schindler's list regia di Steven Spielberg USA 1993
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
Ciao Paul!
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

schindler's list (1993)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

Dove puoi vederlo?

locandina del film SCHINDLER'S LIST

Titolo Originale: SCHINDLER'S LIST

RegiaSteven Spielberg

InterpretiBen Kingsley, Ralph Fiennes, Liam Neeson, Jonathan Sagalle, Beatrice Maccola, Caroline Goodall, Embeth Davidtz, Andrzej Seweryn

Durata: h 3,15
NazionalitàUSA 1993
Generedrammatico
Tratto dal libro "La lista di Schindler" di Thomas Keneally
Al cinema nel Dicembre 1993

•  Altri film di Steven Spielberg

Trama del film Schindler's list

La vera storia di Oscar Schindler, industriale tedesco, che nel 1938 capisce che Ŕ bene legarsi ai comandanti militari. Li frequenta nei locali notturni, offre bottiglie preziose. Quando gli ebrei sono relegati nel ghetto di Cracovia Schindler riesce a farsene assegnare alcune centinaia come operai in una fabbrica di pentole. All'inizio sembra sfruttarli, in realtÓ li salva. Di fronte alla persecuzione tremenda, il tedesco trasforma quella sua prima iniziativa in una vera missione, fino a comprare letteralmente le vite di quasi milleduecento ebrei (la famosa lista) che sicuramente morirebbero nel campo di Auschwitz.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,94 / 10 (407 voti)8,94Grafico
Voto Recensore:   9,00 / 10  9,00
Miglior filmMiglior regiaMigliore sceneggiatura non originaleMiglior fotografiaMigliore scenografiaMiglior montaggioMiglior colonna sonora
VINCITORE DI 7 PREMI OSCAR:
Miglior film, Miglior regia, Migliore sceneggiatura non originale, Miglior fotografia, Migliore scenografia, Miglior montaggio, Miglior colonna sonora
Miglior film drammaticoMiglior regista (Steven Spielberg)Miglior sceneggiatura (Steven Zaillian)
VINCITORE DI 3 PREMI GOLDEN GLOBE:
Miglior film drammatico, Miglior regista (Steven Spielberg), Miglior sceneggiatura (Steven Zaillian)
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Schindler's list, 407 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 6   Commenti Successivi »»

Noodles71  @  07/09/2023 17:19:38
   10 / 10
Uno dei migliori film "impegnati" di Spielberg che racconta in maniera essenziale e senza fronzoli una delle più orribili tragedie della storia dell'umanità attraverso la figura di "Oskar Schindler" ed i suoi ebrei. Difficile riuscire a trattenere le lacrime assistendo a molte scene inserite nel film raggiungendo l'apice in quella finale con il saluto tra il salvatore ed i superstiti. Personaggi ben caratterizzati dove i tre protagonisti sono bravissimi ed intensi nei loro ruoli: Liam Neeson l'industriale "Oskar Schindler" che subisce una radicale mutazione da astuto affarista donnaiolo portandolo a rinunciare alle sue ricchezze per salvare più persone possibili, Ben Kingsley il fido contabile ebreo "Itzhak Stern" che oltre al'amministrazione della fabbrica coadiuva il suo "Direktor" al salvataggio delle persone ed a redigere la "lista" salva vite e Ralph Fiennes che è veramente impressionante nell'interpretare il sadico e sanguinario "macellaio di Płaszów" lo SS-Hauptsturmführer "Amon Göth". Ottima tecnicamente la scelta di Spielberg di girarlo in bianco e nero con sequenze che rimangono indelebili tra cui il bambino che si rifugia dentro le latrine del campo di concentramento e la famosa bambina con il cappotto rosso unico colore presente in "Schindler's List". Da vedere almeno una volta, io è laquarta volta che lo rivedo e vorrei non finisse mai nonostante le oltre tre ore di durata.

Lucio 1982  @  10/03/2022 18:14:37
   7½ / 10
Film strappalacrime per eccellenza...
Non l'avevo mai visto e recentemente l ho guardato con curiosità ...
Beh non essendo un profondo conoscitore del passato e della Shoah,non posso dare un voto veritiero e giusto però ci provo!
Allora,da fan del regista dico che è buona opera come quasi tutti i suoi film e merita di essere visto almeno una volta ....
Non mi dilungo e dico che non essendo un grande amante del genere non lo considero un capolavoro però fa la sua parte ,strappa qualche lacrima facile e serve anche a conoscere meglio la storia che appunto racconta ....
Bravi gli attori e ottima la regia
Il finale poi è ancora più commovente e ben girato ....
Diciamo che meriterebbe forse un voto più alto di quello da me dato,però non essendo attratto da questo genere magari lo sottovaluto un po' ,però tra il 7 e il 7,5 lo merita sicuramente anche solo per le immagini forti e la spiegazione della storia che è tra le più famose e tristi dell'umanità...
Quindi do un 7,5 e penso sia già tanto perché nn conosco per bene la storia e se rispecchia o no la realtà ....comunque Spielberg è un grandissimo regista e lo dimostra in tutti i suoi lavori compreso questo

biagio82  @  31/01/2022 00:58:07
   10 / 10
Rivisto anche quest'anno nel periodo del giorno della memoria.
Che dire? Un capolavoro, riuscito in tutto, nella sceneggiatura ottima, ben bilanciata nel dosare la cruda cronaca di quanto successo, nel romanzare le vicissitudini dei protagonisti e nel documentare il passaggio del protagonista da freddo industriale alla ricerca del potere a uomo con uno scopo umanitario, che nel reparto tecnico con attori magistrali ed una regia perfetta capace di creare scene iconiche e di far risaltare i dettagli in ogni singola scena.
Tutto di questo film è diventato iconico, dalla bambina col cappotto rosso alla scena sul finale di Schindler che scappando dalla fabbrica in macchina dal finestrino guarda in lacrime le persone da lui salvate che noi vediamo nel riflesso.
Questo è uno di quei film da vedere almeno un volta nella vita!

Scuderia2  @  29/01/2022 09:37:55
   8½ / 10
L'ho voluto rivedere perché mi era venuto il dubbio che magari chi tira in ballo l'Olocausto per descrivere la situazione attuale potesse anche aver una sorta di cognizione di causa.
E no, sono dei fottuti idioti.
*****, quanto era nazi Ralph Fiennes.

XYX324  @  23/07/2021 16:53:04
   9½ / 10
Eccellente ritratto storico di Oscar Schindler tutto in bianco e nero. Da notare l'ottimo montaggio e la straordinaria colonna sonora. Senza dubbio tra i migliori film di Spielberg. Imperdibile.

Niko.g  @  26/02/2021 19:35:06
   7½ / 10
C'è un clima più sereno nelle strade. Da pochi giorni Chiara Ferragni ha fatto l'uovo e ora non esiste più il dilemma su chi sia nato prima. L'animo si predispone alle visioni cinematografiche più complesse e sostenute.
Il personaggio di Oskar Schindler è unico nel suo genere: un eroe atipico, che il male ce l'ha accanto e se lo tiene amico, mentre cerca silenziosamente di inibirlo.
Il film è di stampo classico, la narrazione lineare, ma forse leggermente sopravvalutato a livello di capacità di coinvolgimento, perché all'inizio stenta ad ingranare e ad entrare nel vivo. Si inizia quindi in ritardo a scavare nella psicologia dei personaggi e questo fa navigare il film troppo in superficie, senza che si riesca a cogliere davvero l'importanza del momento storico, né la reale complessità dello scenario. Più scenografia, che sostanza.
Il finale sembra voler compensare, rimediare a qualcosa e risulta un po' forzato.
Certamente è un film girato in modo superbo, con una direzione degli attori esemplare.

cort  @  23/12/2020 18:35:08
   9 / 10
Film magistralmente diretto con tutti gli attori che fanno un ottimo lavoro. Il miglior film che tratta l'eccidio degli ebrei. Ho aprezzato la scelta di lasciare la retorica ed i sentimentalismi alla fine del film dando un equilibrio allo svolgimento della storia(se no sarebbero state tre ore di pianti) che comunque ci volevano(se no veniva fuori un documentario).

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR wicker  @  14/04/2020 17:56:56
   9 / 10
Niente da qggiungere a quanto già scritto e strascritto .
Non raggiunge l'apice per l'ultimo quarto d'ora dove la retorica buonista per quanto giusta e empatica rovina un pò lo spirito realistico di quanto visto nelle due ore e mezzo precedenti.

Karlo1200S  @  21/03/2020 11:30:04
   10 / 10
Jokerizzo  @  15/02/2020 12:47:37
   10 / 10
Non ci sono difetti!

adrmb  @  28/01/2020 12:36:50
   7½ / 10
Uno degli apici cinematografici di Stefano, penso di continuare a preferire 'Lo squalo' per il gioco di suspense orchestrato e le citazioni al Dio Hitchcock, ma questo anche rimane un gran bel film, forse la sua opera più "lirica", come dimostrano le scene del rastrellamento del ghetto e di selezione degli ebrei: il contrasto tra la spaventosità degli eventi e la bellezza della componente musicale enfatizza ancor di più la terribilità del tutto.

Credo che il merito maggiore, o comunque il motivo per cui riesce a parlare indistintamente a tutt le generazioni, al di là del contenuto presente che già assicura il coinvolgimento emotivo, sia il modo in cui la storia viene raccontata, tre ore che volano e diventano via via più emozionanti e coinvolgenti (forse dopo una partenza che ci mette una bella mezz'oretta a carburare, l'unico difetto che gli imputo sotto questo punto di vista).
Spielberg è capace di una "direzione tecnica" assolutamente eccellente tra campi lunghi e ottima direzione delle comparse, primi piani che veicolano l'emotività dei personaggi e montaggi alternati (stupendo quello che lega i baci scambiati da Oscar, i due sposi ebrei e la ragazza ebrea pestata dal personaggio interpretato da Ralph Piennes). Sempre bene ribadire come i "dispositivi" codificati da Griffith abbiano ancora tutta questa presa, cinematograficamente parlando, anche decenni dopo la sua attività di regista. Cooomunque, tecnicamente impeccabile appunto, giusto per fare un paragone-cazzeggio con 'La vita è bella', da questo punto di vista lo sotterra terribilmente. Diverse scene comunque rimangono impresse, il rogo dei cadaveri ebrei ma soprattutto per mio gusto la scena della doccia ad Auschwitz, riesce a veicolare molta suspense, non so quanto possa essere realistica ma cinematograficamente ha funzionato assai, un "trolling" ben congegnato. Bene anche come Spielberg diriga l'attenzione sui dettagli per veicolare presagi ed emotività (la donna dal treno che osserva il bambino mimare il taglio della testa, o la fila di bambini e vecchi che inevitabilmente rimandano alle camere a gas, come viene poi effettivamente confermato).

Bene infine come Spielberg riesca a trattenere la mano e offrire un affresco di questo periodo storico complessivamente crudo, evitando un ritratto agiografico di Schindler: cioè, è evidente che il destino "cinematografico" del personaggio porti a una totale empatia e presa a cuore della sorte degli ebrei, però il come ci si arriva a me è piaciuto, il percorso mi sembra sia stato scritto bene. Comunque tutti i personaggi che fanno capolino da questo affresco appunto riescono a bucare lo schermo e restare impressi (soprattutto l'affabile contabile interpretato da Ben Kingsley, che a tema Olocausto interpreterà anche il padre di Anna Frank in un ulteriore adattamento filmico su quest'ultima): un altro dei motivi della buona riuscita ndel film nel suo parlare universale.

Sì insomma, secondo me si possono ravvisare due grandi difetti in fondo:
- la parte finale con il monologo di Schindler e dipartita super-drammatica (e ammettiamolo, un po' cheesy) dove qua sì, Spielberg calca la mano con la retorica e il patetismo (ma in fondo è sempre un film di Hollywood)
- la fottuta bambina col cappotto rosso che boh, non mi è troppo piaciuta. Va bene il messaggio dell a speranza, l'innocenza perduta, la crudeltà estrema dell'uomo che provoca la morte dell'innocente bla bla bla bla, ma è tutto troppo calcato e didascalico e l'inserimento del colore in quella determinata sequenza non so, mi ha trasmesso un senso di pacchiano.

Comunque anche la parte a colori alla fine non m'è troppo piaciuta, cioè sì ok, empatica e caruccia, un bell'omaggio al vero Oscar Schindler indubbiamente, ma cinematograficamente non so, m'è sembrato spezzasse un po' dopo tutto quel bianco e nero.

ragefast  @  09/09/2019 23:50:19
   7½ / 10
Purtroppo è rimasta per diverso tempo una mia lacuna, un vuoto che finalmente sono riuscito a colmare. Avevo delle aspettative alte, rispettate nel caso dell'eccellente interpretazione di Neeson e nella storia bellissima, un fulgido esempio di umanità mettendo a rischio la propria incolumità e dirottando risorse personali solo per un puro e semplice sentimento di fratellanza. Una storia che ho cercato di approfondire subito dopo sul web anche per capirne eventuali differenze con la pellicola e approfondirne l'evoluzione.

Diciamo che con questi elementi a disposizione era difficile fare male. Il film mi è piaciuto soprattutto per questi elementi, ma l'ho trovato un po' troppo prolisso. Ma sia chiaro, è un film che va visto.

C_0_  @  16/12/2017 13:33:48
   10 / 10
Capolavoro. Durissimo e al tempo stesso emozionante, poetico e struggente. Gli attori sono tutti molto in palla, soprattutto Fiennes è veramente bravo. Si può dire quello che si vuole, si possono trovare mille difetti (anche se per me questo film non ha nemmeno mezzo difetto) ma resta un capolavoro riconosciuto da chiunque capisca un minimo di cinema.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  18/04/2017 22:26:41
   8½ / 10
Il bianco e nero non offre compromessi: Bene e Male sono contrapposti in maniera simmetrica. Spielberg con Schindler's list si è sdoganato come autore a tutto tondo, con un film estremamente equilibrato dove la luce della speranza di sopravvivere è contrastata dall'oscurità di un Male assoluto. Oscar Schindler è un personaggio dai connotati ambigui. Imprenditore meschino che con la caduta degli ebrei vuole approfittare per fare profitti enormi con le sue fabbriche. Non è un nazista convinto, ma è l'unico personaggio che si muove fra luce e ombra. E' un percorso morale quello di Oskar Schindler, una scelta netta e precisa, che metterà la vita umana degli operai ebrei aldisopra del credo del profitto. Un film fondamentale sul tema dell'Olocausto che Spielberg mantiene su tonalità sobrie, priva di eccessi sentimentalistici gratuiti ecapace di raccontare piccole storie all'interno della Grande Storia di uno dei periodi bui della storia dell'umanità. Ottimo sotto tutti i punti di vista.

daaani  @  25/03/2017 01:36:10
   10 / 10
se non l'avete ancora visto cosa aspettate? correte a vederlo!

antoeboli  @  27/01/2017 22:48:20
   10 / 10
Il film per antonomasia nella giornata della memoria , anche per chi non è appassionato di film .
Tre ore di pura arte, con un capolavoro senza tempo , meritevole dei tantissimi premi ricevuti , tra cui ben 7 oscar , e di un impatto emotivo da paura.
Difficilmente mi ricordo di aver visto un film che anche con bianco e nero , riesce a provarti una simile crudeltà , con alcune scene diventate un icona della cinematografia .
Tecnicamente è un film perfetto , dalla regia al montaggio , al sonoro di Williams , che ok preferisco per altri pezzi memorabili ma qui stiamo parlando di un film sulla Shoah .
A livello di cast vanno citati tre mostri di bravura come L.Nieson , B.Kingsley ...e quel R.Fiennies che lo stesso Spielberg volle perchè un attore ancora non esploso .Qui interpreta un capitano di campo delle SS , tra l altro un folle come pochi , che passa dal bello al cattivo tempo in pochi secondi .
Ben Kingsley personalmente ricorda nel suo modo di recitare , Mark Rylance , che lo scorso anno girò il ponte delle spie , sempre dello stesso Spielberg.
Oggi riconosciuto come un film immortale , al tempo dovette dividere il suo successo , perchè nello stesso anno il buon steven girò un altro suo successo commerciale : Jurassic Park.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

DogDayAfternoon  @  01/07/2015 21:07:25
   8 / 10
Molto furbo come nella migliore tradizione Spielberghiana da un certo punto in poi, emozioni pilotate sapientemente e da questo punto di vista Schindler's list è il film più riuscito del regista. Mai troppo crudo o invadente, ma allo stesso tempo immagini e scene dirette ed emozionanti, e mai come in questo caso il bianco e nero risulta così efficace. Una storia che sicuramente "aiuta", anche solo a sentirne parlare suscita emozione, ma la messa in scena è stata perfetta, e nonostante le tre ore di durata non si sente mai quel senso di pesantezza che un film del genere alla lunga potrebbe far provare.

Merito anche del cast, bravo Liam Neeson ma eccezionale Ralph Fiennes, in un personaggio forse fin troppo caricaturale ma che nella sua spietatezza è interpretato in modo straordinario.

Pensare che nello stesso anno uscirà anche Jurassic Park la dice lunga sulle qualità commerciali di Spielberg. Dei due sembra quasi più fantascienza Schindler's list, e invece è storia vera.

pak7  @  09/04/2015 12:54:11
   10 / 10
Finalmente ho trovato il tempo, ma soprattutto il momento per vederlo.
Emozionante, raramente si trovano pellicole sull'argomento di tale intensità, perfetto in ogni suo fotogramma, e raccontato con una tecnica davvero splendida. Eccellente anche la scelta del bianco e nero, in quello che per me è un capolavoro.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  10/02/2015 19:27:17
   10 / 10
Spielberg dirige il suo massimo capolavoro accantonando, per una volta, il mondo delle fiabe e dei sogni e raccontando una vicenda realmente accaduta all'interno di quella che è una delle parentesi più buie della storia moderna.
Certo toccare il cuore dello spettatore con un film sull'Olocausto potrebbe essere considerata cosa facile ma l'eleganza con cui lo fa questa pellicola è del tutto inusuale; Spielberg per una volta lascia da parte l'eccessiva retorica (seppur non mancano i sprazzi da tipico film hollywoodiano) e mette la sua straordinaria tecnica registica al servizio di una storia che davvero merita di essere raccontata e il risultato finale è sotto gli occhi di tutti. Ovviamente è doveroso dar atto al cast (Kingsley, Neeson, Fiennes) la cui importanza nella riuscita di "Schindler's List" non è per nulla inferiore a quella del regista.

Ok proiettare nelle scuole il film di Benigni, ma questo dovrebbe far parte di qualsiasi programma scolastico.

Invia una mail all'autore del commento luca986  @  24/01/2015 15:29:57
   9 / 10
Grandissimo film, fra i migliori di questo leggendario regista.

Invia una mail all'autore del commento tnx_hitman  @  03/08/2014 10:44:33
   10 / 10
Per forza è il capolavoro di Spielberg.
Si è dedicato con anima e corpo a questo progetto.

La forza della scrittura,fluida senza sbavature.
Per descrivere un'orrore imperdonabile ma anche la determinazione di un uomo solo che riesce a fare la differenza.(superbo Liam Neeson,non si é più superato dopo questa interpretazione)
La scelta cromatica,con quel rosso acceso in contrasto con il grigio sbiadito che governa sul quadro.
Una bambina che bazzica in campi di sterminio,come se avesse chiuso gli occhi per tutto il tempo non volendo accettare la dura realtà che le si parava davanti.

E noi come quella bambina seguiamo con sguardo incredulo uno svolgimento brutale,una soluzione registica ragionata che ci spiazza con forti immagini ed espressioni sofferte che ci regalano brividi che raramente ci vengono guardando un film.

"L'orrore,l'orrore..." Disse Marlon Brando nel finale di Apocalypse Now:una parola,ma una morale che squarciava il nostro cuore.
Anche qui migliaia di ebrei ci sussurrano questa parola.
Come per farci aprire gli occhi,e assistere imponenti al disfacimento delle loro esistenze,ma mai come in Schindler's List si riusciva a respirare un'aria così disturbante in un film storico,o sull'olocausto.

È arrivato Spielberg a trattare una materia così delicata,ma con una forza espressiva
che solo la settima arte può creare.

Ecco perché rientra nella cerchia dei grandi capolavori che segnano un'epoca.
Non si può giudicare Schindler's List.Lo si vive profondamente,fotogramma dopo fotogramma.

Una finestra su un universo sbagliato sin dalle fondamenta,eppure esisteva.
Almeno una volta nella vita,visionatelo.

Filman  @  03/06/2014 23:51:23
   9½ / 10
Il monumentale pilastro del cinema Spielberghiano del 1993 si eleva, nel suo essere fulcro di riferimento nel genere storico-biografico e moderno esempio di perfezione classicista, ad apice artistico e vetta cinematografica odierna, aggettivi introdotti da una regia ed una costruzione filmica la cui scultura si avvicina alla perfezione.
SCHINDLER'S LIST, pellicola in grado di raccontare la natura umana nelle sue forme più pure e crude, incamera una narrazione folgorante ed emotivamente tonificante con una naturale e poderosa sensibilità, la cui vellutata corposità sfoglia caratteri arguti e delineati fino a raggiungere le più incredibili sfumature.

marcogiannelli  @  19/02/2014 10:20:39
   8½ / 10
È un ottimo film ma non è un capolavoro..ottimo il fatto di rappresentare Schindler come umano e non come santo..ottima la fotografia
Straordinari Neeson e Fiennes, bravo anche Kingsley

krypton  @  11/02/2014 15:08:58
   10 / 10
Il voto dice già tutto: "Schindler's list" entra di diritto nella cerchia dei miei film preferiti. Forse, la miglior pellicola di sempre sull'Olocausto... Un racconto crudo, brutale, e al tempo stesso toccante sulle vite dei rifugiati del ghetto di Cracovia.

In tre ore di film ritroviamo tutte le sfaccettature dei sentimenti umani: dalla crudeltà alla compassione, dalla speranza alla disillusione; migliaia di persone accumunate dalla voglia di sopravvivere.

Non serve dire che a livello di regia, interpretazioni, colonna sonora e fotografia, siamo ai più alti livelli di eccellenza...gli oscar sono pienamente meritati! Un film da vedere, non solo per conoscere la vera storia di Oskar Schindler e dei suoi operai, ma soprattutto per il suo intrinseco valore umano, storico e culturale.

Goldust  @  28/01/2014 11:00:20
   9 / 10
Non vi è più nulla da aggiungere a questo capolavoro senza tempo, che va guardato in silenzio e basta. Mi permetto quindi di sottolineare solo alcuni dei passaggi che ho trovato maggiormente significativi: i sinuosi movimenti di macchina di Speilberg che ci introduce Schindler, seduto ad un tavolino di un locale notturno; la bambina dal cappotto rosso che sfugge ai rastrellamenti del ghetto; i bambini che nel campo di concentramento sono costretti ai nascondigli più umilianti; l'incontrollata follia del gerarca nazista interpretato magistralente da Fiennes; il toccante omaggio finale alla tomba di Schindler.
Grande cinema.

Krasnodar  @  27/08/2013 11:51:02
   8½ / 10
C'è bisogno di presentazioni ? i 7 oscar parlano da soli .. correte a vederlo subito !!

Spotify  @  07/08/2013 19:22:47
   7½ / 10
Film stupendo sull'olocausto, mi ha colpito molto. Spielberg fa qualcosa di mostruoso e sfodera un incredibile regia. Gli attori sono tutti bravissimi con un Liam Neeson spaziale. La sceneggiatura è impeccabile e il film poi non annoia quasi mai. Poi è anche un film molto pesante con scene molto dure che poi il bianco e nero attutiscono. Certe sequenze sono magistrali. L' unico neo è forse l'eccessiva durata che se fosse stata 30-45 minuti in meno non era male. E' comunque un film straordinario e che lascia riflettere.

horror83  @  03/08/2013 10:09:22
   9 / 10
sicuramente il migliore film sul tema dell'Olocausto! qui fa veramente vedere che schifo abbiano fatto i tedeschi contro gli ebrei. film molto toccante, commovente! l'essere umano può toccare veramente il fondo in fatto di cattiveria! per tutto il film sono rimasta sconvolta! La vita umana non valeva niente. robe da pazzi! non ho parole..........

MonkeyIsland  @  12/07/2013 01:21:01
   9 / 10
Il miglior film di Spielberg poco da fare.
Neeson avrebbe meritato l'oscar visto che è stratosferico.

Domius  @  25/06/2013 14:09:12
   9 / 10
Una persona in più ...

Matteoxr6  @  24/06/2013 02:54:56
   10 / 10
Niente da aggiungere.

kastalya  @  02/06/2013 01:36:22
   10 / 10
Come da voto...un capolavoro assoluto!
Da vedere almeno una volta nella vita.

ferzbox  @  22/02/2013 21:31:08
   9½ / 10
Grandissimo capolavoro di Steven Spielberg dove viene messo in evidenza uno dei drammi più terribili della nostra storia.
Spielberg non rinuncia mai alla sua spettacolarità cinematografica e rispetto ad altri film come "Il pianista" o "La vita è bella" crea un film sicuramente più Hollywoodiano...però il rispetto c'è sempre,il suo modo di esprimere quello che prova è presente e anche in questo film ci sono state delle scene che mi hanno inorridito e commosso....
So che qualcuno non sopporta Spielberg per la sua regia "patinata" a discapito di una maggiore introspezione cinematografica...ma a suo modo anche lui sa come comunicare con lo spettatore e "Schindler's List" è uno dei suoi lavori più ammirevoli.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Lucignolo90  @  21/02/2013 03:12:23
   8½ / 10
Film imponente sull'olocausto, con Spielberg che avrà lavorato 10 anni sul progetto realizzando ore e ore di interviste ai sopravvissuti all'eccidio e creando una vera e propria organizzazione (no-profit) per metter ancora più in rilievo le varie testimonianze, per "non dimenticare".
E qui merita un 10, umanamente parlando perchè chiunque, soprattutto un riccone di hollywood che incassa già solo mettendoci il nome, potrebbe altamente fregarsene di queste cose, e invece quasi mezzo secolo dopo la fine della guerra decide di riportare alla luce anche le minime cose per il pubblico mainstream


Tecnicamente film inattaccabile, il meglio realizzato nella lunga carriera del regista; dalla colonna sonora che resta impressa per sempre di Williams, a uno dei migliori bianco e nero mai visti se non il migliore (con tanto di studio sul colore dei vestiti e delle pareti, e come potessero rendere in b/n) del fido Kaminski, al montaggio eccezionale e tutto....si vede benissimo che il film era pensato da tempo ed era sentito dal regista, quindi in ogni fotogramma c'è uno sforzo di mesi e mesi di lavoro.

Poi ci sono gli attori: Liam Neeson bravo, non mi fà impazzire ma cmq fa il suo, Ben Kingsley un mostro di bravura come sempre pur facendo quasi "da spalla" se cosi si vuol dire, a Neeson e avendo a disposizione un minutaggio limitato, e poi vabbè c'è Ralph Fiennes al vertice della carriera nonostante sia il suo primo ruolo degno di nota, straordinario che è a paletti il miglior attore del film, nel ruolo di Amon Goth, glaciale, risoluto nelle parole tanto quanto nei gesti e con quella perenne vena folle che gli scorre negli occhi (scene come quella del tiro da cecchino dalla sua casa, che hanno fatto la storia)


Quindi complessivamente potrebbe pure essere un film da 9 o 9,5 come volete voi, ma alla fine io gli metto un voto in meno perchè credo debba valere anche il gusto personale una volta tanto e pur piacendomi e riconoscendo l'alto valore dell'opera, devo dire che non è il mio film preferito di Spielberg e se negli occhi ancora rivedo la bambina col cappotto rosso che vaga sperduta nel campo, nel cuore mi resterà sempre lo Spielberg anni 70; quello dello Squalo, di Duel, di Incontri ravvicinati del terzo tipo

danielplainview  @  28/01/2013 08:05:20
   8 / 10
Quando Spielberg ancora sapeva tirare fuori qualcosa di buono dalla macchina da presa. Un film ben fatto dall'alto valore storico e un'opera che fa riflettere e permette di non dimenticare, ma, nonostante questo, come tutti i film di Spielberg non poteva mancare una certa retorica e una sorta di spettacolarizzazione della tragedia (la scena finale delle pietre sulla tomba di Schindler non sono riuscito veramente a digerirla) e il voler indirizzare lo spettatore verso un certo tipo di pensiero in maniera un pò troppo semplicistica sono cose che mi fanno sempre storgere il naso quando entra in scena il buon Spielberg, che, qui, dirige un buon film, ma ne limita anche le potenzialità in favore di quanto suddetto.

prof.donhoffman  @  28/11/2012 14:42:45
   8 / 10
Sì. E' uno dei migliori film di Spielberg ma la verità è che è un film facile

sagara89  @  20/11/2012 12:33:06
   10 / 10
un capolavoro assoluto

lorenzo87  @  11/09/2012 21:56:25
   10 / 10
un film che non puo' lasciarti indifferente . Il miglior film a mio avviso di Spielberg .
Toccante la scena finale dove tutti portano un sasso sulla lapide di Schindler.

StefanoCrispino  @  28/08/2012 15:23:42
   8 / 10
Le scelte riguardanti il colore non mi sono piaciute per niente.
In generale si respira sempre troppa retorica Spielberghiana.
Finale troppo "buonista" .
In conclusione non lo reputo come molti dicono "un capolavoro" ma semplicemente un bel film, sicuramente da vedere almeno una volta.

speXia  @  17/08/2012 01:02:32
   9 / 10
Non so che dire.
Un capolavoro e uno dei più bei film sull'Olocausto che mi sia mai capitato di vedere. Fotografia sublime, grandissimi attori, memorabile colonna sonora.
Innumerevoli le scene crude o toccanti, ultimissima sequenza intensissima, indimenticabile.

BlueBlaster  @  15/08/2012 14:29:13
   9 / 10
Non c'è niente da dire...il capolavoro di Spielberg, recitato alla perfezione e tecnicamente ineccepibile.

C.Spaulding  @  13/08/2012 12:02:21
   9 / 10
Beh che dire...un film a dir poco splendido girato egregiamente e recitato benissimo, ispirato ad una storia vera. Un film per non dimenticare gli orrori del regima nazista. Una pellicola intensa che coinvolge in pieno e non annoia anche se dura molto. A parer mio tutti e sette gli oscar sono meritati soprattutto per la fotografia in bianco e nero davvero splendida. Un film da vedere assolutamente.

Atlantic  @  19/06/2012 20:58:17
   9 / 10
Un film crudo e violento , ma che andrebbe visto solo per comprenderne veramente il significato e gli orrori durante gli anni dell'olocausto e della Shoah.
Grandissimi Liam Neeson , Ralph Fiennes e Ben Kingsley.
Colonna sonora memorabile ma anche triste.
Da vedere.

ide84  @  15/06/2012 11:23:55
   10 / 10
...niente da aggiunere. Se non il mio silenzio..

Aztek  @  04/05/2012 19:24:15
   9½ / 10
Quasi sicuramente il film più crudo e rappresentativo sul tema dell'olocausto come confermano i suoi sette premi oscar. Non so se effettivamente sia il miglior film di Spielberg, ma è sicuro che ti colpisce allo stomaco come un pugno lasciandoti una sensazione di angoscia che percepisci anche alcune ore dopo la visione. Sceneggiatura coinvolgente, anche se in alcuni punti agghiacciante, fotografia sublime e regia ottima.
Film che tutti dovrebbero vedere per capire fin dove può arrivare la crudeltà dell'uomo, e come ha scritto Primo Levi: "se comprendere è impossibile, conoscere è necessario".

marimito  @  14/04/2012 22:55:46
   8½ / 10
Riesce a tenere incollati x ben 3 ore ed un quarto.. anche merito di un tema drammatico come l'olocausto.. la scelta del bianco nero per sottolineare l'assenza dei colori della speranza, che invece compaiono nelle scene finali, è superlativa.. una regia magistrale.. fotografia meravigliosa nella sua tragicità..sicuramente un cult del cinema che non è possibile non vedere.. per conoscere.. per capire e soprattutto x non dimenticare..

Vincent91  @  05/04/2012 18:08:36
   9½ / 10
Capolavoro assoluto della storia del cinema e miglior film della carriera di Spielberg questo Schindler's List racconta l'Olocausto come mai nessuno aveva fatto fino a quel momento. Potente, scioccante, commovente, bellissimo, di aggettivi per descriverlo ce ne sarebbero a bizzeffe ma questo film innanzitutto è tecnicamente ineccepibile con una stupenda fotografia, la regia perfetta, il montaggio impeccabile e una colonna sonora meravigliosa. Ottimi gli interpreti da un grande Liam Neeson passando per un malefico Ralph Fiennes fino ad arrivare "all'ebreo" Ben Kingsley, tutti cercano di dare il meglio di sè stessi consapevoli di fare un film grandioso e importante dal punto di vista artistico e umano. L'unica piccola pecca è nel finale un po' troppo strappalacrime (la scena della fuga) in un film già di suo commovente e malinconico a sufficienza, comunque resta un indiscutibile capolavoro meritatamente trionfatore nella notte degli Oscar.

TheShadow91  @  10/03/2012 13:09:41
   9 / 10
Che dire se non...stupendo!!!Il tema dell'olocausto è trattato in maniera perfetta...toccante e drammatico al punto giusto.Senza contare la presenza di un grande protagonista,magnificamente interpretato,come Oskar Schindler(tanto di cappello all'eroe realmente esistito) e di un grandissimo Ralph Fiennes che interpreta uno dei più grandi antagonisti della storia del cinema,che incarna tutta la pazzia del Nazismo

foradeicopi  @  06/03/2012 16:47:20
   9 / 10
Quando un film ti fa' pensare ha gia' ottenuto il suo intento, ma questo in alcuni frangenti ti mette i brividi mi piacerebbe pensare che possa esser una storia inventata ma aime' non lo e'. Ottimo film ottima regia...consigliato a tutti sperando che non succeda mai piu'!!!

ValeGo  @  20/02/2012 19:58:21
   10 / 10
Per me è uno dei migliori film realizzati sul tema dell'olocausto. Mette i brividi ogni volta e lascia un magone incredibile. Il fatto che sia anche basato su due figure realmente esistite (Schindler e Amon Goth) non fa che conferirgli un valore aggiunto. Da non perdere.

mauro84  @  16/02/2012 00:37:04
   10 / 10
drammaticamente IMMENSO.....un capolavoro.. mi aggiungo al commentatore un po' sotto.. uno dei pochi film che quando c'è me lo rivedo e sempre volentieri.. merita veramente a parte finale che ha dato un filo di spettacolo altrimenti lo rendeva troppo cupo anche se la realtà è stata tale...
quando un film vince 7 premi oscar và visto.. il resto conta relativamente!!

dobel  @  10/12/2011 21:06:12
   6½ / 10
Non si può certo dire che non sia un buon film, ma...
La fotografia è perfetta, il bianco e nero molto suggestivo, il simbolismo del colore rosso che accompagna la bambina che sembra sfuggire alla cattura (unico residuo di speranza) ma che poi vediamo nella catasta di cadaveri (anche la speranza è morta!), è ben congegnato. Gli interpreti poi... Ben Kingsley veramente straordinario e commovente, Ralph Fiennes ottimo nel tratteggiare un carnefice anch'esso vittima della propria cecità, dell'alcool, della propria semplice stupidità. Alla fine, quando viene impiccato, non sentiamo nemmeno un senso di liberazione in quanto si tratta dell'ennesima vittima di una guerra più grande delle singole individualità e malvagità. Abbiamo l'impressione che quegli anni fossero solo una grande festa folle della quale si è perso il controllo e che finisce tragicamente. Il mondo si è risvegliato in un bagno di sangue e si è chiesto: come è potuto avvenire? Quindi un film veramente ben fatto e con un'idea di fondo suggestiva e per certi versi condivisibile.
Ma è il protagonista che non funziona: una specie di Indiana Jones che per mezz'ora alla fine si sta a chiedere quante persone avrebbe potuto salvare vendendo il distintivo, vendendo la macchina, vendendo le mutande...
Un personaggio (un bel pezzo di luterano teutonico del '43) che quando entra in un ufficio non suo mette direttamente i piedi sul tavolo manco fosse Foster Kane...Tutto questo mi ha disturbato: la mancanza di sobrietà e pudore sul protagonista, il non essere riusciti a tratteggiare anche Schindler con la delicatezza con la quale si tratteggia il personaggio interpretato da Kingsley.
L'ultima mezz'ora poi è veramente insopportabile nella sua retorica banalotta e semplicistica: si è voluto fare spettacolo a tutti i costi. L'Olocausto non lo consente!

7219415  @  04/12/2011 11:28:54
   9½ / 10
SIcuramente il migliore su questo tema...

Sbrillo  @  01/12/2011 04:47:50
   9½ / 10
drammaticamente IMMENSO.....un capolavoro!

Rui Costa  @  28/10/2011 14:13:04
   10 / 10
Che dire, meraviglioso, commuovente, toccante, perfetto.
Un capolavoro!!!

francesco81  @  22/10/2011 15:46:38
   9½ / 10
E' uno dei tanti,ma forse il migliore.Schindler's List rappresenta con l'atmosfera del bianco e nero e l'interpretazione superba di Liam Neeson e del suo assistente,una delle parti (forse la peggiore) più cupa e crudele della storia dell'uomo;e non è un caso che sia Steven Spielberg a ricreare (non si può parlare di semplice regia)un film così intenso,crudo e che colpisce nel bersaglio.Da non perdere assolutamente.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Angel Heart  @  10/10/2011 18:00:20
   7½ / 10
Dopo 351 commenti, è un pò difficile riuscire ad aggiungere altro su questo pluripremiato film di Spielberg, di sicuro e di diritto tra le opere più importanti degli anni 90. Un grande film e un colpo al cuore che va dritto a segno. Una gran lavata di capo sugli anni più tristi e vergognosi che l'umanità ricordi e che non potrà mai dimenticare.
Devo ammettere però, che rivedendolo in tempi recenti, in ambito strettamente cinematografico non ha avuto lo stesso impatto che ebbe su di me quando lo vidi svariate volte ai tempi della scuola; l'ho trovato noiosetto in certi frangenti (la prima ora è piuttosto lenta), troppo spettacolarizzato in altri (d'altronde siamo sempre a Hollywood), e tirato un pò troppo per le lunghe in più occasioni.
In ogni caso, le immagini agghiaccianti (i raid del ghetto, le deportazioni, le persecuzioni, le torture, i lavori forzati, il terrore nei volti di quella povera gente, e tantissime altre cose, tutte messe in scena in modo così autentico da risultare impossibili da sopportare) e la profonda analisi nella personalità di Schindler (che da sfruttatore interessato solo alle donne e al profitto finisce poi per prendere a cuore le persone che lavorano per lui tanto da mettere in gioco se stesso e la sua reputazione pur di salvarle), nonostante i difetti sopracitati, non lasciano per niente indifferenti.

Questo è lo Spielberg che mi piace, quello vero, quello sincero, non quello delle favole, degli alieni e dei dinosauri. Da vedere assolutamente, per capire, per riflettere, e soprattutto, per non dimenticare.

Invia una mail all'autore del commento camifilm  @  06/09/2011 19:02:43
   7½ / 10
Ripensando alla lunghezza del film e per il fatto che intrattiene lo spettatore direi che è ben realizzato, nella tecnica e in molte delle suggestive immagini, soprattutto quelle non parlate ma lasciate ad interpretazione e riflessione dello spettatore.
Mi attendevo qualcosa di maggiormente, se possibile, cruento. Soprattutto in molte sequenze a parere mio non è stato pesato l'evento, lasciandolo quasi in una sorta di melanconico ricordo di un periodo di totale confusione.
Bellissima interpretazione dei tre protagonisti principali e il finale alza il voto per l'interpretazione sentita del protagonista.
Un ottimo film. Un film su un tema combattuto ancora oggi. Suggestiva l'immagine della "neve" che cade dal cielo e pensare che la popolazione civile non sapeva nulla, o quasi di quello che accadeva realmente, almeno inizialmente.
Questa è stata una scena forte, emotivamente... perchè se inizialmente lo spettatore pensa alla caduta della neve, si accorge piano piano che i vestiti della gente non è di certo invernale, e poi l'inquadratura del camino non lascia più dubbi. Per come è stata girata, con i tempi giusti ... è una bella scena tecnicamente ed emotivamente parlando... a livello cinematografico.

2 risposte al commento
Ultima risposta 06/09/2011 20.19.47
Visualizza / Rispondi al commento
86marco86  @  04/09/2011 16:52:03
   10 / 10
Uno dei più bei film della storia. Mi vergogno solo di essere arrivato a 25 anni senza averlo visto prima.....

E' pazzesco pensare che cose del genere siano successe veramente non più di 70 anni fa...

BuDuS  @  30/08/2011 00:07:10
   10 / 10
È lungo parecchio.
Ma è anche un capolavoro.

Direi che va visto.

Invia una mail all'autore del commento Gondrano  @  29/08/2011 18:24:06
   9 / 10
Ottimo prodotto di Spielberg su uno dei maggiori Giusti nella storia del popolo ebraico.
Un minimo di retorica non guasta un ritratto equilibrato e verosimile, che non nasconde l'opportunismo né le lotte di coscienza della persona dalla quale è poi scaturito il gesto di altruismo, abbagliante nella sua grandiosità. Mi sembra che Spielberg abbia condotto lucidamente la vicenda per tutta la sua durata.
Durissime le sequenze girate a Birkenau, un pugno in faccia.

GTX33guitar  @  27/06/2011 20:10:07
   8½ / 10
film molto lungo ma che non annoia anche se a tratti risulta un po' lento..da vedere

sergiolandia  @  27/06/2011 12:10:39
   9 / 10
Un signor film con un Liam Neeson veramente ottimo (in realtà mi è piaciuto di più Kingsley). E' cmq vero che la tematica della persecuzione ebraica è facile da gestire perchè in qualsiasi punto di vista il regista la faccia vedere, resta una pagina nera dell'umanità e che quindi rende sempre la visione con occhio meno critico (dal punto di vista cinematografico intendo) e più "aperto" all'ammirazione...soprattutto se parliamo di una storia, quella di Schindler, che è vera (un pò come per il nostro Perlasca).
Film storico da vedere almeno una volta.

Ottins  @  13/06/2011 20:30:13
   4 / 10
Il film retorico per eccellenza, cosa che a me non piace ma che capisco possa da taluni essere apprezzata.
Trovo esagerati i voti 1 (che ricordo significa "il peggiore, evitalo a tutti i costi") e 10 ("Un capolavoro..."). Noto comunque che chi vota 1 viene letteralmente messo in croce dalla massa, chi vota "10" no. È sempre pericoloso andare contro il "Political correct"...

1 risposta al commento
Ultima risposta 10/02/2015 20.41.46
Visualizza / Rispondi al commento
tritech  @  09/06/2011 14:36:35
   10 / 10
Indiscutibile capolavoro.

Black Eight  @  06/06/2011 22:25:37
   10 / 10
Capolavoro. Il miglior film sull'olocausto insieme a Il Pianista di Polanski. Non sono un amante di Spielberg ma ne riconosco il talento dietro la macchina da presa. Regista versatile, sa raccontare bene le sue storie, e ancor più bene riesce a farle arrivare al pubblico. Sono d'accordo sul fatto che spesso si sia abbandonato alla retorica più sfacciata e attira-masse, ma da qui a dire che da questo film emerge una propaganda sionista credo che davvero ce ne voglia. Crudo e emozionante Schindler's List narra parallelamente il dramma di un popolo e di un uomo. Un uomo che scopre lentamente un innato amore verso la vita e gli oppressi e che anche di fronte al successo dei suoi sforzi lamenta di non aver fatto di più per salvare vite innocenti. I personaggi sono stereotipati e il finale è stucchevole, è vero, allo stesso tempo però non ci vengono risparmiati momenti di crudeltà inumana a testimonianza della barbarie dell'uomo, scene particolarmente audaci su una sofferenza reale che la storia ha dimostrato avere ben poco di romanzato, ma anzi, tutto tristemente documentato. Regia sontuosa, fotografia idem, stesso dicasi per il montaggio e per le interpretazioni di Neeson e Fiennes, quest'ultimo davvero strepitoso (mi chiedo come in un anno in cui erano candidati Fiennes, Brad Pitt in una delle sue migliori performances ne L'Esercito delle 12 scimmie, Di Caprio al vero esordio cinematografico in un ruolo toccante come quello del ragazzo ritardato in Buon compleanno mr. Grape, alla fine abbia vinto l'oscar Tommy Lee Jones per un'interpretazione scialba come quella de Il Fuggitivo)

clint 85  @  09/04/2011 02:09:43
   7 / 10
La lunghezza non lo aiuta, buon film ma mi aspettavo di più...

Roger  @  23/03/2011 10:07:46
   9 / 10
Non è che Spielberg mi fa impazzire ma questo film è davvero toccante. Emozionante drammatico il meglio nel raccontare la storia degli ebrei.
Ottima fotografia e dialoghi

pablodreamer  @  05/02/2011 14:24:02
   9 / 10
bello e toccante, sull' argomento sicuramente uno dei migliori.

arpia  @  16/01/2011 13:29:38
   10 / 10
Film visto, asllo stato, solo una volta con propositi di rivisione. Tra l'altro solo di recente, recentissimamente, perchè prostomi in visione da gente della giudecca veneziana e ferrarese con supporters di provenienza tunisina con matrix biellesi e di camerino. I cultori dell'ebraismo e vieppiù quanti abbiano una loro componente ebraica affrontano la tematica non unicamente in termini emotivi. Un film che tuttavia mi ha emozionato enormemente. In bianco e nero per via del mondo dei dinosauri costretti ad una visione grey (in bianco e nero) perchè privati del loro mondo perduto. La vicenda ha ambientazione a Leopoli (polonia e cave di marmo primo campo di concentramento per rom ed ebrei) e dunque ghetto di Varsavia. Da Leopoli, infatti, nasce tutta la storia dei girasoli e di Simon Wiesenthal che non perdonò un giovane tedesco ricoverato ivi per ustioni e morto dunque senza pelle nella disperazione con ogni conseguente effetto. Ci sono ragioni teologiche troppo lunghe da spiegare potendosi unicamente fare cenno al contraltare di ricordo di Eli (giovane morto e gettato dalla finestra che mi induce ad uso ed abuso del nome Elia). List era la lista o di Wagon list di quegli ebrei (neppure di più nobile stirpe e family) salvati in language polacca da morte certa. L'assenza di nobiltà di stirpe e family ha lasciato la visione in banco e nero poichè il regista, in modo addirittura spienziale, ha riservato l'unica eccezione di colore ad una bambina che sarebbe morta a Varsavia. Immgini che gli derivarono, tra l'altro da approfondimenti di studio perchè, pochi lo sanno, la vicenda di quella bambina gli fu riferita da comunità rabbinica e confermata da taluni mezzi testimoni.
Ambientazione, tuttavia, in Swiss proveniza dall'Olanda. sotto il letto era però nascosto un enorme robot terminator con un solo occhio funzionante (tipo igor di frankenstein Junior) e quando sopraggiunsero, from the windows, nuguli in quiddish con naso a cuneo orange, vennero per salvare quel robot maschile con sacrificio della bambina. Un brutta storia, resa romantica e poetica dal film. Un film bellissimo da rivedere senz'altro.

1 risposta al commento
Ultima risposta 16/01/2011 14.00.25
Visualizza / Rispondi al commento
Stunter  @  03/01/2011 00:46:49
   8½ / 10
Un film toccante , da vedere assolutamente ...

Invia una mail all'autore del commento eddiguff  @  02/01/2011 00:19:40
   8 / 10
Di fronte a temi abusati come l'olocausto temo sempre un mare di retorica. Qui Spielberg riesce a contenersi e a confezionare un film decisamente bello, impreziosito dalla scelta felice del bianco e nero. Stavo per dargli un 8 e mezzo, ma poi mi è sovvenuta la patetica sceneggiata finale. E allora mezzo voto in meno.

david briar  @  20/12/2010 19:31:24
   10 / 10
L'Olocausto è un tema più che abusato al cinema , parecchi i film sul tema , e la non riuscita di molti indica come sia un argomento difficilissimo sul grande schermo , ma che quando viene trattato con impegno e trasporto ci regali prodotti davvero toccanti .
"Schindler's list" rientra in quest'ultima categoria , difatti Spielberg ci ha messo tutto se stesso per quest'opera : il B/N è raffinatissimo e funzionale nel rappresentare cupe atmosfere , a volte la narrazione assume anche tratti documentaristici , e la celebre bambina dal cappotto rosso può avere una diversa interpretazione per ogni persona , io credo che si tratti di un modo per mostrare come un essere umano innocente si aggiri confuso in un ambiente dove niente è comprensibile , dove l'uomo uccide i propri simili in modo sadico e alquanto inutile e stupido .
L'esempio maggiore dell'instabilità di quegli uomini è il personaggio interpretato da un glaciale Ralph Fiennes (il quale ha aumentato il suo peso di 13 kg per il ruolo) , giustamente inespressivo e insensibile .
Oscar Schindler è caratterizzato magistralmente : nonostante sia un eroe , appare con tutti i suoi difetti e con tutte le contraddizioni presenti .
A dargli il volto è un epico Liam Neeson , letteralmente scippato di un'Oscar dal Tom Hanks di "Philadelfia" , meno incisivo .
Altro grande interprete è Ben Kingsley , il primo ebreo salvato da Schindler , dapprima diffiderà dell'uomo e successivamente diventerà suo amico e la persona a lui più fidata .
La regia del grande Steven è straordinaria : gli basta una solo inquadratura per emozionare , sconvolgere e commuovere lo spettatore . Va detto poi che è supportato dalla splendida colonna sonora di John Williams(che sto ascoltando in questo momento) , dalla fotografia eccezionale e dalle realistiche scenografie , sembra di essere davvero nei campi di concentramento .
Lo sceneggiatore è abilissimo nel non annoiare con una storia lunga poco più di 3 ore , trovando spazio anche per qualche momento comico ben inserito nella narrazione della tragedia : la storia , nella sua drammaticità , si fa interessantissima e veramente toccante , non ci sono mai punti morti , banalità e patetismi nonostante fosse facile caderci visto tutto ciò che c'era da dire .
Il finale , da molti criticato per un presunto eccesso di melodrammaticità , non poteva che essere così , secondo me , e su questo concordo con il recensore .
Quella sequenza che conclude l'opera è commovente e significativa , di grande impatto , l'ho trovata magnifica , simboleggia bene come Spielberg tenesse tanto a questo suo progetto .
"Schindler's list" è privo di qualsiasi difetto , è un capolavoro , ed è il migliore prodotto del regista , fra quelli che ho visto , e penso che anche dopo averne visionato altri rimarrò di questa stessa opinione .
"Il pianista" mi piace forse di più , ma non vedo perchè a questo dovrei negare il massimo dei voti se è perfetto , sono due grandissime opere d'arte che parlano lo stesso tema da due parti diverse , ma entrambe ci riescono con enorme efficacia .

"Chiunque salvi una vita , salva il mondo intero"

Larry Filmaiolo  @  17/12/2010 21:05:25
   7 / 10
sono d'accordo con chi critica il "buonismo sionista" presente nel film, ma non del tutto. E' inevitabile ammetterlo, è un film sull'olocausto e ormai lo infilano da tutte le parti, se ne parla sempre più spesso e sempre nello stesso modo; a scuola soprattutto, dove la stessa solfa viene propinata attraverso lezioni, spettacoli teatrali, film eccettera... proprio a scuola vidi questo film. Mi aspettavo qualcosa di orrendo e soprattutto di scontato. Ma dovetti ricredermi capendo che il film dava spazio non solo alle vicende degli Ebrei (un popolo non diverso da mille altri che sono stati perseguitati nel corso della storia, ma di cui si parla chissà perchè più degli altri), ma anche e soprattutto alla figura di Oscar Schindler, interpretato da un magnifico Liam Neeson, e al suo coraggio nel voler fare del bene a questi poveracci a cui a lungo andare si era affezionato. Non quindi una spoglia cronaca dell'olocausto, bensì la traposizione del percorso compiuto da un uomo dall'avidità all'abnegazione. A me è piaciuto interpretarlo così.

L'unico film di Spielberg che merita, oltre ad un paio di Indiana Jones

3 risposte al commento
Ultima risposta 10/03/2022 18.02.33
Visualizza / Rispondi al commento
wbishop  @  23/11/2010 10:13:52
   10 / 10
Il film più bello che ho visto sull'argomento. Il migliore di Spielberg!

Mothbat  @  15/11/2010 13:40:08
   5 / 10
La solita americanata facilona e buonista alla Spielberg. Retorica fastidiosa per una mera operazione commerciale sionista. Finale a dir poco stucchevole.

5 risposte al commento
Ultima risposta 10/02/2015 20.29.50
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Elly=)  @  07/11/2010 19:57:26
   9½ / 10
Steven è riuscito brillantemente nel duplice compito di tener in vita l'attenzione dello spettatore per circa tre ore ed offrire qualche cosa in più rispetto alla cronaca dell'orrore in cui tutti i film sull'Olocausto finiscono per cadere. Grande Steven!=)

JohnSnow  @  01/11/2010 22:15:08
   9 / 10
Un film basato su fatti realmente accaduti che non può mancare. Bella inoltre la scelta del bianco e nero, rende l'atmosfera ancora più reale e toccante. Colonna sonora superba

Invia una mail all'autore del commento Steppenwolf  @  24/09/2010 12:03:36
   8 / 10
Ottimo film. Quando lo vidi la prima volta avrei dato un 10, ma rivederlo a distanza di anni mi ha fatto riflettere molto.
Innanzitutto devo dire che nel corso del commento ci saranno alcuni spoiler circa il finale, quindi se non avete visto il film evitate di leggere il mio commento.
E' doveroso premettere che non sono un fan di Spielberg e ritengo la sua idea di cinema ben poco conforme alla mia. Per me Spielberg non fa grande cinema. Ma sarebbe un limite definire il suo cinema come approssimativo o commerciale. Spielberg sa fare buon cinema, certo non al livello di grandi come Welles, Kubrick, Kurosawa, Tarkovskij o Bergman, ma è pur sempre un buon regista, che se ne condividano o meno la poetica e lo stile.
E Schindler's List - che è un ottimo film - ne è la dimostrazione.
Bellissima la scelta di realizzare il film in bianco e nero, tra l'altro un bianco e nero davvero raffinatissimo.
Questa scelta stilistica la si può interpretare metaforicamente in vari modi: forse semplicemente rappresenta il grigiore delle tristi vicende che accaddero in quegli anni ai danni del popolo ebraico.
Oppure lo si può vedere come un ritorno al passato, poco importa.
La mia idea è che, nel momento in cui si spengono le candele, le speranze e la forza di un popolo vacillano e si entra in un mondo di violenza e di morte.
Nel finale la luce tornerà, come a dire che - grazie a Schindler - la speranza del popolo ebraico è risorta, si riaccende la fiamma che anima questo popolo perseguitato sin dall'antichità dalla cecità di popoli violenti ed oppressori(non voglio sofferarmi sulle cause reali della Shoah, comunque).
Ma non tutto è caratterizzato dall'assenza di colori intermedi: vi è infatti una bambina con un cappotto rosso che risalta in tanto squallore. Quella bambina può rappresentare l'infanzia violata per sempre o la speranza di un popolo, davvero l'imposizione del significato è dettata dallo spettatore e si tratta anche stavolta di una scelta di qualità.
La recitazione è davvero ottima sia da parte di Fiennes, interpretante(alla perfezione)il nevrotico capo nazista, un uomo debole e violento, incapace di pensare con la propria testa(memorabile la scena in cui quasi si lascia influenzare dal discorso di Schindler), sia da parte di Neeson, che è il carismatico Oscar Schindler.
Spielberg ha anche un altro merito: quello di non rappresentare un eroe completamente positivo e mostra - anche tramite la metafora del cappotto rosso - come gradualmente la sua coscienza raggiunga un maggiore grado di empatia verso gli oppressi.
Non è comunque perfetto nel riprodurre le vicende private di Schindler, tralasciando volutamente alcuni dettagli della sua vita, ma è in fondo faccenda poco importante.
Le musiche di Williams sono poi a dir poco eccezionali e lo confermano come uno dei migliori compositori di colonne sonore al mondo.
Tuttavia il film non è un capolavoro a tutto tondo, anzi!
La pecca principale del film a mio avviso è nel trattare una vicenda troppo personale in maniera un po' troppo eroica e, peggio ancora, troppo mielosa.
Il film è commovente e mantiene un ottimo ritmo senza grandi eccessi... fino al finale! Ragazzi, forse sarò esagerato, ma senza quel finale avrei potuto alzare il punteggio di molto.
Non parlo della parentesi di metacinema molto bella con cui si conclude il film, nel quale vi è il pellegrinaggio sulla tomba di Schindler.
Parlo invece del "pre-finale", quando Schindler si pente per non aver potuto salvare più ebrei e piange. La scena di per sé sarebbe commovente e profonda, ma non in un contesto simile!
Qui si parla di uno degli eventi più drammatici del Novecento, non si può banalizzare e quasi "mitizzare" l'accaduto personalizzando in questo modo.
La vicenda è già troppo delicata, trattare della storia di un uomo che salvò molti ebrei è sicuramente un modo per parlare di tematiche molto umane, però ciò rende ancora più delicato l'argomento trattato e non ci si dovrebbe permettere scivoloni melodrammatici.
Potranno commuovere molte più persone scene del genere, ma personalmente la ritengo una scelta di cattivo gusto considerato il contesto.
Non mina certo il valore complessivo del film, che è quasi un capolavoro, però accidenti! Avrebbe potuto rendere il film più serio Spielberg, rinunciando a qualche americanata di troppo.
Con rammarico devo rinunciare al 9 e limitarmi a un 8.

Izivs  @  16/09/2010 11:57:36
   7 / 10
Sicuramente un ottimo film per l'interpretazione magistrale di Fiennes e Neeson nonché per la regia che, con il sapiente uso del bianco e nero, immerge lo spettatore all'epoca dei fatti.
Tuttavia Spielber, nelle sua qualità di ebreo, è troppo condizionato nel rappresentare una vicenda così drammatica (Polanski proprio per questa ragione, aveva vissuto nel ghetto fino all'età di 8 anni, rifiutò la regia).....circostanza che nel film lo porta a caratterizzare i personaggi nazisti più per la loro stupidità che per la loro perfidia, o a voler impressionare lo spettatore rappresentando i campi di concentramento non in maniera del tutto fedele (le riprese, sono state fatte in ambienti ricostruiti).
Insomma un ottimo film educativo per ragazzi ma non un capolavoro quale quello che l'Accademy vorrebbe celebrare.

  Pagina di 6   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

abigail (2024)accattaromaancora un'estateanother endanselmarcadianaugure - ritorno alle originiautobiography - il ragazzo e il generaleback to blackbrigitte bardot forevercattiverie a domicilioc'era una volta in bhutanchallengerscivil warcoincidenze d'amorecome fratelli - abang e adikconfidenzadamseldicono di tedrive-away dollsdune - parte duee la festa continua!eileenennio doris - c'e' anche domanieravamo bambinifantastic machinefino alla fine della musicaflaminiaforce of nature - oltre l'ingannofuriosa: a mad max sagagarfield - una missione gustosaghostbusters - minaccia glacialegirasoligli agnelli possono pascolare in pacegodzilla e kong - il nuovo imperoi dannatii delinquentii misteri del bar etoileif - gli amici immaginariil caso goldmanil caso josetteil cassetto segretoil coraggio di blancheil diavolo e' dragan cyganil gusto delle coseil mio amico robotil mio posto e' quiil posto (2024)il regno del pianeta delle scimmieil segreto di liberatoil teorema di margheritaimaginaryinshallah a boyio e il seccokina e yuk alla scoperta del mondokung fu panda 4la moglie del presidentela profezia del malela seconda vitala terra promessala zona d'interessel'esorcismo - ultimo attol'estate di cleolos colonosmarcello miomay decemberme contro te: il film - operazione spiememory (2023)metamorphosis (2024)monkey manmothers' instinctneve (2024)niente da perdere (2024)non volere volareomen - l'origine del presagio
 HOT R
povere creature!priscillaquell'estate con irenerace for glory - audi vs lanciarebel moon - parte 2: la sfregiatricered (2022)ricky stanicky - l'amico immaginarioritratto di un amoreroad house (2024)samadsaro' con tese solo fossi un orsosei fratellishirley: in corsa per la casa biancasolo per mesopravvissuti (2022)spy x family code: whitesull'adamant - dove l'impossibile diventa possibilesuperlunatatami - una donna in lotta per la liberta'the animal kingdomthe fall guythe penitent - a rational manthe rapture - le ravissementthe watchers - loro ti guardanoti mangio il cuoretito e vinni - a tutto ritmototem - il mio soletroppo azzurroun altro ferragostoun mondo a parte (2024)una spiegazione per tuttouna storia neraunder parisvangelo secondo mariavincent deve morirevita da gattovite vendute (2024)zafira, l'ultima reginazamora

1051400 commenti su 50768 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

BLACKOUT (2023)BURNING DAYSCABRINICURSE OF HUMPTY DUMPTY 3GORATHHUMANEIL CLAN DEL QUARTIERE LATINOIL MOSTRUOSO DOTTOR CRIMENIL PRINCIPE DEL MIO CUOREIL SENSO DELLA VERTIGINELA NOTTE DEGLI AMANTILEDALISA FRANKENSTEINMAGGIE MOORE(S) - UN OMICIDIO DI TROPPOMORBOSITA'ONCE WITHIN A TIMEPENSIVEQUESTA VOLTA PARLIAMO DI UOMINISONG OF THE FLYTERRORE SULL'ISOLA DELL'AMORETHE AFTERTHE CURSE OF THE CLOWN MOTELTHE DEEP DARKTHE JACK IN THE BOX RISESTHE PHANTOM FROM 10.000 LEAGUES

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net