reign over me regia di Mike Binder USA 2007
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

reign over me (2007)

 Trailer Trailer REIGN OVER ME

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film REIGN OVER ME

Titolo Originale: REIGN OVER ME

RegiaMike Binder

InterpretiAdam Sandler, Don Cheadle, Jada Pinkett Smith, Liv Tyler, Saffron Burrows, Cicely Tyson, Robert Klein, Melinda Dillon

Durata: h 2.05
NazionalitàUSA 2007
Generedrammatico
Al cinema nel Settembre 2007

•  Altri film di Mike Binder

•  Link al sito di REIGN OVER ME

Trama del film Reign over me

Dopo l'immenso dolore provato per aver perduto la famiglia nell'attacco alle torri gemelle dell'11 Settembre del 2001, un uomo incontra per caso il suo vecchio compagno di camera ai tempi del college. Questo incontro e l'amicizia ritrovata può aiutarlo a superare la terribile disgrazia che gli é capitata.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,98 / 10 (102 voti)7,98Grafico
Voto Recensore:   9,00 / 10  9,00
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Reign over me, 102 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

SaimonGira  @  04/03/2018 10:13:54
   7½ / 10
Decisamente atipico rispetto ai film ove recita Adam Sendler ma non lo intendo assolutamente come difetto, anzi! Il film scorre molto bene e la storia è abbastanza semplice ma molto buona e ben intepretata dagli attori! Buonissimo Adam Sendler in un ruolo complicato (specie per un attore dal quale siamo abituati ad aspettarci solo ruoli machi e "*****ni") del co-protagonista vittima di una terribile tragedia famigliare occorsa l'11 settembre 2001 e nel quale ha perso tutta la famiglia. Bravetto anche Don Cheadle nell'altro protagonista, psicologicamente raffinato come personaggio e più complesso di quello che appare. Un buon dramma nel quale non mancano dei momenti che fanno sorridere, ma dallo scenario fondamentalmente triste.

olikarin  @  11/09/2017 02:08:32
   7½ / 10
Sembrerà fuori luogo ma penso che i titoli di coda servano anche a permettere allo spettatore di assaporare maggiormente un film: così mi è successo alla fine di "Reign over me", ad occhi chiusi, lasciandomi cullare dalle note dell'omonima canzone, colonna portante di scene fondamentali all'interno della pellicola.

Le numerose inquadrature girate di notte assieme ad una splendida ed efficace colonna sonora creano la giusta atmosfera che ci aiuta ad immedesimarci in Charlie ed Alan. Personalmente, ad un primo impatto, non ho simpatizzato troppo per Charlie, interpretato da Adam Sandler, come se fosse impossibile comprenderlo o avvicinarmi a lui. In effetti, anche le scelte di regia hanno favorito quest'impressione: partiamo da campi lunghi che mostrano una magica New York di notte e Charlie che vaga sul suo monopattino, per arrivare ad intensissimi primi piani che stimolano una fortissima empatia col personaggio. Buonissima interpretazione anche da parte di Don Cheadle, che interpreta Alan e, in generale, buona interpretazione da parte di tutto il cast.

Charlie e Alan sono due compagni di università che si rincontrano dopo tantissimi anni, due uomini segnati ognuno dalla propria storia. Viene forse spontaneo chiedersi chi dei due vive il vero dramma: Charlie alle prese col passato o Alan turbato dal presente? Charlie è segnato da una tragedia, per via della quale ha perso la moglie e le tre figlie, di lui non resta quasi nulla se non una maschera con la quale si protegge dal mondo esterno. Si rifugia nella musica anni 70/80 per sfuggire a se stesso e agli altri, indossa delle enormi cuffie (persino durante le sedute terapeutiche e in tribunale) e si isola. Non vuole parlare del suo dolore, quasi a proteggerlo. Alan al contrario ha un buon lavoro, una moglie e due figlie: la sua vita sembra apparentemente perfetta, ma è proprio Charlie a sbloccarlo e a renderlo consapevole di quelle che sono le sue debolezze. Gli ricorda che ai tempi dell'università era un ragazzo forte che non si faceva mettere i piedi in testa da nessuno, gli dona nuovamente spensieratezza ma anche una notevole inquietudine. Alan è un essere umano in fondo, si rende conto di quanto si stia facendo affossare dalla vita stessa, o da se stesso: sul lavoro si fa calpestare, non riesce ad aprirsi con sua moglie, in realtà quello che fa non gli piace poi più di tanto. Questo film è una riflessione sul tema dell'amicizia: che cosa si arriva a fare per aiutare un amico in difficoltà? Ma sviscera anche altri aspetti: l'interiorità, le emozioni, il rapporto con gli altri e il dolore.

Il montaggio alternato ci mostra i momenti in cui Alan è al lavoro nel suo studio, tra colleghi e clienti, quelli che trascorre con la sua famiglia e quelli invece che dedica al suo amico Charlie: il tempo trascorso con lui inevitabilmente gli tocca delle corde profonde, lo fa cambiare, maturare, riflettere e cambia il suo punto di vista. Gli da' forza, lo porta a scavare dentro di sé, a evolversi, a non accettare passivamente gli eventi ma gestirli.

Sullo schermo il regista ci presenta la storia di un'incredibile amicizia che cambia le vite dei due protagonisti. Charlie vive un trauma, è una vittima della tragedia dell'11 settembre 2001. Alan, aiutandolo a ricordare, a espellere il suo dolore e a non negarlo, vive lui stesso un percorso di crescita interiore. È divertente pensare ad alcune scene che mostrano l'influsso di Charlie su Alan, come quando torna a casa sul monopattino di Charlie, vagando per la città, quasi un'inversione dei ruoli. Forse la differenza tra i due sta nel fatto che Alan vive la vita, ma non la scava davvero, è insoddisfatto. Charlie soffre, ma vive più appieno di tutti gli altri personaggi, sa cosa vuole. Gli altri hanno un'apparenza tranquilla ma una burrasca interiormente: lui invece, pur non sembrando troppo equilibrato superficialmente, è perfettamente conscio della propria tragedia, ha solo difficoltà ad esternarla. E degli ottimi primi piani fanno quasi catapultare lo spettatore nella sua psiche, stimolandolo a familiazzare con lui e con la sua sofferenza.

Insomma, per concludere, dove non arrivano più le parole, arriva sicuramente la musica che accompagna tutta la pellicola..

Juza21  @  09/06/2017 21:14:25
   6 / 10
Film che non mi ha particolarmente entusiasmato. Dai voti pensavo decisamente meglio. Finale un pò scontato.

clint 85  @  23/11/2016 00:52:28
   7½ / 10
E' un bel film, diretto ed interpretato ottimamente.
La prova di Sandler è superlativa.

totty  @  13/11/2015 20:08:15
   8 / 10
OMMIODIO! Sandler finalmente dimostra di non saper fare solo il cogliòne e ci riesce alla grande. Film drammatico davvero ottimo e poco ruffiano. Don Cheadle una garanzia!

wicker  @  26/04/2015 19:59:47
   9 / 10
Bellissimo film,splendidamente diretto e interpretato da Don Cheadle e da un ottimo Adam Sandler (nomination all'oscar no?) attore che io ho spesso degradato a pagliaccio da commedie dal dubbio gusto umoristico,ma che qui dà prova di grande padronanza scenica.
Storia che all'inizio appare un pò strana ma che poi si sviluppa al meglio grazie a una sceneggiatura molto ben calibrata che non lascia nulla al caso.
Alcuni momenti toccanti ma non banali e un finale quantomai ovvio ma proprio per questo struggente e delicato.

genki91  @  24/09/2014 00:46:01
   8 / 10
Gran film. Grandi gli attori, bella e originale la trama, ottimo tutto il progetto, ben portato a termine.
Adam Sandler da prova di poter interpretare qualsiasi ruolo. Grandissimo Don Cheadle. Ottimo.

TonyStark  @  04/04/2014 19:15:45
   7½ / 10
Una piacevole sorpresa, bella storia ben scritta e ben diretta, con un Adam Sandler che meritava almeno la candidatura all'oscar. Comunque anche tutto il resto del cast si mantiene su ottimi livelli, si riflette e si ride anche.

pernice89  @  22/11/2013 09:29:13
   8½ / 10
Film che essenzialmente parla di come viene affrontato un dolore grande, enorme come la perdita dell'intera famiglia. Adam Sandler sorprendentemente adatto per il ruolo di uomo sofferente. Inoltre il dolore è trasmesso in maniera molto viva, almeno per la mia esperienza: a volte era così tangibile che lo sentivo dentro, mi immedesimavo in Charlie.
In un film così drammatico sono riusciti anche a mettere qua e là qualche battuta che smorza la tensione. Bello.

BlueBlaster  @  05/08/2013 01:31:57
   8 / 10
Una delle rare incursioni di Sandler nel drammatico, si può dire che la missione sia riuscita...l'attore nella parte dell'alienato risulta credibile e bene o male una certa emozione la trasmette anche se sicuramente ho visto di meglio come performance drammatiche, non sarà da Oscar ma per essere un comico non ci si può lamentare!
La storia è molto interessante e non disdegna di far fare qualche sorriso di tanto in tanto...anche se la storia raccontata è tristissima la pellicola non è patetica o perbenista perché Max Binder (che ha curato sia sceneggiatura che regia) non entra mai troppo nel drammatico puro e sfruttando di tanto in tanto le classiche battute di Sandler.
Non si può neanche dire che sia un film "americano" o politicamente corretto perché non si entra troppo nei meriti degli attentati dell' 11 Settembre che alla fine risulta essere un pretesto per mettere in piedi il dramma di una persona che ha perso la famiglia.
New York è fotografata molto bene e sotto le giuste angolazioni che te la fanno sentire vicina, girando per le strade ed i marciapiedi in modo naturale...il film è accompagnato dalle note del mitico Bruce Springsteen (molto americano ed impegnato su questi temi) e pure dai Pearl Jam, musiche profonde sia nei testi che nel tono vocale.
Un buon film da vedere non c'è che dire

-Uskebasi-  @  07/05/2013 22:09:08
   7½ / 10
COMMENTO SPOILEROSO

Dopo anni ed anni le gigantesche ombre delle Torri Gemelle sovrastano ancora mente e cuore di Charlie Fineman. Il dolore lo logora dentro lasciandolo pulito ed indifferente all'esterno. Si ingrandiscono piccoli problemi e si minimizza la morte. Riuscirà Alan a sbloccare il suo vecchio amico ritrovato attraverso serate in monopattino, sedute di psicoterapia e pesanti litigate? Forse servirà altro.
Un film sulla tragedia, sul senso di colpa, sull'amicizia incondizionata, interpretato magistralmente da Cheadle e Sandler messi sul ruolo giusto. Quest'ultimo nelle sue rare apparizioni serie sembra un ottimo attore, che abbia sbagliato il tipo di carriera cinematografica?

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

guidox  @  11/10/2012 23:38:10
   7½ / 10
molto toccante in alcuni punti, senza sconfinare nella retorica, anche se a qualcosina in fatto di lacrima facile, gli americani non riescono proprio a rinunciare.
però è un buonissimo film, con interpreti molto bravi e con Adam Sandler credibilissimo nel suo ruolo drammatico.
le tematiche non sono semplici da trattare, ma si riesce ad affrontarle con il piglio giusto, aiutati anche dalla musica, che viene vista come sfogo della rabbia o rifugio sicuro, a seconda degli stati d'animo che si susseguono velocemente nonostante il lento incedere delle vicende.
consigliato.

Invia una mail all'autore del commento DjAlan78  @  13/09/2012 13:27:15
   7 / 10
Buon film drammatico. Bella colonna sonora.

C.Spaulding  @  03/07/2012 13:09:53
   8 / 10
Ottimo film drammatico. La storia è molto triste e toccante raccontata con maestria e stile dal regista Mike Binder con un Adam Sandler insolitamente serio affiancato da un bravissimo Don Cheadle che descrive le ripercussioni che l'attentato alle torri gemelle ha avuto su un uomo che in quell'orrore ha perso la famiglia. Da quel giorno Charlie non farà che oziare e giocare ai videogiochi immerso in un'apatia senza via d'uscita che solo il suo nuovo amico sembra alleviare un po. Un gran bel film da non perdere.

Hyspaniko9  @  31/05/2012 23:37:59
   8½ / 10
Le canzoni di questo film sono magnifiche, in più ci aggiungiamo degli attori molto bravi, una tematica profonda e sentimentale e un'atmosfera magnifica ed esce fuori questo bellissimo film. L'unico piccolo difetto è la lentezza, ma ovviamente è un film drammatico, per amarlo bisogna apprezzare il genere :D

kako  @  04/03/2012 15:23:17
   7½ / 10
veramente molto carino! forse un pochino troppo lungo ma un bel film che alterna bene momenti ironici e divertenti a momenti più drammatici e intensi. Una bella storia sul coraggio di affrontare gli eventi tragici del proprio passato e su una vera amicizia ritrovata. Molto bravi i due protagonisti, mi ha colpito Adam Sandler in questa parte.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  02/11/2011 16:20:18
   7 / 10
Un bel film drammatico, con un'ottima interpretazione di Don Cheadle (mi aspettavo invece qualcosina di più da Adam Sandler, anche se bisohna specificare che questo non è il suo tipo di ruoli). Affronta una tematica delicata che secondo me solo gli americani possono comprendere pienamente. Finale un po' troppo frettoloso.
Ampiamente sopra la sufficienza anche se non così straordinario (di film drammatici più belli ne esistono moltissimi).

Wolverine86  @  18/10/2011 16:00:17
   6½ / 10
Secondo me è un buon film ma ci sono un paio di cose che tendono ad abbassarne il voto, che rimane però largamente sopra la sufficienza.
Cosa non mi ha convinto:


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Per essere un film drammatico l'ho trovato un po' troppo leggero, ma rimane comunque un buon film.
Ottima la prova di Don Cheadle.

gemellino86  @  09/10/2011 09:38:34
   9 / 10
L'argomento mi ha particolarmente colpito per le sue tematiche di fondo. Troviamo un grande duetto di attori molto bravi a interpretare le proprie emozioni. Alla fine mi sono commosso.

peppe87  @  04/10/2011 14:11:44
   8½ / 10
bellissimo
anche in versione drammatica adam sandler e' da applausi
il finale avrebbe meritato di meglio

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  17/09/2011 13:54:50
   7½ / 10
Un film sul dolore di una perdita tanto grande da rifiutarne il ricordo. E' un film molto misurato, senza eccessi di retorica e che ha nel suo equilibrio una delle sue carte vincenti. Don Cheadle e Adam Sandler si assemblano in maniera eccellente. Il secondo certamente ha un carattere più definito e offre un monologo da brividi, Cheadle comunque tiene testa benissimo con un personaggio più sfaccettato e interessante da esplorare.

folco44  @  02/07/2011 00:21:40
   8 / 10
Ottimo film ed ottima colonna sonora.
Adam Sandler veramente bravo.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR oh dae-soo  @  30/10/2010 15:28:21
   8 / 10
Ci sono pellicole in cui la morte di una persona cara viene superata dopo appena un cambio di inquadratura. Questo per esempio è il caso della maggior parte degli Horror perlopiù assolutamente privi del concetto di dolore da perdita. Ci sono invece altri film completamente incentrati sull'elaborazione del lutto che cercano di analizzare, raccontare e capire quel tremendo periodo susseguente la scomparsa di qualcuno cui volevamo veramente bene; per citare 3 casi (tra i molti) assolutamente diversi l'uno dall'altro, La Stanza del Figlio di Moretti, Antichrist di Von Trier e, appunto, Reign Over Me.
Confesso di approcciarmi sempre con i piedi di piombo alle pellicole che raccontano l' 11 settembre o il post 11 settembre perchè il rischio di strumentalizzazione atto ad esaltare eroismo, patriottismo o innocentismo americano è sempre dietro l'angolo. Reign Over Me invece racconta sì la vita di un "vedovo" di quel giorno tremendo, ma in realtà la tragedia che l'ha colpito (morte della moglie e di TRE figlie) poteva essere avvenuta in un comunissimo incidente stradale, cambiamento che ai fini della storia sarebbe stato irrilevante .
E' indubbio che per un soggetto del genere risulta decisiva la scelta dell'attore. Quella del "comico" Adam Sandler si rivela straordinaria, intensa e vuota allo stesso tempo, caratterizzata da 2 occhi spenti e un comportamento apatico intervallato a improvvise reazioni emotive.
Charlie, questo il nome del personaggio, ha completamente rimosso la tragedia che l'ha colpito, o meglio ha messo da parte quei ricordi, sia metaforicamente (li tiene in un piccolo angolo di testa cui nessuno deve accdere) che fisicamente (in casa ha tolto tutto quello che poteva legarlo alla famiglia). Passa la sua vita girando per le strade in un monopattino a motore,giocando a casa a un videogame, Shadow of the Colossus, e restaurando continuamente la cucina, più e più volte. A questo proposito possiamo vedere la continua lotta con i colossi del videogame come una battaglia infinita e difficilissima contro i propri ricordi, la sua tragedia, una cosa troppo più grande di lui che non riesce a superare, a sconfiggere. Il restauro della cucina, invece, è il tentativo di eliminare il suo senso di colpa visto che era stato questo (il restauro) l'argomento dell'ultima discussione avvenuta per telefono con la moglie, appena prima che questa e le figlie si imbarcassero in uno degli aerei maledetti.
Grazie al decisivo aiuto di un suo vecchio compagno di università, Charlie troverà finalmente qualcuno disposto ad aiutarlo, anche se in realtà è proprio lui il primo a non voler aiutare sè stesso.
Ritengo decisiva, al fine di capire quanto Charlie abbia accantonato il ricordo della tragedia, la scena in cui muore il babbo di Alan, l'amico interpretato da un sempre bravo Don Cheadle. Charlie sembra non comprendere o comunque non dare importanza affatto a quella morte (continua a ripetere all'amico "andiamo al cinese a mangiare?") come se la morte stessa sia diventata per lui un concetto che non esiste, qualcosa di indefinito, una cosa completamente fuori da sè e dalla propria esistenza, un fatto inconcepibile. Serve qualcosa a Charlie, serve una scossa, qualcosa di reale e tangibile che lo scuota e gli riporti violentemente in testa quello che gli è successo, passaggio forse decisivo affinchè elabori il lutto. E così, nella magnifica, terribile, crudele ma catartica scena del tribunale, Charlie si trova di fronte un avvocatello senza scrupoli che gli schiaffa davanti le foto della sua famiglia. Il ragazzo (Sandler qui è strepitoso) non riesce a reggere il dolore, esce dall'aula, ma qualcosa in lui è cambiato, la guarigione, seppur attraverso un modo barbaro, è avvenuta. E dietro l'angolo, oltre all'amicizia di Alan (vera, senza compromessi o niente da guadagnare) c'è forse anche una nuova storia d'amore (di cui ci viene mostrata solo la genesi, complimenti al regista).
Un film toccante, umile, composto, umano. Un film che vuole raccontare emozionando e non emozionare raccontando. Nessuna tragedia può essere superata ma la vita, in qualche modo, must go on.

david briar  @  22/09/2010 16:45:28
   8½ / 10
"Reign over me" è un film molto riuscito , toccante ed emozionante .
Tratta diversi temi : il più importante è quello dell ' amicizia , con il terrorismo sullo sfondo (Charlie è infatti una vittima indiretta della strage del 11 settembre) .
Regia pulita, dialoghi e sceneggiatura ottimi e una fotografia competente ; la pellicola inoltre presenta diverse scene molto emotive , significative e commoventi , che sono l' anello portante .
Colonna sonora straordinaria , di cui una delle canzoni da il titolo al film .
Recitazione come sempre impeccabile da parte di Don Cheadle e di Adan Sandler , molto bravo anche in un ruolo drammatico (si parlava di una nomination all' oscar) .
Buon finale .
Pellicola assolutamente da vedere , sono sicuro che verrà ricordata anche tra molti anni .
Il miglior film con Adam Sandler .

ste 10  @  16/09/2010 10:13:27
   8 / 10
Film veramente toccante recitato in maniera credibile e sincera; una storia commovente raccontata in maniera splendida, sorprendente Adam Sandler in un'insolita versione drammatica

Sestri Potente  @  20/03/2010 10:18:53
   6½ / 10
Reign over me vuole soprattutto essere un film sull'amicizia, e arriva esattamente dove vuole arrivare, anche se l'intera vicenda è un po' troppo forzata e il ritmo non sempre all'altezza. Ci sono, poi, alcuni difetti strutturali che non mi hanno fatto apprezzare al massimo questo film.
Si tratta, comunque, di un'opera particolare che mi sento di consigliare a tutti, perchè la storia, nella sua semplicità, è molto interessante e si fa seguire bene.
Ottime prove per Don Cheadle e Adam Sandler, finalmente in un ruolo diverso dal solito.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

krypton  @  07/03/2010 11:52:55
   8 / 10
Una bella storia di amicizia, che si intreccia con il dolore di una perdita atroce! Il film scorre molto bene, non annoia, e ci fa capire quanto un'amicizia genuina possa fare bene ad entrambe le persone!

Adam Sandler fenomenale! Da vedere, senza dubbio!

rob.k  @  13/01/2010 19:44:03
   6½ / 10
Premesso che non avendo letto la trama, e complice anche la mia disattenzione alle date e ad alcuni riferimenti nel film, ho capito solo a tre quarti del film che la famiglia di Sandler era morta l'11 Settembre 2001.... Posso valutare il film in modo abbastanza asettico, ovvero sulla tragedia di un uomo che ha perso la famiglia in una tragedia, non necessariamente di livello mondiale. In questo senso l'ho trovato un po' "moscio" nel senso che a parte la buona interpretazione di Sandler (per una volta non ha un ruolo troppo demenziale), trovo che il film non arrivi a grandi conclusioni... Insomma, mi pare solo un modo per fare un po' di marketing su una tragedia mondiale strappando qualche lacrima.

ronaldinho80  @  12/01/2010 15:40:50
   9 / 10
Film sicuramente molto toccante che affronta temi importanti...dall'amicizia,al dolore, alla malattia...Una sorpresa vedere Adam cimentarsi in un ruolo drammatico..e' stato veramente molto bravo.

pumbadog  @  06/01/2010 12:14:31
   8 / 10
..non credevo fosse cosi' bravo A.Sandler ,davvero un bel film!!!

simonssj  @  30/12/2009 18:21:07
   7½ / 10
Molto molto strano come film, con un ritmo che mai ho visto in un tema del genere e dove ciò che non viene detto fa più male di quello che viene detto (a parte la memorabile scena del monologo di Sandler fuori dello studio psichiatrico). Protagonisti eccellenti, e Sandler dimostra di poter coprire anche un ruolo difficile come questo. Meno pubblicizzato di quel che avrebbe meritato

Leonhearth87  @  19/12/2009 02:55:45
   8 / 10
Bellissimo film. Servono veramente poche parole per commentare questa pellicola. Un Sandler che ormai è assodato, riesce a ricoprire tutti i ruoli, e questo film ne è la ottima testimonianza. Una grandissima interpretazione in un ruolo difficile come quello che deve ricoprire in questo film, che nonostante le due ore, si lascia vedere per tutta la sua durata. Un film che và assolutamente visto.

topsecret  @  14/12/2009 10:23:45
   8 / 10
La canzone degli WHO è la fonte d'ispirazione per questo film sofferto e delicato. Una storia che sfiora leggera l'anima dello spettatore, catapultato con intelligente ironia ed intensa carnalità nel vortice di dolore ed isolamento volontario in cui versa il protagonista, uno straordinario Adam Sandler capace di stupire con una prova intensa e sentita, diversa dal solito ed incredibilmente convincente. Il resto del cast, a partire da Don Cheadle, è fenomenale, persino il cameo di Donald Sutherland riesce ad essere perfetto e puntuale nell'impreziosire questa pellicola decisamente gradevole e serrata nel ritmo.
Una storia sapientemente calibrata dal regista Mike Binder, capace di dosare con precisione assoluta parti drammatiche a quelle più lievi che suscitano un moto spontaneo di ilarità, alleggerendo il peso della tragedia costantemente presente nell'evolversi della trama.
A tutto questo va aggiunta una menzione anche alla colonna sonora davvero funzionante.

p.s. Il film mi ha fatto venire voglia di cimentarmi nel videogioco Shadow of the Colossus, gioco che possiedo ma che non ho mai utilizzato.

Clint Eastwood  @  07/12/2009 00:00:07
   8 / 10
Per quanto sia stato mal distribuito e assente nelle sale quest'altro gioiello "passato inosservato" ha accumulato un bel gruzzolo di commenti.

Mi limito a dire che è veramente bello, trasmesso con tanto di buon cuore. Semplice, costruito bene seppur qualche macchia qua e là nella sceneggiatura riesce a coinvolgerti ed emozionarti. Ottimo cast che include Cheadle, Sandler (grande performance, ai tempi si parlava di una possibile sua candidatura agli oscar ...) Liv Tyler, Pinkett Smith e quel ultimo tentativo di sollevare il film nella parte finale - un grandissimo intervento del vecchio Sutherland (il doppiaggio poi ...). Conclusione buonista ma è giusto così. Altra nota positiva - colonna sonora (le musiche vere e proprie).

Sicuramente da vedere.

Il seguente dialogo nel film, non proprio il massimo, è stato una liberazione.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gold snake  @  02/12/2009 19:03:51
   9 / 10
Film fantastico, bravissimo Sandler, ho dovuto gettare tantissimi fazzoletti.

axel90  @  27/10/2009 19:34:14
   8 / 10
Bellissima pellicola sceneggiata e diretta in modo perfetto da Mike Binder e recitata in modo ottimo da Don Cheadle e un fantastico Adam Sandler. La storia di due vecchi amici, entrambi soli e distanti dai loro mondi che cercano di trovare la loro via aiutandosi a vicenda. Bellissima la colonna sonora. Un film pieno anche di moltissimi significati profondi. Merita una visione

faber  @  06/10/2009 19:09:05
   9 / 10
Allora, c'è Adam Sandler che è il mio attore comico preferito e che recita bene anche una parte drammatica, c'è Liv Tyler che è l'attrice più bella del mondo e c'è una trama e una sceneggiatura di ottimo livello! Risultato: un film veramente carino, a metà via tra il dramma e la comicità, come piacciono a me. Consigliato!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Egobrain  @  27/08/2009 01:48:33
   6½ / 10
Reign Over Me è una pellicola di una certa fattura,che non passerà sicuramente inosservata,per le qualità emozionali che sa trasmettere.
Il mio commento arriva dopo un certo periodo dalla visione del film, ad essere sincero devo dire che non mi ha colpito eccessivamente,non mi ha lasciato molto a livello sentimale.
La storia del disgraziato che cerca di cancellare il passato ma non riesce ad accettare l'accaduto,vive in un suo mondo,con le proprie convinzioni immaginarie,poi arriva l'amico del passato,che gli vuole far accettare la realtà,vedere le cose nella loro materia naturale,questo l'intento dell'amico dentista,che lo sostiene sempre.

BlackNight90  @  23/08/2009 02:59:07
   8 / 10
Più che la sorpesa di vedere un Adam Sandler così straordinario, è il piacere di vedere un film americano che tratta in modo così delicato e sincero un tema come il lutto post 11 settembre, senza finire nella mediocrità e nella retorica eccessiva, come ad esempio 'World Trade Center' di Oliver Stone.
E' un film pieno di profondissima umanità nel messaggio che vuol trasmettere, nel senso di ottimistica fiducia nell'altruismo della gente, nel pericolo di trasformare la musica, le passioni e soprattutto gli amici in mezzi per evadere dalla realtà e rinchiudersi in un limbo di dolore e senso di colpa, invece di trovare in essi un conforto e un sostegno, nella certezza che il dolore non è eterno.
C'è per quasi tutto il film un perfetto equilibrio tra momenti di leggere risate e momenti drammatici, ma non ho digerito certe trovate superficiali verso la fine che dimostrano solo un cinismo buono solo a commuovere per forza, come l'avvocatucolo stro.nzo ad esempio. Molto bravi tutti gli attori, perfino Liv Tyler non è male, bellissime le immagini di una NY più notturna che solare, come gli animi dei protagonisti. Un film da non perdere.

inferiore  @  30/07/2009 21:11:25
   8 / 10
Un film magnifico e delicato ambientato in una New York vista dagli occhi di gente comune. Lo script potrebbe farlo sembrare un'americanata zuccherosa ma non è così, anche se verso il finale, la pellicola, eccede un po' troppo con i sentimentalismi.
Adam Sendler è mostruoso, devvero troppo bravo, e pensare che fino all'altro giorno lo ritenevo un attoruncolo incapace ed antipatico. Bravo anche Cheadle ad interpretare un ruolo alquanto intimista.
Il film scorre sulle note di diverse canzoni eccezionali, fra cui Love Reign o'er Me degli Who, il brano centrale della colonna sonora, e Out in the Streets di Springsteen, traccia dell'album The River.
Il film bilancia bene le risate a momenti ben più drammatici, lo svolgimento scorre piacevolmente non annoiando, la sceneggiatura è ottima, i personaggi sono molto ''veri'' ed è facile affezzionarcisi.
Birner dirige e scrive un bel film, lavoro ben fatto.

claudio54  @  17/07/2009 00:44:26
   7½ / 10
se non fosse per il finale mieloso e stucchevole, tipicamente hollywoodiano, meriterebbe un voto anche più alto. Film da non perdere.

PAZZINI9  @  24/06/2009 00:03:08
   8 / 10
Uno dei migliori film americani del 2007. Ottime le interpretazioni. L'intento del regista è ridere ed emozionare al tempo stesso: riuscito.

Ps: Voglio anche io il monopattino a motore......

asprakina  @  28/05/2009 08:13:52
   9 / 10
Strepitoso! Un film divertente, commovente, ironico e tragico allo stesso tempo. Recitato benissimo e con una colonna sonora incantevole.
L'ho già visto tre volte e tutte le volte rimango catturata da questa pellicola che ti fa capire quanto l'appoggio di un amico possa salvarti la vita e che non solo chi "grida" aiuto ne ha bisogno ma spesso anche chi non se ne rende conto ne ha bisogno.
La canzone da cui prende il nome il film è azzeccata e crea il pathos perfetto nei momenti più importanti del film.

tylerdurden80  @  12/05/2009 02:44:40
   8 / 10
film molto particolare che scava nella psicologia del protagonista ma anche in quella delle altre figure del film.
bellissime alcune trovate utilizzate x descrivere la realtà di Sandler come quelle del monopattino e della musica che accompagnano la sua personalissima visione della vita.

qualche incertezza c'è ma comunque bello e sicuramente non banale

3 risposte al commento
Ultima risposta 18/05/2009 14.16.17
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento domeXna79  @  10/05/2009 23:56:24
   7½ / 10
Piacevole sorpresa cinematografica del 2007.
Racconto che alterna sapientemente toni drammatici a momenti ironici, mai banale e capace di toccare le corde giuste per provocare nello spettatore emozioni e riflessioni ..legato sicuramente al post 11settembre, in realtà la pellicola va oltre, portandoci a vivere le sofferenze di un grande lutto familiare che colpisce cieco il nostro protagonista ..il distacco dalla realtà, la creazione di un mondo parallelo e la volontà di cancellare parte del proprio passato per non soffrire ..tutto questo viene ben rappresentato, in modo migliore nella sua prima parte (a partire dall’incontro dei due ex compagni di collage), nel corso della narrazione invece qualcosa sembra scricchiolare, perdendosi in qualche passaggio melenso e retorico ed in un finale certamente frettoloso ..l’incipit risulta meritevole (mi ha ricordato due film ovvero “La leggenda del re pescatore” ed “La 25a Ora”) e finalmente non convenzionale, un chiave di lettura che affonda le radici nelle persone ed in quello che l’attentato alle torri gemelle ha generato.
Un Sandler che non ti aspetti regala una convincente interpretazione, si confermano invece i bravi Cheadle, Tyler e da menzionare il cammeo del bravo Sutherland ..regia pulita, senza sbavature (ottime le riprese in notturna), che si lascia decisamente apprezzare come la colonna sonora ..nel complesso assolutamente consigliato!

Funeral  @  09/05/2009 23:24:26
   9 / 10
Le prime parole che mi escon di bocca sono: andate subito a vederlo! Immediatamente! eheh. "Reign Over Me" va oltre la semplice pellicola, trasformandosi pian piano in poesia. L'ho visto una volta e ne sono rimasto affascinato, quasi commosso. L'ho rivisto dopo due ore ed ho incominciato a conoscerlo e che dirvi l'ho rivisto e rivisto ancora superando la soglia della pazzia. Film di cui mi sono letteralmente innamorato. Pellicola che abbatte i limiti dell'ipocrisia e approda in ciò che è l'animo umano. L'11 settembre visto finalmente dentro l'animo di un uomo che ha perso tutto e non come il solito semi-documentario informativo, i 40000.. e mila mila film-documentari decisamente inutili. Film che tocca anche se secondo me non un capolavoro, questo semplicemente perchè alcuni dialoghi che ci dovrebbero far affossare nella vergogna e nell'intimità non sempre riescono ma di sicuro molto ben riuscito nell'insieme che si lascia guardare più e più volte.
"Reign Over Me" è un film che tocca dentro contornato da una colonna sonora da sogno, una New York ferita dentro, fredda e cruda, attori, migliore tra tutti Sandler, da oscar. Sicuramente uno dei più bei film che mi sia capitato di vedere negli ultimi tempi. Lo consiglio vivamente a tutti, a me ha regalato splendide sensazioni, mi ha emozionato non poco e la valle dei colossi citata nel film (nonchè "Shadow of the Colossus", gioco per playstation 2) rende perfettamente ciò che sono le emozioni del personaggio, una valla desolata, un sogno, ad abbattere i colossi della propria psiche, fantastica metafora dello scenggiatore...

Decisamente fantastico!

TheLegend  @  09/05/2009 15:47:20
   7 / 10
Un buon film che ci mostra uno spaccato post 11 settembre,giorno in cui ebbe luogo la più grande cospirazione della storia,fatta passare per attacco terroristico in cui vennero sacrificate 3000 persone solo per scopi economici e per permettere l'entrata in gurra dell'America contro ogni paese considerato covo di terroristi.
Il film analizza gli stati d'animo di un uomo che quel giorno perse tutto e i tentativi di un suo amico di aiutarlo.
Il film è molto ben fatto,la colonna sonora è perfetta e la prova degli attori buona;la prima parte l'ho trovata stupenda mentre nella seconda perde un pò fino ad arrivare a un finale che non mi ha convinto.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gatsu  @  07/05/2009 14:08:48
   8 / 10
Un film toccante sul dolore di un uomo ma comunque di una città intera. Grande interpretazione di Sandler che seguendo un'onesta e sincera sceneggiatura ( che vede protagonista l'attacco alle torri gemelle ) racconta una storia vera, triste, mai retorica. Questo è il miglior film dedicato alle all'attacco dell'11 settembre, perchè a fondo scava davvero nei cuori della gente e si notano i gravi danni che questa, forse "Cospirazione", ha causato.

Poi "Reign over me" ( The WHO ) è sempre stato uno dei miei brani preferiti di sempre, come potevo non votarlo positivo?? ;))

Gruppo COLLABORATORI martina74  @  07/05/2009 12:18:09
   8½ / 10
Mi chiedo perché non avessi ancora visto questo film. Finalmente l’ho fatto… e non me ne sono pentita. “Reign over me”, con il tappeto di una splendida colonna sonora, dipinge una tragedia umana e personale, finalmente spogliata da ogni retorica, finalmente senza cercare la lacrima se non in alcuni momenti veramente drammatici, finalmente concentrandosi su una persona senza rendere universale il dolore.
Charlie è un relitto umano deprivato dell’intera famiglia, stazzonato e vagante su un monopattino a motore, perso nella musica fossile degli anni della sua tarda adolescenza. In una Manhattan fotografata senza concessioni patinate – se si esclude la sequenza iniziale sulla Madison, con l’Empire State Building sullo sfondo – e immerso in un videogioco che lo aiuta ad astrarsi da una realtà con cui non vuole più confrontarsi.
Alan è un uomo apparentemente realizzato da una vita di successo, denaro e famiglia felice, ma anche lui è ingabbiato in un’esistenza che non gli appartiene e di cui non è più soddisfatto.
Nell’enorme disparità tra i loro dolori, entrambi sono anime perse, imprigionate senza possedere la chiave per sbloccare le loro solitudini.
Il loro incontro sarà decisivo: il dolore romperà gli argini, uscendo copioso per svuotare quel nocciolo freddo ed estraneo, forse portando altro dolore ma favorendo il riavvicinamento con il mondo reale.
Racconto magistrale delle emozioni, Reign over me coinvolge e avvolge lo spettatore nelle vite imperfette dei protagonisti, regalandoci una bellissima interpretazione di Adam Sandler perfettamente a suo agio in un ruolo drammatico. Buone anche le prove degli altri attori, mentre concordo con altri commentatori sull’eccessivo miele che gronda dall’affrettato finale. Peccato veniale.

2 risposte al commento
Ultima risposta 07/05/2009 15.56.44
Visualizza / Rispondi al commento
lapensocosì  @  24/04/2009 18:38:48
   9 / 10
E pensare che questo film ha avuto più di una nomination ai Razzie award...Assurdo.
Film magnifico con un Sandler dimostra che oltre la comicità ha di più...la sua la reputo un interpretazione di un intensità unica...e poi c'è Liv la donna più bella dell'universo(ovviamente il voto è a prescindere da questo)

1 risposta al commento
Ultima risposta 24/04/2009 18.47.24
Visualizza / Rispondi al commento
ivan78  @  20/04/2009 23:20:55
   8 / 10
Uno stupefacente Adam Sandler tiene alto il tono emotivo per tutta la durata della pellicola. La regia di Binder è sufficientemente originale e ricca di interessanti spunti. E’ inoltre coadiuvata da una fotografia capace di dare sfogo a tutte le molteplici sfaccettature della New York colpita al cuore. Il soggetto trae ispirazione dai tragici episodi dell’11 settembre ma si libera dall’incipit iniziale scavando a fondo sull’aspetto emotivo del protagonista. Il dramma di dover continuare a vivere senza poter guardare negli occhi le persone che si amano. Il dramma di poter continuare a vivere solo immaginando di guardare negli occhi le persone che si amano. Scorgere il loro sguardo persino negli occhi di un passante, rivivere vecchie emozioni anche solo camminando nella casa dove una volta la solitudine era una parola senza significato. La disperazione di chi ha trovato solo una soluzione, quella di dimenticare. Ma a volte una semplice coincidenza può spalancare le porte ad una nuova vita, fuori dal triste e scuro labirinto del dolore e del senso di colpa.

tnx_hitman  @  21/01/2009 23:06:44
   10 / 10
Io do un caloroso 10 perchè l'interpretazione di Sandler in questo film è da ricordare per tanto tempo...mi è bastata la scena madre dove lui finalmente tira fuori il dolore e racconta a Johnson descrizione + tragedia della sua famiglia mentre si trattiene con le lacrime...ragazzi,vi sfido ad affrontare quel pezzo!!!In pratica seguivo il suo personaggio...quando sorrideva,sorridevo con lui...quando si dispera,non riuscivo a placare le emozioni.New York di notte in monopattino,una fantasiosa trovata che fa sognare!E poi..Shadow Of The Colossus cavoli!!Il gioco + poetico e epico della Play 2...con questo mi hanno colpito e affondato!!10,10 e 10!

Tony Ciccione90  @  14/01/2009 19:24:21
   8 / 10
Rinchiudersi in sè dopo un trauma è dannoso. Non possiamo pretendere di superarlo da soli, abbiamo bisogno di un aiuto. E questo film ci insegna proprio questo. Adam Sandler è sorprendente, non l'avevo mai visto in un film serio. Le inquadrature notturne di New York sono mozzafiato. E vedere Adam Sandler e Don Cheadle scorazzare su un monopattino per la città di notte è stato emozionante. E le musiche? Che spettacolo. Love, reign over me degli Who è la più suggestiva. Questo film mi ha lasciato un incredibile vuoto dentro. Mi sono rispecchiato molto nel personaggio interpretato da Adam Sandler. Da vedere.

2 risposte al commento
Ultima risposta 15/01/2009 20.35.38
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento albatros70  @  02/01/2009 15:20:00
   8½ / 10
Davvero una splendida sorpresa! Un modo nuovo per affrontare il tema dell'11 settembre qui soltanto un pretesto per snocciolare una storia commuovente e sempre viva che alla fine lascia scappare anche la lacrimuccia... Non perdetelo!!

najo161  @  28/12/2008 18:22:56
   8½ / 10
Gran bel film. Storia emozionante incentrata sulla perdita, sulla non accettazione di essa e sull'importanza di confidarsi con qualcuno e non rimanere soli nel dolore. Un adam sandler veramente ottimo, come don cheadle. Liv tyler sempre bellissima, sentirla in inglese poi le da un fascino particolare, la sua voce e' sensualissima. Bellissime le ambientazioni, la new york d' autunno/inverno e' un posto magico e unico al mondo. Che dire ancora, forse piccola pecca il fatto che uno che punta una pistola su 2 agenti del NYPD venga lasciato in liberta, non mi ha convinto molto, ma vabbe', i difetti di questo film sono pochissimi e lo consiglio a tutti.

Gruppo COLLABORATORI julian  @  28/11/2008 18:29:29
   8 / 10
Magnifico.
La storia quasi non conta, mi è bastato vedere Adam Sandler, Don Cheadle e le loro corse sfrenate sul monopattino in giro per la New York notturna.
E' poesia...
Love, reign over me dei Pearl Jam dà un enorme contributo.
Da pelle d'oca.

Annalisa88ct  @  24/11/2008 16:12:19
   8½ / 10
Film profondo ed emozionante, bravissimo Sandler in una veste insolita, è uno di quei film che dopo averli visti ti fanno riflettere!

Lele87  @  29/10/2008 12:48:10
   9 / 10
Di film cosi belli e toccanti ne ho visti pochi, un capolavoro con un grande sandler

Ryan88  @  26/10/2008 01:33:36
   7 / 10
niente da dire di evidentemente negativo..scorre e tocca..

Lizarazu  @  22/10/2008 23:00:23
   7½ / 10
Film che stupisce perchè non te lo aspetti, così come un Sandler eccezionale in una parte drammatica.
Una storia di dolore e di amicizia che salva, raccontata in maniera originale ma anche toccante, senza mai diventare pesante.

E' svilente a volte pensare come dall'America distribuiscano e pompino allo sfinimento le peggiori ciofeche, e questi piccole ottime storie passino quasi inosservate.

cla15  @  14/10/2008 10:05:16
   8½ / 10
Bravissima la coppia di attori, con un Sandler in un ruolo nuovo veramente notevole.
Proprio un bel film con al centro un rapporto di amicizia sempre crescente, spettacolare il mezzo con cui girano sù e giù per la città.

johnwayne  @  04/10/2008 14:27:54
   7½ / 10
Davvero una bella sorpresa... Storia molto molto toccante, Sandler inaspettatatamente (almeno per me) bravo e convincente in un ruolo per niente facile, benino ma non benissimo Cheadle. Discreti anche gli altri attori con menzione per Sutherland, Gran colonna sonora. Forse un po' troppo lungo, ma avercene di film così...

DeusExMachina  @  03/10/2008 23:22:43
   8½ / 10
Appoggio in pieno il commento di piernelweb, però devo ammettere che in fin dei conti a me il film è piaciuto... mazz quanto è carina Liv Tyler

pinnazza  @  17/09/2008 21:06:32
   7 / 10
Drammatico e toccante.
Non urlerei pero' al capolavoro.
Non mi ha convinto quel mix tra musichette da commedia e toni di un drammatismo esasperato.

shogun  @  29/08/2008 14:18:39
   7½ / 10
Nobile tentativo di rappresentare il superamento dei momenti peggiori attraverso l'amicizia. Fatto con stile e rispetto, il punto di vista della vicenda doveva però essere più chiaro. Non si regala infatti allo spettatore il pieno sentimento a causa della convivenza di due co-protagonisti.

Nergal85  @  27/08/2008 01:53:22
   10 / 10
una coppia superlativa per un film fantastico, drammatico ma cn risvolti comici azzeccatissimi. adam sandler è eccezionale e dimostra sempre + il suo talento e soprattutto la sua versatilità. oserei dire da oscar. da vedere assolutamente!!

crimal9436  @  27/05/2008 20:11:09
   9 / 10
Che bello quando ad un uomo viene un'idea
Che bello quando gli uomini danno emozioni
Che bella l'arte
Che bello l'uomo quando vuole

vale1984  @  05/05/2008 18:27:04
   7 / 10
Adam Sandler è superlativo, veramente bravo...la storia è molto bella anche se un pò triste. Sarebbe stato meglio se fosse stata vera visto che calca la mano sull'11 settembre ma è comunque struggente ed il giusto ironica. Trova solo un pò triste che per la grave perdita di una famiglia si possa sopportare il dolore e iniziare a riprendersi perchè arriva una nuova donna (un pò ninfomane)...alla fine non doveva trionfare la vera amizicia? ecco...mi sarei fermata li...niente amore ma la pura amicizia. Comunque un gran bel film.

calso  @  04/05/2008 20:05:03
   7½ / 10
Beh l'idea è molto carina, la storia molto commovente ed il rapporto di amicizia è veramente bello, soprattutto la forza nel cercare di far di tutto per recuperare quell'amicizia ormai così lontana...Unica pecca la mancanza di forza nei momenti topici che coinvolgono lo spettatore ma non proprio fino in fondo...comunque molto carino ed un ottimo Adam Sandler

valcar80  @  29/04/2008 12:23:16
   8½ / 10
Veramente un bel film. Adam Sendler è eccezionale così come Don Cheadle. Il film mette davanti ad una relatà che pochi forse considerano di quella tragedia, ovvero ti mette dalla parte di chi ha perso i propri cari, ed in più ci accosta una bella storia di un uomo che ha tutto ma non più la libertà che desidera. Da vedere assolutamente.

KILL 74  @  31/03/2008 16:44:31
   8½ / 10
IL FILM PIU' BELLO CHE HO VISTO NEGLI ULTIMI TEMPI......
SANDLER SPETTACOLARE (DA OSCAR), STORIA TERRIFICANTE, SPERO
CHE MAI NESSUNO ABBIA SOFFERTO COSI', IMPENSABILE....
DA NON PERDERE...... E CHE BELLA NEW YORK.... SCENOGRAFIA BELLISSIMA....
NON CAPISCO COME UN FILM COSI' BELLO NON VENGA NEPPURE NOMINATO
AGLI OSCAR.

mirapto  @  24/03/2008 10:32:55
   8½ / 10
il film é bellissimo con interpretazioni eccellenti. Un messaggio ci viene proposto "aprirsi agli altri". E' necessario aprirsi per un dolore immenso alle cose ricorrenti della nostra vita. L'unica cosa, Mike Binder, ha trovato una conclusione al film troppo affrettata e mielosa. Confesso di averlo sottovalutato, lo avevo da settembre e sono contentissimo di averlo visto solo oggi. Colonna sonora eccellente. Non perdetelo

everyray  @  25/02/2008 02:44:16
   7½ / 10
Certamente commovente,Sandler è strepitoso e tiene in piedi una parte non semplice,ma convincente al massimo-
Bellissima la parte tribunalesca col mitico Donald Sutherland (che nel sito non viene nemmeno menzionato tra il cast!!!!)e,come già detto da qualcun altro,il monologo nella saletta d'attesa della Tyler!
Troppo mielenso il finale,ma nel contesto un più che buon film!!

Invia una mail all'autore del commento piernelweb  @  23/02/2008 17:57:27
   5 / 10
Soggetto interessante scialacquato da una regia che vuole essere non convenzionale ma che finisce per essere fin troppo prevedibile e retorica nel nauseante finale. Binder sfrutta il potenziale emotivo dell'11 Settembre per contornare il tragico dramma del protagonista, ma nei passaggi chiave manca lo spessore dei personaggi e i dialoghi non sono mai penetranti come si vorrebbe. Le cose migliori vengono dalla buona e non consueta interpretazione di Adam Sandler (che fa contrasto con quella di un Don Cheadle davvero sottotono) e dalla precisa fotografia di Russ Alsobrook che scava nel cuore ferito di New York. Modesto in relazione alle sue ambizioni.

Tirolese  @  17/02/2008 01:09:29
   8½ / 10
Emozionante,coinvolgente,commovente....Un film ke fa riflettere su come un giorno un momento possano distruggere una vita...Adam Sandler sopra le righe...Assolutamente da nn perdere

Cliff72  @  16/02/2008 10:09:02
   9 / 10
Bellissimo film, storia incentrata sulla perdita degli affetti più cari ma anche sull'amicizia. Grandi attori. Il film non scivola mai nella facile retorica e non gioca troppo sulla tragedia del 11 settembre.
Ringrazio i commentatori di questo sito per avermi fatto conoscere questo splendio film.

LEMING  @  15/02/2008 13:34:42
   7 / 10
Il film non è male, le prove degli attori sono ottime, e difatti gli do 7, ma leggendo i commenti del forum mi aspettavo sicuramente di meglio. Non so, dall'inizio è tutto troppo prevedibile, si sa già che prima o dopo il protagonista riuscirà ad aprirsi con l'amico ecc. ecc.. Trama troppo scontata. Belle le musiche.
Lemming

antocucs  @  06/02/2008 22:01:59
   8½ / 10
Bello davvero, un Adam Sandler meraviglioso, bravissimo, una storia commovente e politicamente corretta, il racconto dell'elaborazione di un dramma personale e intimo, l'utilita' dei rapporti umani nella solitudine e nel baratro del dolore.
Attimi di comicita' che si susseguono a momenti di tristezza infinita, ecco come ho "vissuto" REIGN OVER ME.
GUARDATELO.

Lory_noir  @  02/02/2008 20:09:36
   6 / 10
Ho iniziato questo film con un pò troppe aspettative, visti gli attori che mi piacciono, la trama e il punteggio che ha in questo sito. Devo dire che mi ha deluso perchè l'ho trovato un pò trp ambiguo e costruito. Molte scene sono belle ma trovo che sia un film sufficiente che si accoda a tutti gli altri sul tema stesso... sinceramente nn mi ricordo di averne visto uno abbastanza soddisfacente.

bustles81  @  29/01/2008 12:08:25
   9 / 10
Bello.....bello....bello.......non trovo altre parole!!! Sandler davvero bravo.... Da vedere assolutamente!!!

  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#unfit - la psicologia di donald trumpabout endlessnessafter 2after midnight (2019)alessandra - un grande amore e niente piu'alpsantebellumbalto e togo - la leggendabombshell - la voce dello scandaloburraco fatalecambio tutto!charlie's angels (2019)cosa resta della rivoluzione
 NEW
cosa saràcreators: the pastcrescendo - #makemusicnotwarda 5 bloods - come fratellidivorzio a las vegaseasy living - la vita facileel practicanteemaendlessenola holmesfamosafellini degli spiritigenesis 2.0ghostbusters: legacygreenlandgreyhound: il nemico invisibileguida romantica a posti perdutihoneylandi predatoriil caso pantani - l'omicidio di un campioneil condominio inclinatoil giorno sbagliatoil meglio deve ancora venireil primo annoil principe dimenticatoil processo ai chicago 7il re di staten islandimprevisti digitalijack in the boxla piazza della mia citta' - bologna e lo stato socialela prima donnala ruota del khadi - l'ordito e la trama dell'indiala vacanza (2020)la vita straordinaria di david copperfieldlaccil'anno che verràlasciami andarele sorelle macalusolockdown all'italianal'uomo delfinomai per sempremaledetto modiglianimi chiamo francesco tottimiss marxmister linkmolecolemorbiusmurdershownel nome della terranomad: in cammino con bruce chatwinnon conosci papichanotturnoonward - oltre la magiaoutbackpadrenostropalazzo di giustiziapalm springs - vivi come se non ci fosse un domanipaolo conte, via con meparadise - una nuova vitaparadise hillsproject powerqua la zampa 2 - un amico e' per semprequattro viterosa pietra stellaroubaix, una lucerun sweetheart runsemina il ventosola al mio matrimoniostar lightstay stillsul piu' bello
 HOT
tenetthe book of visionthe gentlementhe new mutantsthe old guardthe secret - le verita' nascostetrash - la leggenda della piramide magicatutto il mondo e' paleseun divano a tunisiun lungo viaggio nella notteuna classe per i ribelliuna intima convinzioneuna notte al louvre: leonardo da vinciundine - un amore per semprevivariumvulnerabiliwaiting for the barbarianswaves
 NEW
we are the thousand - l'incredibile storia di rockin'1000

1009741 commenti su 44248 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net