mangia, prega, ama regia di Ryan Murphy USA 2010
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

mangia, prega, ama (2010)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Extra sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film MANGIA, PREGA, AMA

Titolo Originale: EAT, PRAY, LOVE

RegiaRyan Murphy

InterpretiJulia Roberts, James Franco, Billy Crudup, Javier Bardem, Richard Jenkins, Viola Davis

Durata: h 2.13
NazionalitàUSA 2010
Generedrammatico
Tratto dal libro "Mangia prega ama. Una donna cerca la felicitÓ" di Elizabeth Gilbert
Al cinema nel Settembre 2010

•  Altri film di Ryan Murphy

•  Link al sito di MANGIA, PREGA, AMA

Trama del film Mangia, prega, ama

Una donna sposata e apparentemente realizzata, improvvisamente si rende conto di non vivere la vita che desidera. Si separa dal marito e parte alla scoperta del mondo e di se stessa. Nel suo viaggio in Italia riscopre il piacere di mangiare; in India arricchisce la sua spiritualitÓ e, inaspettatamente, a Bali ritrova il suo equilibrio interiore grazie al vero amore.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   3,97 / 10 (55 voti)3,97Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Mangia, prega, ama, 55 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Lucone  @  11/03/2017 14:41:27
   3 / 10
Sembra uno spot della barilla diluito in 2 ore ... Pessimo , altezzoso, stereotipato in una maniera vomitevole.. Perché Julia Roberts ha accettato di fare una ciofeca del genere .. Lato positivo del film ??? Niente ..

Colibry88  @  23/09/2016 20:35:19
   4½ / 10
Normalmente amo Julia Roberts, ma qui proprio no! Una lunga serie di luoghi comuni e cliché si alternano a lungaggini senza numero. Il personaggio della Roberts poi non mi ha convinto. Patetico il solito riferimento alla spiritualità a buon mercato tanto in voga oggi. Bocciato senza remore!

horror83  @  12/02/2014 10:56:54
   4 / 10
Prima di vedermi questo film avevo la sensazione che non mi sarebbe piaciuto, giÓ il titolo lo trovavo strano. poi una mia amica aveva insistito e allora avevo ceduto. Infatti non mi Ŕ piaciuto! L'ho trovato lungo e noioso!
Il lato positivo Ŕ che non Ŕ la solita storia d'amore melensa, ma Ŕ il viaggio di una donna in crisi con la propria vita, che per risolvere il suo stato interiore decide di affrontare un viaggio con destinazione Italia-India-Bali.

L'Italia Ŕ Mangia - Va in Italia per la cucina italiana. La parte passata in Italia (Roma e Napoli) l'ho trovata carina, anche se con qualche stereotipo.

L'India Ŕ Prega - In India avrÓ modo di meditare e pregare!

Bali Ŕ Ama -

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Quindi la storia non Ŕ brutta, ma da come Ŕ stata messa in pratica l'ho trovata noiosa e il film dura troppo (2 ore).
Questo film Ŕ tratto da un libro, magari il libro Ŕ pi¨ bello!

hghgg  @  10/02/2014 21:53:05
   3 / 10
Ryan Murphy eh ? Capisco... be uno guarda questo film, si fa una bella vomitata, poi pensa alla seconda stagione di American Horror Story e arriva alla conclusione che se hai Jessica Lange, Lily Rabe e Frances Conroy al posto di Julia Roberts le cose migliorano parecchio, in effetti. Mi sa che in tutta la carriera quest'uomo ha azzeccato solo una stagione di una serie però... Vabè.
Film orrido. Ah ovviamente la mitica Juliona protagonista, adesso ho capito perché nella terza di Am.Hor.Story c'era quella cagna della nipote Emma. E ops, la terza stagione di AHS fa schifo, nonostante la Lange, la Rabe e la Conroy. Oh ma sono devastanti 'ste Roberts dove passano loro non crescono più fotogrammi. Nelle serie ti salvi circondato da attrici e attori teatrali anche di Shakespeare eh Murphy bello, ma qui si che si vedono tutti i tuoi immensi limiti, senza grandi attori e attrici a salvarti la baracca.
Ma poi Murphy pesca tutti gli attori che son passati nei suoi film/serie precedenti ? Anche Giuseppe Fiennes aveva recitato in un altro suo film ed è nella seconda di AHS (purtroppo). Qui la Roberts e nella terza c'è la nipote (ri-purtroppo). Nella serie "Nip&Tuck" in una puntata del 2008 c'era Lily Rabe (e nel 2005 c'era stata Jill Clayburgh, mi viene il sospetto che Murphy debba accenderle un cero ogni sera a Jill, visto quanto di ottimo fatto dalla figlia nel prodotto migliore di Murpuccio bello, AHS 2: Asylum) ed è in tutte e tre le stagioni di AHS (e qui ha avuto **** Murphy, perché la Rabe è una bravissima attrice teatrale che nel 2008 per altro era già lanciata e ben considerata, figurarsi all'inizio di AHS nel 2011 quand'era già consacrata nel nome di William Shakespeare).
Oh va bene che si scelga gli attori così eh però se 2 su 3 sono Joseph Fiennes e Emma Roberts e solo 1 su 3 si chiama Lily Rabe eh, allora sono uccelli per diabetici. Poi aggiungi 1 (che ne so, Jessica Lange) e togli 2 (Dylan McDemott e Taissa Farmiga) eh no, eh no.

Ho parlato di tutto tranne che del film... Vabè che devo dire su questo film è uno dei peggiori film che abbia mai visto. L'ho visto con mia madre, il patto è: lei si vede Kurosawa, Kubrick e Scorsese e io 'sta roba se capita e lei non ha voglia di roba seria. Ecco, ho parlato di tutto tranne che di questa immane schifezza di Ryan Murphy è che proprio di parlarne non mi andava.

11 risposte al commento
Ultima risposta 10/02/2014 23.50.54
Visualizza / Rispondi al commento
krypton  @  19/01/2014 00:16:39
   5 / 10
Il film si potrebbe riassumere in equazione tanto semplice quanto banale:
Mangia (cura l'aspetto esteriore) + Prega (trova l'equilibrio interiore) = Ama (te stesso e il prossimo).

Una semplice formula, quasi scientifica, che è stata macchiavellicamente complicata rendendola incomprensibile ai più. Il viaggio alla ricerca dell'Io della protagonista, Liz, è un infinito andirivieni di luoghi comuni e di inutili scene melodrammatiche che durano ahimè per più di due ore...

Salverei soltanto la fotografia che ci offre delle splendide immagini di Roma e di Bali, il resto è noia..

metal_psyche  @  05/12/2013 00:01:30
   1 / 10
mi consigliarono di vederlo...e io, perché sono di buon cuore, lo vidi...

che vergogna...un film dove c'è la roberts in scena per tutto il film...
insopportabile il suo personaggio (una vera zoc.cola)

luoghi comuni sull'italia a go-go...ricorderò per sempre la scena in cui lei entra nel bar italiano: non c'è niente di più finto...
la parte in india è la mazzata finale: una noia mortale...

boh, scandaloso

-Uskebasi-  @  03/12/2013 17:40:50
   5 / 10
Mangio e prego che finisca, maledicendo l'esca che mi ha fatto abboccare come uno stupido pesce con gli occhi sbarrati. L'esca si chiama Javier Bardem, rilegato nell'ultima parte dopo 4/5 di film estenuanti.
"Mangia, prega, ama" è tra le cose meno interessanti che abbia mai visto, tempo perso a vedere questa tardona milfona egoista immatura e spaventata che si rifugia nel viaggio "spirituale" per non ammettere il fatto che sia una tardona milfona egoista immatura e spaventata. Per fortuna ha il sorriso scioglighiacciai della Roberts, questo e le piccole parti di Jenkins e del colpevole Bardem, portano il film alla più misera mediocrità.
Fastidiosissimo come gli americani vedono L'Italia e gli italiani.

sagara89  @  18/10/2013 23:16:52
   4 / 10
film pieno di stereotipi e cliche'..troppo lungo e noioso..nn si vede l ora che finisca il film..la protagonista e' antipatica e dopo 2 ore di noia e di paranoie non subisce nessun cambiamento..succo del discorso..scopa,lascia e trova un altro

Invia una mail all'autore del commento tnx_hitman  @  24/08/2013 11:28:00
   6½ / 10
Ho raggiunto il mio compromesso.Con un 6.
Mangia Prega Ama:andiamo con ordine.
La media voto è un pó bassa.Nulla in contrario però posso capire l'impatto e le reazioni che ha suscitato in voi questo film.

Io ho optato per un'analisi della figura preponderante maschile nel corso della durata.
Tutti ruotano attorno al personaggio odioso e moralmente inaccettabile di Julia Roberts,scrittrice di successo che ha paura di affrontare la vita coniugale con il proprio marito e decide di fare nuove esperienze,fra viaggi Last minute e amanti occasionali.
Non potevo non tifare per il personaggio interpretato da Billy Crudup(il grandissimo Dr.Manhattan di Watchmen per intenderci).Lui impersonifica l'uomo che rischia il tutto e per tutto pur di conquistare di nuovo la propria amata,volendo scavare nei problemi della Roberts e tirando fuori le possibili soluzioni affinché la relazione giunga ad un lieto fine.
Questo non gli viene concesso,perché Liz(Roberts)non vuole più saperne di continuare il matrimonio con un uomo che non la soddisfa più.

Ditemi voi se è possibile assistere ad un comportamento del genere che vi capita davanti gli occhi.Ammetto che è una sceneggiatura difficile,che affronta di petto la voglia di evadere da un mondo che gira su se stesso e continua a girare in maniera schifosamente monotona.Peró la vera Liz Gilbert(autrice dell'omonimo libro) e il regista e sceneggiatore Ryan Murphy(autore di un più interessante Nip/Tuck)non creano il giusto punto di partenza dalla quale poi delineare questo"sogno di molti".
Hanno voluto procedere con un divorzio ecco,dettato da chissà quale vera ragione(perché non viene spiegata dettagliatamente).Questo porta a non rimanere accanto a Julia Roberts nel viaggio che lei percorre,guardandola in modo distaccato per tutto il corso del film.In pratica senza avere l'empatia necessaria per coinvolgere pienamente il sottoscritto.

Non può esistere un film con una protagonista che compie scelte sbagliate e che faccia in modo di non catturare l'attenzione dello spettatore.Cosi facendo dove sta il motivo principale per seguire il film con interesse?
Per fortuna ci sono i numerosi comprimari di stampo internazionale(Argentero,Bardem,Jenkins,Franco) che portano una ventata di freschezza al prodotto con i loro sorrisi,pianti,con la loro recitazione ai massimi livelli possibili:tutta la gamma di sentimenti portati agli estremi per delle performance accattivanti e convincenti.
Un camaleontico James Franco che porta in scena una versione di se peró sul viale del tramonto,un'attore che cerca di lasciare il segno ma non si sa quale sia il suo futuro e non si sa se potrà essere roseo oppure più cupo.
Un indimenticabile Richard Jenkins,un'anima persa nelle sale di meditazione indiane in cerca di redenzione e perdono per i propri peccati.
Un ispirato Javier Bardem,un uomo che vuole solo aggrapparsi ai figli,che gli danno l'ispirazione giusta per continuare a vivere col sorriso stampato in volto,ma che improvvisamente scopre di poter provare ancora sentimenti che pensava di aver sepolto.

In più una fotografia delle location spettacolare firmata Robert Richardson(una garanzia,che mette su schermo un reparto luci ultra-realistico e avvolgente) e una musica mai invadente di Dario Marianelli che porta a voler mangiare,pregare ed amare più di quanto fa Julia Roberts in ogni sequenza in cui compare.

Così riesco ad arrivare ad un 6 e mezzo,ammetto che grazie ad alcuni accorgimenti miracolosi in post-produzione il film arriva sopra la sufficienza.
Il voto e mezzo.Poi arriva al 5 per un cast d'eccezione che porta a livello di eccellenza alcune sequenze pregne di drammaticità nella quale non puoi fare a meno di provare sensazioni contrastanti.

Per il resto lo script cucito addosso a Julia Roberts,il ruolo che interpreta e le decisioni che prende distruggono letteralmente un film che poteva benissimo raggiungere dei voti molto più alti e avere il consenso di un più vasto numero di pubblico.

La finisco qui.
Un film che devo dire mi ha fatto molto riflettere circa il voto e il commento da scrivere a riguardo.
Meno male che sono arrivato a un compromesso.

Recensione dal vostro tnx di fiducia.

76eric  @  04/04/2013 21:07:25
   6 / 10
Il vero motivo per il quale ho visto questo film è per via del sorriso rassicurante di Julia Roberts, che mi è sempre piaciuta, ma anche per la regia di Ryan Murphy, autore del telefilm di culto, da me tanto osannato, Nip/Tuck.

Più facilmente metabolizzabile dal pubblico appartenente al gentil sesso, non sarebbe neanche male quando vuole cercare di filosofeggiare, ma è di una lentezza sconcertante e più passa il tempo più non vedi l' ora di arrivare alla fine. Delle tre parti la migliore è la seconda, mentre la terza è quella più mielosa, che spalanca le porte al solito happy-ending. Smack, smack.

Vedere recitare poi quello lì del Grande fratello, e per giunta sentirlo parlare in romanesco, rincara o meglio facilita il mio disprezzo verso il cinema italiano attuale. 6 di stima.

topsecret  @  02/04/2013 09:32:44
   5 / 10
Per me, fan della Roberts, è difficile mandare giù un boccone tanto amaro che vede una media così scandalosamente bassa punire, forse più del dovuto, un film che è bene dirlo subito, non è assolutamente di valore ma non merita però tanti voti così bassi, almeno secondo il mio punto di vista.
La storia è abbastanza sterile, alla fine il tutto sembra essere un elogio all'incostanza dei sentimenti, un ritrovo per divorziati che non hanno saputo, o non hanno voluto, gestire il rapporto di coppia.
La parte che si svolge in Italia è foriera di luoghi comuni e clichè che ci identificano nell'immaginario estero, anche se fanno parte del nostro iter culturale. La cosa che più infastidisce è la scelta del cast italiano: Argentero che insegna il romanesco alla Roberts non si può nè vedere nè sentire.
Nel complesso è un film che vuole premiare i sentimenti, ma non riesce ad essere così interessante ed appetibile da coinvolgere il pubblico, e anche per i fans della Roberts riesce difficile farsi coinvolgere, pur apprezzando lo sforzo della propria beniamina.
Peccato.

marimito  @  02/04/2013 09:10:16
   5 / 10
Sempre brava la Roberts, ma ci si perde nella banalità delle scene ed anche di quelle che dovrebbero essere le riflessioni più alte. Neanche la particolarità del momento in cui l'ho visto lo redime da un giudizio di mediocrità. Non male la fotografia.

Invia una mail all'autore del commento nightmare95  @  30/05/2012 17:15:06
   2 / 10
Film penoso, pieno zeppo di luoghi comuni e di trovate soporifere per lo spettatore.
Anche la Roberts è stata pessima, visto che l'unica cosa che ha fatto nel film è mangiare fino a scoppiare.
Per non parlare dei dialoghi che sono ridicoli e fiacchi, probabilmente l'unica nota positiva del film sono le ambientazioni, dove spicca la nostra meravigliosa Italia. Per il resto il film è uno schifo su tutta la linea. SCONSIGLIATISSIMO!!!!!

desertoceano  @  22/04/2012 21:56:58
   6 / 10
Bellissime le immagini dei posti in cui viaggia e le scene girate in Italia mi sono piaciute tanto ma per il resto la protagonista mi ha fatto innervosire per tutto il film. E' la tipica donna che ha tutto ed é perennemente insoddisfatta! Viaggia da un posto all'altro alla ricerca della pace interiore ma non capisce che é solo in sé stessa che la può trovare. Quando nel finale dice di aver ritrovato se stessa sembra poco credibile visto come aveva reagito con il suo nuovo amore e il finale mi sembra poco adatto al personaggio.

eletar  @  03/04/2012 12:08:34
   9 / 10
secondo me a chi non è piaciuto questo film è perchè non l'ha capito fino in fondo...è pieno di significati profondi, significativi e un aiuto per ritrovar l'autostima e l'equilibrio..! Il film ha una regisa straordinaria, e delle fantastiche interpretazioni..sia dai personaggi principali che secondari! Bellissima fotografia e musiche..si dilunga un pò nella parte iniziale, affrettando la storia d'amore con Felipe..che avrebbe meritato + tempo.. Da vedere assolutamente

stranous  @  05/02/2012 22:59:47
   2 / 10
gemellino86  @  30/12/2011 10:34:59
   4 / 10
Un mattone pieno zeppo di luoghi comuni con una Roberts che pensa più a mangiare che a recitare. Poi è anche troppo lungo. Irritante e stucchevole. Ridicola la storia d'amore.

Fratuck89  @  22/11/2011 19:30:04
   6 / 10
bhe non ci trovo nulla di male sui luoghi comuni, nel film sono stati riportati i tratti essaenziali dei luoghi visitati dalla protagonista, la trama sarebbe anche bella, e il messaggio pure, ma la Roberts non mi piace.
Bella la fotografia e le atmosfere create.

Bobby Peru  @  20/10/2011 22:46:41
   4½ / 10
In Italia mi è "piaciuto", dopo di che... noia. Non ingrana...

Giudizio: clichè a volontà, alcuni banali e superati.J.R stralunata

ste 10  @  29/08/2011 00:03:19
   4 / 10
Concordo: troppi luoghi comuni, il personaggio di Julia Roberts (e lei per come lo interpreta) sono insopportabili, un'amaricanata al suo peggio, bello solo per la fotografia dei luoghi

folco44  @  27/07/2011 12:03:49
   7 / 10
Mah! Non capisco tutto questo scandalizzarsi per i luoghi comuni.
Guardate gente che l'americano medio è così che conosce l'Italia e ovviamente parte è colpa loro che magari non sanno che esiste un fuso orario e qui siamo 6 ore avanti, ma parte è anche colpa nostra. Lo stereotipo pizza, mandolino e mafia ci sarà sempre e sarà difficile da estirpare.
Per il resto il film non mi è parso così male. Lento ... solo i film d'azione non sono 'lenti' vedo spesso tra i commenti questo aggettivo, verte volte inappropriato.
Per quanto riguarda i doppiaggi, vedetevelo in lingua originale e cambierà notevolmente.

bio_candy  @  25/07/2011 22:37:31
   2½ / 10
Una patina di inautenticità e semplicismo pervade questo film, lei la trovo insopportabile, le realtà dei Paesi in cui va sono rappresentate in modo assolutamente stereotipato, a tutto ciò si aggiunge un ritmo lento e noioso. L'unica cosa a tenermi sveglia per i primi tre quarti d'ora è stato James Franco, il resto è spazzatura.

bucanto  @  21/07/2011 14:18:50
   4 / 10
Sono rimasta molto delusa da Jualia Roberts.
Mi sarei aspettata qualcosa di bello,di piacevole e di interessante e invece ho visto soltanto un insieme di luoghi comuni.
L'italiano medio che mangia sempre e gesticola con le mani tanto da sembrare voglare e l'indiano che prega costantemente.
Il tutto farcito con una buona dose di angoscia.
L'ho torvato molto snervante e inutile come film.
Voto: 4

Invia una mail all'autore del commento kossarr  @  12/05/2011 23:32:26
   1 / 10
Ohhhh che felicità aver trovato questo film.
Il giorno che l'ho visto l'ho cercato con insistenza ma non l'ho trovato, sarà che forse non mettevo le virgole...
Una accozzaglia di minchi4ate tutte insieme non le avevo mai viste e bramavo dalla voglia di scrivere il giudizio che merita.
Una sequenza di stereotipi degni di far invidia al peggiore degli sfigati.
Gli italiani mangiano, gli indiani pregano e gli americani lavorano e lavorano senza sapersi divertire.
Per favore, se qualcuno conosce l'indirizzo di Ryan Murphy e meglio ancora di quella ritardata di Elizabeth Gilbert me lo fa avere come risposta a questo voto? voglio andare a scaldare le mani... prudono molto.
La peggior M3rda che abbia mai visto.
Evitatelo come la peste.

1 risposta al commento
Ultima risposta 17/01/2015 16.08.42
Visualizza / Rispondi al commento
Alex2782  @  12/05/2011 17:47:23
   5 / 10
poteva essere fatto molto molto meglio, la roberts molto forzata, l'idea di un film che rappresenta il viaggiatore singolo che scappa dalla realtà era ottima, ma i troppi luoghi comuni e la lentezza che pervade durante tutto il film fa decadere un pò il tutto.
il doppiaggio di bardem misto genovese rasenta il ridicolo quasi peggio di aslam il leone

vale1984  @  21/03/2011 12:29:38
   5 / 10
Roberts sottotono in un film terribilmente lento, basato su cliché...lei che parte alla riscoperta di se stessa attraverso l'italia per mangiare (pasta, mandolino e sesso sono il massimo che traspare sugli italiani), in india a pregare e a bali per trovare l'amore...
banalità...si perde perchè prendeva le abitudini dei suoi uomini e finisce per non dimostrare niente...
film abbastanza inutile...non sono granché neanche i paesaggi..."inutile" rende bene l'idea.

alan  @  15/03/2011 23:48:05
   2 / 10
Da italiano, mi verrebbe voglia di denunciare gli autori di quest'accozzaglia di luoghi comuni e stereotipi.
Irritante e superficiale, ancora di più se si pensa che il tema che vorrebbe sviluppare è esattamente l'opposto.
Si salva solo Bardem

diamanta  @  01/03/2011 16:53:45
   7 / 10
Un viaggio dentro se stessi e dentro i "luoghi comuni" di tre diversi paesi a mio parere ricercarti appositamente, non l'ho trovato per niente noioso, anzi sotto alcuni punti di vista addirittura mi ha ispirato...

Cit.
-E' che mi manca...
-E tu lasci che ti manchi, inviagli luce e pensieri d'amore ogni volta che pensi a lui e poi dimentica...

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  13/12/2010 11:23:53
   3 / 10
Assolutamente sconsigliato.
Il film oltre ad essere estremamente noioso e prolisso è zeppo di stereotipi e di luoghi comuni. L'Italia così come gli altri paesi sono rappresentati in maniera schematica che sottolinea solo i più comuni clichè.
Anche la Roberts non offre una prova esaltante.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR peucezia  @  18/11/2010 22:11:22
   4 / 10
trionfo dello stereotipo in ogni latitudine,noioso e scombinato, Julia Roberts alunna attenta a svolgere il compitino solo per compiacere la maestra.Unica nota positiva: la fotografia che esalta luoghi e cibi. Stucchevole e disdicevole l'immagine da dopoguerra che ancora oggi l'Italia dà di sè, vergogna agli attori italiani che per soldi hanno accettato di partecipare a questo obbrobrio...

Francesco83  @  24/10/2010 23:41:24
   1½ / 10
1 e mezzo perchè di peggio c'è solo Moccia/O.

wight  @  24/10/2010 23:32:23
   3 / 10
Un calderone senza capo ne coda dove anche i pochi spunti potenzialmente interessanti finiscono annegati tra noia banalità e luoghi comuni.
Particolarmente pessimi i primi due segmenti del film, l'inizio che tenta pateticamente fronzoli di ironia mal riusciti, infarcito di personaggi e situazioni poco credibili e il soggiorno della protagonista a Roma con situazioni fin troppo scontate, esagerate e all'insegna del luogo comune.

Torok_Troll  @  15/10/2010 09:48:31
   1 / 10
Peggiore di "Benvenuti al sud"(almeno è un film italiano fatto da italiani) e questo dice tutto! Un film che farla di una Orribile vecchia che vuole s**pare con ragazzi che potrebbero essere i suoi figli, un film ricco di odiosi e fastidiosi stereotipi sull'italia che ormai potrebbero pure annoiare ed irritare l'americano medio!
Peccato che non cera zero nella votazione

tereuno  @  11/10/2010 11:37:36
   6½ / 10
Mi aspettavo di più. Il film è un po' lento, a volte noioso. La nota positiva è sempre lei, la Roberts ... La parte più solare e riuscita, quella a Roma!

lullaby2009  @  06/10/2010 18:27:35
   1 / 10
Noiosissimo, un film superficiale e pieno di inutili luoghi comuni sull'Italia e gli italiani (e non solo), con una storia che gira a vuoto per più di due ore, con una irriconoscibile Julia Roberts, un vero peccato che gli ultimi suoi film siano davvero scadenti.

Invia una mail all'autore del commento Project Pat  @  05/10/2010 18:17:24
   6½ / 10
A mio parere non è malvagio e anzi fa riflettere un pò se lo si guarda con attenzione. Nel cinema d'oggi mancava da tempo un film così, semplice e di buoni sentimenti; la storia della protagonista è quella in cui davvero possono rispecchiarsi migliaia di noi, ognuno a suo modo anche se non perfettamente come mostrato.
Lati negativi, la lentezza di alcuni punti e la scelta di Julia Roberts come personaggio principale, negativa in quanto tutti siamo abituati a vederla in altri ruoli, ma sicuramente motivata dall'intento di dare al film una maggiore pubblicità. Una più grande dose di ironia avrebbe forse aiutato ad apprezzare di più l'opera..

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Blu3Wa5p  @  04/10/2010 13:11:41
   3 / 10
Il film e pessimo alzo un poco la media perche' le ambientazioni e la fotografia sono buone.

Vampirz  @  02/10/2010 23:58:42
   2 / 10
A parte condividere gran parte dei commenti negativi, per non essere ripetitivo aggiungo che questo film è anche un offesa all'intelligenza femminile. Si è costruita una trama allucinante dietro l'idea di una donna sposata, realizzata, che a tutto ciò che desiderava (compreso labbro superiore orrendamente botulinato), ma che alla prima crisi di mezza età, invece di provare a risolvere i problemi con suo marito prende e scappa in giro per il mondo a invaghirsi di ragazzi che potrebbero essere sui figli, per poi scoprire cosa? che senza un uomo/partner non può vivere, e cioè l'opposto di ciò che ti insegna la cultura new age su cui tutto il film si basa. Non augurerei a nessuno di incontrare nella propria vita una donna con così pochi valori, con la sindrome di Peter-Pan, che alla soglia dei 45 anni se la fa con i ragazzini, che scappa da tutto e tutti all'alba dei primi problemi, che rosica e si deprime continuamente osservando il mondo che la circonda. Tornando al film, rimane un mattone mostruoso che oltretutto non fa fare una bella figura a Roma e all'Italia. Pieno di stereotipi internazionali e storici (che sono molto peggio di quelli nazionali che per esempio si vedono in "benvenuti al sud") tipo l'Italiano che pensa solo a mangiare e al calcio, o napoli con bambini che ti fanno il medio e dove sanno cucinare solo la pizza, per non parlare degli altri paesi lontani anni luce dalla realtà.
Lo sconsiglio vivamente, soprattutto a chi si immagina di vedere un film newage.

donzauken  @  02/10/2010 20:52:01
   1 / 10
Mai visti così tanti luoghi comuni e stereotipi in un solo film, veramente sciatto e noioso, di una lentezza allucinante, davvero difficile arrivare fino alla fine. Nemmeno Julia Roberts riesce a essere convincente nel suo personaggio. Sconsigliatissimo.

pietroviola  @  01/10/2010 15:49:16
   2 / 10
di una noia mortale.
A proposito, visto che mi sono addormentato quando lei arriva a Roma, dopo come continua? Sempre i soliti stereotipi anche per le altre città?

Gruppo COLLABORATORI atticus  @  30/09/2010 01:10:57
   3½ / 10
Devo ammettere che raramente mi è capitato di sentire tante scemenze tutte nello stesso film.
Un estenuante polpettone new age su una rincoglio.nita che gira il mondo con un portafogli grosso come una casa, alla ricerca di una interiorità dispersa nella monotonia di una vita senza scosse. Francamente non si comprende mai il disagio della protagonista, né si riesce neppure lontanamente ad affezionarsi a lei e al suo gran tour revitalizzante. Il film è quanto di più lontano dalla realtà di noi comuni mortali ci possa essere, lento e noioso, con un affastellamento di stereotipi turistici tale da sfondare ogni soglia del ridicolo, piatto e banale come un fotoromanzo, stupido e insignificante nelle conclusioni, inefficace anche come veicolo per la sua imbarazzata star (una Roberts che sembra voler mordere il pubblico col suo inquietante sorriso e che con gli occhiali da sole somiglia un pochetto a Michael Jackson...). Nessun intento di satira, nessun graffio, non il minimo sussulto da un regista che pure era la mente di un serial trasgressivo come "Nip/Tuck". Un coma profondo di due ore e venti, che ammazza in pieno nella parte in India ma che non riesce a rinunciare al solito, stucchevolissimo finale hollywoodiano.
Proverbiale velo pietoso per la visione da anteguerra che gli americani hanno dell'Italia: nel 2010 stendiamo ancora i panni per strada, pomiciamo ovunque, gridiamo e gesticoliamo come nemmeno il miglior Malgioglio e, soprattutto, obbediamo alla filosofia del 'dolce far niente'. Agghiacciante!

megalus  @  27/09/2010 17:47:21
   3 / 10
LO HO RIBATTEZZATO DORMI, RUSSA E SOGNA. IL PROBLEMA CHE NON SONO STATO NE' A ROMA, NE' IN INDIA NE' A BALI...MA AL CINEMA (ALMENO ERO CON LA MIA DOLCE META')!!!

1 risposta al commento
Ultima risposta 01/10/2010 21.16.27
Visualizza / Rispondi al commento
everyray  @  26/09/2010 11:42:59
   5 / 10
Devo dire la verità....ieri sera al cinema per un lungo tratto nella parte centrale del film mi sono assopito!
Non succedeva dai tempi de "il cielo sopra Berlino" e da "al di là delle nuvole"..
Un film troppo lungo,pieno zeppo di luoghi comuni,finto patriottismo italico che attecchisce su una fetta di pubblico poco attenta a cui si può dare tutto in pasto!
Che dire,una buona fotografia che va a braccetto con una trama banale in qualche occasione ed una sceneggiatura lenta e piatta in più punti.
Il cast è più che buono,ma forse il tutto è stato troppo sopravvalutato dai media!
Noioso!

marcos987  @  26/09/2010 01:10:11
   1 / 10
film inutilmente sopravvalutato.
Immagine dell'italia ridicola piena di irritanti stereotipi.
la pensione dove alloggia julia roberts a Roma praticamente una stalla dove non funziona neanche lo scaldabagno. a rendere ulteriormente ridicolo il tutto... una proprietaria vecchia e rin********ta (stile 800) che con un dialetto si**** invita la donna a non portare uomini nella sua stanza durante il soggiorno poichè fonte del peccato...
Un altro personaggio ridicolo del film tale "Luca Spaghetti" spiega alla protanista lo stile di vita in italia elogiando il "dolce far niente".
La frase finale del soggiorno italiano: "Ecco la domenica degli italiani: prima Chiesa e poi calcio...).
evitate le prossime fatiche di questo regista.

4 risposte al commento
Ultima risposta 07/10/2010 11.45.17
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento Caio  @  25/09/2010 20:53:26
   7 / 10
Pensavo peggio. Nonostante gli imbarazzanti luoghi comuni sui luoghi visitati da questa viaggiatrice in crisi, nonostante il carattere new age del tutto, nonostante la banalità del messaggio...è riuscito comunque ad incuriosirmi. Julia Roberts è una brava attrice, e riesce a creare attorno al suo personaggio una forte empatia. Il messaggio è semplice, sì, ma in fondo così vero. Si riesce ad immedesimarsi facilmente con la protagonista, alla ricerca di una verità al di fuori della sua gabbia di cemento e di grigia infelicità domestica.

3 risposte al commento
Ultima risposta 07/10/2010 08.38.41
Visualizza / Rispondi al commento
lafujiko  @  25/09/2010 13:46:28
   4½ / 10
Luoghi comuni, banalità e stereotipi ritriti la fanno da padrone. Ridicoli alcuni doppiaggi (tipo la futura sposa indiana) Personaggi e storie senza senso ed improponibili, se non assurdi nella parte italiana.
Film altamente sopravvalutato e inutilmente lungo.
Si salva la fotografia e la bellezza di alcuni degli attori. E poi perché mettere dei brasiliani a Bali ? E gli abiti imbarazzanti della Roberts chi li ha scelti ?

Luana  @  24/09/2010 01:04:46
   1 / 10
Non mi è MAI capitato di voler fuggire dal cinema! Con questo film SI! Una cozzaglia di luoghi comuni, stereotipi preistorici e imprecisioni grossolane (la vecchietta romana di che regione era?).Tanti personaggi improponibili, dialoghi che alla fine dici "ma che ha detto?", musiche irritanti, ma funzionali per non assecondare il sonno. UN NON SENSO!!! Ma l'aspetto che colpisce è che lo hanno presentato anche a Venezia, già ma Tarantino sul trono era già un segnale no?
DRAMMATICO!Si,decisamente!

willard  @  20/09/2010 18:33:33
   6 / 10
Tratto dall'omonimo libro dell'autrice che porta il nome della protagonista di questo film, Elizabeth Gilbert, interpretato ottimamente da Julia Roberts, è la storia autobiografica della Gilbert, dalla realizzazione che né la vita matrimoniale, né una vita di coppia seppure alternativa dia soddisfazione alla sua esistenza e quindi decide di intraprendere un percorso formativo per il raggiungimento del benessere spirituale, viaggiando e passando per i piaceri del cibo italiano, l'ascetismo di India e Bali per finire tra le braccia dell'affascinante Xavier Bardem (e qui il pubblico femminile può anche dire "grazie... son buoni tutti a capitolare tra le braccia di un bellone come Bardem").
Il cast non proprio da ultimi arrivati: da Billy Crudup a James Franco, dall'ottimo Richard Jenkins al già citato Bardem e, ovviamente, Julia Roberts.

La regia del film ha qualche stereotipo di troppo nella caratterizzazione del linguaggio e nei personaggi italiani "romaneschi", qualche leggero momento melenso e un po' di lentezza tra gli sciamani e i santoni di Bali, che ne portano la durata oltre le due ore: con qualche minuto in meno sarebbe risultato maggiormente scorrevole.

Buona colonna sonora con brani di Neil Young, Fleetwood Mac, Eddie Vedder, Joao e Bebel Gilberto, Marvin Gaye...

Invia una mail all'autore del commento Larry King  @  20/09/2010 12:30:48
   2 / 10
Voti fin qui estremamente generosi per questa becera pellicola, dove a parte Bardem, doppiato dal Gabibbo, non c'è veramente nulla da salvare. L'intro newyorchese rivaluta Sex and the city, la volgarissima parte romana a base di pizza, spaghetti, mandolino vergognosa. Che dire dell'India bollywoodesca, col patetico personaggio del texano o della sposina doppiata da Bugs Bunny?L'ultima parte alla quale ci si arriva dopo estenuante fatica, fotografata con uno stile patinato a la National Geographic, lievemente meno peggio, anche perchè il Guru, cosa che l'impotente spettatore non è in grado di fare, ha il pregio di prendere la Roberts per i fondelli ed esortarla a svegliarsi una volta per tutte. D'altronde anche una Mariangela Fantozzi come lei ha diritto alla sua avventura erotica su una spiaggia da sogno col belloccio di turno. Chissà quante in sala si sono identificate.
Quadretto finale sul ex marito che con sguardo da ebete e capellino da baseball si porta in giro il figlio che l'ex moglie non gli dato e sul suo ex toy boy, che liberato dalle grinfie della sua ossuta matrona, finalmente si gode un'applauso a teatro. AIUTO!!!!!!
Ps: non ditemi che svelo il finale, tanto sfido chiunque ad arrivarci.

dils  @  20/09/2010 12:23:53
   5 / 10
Sono rimasta incredibilmente delusa, il film racconta la classica storia del viaggio come metafora della ricerca di un cambiamento interiore di alcuni aspetti della propria vita.Tematica sempre interessante ma sviluppata in modo banale e assolutamente superfluo.La sceneggiatura è a dir poco scontata e piena di clichè. Potremmo salvare le ambietazioni che sono a dir poco pazzesche, e l'interpretazione degli attori. Per il resto non ne consiglio la visione.

rosarioconte  @  20/09/2010 08:49:25
   5 / 10
A volte temo di non avere le competenze per giudicare un film ma questa volta sono sicuro di quello che scrivo vedendo le reazioni degli altri spettatori della sala: qualcuno di competente ci dovrà pure essere stato!
il risultato è che il film è lento da morire.... davvero non riuscivo a tenere gli occhi aperti.
Gli attori saranno stati anche bravi, questo indubbiamente, ma è la sceneggiatura che proprio non và....
Io ho visto l'anteprima GRATIS tramite la card di H3G... se avessi pagato il biglietto sicuramente mi sarebbe venuto il rimorso simile ad un infanticidio!

gringo80pt  @  19/09/2010 12:34:48
   4½ / 10
Interessante e descritta molto bene la parte italiana (prima parte del film), in cui ci rivediamo in tutto e per tutto. Fotografia e musiche di sottofondo sulla sufficienza.

La sonnolenza del lento scorrere del film (50 persone nella sala: 20 persone se ne sono andate entro la metà del film, le altre sonnicchiavano ad intervalli regolari) e l'incomprensibilità di alcune scene violentano la visione dello spettatore. Recitazione e doppiaggio da rivedere.

SOPRAVVALUTATO

5 risposte al commento
Ultima risposta 21/09/2010 11.09.54
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento devilkiss73  @  19/09/2010 12:13:52
   5 / 10
Beh che dire...banale e frasi scontate sulla ricerca dell'io...simpatica la parte in Italia ma il resto sinceramente da buttare...bella Bali, però non capisco, ha imparato l'italiano così velocemente giulia roberts? riusciva velocemente a dialogare con tutti...e poi la parte di Javier così stupida e con quell'accento stizzante e inutile...non so se vale la pena vederlo il film, lungo lungo lungo

al_pacino  @  19/09/2010 11:16:18
   3½ / 10
Film colmo di stereotipi superficiali, ma che comunque regala sporadicamente qualche sorriso. Ottima interpretazione del solito Javier Bardem.

gellico  @  19/09/2010 09:00:53
   5 / 10
Prima ora godibile, poi il sonno la fa da padrone... troppo lungo, praticamente 3 film al prezzo di 1. Simpatica la parte girata in Italia, ma da vedere solo se gratis e se avete riposato il pomeriggio... :)

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

5 cm al secondoa haunting at silver falls 2a mano disarmataa spasso con willya.n.i.m.a.after (2019)aladdin (2019)alive in franceamerican animalsancora un giornoasbury park: lotta, redenzione, rock and rollattacco a mumbai - una vera storia di coraggioattenti a quelle dueavengers: endgamebangla
 NEW
beautiful boy (2018)bene ma non benissimo
 NEW
blue my mind - il segreto dei miei annibook club - tutto puo' succederebutterfly (2019)cafarnaoche fare quando il mondo e' in fiamme?
 NEW
christo - walking on water
 NEW
climax (2018)cyrano, mon amourdagli occhi dell'amoredentro caravaggiodicktatorship - fallo e basta!dilili a parigidolceromadolor y gloriafiore gemelloforse e' solo mal di marego home - a casa lorogodzilla ii - king of the monstersgordon & paddy e il mistero delle nocciolehellboy (2019)i figli del fiume gialloi fratelli sisters
 NEW
i morti non muoionoil campione (2019)il corpo della sposa
 NEW
il grande saltoil grande spiritoil museo del prado. la corte delle meraviglieil ragazzo che diventera' reil traditore (2019)il viaggio di yaojohn mcenroe - l'impero della perfezionejohn wick 3 - parabellumjuliet, nakedkarenina & ikurskla caduta dell'impero americanola citta' che curala llorona: le lacrime del malel'alfabeto di peter greenawayl'angelo del criminel'angelo del male - brightburnle grand balle invisibilil'educazione di reylo spietatol'uomo che compro' la lunal'uomo fedelema cosa ci dice il cervello
 NEW
maryam of tsyon - cap 1 escape to ephesusmo' vi mento - lira di achillenoinon ci resta che riderenon sono un assassinonormaloro verde - c'era una volta in colombiapalladio - the power of architecturepallottole in liberta'pet sematarypets 2: vita da animalipokemon detective pikachupolaroidprimula rossaquando eravamo fratelliquel giorno d'estatequello che i social non dicono - the cleanersrapiscimired joanrocketmansarah & saleem - la' dove nulla e' possibileselfiesharon tate: tra incubo e realta'shazam!
 NEW
shelter: addio all'eden
 NEW
soledadsolo cose bellestanlio e olliotakara - la notte che ho nuotatoted bundy: fascino criminalethe brink - sull'orlo dell'abissothe intruder (2019)
 NEW
the mirror and the rascaltorna a casa, jimi!tutti pazzi a tel avivtutto lisciouna vita violenta (2019)un'altra vita - mugunfriended: dark webwonder parkx-men: dark phoenix

988796 commenti su 41438 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net