gomorra - stagione 3 regia di Claudio Cupellini, Francesca Comencini Italia 2017
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Serie TVgomorra - stagione 3 (2017)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film GOMORRA - STAGIONE 3

Titolo Originale: GOMORRA - SEASON 3

RegiaClaudio Cupellini, Francesca Comencini

InterpretiMarco D'Amore, Salvatore Esposito, Cristina Donadio, Cristiana Dell'Anna, Fabio de Caro, Gianfranco Gallo, Ivana Lotito, Arturo Muselli, Loris De Luna, Ivan Boragine, Giovanni Buselli, Christian Giroso, Luigi Pisani, Denise Capezza, Edoardo Sorgente, Angela Ciaburri

Durata: h 0.50
NazionalitàItalia 2017
Generedrammatico
Stagioni: 4
Prima TV nel Novembre 2017

•  Altri film di Claudio Cupellini
•  Altri film di Francesca Comencini

Trama del film Gomorra - stagione 3

Il clan camorrista dei Savastano, sotto il comando di Pietro, un boss di Secondigliano temuto e rispettato da tutti, è uno dei più potenti e influenti della zona. Al fianco di Pietro ci sono molti uomini fidati, tra cui Ciro Di Marzio, L'immortale, braccio destro del boss, che all'inizio della serie viene mandato ad incendiare la casa della madre di Salvatore Conte, boss rivale. Pietro affida a Ciro il compito di preparare suo figlio Genny al futuro ruolo di capo della famiglia.

Film collegati a GOMORRA - STAGIONE 3

 •  GOMORRA - STAGIONE 1, 2014
 •  GOMORRA - STAGIONE 2, 2016
 •  GOMORRA - STAGIONE 4, 2019

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,13 / 10 (15 voti)7,13Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Gomorra - stagione 3, 15 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

everyray  @  10/04/2020 12:18:58
   8½ / 10
Leggermente calante rispetto alla prima ma è abbastanza normale che fosse così,anzi il rischio di naufragare sugli scogli era enorme, invece i registi sono riuscito a fare un lavoro titanico e il finale di stagione e di quelli da non dimenticare!
Non ho ancora visto la quarta ma per me poteva anche finire qui!
Staremo a vedere!

werther  @  24/03/2020 15:40:58
   7½ / 10
Continua la formazione dei clan camorristici dove gli equilibri sono sempre sottili e le dinamiche cambiano di minuto in minuto, non mancano colpi di scena e la serie scivola via abbastanza piacevolmente come le precedenti. Si aggiungono altri personaggi ai protagonisti soliti della saga e la sceneggiatura resta interessante nonostante sia la terza stagione.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gabe 182  @  05/06/2019 20:01:57
   7½ / 10
Eccoci alla terza stagione di Gomorra, rispetto alle prime due stagioni è stato fatto un passo indietro, ma rimane un buonissimo prodotto.
Lo sguardo della criminalità organizzata esce dalla periferia di Napoli (Secondigliano e Scampia) e arriva al centro di Napoli, con l'entrata di nuovi personaggi molto interessanti.
La sceneggiatura offre dei momenti molto belli e adrenalinici, ma ci sono anche delle falle: non sempre è delineata bene, dovevano essere approfonditi dei fatti, delle situazioni e invece vengono forzati e accelerati, si punta molto alla commercializzazione del prodotto, i personaggi nuovi non vengono caratterizzati bene, Sangue Blu è un nuovo e buon personaggio, essenziale in questa terza stagione, ma non viene approfondito molto e di questo ne sono rimasto abbastanza deluso.
Il miglior episodio è il penulitmo, veramente sconvolgente e adrenalinico, uno degli episodi più belli delle prime 3 stagioni, invece la decisione finale nell'ultimo episodio è stata pessima, un'altra falla di questa terza stagione riguarda questa scelta, non dico nulla per non fare spoiler, ma io una scelta del genere non la riesco proprio ad accettare.
Dal punto di vista tecnico siamo su alti livelli, le musiche, le sequenze sono fatte benissimo e danno un contributo importante alla serie, il realismo si fa sempre sentire, anche se la troppa violenza la fa cedere un pò rispetto alle prime due serie.
Per gli attori, la mia preferita resta Patrizia, il resto del cast mi è piaciuto molto, i malesseri, la coscenza sporca e il ritorno dell'immortale è molto straziante e mi ha lasciato spiazzato, molto buoni i nuovi entrati (ma come detto prima, peccato per la loro poco caratterizzazione), dal ribelle Sangue blu hai confederati. Jenny dovrà riprendersi ogni cosa e non sarà facile, per Scianel e i due capi dei ragazzi del vicolo (storici protagonisti della serie) il destino sarà infernale.
Si perde il fascino delle prime due stagioni, ma rimane sempre un'ottimo prodotto firmato made in Italy.
Ho già inizato la quarta stagione, vedremo come andrà.

Goldust  @  12/11/2018 11:23:59
   7 / 10
Nonostante la bella new entry di Sangue Blu, un netto passo indietro rispetto alle stagioni precedenti. Confezione e regia si riconfermano ad alti livelli eppure si ha l'impressione che il meglio sia già stato visto negli anni precedenti.

the saint  @  28/09/2018 13:10:46
   8 / 10
a mio avviso più bella della seconda!
certo togliere 3 attori cardine ( praticamente 1 a stagione) alla serie,
ne risentirà sicuramente per la 4°

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  21/08/2018 12:06:05
   8 / 10
Appena terminata la visione della terza stagione.
Per quanto resti sempre una serie affascinante, cattiva e realistica la terza stagione l'ho trovata un gradino sotto le precedenti.
Personaggi ben descritti, ma alcuni passaggi risultano troppo affrettati.
Ultimi episodi davvero belli, sia per i dialoghi sia per la regia.

Invia una mail all'autore del commento luca986  @  15/05/2018 23:39:37
   8½ / 10
Leggermente inferiore alle prime due stagioni. Ma sempre capolavoro. Altro che true detective...

JOKER1926  @  26/04/2018 15:39:35
   6½ / 10
"Gomorra" rappresenta ormai un grande brand.
Partito nel 2014 in sordina, la produzione italiana, è riuscita in un tempo stretto , ad accaparrarsi gli apprezzamenti di molti; c'è chi ha visto "Gomorra" in modo critico e chi (sbagliando clamorosamente) ha seguito falsi miti.

Al di là del variegato popolo/pubblico che ha assistito alla serie, il dato inconfutabile, risiede non nella qualità degli spettatori bensì nella impressionante quantità.

Dopo le prime due serie nasce una terza improntata , ovviamente, sempre sulle stesse dinamiche di sangue e rivolta. I personaggi cambiano (la seconda serie ha visto la morte di quasi tutti i personaggi) e qualcuno ritorna , ad esempio è doveroso rammentare la reintroduzione in scena di Chanel .
"Gomorra 3" raggiunge dei picchi di grande Cinema, se vediamo la cosa dalla prospettiva tecnica. Gli attori, le musiche , le sequenze , le location , sono tutti mattoni che compongono una solida struttura. Ma la cosa era fin quanto intuibile. Su questo versante però denotiamo uno stile alquanto teatrale di alcune scene, i personaggi entrano e circondano gli spazi in modo teatrale e fin troppo marionettistico.

Per quanto riguarda , invece, l'elaborazione e la mera narrazione, con "Gomorra 3" , qualche piccolo grande dubbio appare all'orizzonte .
Insomma non bastano ore e ore di serie per riuscire a trovare qualcosa di compiuto. Se i primi due prodotti avevano avuto uno spessore di storia (non ci riferiamo alla sceneggiatura ) e una consequenziale proiettività e dinamismo, qui con la terza parte, non carpiamo nulla di particolare. Si appiattisce il concetto di narrazione a favore di un exploit di personaggi assurdi e uguali.
Aumenta persino la violenza e i dialoghi toccano il fondo; a furia di voler far sembrare la cosa "realistica", alla fine, si ottiene l'effetto contrario, ossia quello del paradossale.

Molti episodi non decollano, "Gomorra 3" vive in una cronica trincea di sangue e totale cupidigia, i personaggi sono sempre li, non si varia, non si muove nulla.
Da salvare gli ultimi episodi, in questi sale un certo pathos, ma nulla a che fare con i picchi toccati nella seconda stagione. Per quanto concerne il finale, invece, siamo dinanzi ad una chiusura abbastanza balorda.

Dopo un inizio soddisfacente (2014), la produzione ha avuto la massima riuscita con la seconda serie, molto probabilmente la giostra doveva fermarsi lì.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  18/04/2018 22:11:07
   7½ / 10
La terza stagione di Gomorra può sembrare una stagione di transizione. Personalmente è qualcosa più di una semplice transizione. Si conferma da una parte ciò che era una tendenza della seconda, cioè allargare lo sguardo da Secondigliano e dalle vele di Scampia. E questo sguardo dalla periferia si dirige verso il centro di Napoli stessa. Ma non è una guerra tra la periferia di Napoli ed il suo centro, bensì tra la nuova camorra emergente e la vecchia camorra dominante. Ciò che prima era osservato in maniera più minimalista, all'interno della famiglia Savastano, il confronto si espande tra vecchie e nuove leve della criminalità organizzata. Non tutto però gira per il verso giusto. La sceneggiatura ricorre a molte scorciatoie e forzature (l'ascesa dei giovani di Forcella è eccessivamente repentina per essere credibile), nonchè a qualche svarione non indifferente. Certamente la serie offre dei momenti molto belli: tutte le fasi dello scambio nella penultima puntata è veramente da incorniciare. Rispetto alle altre stagioni c'è un passo indietro, non grande ma abbastanza percepibile.

Invia una mail all'autore del commento Tempesta  @  24/03/2018 19:48:28
   6½ / 10
Dove vogliamo arrivare ? Se continua così sono sicuro che la quarta stagione ci deluderà a tutti .

maitton  @  18/03/2018 00:53:27
   7 / 10
Alla terza stagione, Gomorra perde un po' di quella purezza che l'aveva contraddistinta finora.
Di fatto, pur mantenendo una certa aderenza con la realtà, presenta ormai un aspetto romanzato che la fa da padrona o quasi; in particolare nel racconto degli eventi. Resta godibile seppur alcuni espedienti narrativi cominciano a risultare deboli oltre che per nulla realistici
Comunque gli do' mezzo voto in più perche continua a regalare momenti di grande cinema/serialita'.

In calo ma sempre valida.

matt_995  @  16/03/2018 22:35:52
   8½ / 10
Per me, la migliore stagione insieme alla prima e il motivo di questo successo sta sostanzialmente nella capacità degli autori di saper rinnovare il prodotto.
Il rinnovo di questa stagione è soprattutto nel cambio (azzeccatissimo) di location: si passa infatti dalla periferia squallida e malfamata di Secondigliano e Scampia ai vicoli affascinanti e caotici di Napoli Centro, le strade e le piazze affollatissime della Napoli bene, le innumerevoli chiesette amene ed inaccessibili etc.
Ma anche il cast è rinnovato con nuovi ed interessanti personaggi: in primis il buon Muselli nel ruolo del giovane boss Enzo Sangueblu in cerca di riscatto, solo all'apparenza sicuro e sfacciato ma in realtà bisognoso di una guida e un modello di riferimento. Non altrettanto riuscito è il personaggio di Valerio o' Vocabolario, personaggio sulla carta interessantissimo, quasi coeniano per la sua freddezza e disumanità, ma non interpretato al meglio.
Il cast di vecchie glorie (quelle ancora non decimate) si riconferma di livello, menzione particolare per le due primedonne Donadio (sempre sboccatissima e volgare anche se in questa serie si avvia a diventare una lady della camorra, dai risvolti psicologici ed umani per niente scontati) e Dell'Anna (sempre più calata del mondo della criminalità, sempre più manipolatrice subdola). Nota stonata a parer mio è proprio Salvatore Esposito.. sarà che ormai il suo Genny è il personaggio che ha meno da dire, ma la sua recitazione è decisamente monocorde.

Dal punto di vista della riuscita delle varie puntate, ce ne sono un paio in cui la tensione si taglia col coltello (alcune particolarmente riuscite nella parte centrale e soprattutto la penultima puntata, in cui si rischia davvero l'infarto), ma soprattutto ce ne sono un paio davvero ben scritte e girate con molta sensibilità, capaci di intrattenere e dare nuove chiavi di lettura e denuncia per un argomento, la criminalità organizzata, decisamente poco leggero. Mi riferisco alle puntata completamente incentrata su Ciro in Albania (capolavoro!) o a quella sull'iniziazione di Enzuccio Sangueblu (la frase di Gennaro "il nostro business non è più la droga ma è la fame" fa venire i brividi) sono talmente riuscite che fanno chiudere un occhio anche su determinate cadute di stile in alcuni punti (nelle puntate prima del finale non si capiscono alcune mosse dei protagonisti e ad esempio la morte di carmela è girata veramente ma veramente male).
Per quanto riguarda invece la polemica sull'emulazione da parte dei ragazzini napoletani, io credo che sia alquanto sterile. Solo chi non ha mai visto una puntata di Gomorra o l'ha vista con superficialità può dire che la serie esalti certi ambienti della camorra. Gomorra è uno spaccato di vita (tristemente vero) in cui l'unica via di uscita è la morte: non esiste successo, non esiste soddisfazione, non esiste gioia. Tutto in Gomorra prima o poi (più prima che poi) conduce verso la bara. Chi vorrebbe emulare vite del genere? Solo i cogl.ioni delinquenti (sempre esistiti, anche prima del 2014) ma quelli non sono opera degli sceneggiatori.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

maxi82  @  10/03/2018 14:57:36
   7 / 10
il livello comincia piano piano abbassarsi...Non so quante altre serie ci saranno ma se dura all'infinito il rischio della monotonia e noia prenderà il sopravvento...ciò non toglie che di lascia vedere e ti coinvolge ed è sempre più cruda...ci sarà una fine?

Spera  @  09/03/2018 13:58:58
   1 / 10
Avendo dato 2 alla seconda serie questa non può ricevere che un 1 secco.
Continuano le vicende di "Cento Vetrine" ambientato a Napoli, stavolta però senza il buon Sollima, che considero un buon regista, e il livello della regia scende davvero ai minimi.
Se in principio, nella prima serie, non apprezzavo il prodotto ma comunque gli riconoscevo una buona realizzazione ora raggiungiamo una pochezza di forma che in certe scene è fastidiosa.
Ma tenere Sollima come regista no, eh?
Personaggi poco credibili (ma Genny ancora con quel taglio ridicolo??) che sguazzano in un intrigo da telenovela.
Polizia inesistente, siamo nella pura fantasia.
Intrecci che farebbero invidia a Beautiful e soluzioni studiate a tavolino per farti arrivare alla prossima puntata.

Spero che questo scempio si fermi qui, se vedessi un'altra di queste serie penso sarei pronto per "il segreto".

Non perdete tempo.

2 risposte al commento
Ultima risposta 17/03/2018 00.03.46
Visualizza / Rispondi al commento
7219415  @  09/03/2018 13:32:15
   8 / 10
Per ora continua a restare su buoni livelli

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

 HOT
1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)after midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghieraantebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecambio tutto!candymancaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noida 5 bloods - come fratellidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandgli anni piu' belligrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretiin the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnola vita nascosta - hidden lifel'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estateoutbackpicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)promarequa la zampa 2 - un amico e' per semprequeen & slimrichard jewellrun sweetheart runsaint maudscherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccaspie sotto coperturaspiral - l'eredita' di saw
 HOT
star wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe gentlementhe grudge (2020)the lodgethe new mutantsthe other lambthey shall not grow old
 HOT
tolo toloun figlio di nome erasmusuna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivivariumvolevo nascondermiwaves

1006150 commenti su 43641 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net