la scelta di anne - l'evenement regia di Audrey Diwan Francia 2021
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

la scelta di anne - l'evenement (2021)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film LA SCELTA DI ANNE - L'EVENEMENT

Titolo Originale: L'╔V╔NEMENT

RegiaAudrey Diwan

InterpretiAnamaria Vartolomei, Kacey Mottet-Klein, LuÓna Bajrami, Louise Orry Diquero, Louise Chevillotte, Pio Marma´, Sandrine Bonnaire, Anna Mouglalis, Leonor Oberson, Fabrizio Rongione

Durata: h 1.40
NazionalitàFrancia 2021
Generedrammatico
Al cinema nel Novembre 2021

•  Altri film di Audrey Diwan

Trama del film La scelta di anne - l'evenement

Francia, 1963. Anne Ŕ una giovane e brillante studentessa con un promettente futuro davanti a sÚ. Quando per˛ rimane incinta, teme di non poter finire gli studi e di non riuscire a scappare dai vincoli imposti dal suo background d'origine. Con gli esami finali che si avvicinano e la pancia che cresce, Anne decide di tentare un aborto illegale, anche se ci˛ significa dover affrontare vergogna, dolore e forse anche prigione.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,50 / 10 (5 voti)6,50Grafico
Miglior promessa femminile (Anamaria Vartolomei)
VINCITORE DI 1 PREMIO CÉSAR:
Miglior promessa femminile (Anamaria Vartolomei)
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su La scelta di anne - l'evenement, 5 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Jumpy  @  29/12/2021 13:52:46
   7½ / 10
FIlm potentissimo, molto crudo e diretto nella sua semplicità, rappresente le relazioni umane e la condizoine della donna in quegli anni (neanche tanto lontani da oggi), anche se non mi è sembrato all'altezza del Leone D'Oro.
Un film fatto di silenzi e inquadrature studiatissime, i dialoghi non sono tantissimi, ma taglienti e serrati:

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Ferma ed incrollabile la forza di volontà della protagonista

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Vartolomei straordinaria, in un'interpretazione che non era facile.
Forse noioso e pesante per chi non è abituato ad un certo cinema francese (ad esmpio dei Dardenne)

Mauro@Lanari  @  11/12/2021 03:12:30
   2½ / 10
"Non esistono personaggi empatici nel film d'Audrey Diwan" (Marzia Gandolfi). Azzard'una spiegazione: forse perché, dopo 60 anni, i problemi dei boomers non vengono più percepiti attuali, giuria della Mostra di Venezia 2021 a parte? Ops: i "pro-life" sono sempre in agguato, dal Texas ai 10 su 10 ginecologi ospedalieri del mio paesotto, guai ad abbassare la guardia sui diritti civili faticosamente acquisiti. Ok, però oggi siamo pieni di sistemi contraccettivi, mentre nel '63 no, e la scelta come protagonista d'una laureanda che si comporta com'una provinciale non giova. Poi c'è il body horror filmato con "stile austero, quell'intenzionale rinuncia agli psicologismi e agl'accessi melodrammatici, dunque il residuo minimalista" (Federico Pontiggia) tipico del miglior cinema francese (Bresson e Pialat, evocato dalla presenza di Sandrine Bonnaire). Per chi s'accontenta delle l-imitazioni, pardon: della derivatività.

TheLegend  @  08/12/2021 23:40:53
   7 / 10
Buon film francese vincitore del Leone d'oro.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  10/11/2021 00:10:32
   8 / 10
Caldamente consigliato, niente da dire, bello e in diversi momenti (l'abbraccio alla madre) splendido. Meritava un Leone? Meritava, certo. La storia non ha rivoluzioni stilistiche sul Tema, ma riesce perfettamente a raccontare il rapporto tra uomini e donne in quegli anni. la febbre del Rock and roll è, di conseguenza, i tabù vinti dal desiderio e dalla trasgressione. Credo che resti ambigua l'analisi sul contrasto morale della protagonista, se la sua "scelta" è dettata dai suoi progetti futuri o dalla paura di dover accettare il frutto di un amplesso fugace. Non mi è facile a un film che possa indignare il mondo cattolico, al tempo stesso le traversie o meglio l'abisso della protagonista non induce certo a trovare segnali Liberali nel segno del diritto all'aborto. Resta un film agghiacciante, nel segno di quei silenzi che dicono tante cose, alla Dardenne, o inducono a empatizzare, come il miglior Ozon, per i necessari pugni allo stomaco. La protagonista è di una bravura sconvolgente, mi ricorda un poco Jennifer Connelly agli esordi. Certo è un film coraggioso, e per una volta il rigore cronologico è quantomai efficace.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  25/09/2021 12:13:26
   7½ / 10
Avrei dato il Leone d'oro a L'Evenement? Direi proprio di no. La Coppa Volpi alla Vartolomei? Tutta la vita. La giovane attrice soprattutto ed anche la Diwan, come poche volte quando è stata portata la tematica dell'aborto su grande schermo, hanno scavato così in profondità il punto di vista della donna che deve abortire. Una gravidanza non desiderata a cui la giovane ragazza sceglie nettamente l'interruzione senza il minimo indugio. Vuole inseguire il suo sogno di ventare scrittrice e fare la casalinga è una vita che rifiuta a priori. Il contesto della Francia dei primi anni sessanta era molto duro a livello legislativo nei confronti dell'aborto. Non solo puniva che voleva abortire e chi praticava l'aborto, ma anche la filiera di uno o più mediatori che mettevano in contatto i due soggetti. Ecco quindi che intorno alla ragazza, onnipresente e pedinata dalla macchina da presa, si crea una terra bruciata. E' un disagio tangibile, che senti nella pelle perchè non presenta arpigli, non c'è nessuno che possa aiutarti e gli stessi genitori non sono mai coinvolti dalla figlia e rimangono all'oscuro della vicenda (non a caso è il ruolo della Bonnaire nei panni della madre, protagonista di Un affare di donne di Chabrol, costituisce più di un ammiccamento). Durissime le scene dell'aborto, specie nella fase finale. Immagini che rimangono impresse per un buonissimo film, ma ripeto che il Leone d'oro mi è sembrato un premio eccessivo.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

adaadorazionealcarras - l'ultimo raccoltoall the streets are silentalla vitaamanti (2020)american nightblack parthenopebodies bodies bodiescarter (2022)casablanca beatscip e ciop: agenti specialicome prima (2021)dashcamdoctor strange nel multiverso della folliadue donne al di la' della leggeelizabeth (2022)elvis (2022)emergencyesterno notte
 NEW
fallfassbinderfemminile singolarefirestarterfly - vola verso i tuoi sognifreedom (2021)gagarine - proteggi cio' che amigenerazione low costgli stati uniti contro billie holidaygold (2022)hill of visionhope (2019)hustlei giovani amantii tuttofareil fronte internoil giorno piu' belloil naso o la cospirazione degli anticonformistiil paradiso del pavoneil talento di mr. cil viaggio degli eroiinvito al viaggio. concerto per franco battiatoio e lulu'io e spottyitalia. il fuoco, la cenerejane by charlottejurassic world - il dominiokarate mankoza nostrakurdbun - essere curdola bicicletta e il badile - in viaggio come hermann buhlla doppia vita di madeleine collinsla fortuna di nikukola grande guerra del salentola mia ombra e' tuala ragazza ha volatol'altra lunal'angelo dei muril'arma dell'inganno - operazione mincemeatl'audizionele voci solel'eta' dell'innocenza (2022)lettera a francolightyear - la vera storia di buzzliz e l'uccellino azzurromad godmarcel!memoriamemory (2022)mindemicmistero a saint-tropeznavalnynel mio nomenoi duenon sarai sola
 NEW
nopenostalgiaonly the animals - storie di spiriti amantiour fatherpaolo rossi - l'uomo. il campione. la leggenda.peter va sulla lunapleasureprey (2022)quel che conta e' il pensierorevolution of our timesrise - la vera storia di antetokounmposecret love (2021)secret team 355settembre (2022)shark baitspiderheadsposa in rossostudio 666tapirulantenebrathe batmanthe black phonethe deer king - il re dei cervithe forgiventhe gray manthe man from torontothe other side (2020)the princessthe rescue - il salvataggio dei ragazzithe slaughter - la mattanzathe twin - l'altro volto del malethor: love and thundertoilettop gun: mavericktutankhamon. l'ultima mostrauna boccata d'ariaunwelcomevecchie canaglieviaggio a sorpresavieni come seiwild nights with emily dickinsonx - a sexy horror story

1031732 commenti su 48036 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

ABANDONED (2022)ANIMA GEMELLA CERCASIANNE FRANK, LA MIA MIGLIORE AMICABOCCHE CUCITEBRILLANTISSIMEBYE BYE VIETNAMCLARA (2021)CONTRA - LA PARTE AVVERSAFAMILY DINNERFISCHIA IL SESSOFRATELLO LADROIL MISTERO DI CASA USHERIL NODO DEL CARNEFICEIL VIRGINIANO (1946)KEEPING COMPANYLA CARICA DEGLI APACHESLA QUERCIA DEI GIGANTILA REGINA DEI DESPERADOSL'ISOLA DEL DOTTOR FRANKENSTEINLUCIDA OSSESSIONEL'UOMO DELLA VALLELUX AETERNAMAIXABELNAKED SINGULARITYPALMA - UN AMORE DI CANEPIGGY (2022)PIRANHA WOMENPUSSYCAKERACCONTI ROMANI DI UNA EX-NOVIZIAREVENGE - PIACERE E MASSACROTARZAN CONTRO I MOSTRITARZAN E LE AMAZZONITHE CROSSING (2020)TREDICI VITETU SEI AL DI LA'TUTTO E' POSSIBILETUTTO SI AGGIUSTAUN PRETE SCOMODOZOMBLOGALYPSE

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net