il signore degli anelli: la compagnia dell'anello regia di Peter Jackson Nuova Zelanda, USA 2001
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

il signore degli anelli: la compagnia dell'anello (2001)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Curiosità sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film IL SIGNORE DEGLI ANELLI: LA COMPAGNIA DELL'ANELLO

Titolo Originale: THE LORD OF THE RINGS: THE FELLOWSHIP OF THE RING

RegiaPeter Jackson

InterpretiElijah Wood, Ian McKellen, Viggo Mortensen, Sean Astin, Liv Tyler, Ian Holm, Cate Blanchett, Hugo Weaving, Orlando Bloom, John Rhys-Davies, Sean Bean, Cristopher Lee, Billy Boyd, Dominic Monaghan

Durata: h 2.58
NazionalitàNuova Zelanda, USA 2001
Generefantasy
Tratto dal libro "Il signore degli anelli (La compagnia dell'anello)" di John Ronald Reuel Tolkien
Al cinema nel Gennaio 2002

•  Altri film di Peter Jackson

•  Link al sito di IL SIGNORE DEGLI ANELLI: LA COMPAGNIA DELL'ANELLO
•  Link al sito di IL SIGNORE DEGLI ANELLI: LA COMPAGNIA DELL'ANELLO

Trama del film Il signore degli anelli: la compagnia dell'anello

Il perfido Sauron, re di Mordor, forgia venti anelli magici e ne fa dono ai 19 Signori della Terra di mezzo. Ma tiene per sÚ l'Unico, l'anello che dÓ a chi lo indossa il potere assoluto fino ad estendere le tenebre in tutto il mondo . Scoperto il malvagio piano di Sauron, i Signori si preparano alla battaglia. Sauron Ŕ stato sconfitto, ma fino a quando l'anello esiste per il malefico Signore di Mordor c'Ŕ possibilitÓ di rifarsi.

Film collegati a IL SIGNORE DEGLI ANELLI: LA COMPAGNIA DELL'ANELLO

 •  IL SIGNORE DEGLI ANELLI, 1978
 •  IL SIGNORE DEGLI ANELLI: LE DUE TORRI, 2003
 •  IL SIGNORE DEGLI ANELLI: IL RITORNO DEL RE, 2004
 •  LO HOBBIT - UN VIAGGIO INASPETTATO, 2012
 •  LO HOBBIT - LA DESOLAZIONE DI SMAUG, 2013
 •  LO HOBBIT - LA BATTAGLIA DELLE CINQUE ARMATE, 2014

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,10 / 10 (910 voti)8,10Grafico
Migliore fotografiaMiglior truccoMigliori effetti specialiMiglior colonna sonora
VINCITORE DI 4 PREMI OSCAR:
Migliore fotografia, Miglior trucco, Migliori effetti speciali, Miglior colonna sonora
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Il signore degli anelli: la compagnia dell'anello, 910 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 12   Commenti Successivi »»

felym  @  04/03/2019 22:06:11
   10 / 10
10 a tutta la trilogia, e commento unico.
Non ho letto il libro, ma un giorno lo farò. Un film fantastico, a prescindere dal genere che si ama. Tutto è quasi perfetto, considerando che è un fantasy e che era davvero difficile la trasposizione cinematografica di un'opera così monumentale.
Bravi gli attori, bravi tutti.
L'ho visto almeno 5 volte, di cui 2 nella versione estesa. E avrei voluto non finisse mai. Ti innamori dei personaggi, della storia, dei valori. Piangi, esulti, ti disperi. Non manca niente per vivere un'avventura fantastica!

Questa trilogia è storia.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Hagen di Tronje  @  08/09/2018 13:16:40
   9 / 10
Trasposizione cinematografica della prima parte del capolavoro di J.R.R. Tolkien. Un film emozionante, ben recitato e tecnicamente ineccepibile, in cui si respira appieno l'atmosfera di magia e di avventura tipica delle opere di Tolkien. Il film inoltre, a parte alcuni tagli e alcune modifiche dovute probabilmente ad esigenze commerciali,

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
si mantiene fedele al libro, pur lasciando spazio alla personale interpretazione del regista in merito al alcuni personaggi e ad alcuni eventi.
Vivamente consigliato agli appassionati di Tolkien e del fantasy in generale, ma godibile anche per chi cerca un sano film di intrattenimento.

kafka62  @  08/04/2018 12:53:09
   7½ / 10
Devo confessare di non avere mai letto "Il signore degli anelli" di Tolkien, e pertanto sgombro subito il campo dalla seducente ma fuorviante tentazione di addentrarmi nell'analisi del rapporto esistente tra il libro e il film. Chi lo ha letto mi ha assicurato che quanto messo in immagini da Peter Jackson è sostanzialmente fedele alla pagina scritta: quindi tutte le peripezie, le prove e i combattimenti che affrontano i personaggi della saga sono frutto innanzitutto della fantasia di Tolkien. A chi addebitare quindi quel senso di ridondanza narrativa che ho provato durante le tre ore di durata della pellicola? All'originale di partenza o al regista neozelandese? Ai tre autori della sceneggiatura o alla produzione hollywoodiana? La risposta, a mio avviso, sta nel difficile equilibrio tra la prima parte del film, imperniata sulla contrapposizione tra il solare mondo degli hobbit e l'infernale universo di Sauron e dei suoi orchi, e la seconda parte, in cui l'azione e gli effetti speciali prendono chiaramente il sopravvento. Così, mentre all'inizio si delineano i termini dell'eterno conflitto tra il Bene e il Male (in termini semplicistici, certo, ossia secondo i canoni convenzionali della favola, ma anche con qualche notazione originale, come ad esempio l'autonomia e l'indipendenza del Male, rappresentato dall'anello del potere, rispetto ai suoi vari pretendenti) e aleggia un senso di impalpabile pericolo e di oscura minaccia (i nove cavalieri incappucciati che inseguono Frodo e i suoi tre amici), man mano che il film va avanti prende corpo la logica, tipica dei blockbusters hollywoodiani, della continua progressione degli ostacoli che sbarrano la strada dell'eroe (a un nemico terribile fa seguito un secondo nemico ancora più terribile, e così via, con la sorpresa e lo choc che prendono definitivamente il posto della suspence). Siccome l'eroe (in questo caso gli eroi, visto che hobbit, elfi, nani e uomini si coalizzano in una sorta di armata Brancaleone, cosa che consente – ulteriore stereotipo narrativo – di assistere a un paio di commoventi sacrifici individuali per la sopravvivenza del resto del gruppo) combatte sempre con le stesse risibili armi, siano esse spade, archi o asce, alla fine nasce inevitabilmente una fastidiosa sensazione di ripetitività, dal momento che, per quanto grosso e apparentemente invincibile, l'avversario è pur sempre messo fuori combattimento con gli stessi strumenti con cui erano stati sconfitti i suoi predecessori (vale a dire, se per il primo orco è sufficiente una freccia, per quello successivo ne occorreranno tre, ma la sostanza non cambia). Oltretutto questo meccanismo, per sostenersi, necessita di un progressivo diradamento dei momenti di pausa e di riflessione e di un conseguente ravvicinamento temporale delle scene di battaglia, cosa che, in assenza di un vero e proprio epilogo (il film non è infatti che la prima parte di una trilogia), determina un considerevole squilibrio narrativo.
Detto questo, non si deve pensare a "Il signore degli anelli" come a un film brutto o sbagliato. Per quanto sia una pellicola di facile fruizione (ma anche "Guerre stellari", che si è ormai ritagliato un posto di primissimo piano nella storia del cinema, lo era), lo spettatore più smaliziato può trovarvi echi delle saghe nordiche, del mito dell'Odissea e perfino dell'Antico Testamento (la ragazza-elfo fa affogare nel fiume i cavalieri incappucciati così come Mosè aveva fatto con gli inseguitori del suo popolo in fuga dall'Egitto). Il vero punto forte del film è comunque la sfrenata fantasia di Jackson, che già aveva dimostrato doti analoghe nel suo film di esordio, "Creature del cielo", quando i sogni delle due giovani protagoniste prendevano corpo in originalissimi intermezzi horror. La "Terra di mezzo" in cui si muovono i personaggi di Tolkien è infatti un capolavoro fatto di continue trovate spettacolari, inesauribili invenzioni scenografiche e formidabili exploit visivi (la trilogia è costata nientemeno che 270 milioni di dollari), tutto giocato sul dualismo luce-tenebra: da un lato la Contea degli hobbit, un posto talmente idilliaco, luminoso, pulito e colorato da sembrare uno spot pubblicitario, dall'altro il terrificante regno di Sauron e la fucina degli orchi, costruita nelle viscere della terra, con i quali Jackson realizza un autentico colpo di genio, facendo coincidere finalmente il mondo dei fumetti con gli indimenticabili incubi pittorici di Bosch e di Brueghel il Vecchio.

Biasx  @  22/03/2018 09:29:42
   9½ / 10
Nella storia della cinematografia internazionale ci sono pochissimi film in cui un regista è riuscito a trasporre un'opera letteraria in modo tanto magistrale come The Lord of The Rings. Da amante del genere, non ho potuto che adorare questa saga (La compagnia dell'anello, un pelo sopra tutti gli altri): eccezionale ed imperdibile anche per chi storce il naso di fronte al fantasy. In gran forma tutti gli attori, forse Ian McKellen su tutti: davvero memorabile Gandalf.

Milito22  @  17/10/2017 15:36:53
   10 / 10
Il signore degli anelli è un capolavoro. Forse il mio film preferito. Ho letto anche i libri, molto lunghi e a tratti noiosi.
Questo è quello dei tre che mi sta più a cuore. Cast fantastico con attori che si completano perfettamente. Musiche e paesaggi che emozionano.

daaani  @  11/08/2017 14:59:11
   7 / 10
Non più di 7 perche mi ero addormentata al cinema per qualche minuto. Cmq 10 a quel bono di Orlando bloom.

yeah1980  @  04/07/2017 11:24:16
   8½ / 10
Voto e giudizio su tutta la trilogia.
Ottima trasposizione, non so se sarebbe stato possibile fare meglio.
Forse qualche eccessiva separazione dall'originale nel terzo capitolo, ma erano quasi obbligatorio.

DogDayAfternoon  @  01/12/2016 13:30:47
   7 / 10
Fenomeno cinematografico del nuovo millennio, saga fortunatissima e pluripremiata che ha lanciato una vera e propria moda. Io non sono un fan né del genere né del film, ma devo dire che ciò che mi ha sempre colpito di questo film è l'incredibile immaginazione di Tolkien, è pazzesco come una persona possa creare un "mondo" del genere.

Inutile sottolineare l'ottima fattura del film, il primo capitolo è il migliore soprattutto nella parte iniziale dove vengono introdotti i vari personaggi, ognuno con la sua caratteristica e il suo fascino particolare.

krystian  @  12/04/2016 09:20:15
   10 / 10
Un CAPOLAVORO al quale sono già state dette una miriade di cose. Qualunque altro commento sarebbe pleonastico.

Tuttavia voglio lo stesso soffermarmi su un dettaglio che magari potrebbe sembrare di poco conto ma che, a mio parere, è come la ciliegina sulla torta, ovvero L'EPICA COLONNA SONORA FIRMATA DA HOWARD SHORE.
Probabilmente la miglior colonna sonora del ventunesimo secolo o forse di tutti i tempi (assieme a quella di Interstellar, opinione personalissima), di una bellezza impareggiabile che lascia senza fiato, le mie tracce preferite sono: "CONCERNING HOBBITS" dolci flauti e archi per un'apoteosi di musicalità, poi "The Bridge Of Khazad Dum" tra le più celebri, "Lothlorien", "Many Meetings", "The Shadow of the Past", "A Journey in the Dark", "The Council of Elrond" con l'angelica voce di Enya, "AMON HEN" potente e maestosa e la struggente "THE BREAKING OF THE FELLOWSHIP".
Per quanto l'ascolti non mi stufa mai, mai, mai e poi mai!

Nella top 5 dei miei film preferiti (lo stesso vale per i romanzi di Tolkien, dei capolavori assoluti e imprescindibili di una bellezza spiazzante).

Dom Cobb  @  21/02/2016 20:48:52
   9 / 10
Millenni fa, durante la Seconda Era, vennero creati degli anelli magici distribuiti fra i signori delle varie razze: tre agli Elfi, sette ai Nani e nove agli Uomini. Ma il Signore di Mordor, Sauron, ne creò un altro in gran segreto, con lo scopo di controllare tutti gli altri, un Anello per domarli tutti. Sconfitto in battaglia, l'Anello di Sauron, anziché essere distrutto, passò di mano in mano, fino a entrare in possesso di un giovane Hobbit della Contea, Frodo Baggins. A questi tocca l'onere di portare, scortato da una compagnia di valorosi, l'Anello al Monte Fato, nel cuore di Mordor, per distruggerlo una volta per tutte...
Pubblicato per la prima volta agli inizi degli anni cinquanta da un professore di lingue di Oxford, un tal John Ronald Reuel Tolkien, Il Signore degli Anelli è entrato di diritto nella storia della letteratura mondiale, ponendosi come ideale (anche se non reale) capostipite di un genere, il fantasy, che da allora ha dilagato sia nella letteratura che, più tardi, al cinema, fra giovani talenti ispirati da esso e imitatori ansiosi di replicarne il successo. Il suo impatto culturale a livello mondiale è senza precedenti, sopravvive ancora oggi e, sicuramente, sarà così anche per i decenni a venire; in breve, una vera opera senza tempo e senza eguali.
Questo per chiarire che un adattamento basato su un'opera talmente complessa e preziosa non è cosa da poco, al punto che nei cinquant'anni successivi alla sua pubblicazione vi è stato un solo tentativo di portarlo sul grande schermo, per di più animato, senza incontrare i favori del pubblico, fan del libro o no. In effetti, per anni l'opera era stata dichiarata impossibile da trasporre in maniera soddisfacente, almeno finché il giovane neozelandese Peter Jackson, decise di raccogliere la sfida. I risultati sono sotto gli occhi di tutti, ed è comune opinione che la trilogia dell'ormai pluripremiato regista sia un vero e proprio capolavoro tanto quanto l'opera da cui è tratta, rappresenta per il cinema ciò che il libro continua a rappresentare per la letteratura. Una svolta nell'arte della cinematografia, una pietra miliare di narrazione fantasy sul grande schermo e di strepitosi effetti speciali.
Tutto questo è vero, e perfino quei pochi ai quali risulta difficile, se non impossibile, appassionarsi al genere, ammetteranno che questi film non sono privi di qualità. Anche per me è così: fin dai primi attimi, mentre un'eterea voce femminile sussurra parole in una lingua sconosciuta e melodiosa nell'oscurità più totale dello schermo, questa prima parte della trilogia riesce a creare un'atmosfera appropriatamente epica e suggestiva, catapultando lo spettatore in un mondo ricreato con una convinzione e una cura per i dettagli davvero rare. Complici sono l'ottima regia di Jackson, la cui passione e il rispetto per l'opera del professore sono evidenti in ogni inquadratura, anche se nelle scene d'azione più concitate si nota una certa incertezza nell'uso della telecamera a mano,


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

scenografie e costumi incredibilmente reali, grazie anche alla scelta di renderle in qualche modo logorate e "usate", dando la sensazione di luoghi con una loro storia alle spalle, una splendida fotografia che riesce a valorizzare tutti gli ambienti, una signora colonna sonora scandita da epici cori elfici, ora più cupa e angosciante, ora più delicata e melodiosa. Ma a prevalere su tutto il resto, sotto questo aspetto, sono proprio i meravigliosi paesaggi della Nuova Zelanda, terra d'incanto che non ha bisogno di effetti digitali per mostrare tutta la bellezza dei suoi paesaggi. A condire il tutto effetti speciali ottimamente gestiti, mai troppo vistosi e mai abusati, capaci di donare al film un ammaliante stile visivo, debitore forse di dimenticati cult filmici del passato.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Anche il cast, azzeccato fino alle meno appariscenti comparse sullo sfondo, fa la sua parte, o almeno, la maggior parte di esso: la cura con cui ogni attore è stato scelto e assegnato alla rispettiva parte c'è e si vede, così come si vede l'impegno che ciascuno di loro ha profuso nella sua performance. Pezzi da novanta del calibro di Ian McKellen, Christopher Lee, Cate Blanchett e Hugo Weaving si affiancano a volti un po' meno noti, come Liv Tyler, Elijah Wood e Sean Astin, e tutti loro danno il loro meglio, anche se talvolta gli sforzi sono tali da rendere le interpretazioni un po' sopra le righe.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

A distinguersi in positivo da tutti gli altri sono il sempre bravo Sean Bean, qui forse in una delle sue prove migliori, e Ian Holm, capace di dare al suo personaggio maggiore tridimensionalità di quanto farebbe pensare la sua ridotta apparizione in scena.
Ora, viene spontaneo, quasi automatico paragonare questa trilogia alla seguente serie de Lo Hobbit, dello stesso regista, da tutti giudicata senza mezzi termini inferiore: di certo, Il Signore degli Anelli ha il vantaggio di basarsi su un'opera più vasta, il che permette una narrazione più coesa e compatta, e qui si fa anche un uso molto più equilibrato di effetti speciali.
Ma, posto che i film basati sulla trilogia dell'Anello sono senz'altro i migliori, ammetto che per me i film de Lo Hobbit sono più facili da guardare, per ben due motivi. Innanzitutto, per quanto qui non manchino siparietti comici ben gestiti, i prevalenti toni epici e seriosi, sebbene la maggior parte del tempo restituiscano il sapore mitologico del libro, a tratti rendono la visione un po' pesante. Inoltre, se si dovesse fare un confronto fra i due personaggi che reggono la rispettiva serie sulle loro spalle, ossia Martin Freeman ed Elijah Wood, quest'ultimo sfigurerebbe: il suo è un Frodo Baggins tormentato, stralunato e fin troppo fragile, incapace di cavarsela da solo in qualunque situazione e sempre caratterizzato da un'espressione facciale che, alle lunghe, potrebbe venir considerata irritante. E quando uno dei pochi difetti di una serie di film è proprio il protagonista, allora è un bel problema.
In definitiva, però, la qualità complessiva del film resta comunque alta, così come il godimento, maggiormente elevato dalla consapevolezza che, per certi versi, qui stiamo parlando di vero Cinema: un Cinema capace di rapire, incantare e catturare. George Meliés ne sarebbe fiero.

Eneru  @  24/12/2015 11:57:10
   9½ / 10
Non c'è molto a dire, non metto il 10 solo per differenziare la triologia

1 risposta al commento
Ultima risposta 24/12/2015 12.10.40
Visualizza / Rispondi al commento
alex94  @  06/11/2015 10:08:54
   8 / 10
Film che ho visto un infinità di volte (e che ho adorato) da bambino,e che devo ammettere che anche visto oggi resta un signor fantasy,forse proprio il miglior fantasy (genere che solitamente mi fa piuttosto schifo).
La trama tratta dal capolavoro di Tolkien,è piuttosto coinvolgente nonostante,logicamente si perdono molti passaggi e situazioni,anche piuttosto importanti presenti invece nel libro.....riesce comunque ad intrattenere senza problemi e a non risultare troppo infantile,cosa che invece non succede nell'ultima trilogia di Peter Jackson.
Tecnicamente il film è eccelso,le scenografie sono spettacolari,gli effetti speciali sono ancora tra i migliori che mi sono capitati di vedere,ottima naturalmente anche la fotografia.
Non mi ha fatto impazzire invece la regia,non che sia pessima certo,Jackson fa un lavoro più che discreto,ma manca secondo me quel tocco più personale,che era invece presente nei primi lavori di questo regista.
Anche la recitazione nonostante il grande cast non mi ha del tutto convinto, Elijah Wood,non mi piace e lo trovo alquanto inadatto nei panni di Frodo,stesso discorso anche per Orlando Bloom.
Piuttosto bravi invece Viggo Mortensen,Sean Bean e sopratutto il vecchio Cristopher Lee.
Altro aspetto non particolarmente curato riguarda la scrittura dei dialoghi,alcuni sono veramente troppo banali,altri invece fanno proprio schifo............
Nonostante ciò resta comunque un gran bel film che non mancherà di coinvolgere e divertire,uno degli ultimi film d'intrattenimento di qualità.............

Goldust  @  31/10/2015 10:37:28
   7 / 10
Primo capitolo della saga e primo passo nella mia personalissima opera di rivalutazione del lavoro di Peter Jackson: ricordo di aver visto tutti e tre i film parecchi anni fa e di essermi rotto abbastanza le scatole, ma rivedendoli ora con occhi più attenti e critici devo dire che il carrozzone fantasy a marchio Tolkien ha un suo fascino. Al netto dei limiti oggettivi di una pellicola che per forza di cose è destinata a non avere un finale e soprassedendo sulla ripetitività delle situazioni a cui la Compagnia va incontro ( calma apparente, pericolo che si palesa, battaglia contro i mostri di turno, vittoria e di nuovo via così ) si respira un'epicità di racconto che travalica la magniloquenza delle immagini per concentrarsi su azione e pathos, in un turbinio di emozioni forti ben sottolineate da una colonna sonora che punta all'epico e da effetti speciali strabilianti e mai invasivi ( entrambi premiati con l'Oscar ). Sul mefistofelico potere dell'anello racconta già tanto, sulla eterna lotta tra Bene e Male un pò meno ma ci sarà tempo per approfondire il discorso nei capitoli successivi. Per ora, un buon inizio.

mrkmaiden  @  17/12/2014 21:05:40
   10 / 10
Un capolavoro assoluto, voto 10 a tutta la trilogia

lotrx  @  10/12/2014 15:28:23
   10 / 10
Tutti e tre i film sono fantastici e La Compagnia dell'Anello è l'ottimo inizio per questa trilogia.

Io sono totalmente innamorata dei libri e della trasposizione cinematografica, nonostante ci siano alcune differenze ma è qualcosa che si può perdonare al regista. Tutto ciò che c'è da sapere è spiegato e alcune cose importanti sono anche nella versione estesa.
Peter Jackson ha fatto un eccellente lavoro. Lo si può notare guardando il film, ma se aveste in mano il cofanetto con i contenuti speciali...allora lì vi accorgereste dell'immenso lavoro che c'è dietro e non potreste che rimanerne affascinati!
Io rimango sempre più colpita ad ogni visione e credo non mi stancherò mai di vederlo in quanto ogni volta c'è sempre un dettaglio in più. Sono anni ormai che guardo questi film.

La magia che circonda questa trilogia è qualcosa di inspiegabile.
Non si resta solo colpiti dalla trama ma anche e specialmente dalle ambientazioni.
E' incredibile pensare che la Terra di Mezzo tanto amata da Tolkien esista davvero su questo pianeta..ed è la Nuova Zelanda!
Penso che il film non sarebbe stato lo stesso se non ci fosse stato lo scenario giusto e ringraziamo anche Jackson per le sue origini neo-zelandesi!

Altra cosa magnifica è sicuramente la colonna sonora.
Complimenti al maestro Howard Shore! Non a caso esiste una sinfonia che è stata estrapolata dai film che ancora oggi viene suonata dalle orchestre in tutto il mondo!
Starei ore ed ore ad ascoltare quelle splendide musiche che rievocano nella mia mente le varie scene e le emozioni che mi provocano.

Il film gode anche di un cast eccellente.
Elijah Wood, che se per molti è solo un attore che sgrana gli occhi a comando, per me è un grandissimo interprete e leggere certi commenti mi fa davvero dispiacere! Vi invito a rivedere tutto il film (e ormai che ci siete l'intera trilogia) soffermandovi sulle sue prestazioni. Vi ricordo che Frodo è il portatore dell'anello e in quanto tale è soggetto ad interminabili sofferenze, pressioni, preoccupazioni. Elijah Wood riesce a trasmettere tutte le emozioni del personaggio con espressioni e sguardi da paura! Non riuscirei sinceramente ad immaginarmi un altro Frodo se non con Elijah!

Nulla da dire sul cast al femminile, composto da donne bellissime e raffinate.
Ho un debole per l'incantevole Cate Blanchett e da donna, posso dire che sia una delle attrici più affascinanti ed eleganti che esistano...oltre che di talento!

Non tralasciamo Sir McKellen, che raggiunge altissimi livelli con l'interpretazione di Gandalf.
Christopher Lee, il quale incontrò di persona Tolkien e già solo questo dovrebbe far venire i brividi ogni volta che lo si sente parlare nelle veci di Saruman.
Viggo Mortensen, che artista! È riuscito a calarsi in pieno nella parte di Aragorn, un lavoro eccezionale! (Non a caso Aragorn è il mio personaggio preferito)

I costumi di scena sono meravigliosi, gli abiti degli hobbit, quelli degli eserciti, gli abiti femminili...davvero incredibili!

Non c'è un momento in cui ci si stanca della trama, l'attenzione è sempre alta...anche nei momenti più "lenti".

Conu  @  09/12/2014 22:17:58
   10 / 10
Neurotico  @  06/12/2014 09:14:12
   7 / 10
Frodo e la sua espressione a metà tra l'ebete e l'allucinato non mi ha mai convinto, solo irritato, ed Elijah Wood non si può certo dire sia un personaggio carismatico. In alcuni frangenti mi è sembrato un brodo allungato (e ho visto la vesione da cinema, chissà l'altra), ma ciò che compensa sono le scene più spettacolari ed intense, come tutta la parte con gli spettri a cavallo, e la discesa nelle grotte sotterranee. In generale meglio l aprim aparte che la seconda. Con i successivi due film ci sarà più da divertirsi e di che stripicciarsi gli occhi, ma anche alla luce dei primi due Hobbit, posso dire che Peter Jackson con questo La compagnia dell'anello ha diretto il capitolo più debole della sua filmografia fantasy.

Filmaster95  @  19/11/2014 22:08:08
   8½ / 10
L'inizio di una splendida trilogia targata peter jackson,chi è affascinato da questo genere di film non puo non inserirlo nella propria collezione personale.

frankb  @  27/10/2014 09:00:55
   9 / 10
Bello, bellissimo, stupendo!!!
Se solo ce ne fossero di più di film fatti così bene, ho la versione estesa da 4 ore ma me lo vedo tutto di un fiato!

Andryfilm  @  09/10/2014 21:36:54
   8½ / 10
Un film affascinante e molto bello da vedere. Gran merito a Peter Jackson che e riuscito ad integrarsi con un libro e farlo diventare un film. Grande successo, musiche stupende, attori che si sono dimostrati all'altezza, effetti speciali che nn scherzano, tutto in un mix di puro fantasy e avventura! Da vedere!

canepazzotanner  @  16/09/2014 19:22:21
   9½ / 10
cosa si può dire di nuovo su questo film non lo so.
tutto funziona alla grande .
primo di tre capolavori del genere fantasy

_Heisenberg_  @  15/09/2014 14:15:35
   9 / 10
il film che fa iniziare la trilogia, troppo bello

ViolettaCandy  @  26/06/2014 21:50:08
   9 / 10
Capolavoro di Peter Jackson, non ho mai visto effetti speciali così grandi ed è sempre un piacere vedere le origini di questa magnifica trilogia.

Garal  @  14/03/2014 09:18:36
   10 / 10
Da fan assoluto non ho altro da aggiungere al mio voto, parla da sè....

marcogiannelli  @  26/02/2014 20:22:32
   8 / 10
laddove tutto ebbe inizio, abbiamo già un gran film

Sbrillo  @  30/01/2014 19:01:44
   8 / 10
Io, premetto di non amare eccessivamente il genere fantasy....e seppur con anni di ritardo, preceduto da cotanta fama, non ho potuto far a meno di dare un occhiata a questo film!!
Che dire?? Potrei stare ore ad elogiare questo film, ma in breve posso affermare che e' un ottimo film, perfetto direi come inizio della trilogia....
Jackson ti trasporta in questo mondo incantato che molto probabilmente sara' impossibile dimenticare...

ketch  @  08/01/2014 00:43:13
   8 / 10
film che inizia il modo egregio la trilogia piu bella del genere fantasy

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  01/01/2014 23:15:34
   9 / 10
Tutto grazie alla passione.
Perché si, il signore degli anelli firmato Peter Jackson è un film con cui ci si deve confrontare, che lo vogliamo o meno: rarissimo riscontro plebiscitario di pubblico e critica, appassionati (del romanzo di Tolkien) e neofiti. Jackson non è mai stato un genio prima né lo è diventato improvvisamente, ma è bastata la sua bravura e l'approccio di artisti visuali, musicisti, e tutto l'enorme ambaradan dietro la costruzione del film a renderlo un giocattolo perfetto.
Premetto che il 9 è un voto dettato puramente dall'affetto, sarebbe un mezzo voto in meno a voler essere distaccati. Ma devo prenderne atto: rivisto per l'ennesima volta, questo film non perde nulla del suo fascino. Pur non avendomi mai entusiasmato, ho buttato ore e ore della mia vita a guardare prima ragazzino al cinema, ora in blu ray questa saga. E mi ritrovo ancora una volta ad osservare incantato la costruzione di un'opera tanto mastodontica, eppure gestita cosi bene.
Premesso anche che non riesco proprio ad approcciarmi ai commenti che criticano il film perché fantasy per adulti, roba assolutamente senza senso: Tolkien era un linguista erudito, professore ad Oxford che ha inventato un universo immaginario ma con chiare allusioni mitologiche più che allegoriche (c'è chi vedeva nella trilogia un corrispettivo forte con l'ascesa di Hitler e la seconda guerra mondiale, punti di vista rigettati con forza dallo stesso Tolkien). L'obiettivo dello scrittore era quello, pure non poco ambizioso, di costruire per l'Inghilterra una mitologia di cui questa era priva, ricavandola dalla passione per le antiche leggende e gli antichi miti, le antiche lingue che ridanno vita a loro volta a quelle degli elfi, leggere e fluenti come acqua limpida. Jackson prende atto che una trasposizione letterale sarebbe impossibile ma il suo processo di adattamento è il migliore possibile: non tradisce lo spirito di Tolkien e imbastisce un kolossal di portata epica, amicizia virile e amore spirituale, in cui forze del bene e del male combattono per non far piombare il mondo nell'oscurità. La mole eccessiva di personaggi, ambientazioni e situazioni non è del tutto sacrificata neanche nella versione cinematografica iniziale, già lunga di per sé: tre ore e un groviglio di personaggi di svariate razze che tentano di portare a termine un'impresa aggravata dal fardello di un Anello che consuma chi lo porta, sia esso Hobbit o Uomo.
Nella versione estesa, più lunga di circa mezz'ora, Jackson compie un altro piccolo miracolo: pur essendo la versione inframmezzata da scene inedite che al cinema, ci rendiamo conto, avrebbero spezzettato sin troppo il ritmo del racconto ora da una coerenza narrativa interna ancora più forte al mondo da lui derivato da Tolkien, e strizza ancora di più l'occhio ai fan dell'opera originale. Gli hobbit sono presentati in modo più esteso e circostanziato, il rapporto fondamentale tra Aragorn e Boromir si focalizza ancora di più restituendo fascino maggiore alla figura di quest'ultimo, uno dei personaggi più tormentati e complessi della trilogia che rimette in gioco proprio l'assunto che vorrebbe un fantasy del genere ben definito nelle linee che demarcano le forze del bene dal male: per meglio dire, vie di mezzo non sembrano esserci ma le vie per arrivarci sono molto più insicure di quel che si crede. Ma Jackson non tagliò al cinema solo scene più riflessive (come l'arrivo nel bosco di Galadriel, o i dialoghi che intrattiene con alcuni personaggi), anzi eliminò dal montaggio cinematografico anche sequenze di lotta che facevano durare di più le scene concitate, in alcuni casi amplificandone di gran lunga la violenza.
Sta di fatto che versione estesa o meno (pur preferendo per forza di cose la prima, consigliatissima a chi si approccia al mondo del LODR per la prima volta), resta inalterata la commozione fortissima nel finale, o sequenze dal sapore immortale (la discesa a Moira è uno dei momenti indimenticabili per me dell'intera storia del cinema).
Credo che chiunque si definisca cultore di cinema, al di là di ciò che può pensare sul messaggio del film e se questo arrivi o meno, non possa che fare silenzio e mostrare un minimo di deferenza di fronte al monumentale lavoro della WETA e di tutti i collaboratori gestiti da Jackson che riesce a fare breccia nella storia del cinema, senza essere un genio (ripeto), ma "solo" un buon regista, gestendo una colossale mole di lavoro e riuscendo a dominare il mondo tolkeniano, capendo cosa eliminare (Tom Bombadil, anche se prudentemente è un punto parecchio oscuro e mai citato nella storia) e quando frenare o premere sul pedale dell'azione.
Il commento musicale di Shore è un'altra chicca, indimenticabile e che riesce a commuovere.
La regia di Jackson, come scritto già ampiamente, è perfetta, davvero un lavoro eccellente di direzione sotto tutti gli aspetti e nei momenti intimi, grazie anche alla colonna sonora e non solo all'aiuto di attori più o meno bravi, colpisce sempre al punto giusto.
Gli attori checché se ne dica sono tutti in parte ed adatti al ruolo, certo ci sono comunque delle cime: Ian McKellen, Christopher Lee, Clate Blanchett, ma di alto livello anche Viggo Mortensen, Sean Bean e Ian Holm. Da togliere il fiato la bellezza e la voce di Liv Tyler.
I rapporti tra i personaggi troveranno una loro naturale evoluzione nei successivi due capitoli, che se non sono all'altezza è solo perché migliorano ancora di più, se possibile.
L'ultimo kolossal costruito vecchia maniera, ovvero non per fare incasso ma per rapire lo spettatore per tanto tempo e farlo divertire. Chapeu, signor Jackson.

blabla_89  @  01/01/2014 14:58:02
   10 / 10
che dire trama complessa (l'intera trilogia merita di essere vista più volte e meglio ancora se si vede l'extended edition), paesaggi mozzafiato...non annoia mai nonostante la non breve durata...fantastico!!!

mabumba77  @  31/12/2013 14:22:40
   10 / 10
Il talento di Peter Jackson riesce a tramutare in immagini il grande libro di Tolkien.Ne viene fuori un'opera monumentale,fascinosa e memorabile.Grandi tutti gli attori,in particolare Ian McKellen che da vita ad un memorabile Gandalf.

geo_94  @  22/12/2013 15:38:08
   9 / 10
L'inizio di tutto...non cambierei nulla di nulla!!!

Domius  @  16/12/2013 19:47:08
   10 / 10
IL CAPOLAVORO DEL GENERE FANTASY, NULLA DA DIRE, NULLA DA OBIETTARE, ALZIAMO LE MANI.

daniele64  @  16/12/2013 10:25:44
   8½ / 10
Non ho mai letto Tolkien e non mi ritengo un appassionato del genere fantasy , ma devo ammettere che questo epicissimo film di Jackson mi è piaciuto molto.Scenografie naturali magnifiche ed effetti digitali ancora insuperati fanno da contorno ad una trama avvincente (magari un po' lenta) , con personaggi azzeccati ( anche se un po' troppo monodimensionali! ) ed un cast molto ben selezionato. Ottima fotografia,bella anche la colonna sonora e grandiosi i costumi.

JackRock  @  12/12/2013 11:38:11
   7 / 10
un pò una "delusione" ma comunque bel film!

loris90  @  26/11/2013 15:32:42
   9 / 10
Il degno inizio di una delle saghe che è diventata cult nel suo genere. è il primo scorcio che si ha del mondo di Tolkien e si viene subito immersi nell' atmosfera dell' ambientazione e nella garbatezza dei dialoghi. Un gran bel film, che difficilmente stanca. Poi oh, i gusti sono gusti...

junior86  @  23/11/2013 19:45:46
   10 / 10
Capolavoro assoluto indiscusso, insuperabile nel genere fantasy, Peter Jackson ha fatto un lavoro della *******, così come Howard Shore, autore della colonna sonora.
Film spettacolare emozionante, commovente, effetti speciali stratosferici. Da vedere in edizione estesa, come i due successivi.
La scena delle miniere di Moria è qualcosa di IMMENSO.

1 risposta al commento
Ultima risposta 25/11/2013 09.18.44
Visualizza / Rispondi al commento
horror83  @  18/10/2013 12:36:49
   10 / 10
Capolavoro! la trilogia migliore per quanto riguarda i film fantasy. Effetti speciali meravigliosi, storia stupenda, 4 premi oscar meritatissimi. Solo Peter Jackson poteva fare una trilogia così maestosa e meravigliosa. Da vedere e rivedere all'infinito!

1 risposta al commento
Ultima risposta 26/07/2014 18.13.51
Visualizza / Rispondi al commento
MarcoB55  @  23/09/2013 18:10:44
   4½ / 10
So che vado in controtendenza, ma Il signore degli anelli è un film che proprio non riesco a digerire; sono passati più di 10 anni della sua uscita ma non è ancora riuscito minimamente a coinvolgermi. Lo trovo veramente noioso, i personaggi sono monodimensionali, la narrazione è estremamente lenta ma soprattutto fredda. Per essere chiari l'ho trovato un film di poca sostanza, non mi ha veramente lasciato nulla.

2 risposte al commento
Ultima risposta 25/11/2013 09.16.57
Visualizza / Rispondi al commento
gianni1969  @  05/09/2013 21:33:33
   9½ / 10
Incredibile come Peter Jackson sia riuscito a tramutare in immagini le mitiche pagine del libro. Chapeau

darkscrol  @  06/08/2013 13:06:36
   9 / 10
questo è degno di essere chiamato film. una saga eccezionale ed imperdibile.

MonkeyIsland  @  04/07/2013 19:13:45
   8½ / 10
Grande saga, anche se questo dei tre è quello che mi è piaciuto di meno anche se siamo sempre su livelli altissimi

Mic Hey  @  29/04/2013 02:21:15
   9½ / 10
trama:
un nanetto(mezz'uomo) deve andare su un vulcano e gettarci dentro un anello potentissimo per distruggerlo salvando così la terra di mezzo.

giudizio:
uno dei regali più belli che il cinema ci ha fatto

difetto:
forse troppa carne al fuoco in questo primo capitolo dove succede davvero di tutto rispetto agli altri due

il meglio:
i cavalieri "nazgul" fan gelare il sangue e mettono davvero i brividi
"..conteaaaa beeggiinnss.. #(#@((°#!!"

ferzbox  @  03/03/2013 20:30:36
   9½ / 10
Peter Jackson ha realizzato il suo sogno più prezioso,ha realizzato la trasposizione del famoso libro di Tolkien:"Il signore degli anelli"..e l'ha fatto con una grande cura per i dettagli e la trama a dir poco ammirevole.
"La compagnia dell'anello" è la prima parte del grande racconto Fantasy e ne rappresenta anche l'introuzione..
Ben realizzato e ben girato assistiamo al primo terzo del romanzo,conosciamo gli Hobbit,Gandalf,gli elfi,i nani e Sauron ed il suo anello...e tutto ciò che si porta dietro...
Superlativo il lavoro di Jackson,meticoloso in tutti gli aspetti...sono rimasto colpito dalla qualità della computer grafica...impressionante,alcune creature sembrano vere..non si nota per niente lo stacco della pellicola..o poco.
L'inizio di una grande saga cinematografica....

Consiglio la "Extend edition" per tutti i capitoli della saga,riassume il libro nella totalità degli eventi...

Cianopanza  @  04/01/2013 16:16:32
   8 / 10
Ottima e fedele trasposizione dal libro (con qualche licenza a snellire l'intreccio ed introdurre "meglio" i personaggi).
Bellissima fotografia e attori azzeccatissimi. Un mix perfetto tra effetti mainstream e soluzioni casereccie (guardate i contenuti extra, sono uno spasso), lo rendono nel suo pionieristico.
Questo è il primo capitolo, in cui si ripercorrono le stesse strade dello Hobbit, per poi inoltrarsi nelle atmosfere piu' cupe e dark. L'ingenuita' fiabesca lascia spazio a pericoli, malvagità e i Nazgul. Con rari momenti in cui tirare il fiato

demarch  @  30/12/2012 23:39:29
   8 / 10
Fichissimo! filmone come se ne vedono pochi. Un kolossal che merita gli oscar ricevuti.

Jotaro83  @  30/12/2012 19:37:53
   10 / 10
Capolavoro! Un mix perfetto di regia, sceneggiatura, attori, musiche ed effetti speciali! Impossibile trovargli un difetto! Criticare questo film significa non apprezzarne il genere e con questo intendo dire che sia oggettivamente un film perfetto! Il libro di Tolkien che sembrava impossibile trasporre in film grazie a Peter Jackson è divenuto realtà! Da vedere assolutamente! ^^

FurFante9  @  27/12/2012 12:31:56
   7½ / 10
Sinceramente, sinceramente?? Un "pelino"
m'ha deluso, ma non si può nn apprezzare il film in sè, che resta un "colossal"!

Japotino  @  26/12/2012 20:13:23
   8½ / 10
Visto per l'ennesima volta...è giunta l'ora di commentarlo, soprattutto ora che è uscito il primo dell'altra trilogia di Tolkien. Il fatto che forse mi sono divertito più a rivedere questo, che vedere per la prima volta l'altro, dice tutto. Però ora ho potuto apprezzare le continue allusioni all'avventura che fu e che oggi viene riproposta sul grande schermo che non ho potuto afferrare nelle precedenti visioni. Molto ho già detto nel commento a lo Hobbit e sintetizzando e generalizzando posso dire che è uno di quei film che riescono a catapultarti in un mondo fantasy: è come se veramente potessimo attorniarci di elfi, orchi, uruk-hai, estraniandoti dalla realtà e intraprendere insieme ai protagonisti un viaggio attraverso ambientazioni uniche che colpiscono anche per la loro diversità. Il viaggio è anche introspettivo e i personaggi si trovano in continuazione a fronteggiare le proprie debolezze, le tentazioni e i tradimenti in un intreccio dalle mille sfumature. Tutto supportato da una tecnica e direzione ineccepibile , con riprese aeree e panoramiche che riempiono i polmoni. Questa prima parte è quella forse meno ricca di scontri, battaglie e azione...insomma di "americanate" ma nonostante questo non annoia mai.

antoeboli  @  24/12/2012 00:46:20
   5 / 10
Film che cerca di rinnovare il genere fantasy nei primi anni 2000 , e grazie all impronta di P.Jackson riesce a sfondare nei botteghini .
Ancora oggi Dopo 11 anni , tecnicamente la fotografia e gli effetti speciali non invecchiano la qualità estetica.
Interpretazioni veramente buone di tutto il cast , anche se i troppi personaggi si fanno sentire , alcuni sono veramente inutili come gli amici ''pagliacci'' di Frodo che portano solo guai al gruppo.
Purtroppo io a questo film mi sono avvicinato per vedere come mai tutti ne parlassero , e dopo due ore quasi gia mi sono sentito annoiato a lungo andare . Il film dura 172 minuti , e se poi pensi che ci sono altri due seguiti solo con lo scopo di distruggere un maledetto anello non riesci ad arrivare alla fine.

Invia una mail all'autore del commento SPIZZDAVIDE  @  24/12/2012 00:45:13
   9 / 10
I commenti non servono, voto tutta la trilogia con un meritato 9 !

Bear45  @  08/12/2012 18:39:04
   10 / 10
Un CAPOLAVORO questa trilogia!

TheShadow91  @  05/12/2012 15:15:18
   10 / 10
Il romanzo già è fantastico...e questo film ne rappresenta la perfetta trasposizione.La fotografia e gli ambienti sono qualcosa di maestrale,indimenticabile e quasi surreale,sia per la loro bellezza,che per la bravura di Jackson nel renderli dal libro.Ottima sceneggiatura,bravi attori,regia perfetta anche nelle scene d'azione e straordinaria colonna sonora.Insomma ha tutto questo film,perfetto tecnicamente ed in grado di penetrare nel cuore dello spettatore tanto quanto il libro.Applausi!

alepr0  @  05/11/2012 19:00:20
   8½ / 10
Senza dubbio il migliore della trilogia. Ambientazioni ottime, trama perfetta, stupendi effetti speciali. Non dico niente di già detto. Da vedere assolutamente.

kako  @  04/11/2012 16:34:06
   9 / 10
vista in versione integrale, non avevo mai commentato la trilogia del Signore degli Anelli. Faccio un commento unico con copia e incolla nei tre film. Una trilogia tecnicamente perfetta, con delle scenografie costruite ad arte e che rimangono impresse nella mente, così come i personaggi che si incontrano e si ha modo di conoscere durante i film, la lunghezza non pesa mai (neanche le quasi quattro ore del Ritorno del Re), ci si diverte, ci si sente immersi nella vicenda e ci si emoziona. Ottime la colonna sonora, la ricostruzione delle battaglie e ovviamente gli effetti speciali che hanno assolutamente dato quel tocco in più fondamentale ai film. Gli attori non offrono prove eccezionali ma tutti svolgono bene la loro parte. Quello che mi è piaciuto di più è il Ritorno del Re, che mi ha trascinato moltissimo ed emozionato, sia con l'azione perfettamente costruita sia con i momenti di maggior impatto emotivo, sia nel modo in cui viene creata la suspance, e (complice anche la concorrenza non di altissimo livello) considero meritati gli undici Oscar vinti. Quello che mi è piaciuto di meno è Le Due Torri che resta comunque un bellissimo film, ma gli altri due capitoli hanno un tocco in più. La Compagnia dell'Anello eccezionale quasi quanto il terzo capitolo, ha il merito di aver avviato in maniera splendida la trilogia e di averci fatto conoscere i personaggi in maniera perfetta, oltre ad averci calato già in vicende e storie che ti prendono dal primo momento. In ogni caso, la miglior saga fantasy che c'è. Voti: 9-, 8.5, 9

1 risposta al commento
Ultima risposta 19/12/2012 16.23.41
Visualizza / Rispondi al commento
Junipher  @  01/11/2012 13:23:25
   7 / 10
Ineccepibile sul piano tecnico, soffre in alcune scene di un'eccessiva lentezza e ridondanza. Tenendo conto dei brillanti precedenti filmici di Jackson mi sarei aspettato un approccio registico più spregiudicato e visionario... In effetti forse è stato un pò sopravvalutato.

sagara89  @  19/09/2012 21:27:11
   8 / 10
un ottima versione cinematografica del primo libro di una delle saghe fantasy migliori di tutti i tempi

BlueBlaster  @  04/09/2012 17:10:05
   7½ / 10
Per ora ho visto solo questo primo capitolo e devo dire che è un'opera maestosa...anche se non sono amante delle avventure fantasy devo dire che ti prende anche se eccessivamente lungo ovviamente.
Un cast stellare al servizio di un grande Jackson...effetti speciali e scenografie divine per un film che giustamente fece una scorpacciata di Oscar!

2 risposte al commento
Ultima risposta 29/04/2013 15.11.39
Visualizza / Rispondi al commento
mauro84  @  11/07/2012 21:14:58
   9 / 10
voto sta trilogia visto che mi pare l'anno appropriato visto che a fine anno esce lo hobbit e l'hype dei fan è a mille.. e che dire.. inizio pazzesco.. troppo epico nel complesso ..dalle sceneggiature.. ai costumi.. alle locazioni.. alla colonna sonora che amo e ogni tanto ancor mi ascolto..
si inizia con poco.. 4 oscar e via andare! scusate se è poco..
epico.. trilogia da veder tutta di un fiato per gustarsela in pieno.. la storia + bella mai raccontata ha inizio!!

Colombina89  @  08/07/2012 21:32:06
   10 / 10
Il mio preferito della saga! Bellissimo! Adoro la Compagnia dell'Anello e partirei subito per fare un viaggio con loro!

diabolique1984  @  23/05/2012 10:57:12
   9 / 10
Il mio film preferito!

giannip62  @  14/05/2012 18:27:48
   9 / 10
magico, ti trascina con se in un altro mondo

manuakacoach  @  05/04/2012 15:51:56
   10 / 10
Il più grande film fantasy di tutti i tempi tratto dal più grande romanzo fantasy di tutti i tempi.

laky  @  01/03/2012 22:06:00
   10 / 10
Voto questo film dopo tanto tempo, ma non potevo non dare un bel 10! Un capolavoro sotto tutti gli aspetti. Perdonabile qualche taglio/invenzione rispetto al libro (come hanno fatto a togliere Tom Bombadil e Baccador!!!).
PS: fiero di aver partecipato alla maratona di 12 ore dei tre film in extended edition all'uscita de "Il ritorno del re" :)

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  13/02/2012 17:38:48
   9½ / 10
Epico!
Un film davvero impressionante per quanto riguarda gli effetti speciali, le scenografie, i costumi, ecc.
Alcuni punti sono un po' lenti (per questo motivo non do il 10) ma nel complesso è davvero un'opera maestosa che ti cala in un mondo magico ma allo stesso momento oppresso dalle forze del male. Bellissima soprattutto la parte all'interno delle miniere di Moria. I protagonisti formano un gruppo davvero ben assortito che costituisce un ulteriore punto di forza del film.
Il mio preferito della trilogia.

Invia una mail all'autore del commento anthonyf  @  10/02/2012 22:52:39
   9 / 10
Davvero molto bello. Affascinante, suggestivo, scorrevole, epico. "Il Signore degli Anelli: La Compagnia dell'Anello" è un ottimo primo capitolo per la famosa trilogia, ben interpretato da attori come Ian McKellen e Viggo Montersen, che si avvale di un lato tecnico curatissimo (effetti speciali, fotografia, costumi, scenografie, semplicemente formidabili), di una sceneggiatura tesa ed avvincente e di una colonna sonora epica ed emozionante.
Epilogo intrigante.

dgdrfg  @  09/02/2012 23:37:10
   9 / 10
io amo il romanzo con tutto il mio cuore, e la trasposizione cinematografica non mi ha deluso. jackson è sttao molto fedele al libro (ha tagliato qualcosa e aggiunto altro, ma cose perdonabili) ed è riuscito a rendere al meglio l'atmosfera che si respira nell'opera di tolkien. il primo capitolo, in particolare, mi emoziona sempre

lester66  @  06/01/2012 12:56:06
   3 / 10
Mi sono avvicinato a questo film più per curiosità visto che non sono un amante del genere ma l'ho trovato veramente noioso e troppo fantastico. Riesco a salvare solo gli effetti speciali ma tutto il resto non è riuscito a lasciarmi granchè e anzi in taluni punti ho rischiato anche di addormentarmi. Ripeto solo per amanti del genere fantasy. Delusione

PignaSystem  @  10/11/2011 18:37:46
   8 / 10
Dal punto di vista tecnico credo che di comune accordo non gli si può dire nulla contro ottima fotografia, ottimi trucchi, ottimi effetti speciali, ottima colonna sonora, ottima regia, ottima location e certo Elijah Wood o Orlando Bloom o Liv Tyler non sono il massimo degli attori ma la scelta di Ian McKellen, Cristopher Lee, Ian Holm e Cate Blanchett per interpretare i loro rispettivi ruoli è stata una scelta azzeccata.
In parte condivido l'opinione di chi ha dato un voto basso forse è un film per appassionati del genere o lo si ama o lo si odia, io faccio parte della prima categoria.
Certo anche io critico delle forzature nella sceneggiatura per questioni temporali e alcune "americanate", ma personalmente mi è piaciuto!

hghgg  @  09/09/2011 17:44:54
   8 / 10
Sicuramente tra i film Fantasy (genere che non mi appassiona molto) è un capisaldo. Film commercialissimo, pompato all'inverosimile ma indiscutibilmente ottimamente confezionato. Peter Jackson non sarà un grande regista, ma è un grandissimo furbone ed ecco che ti confeziona una trilogia magniloquente, con musiche grandiose, dialoghi appositamente epici, battaglie di enormi proporzioni, scenografie mozza-fiato, splendidi effetti speciali e perfino qualche buona trovata registica, tutto ciò insomma che deve caratterizzare un buon fantasy e soddisfare la maggior parte possibile di pubblico. E lo confeziona ottimamente in 2 film su 3. Questo "La Compagnia dell'Anello" è un buonissimo film sotto più di un aspetto. Prima di tutto la fotografia, davvero eccezionale, e le scenografie assolutamente stupende (e queste sono in assoluto le due cose migliori e più riuscite del film), poi anche alcune buone interpretazioni, si veda ad esempio Ian McKellen o il grande vecchio Christopher Lee, e una più che discreta regia da parte di Jackson (ormai prostratosi al commercio hollywoodiano immemore dei grotteschi e affascinantissimi film d'esordio), pulita, non certo eccezionale, ma con qualche finezza sparsa qua e là. Buono anche il ritmo del film, complessivamente troppo prolisso forse, ma che in fondo rallenta poco e appassiona abbastanza, al contrario del noiosissimo secondo capitolo e dell'eccessivo terzo capitolo. Questo infatti dei tre è anche il film più misurato, sotto le righe, con la bellissima prima parte che presenta i personaggi, le situazioni in via di sviluppo, la Contea, Gran Burrone e gli altri luoghi. Non mancano comunque un paio di difetti: sceneggiatura parecchio traballante e alcuni attori poco convincenti (il pessimo Eliah Wood, il manichino monofacciale Orlando Bloom e anche Viggo Mortensen, decisamente più convincente al di fuori del genere Fantasy). Passabili i dialoghi, parecchio forzati, soprattutto nel finale, ma in un film del genere ci può anche stare. In definitiva un ottimo film, con più pregi che difetti a mio parere.

speXia  @  06/09/2011 02:19:21
   7½ / 10
Validissimo tutto ciò che riguarda il lato tecnico,bravissimi anche gli attori,ma il film non mi ha lasciato molto e mi ha annoiato spesso.....

simo96  @  29/08/2011 00:11:32
   8½ / 10
il film è impeccabile con un'ottima regia,ottimi attori,ottima sceneggiatura,è ottimo in tutto,però è un film che si può vedere a mio avviso una volta sola perchè poi stanca...
comunque non ho i requisiti per dare meno di 8 perchè tecnicamente il film è ottimo

laura90  @  28/08/2011 01:01:55
   10 / 10
Uno dei migliori film mai visti e mai fatti. Stupefacente.

Ermac  @  22/08/2011 14:04:14
   9½ / 10
Fantasy infinito.

iankurtis  @  20/08/2011 10:23:56
   9½ / 10
dei 3 é quello con il maggior fascino indubbiamente..niente grandi battaglie inizio solenne insomma la preparazione ai capitoli 2 é 3.. Eppure riesce a infondere quel senso
di attesa per qualcosa di grave che sta per accaderecome pochi altri film... Magistrale la regia e di gran livello gli attori. Colonna sonora da ricordare e ambientazione perfetta... Insomma il capolavoro del suo genere. Consiglio a chi mette voti tipo 1 o 2 di cambiare mestiere e di non cimentarsi in imprese al di sopra delle loro possibilità quali dare giudizi senza magari neanché aver guardato per intero il film

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR carsit  @  19/08/2011 10:06:17
   9 / 10
è l'emblema del fantasy.
chi vuol conoscere il fantasy deve passare dalla fantastica trilogia di tolkien interpretata magistralmente da peter jackson.
un lavoro veramente ben fatto.
in questo film puoi trovare tutto.
la spensieratezza per un luogo familiare e vicino a noi come la contea.
la paura verso l'ignoto che si avvicina e mette in pericolo il nostro piccolo mondo.
l'eroismo ed il coraggio di alcuni personaggi.
battaglie epiche che non si scordano facilmente.
paradossalmente il personaggio veramente più umano è boromir, colui che tradirà la compagnia per impossessarsi dell'anello.

Nightmare97  @  07/08/2011 14:03:25
   8½ / 10
sicuramente film eccezionale che ha fatto la storia del nuovo cinema...

Crazymo  @  31/07/2011 17:42:09
   8½ / 10
Bellissimo, trilogia aperta perfettamente, che però sacrifica un pò i miei tanto amati assedi per descrivere veramente quasi nei minimi dettagli tutta la storia e la contea...

jb333  @  31/07/2011 13:14:04
   9½ / 10
Weamar  @  21/07/2011 12:13:04
   7 / 10
Non ho mai amato particolarmente la saga di Tolkien, son sincero. E mi sono accostato solo una volta a leggere il primo libro della trilogia (che ho smesso a metà).
Tuttavia, ritengo che questo primo capitolo - l'unico che ho visto - sia oggettivamente splendido. Eliminando alcune scene che io ho reputato sterili e altre con spiegazioni veramente troppo troppo lunghe (una critica sempre tirata, considerando che è stato l'unico film del SDA che ho visto quindi non so se sono importanti per gli altri due film), il film ha una scenografia fantastica, una prova attoriale degna di nota - in particolare quelle di McKellen e Mortensen - e delle musiche ben fatte.
Per la sceneggiatura, purtroppo o per fortuna, si scene nei gusti personali. A me non piace il fantasy epico ma sono comunque conscio che è stato un pilastro portante degli ultimi anni.

Bart123  @  08/07/2011 20:46:12
   9½ / 10
Un capolavoro nel vero senso della parola, per chi poi ha letto il libro come me è uno spettacolo trovarsi i posti e i personaggi scritti da Tolkien mostrati su schermo dall'ottica del bravissimo regista.
Il film si concentra molto sui luoghi e sull'aspetto dei vari personaggi fin nei più piccoli dettagli. Un lavoro colossale che ha creato un film che non ha deluso nessuno.
Questo primo di tre film incute secondo me la prima volta che lo si guarda un po' più di paura rispetto agli altri.
Il regista è stato molto bravo a far risaltare la differenza tra l'inizio del film, dove si vede la Contea verde e solare che ti trasmette un senso di tranquillità, e il seguito, dove durante il viaggio verso est le ombre prendono il posto della luce e tutto si fa più spaventoso, inquietante e tenebroso.
Per apprezzare veramente il film bisognerebbe vederlo almeno due volte.
Questo è sicuramente uno dei miei film preferiti.
Non ha caso ha vinto 4 premi oscar.

  Pagina di 12   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

5 cm al secondoa haunting at silver falls 2a mano disarmataa spasso con willya.n.i.m.a.after (2019)aladdin (2019)alive in franceamerican animalsancora un giorno
 NEW
arrivederci professoreasbury park: lotta, redenzione, rock and rollattacco a mumbai - una vera storia di coraggioattenti a quelle dueavengers: endgamebanglabeautiful boy (2018)bene ma non benissimoblue my mind - il segreto dei miei annibook club - tutto puo' succederebutterfly (2019)cafarnaoche fare quando il mondo e' in fiamme?christo - walking on waterclimax (2018)cyrano, mon amourdagli occhi dell'amoredentro caravaggiodicktatorship - fallo e basta!dilili a parigidolceromadolor y gloriafiore gemelloforse e' solo mal di marego home - a casa lorogodzilla ii - king of the monstersgordon & paddy e il mistero delle nocciolehellboy (2019)i figli del fiume gialloi fratelli sistersi morti non muoionoil campione (2019)il corpo della sposa
 NEW
il flauto magico di piazza vittorioil grande saltoil grande spiritoil museo del prado. la corte delle meraviglieil ragazzo che diventera' reil traditore (2019)il viaggio di yaojohn mcenroe - l'impero della perfezionejohn wick 3 - parabellumjuliet, nakedkarenina & ikursk
 NEW
la bambola assassina (2019)la caduta dell'impero americanola citta' che curala llorona: le lacrime del male
 NEW
la prima vacanza non si scorda mail'alfabeto di peter greenawayl'angelo del criminel'angelo del male - brightburnle grand balle invisibilil'educazione di reylo spietato
 NEW
lucania - terra sangue e magial'uomo che compro' la lunal'uomo fedelema cosa ci dice il cervellomaryam of tsyon - cap 1 escape to ephesusmo' vi mento - lira di achillenoinon ci resta che riderenon sono un assassinonormalnureyev. il mondo, il suo palcooro verde - c'era una volta in colombiapalladio - the power of architecturepallottole in liberta'pet sematarypets 2: vita da animalipokemon detective pikachupolaroidprimula rossaquando eravamo fratelliquel giorno d'estatequello che i social non dicono - the cleaners
 NEW
rapina a stoccolmarapiscimired joanrocketmansarah & saleem - la' dove nulla e' possibileselfiesharon tate: tra incubo e realta'shazam!shelter: addio all'eden
 NEW
sir - cenerentola a mumbaisoledadsolo cose bellestanlio e olliotakara - la notte che ho nuotatoted bundy: fascino criminalethe brink - sull'orlo dell'abisso
 NEW
the elevatorthe intruder (2019)the mirror and the rascaltorna a casa, jimi!tutti pazzi a tel avivtutto lisciouna vita violenta (2019)un'altra vita - mugunfriended: dark webwonder parkx-men: dark phoenix

989109 commenti su 41450 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net