cosi' lontano cosi' vicino regia di Wim Wenders Germania 1993
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
Ciao Paul!
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

cosi' lontano cosi' vicino (1993)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

Dove puoi vederlo?

locandina del film COSI' LONTANO COSI' VICINO

Titolo Originale: IN WEITER FERNE, SO NAH!

RegiaWim Wenders

InterpretiOtto Sander, Willem Dafoe, Bruno Ganz, Solveig Dommartin, Nastassja Kinski

Durata: h 2.44
NazionalitàGermania 1993
Generedrammatico
Al cinema nell'Agosto 1993

•  Altri film di Wim Wenders

Trama del film Cosi' lontano cosi' vicino

Sei anni fa l'angelo Damiel ha scelto di essere uomo per amore di Marion (Il cielo sopra Berlino). Ora anche Cassiel fa la stessa scelta per salvare una bambina. Berlino, caduto il muro, è cambiata e il neo-uomo ha a che fare con la nuova situazione. Per stroncare un traffico d'armi Cassiel organizza un colpo di mano contro il gangster che lo protegge. L'impresa riesce, ma Cassiel paga con la vita.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,41 / 10 (11 voti)6,41Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Cosi' lontano cosi' vicino, 11 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Guy Picciotto  @  07/08/2015 11:40:49
   2 / 10
raramente mi è capitato di guardare un film più patetico di questo, Wenders a corto di idee cerca di fare un cielo sopra berlino parte seconda, risultando stucchevole e veramente patetico con un buonismo de sinistra che ammanta lacrimevolmente tutta questa immonda pellicola, cibo precotto per i giovani lobotomizzati dei centri sociali .
Il culmine del patetico e zuccheroso si raggiunge mentre la voce fuori campo blattera: " c'è un tempo per nascere e un tempo per morire, un tempo per andare e un tempo per venire"
si aggiungo io ..ed un tempo per S C O R R E G I A R.E ed un tempo per appendere la cinepresa al chiodo Wenders

1 risposta al commento
Ultima risposta 05/10/2016 16.22.10
Visualizza / Rispondi al commento
Matteoxr6  @  22/03/2015 19:34:41
   4½ / 10
Ho apprezzato moltissimo Il cielo sopra Berlino, mentre questo secondo capitolo, a mio parere, comincia a prendere una deriva, soprattutto da metà in poi, che spezza troppo il clima originale in cui nasce e cresce l'idea del soggetto e della sceneggiatura (forse anche per via dell'immanenza che si cerca di contrapporre). Sono sincero, non mi è piaciuto per niente.

Invia una mail all'autore del commento s0usuke  @  16/03/2010 01:02:54
   7 / 10
Sequel de "IL CIELO SOPRA BERLINO"... e perchè no... sequel di quella Berlino senza il muro che finisce per conformizzarsi al resto dell'Europa, in parte viziata. Toccherà a Cassiel sbatterci contro... diventato uomo per agire concretamente in onore del bene ma incapace di duellare con la malvagità che si nasconde dietro l'uomo e contro l'inesorabile tempo che prima non lo sfiorava. Dal bianco e nero si passa ai colori, per altro suggestivi. Colonna sonora importante e suggestiva trascinata da Cave, U2 e persino Lou Reed (anche in un cameo). Questa volta Handke non si lascia coinvolgere nel progetto e purtroppo il film ne risente pesantemente nella sceneggiatura. Resta in memoria la straordinaria interpretazione di Otto Sander... ora ingenuo, ora crociato, ora carico di speranza, ora inerme. Wenders smette di fotografare Berlino (come aveva fatto nel prequel)... e torna a dirigere.

M|zaR  @  23/01/2010 14:37:45
   8 / 10
Sarebbe un 7 e mezzo, ma l'8 è funzionale nella misura in cui si leghi il film al suo prequel. Lo sguardo non è più fisso sulle ferite di Berlino, ma sull'Europa. Il muro è caduto e paradossalmente si trascina tra le macerie anche la poesia. Un paese che ha imparato a rialzarsi, che sporadicamente ritorna sulle scene di una sanguinolenta guerra combattuta da protagonista, si vede catapultato nell'Europa dei vizi e delle trasgressioni, nella fattispecie tra le grinfie dei più loschi commerci...dalle armi alla pornografia. Cassiel si è fatto uomo ma ripensandoci, tornerebbe volentieri indietro...lotano da quella Terra che fino a qualche anno prima lo aveva incantato e che adesso percepiva solo come viziata e crudele... crudele come il tempo, il binario sopra il quale la vita deve necessariamente sfrecciare, forse troppo velocemente per un ex angelo che in fin dei conti non era così pronto come Damiel al grando passo. Dal bianco e nero si passa ai colori, per altro suggestivi. La sceneggiatura è orfana di Handke e si vede, come del resto la scenografia è povera del Muro che ne aveva fin troppe di storie da raccontare. Colonna sonora notevole con l'apporto importante fra gli altri degli U2 e Lou Reed. Otto Sander appassionato e coinvolto. Natassia Kinski bellissima e intensa nei panni di Raphaela. Willem Dafoe fà suo il ruolo come meglio non poteva. Cameo significativo di Gorbaciov (forse il massimo fautore dalla caduta del Muro). Regia di Wenders scanzonata (come l'Europa su cui Berlino si è finalmente affacciata) e quindi efficace. Degno seguito del prequel... degno evolversi dalla storia dell'umanità

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  19/10/2009 19:07:59
   9 / 10
Capolavoro,meno potente e bello de ll cielo sopra Berlino ma comunque film di eccezionale valore. Wenders non mi delude.
Avendo amato tantissimo il primo mi sono ritrovato a vedere questo seguito con il timore di essere deluso ma non cosi. Le tematiche sono le stesse,lo stile è lo stesso ma è,fondamentalmente è tutto diverso.
Se Il cielo sopra Berlino era più spirituale questo seguito è più terreno. Se nel primo c'era la scoperta del mondo umano e dell'amore in questo c'è la scoperta della meschinità e del dolore. Se nel primo avevamo Nick Cave qui abbiamo Lou Reed (anche se Cave ha scritto dei pezzi nella bella colonna sonora). Sempre presenti i protagonisti del primo film ma questa volta i riflettori sono puntati su Cassiel. Anche Peter Falk in una piccola parte ma importante e poi la splendida Kinski e,infine, il solito,impeccabile Willem Dafoe.
La scoperta graduale del mondo umano per Cassiel procede attraverso il passare del nemico più grande e ambiguo:il tempo.
Sinceramente è un film grandissimo anche se il primo è ancora più grande.

Suskis  @  12/08/2009 10:59:35
   5 / 10
Mi è parso un film assai sconclusionato. La parte "poliziesca" è pessima e il finale pure. Non è tutto da buttare ma se doveva essere il seguito del "Cielo sopra Berlino", direi che non ci siamo...

tabularasa  @  24/10/2008 21:06:12
   4 / 10
è un commento fuori dal coro da come vedo.anticipo che sono freguentatore di cinema d'autore e anche di fuori orario su rai 3 tanto per evitare i soliti discorsi snob intelettuali ma è il secondo film del regista che vedo e non fa proprio per me.

Gruppo COLLABORATORI ULTRAVIOLENCE78  @  28/03/2008 10:13:31
   8½ / 10
A mio avviso, è il giusto seguito di un film grandioso, di cui mantiene l'alto livello di lirismo e nei dialoghi e nelle immagini.
Indimenticabile il tema musicale firmato dagli U2.

Gruppo REDAZIONE maremare  @  25/09/2007 13:25:18
   6 / 10
Ideale seguito de 'Il cielo sopra berlino' non ne possiede la forza lirica e l'originalità. L'inizio del declino wendersiano

benzo24  @  22/09/2007 12:44:31
   8 / 10
il ritorno sopra il cielo di berlino, un ritorno amaro e disincantato, il film è molto bello.

lukanoir  @  13/03/2007 21:11:58
   8½ / 10
Sembrava il seguito de "il cielo sopra berlino" ma non è così. Esistono sempre Damiel e Cassiel, e mentre Damiel vive con Marion e fa il pizzaiolo fischiettando funiculì funiculà godendosi la sua semplice vita. Cassiel si fa uomo ma trova falsità, corruzzione, scopre l'alcool, l'abbandono, la solitudine. Finchè ritorna ad essere angelo. Berlino è cambiata, il muro è caduto e tutto sembra perduto in un mondo così distante da quello del film precedente.
Un film ricco di riflessioni e spunti si perde un pò nel genere poliziesco avventuroso verso il finale. Complessivamente bello, ma incompleto rispetto a "il cielo sopra Berlino" è infatti un'altra storia a tutti gli effetti.
Cast e musiche d'eccezione.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

a quiet place: giorno 1abigail (2024)accattaromaacidamen (2024)animale umanoanimali randagianna (2023)arrivederci berlinguer!bad boys: ride or diebanel e adama
 NEW
cuckoocult killer - la vendetta prima di tuttodall'alto di una fredda torre
 NEW
deadpool & wolverineeileenel paraiso
 NEW
era mio figlio (2024)fantastic machinefederer: gli ultimi dodici giornifly me to the moon - le due facce della lunafremontfuga in normandiafuriosa: a mad max sagagarfield - una missione gustosaghost: rite here rite nowgirasoligli immortaligli indesiderabili (2023)
 NEW
glory hole
 R
hit man - killer per casoholy shoeshorizon: an american saga - capitolo 1hotspot - amore senza retei dannatiif - gli amici immaginariil caso goldmanil coraggio di blancheil gusto delle coseil mio posto e' quiil mio regno per una farfallail mistero scorre sul fiumeil regno del pianeta delle scimmieil segreto di liberatoin a violent nature
 NEW
indagine su una storia d'amoreinside out 2io & sissiio e il seccoio, il tubo e le pizzejago into the whitekinds of kindnessl’amante dell'astronautala memoria dell’assassinola morte e' un problema dei vivila profezia del malela stanza degli omicidila tartarugala treccial'esorcismo - ultimo attol'impero
 NEW
l'invenzione di noi duelonglegsl'ultima vendetta
 NEW
madame lunamade in dreams - l'italiano che ha costruito l'americamarcello miomatrimonio con sorpresa (2024)me contro te: il film - operazione spiemetamorphosis (2024)mothers' instinctnew lifeniente da perdere (2024)noir casablancanon riattaccareprima della fine - gli ultimi giorni di enrico berlinguerquattro figlie (2023)quell'estate con ireneracconto di due stagioniricchi a tutti i costiritratto di un amorerobo puffinroma bluessamadsaro' con tesei fratellishoshanashukransuperlunathe animal kingdomthe bikeridersthe boys - stagione 4the fall guythe penitent - a rational manthe rapture - le ravissementthe strangers: capitolo 1the tunnel to summer, the exit of goodbyesthe watchers - loro ti guardanoti mangio il cuoretroppo azzurrotwisters
 NEW
un messicano sulla lunaun piedipiatti a beverly hills: axel funa spiegazione per tuttouna storia neraunder parisunfrosted: storia di uno snack americanovangelo secondo mariavincent deve morirewindlesswoken - nulla e' come sembra

1052585 commenti su 50961 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

AYKAMA' ROSA

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

in sala


HIT MAN - KILLER PER CASO
Locandina del film HIT MAN - KILLER PER CASO Regia: Richard Linklater
Interpreti: Glen Powell, Adria Arjona, Austin Amelio, Retta, Sanjay Rao, Molly Bernard, Evan Holtzman, Gralen Bryant Banks, Mike Markoff, Bryant Carroll, Enrique Bush, Bri Myles, Kate Adair, Martin Bats Bradford, Morgana Shaw, Ritchie Montgomery, Richard Robichaux, Jo-Ann Robinson, Jonas Lerway, Kim Baptiste, Sara Osi Scott, Anthony Michael Frederick, Duffy Austin, Jordan Joseph, Garrison Allen, Beth Bartley, Jordan Salloum, John Raley, Tre Styles, Donna DuPlantier, Michele Jang, Stephanie Hong
Genere: azione

Recensione a cura di The Gaunt

ON THE JOB: THE MISSING 8
Locandina del film ON THE JOB: THE MISSING 8 Regia: Erik Matti
Interpreti: John Arcilla, Dennis Trillo, Dante Rivero, Joel Torre, Christopher De Leon, William Martinez, Lotlot De Leon, Ina Feleo, Ricky Davao, Vandolph, Isabelle De Leon, Rayver Cruz, Soliman Cruz, Andrea Brillantes
Genere: poliziesco

Recensione a cura di The Gaunt

archivio


LA ZONA D'INTERESSE
Locandina del film LA ZONA D'INTERESSE Regia: Jonathan Glazer
Interpreti: Christian Friedel, Sandra Hüller, Medusa Knopf, Daniel Holzberg, Ralph Herforth, Maximilian Beck, Sascha Maaz, Wolfgang Lampl, Johann Karthaus, Freya Kreutzkam, Lilli Falk, Nele Ahrensmeier, Stephanie Petrowitz, Marie Rosa Tietjen, Ralf Zillmann, Imogen Kogge, Zuzanna Kobiela, Julia Polaczek, Luis Noah Witte, Christopher Manavi, Kalman Wilson, Martyna Poznanski, Anastazja Drobniak, Cecylia Pekala, Andrey Isaev
Genere: drammatico

Recensione a cura di Gabriele Nasisi

MARILYN HA GLI OCCHI NERI
Locandina del film MARILYN HA GLI OCCHI NERI Regia: Simone Godano
Interpreti: Miriam Leone, Stefano Accorsi, Thomas Trabacchi, Mario Pirrello, Orietta Notari, Marco Messeri, Andrea Di Casa, Valentina Oteri, Ariella Reggio, Astrid Meloni, Giulia Patrignani, Vanessa Compagnucci, Lucio Patané, Agnese Brighittini
Genere: commedia

Recensione a cura di Severino Faccin

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net