tra drammatico ed animal-horror, una storia più profonda e metaforica di quel che può apparire in superficie...non a caso la pellicola è diretta da un regista controverso e caparbio come Fuller.
Il Bene e il Male, buoni o cattivi, sani o pazzi...siamo frutto di ciò che ci insegnano sin da piccoli e cambiare è davvero dura! Lo sa bene il povero cane del film, addestrato ad uccidere ogni "negro" che gli capiti a tiro...la sua unica salvezza dalla soppressione è una lunga e dolorosa (per lui e per la sua nuova padrona) riabilitazione.
Di horror se ne vede davvero poco anche se a volte viene catalogato in questo genere, siamo più dalle parti del film violento, ma l'effetto che il film fa sullo spettatore è degno di nota...l'ho visto due giorni fa e ancora mi torna in mente e specie il finale, secondo me davvero una buona storia ben raccontata (non ci si perde in troppa retorica spicciola) e con un cast che funziona (compreso il cagnolone).
Rimane un film di seconda categoria e ormai un pò vecchiotto ma merita il suo posto di riguardo.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Angel Heart  @  22/12/2011 02:05:16
   6 / 10
Film che tratta in maniera delicata e orrorifica un tema scottante (e attualissimo) come il razzismo. Questa tematica più un cane assassino alla base di tutto dovrebbe essere il pretesto per un'opera scioccante e di grande impatto: e invece il tutto si riduce ad un filmettino senza forza, poco incisivo e dal ritmo soporifero (la regia televisiva e certi modi di inquadrare ricordano troppo i film degli anni 50).
Le scene tra lo splendido pastore bianco (attore ben più dotato della pessima protagonista) e Paul Winfield sono efficaci così come gli omicidi delle vittime nere (una viene addirittura sbranata in chiesa); ma tutto il resto, purtroppo, va avanti a fatica e non lascia il segno come dovrebbe (si salva giusto il finale triste e senza speranza).
In definitiva, un'opera sufficiente (sceneggiata da Curtis Hanson) che volendo poteva essere ottima.
Sono due film (e due generi) totalmente diversi, lo so; ma se proprio dovete scegliere un'opera a tematica cane/killer, consiglierei più volentieri "Cujo". Lì almeno c'è un pò più di movimento.

76eric  @  16/10/2011 21:33:07
   8 / 10
Non mi resta che sottoscrivere in toto e fare i complimenti all' utente e collega Crimson per il commento, piuttosto datato, di questa opera di Fuller che inspiegabilmente viene annoverata tra le più razziste mai fatte. Tratta dal romanzo Le chien blanc del 1970.
Non avendo altro da aggiungere mi limito ai ricordi di quando vidi per la prima volta questo film ed appunto alla straordinaria interpretazione del candido pastore svizzero. Se avessero istituito un ipotetico premio per celebrare una performance di un quadrupede credo che questa sia tra le migliori se non la migliore in assoluto. Magari è anche poco conosciuto però è una pellicola che merita di essere vista, almeno per il tema di fondo trattato.
Il finale? L' ho sempre mal digerito, ma meno male che è tutta fiction.....

2 risposte al commento
Ultima risposta 23/12/2011 19.28.25
Visualizza / Rispondi al commento
Crimson  @  19/07/2009 12:13:53
   8 / 10
'Cane bianco' è al tempo stesso un manifesto contro il razzismo e una metafora sul comportamento umano. L'uomo è condizionabile fin dallo svezzamento in un clima di istigazione alla violenza verso il 'diverso'. Tra le righe emerge tutto l'amaro rigetto di Fuller nei confronti del prototipo di società statunitense in cui è cresciuto e con cui si è dovuto confrontare da sempre.
Il male è impossibile da estirpare, tantomeno da ricondizionare.
Personaggi (volutamente?) abbozzati, marginali nella storia e nel senso. L'unico vero protagonista è il pastore bianco, vittima e carnefice, dualismo figlio di un condizionamento radicale e fascista.
Il perno del film è la riflessione sottesa all'azione, trasposta attraverso i sentimenti di speranza e di rassegnazione che gravitano sensibilmente attorno al cane. Le sue sorti sono costantemente in bilico nell'effetto scenico ma non nella presa di coscienza effettiva che lo spettatore è capace di stabilire ben prima della parte finale.
Le scene migliori, bisogna ammetterlo, sono quelle di suspance, soprattutto nel finale. Credo senz'altro che le aggressioni sarebbero potute essere realizzate meglio.
Le musiche di Morricone, sebbene non memorabili, accompagnano il film adattandosi nel migliore dei modi all'aspetto visivo.
Il film inoltre è registicamente valido nonostante segua un rigoroso e profondo schematismo. La sceneggiatura è debole ma costituisce un aspetto di secondo piano al fine della valutazione globale. La sequenza in chiesa col riferimento sarcastico a San Francesco è una delle migliori: bollata come 'blasfema', trascinò il film in un penoso oscuramento negli States. E' quantomeno singolare infatti il caso di Sam Fuller: realizza quell'opera semiautobiografica considerata da molti il suo capolavoro dopo 7 anni di silenzio ('il grande uno rosso', 1980) e successivamente con questo film contro il razzismo finisce per essere bollato come 'politicamente scorretto' e persino 'fascista' (?!), creando al contrario un'opera sentita, pervasa da significati di enorme valenza sociale.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Ciumi  @  18/07/2009 13:25:43
   7 / 10
Fuller è una regista inquieto, pessimista, a suo modo visionario, non sempre comprensibile fino in fondo. Qui tutto ciò viene incarnato in un demonio a quattro zampe, dal manto niveo e dalle fauci terrificanti, che attacca indistintamente gli uomini di colore (spingendosi fino a sbranarne uno dentro una chiesa).
Proprio un nero, deciderà d’indossare i panni del redentore. Ma Satana in persona farà la sua comparsa, col faccione da buon nonnetto e due angeliche nipotine affianco.
Un senso di pietà, però, avvolge la figura del cane assassino, la cui ferocia indotta, ormai inguaribile, è un guaito straziante contro il razzismo.

benzo24  @  05/07/2005 19:46:38
   9 / 10
Eccezionale e cattivissimo film di Fuller.

1 risposta al commento
Ultima risposta 29/07/2008 17.51.08
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)after midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghiera
 NEW
antebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandgli anni piu' belligrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretiin the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnola vita nascosta - hidden lifel'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estatepicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarequeen & slimrichard jewellritratto della giovane in fiammerun sweetheart runsaint maudscherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccasorry we missed youspie sotto coperturaspiral - l'eredita' di saw
 HOT
star wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe gentlementhe grudge (2020)the lodgethe new mutantsthe other lambthey shall not grow old
 HOT
tolo toloun figlio di nome erasmusuna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivivariumvolevo nascondermiwaves

1004875 commenti su 43502 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net