il silenzio degli innocenti regia di Jonathan Demme USA 1991
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

il silenzio degli innocenti (1991)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film IL SILENZIO DEGLI INNOCENTI

Titolo Originale: THE SILENCE OF THE LAMBS

RegiaJonathan Demme

InterpretiJodie Foster, Anthony Hopkins, Scott Glenn, Kasi Lemmons, Anthony Heald

Durata: h 1.58
NazionalitàUSA 1991
Generethriller
Tratto dal libro "Il silenzio degli innocenti" di Thomas Harris
Al cinema nel Marzo 1991

•  Altri film di Jonathan Demme

Trama del film Il silenzio degli innocenti

Una giovane recluta del FBI è incaricata di far visita in carcere a Hannibal Lecter, psichiatra pluriomicida, per ottenere informazioni su un assassino psicopatico che ha ucciso e scuoiato cinque donne. Le ottiene, ma in cambio deve raccontargli episodi del suo passato.

Film collegati a IL SILENZIO DEGLI INNOCENTI

 •  HANNIBAL, 2001
 •  RED DRAGON, 2002
 •  HANNIBAL LECTER - LE ORIGINI DEL MALE, 2007

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,70 / 10 (398 voti)8,70Grafico
Voto Recensore:   10,00 / 10  10,00
Miglior filmMiglior regiaMiglior attore protagonista (Anthony Hopkins)Miglior attrice protagonista (Jodie Foster)Migliore sceneggiatura non originale
VINCITORE DI 5 PREMI OSCAR:
Miglior film, Miglior regia, Miglior attore protagonista (Anthony Hopkins), Miglior attrice protagonista (Jodie Foster), Migliore sceneggiatura non originale
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Il silenzio degli innocenti, 398 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 5   Commenti Successivi »»

daaani  @  11/06/2017 00:02:50
   7½ / 10
L' ho visto per la prima volta oggi. Se ci fossero stati i cellulari nel 1991 molte scene non sarebbero successe. Piacevole visione ma non straordinaria.

arrivaal  @  21/03/2017 02:58:01
   5½ / 10
Sopravvaluto a bestia
pochi contenuti,
bufalo bill chi era? un presunto assassino, o renato zero che tiene una ragazzina scema nel suo pozzo di casa (?!) senza farci niente?
bello scappare di prigione aggredendo due guardie, come Lecter fa, che strano non c'era nessuno in quella ***** di prigione.
Per il resto sceneggiatura da sbadigli e recitazione facile facile easy easy.
da non riguardare

fabio57  @  05/07/2016 16:19:15
   9 / 10
Uno dei migliori noir degli ultimi 30 anni. Interpretazione maiuscola di Hopkins e Foster. Tratto da un grande giallo di Thomas Harris,è un lavoro indimenticabile. La caratterizzazione del male attraverso il personaggio di un killer seriale cannibale, è inquietante e magnetico al contempo. Lo psichiatra pazzo che si "mangia" le sue vittime è una delle invenzioni narrative più rivoluzionarie di quest'ultima era cinematografica. La storia è fascinosamente sinistra e i dialoghi tra i due protagonisti sono tanto orripilanti, quanto raffinati.
Grande cinema

daniele64  @  03/05/2016 15:41:25
   8½ / 10
A 25 anni di distanza fa ancora la sua splendida figura ! Senza ombra di dubbio un gran bel thriller , tratto piuttosto fedelmente dall'ottimo romanzo di Thomas Harris . La magistrale regia di Demme è supportata dalla maiuscola prova di Jodie Foster e dall' indimenticabile interpretazione di Anthony Hopkins , nel ruolo che ha fatto la sua fortuna . Molto efficaci anche Ted Levine nella parte dello schizzato assassino e Anthony Heald in quella dell'antipatico dottore . Valuto essenziale ed assai riuscita anche la coinvolgente colonna sonora di Howard Shore . Anche grazie ad essa , questa pellicola ti crea dentro un grande senso di angoscia che regge sino all' epilogo finale . Non do un voto più alto solo perchè nel finale c'è qualche scena poco logica o almeno improbabile .

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Comunque , secondo me , indimenticabile !

marcogiannelli  @  11/12/2015 10:28:47
   10 / 10
il miglior thriller mai girato probabilmente, interpretazioni straordinarie, oltre che della Foster e di Hopkins (monumentale), anche di Levine
ansia in continuazione, spaventa grazie a dialoghi, situazioni, inquadrature e altro che riprendono le paure nei meandri della nostra mente

Light-Alex  @  24/10/2015 10:21:43
   8 / 10
Trhiller che riesce a unire ritmi e tensioni del noir poliziesco con una preziosa introspezione psicologica dei criminali, che fa salire decisamente la qualità del film. Introspezione psicologica che si regge fortemente sul personaggio di Hannibal Lecter e sulla iconica interpretazione di Hopkins.
Molto brava, tesa, nervosa anche la Foster, l'altro pilastro del film.

La discesa verso una psiche incomprensibile impreziosisce il film che tuttavia nelle battute finali perde un po' di vista il fatto che è anche un trhiller e scivola su un epilogo un po' scontato.

Resta comunque un film che vince l'avanzare del tempo: il duello mentale tra Clarisse e Lecter, il personaggio di Lecter e la sua interpretazione restano impressi nella mente e nel tempo.

albten92  @  22/10/2015 00:27:39
   9½ / 10
Un grandissimo film, che diventa immenso grazie alla figura di Hannibal Lecter, uno dei personaggi più inquietanti della storia del cinema. Faccio fatica a trovare un altro thriller di questo spessore.

enigmista  @  12/10/2015 16:45:12
   9 / 10
Uno dei migliori thriller mai realizzati, semplicemente. Grandissimi Jodie Foster e Hopkins. Diverse scene "cult", lo rivedo sempre con piacere.

WonderLeo  @  19/08/2015 23:35:39
   10 / 10
Probabilmente il primo film che mi ha veramente scosso.

Filmaster95  @  09/06/2015 22:07:11
   9 / 10
Un grande thriller, che viene innalzato a capolavoro da un personaggio incredibile come il dottor lecter, forse lo psicopatico meglio rappresentato nella storia del cinema, interpretato al meglio da hopkins, oscar meritatissimo, veramente inquietante in alcuni primi piani.

Sinceramente mi è rimasta impressa la scena più famosa con presente buffalo bill, ovvero il ballo con colonna sonora goodbye horses, con lui vestito da donna e mi rammarica il fatto che tale personaggio purtroppo sia stato sviluppato male, proprio per questo non do dieci come valutazione ma nove.

Un plauso anche all'interpretazione della foster, qui giovanissima ma già capace di emozionare il pubblico come solo lei sa fare.

3 risposte al commento
Ultima risposta 10/06/2015 01.51.44
Visualizza / Rispondi al commento
eruyomè  @  04/05/2015 21:36:15
   8½ / 10
Una storia riuscitissima, diretta e interpretata come meglio non si poteva. Hopkins crea un mito, e bastava solo questo. Un personaggio del genere esce fuori una volta ogni quante migliaia di film?

Un paio di scene memorabili. Su tutte l'evasione e poi un finale veramente al cardiopalma.

mrmassori  @  04/02/2015 11:15:29
   10 / 10
Non solamente un Film, ma un'opera d'arte a 360°. E' un Capolavoro Immortale ed una pietra miliare della storia del Cinema. Senza alcun dubbio è tra i miei 15 film preferiti in assoluto.

outcast  @  26/01/2015 22:17:15
   5½ / 10
l'hanno talmente tanto preso in giro che visto oggi lui stesso fa ridere.
voto retroattivo

1 risposta al commento
Ultima risposta 26/01/2015 22.57.15
Visualizza / Rispondi al commento
Nic90  @  26/10/2014 14:13:40
   6½ / 10
Mi aspettavo molto di più,tuttavia buon thriller con ottime interpretazioni.

The BluBus  @  07/10/2014 00:04:22
   8 / 10
Bel film, ma non il mezzo capolavoro che ricordavo.
Alcune parti sono alquanto "irrealistiche" e Demme non è Leone, i suoi continui primi piani non hanno certo la stessa resa...

1 risposta al commento
Ultima risposta 26/01/2015 22.57.30
Visualizza / Rispondi al commento
chompy  @  22/09/2014 10:37:28
   9 / 10
uno dei migliori thriller che abbia mai visto se non il migliore. non saprei cosa altro aggiungere. atmosfera perfetta, psicologia dei personaggi delineata in maniera eccezionale, ottima recitazione, alcuni momenti da antologia. regia perfetta.
ancora oggi a distanza di oltre 20 anni per me è il numero uno.

Guglielmo90  @  22/08/2014 00:27:34
   6½ / 10
Sinceramente mi aspettavo di più. E' un buon thriller, ma non eccezionale. E' rimasto un cult principalmente per il carisma del personaggio di Hannibal Lecter, impersonato molto bene da Anthony Hopkins. Buone anche la prova di Jodie Foster e la regia.
Sicuramente da vedere ma un po' sopravvalutato.

alex94  @  31/07/2014 17:46:32
   9 / 10
Bellissimo ed importantissimo thriller tratto dal romanzo di Thomas Harris, diretto da Jonathan Demme nel 1991.
La trama è ottima,sviluppata benissimo infatti incuriosisce e mantiene alta l'attenzione nello spettatore dal primo al ultimo minuto.
Ottima naturalmente la regia,la sceneggiatura e la recitazione,straordinario Hopkins in uno dei ruoli più famosi di tutta la sua carriera.
Un signor thriller,uno dei migliori in assoluto,da vedere almeno una volta nella vita.

calo  @  26/04/2014 01:19:05
   9½ / 10
Non c'è nessun dubbio: il miglior thriller della storia del cinema!

BenRichard  @  04/02/2014 17:42:04
   9 / 10
Cult assoluto del genere thriller, divenuto un vero pezzo di storia
Riflessivo come pochi e recitato alla perfezione
Girato in maniera maestosa
Una volta visto impossibile dimenticarsene
Completamente d'accordo con tutti i voti alti e le parole a favore di quest'opera unica nel suo genere
Uno dei film più meritevoli di essere visto e rivisto

jimdellacanapa  @  27/12/2013 14:05:59
   10 / 10
Lui è: UN MOSTRO !
Slam
(come una porta che ci viene chiusa in faccia,ma qui al contrario si spalanca al confine di un mondo perverso, malato ,sembra un labirinto,i pensieri si accavallano,le pure aumentano a dismisura e l'inconscio rischia di prevalere sulle nostre coscienze, starà a noi trovare la strada,altrimenti l'inferno ci inghiottirà )



Il thriller più premiato e famoso degli ultimi decenni inizia a mettere subito le cose in chiaro, la sequenza d'apertura è da manuale del cinema ,musica fotografia e ovviamente regia provocano nello lo spettatore un' inquietudine che non lo lascerà per tutta la pellicola.

Dopo una breve sequenza introduttiva ci si ritrova in un manicomio criminale ( potrebbe essere Arkam qui Joker andrebbe a nozze…) dove vediamo una giovane recluta del FBI che minuta e spaurita avanza verso l'appuntamento che il destino le ha riservato,ad attenderla c'è un famoso criminale nonchè stimato psichiatra, aveva solo un piccolissimo difetto, ammazzava e mangiava le sue vittime,in parole povere un cannibale, la domanda che subito ci si pone è:mangerà anche lei ?
A fine pellicola avremo la risposta.

Demme gioca con lo spettatore ingannandolo di continuo facendogli credere di essere al sicuro ma appena può lo tramortisce con pugni nello stomaco e sequenze ad alta tensione.
Il regista con quest'opera arriva a filmare il suo capolavoro,dopo niente sarà più lo stesso ,anche se nel proseguo farà altri cose pregevoli mai più arriverà a toccare il cielo come in questa occasione,chissà forse il successo e gli oscar conquistati hanno portato sfortuna e ne hanno involontariamente intaccato il genio,forse qualcosa a livello inconscio non ha più funzionato come prima,tant'è che nel proseguo della carriera si rimpiangeranno i bei tempi andati che malinconicamente riaffioreranno nei ricordi ogni qual volta si rivedrà questo film,peccato ,ma questo e i lavori precedenti del regista potranno sempre sollazzarci ogni volta che lo vorremo.

Personaggio basilare della storia e deus ex machina della vicenda è Hannibal Lecter,un nome che da qui in poi diverrà leggendario superando per sino un folle come Norman Bates entrando nell'immaginario collettivo tanto da rivaleggiare con Dracula in quanto a popolarità, questo grazie alla magnifica interpretazione di Anthony Hopkins che gigioneggiando come mai prima d'ora aveva fatto in carriera riesce a rendere affascinante un criminale psicopatico raggiungendo momenti addirittura poetici, con l'aggiunta poi di dialogare perfettamente con tutti gli altri interpreti ,facendo intravedere la soddisfazione di aver realizzato qualcosa di importante,in particolar modo efficace il feeling instaurato con Jodie Foster ,ammirevole il loro gioco di squadra,i due devono essersi divertiti come bambini alle prese con un nuovo giocattolo,questo è uno dei segreti della realizzazione e del successo di un'opera divenuta immortale meritandosi il culto che ne è seguito grazie a battute e dialoghi scintillanti,in seguito (forse) solo nelle opere di Tarantino si avranno gli stessi risultati dando così la possibilità allo spettatore di mandare a memoria intere parti delle sue opere.

Ma oltre a Hopkins vanno menzionati per bravura tutti gli altri,Foster e Glen hanno avuto elogi meritati da tutti gli addetti ai lavori e in seguito avranno altre chance per mettersi in mostra e consolidare la propria fama,solo uno nel corso della carriera non avrà la stesa fortuna,mi riferisco al buon Ted Levine, accomunato in questo ad una carriera in tono minore al Tom Noonan di Manhunter ,tutti e due curiosamente si ritroveranno in "Heat" senza mai avere l'opportunità di scambiarsi neppure una battuta,tutti e due alle prese con ruoli di serial killer "figliocci" di Hannibal Lecter se la cavano alla grande dando spessore a ruoli scomodi tanto che in seguito verranno etichettati e marchiati a fuoco da queste interpretazioni..
Dal canto suo il Hopkins rischiava di "mangiarsi " l'intero film grazie al grande spazio riservatogli, ma il Buffalo Byll di Levine è altrettanto inquietante, davvero meritevole di stare in un'ideale galleria degli orrori, sedendo accanto al tanto celebrato "maestro" inglese.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Manu5296  @  09/11/2013 12:19:18
   9½ / 10
Un grandissimo classico, brava Jodie Foster e grandissimo Antony Hopkins. E' un film che rimarrà per sempre nella storia del cinema, e Hannibal Lecter uno dei personaggi più affascinanti..

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

mauro84  @  03/11/2013 15:37:37
   8 / 10
è un piacere commentare questo film capolavolo del genere, un cult che rimarrà nel tempo. ci fossero di film così oggi come oggi, spietato crudele e violento.. in una parola trama FOLLE!

un cast eccezzionale da meritarsi gli oscar tra cui quelli di Antony Hopkins, Jodie Foster (giovane ma già all'altezza!).

il resto degli oscar al miglior film, alla miglior regia e alla sceneggiatura non originale!

complimenti al regista per la follia messa in atto con sto film, da vedere e rivedere!

krypton  @  03/10/2013 10:44:38
   9 / 10
Il silenzio degli innocenti è quello che segue gli atti di uno spietato cannibale volenteroso di nutrirsi di amici e clienti con un bel bicchiere di Chianti, è quello che crea un perverso assassino uccidendo le donne per cucirsi addosso la loro pelle, è quello che segue la macellazione degli agnelli per Pasqua.

Un film duro e crudo che ci ricorda come la perversione umana possa spingersi oltre ogni possibile immaginazione. Un thriller appassionnante e intenso magistralmente interpretato dai giovani Hopkins e Foster.

Da vedere, dal 1991 a oggi, si contano sulle dita di una mano i thriller cosi ottimamente confezionati!

Matteoxr6  @  23/09/2013 23:20:34
   7½ / 10
Gran Thriller.

horror83  @  01/09/2013 23:05:54
   8 / 10
Questo è il terzo film in ordine cronologico (ma il primo realizzato nel lontano 91'). L'avevo già visto da ragazzina e mi era piaciuto, ora l'ho riguardato recentemente perchè mi ricordavo poco e confermo che è un bel film! devo dire che con Red Dragon hanno fatto un bel finale che si incastra molto bene con l'inizio di questo film. qui si vede che l'attore Anthony Hopkins è molto più giovane però è abbastanza somigliante a quando ha girato Red Dragon. C'è una Jodie Foster bravissima e molto giovane che fa l'agente del FBI

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

un bel thriller!

airpix84  @  19/08/2013 13:54:18
   9½ / 10
Sono riuscito a colmare la mancanza solamente oggi e sono rimasto spiazzato. Sapevo della fama del film e dei suoi attori e personaggi ma mai mi sarei aspettato un capolavoro simile. Inquietante, avvincente e a tratti anche commovente, una prova filmica e recitativa come ahimè non si vede più da tempo che fa apprezzare a pieno ciò che io chiamo "la vecchia arte della recitazione" e che oggi sembra essere sempre più soppiantata dalla brutta nebbia della tecnologia gratuita (vedi tra tutti il da me odiatissimo 3D). Un film da rivedere nel tempo e da mostrare per far comprendere come si possa creare un cannibale spaventoso

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Di colpo uno dei miei film preferiti.

Woodman  @  12/08/2013 20:39:13
   9½ / 10
Celebre thriller diretto dal bravissimo Demme. Merita indiscutibilmente tutti gli onori che ha avuto: fama, notorietà, frasi e momenti entrati nell'immaginario collettivo e non ultimi i 5 Oscar.
La storia straziante e angosciosa della solitaria e fragilissima agente Starling che stringe uno dei più fenomenali, stranianti e allucinanti rapporti mai visti al Cinema con il fantastico Dottor Lecter, psicologo cannibale, offrendogli rievocazioni tremende del suo passato drammatico in cambio di informazioni per la cattura dello psicopatico Buffalo Bill, continua a terrorizzare, ammaliare, entusiasmare gli spettatori di ogni età. Superba prova dei due leading actors, la Foster dagli occhi azzurri carichi di allarme e dannazione è perfetta nel dipingere una donna mortificata, provata ma coraggiosa e determinata, Hopkins è Dio.
L'elenco dei momenti indimenticabili è già stato fatto più e più volte ma vale la pena citare, a rischio di ripetizione, la pesantissima scena dell'uccisione dei due guardiani (e la tensione ininterrotta che segue fino all'agghiacciante sorpresa in ambulanza), il primo incontro, e i due momenti più ricordati, lo scontro al buio con Buffalo Bill e lo straordinario finale.
Abilissimo in tutto, tiene alta l'attenzione, non cala mai la suspence, offre una carica di attori tosti e convincenti, segue un regime classico nell'intavolare il tutto, partendo da una sceneggiatura ottima. E la freddissima fotografia? Da urlo.
Supera il libro, a mio parere.

In definitiva "Il silenzio degli innocenti" è e resterà un classico drammatico, un film potente, freddo, sanguigno e tagliente, un film che ha tutto per piacere, che regala attimi di perfezione figurativa e stilistica, combinati ad una regia e a delle performance di altissima classe.
Un gioiello del male, tanto dolente quanto feroce, viscerale e malinconico.
E tutto questo in pochi tratti, per di più asciutti. Mezzo voto in più.

Imperdibile.

sossio92  @  27/07/2013 15:51:10
   8½ / 10
Grandissimo thriller , che riporta dal libro sul grande schermo un'icona del cinema : Hannibal ''the cannibal'' Lecter . Anthony Hopkins è fantastico , così come la Foster ... tanti colpi di scena , meritevole dei 5 oscar :D

Spotify  @  11/07/2013 02:32:10
   9½ / 10
Beh non c'è molto da dire al mio film preferito. Antony Hopkins è semplicemente mostruoso e anche Jodie Foster è bravissima. Film stupendo con una gran dose di tensione.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gabe 182  @  08/07/2013 01:21:38
   8 / 10
Grandissimo Thriller, non c'è nulla da dire, pensavo di averlo già votato, e invece no! ultimamente l'ho rivisto e mi è piaciuto molto lo stesso!
La figura di Hannibal Lecter rimarra indelebile nella storia del cinema thriller, con il Silenzio degli innocenti è nato un mito che difficilmente verrà dimenticato!
Le scene degli omicidi sono fatte molto bene e sono abbastanza forti, riesce ad inquietare molto e rimane sempre su grandi ritmi e grandi livelli! non ci si annoia di sicuro!
Per la parte attori, Hopikins realizza una prova magistrale nella parte di Lecter: l'espressione, gli sguardi, sono da cineteca, difficilmente ci possiamo dimenticare della figura malata di quest'uomo, bravissima anche la Foster, non aveva una prova facile ma è riuscita a ed essere all'altezza!
Insomma, chiaramente un cult del genere thriller, ma anche un piccolo capolavo indiscusso del cinema mondiale! Da vedere.

nyoant  @  21/06/2013 19:00:57
   10 / 10
Questo film è un capolavoro assoluto, non a caso ha vinto 5 premi oscar..
Un thriller davvero agghiacciante che è perfetto in tutte le sue forme. Il cast è d'altissima qualità, la trama è ammirevole , il finale è geniale.
Da vedere !!

genki91  @  21/05/2013 17:44:25
   9 / 10
Un gran thriller che contribuisce a stampare nell'immaginario cinematografico due dei più bei personaggi di sempre nella storia del cinema: L'agente Sterling e il Dottor Lecter. Poco da dire, gli Oscar che ha ricevuto sono tutti meritati. Quando Hopkins parla, lo spettatore non vede altro. E' capace di creare un'ipnosi intrisa di quell'alchimia che ti imprigiona nel suo sguardo. D'altro canto la Foster non gli è inferiore. Cinque anni dopo "Manhunter" di Mann, Jonathan Demme sforna questo capolavoro che cancella il Lecter di Brian Cox, sostituendolo con quello di Hopkins. Due pesi diversi.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER Inoltre il film riesce a tenere lo spettatore col fiato sospeso fino alla fine, per un finale coi fiocchi.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

ferzbox  @  05/03/2013 13:49:17
   9 / 10
Thriller storico,il film che ci presentò una delle icone più rinomate del cinema,il grande Hannibal Lecter,l'uomo cannibale per eccellenza del grande schermo..nonchè rampa di lancio definitiva per Jodie Foster(anche se con Taxi Driver si era già fatta notare).
Pellicola singolare perchè entra nella mente di uno psicopatico a piccole dosi e con piccoli dialoghi introspettivi che alimentano una sceneggiatura agghiacciante e fredda come l'acciaio...in alcuni frangenti si riesce a dare un briciolo di razionalità nei comportamenti psicotici..ed è questo ad incutere paura...quello di cui è capace la mente umana..
Estremamente riflessivo e grottesco....un perla imperdibile...

Gaza  @  04/03/2013 20:10:29
   7½ / 10
Per carità davvero un bel film e impressionante se si pensa che sia stato girato nel 91, ma secondo me la storia non è trattata nel migliore dei modi, molti punti cruciali del film sono stati secondo me messi in secondo piano. Nonostante ciò ottima la prova della Foster e davvero bravo Hopkins, ma continuo a credere che con un trattamento migliore dei fatti questo sarebbe potuto essere un capolavoro.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Detto questo secondo me vale la pena di essere visto, ma non di etichettarlo come capolavoro

dgdrfg  @  09/01/2013 16:31:36
   9 / 10
Ci sono pochi film che meritano di essere chiamati capolavori, e questo fa parte di quel ristretto gruppo. La trama coinvolgente e mozzafiato è condita dalle magistrali interpretazioni di Hopkins e della Foster. Insomma, un must per gli amanti del genere e non, un film che ha fatto la storia.

sagara89  @  23/10/2012 23:10:38
   8½ / 10
Davvero un cult del cinema..un mitico Hopkins in un mitico film

Invia una mail all'autore del commento DjAlan78  @  28/09/2012 09:40:08
   8½ / 10
Il thriller psicologico per antonomasia. Gran film.

alepr0  @  27/09/2012 23:59:21
   7 / 10
Concordo che si tratti di un bel film ma definirlo capolavoro è esagerato. Ottima l'interpretazione di Anthony Hopkins. In alcune parti mi sono un pò annoiato.

2 risposte al commento
Ultima risposta 04/12/2015 18.01.41
Visualizza / Rispondi al commento
BlueBlaster  @  12/09/2012 01:41:55
   9 / 10
Certe volte si votano filmetti di nicchia e ci si dimentica delle grandi opere da quanto scontata è la loro grandezza!
Non aggiungo niente ai tanti commenti perché sarebbe inutile argomentare oltre.
Tutto grandissimo in primis gli attori!

demarch  @  28/08/2012 12:04:46
   8 / 10
Che dire. mi associo con chiunque prima di me ha espresso pareri super positivi. Mi limito a dire che Hopkins è nato per recitare la parte di Hannibal. Veramente un capolavoro.

krystian  @  25/08/2012 17:03:33
   10 / 10
Disturbante ed inquietante thriller interpretato divinamente dalla fantastica Jodie Foster e dal maniacale Anthony Hopkins. Un Hopkins davvero incredibile, un'interpretazione che lascia senza fiato, davvero sconvolgente e unico.
Pietra miliare del genere thriller. Da vedere a tutti i costi. Geniale !!!!!!!!

... alla fine lascia una sensazione veramente strana … da provare per credere …

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  25/03/2012 18:30:09
   8 / 10
Ottimo thriller divenuto un cult. Ottima la coppia Foster-Hopkins, quest'ultimo ha reso memorabile la figura del dottor Lecter. Da vedere.

Elmanderr  @  16/02/2012 15:46:07
   10 / 10
Hopkins N 1!! questo si che è un film della *******! veramente affascinante. dopo averlo visto ti lascia quel senso di... aver veramente visto un capolavoro!

Crazymo  @  02/02/2012 18:20:55
   9 / 10
Capolavoro, gran film sotto tutti gli aspetti.

Christian80  @  23/01/2012 15:03:23
   7½ / 10
Filmone,per gli amanti del genere assolutamente da vedere e rivedere

alex25  @  27/12/2011 20:06:38
   7½ / 10
Ho trovato qualche difetto, ad esempio Hannibal ad un certo punto viene quasi snobbato e il film si concentra sull'altro killer, molto meno interessante. Anche le ricerche le ho trovate vaghe.
Fosse per la bravura degli attori il voto sarebbe sicuramente piu alto.
Buon film, ma lontano da essere capolavoro.

2 risposte al commento
Ultima risposta 04/03/2013 20.01.31
Visualizza / Rispondi al commento
TheShadow91  @  13/12/2011 00:16:27
   7½ / 10
Buon film,ma sopravvalutato.E ora spiego il perchè,senza fraintendimenti.Allora se fosse stato per i dialoghi tra Clarice e Lecter e per la figura di quest'ultimo,il film meriterebbe eccome il massimo dei voti e l'oscar che ha ricevuto.Anzi è proprio per questo che il film ha ricevuto l'oscar..ma la verità è che...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

2 risposte al commento
Ultima risposta 26/05/2012 14.37.32
Visualizza / Rispondi al commento
cort  @  04/12/2011 19:04:31
   9 / 10
attori fantastici e ottima regia confezionano un capolavoro

Gruppo REDAZIONE amterme63  @  09/10/2011 18:57:28
   9 / 10
Niente da dire, un film quasi perfetto. Splendido soprattutto per come riesce a coinvolgere nella storia, a impossessarsi dell'emotività dello spettatore e a fargli vivere una tensione continua, intensa, spasmodica. Le tematiche trattate, all'epoca piuttosto estreme e truci per un pubblico mainstream, turbano e lasciano il segno, generando angoscia ma anche curiosità, voglia di conoscere e approfondire.
C'è poi la parte che va al di là delle "intenzioni" del film, che vede il sorgere dell'interesse (non ancora morboso) per l'estremo e per l'insolito umano e soprattutto vede una divisione etica all'interno dei personaggi e della storia, non più basata su quello che uno fa ma su come uno lo fa. Che l'attività che svolge i(l) proganista/i sia una cosa legale o illegale, solidale o distruttiva, sentimentale o atroce, questa differenza tende a smorzarsi a favore della forza caratteriale del protagonista. In altre parole si tende ad ammirare chi è imperioso, chi domina soprattutto a livello psicologico, oppure chi è intelligente, acuto, che non si lascia imprigionare dalle convenzioni, non si lascia intimorire dall'ostacolo e va direttamente all'obiettivo senza perdersi in vizi o distrazioni.
L'effetto intensità e coinvolgimento totale è ottenuto attraverso una tecnica filmica accurata e molto efficace, basata soprattutto sul metodo della rigorosa ripresa in soggettiva. Tutto il film in pratica è basato su inquadrature che riproducono espressamente e in maniera riconoscibile ciò che il protagonista della scena sta in quel momento guardando, inframezzate da inquadrature in cui osserviamo l'atto di guardare. Molto bella e significativa a proposito la scena del jogging su cui scorrono i titoli di testa. Carrelli e steady cam in pratica la fanno da padrone in tante parti del film. La vista "soggettiva" non è riprodotta però mai in maniera casuale o asettica, ma è sempre caricata di emotività. La scena stessa del jogging, per come è ripresa, per l'ambientazione invernale e grigia, per il sonoro e per la musica, si carica di una sottile tensione e aspettativa di qualcosa di "brutto".
Tutte le riprese sono quindi concentrate sul risvolto emotivo della vista oggettiva. Emblematici a proposito sono i tanti primi piani su Hannibal e su Clarice, i quali riproducono la sensazione che ha in quel momento chi sta guardando (fascinazione per l'imperio e la forza intellettiva da parte di Clarice per Hannibal, attrazione per la genuinità emotiva, l'anticonvenzionalità, la forza d'animo e d'intenti di Hannibal verso Clarice).
Da questo punto di vista bisogna dire che Jodie Foster e Anthony Hopkins hanno fatto sui personaggi un lavoro incredibile, molto molto efficace ed espressivo, pur restando estremamente naturali. Entrambi dimostrano di essere dei grandissimi attori.
Molta importanza ce l'ha anche il montaggio, il quale crea spesso sorpresa o "verifica" ciò che viene affermato. Anche questo è un punto forte del film.
Quest'opera nella storia del cinema segna l'entrata nella tipologia "mainstream" della perversione umana estrema come tema di interesse, superando un tabù secolare. Anche qui Demme è molto abile nell'introdurre piano piano il truce, l'orribile come oggetto non solo suggerito, ma anche mostrato. Il primo approccio è volutamente "tradizionale", cioè si suggerisce l'abominevole, non lo si mostra. Poi quando lo spettatore si è "abituato" all'idea dell'orribile, se lo è figurato nell'immaginazione, finalmente viene in parte, in certi particolari, mostrato, saziando così la curiosità che si era volutamente creata. Piano, piano quindi si introduce l'idea che la curiosità, la voglia di vedere qualcosa di insolito o mai visto prima sia più forte, più importante della repulsione, del rifiuto e della pietà verso l'oggetto su cui si è crudelmente infierito.
Il film poi ha una grossa ambiguità di fondo. In effetti finisce in maniera paradossale. Per tutto il film viene sentita come un'esigenza urgente, estrema, quella di fermare un pericolosissimo e perverso serial killer e come da classico copione il finale soddisfa questa esigenza etica e in qualche maniera si trasmette l'idea di ristabilimento dell'ordine. Non si tiene però presente che per un assassino catturato se ne lascia un altro libero, forse ancora più pericoloso e più perverso. Eppure allo spettatore si fa provare quasi una specie di soddisfazione nel vedere Hannibal Lecter libero e "operativo".
Ma allora i serial killer non sono tutti uguali? Evidentemente in questo film, no. Esistono i serial killer di serie A e quelli di serie B; stessa distinzione anche nelle forze dell'ordine. Hannibal appartiene alla buona borghesia, è di bell'aspetto, di eleganti maniere, è intelligentissimo, profondo, addirittura artista. Le sue prede sono ex pazienti rammolliti che non meritavano altro, oppure personaggi antipatici, convenzionali o insignificanti (come i due poliziotti). In lui poi ammiriamo il carisma, il senso di superiorità sugli altri, l'autocontrollo, la furbizia, il suo fare a meno dell'impulso sessuale. Viene quasi tratteggiato come un superuomo. Lui quindi "può" derogare alle regole comuni, può infrangere qualsiasi tabù, si può "permettere" quello che sta facendo.
Buffalo Bill invece appare come un rifiuto della società, un pervertito sessuale, viene tratteggiato come un essere spregevole, poi osa catturare fanciulle della "middle class" o addirittura la figlia di un senatore. Si merita quindi la fine che ha fatto.
Anche nella polizia si fa distinzione fra chi è convenzionale, preda degli istinti sessuale e chi invece riesce ad essere al di sopra di tutto. Una delle "virtù" di Clarice è quella di essere in pratica asessuata, di saper tener testa a tutte le immancabili avances dei suoi (********) colleghi maschi. Tutta la sua libido è sublimata nell'operare per salvare la vita degli altri, a costo di subire il fascino di chi invece la vita la vorrebbe distruggere.
Gran bel personaggio che è Clarice, così umana, così debole e forte allo stesso tempo. Non mi dimenticherò mai la scena finale in soggettiva di Buffalo Bill, in cui Clarice trema, ansima, ha paura, eppure rimane decisissima e pronta ad andare fino in fondo. Quella scena è stata una delle scene più tese e mozzafiato che abbia mai visto, superata solo dal finale di Shining.

2 risposte al commento
Ultima risposta 19/12/2012 23.29.02
Visualizza / Rispondi al commento
M.R.  @  23/09/2011 20:30:21
   7 / 10
Per carità, è un film angosciante. La cosa curiosa è che la figura di Hannibal Lecter, interpretato da uno straordinario Anthony Hopkins (oscar meritatissimo), non la puoi mica dimenticare facilmente, ti rimane proprio impresso nella mente. Nel suo complesso direi che è un film bello, adatto per chi ama il thriller e lo sconsiglierei a chi non ha fegato per vederlo.

Buba Smith  @  22/09/2011 16:36:55
   10 / 10
Davvero incredibile. Anthony Hopkins ci fà davvero vedere cosa vuol dire recitare. Un mostro in tutti i sensi.

speXia  @  20/09/2011 19:43:17
   8 / 10
Grande cult,meritatissimi gli Oscar! E Hopkins rimane impresso nella mente!!

The Steel Man  @  10/09/2011 00:46:27
   10 / 10


Bellissimo...

L'interpretazione di Hopkins, è indescrivibile. Una delle migliori che abbia mai visto in vita mia. Riesce a dare un Karisma affascinante e mistico con un risultato fine e perfetto. Un personaggio e una recitazione che davvero restano impressi per la loro solida profondità. Bravo anthony!

Per quanto mi riguarda il film in sè non era proprio da 10, ma come appunto detto, Hopkins è stato davvero incredibile, e solo per la sua parte si merita un 10.

Brava la Foster, ma non a tal punto da meritare l'oscar come attrice protagonista.

PignaSystem  @  04/08/2011 22:43:01
   8½ / 10
Il film è da vedere,contiene piu'di una scena memorabile,anche se rivelare il volto dell'assassino meta'film smorza non poco il pathos che la pellicola dovrebbe creare:e questo accade anche nel romanzo.Molto brava davvero Jodie Foster in questa performance che le ha valso il secondo Oscar della sua carriera nell'eprimere la stordente sensibilita' della Starling,jonathan Demme è un regista molto bravo,lo dimostra soprattutto nella sequenza a montaggio alternato in cui sembra che l'FBI sia giunto nella casa del maniaco Buffalo Bill,mentre invece sono da tutt'altra parte.O nella palpabile tensione dei dialoghi tra Clarice Starling e Hannibal Lecter.Oscar per la migliore regia dunque meritato,e da aapprezzare con lode la prova di Anthony Hopkins:anche se tutto sommato non èil reale protagonista,perchè "il silenzio degli innocenti" pare dimenticarsi di lui nell'ultima parte del racconto,salvo serbargli la chiusura.L'attore gallese,nel calarsi nel personaggio,molto complesso ma reso al massimo livello,da'una personificazione del Male molto originale,un mostro dai tratti quotidiani e dalla parlantina colta,in una raffigurazione di lucidissima follia che il cinema raramente ha presentato con tale eloquenza e.Il rapporto che viene a crearsi tra il cannibale forbito e la giovane donna inquieta èla cosa migliore di un film,qua e la'un po'troppo perseguitore dell'effetto shock e talvolta sbrigativo nelle implicazioni psicologiche,ma crudo e toccante come un monologo recitato con voce incrinata.

Il_Colonnello  @  28/07/2011 01:39:49
   10 / 10
Uno dei migliori thriller in circolazione. Riesce a tener attaccato lo spettatore allo schermo fino alla fine. La figura del dott. Hannibal Lecter poi, è la fine del mondo.

BuDuS  @  08/07/2011 17:17:52
   10 / 10
Del suo genere è un capolavoro.

draghetta1989  @  04/07/2011 11:28:19
   8½ / 10
un thriller stupefacente che ha dato vita a dei personaggi diventati leggenda, interpretazioni a dir poco divine, Hopkins in primis, e una regia perfetta con un crescendo di tensione e suspance continuo fino all'esplosione finale nel claustrofobico scantinato del serial killer. la trama non è tanto articolata ma è perfetta così com'è, non ci sono difetti nello sviluppo di questa vicenda, o almeno io non ne trovo, l'introspezione psicologica dei personaggi è il punto forte del film , i discorsi nella cella tra Jodie Foster e "il Dottor Lecter" sono indimenticabili e di grande impatto emotivo. un thriller che ha fatto scuola in tutti i sensi e che ha meritato tutte le statuette più prestigiose. meglio però non aspettarsi scene truculente o splatter per chi non lo avesse ancora visto perchè il silenzio degli innocenti non è così, è più un film psicologico e di sangue se ne vede molto poco (gente a cui l'ho consigliato pensava di vedere morti e sangue a non finire e ne è rimasta delusa quindi è meglio prevenire).

trickortreat  @  03/07/2011 19:03:30
   10 / 10
Un film perfetto! Hopkins è di una bravura impressionante e la giovane Jodie Foster dimostra di saper stare al passo con un attore mostruoso come lui. Eccellente anche tutto il resto! Incredibilmente claustrofobiche le ultime sequenze! Un thriller a tinte horror eccezionale e cupo, da vedere assolutamente

Spera  @  22/06/2011 18:59:39
   6½ / 10
Partendo dal fatto che considero questo film assolutamente sopravvalutato e che salvo unicamente le scene con il caro dottor Hannibal Lecter ne sono rimasto profondamente deluso. Le persone ne avevano parlato come un cult, 5 oscar, ecc. E alla fine del film ho pensato:" beh tutto qui?" Non ho provato una particolare angoscia come per esempio appena dopo aver visto psyco..non ho provato una particolare tensione e sorpresa come dopo aver visto il primo enigmista. Non ho provato un angoscia morbosa come dopo aver guardato profondo rosso. Non ho provato niente a parte quell'empatia incredibile che si può provare, in questo caso, per un terribile assassino cannibale come Lecter. E stessa cosa dei due sequel, salverei le scene con Lecter anche se penso che l'assino di RED Dragon sia caratterizzato e proposto molto meglio della checca isterica di maniaco del primo film. Il maniaco del terzo episodio è senz'altro fatto meglio e devo dire la verita, una certa inquietudine me l'ha messa. Altro punto a sfavore è la colonna sonora assolutamente di poco peso. Non ricordo nemmeno una scena dove la colonna sonora mi sia rimasta impressa come nei grandi film di assassini maniaci sopracitati. Altra cosa che proprio non capisco è l'oscar a Jodie Foster perchè difficilmente penso che una attrice possa essere così moscia a livello di recitazione; certo un pò è anche il personaggio di Clarissa costruito in questo modo e fa parte del suo carattere ma devo ammettere che come risultato finale non mi è sembrato entusiasmante. Un altro punto a sfavore è il fatto che alcune scene sono troppo inverosimili per essere credibili e per fare di questo film un vero capolavoro come dicono(vedi spoiler). La regia di Demme invece mi è piaciuta molto, ineccepibile.Nel complesso un thriller anomalo e che si lascia vedere molto piacevolmente ma che non raggiunge la giusta dose di angoscia e tensione nonostante gli apprezzabili sforzi di un Hopkins meraviglioso, troppo in cima rispetto alla Foster che fa precipitare l'attenzione.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

4 risposte al commento
Ultima risposta 19/12/2013 15.33.51
Visualizza / Rispondi al commento
DarkRareMirko  @  15/05/2011 00:32:12
   10 / 10
Capolavoro assoluto tratto da un omonimo ottimo libro di Thomas Harris.

Atmosfera lugubre, sceneggiatura magistrale, ritmo tesissimo, indimenticabile schiera di attori (spicca un Anthony Hopkins da manuale) per un thriller perfetto.

La figura di Buffalo Bill, resa in maniera eccellente da Scott Glenn, è ispirata al serial killer Ed Gein.

Un prequel e tre seguiti, tutti più o meno riusciti e tutti meritori della visione.

Invia una mail all'autore del commento nightmare95  @  26/04/2011 13:56:57
   9 / 10
visto ieri per la prima volta. ho trovato questo film davvero bello, bravissimi i due attori principali (Jodie Foster e Anthony Hopkins), ottima anche la regia. io lo reputo il thriller per eccellenza .

Laisa  @  23/04/2011 03:35:12
   10 / 10
l'affascinante ritratto di un esteta al di là del bene e del male

franky83  @  20/04/2011 20:49:50
   7 / 10
Mi aspettavo di meglio....comunque discreto

Roger  @  13/04/2011 11:47:09
   10 / 10
Capolavoro assoluto nel suo genere

dave90  @  12/04/2011 19:01:08
   7½ / 10
sergiolandia  @  05/04/2011 21:36:02
   8 / 10
Senza dubbio uno dei migliori thriller che io abbia mai visto. Tutto questo perchè la trama, considerato anche l'anno d'uscita, è stata molto ben inventata con dei personaggi che poi sono diventate icone.

Wen0m  @  26/03/2011 21:18:11
   7½ / 10
Questo film meriterebbe due voti distinti, uno che ruota intorno alla trama e l'altro ai personaggi.

Capitolo personaggi, voto altissimo. Caratterizzazione psicologica, rapporto che si crea tra gli interpreti, rapporto dei personaggi con la vicenda stessa, tutte tematiche trattate con un tocco delicato e intenso al contempo. Hopkins e Foster, semplicemente perfetti, a tratti persino magnetici; il rapporto che si crea tra loro è il fiore all'occhiello del film

Capitolo trama, appena sufficiente. Parte bene, prosegue benino ma finisce maluccio. Come ha detto qualcuno, a tratti nel finale diventa abbastanza inverosimile. Probabile che con un finale diverso( non nel risultato, piuttosto nel modo in cui si svolge la vicenda) il voto sarebbe stato più alto.

La media tra un 9 e un 6

nefilim  @  18/03/2011 19:31:25
   8 / 10
da 10 i protagonisti e le interpretazioni, è un gran bel film. A mio parere poteva essere sviluppato meglio. In alcuni tratti non del tutto verosimile

Invia una mail all'autore del commento SPIZZDAVIDE  @  18/03/2011 00:48:58
   10 / 10
L'ho rivisto ieri notte per la 10* volta.....che capolavoro......voto 10 !!!

2 risposte al commento
Ultima risposta 12/11/2012 11.36.03
Visualizza / Rispondi al commento
Wally  @  14/03/2011 20:24:16
   8 / 10
Un classico! Bello bello! Penso che chiunque almeno una volta nella vita l ha visto e chi non l ha visto deve provvedere e anche velocemente!
La Suspence è a estremi livelli! Poi nel finale è proprio da cardiopalma!

Gli attori se la cavano alla grande! Hopkins è al massimo della forma con il suo sguardo e il suo modo di fare! La Foster l ho vista migliore in altri film ma comunque va bene!

L unica pecca secondo me sono le troppe riprese a primo piano! Mi hanno infastidito

Da vedere

bigfoot  @  14/03/2011 20:13:08
   7 / 10
Bel thriller, però devo essere sincero: dalle voci che girano su questo film mi sarei aspettato qualcosa in più, soprattutto un ritmo maggiore, mentre invece alcuni tratti mi sono sembrati abbastanza noiosetti. Nonostante ciò non si può negare che il risultato finale sia comunque buono. Ottime le interpretazioni.

kako  @  08/03/2011 00:07:23
   10 / 10
uno dei miei thriller preferiti.. trama svolta magistralmente, interpreti perfetti (sopra tutti un Anthony Hopkins magistrale e da brivido). Eccezionale!

albert74  @  27/02/2011 22:53:59
   10 / 10
A mio avviso il miglior triller degli ultimi 25 anni! il film è un capolavoro del genere. La trama è coinvolgente, l'atmosfera agghiacciante, la recitazione è superlativa. Non troverei altre parole per definire questo film. L'ho rivisto due giorni fa... per la settima volta!

franky81  @  11/02/2011 15:18:40
   8½ / 10
bel thriller, ottima trama e, soprattutto, ottimi gli interpreti. film originale che ha dato il via ad una serie di sequel che obiettivamente non si avvicinano proprio a questo film. un film che ha fatto storia.

movieman  @  06/01/2011 23:05:00
   10 / 10
Un capolavoro del genere thriller-horror. Innanzitutto ci troviamo davanti ad un cast eccezionale con un Hopkins più in forma che mai. Prima di vedere il film ho letto il libro e sono rimasto piacevolmente sorpreso per il fatto che molti dialoghi, in particolare quelli col dottor Lecter sono fedeli all'opera di Harris. Vengono così presentati due dei personaggi più cupi e misteriosi della storia del cinema: uno psicologo cannibale e uno scuoiatore di donne. Quest'ultimo conosciuto anche come Buffalo Bill è il principale antagonista nel libro, mentre nel film passa in secondo piano superato da Lecter, che rende molto più interessante la pellicola. In realtà la bravura nel recitare di Hopkins supera quella di tutti gli altri attori e viene unicamente contrastata da Jodie Foster che interpreta l'agente Clarice, altro personaggio chiave del film. Una trama perfetta, merito di Harris, che fornisce una spiegazione divina del titolo, ossia si capisce chi sono questi innocenti (un indizio per chi non l'ha visto: non sono le vittime). Da vedere assolutamente.

aladino  @  30/12/2010 12:54:30
   9½ / 10
Thriller ottimamente costruito, impreziosito dalla interpretazione di Hopkins che ha creato un vero mito con il suo personaggio. Ha influenzato molti film successivi, che però non si sono avvicinati neanche lontanamente.

gemellino86  @  26/12/2010 20:41:09
   10 / 10
Un capolavoro indiscusso. La tensione è impressionante e fa sprofondare lo spettatore in uno stato di angoscia pura. Eccezionale il cast con una divina Foster e un celestiale Hopkins.

Invia una mail all'autore del commento Elly=)  @  26/12/2010 18:39:41
   7 / 10
"Il silenzio degli innocenti" non è soltanto il primo horror che ha vinto l'Oscar per il miglior film, ma è il terzo nella storia del cinema a cui sono stati assegnati i 5 Oscar più importanti dopo "Accadde una notte" (1934) e "Qualcuno volò sul nido del cuculo" (1975). Adattamento del best seller di Thomas Harris, "Il silenzio degli innocenti" è un'opera che merita i premi ottenuti per la superbia recitazione di Jodie Foster e Anthony Hopkins e per l'abilità del regista Jonathan Demme - noto in precedenza per le sue commedie - di far rabbrividire lo spettatore per tutta la durata del film senza vistosi spargimenti di sangue. Sono proprio gli scambi che avvengono nella buia prigione, dove i due sono separati soltanto da un vetro, il nocciolo del film, quando la Foster e sopratutto un diabolico Hopkins si esibiscono in una performace superba. "Uno che faceva il censimento, una volta, tentò di interrogarmi. Mi mangia il suo fegato con un bel piatto di fave e un buon Chianti". Questo è il tono delle battute, recitate tuttavia con verve deliziosa.

Oskarsson88  @  16/12/2010 20:37:48
   9½ / 10
  Pagina di 5   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


959691 commenti su 37677 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net