gangster story regia di Arthur Penn USA 1967
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

gangster story (1967)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film GANGSTER STORY

Titolo Originale: BONNIE AND CLYDE

RegiaArthur Penn

InterpretiWarren Beatty, Faye Dunaway, Michael J. Pollard, Gene Hackman, Estelle Parsons, Denver Pyle, Dub Taylor, Evans Evans, Gene Wilder

Durata: h 1.51
NazionalitàUSA 1967
Generepoliziesco
Al cinema nel Gennaio 1967

•  Altri film di Arthur Penn

Trama del film Gangster story

Clyde Barrow, un giovanotto appena uscito dal carcere, e Bonnie Parker, un'insoddisfatta e velleitaria ragazza di provincia, si uniscono per incosciente spirito di avventura, iniziando una serie di rapine che, condotte in un primo tempo quasi come passatempo, diventano ben presto delle autentiche azioni criminali. Ai due si uniscono ben presto il fratello di Clyde con la moglie ed un ragazzotto...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,32 / 10 (51 voti)8,32Grafico
Voto Recensore:   8,50 / 10  8,50
Miglior attrice non protagonista (Estelle Parsons)Miglior fotografia
VINCITORE DI 2 PREMI OSCAR:
Miglior attrice non protagonista (Estelle Parsons), Miglior fotografia
Miglior attore straniero (Warren Beatty)Miglior attrice straniera (Faye Dunaway)
VINCITORE DI 2 PREMI DAVID DI DONATELLO:
Miglior attore straniero (Warren Beatty), Miglior attrice straniera (Faye Dunaway)
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Gangster story, 51 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

gianni1969  @  14/12/2018 18:21:28
   9 / 10
Magnifico ritratto della coppia criminale piu' famosa,grandi interpretazioni,ottima la ricostruzione dell'epoca e molto avvincente. Inspiegabile come sempre il titolo italiano,bonnie e clyde era troppo complicato?

Plinius  @  19/08/2018 17:46:28
   8 / 10
Avvincente poliziesco diretto da A. Penn diventato giustamente negli anni un vero e proprio cult. Bonnie (Faye Dunaway) sensuale come non mai....struggente la parte finale.

dagon  @  09/07/2018 19:50:01
   7½ / 10
Oggi è abbastanza difficle capire la portata di questo film, che è stato veramente di rottura per il tempo, a partire dalla violenza esplicita miscelata con toni, talvolta, quasi da commedia. Come già detto da qualcuno, importò nel cinema americano mainstream dell'epoca alcuni stilemi della nouvelle vague francese, sdoganando un certo tipo di linguaggio filmico. Quel periodo del cinema Americano era ricco di registi e sceneggiatori che, sull'onda di vari movimenti anche culturali, osavano e scardinavano quelli che erano ormai i contorni consolidati del prodotto Hollywoodiano. Magari avercene oggi, tempo in cui la ruffianeria de "la forma dell'acqua" è considerata trasgressione ...

Vegetable man  @  19/08/2017 01:07:37
   8 / 10
La Nouvelle Vague incontra il mito americano del gangster gentiluomo. Un film invecchiato benissimo e che ha avuto più influenza di quanta gli venga riconosciuta.

Thorondir  @  08/02/2016 23:24:43
   8½ / 10
Altro film memorabile di Penn dopo il precedente "La caccia". Partendo da uno dei miti della storia americana del '900, Penn porta delle innovazioni nella cinematografia a stelle e striscie. Quello che può sembrare superficiale è in realtà il canone della nouvelle vague francese che Penn fa suo (basta vedere il rapporto tra i due protagonisti di "Fino all'ultimo respiro" di Godard). Sempre dalla corrente francese riprende lo stile documentaristico e "secco", in cui spesso il pathos degli avvenimenti viene messo in secondo piano dal realismo della storia. Innovativo anche l'utilizzo di focali lunghe per appiattire le immagini soprattutto nei campi totali. Non a caso è da molti critici considerato il film che a livello tecnico da il là alla "New Hollywood" (ovvero il movimento che prende spunto dalla nouvelle vague, e di nuovo ecco il riferimento). Per il resto il film è un fiume di avvenimenti e azione, molto incalzante anche solo se paragonato al già citato "La caccia", in cui per certi versi Penn anticipa già quella ribellione giovanile e spregiudicata che sarà poi deflagrante in "Easy rider" (l'altro film che secondo altri critici è il vero lancio della New Hollywood). "Gangster story" è un'opera molto più complessa della sua apparente aria da road movie spensierato e soprattutto negli Stati Uniti è in anticipo sui tempi. Personalmente lo metto mezzo gradino sotto a "La caccia" per la forza politica ed invettiva del film precedente di Penn.

DogDayAfternoon  @  01/12/2015 13:38:47
   6½ / 10
Non ho mai condiviso la notorietà di questo film, e pur avendolo visto più di una volta non mi ha ancora del tutto convinto. Secondo me ciò che è sbagliato in partenza è il tono troppo superficiale con il quale vengono raccontati gli avvenimenti, poco pathos e poca drammaticità per descrivere una storia che ne sarebbe piena.

La coppia Beatty-Dunaway funziona bene, e soprattutto la grandissima Faye è eccezionale sotto ogni punto di vista. Insopportabili e veramente odiosi invece i personaggi interpretati da Estelle Parsons (premio Oscar?!) e Michael J. Pollard. Per Gene Hackman, attore che comunque non mi ha mai fatto impazzire, ordinaria amministrazione.

Forse non ho ancora trovato la chiave di lettura giusta, ma io l'ho sempre trovato un film sopravvalutato.

kingofprunes  @  20/05/2015 00:54:12
   7 / 10
Sono giovani, sono innamorati, e uccidono.

ZanoDenis  @  24/03/2015 21:12:02
   8 / 10
Gran cult hollywoodiano, ha parecchi punti a suo favore, come un ambientazione stupenda, scenografia, fotografia e costumi, gli anni 30 ricostruiti a dovere.
Da sottolineare le ottime performance di un cast molto famoso, tra il fascino della Dunaway, veramente in parte e l'ottima performance di un ottimo Hackman, fino a piccole comparse come quella di Gene Wilder.
Vabbè sulla storia poco da dire, grandissima sceneggiatura, non c'è un attimo di tregua, si alternano scene più profonde e drammatiche

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
E altre scene di pura azione o anche più allegre, quasi sul comico.
E infine la strepitosa scena finale, di una potenza incredibile
L'unico fattore negativo è l'esagerata caoticità di certe scene, mi è sembrato in certi punti troppo confusionario. Difetto da nulla, rimane una pellicola colma di un fascino incredibile, gran lavoro di Penn.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Angel Heart  @  29/12/2014 13:01:13
   6½ / 10
Difficile apprezzarlo oggi come ai tempi (in effetti per l'epoca poteva considerarsi, giustamente, violentissimo).
I protagonisti sono affascinanti e carismatici (la Dunaway sicuramente) ma anche se la leggenda narra che sia andata proprio così, l'evolversi della loro relazione si sviluppa in maniera fin troppo approssimativa; il contrasto tra i toni scanzonati generali della pellicola e le improvvise esplosioni di violenza spiazzano di certo, ma non trovando mai un giusto equilibrio la visione, nel suo insieme, risulta alquanto altalenante.
Non aiuta la regia di Penn, nè fluida nè particolarmente bella (al contrario, sotto certi aspetti, montaggio compreso, mi è sembrata alquanto scarsa).

E' abbastanza divertente e nelle scene delle rapine funziona (anche se parliamo sempre di cinema classico hollywoodiano, da tener presente che i registi con i cogliòni della New Hollywood non si erano ancora imposti) in più il cast, dal quale si segnalano Gene Hackman, Michael J. Pollard, ed addirittura Gene Wilder, è simpatico ed in sintonia; ma per quanto mi riguarda non ha assolutamente nulla per la quale valga la pena scomodare la parola capolavoro (se non appunto per la ferocia di certe sequenze, finale compreso che, seppur prevedibile, è un proiettile sparato a bruciapelo in faccia allo spettatore).

Guardabile e nulla più, anche se puzza di vecchio.

BlueBlaster  @  10/06/2013 01:17:43
   6½ / 10
La storia di per se mi è piaciuta e anche Beatty e la Dunaway non sono stati male però per me non è assolutamente un capolavoro e gli anni li porta pesantemente...
Non mi è piaciuta per niente la colonna sonora ed il montaggio mi è sembrato piuttosto scarsetto, nemmeno la regia di Arthur Penn è irrisistibile.
La sceneggiatura ha delle lacune...poco credibile il modo in cui di conoscono Bonnie e Clyde e che in pochi minuti siano già così intimi, insomma mi è sembrato tutto approssimativo.
Poi come ho detto la storia è piacevole e anche con momenti simpatici ed essendo un pezzo di storia cinematografica la visione la merita ma a mio gusto nulla di memorabile.

sweetyy  @  13/04/2013 03:59:04
   8½ / 10
Ottimo film con delle interpretazioni davvero convincenti.

BulimicDream  @  22/02/2013 22:00:16
   6 / 10
La storia di Bonnie e Clyde è già di per sé stimolante e romanzesca, sia sentimentale che emotiva, ma la "trasposizione" filmica si sofferma troppo su aspetti da commedia tralasciando l'aspetto tragico, che viene sempre estremizzato e quasi reso patetico. Sembra di trovarsi davanti ad un semplice film sentimentale, con personaggi stereotipati senza misura e una trama tragica condita da elementi lacrimosi e effimeri. Vigny diceva che il fatto storico idealizzato e verosimile è meglio del fatto storico reale, in questo caso non è così. Tuttavia un film fatto bene, che riesce comunque a farti rimanere davanti allo schermo per due orette senza noia.
Perdonatemi se abbasso la media!

paride_86  @  27/08/2012 21:41:01
   7½ / 10
Interpretazioni perfette e ritmo serrato per un film molto gangsteristico ma altrettanto poco noir.
Gli eventi si susseguono a volte con toni da commedia, altre con malinconia e strazio.
E' un film che sente molto il peso degli anni, nonostante la psicologia dei personaggi sia molto profonda e moderna.

Goldust  @  17/06/2012 13:40:17
   7½ / 10
Caposaldo del genere gansteristico, a tratti crudo in altri dolce, è un'altalena continua tra la tragedia e la commedia on the road. Penn ha grande mestiere, e si vede, oltre ad avere azzeccato i due protagonisti, entrambi abilmente lontani dall'incarnare quel mito che i veri Bonnie e Clyde hanno sempre rappresentato nell'immaginario collettivo.

guidox  @  16/06/2012 20:44:40
   8 / 10
45 anni, ma ne dimostra molti meno; invecchiato si, ma la classe è sempre innegabile.
la storia di Bonnie e Clyde raccontata in maniera impeccabile, con una bella indagine sui personaggi anche dal punto di vista psicologico, senza mai far mancare la tensione e il giusto interesse.
attori convincenti, mamma mia com'erano giovani!!
bello, consigliato.

Oskarsson88  @  05/03/2012 17:03:52
   7½ / 10
bravi i due attori principali, in questa pellicola color vintage, che altro non è che la storia di Bonnie e Clyde fatta di furti, sparatorie e fughe in macchina.. un pelino in più me lo aspettavo dal piano emozionale, dato che è quasi più azione e avventura.. comunque un prodotto di qualità! quanto è fia la Faye poi...

Gruppo COLLABORATORI SENIOR jack_torrence  @  17/01/2012 18:41:36
   8 / 10
Il tempo è stato ingeneroso con questa pellicola che rappresenta la pietra miliare del passaggio dalla Hollywood "classica" alla "new hollywood" degli anni '70. La confezione formale del film risente tantissimo del tempo, in un "genere" (come lo chiamiamo: poliziesco, noir, gangster?) che è secondo forse solo al genere fantastico, nell'esser soggetto a invecchiamento. Parlo di pesantezza del mezzo (lentezza dei movimenti di macchina, ridotto uso dei dettagli), di moduli recitativi (che appaiono oggi antinaturalistici, quasi teatrali). E' però un'esperienza a suo modo molto bella assistere a un film così moderno nell'approccio alla storia, in una veste stilistica così vintage, così appartenente - ancora - ai suoi anni: se si possiede un po' di immaginazione, e una buona prospettiva sulla storia del cinema, si può ancora avvertire quasi intatta la potenza e il fascino che questo film doveva esercitare nel 1967. Detto banalmente, la questione è tutta lì: non si era abituati a vedere il male dalla parte dei malviventi, non si era abituati a vederne la solare umanità, né a parteggiare per loro contro le forze dell'ordine.
La carica eversiva (e più in generale, liberatoria) di questa pellicola sono evidenti, anche se oggi ha perso intensità. "Il padrino" era dietro l'angolo, con tutta la sua ulteriore modernità stavolta anche stilistica: tuttavia "Gangster story" ha una qualità che i film a venire non possiedono. Si tratta di quel sentimento delicatissimo di ingenuità e di candore che la coppia di protagonisti trasmette - che tanto deve alla nouvelle vague, a Godard e a Truffaut (per la cui regia il film era stato pensato): fino al finale, asciutto e così tanto struggente, che sa di innocenza violata, di sogno tradito, di utopia infranta. E' la violenza dell'ordine costituito, la furia cieca di un paio di baffi da sceriffo: è il riflusso già presagito.

Ch.Chaplin  @  18/08/2011 20:07:02
   8 / 10
stile pungente innovativo, malinconico al punto giusto con ironia graffiante.
la figura del delinquente vista sotto una luce totalmente innovativa. la principale tematica della visibilità di bonnie & clyde è impressionante..l'idolatrazione del criminale che sconfina nell'adorazione..ha preparato il campo per NBK di stone

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  09/06/2011 10:28:47
   8½ / 10
Condito da una violenza grafica rivoluzionaria per le major americane di allora,la vera storia di Bonnie e Clyde è ancora oggi una delle più conosciute ed è entrata nel mito americano. Esattamente ciò che fece questo ottimo lavoro di stampo gangster,elevare a miti ed antieroi assoluti i due rapinatori di banche innamorati ma con un linguaggio che si allontana continuamente da qualsiasi tentativo di rendere epico qualunque cosa che li riguardi.
I due sono ritratti come dei ragazzini che vogliono solo vivere la vita a cento all'ora,divertirsi; la vita degli altri non ha importanza per loro e il rapinare banche non è altro che un grande modo di rendere la loro vita degna di essere vissuta,sempre sul filo del rasoio.
Anticonformista anche nello svolgimento della storia d'amore tra i due protagonisti,ovviamente il perno centrale di un film dedito all'epicureismo e al carpe diem sfrenato dei due; si innamorano senza pensarci due volte ma il loro rapporto cresce lentamente attraverso le provocazioni della stupenda Dunaway e la riluttanza al rapporto (ma sessuale) di Beatty.
Ha una strana potenza giovanile e di furore ancora oggi dopo tutti questi anni e non stupisce che all'epoca abbia rappresentato un evoluzione fondamentale per il cinema americano. Il linguaggio è quello della nouvelle vague ma tecnicamente rimane ineccepibile,senza un attimo di respiro dall'inizio alla fine: inseguimenti,sparatorie,violenza e la sensualità clamorosa della Dunaway sin dalla prima stupenda sequenza fino all'ultima,famosissima ormai,sono cinema allo stato puro che allontana ogni ricerca di voler mitizzare queste due figure che in ogni caso,oggi,sono dei miti.
Grandioso Hackman e c'è anche Wilder in una particina significativa.

7219415  @  25/03/2011 17:04:13
   7½ / 10
Davvero una bella storia...anche se triste...

ValeGo  @  14/03/2011 14:26:55
   8 / 10
Una delle coppie più romantiche e dannate della storia del cinema!Finale straziante.

ste 10  @  13/02/2011 13:56:41
   9 / 10
Un classico straordinario e innovativo; interpretazioni straordinarie in un'altrettanto straordinaria rappresentazione Dell'America più profonda

wallace'89  @  07/11/2010 17:25:09
   8½ / 10
Un grande e rivoluzionario film che rappresenta bene lo spirito del tempo e getta le basi per il nuovo cinema americano anni '70 da li a venire. Stilisticamente accostabile a certo cinema nouvelle vague (la sceneggiatura fu scritta per Truffaut) di cui mantiene una certa varietà di toni e situazioni non facilmente prevedibile dallo spettatore. In questo senso il film rinuncia in partenza al passo e il respiro dell'epica che nel senso classico ci saremmo aspettati nel sentir narrare le vicende di Bonnie & Clyde, popolari (anti)eroi americani, ma delinea due deliziosi personaggi maggiormente accostabili alla realtà e in perfetta sintonia con lo spirito sessantottino del periodo in cui è stato girato,e che con questo, aldilà di una certa leggerezza che permea parzialmente tutto il film,lambisce nuovi confini più tragici. Sconvolsero una certa tensione sessuale scoperta (che meraviglia Faye Dunaway!) e soprattutto una certa pioneristica nuova messa in scena della violenza che ha il suo apice nel bellissimo finale da antologia.
Cult assoluto!

rob.k  @  20/09/2010 22:07:58
   6 / 10
Sicuramente una pietra miliare, ma visto al giorno d'oggi perde molto del fascino che probabilmente aveva all'epoca. Quello che colpisce è l'ingenuità della trama, con i due che si conoscono e iniziano a rapinare banche come se uscissero a fare la spesa, e raccolgono amici per strada stile mago di Oz...

Invia una mail all'autore del commento baskettaro00  @  18/07/2010 14:20:29
   8½ / 10
Ottima trasposizione cinematografica delle gesta del duetto di criminali più famoso d'America.
Interpretazioni davvero molto convincenti, non solo della Dunaway e di Beatty, ma dell'intero cast.
Buonissima fotografia(vincitrice d'un Oscar).
È un film che ti prende e ti trascina nelle folli gesta dei protagonisti, e alla fine si prova anche un pò di amarezza nel vederli uccisi in quel modo.
Stupenda la scena finale, con Bonnie e Clyde che, scoperta la loro imminente morte, si danno un'ultima occhiata che suona tanto come"tanto prima o poi doveva accadere".
Davvero un'ottima pellicola che, seppur a tratti lenta, rimane comunque affascinante ad oltre 40 anni dalla sua uscita.

luketh81  @  09/02/2010 15:41:40
   10 / 10
Film che ho rivisto ieri sera,mi piace la storia e poi lei è bellissima..

Dr.Orgasmatron  @  13/01/2010 18:10:52
   9 / 10
Il top raggiunto da Arthur Penn. Un cult-movie gangsteristico che si fonda sulla storia di Bonnie e Clyde (perchè non lasciare il titolo originale???), ribelli ed anticonformisti eroi della violenza. Non è però la classica storia delle coppie ribelli, Penn è abilissimo infatti a far sì che per i protagonisti il sangue che sgorga rimanga una sorta di gioco che poi andrà a finire in malo modo. Bonnie e Clyde sono ribelli, ma non hanno la completa consapevolezza di esserlo. Solo due Oscar, ma ben 11 nominations

edmond90  @  08/01/2010 19:06:42
   10 / 10
Grandissimo Gangster Movie imperniato sulla fantastica storia di Bonnie e Clyde.Regia,fotografia e interpreti magnifici.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  01/12/2009 18:17:27
   8½ / 10
Nel 1934 l'"America" riesce a sbarazzarsi di alcuni tra i piu' ricercati fuorilegge della storia...John Dillinger,Clyde Barrow e Bonnie Parker diventati dei miti sia durante le rapine che dopo la loro morte prematura!
Questo perche siamo negli anni della grande depressione e l'uomo comune è in cerca di una rivincita sociale ma sono pochi a mettere in atto questi coraggiosi sentimenti...chi non puo' farlo cerca di immedesimarsi in questi fuorilegge che non conoscono la paura,che fanno questo "mestiere" per necessita' come se fosse un lavoro come un altro!
Un cast perfetto ci accompagna verso un conosciuto e ovvio tragico finale!
Compaiono anche Gene Hackman e Gene Wilder in uno dei loro primi film,sicuramente quello piu' noto dal loro debutto!
Non capisco perche in Italia non abbiamo lasciato il titolo originale...

marco86  @  18/11/2009 02:07:54
   8 / 10
capostipite nel suo genere, cult immortale con un cast d'eccezione.

alla base delle condotte antisociali dei protagonisti sembra esserci la noia, e in questo vedo un parallelo con Arancia Meccanica. ma il film più che sulle cause dei comportamenti dei personaggi, si sofferma sulla loro interiorità facendoci (quasi) affezionare a loro e soffrire per il crudo finale.

Gruppo COLLABORATORI atticus  @  09/09/2009 20:41:20
   9 / 10
Il film che cambiò per sempre il linguaggio cinematografico, spingendosi oltre i limiti imposti dalle majors. Il risultato è semplicemente grandioso, epico e struggente, con geniali scelte registiche, atmosfere immortali e interpretazioni ormai leggendarie. Imprescindibile. Un cult vertiginoso!

Zanibo  @  03/08/2009 00:16:05
   8½ / 10
L'inizio del film e` (a mio parere) deludente dato che i personaggi sono poco credibili a livello di recitazione. Pero` un po' alla volta ci si affeziona e ci si immeddisima nella loro avventura e il film e` un crescendo continuo. Suggestivo anche pensare durante la visione che il tutto e` basato su fatti realmente accaduti e alla fine la recitazione degli attori trasmette appieno il senso di persone che vivono al 110% ma allo stesso tempo sanno che si sono cacciate in un tunnel da cui difficilmente ne usciranno vive...

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gatsu  @  24/07/2009 15:05:24
   9 / 10
Vabè, questo film è un grande cult. La storia di Bonnie e Clyde raccontata con maestria. Bello, mai superficiale, esuberante, allegro, ironico e con due inimitabili protagonisti. Eccellente la regia di Arthur Penn. Assolutamente da vedere.

dibinho  @  19/07/2009 12:59:18
   9 / 10
Veramente bello, meraviglioso.

Invia una mail all'autore del commento Clint Eastwood  @  31/05/2009 00:47:04
   8½ / 10
Il più famoso e riuscito film sulla storia di Bonnie & Clyde durante la grande depressione con un giovanissimo Warren Beatty e la ragazza acqua e sapone Faye Dunaway (al primo film importante della sua carriera).
Queste pellicole, come tutte d'altronde, sono valutate da due diversi punti di vista : che effetto ha fatto in quel anno e che cosa ci lascia nonostante i decenni trascorsi. Ebbene io dico che per allora deve essere stata una specie di bomba e che oggi vedendo questo film, seppur la varie innovazioni tecniche e stilistiche nel tempo, riesce a intrattenere, piacere, emozionare anche.
Una sceneggiatura grezza insieme ad una regia ottima con una fotografia memorabile e attori bravi caratterizzano nel meglio questo film, facendone cosi un pezzo della storia cinematografica.

"Senti, qualunque cosa succeda, non vendere quella vacca"

Da scoprire e rivedere.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo REDAZIONE VincentVega1  @  14/04/2009 21:12:58
   9½ / 10
Meraviglioso, senza un attimo di respiro dalle prime sequenze (foto vere dell'epoca) a quella finale (un bagno di sangue lunghissimo seppur duri pochi secondi).

Il gangster movie più bello che mi è capitato di vedere sino ad oggi, e comunque credo che nessun altro riuscirà a coinvolgermi come ha fatto questo "Bonnie e Clyde". La brevissima storia degli eroi a delinquere più famosi d'America raccontata da un grande Penn e aiutato da attori fenomenali: da Beatty alla Dunaway, da Hackman a Wilder (una sorpresa beccarsi Willy Wonka proprio in questo film).
Descrizione delle situazioni e dei personaggi minuziosa anche nelle scene più difficili (su tutte la presunta impotenza del feroce assassino nella scena di non-sesso più eccitante mai raccontata) e un crescendo di tensione costante.

Bello, bello, bello, da vedere decine di volte.

Invia una mail all'autore del commento wega  @  27/03/2009 13:26:40
   9 / 10
Ganga con le palle. La vera storia di Bonnie e Clyde raccontata così com' è, con qualche piccolissima differenza per esigenze drammaturgiche. Perdenti destinati ad esserlo già in partenza, eroi nazionali per le figure di Robin Hood moderni a causa della gravosità della Grande Depressione di allora, che portava addirittura a tralasciare un piccolo particolare, che quei due fossero dei veri e spietati assassini. Non ho mai nascosto la mia passione per le fotografie anni '30, e questa è tra le più belle. "Gangster Story" ha uno stile asciutto eccezion fatta per gli zoom e qualche ralento che hanno influenzato forse Peckinpah (non ho visto "Sfida nell' Alta Sierra" ma "Sierra Charriba" non ha gli zoom di "Wild Bunch"), un commento musicale ironicamente al benjo che senz' altro rispecchia lo spirito libero ed incosciente di questi due ventenni, ma l' ultima agghiacciante sequenza toglie ogni dubbio sulla drammaticità della storia, e ne aggiunge sulla moralità dell' uomo. E' anche uno dei primissimi casi in cui un attore è anche il produttore: Warren Beatty (è mai esistito uomo più bello?ahinoi) che offre un contributo straordinario, come del resto Feye Dunaway, un esordiente Gene Hackman e un geniale Gene Wilder. Grande, un' altra volta, la regia di Arthur Penn, sconosciuto al sottoscritto fino a pochissimo tempo fa. "Bonnie And Clyde" è tra i migliori gangster movie in circolazione.

8 risposte al commento
Ultima risposta 16/04/2009 13.05.20
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Living Dead  @  28/01/2009 18:14:29
   8½ / 10
Mitico film sulla breve storia della più famosa coppia di gangsters. La trama è un pò romanzata ma rimane comunque un gran bel film con attori perfettamente in parte ed un finale agghicciante. Da vedere.



Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

castelvetro  @  11/10/2008 11:44:04
   9 / 10
Buona prova per gli attori e sceneggiatura molto
curata, il personaggio di Clyde in particolare è reso
umano da questa sua reticenza sessuale.
Forse senza questo "apparente dettaglio" non sarebbe
stato così carismatico.

Notare che il film è girato a fine anni 60 quando la liberazione
sessuale era in corso (e non negli anni 30 come quando successe
la vicenda) e quindi era puramente in controtendenza.

Riguardo alla tecnica avrei qualcosa da ridire:
il 90% del film è fatto da inquadrature statiche, sembrano
quasi fotografie... Forse non c'erano i mezzi, chi lo sà!
Comunque buona prova per tutti anche per Arthur

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

inferiore  @  22/09/2008 01:15:34
   9 / 10
Solo 12 voti???? Signori, questo è cinema! Un vero capolavoro degli anni '60. Perchè non hanno lasciato il titolo originale?? Comunque un Warren Beatty in ottima forma per un film che dire ottimo è poco, praticamente questi due ragazzi conosciutisi per caso, iniziano a rapinare negozi e banche solo per un pò di emozioni, ma dietro di loro lasceranno una lunga scia di sangue, e non potranno più tornare sui propri passi! Correte a vederlo!

Gruppo COLLABORATORI julian  @  04/11/2007 20:46:34
   7½ / 10
Gangster movie on the road abbastanza banalotto.
Bonnie scopre Clyde che gli sta rubando la macchina e dopo due minuti fa già coppia con lui per una rapina.
Le rapine vengono fatte in due e a viso scoperto e la polizia ci mette sempre due ore prima di arrivare anche quando loro sono diventati ormai famosi.
Qualche buono spunto che fa divertire c'è, poi l'attrice è davvero buona in tutti i sensi e

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Non il massimo e assolutamente nn da 9 di media.

2 risposte al commento
Ultima risposta 11/10/2008 19.31.41
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  24/10/2007 00:57:16
   8½ / 10
L'epopea di Bonnie e Clyde sullo sfondo della Grande Depressione Americana poco prima del New Deal di Roosvelt. Bravissimi sia Beatty e la Dunaway a disegnare due personaggi ribelli pieni di vitalità ma votati all'autodistruzione, in un paese ancora smarrito dalla grande crisi. Bravissimo anche Penn con stile diretto e ritmo serrato si muove tra citazioni del grande cinema classico western e preludio al '68 di lì a venire. Un classico da vedere assolutamente.

Gruppo REDAZIONE maremare  @  25/09/2007 13:21:44
   8½ / 10
Film cult, con due attori al massimo della forma.
Da non perdere.

2 risposte al commento
Ultima risposta 25/09/2007 14.40.21
Visualizza / Rispondi al commento
Dick  @  25/09/2007 13:05:46
   8½ / 10
Tra ironia e malinconia e con improvvise esplosioni di violenza le scorrazzate di Bonnie e Clyde e compagnia cantante.
Magari anche nella realtà Bonnie fosse stata come la Dunaway. :) Con tutto il rispetto eh!

dgarofalo  @  18/08/2007 09:29:23
   9½ / 10
ottimo gangster movie con sfondo una storia d'amore dove si intrecciano sparatorie all'ultimo respiro e rapine in banca
le interpetrazioni deglia attori ottime
da vedere

superfoggiano  @  03/07/2007 15:25:33
   10 / 10
grandissimo film !
bonnie è bona!!!!

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  06/03/2007 12:36:19
   8½ / 10
Bellissimo racconto della storia di Bonnie e Clyde, personaggi diventati leggenda.
Bravissima e bellissima Faye Dunaway; una Bonnie perfetta, pericolosa, incosciente e piena di voglia di vivere fino al limite quanto basta.
Grandiosa la presentazione di Clyde, sin dall'inizio armato, anche solo per offrire una coca cola!
Penn dirige con uno sguardo volto al sentimento, senza dimenticare la violenza del racconto e l'incredulità che spesso suscita.
Un classico che ha influenzato un intero genere cinematografico.

The Monia 84  @  04/03/2007 15:21:58
   9½ / 10
Un capolavoro immortale del cinema gangsteristico americano.
Enorme fu la sua influenza sul mondo del cinema e non (soprattutto). Una coppia leggendaria, temi sempreverdi (ribellione, immaturità e disadattamento giovanile) e splendida sceneggiatura.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  20/01/2007 14:05:30
   9 / 10
Semplicemente meraviglioso: un classico che è persino inutile e riduttivo commentare, probabilmente la storia d'amore "maledetta" piu' bella della storia (e non solo del cinema).
Penn, che solitamente non è un'autore all'acqua di rose, esalta la forza dei sentimenti, ma il film rimane invero duro e amarissimo, specialmente nell'incontro di Bonnie con l'anziana madre.
E Faye strepitosamente bella, sensuale, sexy: ci sarebbe da piangere a far morire una donna così

1 risposta al commento
Ultima risposta 25/09/2007 13.09.02
Visualizza / Rispondi al commento
ALBERTO89  @  01/09/2006 13:23:48
   8½ / 10
Grandissimo Gangster movie. regia perfettamente autorevole, colori bellissimi, sceneggiatura a metà tra l'epico e il cronachistico, con il primo a prevalere nell'ultima parte.

regista  @  14/03/2006 20:03:33
   9½ / 10
film eccellente molto bello chi sà perchè l'anno vm di 18 anni

1 risposta al commento
Ultima risposta 22/03/2006 19.02.38
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghierabad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospetto
 NEW
easy living - la vita facile
 NEW
era mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandfigli (2020)gli anni piu' belligood boys - quei cattivi ragazzigrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvatiche
 NEW
il meglio deve ancora venireil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretiin the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnol'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'immortale (2019)l'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estatepicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarequeen & slimrichard jewellritratto della giovane in fiammescherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccasorry we missed youspie sotto coperturastar wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe grudge (2020)the lodge
 NEW
the new mutants
 NEW
the other lambthey shall not grow old
 HOT
tolo tolouna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivolevo nascondermi

1001349 commenti su 43095 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net