gomorra - stagione 1 regia di Stefano Sollima, Francesca Comencini, Claudio Cupellini Italia 2014
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Serie TVgomorra - stagione 1 (2014)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film GOMORRA - STAGIONE 1

Titolo Originale: GOMORRA - STAGIONE 1

RegiaStefano Sollima, Francesca Comencini, Claudio Cupellini

InterpretiMarco D'Amore, Fortunato Cerlino, Maria Pia Calzone, Salvatore Esposito, Marco Palvetti

Durata: h 0.50
NazionalitàItalia 2014
Generedrammatico
Stagioni: 4
Prima TV nel Giugno 2014

•  Altri film di Stefano Sollima
•  Altri film di Francesca Comencini
•  Altri film di Claudio Cupellini

Trama del film Gomorra - stagione 1

Il clan camorrista dei Savastano, sotto il comando di Pietro, un boss di Secondigliano temuto e rispettato da tutti, è uno dei più potenti e influenti della zona. Al fianco di Pietro ci sono molti uomini fidati, tra cui Ciro Di Marzio, L'immortale, braccio destro del boss, che all'inizio della serie viene mandato ad incendiare la casa della madre di Salvatore Conte, boss rivale. Pietro affida a Ciro il compito di preparare suo figlio Genny al futuro ruolo di capo della famiglia.

Film collegati a GOMORRA - STAGIONE 1

 •  GOMORRA - STAGIONE 2, 2016
 •  GOMORRA - STAGIONE 3, 2017
 •  GOMORRA - STAGIONE 4, 2019

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,58 / 10 (31 voti)8,58Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Gomorra - stagione 1, 31 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

GreatJohn96  @  07/04/2020 17:58:15
   7½ / 10
Senza dubbio la miglior stagione dell'intera serie (vorrei anche dire del panorama televisivo nostrano, ma quel posto per me è ancora occupato dalle due serie di Romanzo Criminale). Pietro Savastano è un personaggione, davvero ben interpretato e ancor meglio scritto, così come Ciro Di Marzio, un personaggio disturbato con varie sfumature che finiranno per capovolgere le sorti del clan.

everyray  @  05/04/2020 13:29:07
   9½ / 10
Era da tempo che volevo guardarla ma non essendo Napoletano avevo timore di non riuscire a seguire i dialoghi che invece ora che ho finito tutta la stagione dopo un po' e con l'aiuto dei sottotitoli si fa seguire alla grande!
Anzi probabilmente è questo che la rende molto credibile e il fatto che gli attori recitino in maniera davvero realistica!
Un vero rullo compressore,una serie che arriva forte come un treno, piena di colpi di scena..davvero ben fatta e le puntate scorrono in maniera fluida!
CONSIGLIATISSIMA!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gabe 182  @  12/05/2019 16:00:25
   8 / 10
Ottima serie tv, Gomorra mi ha sorpreso.
Il fascino di Gomorra è di certo il realismo spiccante: il dialetto napoletano, i luoghi dell'ambientazione, i cammoristi senza scrupoli, non ho mai visto serie tv (anche film) italiane cosi realiste e cosi vicine a zone cosi calde d'Italia, questo è l'aspetto di Gomorra che mi è piaciuto di più.
La storia in se è molto intrigante e non annoia di certo, la storia di questa famiglia Cammorista è fatta bene e gli intighi che ha con politica, finanza, spaccio e le altre famigle cammoriste è raccontata bene.
Qualche puntata si allunga un pò e poteva essere più leggera, ma altre puntante sono molto cruenti e spietate, il dipinto di una Camorra senza scrupoli riesce benissimo e non lascia indifferenti, la miglior puntata della prima stagione per me è la numero 4.
Gli attori mi sono piaciuti molti, Don Pietro su di tutti, il suo carisma incalza a pennello in quel ruolo, bella è affasciante la moglie di Don Pietro, Imma, invece il figlio Genny non mi ha fatto impazzire.
Gli altri attori Ciro l'immortale è stato di certo superiore a tutti, ma anche Salvatore Conte (boss rivale dei Sevastano) mi è piaciuto.
Come prima stagione è di certo un piccolo capolavoro, non vedo l'ora d'iniziare la seconda.

Invia una mail all'autore del commento Tempesta  @  24/03/2018 19:46:19
   8½ / 10
Napoli è sempre Napoli .
Difficile da seguire per il dialetto a volte molto stretto .
Comunque una serie di tutto rispetto .

Manticora  @  31/12/2017 16:57:47
   6½ / 10
La prima stagione di Gomorra non è proprio esaltante. Le prime puntate sono un pò lente ma ci sta. I personaggi vengono introdotti, Genny e Ciro ovviamente sono i protagonisti, ma intorno si muovono comprimari non da poco. L'idea di spostare la narrazione in Spagna poi aggiunge altra carne al fuoco. Purtroppo dopo

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
la scrittura di Sollima un pò si perde, c'è il confronto-resa dei conti tra Genny e Ciro, e qui siamo dalle parti di romanzo criminale, con agguati, sparatorie e fughe, il tutto girato alle vele di Scampia, il valore aggiunto della serie è proprio la location, una realtà dentro la realtà. Anche se questa realtà della camorra prende troppo il sopravvento sulla REALTA' vera. Lo stato non esiste, la polizia si vede solo quando scorta un funerale, per il resto i camorristi fanno quello che vogliono. Al di là poi dei due colpi di scena finali

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Quello che sinceramente mi ha reso incredulo invece

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Una cosa che serve solo a mettere il padre in gioco, dopo che ha passato la stagione in galera, ma è troppo forzata, una cosa del genere avrebbe causato più problemi che benefici, polizia, perquisizioni, un vero e proprio assedio. La cosa che poi convince poco e che Genny dalla prossima stagione si piazza tranquillamente a Roma... Tutto sommato la serie è discreta, con una scrittura che decolla veramente nella seconda stagione.

Spera  @  22/06/2017 18:37:22
   3½ / 10
"Centro Vetrine" ambientato a Napoli.
Partendo dal presupposto che le serie non mi attirano come prodotti, vuoi per la loro struttura "commerciale" che "sempre alla prossima puntata ti devono far arrivare" vuoi per l'infinità di puntate e di stagioni di cui sono composte, questa in particolare è realizzata tecnicamente abbastanza bene per essere italiana (per questo 3,5) ma l'ho trovata a dir poco vomitevole.
Distante dal film omonimo anni luce (soprattutto per il realismo) e senza gli agganci che aveva Garrone per poter girare in certi luoghi e con certe libertà, questa serie è romanzata all'inverosimile tanto da cadere nel ridicolo e far ridere involontariamente.
I protagonisti sono pessimi e poco credibili (a parte la madre l'unico vero riuscito) e ciò che accade è poco coeso, si salta da una cosa all'altra senza degne giustificazioni, spuntano personaggi che nascono e muoiono nella stessa puntata, nessun approfondimento, nessun interesse maggiore destato, pare un cartone animato.
Sulla seconda stagione caliamo un velo pietoso, evito anche di dare un giudizio.
Sinceramente non capisco il metro di giudizio per le serie, a vedere i voti sembrano tutte dei capolavori fino alla sessantaseiesima stagione.
E poi non posso vedere un prodotto che dura 36 puntate per 16 stagioni (non questa nello specifico ma in generale) che ogni volta che non posso vedere una puntata per qualche tempo ho già perso il filo.
E non rimango le nottate a vedermi 36 puntate di fila della mia serie preferita anche se molte sono fatte meglio dei film, blablabla, eccetera.
Non posso togliere tempo ai film per sta roba, già la vita è breve...
Mi rimane incomprensibile questo culto delle serie che costringe alcuni miei amici a passare addirittura il venerdi sera a casa per guardare le ultime 366 puntate di Breaking Bad...
Probabilmente se guardassi lo stesso numero di film che guardo ora e in aggiunta le serie dovrei passare la mia vita davanti a uno schermo.
A tutto c'è un limite.

15 risposte al commento
Ultima risposta 12/11/2017 17.33.59
Visualizza / Rispondi al commento
VincVega  @  13/05/2017 11:38:09
   8 / 10
Una serie veramente fatta bene, grande grado di realismo, ambientazioni, interpretazioni, sceneggiatura, regia, tutto ottimo, però non mi ha preso particolarmente, forse dovuto alla mancanza di empatia con i personaggi, al contrario di "Romanzo Criminale", ma è normale dato che ci troviamo di fronte a camorristi senza scrupoli. Comunque sicuramente una delle migliori serie TV italiane.

Goldust  @  30/03/2017 17:17:15
   9 / 10
Un serial esaltante, cupo e violento, con personaggi già leggendari ed una storia zeppa di colpi di scena. Sicuramente all'altezza del già bellissimo film di Garrone ( dal quale è però molto differente ) e pur non esente da pecche o da qualche passaggio poco credibile, si può forse catalogare come il miglior telefilm italiano di sempre.

fedewarrior  @  07/11/2016 22:35:33
   8 / 10
indubbiamente un ottimo prodotto, ma francamente parlare di "migliore serie mai realizzata" mi sembra un tantino fuori luogo.

Romanzo Criminale resta ancora una spanna sopra secondo me, anche per caratterizzazione dei personaggi...non credo che gli attori che interpretano Ciro di Marzio o Gennaro Savastano riusciranno mai a raggiungere lo spessore e il carisma di un libanese o di un freddo (marco d'amore è mono espressivo per tutta la stagione...e poi ha veramente un espressione da babbeo, se questo mi rappresenta il genio del male della criminalità napoletana stiamo a posto) ...comunque è tutto ben fatto, splendida fotografia e ambientazioni, parlando con amici napoletani mi si dice che le esagerazioni cinematografiche tutto sommato sono ben poche...il successo planetario gli rende giustizia, peccato che al cinema riusciamo ad esportare spesso e volentieri solo le cose brutte dell'italia, e che ora tutti i ragazzetti vogliono diventare "nu boss"...

Invia una mail all'autore del commento luca986  @  21/09/2016 00:19:25
   9½ / 10
Direi che è un capolavoro. Non metto 10 solo perché il finale non è perfetto. Puntate migliori sono io blocco 4-8

the saint  @  19/09/2016 22:54:25
   10 / 10
.. ******* santa che SERIE!!

non ero un appassionato di serie in generale, ma dopo true detective, breaking bad, ho preso questa... una spanna superiore, anche se naturalmente sono generi diversi! l'ho guardata in due giorni!
che dire... è un'opera d'arte! Sollima è un ***** di genio! gli attori sono tutti perfetti!

se vi è piaciuto il Padrino, Quei bravi ragazzi, Scarface, non potete non vederla!!


dopo aver visto le prime due puntate ero già su Amazon a cercare la seconda stagione, (purtroppo ad oggi c'è solo l'edizione Regno Unito) quindi ho deciso di aspettare il 17 novembre, perché prenderò il cofanetto con i sottotitoli in italiano! non voglio perdermi nemmeno un c.a.z.z.o di frammento di dialogo!!
spero che il livello della seconda non si abbassi, ma se ce sta sempre Sollima sto' senza pensieri!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  09/08/2016 00:08:59
   9 / 10
In due sole notti mi sono guardata l'intero cofanetto della prima stagione.
Stupendo, personaggi incredibili. Atmosfere desolate e desolanti.
Una serie che è un pugno nello stomaco. Non vedo l'ora di recuperare la seconda.

Aztek  @  02/08/2016 22:01:11
   9 / 10
Stupenda in ogni suo aspetto, dialoghi eccezionali, ottima regia e interpretazioni al limite della perfezione. La tensione non manca in tutti i 12 episodi. Serie tv che mi ha catturato letteralmente....adesso sotto con la seconda serie

Boss  @  20/06/2016 20:00:47
   10 / 10
Serie tv CAPOLAVORO , tutta Italiana.

werther  @  07/06/2016 10:10:09
   7 / 10
Non ho visto il film di Saviano e ho voluto vedere direttamente la serie tv ritenendola molto più completa ed esaustiva, un ritratto veritiero, crudo e spietato ben costruito. Stefano Sollima garanzia nei film di questo genere, già apprezzato in Romanzo Criminale non delude in questo Gomorra Stagione 1. Cast azzeccato e storia coinvolgente, non so quanto ci sia di fantasioso e quanto di vero ma queste cose succedono, è una realtà triste del nostro paese.

fabio57  @  12/05/2016 14:59:35
   6 / 10
Non credo che Saviano centri ancora qualcosa con questa serie TV, anche se gli spunti sono sicuramente ispirati al suo lavoro. Tuttavia a questo punto è doveroso chiedersi il motivo di un successo planetario per un'idea che si è trasformata ormai in un vero e proprio genere, che sembra non finire mai. Prima il romanzo, poi il film, poi l'opera teatrale ,poi la prima serie e ieri hanno ripreso a trasmettere la seconda serie e ne hanno in cantiere altre due. Parlare di malavita in napoletano porta bene ,perlomeno economicamente, ai produttori, ai registi agli attori, ma cosa significa veramente e qual è la giusta chiave di lettura, soprattutto per noi che qui ci viviamo? All'inizio di questo percorso ebbi a dire, come tanti del resto, che questo tipo di lavoro era utile a risvegliare le coscienze, ma oggi a distanza di 10 anni e dopo tante opere dedicate, io credo che sia venuto il momento di fermarsi e di proporre qualcosa di nuovo, oltretutto la cronaca ha dimostrato ampiamente che il malaffare non è prerogativa meridionale o napoletana, tutt'altro e allora basta

2 risposte al commento
Ultima risposta 21/04/2017 18.55.46
Visualizza / Rispondi al commento
gianni1969  @  28/01/2016 22:06:15
   10 / 10
Sollima si conferma grande dopo romanzo criminale,qui ancor di piu' se vogliamo,niente da invidiare alle serie americane,visto il grande successo mondiale. Speriamo in una seconda stagione all'altezza

Gruppo COLLABORATORI Terry Malloy  @  07/01/2016 11:55:39
   10 / 10
Un dieci di pancia. Gomorra è lungi dall'essere perfetto, ma a una sola stagione è già un fenomeno internazionale, e un serbatoio culturale che in Italia non si vedeva da lungi. Questo a dimostrazione del fatto che quando le cose si fanno bene, e si sfrutta in maniera impeccabile un successo letterario e un successo televisivo (Romanzo Criminale, pur essendo imparagonabile, ha fatto da apripista), tutto viene ripagato adeguatamente. Gomorra è l'opera televisiva italiana del nostro tempo. Impossibile scriverla meglio. I personaggi hanno una statura tragica che finora non ho visto in alcuna altra serie. Anzi, mi spingo a dire che Gomorra è la miglior serie criminale mai realizzata, e siamo solo agli inizi. Un pelo sopra Narcos.
Impossibile fare qualcosa di meglio della puntata in Spagna. Salvatore Conte, Don Pietro Savastano e Ciro l'Immortale sono giganti della narrativa.

Inn10  @  07/12/2015 00:46:42
   10 / 10
La miglior serie Tv mai prodotta in Italia. Anche a livello internazionale non ho mai visto qualcosa di simile. E' giustissimo il successo che ha avuto chissà se rimarranno sugli stessi livelli nella seconda stagione.

enigmista  @  15/11/2015 03:18:39
   10 / 10
Serie incredibile. Assolutamente da vedere. Bravissimi gli attori, grande regia, grande realismo.

gemellino86  @  04/11/2015 23:22:34
   9 / 10
Prima stagione di una lunga serie che ha fatto storia. Personaggi riusciti e ottimi dialoghi. Però ci sono troppi sottotitoli. Assolutamente da non perdere.

fabri70  @  02/11/2015 14:19:21
   10 / 10
Anche se facevo fatica a capire certi dialoghi.la serie e' favolosa..aspettando la proxima

wicker  @  01/11/2015 17:36:52
   8 / 10
Ottima serie ..l'ho vista coi sottotitoli perchè in certi momenti non ci capivo veramente 'na mazza..
Ottimo prodotto veramente..coerente,lucido,reale,coinvolgente,mai sopra gli eccessi,recitato benissimo da attori che non conoscevo ..ultima puntata al cardiopalma!!
dopo romanzo criminale un'altra grande cosa che il mondo cinematografico mondiale apprezzerà!!

JOKER1926  @  20/10/2015 23:58:55
   6½ / 10
Ricordo ancora i manifesti a Fuorigrotta che cercavano di indirizzare l'interesse altrove, "Gomorra" la serie televisiva, in partenza veniva accusata di essere una ulteriore diffamazione verso la città. Ma abbandonando lucidamente e ragionevolmente dal discorso i preconcetti ci accorgiamo che "Gomorra", dopotutto, non è un lavoro da criticare eccessivamente.

Ovviamente il critico preferirebbe analizzare i film più che un mosaico di tasselli nati, sostanzialmente, per l'intrattenimento. Nonostante ciò "Gomorra", all'epoca di Sky , divenne un piccolo "sacro" appuntamento, ogni volta le solite location allarmanti ed affascinanti di una Napoli furibonda e le famose facce degli attori erano un richiamo consistente, diamo a Cesare ciò che è di Cesare…

La fortuna della produzione italiana risiede maggiormente nella storia, ove i fatti sono mescolati con varie finzioni, e inoltre l'altra grande fortuna è legata ai personaggi carismatici e negativi che corrompono lo spettatore esaltandolo. Diciamo che "Gomorra" non ha morale, non la potrebbe offrire, ma prendendo in mano tematiche affascinanti e sanguinose le conduce verso una resa scenica discreta. Lavoro più che apprezzabile.

tritech  @  07/10/2015 10:51:12
   10 / 10
Perfetto, dalla prima all'ultima (strepitosa) puntata

7219415  @  05/09/2015 21:29:43
   9 / 10
Ottimo Sollima...si conferma sui livelli di Romanzo Criminale

polbot  @  22/06/2015 22:56:56
   10 / 10
Non riesco a reggere una serie. In questo caso sto aspettando la seconda stagione. Il "western all'italiana" del nuovo millennio.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  02/06/2015 21:42:24
   9 / 10
Gomorra è la conferma, dopo le due stagioni della serie Romanzo Criminale, che in Italia abbiamo la capacità di creare delle ottime serie televisive, parlando della nostra realtà ed adottando un taglio dal respiro internazionale come provano le vendite all'estero e il successo avuto nei riscontri d'ascolto.
Gomorra è O' Sistema che Saviano ha sviscerato nel suo celeberrimo romanzo e costituisce la base delle vicende dei clan camorristici, ora in pace ora in guerra fra loro, la corruzione dilagante, le guerre di potere e l'infiltrazione negli apparati dello stato, quest'ultimo grande assente di un contesto ormai diventato mondo a parte, dai contrasti evidentissimi che passano dal degrado delle Vele di Scampia allo sfarzo kitsch/tamarro delle ville dei boss. Non ci sono "buoni" in questo ambiente, solo sfumature di malvagità che corrompe ogni cosa che incontra, generando dei paradossi etici e morali. Un abisso senza via di ritorno dove le supposte virtù di fede religiosa, attaccamento ai valori della famiglia e di amicizia, vengono spazzate via dall'ambizione al potere ed accumulare soldi. Bella la caratterizzazione dei personaggi, ma la metamorfosi di Salvatore Esposito/Gennaro Savastano, sia dal punto di vista fisico e psicologico merita un plauso particolare.

maxi82  @  16/05/2015 07:26:36
   8½ / 10
Unica serie italiana che non sembra italiana..che ti coinvolge anche dalla bravura degli attori..secondo me e la miglior fiction che si potesse fare

maitton  @  16/05/2015 01:33:36
   9 / 10
Livello altissimo. Su tutta la linea.
Ad oggi, miglior prodotto seriale (vero) italiano, vediamo come procede.
Ha ragione l'utente che mi ha preceduto, va visto.

kikkokonti  @  25/03/2015 22:29:26
   8 / 10
Mai amato le serie.

Cambio idea.

Va visto.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


1008514 commenti su 44050 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net