il diritto di opporsi regia di Destin Daniel Cretton USA 2020
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

il diritto di opporsi (2020)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film IL DIRITTO DI OPPORSI

Titolo Originale: JUST MERCY

RegiaDestin Daniel Cretton

InterpretiMichael B. Jordan, Jamie Foxx, Brie Larson, O'Shea Jackson Jr., Rafe Spall, Rob Morgan, Tim Blake Nelson, Drew Scheid, Steve Coulter, Mary Kraft, Rhoda Griffis, J. Alphonse Nicholson, Karan Kendrick, Tonea Stewart, Hayes Mercure, Lindsay Ayliffe, Drew Scheid, Denitra Isler, Dominic Bogart, Tim Hooper, Andrene Ward-Hammond, John Lacy, Michael Harding, Ron Clinton Smith, C.J. LeBlanc, Elizabeth Becka, Kelly Mumme, Mallory Hoff, Kirk Bovill, Terence Rosemore

Durata: h 2.16
NazionalitàUSA 2020
Generedrammatico
Al cinema nel Gennaio 2020

•  Altri film di Destin Daniel Cretton

Trama del film Il diritto di opporsi

Il film segue il giovane avvocato Bryan Stevenson (Michael B. Jordan) e la sua storica battaglia per la giustizia. Dopo essersi laureato ad Harvard, Bryan avrebbe potuto scegliere di svolgere fin da subito dei lavori redditizi. Al contrario, si dirige in Alabama con l'intento di difendere persone condannate ingiustamente, con il sostegno dell'avvocatessa locale Eva Ansley (Brie Larson). Uno dei suoi primi casi, nonché il più controverso, è quello di Walter McMillian (Jamie Foxx), che nel 1987 viene condannato a morte per il famoso omicidio di una ragazza di 18 anni, nonostante la preponderanza di prove che dimostrano la sua innocenza, e il fatto che l'unica testimonianza contro di lui sia quella di un criminale con un movente per mentire. Negli anni che seguono, Bryan si ritroverà in un labirinto di manovre legali e politiche, di razzismo palese e sfacciato, mentre combatte per Walter, e altri come lui, con le probabilità - e il sistema - contro.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,96 / 10 (13 voti)6,96Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Il diritto di opporsi, 13 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Kyo_Kusanagi  @  15/06/2020 16:05:20
   7 / 10
Bel film tratto da una storia vera. Un biopic che tratta temi come la pena di morte, la corruzione del sistema giudiziario americano e il razzismo.Una storia che fa riflettere e che non manca di far emozionare sopratutto nei minuti finali.Bravi M.Jordan e Jamie Foxx, più marginale la presenza di Brie Larson. Forse un pò troppo lungo e zoppicante nel ritmo : questi gli unici difetti,ma cmq un buon film.

il ciakkatore  @  02/05/2020 00:43:07
   7 / 10
Il film non racconta niente di nuovo,purtroppo il razzismo cè ancora e sempre ci sarà. Attori in forma e vicenda che prende abbastanza,anche se non è niente di nuovo ma rimane un bel film

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  22/04/2020 19:21:11
   6½ / 10
Il diritto di opporsi non è un film sulla pena di morte, mi sembra abbastanza chiaro. La pena di morte è solo la punta di iceberg di un sistema che, oltre ad essere corrotto e marcio, ha il difetto, più culturale che giuridico, di non riuscire ad ammettere i propri errori, nemmeno di fronte all'evidenza. Se a questo ci si aggiunge il carico da 11 del pregiudiio e del razzismo, la frittata è fatta. La fascia marginale della società non ha giustizia perchè non se lo può permettere a livello economico e se avere giustizia è una questione di soldi, ecco che gli errori, persino i più palesi, non saranno riparati nella maggiorparte dei casi. Il sistema, sempre nella maggioparte dei casi, non se lo può permettere e Darnell ha avuto fortuna di incontrare l'avvocato giusto. Ma non tutti quelli incarcerati ingiustamente possono dire lo stesso.
Dagli anni 60 di Mississipi Burning all'Alabama dei tardi anni 80 il divario temporale sembra come congelato e Creton con i suoi palesi riferimenti alla pellicola di Parker lo sottolinea bene. Pregiudizio e razzismo magari meno palese ma sempre molto radicato nella cultura americana. La struttura del film è classica come il suo incedere, solida quanto basta nella narrazione e negli attori, (anche se la Larson è un po' in disparte rispetto agli altri). Cede alla retorica nella parte finale, ma era da mettere in preventivo, mi avrebbe stupito il contrario.

wicker  @  14/04/2020 18:08:26
   6½ / 10
Buon film che narra l'ennesima vicenda di discriminazione che fa ancora più effetto se si pensa che è successa negli anni 90'.
il film è bello anche se il punto di vista è quello della popolazione di colore e quindi forse si perde un pò di inerzia quando magari sarebbe stato interessante sentire anche l'altra campana quali scusa poteva addurre.
Molto bravo Jordan , ormai una certezza.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  13/04/2020 10:27:24
   6 / 10
Questo è un film che ha uno scopo e và dritto al segno e lo colpisce.
Il resto è una visione zeppa di retorica a partire dai discorsi esposti dal protagonista.
Interessante il rapporto tra detenuti.
Attori credibili.

fashion_live  @  19/03/2020 17:27:46
   7½ / 10
Devo dire bello e coinvolgente. Consigliato

daaani  @  07/03/2020 14:06:05
   7 / 10
Bellissimo, commovente e coinvolgente tratto da una storia vera

Mauro@Lanari  @  28/02/2020 15:55:49
   4½ / 10
Che cosa c'entra "mercy", la misericordia, pietà, clemenza, con la giustizia? Che cosa c'entra un film focalizzato s'un sistema giudiziario corrotto e ineguale per i poveri e le minoranze col ripudio della pena di morte ("Dead Man Walking", Robbins 1995, e "Il Miglio Verde", Darabont 1999)? Se la common law od Hollywood compie ancora svarioni del genere, che gli yankee si vadano a comprare Beccaria su Amazon.

Mauro Lanari

marcogiannelli  @  09/02/2020 12:33:46
   7 / 10
Walter McMillian nel 1987 viene condannato a morte per aver ucciso una ragazza di 18 anni, nonostante le prove chiaramente inesistenti e una serie di elementi che confermavano il contrario. A difendere Walter è Bryan Stevenson, all'epoca un giovane avvocato. Il titolo originale è Just Mercy, il nome che Stevenson darà al suo libro in cui racconta questa storia assurda.
Il punto focale del film è entrare in empatia con i personaggi e partecipare con loro alle vicende sullo schermo. In questo il film a volte riesce nel suo intento, a volte no.
Stevenson in questo dovrebbe accompagnarci visto che è lui il primo a pensare non a fare i soldi ma a provare a salvare vite di persone che gli assomigliano.
Parliamo di un Sud degli Stati Uniti che ormai si affaccia agli anni '90, non siamo più ai tempi di Malcom X e Marthin Luther King. Eppure i soprusi che i neri devono subire sono davvero micidiali. Nessuna tutela giudiziaria, persone che spesso sono innocenti e capri espiatori condotti nel braccio della morte senza alcun processo antecedente. Anche lo stesso avvocato sarà costretto spesso a mettersi a nudo (in una scena letteralmente) per poter condurre una seria indagine.
E' una lenta indagine in cui l'azione è nulla, dunque ciò che ci guida sono sostanzialmente i dialoghi e l'interpretazione dei personaggi. E qui il lavoro è ottimo: Brie Larson è molto brava (seppur non eccelsa come altre volte), i due vicini di cella di McMillian sono due character che ci fanno sentire veramente vicini a loro, ma tutti i personaggi secondari sono bravissimi, da Rafe Spall (un Tommy Chapman più che umano) a Tim Blake Nelson (un Myers nevrotico, spaventato ma con un orgoglio), Michael Harding (uno spietato sceriffo) ecc. Tutti hanno fatto uno sforzo per essere simili alle proprie controparti reali. Focalizzandoci sui due protagonisti abbiamo, per quanto mi riguarda, il diavolo e l'acqua santa.
Jamie Foxx è strepitoso nel regalarci un uomo forte ma spaventato, fedifrago ma legato alla famiglia e alla comunità. Uno di noi in sostanza, e la sua recitazione fatta più di sguardi colpisce. Però mi ha disturbato profondamente l'interpretazione di Michael B. Jordan come protagonista. Ed avendo, appunto, il ruolo principale ed essendo sempre in scena non può non condizionare la mia opinione sul film. Quell'espressione unica sul suo volto, sempre severa, come se stesse ancora recitando in Creed, una staticità nell'interpretazione imbarazzante. Mi ha spesso tirato fuori dal film, ricordandomi che stavo guardando qualcosa in una sala. E questo per quanto mi riguarda non deve succedere. Capisco sia difficile per un attore che spesso recita con il fisico, però ecco, non l'ho scelto io. Il regista non gli viene incontro di certo con la pessima scena della perquisizione, in cui vediamo un avvocato con un fisico da atleta. Son piccolezze ma che mi estraniano spesso dai film. Unico momento ben scritto per lui è l'arringa finale.
Spesso lui partecipa ad alcuni dei dialoghi che non mi sono piaciuti perché troppo scontati o in cui gli si mettono in bocca delle frasi fatte per farlo sembrare saggio.
Sono invece i rapporti tra i detenuti dove si sfocia nei dialoghi più interessanti.
Certo, la divisione tra condannati a morte simpaticissimi e agenti tutti pezzi di me**a è semplicistica, le cose hanno sempre sfumature più ampie, ma appartiene ad un film che vuole discutere sulla pena di morte, sull'ingiustizia di molti processi e di cosa comporta nelle comunità delle minoranze.
La scena della prima esecuzione (senza fare spoiler) è tenerissima e umanissima.
Non vi aspettate virtuosismi tecnici, è un legal thriller che vuole essere freddissimo.
Un film più necessario che bello, forse.

mrmassori  @  07/02/2020 14:06:15
   7½ / 10
gran film di denuncia ottimamente interpretato, anche se è il solito film impostato americano dallo stile copia e incolla

Wilding  @  06/02/2020 17:55:46
   8½ / 10
Potente, profondo, coinvolgente... con due tematiche che da sempre affliggono l'America. Grande interpreti, grande regia, splendido film.

BADLANDS72  @  03/02/2020 09:04:12
   8½ / 10
E' un film denuncia.
Ottimamente interpretato e con la giusta dose di phatos. Il regista si sofferma sui dialoghi e sui volti dei protagonisti, cerando di caratterizzarli e fare arrivare allo spettatore l'emozione dell'istante. Qui i cattivi sono cattivi sul serio, cinici e disumani, che per salvare le apparenze se ne fregano della vita di un innocente. Il contesto e' quello degli stati del sud americani di fine anni 80. E' forse romanzato e un po' di parte, ma il tema che fa risaltare e' ancora una volta di grande attualita' e potrebbe essere ambientato nei giorni nostri. La vita e la morte, il giusto e sbagliato, la giustizia che non c'e', la dignita' umana, la famiglia, le disuguaglianze e il razzismo. Grande Foxx e bravissimo anche Jordan

Jokerizzo  @  02/02/2020 10:18:07
   7 / 10
Buon film tratto da una storia vera, ottimamente interpretato...

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

 HOT
1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)after midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghieraantebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecambio tutto!candymancaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noida 5 bloods - come fratellidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandgli anni piu' belligrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretiin the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnola vita nascosta - hidden lifel'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estateoutbackpicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)promarequa la zampa 2 - un amico e' per semprequeen & slimrichard jewellrun sweetheart runsaint maudscherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccaspie sotto coperturaspiral - l'eredita' di saw
 HOT
star wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe gentlementhe grudge (2020)the lodgethe new mutantsthe other lambthey shall not grow old
 HOT
tolo toloun figlio di nome erasmusuna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivivariumvolevo nascondermiwaves

1006152 commenti su 43641 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net