seven regia di David Fincher USA 1995
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

seven (1995)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Frasi Celebri sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film SEVEN

Titolo Originale: SEVEN

RegiaDavid Fincher

InterpretiMorgan Freeman, Brad Pitt, Kevin Spacey, Daniel Zacapa, Gwyneth Paltrow, John Cassini, Bob Mack, Peter Crombie

Durata: h 2.07
NazionalitàUSA 1995
Generethriller
Al cinema nel Settembre 1995

•  Altri film di David Fincher

Trama del film Seven

Uno spietato serial killer, uccide casualmente le sue vittime ispirandosi ai sette vizi capitali. Mills e Somerset, gli agenti incaricati del caso, non fanno progressi, ma sarÓ proprio l'assassino a consegnarsi a loro confessando altri due omicidi non ancora scoperti.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,62 / 10 (469 voti)8,62Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Seven, 469 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 6   Commenti Successivi »»

Mic Hey  @  20/11/2018 03:15:13
   9½ / 10
Una città piovosa alla BladeRunner, una serie di crimini efferati a sfondo religioso, 2 detective che cercano di far luce sulla vicenda.. un fantastico disilluso MorganFreeman nel suo ruolo ideale.. un giovane (un po acerbo) BradPitt ed un "solenne" KevinSpacey nel primo grande "rebus-serial-thriller" (!) che avrà un impatto pesantissimo e seminale per i film che verranno negli anni seguenti.

10 non lo do per principio ma qui non sarebbe uno scandalo(!)

ps:

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

mrmassori  @  28/06/2018 11:04:53
   9 / 10
uno dei thriller per eccellnza della storia del cinema.
Insiema al silenzio degli innocenti e psycho credo chre rappresentino la summa del genere.

john doe83  @  27/05/2018 00:40:55
   8½ / 10
Thriller bellissimo, registicamente perfetto e con un Freeman e Pitt superlativi. Un film crudo, cupo e pessimistico.
Un cult entrato nella storia del cinema.

biagio82  @  08/02/2018 00:06:58
   8 / 10
quello che secondo me è il capolavoro di Fincher.
un nuar ambientato negli anni 90 e in mondo soffocato dai peccati capitali a cui un'assassino si ispira per degli efferati omicidi a cui dovranno venire a capo due detective, uno navigato e disilluso ed uno giovane e scapestrato cme nella migliore trdizione.
ma nello sviluppo non cìè ninte di tradizionale con colpi di scena che si susseguono senza sosta, fino ad uno sconvolgente finale.
un cult da vedere assolutamente!

jek93  @  01/12/2017 22:54:06
   9 / 10
Magnifico, dall'inizio alla fine. Tiene incollati allo schermo, garantito

olikarin  @  18/10/2017 02:56:03
   10 / 10
Conciliare oggettività ed emotività è davvero complesso e, in questo fiilm, l'emotività gioca un ruolo chiave.

"Seven" è un thriller incredibile, uno dei film più interessanti che abbia mai visto. Fincher probabilmente si è ispirato alla suspanse hitchcockiana data l'altissima tensione di cui è permeata tutta la pellicola. La sceneggiatura è ben elaborata e avvincente. Recitazione notevole, sia di Morgan Freeman nel ruolo del detective Somerset, sia di Brad Pitt nel ruolo dell'appena assunto detective Mills. Da citare anche la Paltrow, che interpreta la moglie del detective Mills, data la rilevanza della sua persona nel finale. Da applausi Kevin Spacey che, in meno di mezzora, sforna una delle sue migliori interpretazioni assieme a quella de "I soliti sospetti", l'Oscar sarebbe stato meritatissimo. La scenografia è buona; particolarmente funzionale alla narrazione è la pioggia: in una delle prime scene in cui i due detective sono in macchina questa bagna i finestrini, creando un'atmosfera quasi sospesa nel tempo, misteriosa. Al di là delle scene girate in esterni, vediamo la casa di Somerset, nostalgica, triste, con gli oggetti disposti in maniera quasi maniacale; la casa di Mills in cui vive con la moglie e i cani, decisamente più accogliente; e l'ufficio in cui lavorano, oltre che le varie locations dove vengono ritrovati i corpi delle vittime. Ciò che accomuna gli interni è l'illuminazione piuttosto scarsa, solo alcune lampade fanno un po' di luce. La colonna sonora è efficace, soprattutto la musica classica di Bach in sottofondo che incornicia in maniera delicatissima la scena in cui Morgan Freeman si trova in biblioteca. Ma anche questa variabile in base ai momenti salienti della storia: si spazia dal jazz al blues. Degni di nota anche i riferimenti letterari: in una scena in macchina Brad Pitt cita Dante e poggia sul sedile un libro con i "Canterbury Tales" di Geoffrey Chaucer. Buonissima la regia, con scene che è difficile dimenticare, come quella dell'inseguimento dell'assassino. O la focalizzazione su dettagli come pagine di libri girate frettolosamente, un disco in vinile, fra i tanti da citare.

Particolarissima la scelta dei titoli di testa: ci sono elementi che anticipano i diversi omicidi. Cos'è Seven in fondo? La ricerca ossessiva di John Doe, un assassino che uccide diverse persone in base ai sette vizi capitali. Mettendo per un attimo da parte tutti questi elementi, il vero segreto del film sta nell'ampia caratterizzazione psicologica dei personaggi. Apparentemente sembra esserci una distinzione tra buoni e cattivi, vista la ricerca da parte di due poliziotti di un assassino ma, in realtà, questa non è assolutamente netta. Tutti sono buoni quanto cattivi. Tutti e tre i protagonisti sono immersi nelle difficoltà che la vita presenta e cercano di fare la cosa giusta, a modo proprio. John Doe reagisce in maniera eccessiva, lo fa uccidendo, e la sua azione è immorale e sbagliata, ma tutto ciò che dice è perfettamente sensato e condivisibile. Il fine però non giustifica i mezzi. Il detective Somerset cerca di svolgere al meglio il proprio mestiere ma fa i conti con i mostri del passato. L'ispettore Mills svolge bene il proprio ruolo, ma la sua impulsività e forte emotività lo portano sulla strada sbagliata. Il trio dei protagonisti è il cuore pulsante della storia.

Fondamentale il dualismo dei due detective: se Somerset è cauto, razionale e ha imparato col tempo a gestire le proprie emozioni, Mills è eccessivamente emotivo, impulsivo e più frettoloso. Queste loro particolarità possono essere pregi e difetti contemporaneamente. Somerset è interpretato da Morgan Freeman che, anche in altre pellicole, presenta delle caratteristiche pressoché simili: è generalmente saggio, calmo, dà buoni consigli, riflessivo, introspettivo: penso a pellicole come "Le ali della libertà", "Una settimana da Dio", "Non è mai troppo tardi", "Million Dollar Baby", la trilogia di Batman di Nolan. Tutti noi siamo un po' sia Morgan Freeman che Brad Pitt, o meglio, i personaggi da loro interpretati. John Doe, con l'interpretazione davvero magistrale di Kevin Spacey, è tanto intelligente, furbo, metodico, dotato di una notevole cultura, quanto spietato, crudele ed apatico.

Ed è l'apatia che John Doe condanna. Opera per una giusta causa ma con i mezzi meno appropriati. È un uomo che vuole lasciare il segno in qualche modo, con un'azione terrificante quanto memorabile. Se il suo gesto non fosse stato tanto malvagio e plateale, non avrebbe ottenuto l'effetto sperato, quello di risvegliare gli animi delle persone. Riusciamo a dargli ragione e condannarlo allo stesso tempo. Gli ultimi due peccati che si riserva sono l'invidia e l'ira. La cosa spettacolare di questo personaggio è che non condanna soltanto gli altri, ma anche se stesso. Se lui stesso impersonifica l'invidia, il detective Mills è simbolo dell'ira. Assolutamente inaspettato il modo in cui architetta la fine, la propria e quella del film.

Cos'ha Mills che non ha John Doe? John Doe è privo di qualcosa di insostituibile. È ricco di qualità ma non ha una famiglia, e questa è la cosa più desiderabile al mondo. L'amore non si compra né si ottiene con la cultura, la calma o le maggiori doti intellettive. Invidia la vita piena di Mills. Ma Mills è l'ira. Si frega con le sue stesse mani, l'emotività lo porta al limite estremo. È un uomo fortemente sensibile, ama la propria moglie, ed è normale che prevalga il cuore sulla ragione quando ci sono di mezzo i sentimenti. John Doe non teme la morte, ormai il suo compito l'ha portato a termine, non c'è nient'altro che lo interessi. Celebre il "trasformati in ira" e "oh, non lo sapeva!": i picchi emotivi più forti di tutta la narrazione.

Brad, Morgan e Kevin nella scena in macchina costituiscono il triangolo della suspense. Non è possibile dimenticare le espressioni dei loro visi. Mills è provocatorio nei confronti di John Doe, quest'ultimo mostra dal canto suo una serenità assoluta, desideroso di portare a termine il proprio "compito". Somerset cerca di capire cos'abbia in testa il killer, senza mai far percepire particolari emozioni. "Tu e gli altri stenterete a comprenderlo, ma non potrete negarne la grandezza", così afferma John Doe. E infatti la scena finale lascia il fiato sospeso, è impossibile non piangere assieme a Brad Pitt, non immedesimarsi totalmente in lui, provare rabbia, aver desiderio di urlare "non farlo, non farlo, è quello che vuole!".

"Hemingway una volta ha scritto: Il mondo è un bel posto, e vale la pena lottare per esso. Condivido la seconda parte": così chiude la storia il detective Somerset, alludendo non solo alle circostanze ma, metaforicamente, al mondo in cui tutti noi viviamo. Il film è un'asprissima critica alla società moderna, all'incapacità da parte delle persone di provare delle emozioni, di mettersi in gioco. Ma trovare un rifugio nell'apatia non risolve nulla. Nella vita è necessario un equilibrio, in tutto: non eccedere nel provare turbamenti emotivi, ma nemmeno esserne privi. È questo, a mio avviso, uno degli insegnamenti che il regista voleva trasmettere.

Film imperdibile! Assolutamente consigliato..

yeah1980  @  04/07/2017 11:12:58
   9 / 10
Scioccante, una gemma del genere.

Hellbound  @  04/05/2017 19:19:52
   8 / 10
Un ottimo film cult, con grandi attori e una regia sempre sul pezzo; come ambientazioni mi aspettavo un pelino meglio, anche se sono comunque ottime, musiche così così, trama eccellente fino alla fine. Se dovessi dare il voto solo alla seconda metà darei 9 e mezzo oppure 10; la prima parte l'ho trovata un pò titubante e non granchè, ma poi il film prende il volo. Non lo considererei un capolavoro, ma un ottimo film che oscilla tra giallo e horror.

Macs  @  18/03/2017 18:15:01
   6½ / 10
Visto in originale, amo Fincher ma qui mi aspettavo di più. La storia è orchestrata bene, le musiche e le scenografie sporche/piovose affascinano, però c'è un problema. La coppia di detective, attorialmente funziona poco. Paradossalmente tra i due ho preferito Brad Pitt, alle prime armi e acerbo nella recitazione, ma più credibile di Freeman. Voi che non l'avete visto in inglese non potete capire cosa sto per dire. Freeman ha una voce chioccia fastidiosissima, per tutto il film mi ha ricordato... Paperino. Mi veniva da ridere ogni volta che apriva bocca. E non aiuta, in un film altamente drammatico e che si prende decisamente sul serio. Poi ok che è il poliziotto anziano e ormai quasi pensionato, che ne ha viste di cotte e di crude, ma davvero recita in modo molto svogliato. Per passare alla sceneggiatura, tutto abbastanza bene eccetto una certa frettolosità, specialmente gli ultimi due omicidi (Lussuria e Orgoglio) prima del gran finale decisamente troppo velocizzati e poco approfonditi. La storia personale di David Mills, poi, con la moglie Tracy sembra un'aggiunta posticcia che stona col resto del film. Quando Tracy invita Somerset a cena poi, senza dire nulla al marito, mi sono cascate la mascelle. Non c'entra niente. Comunque il film riguadagna punti per gli ultimi 20 minuti, con un finale celeberrimo e che si eleva sul resto del film, non a caso, per la prova magistrale di Kevin Spacey che trascina anche gli altri due a tirare fuori finalmente il meglio di sé. Insomma una discreta prova di Fincher, utile palestra in preparazione di pellicole dello stesso genere che arriveranno con la maturità come gli ottimi "Zodiac" e "Gone girl".

2 risposte al commento
Ultima risposta 16/11/2018 00.09.40
Visualizza / Rispondi al commento
antoeboli  @  08/02/2017 15:04:17
   8 / 10
Un gioiello dei mitici anni 90' . il film che ha lanciato David Fincher nell olimpo dei grandi cineasti , con la coppia Freeman -Pitt in grande affiatamento . Ma in generale il cast è per la maggior parte fondato su nomi altisonanti come la Barrymore o K.Spacey .
Tecnicamente impeccabile , la regia ci offre un thriller di alto blasone , dove a farla da parte del leone è la sceneggiatura che sfrutta la letteratura italiana e i sette peccati capitali , da cui proviene il titolo del film.
Finale che pare scontato ma non lo è affatto .

Schmitt  @  28/01/2017 16:00:33
   10 / 10
Un vero e propio cult e capolavoro nel suo genere.

un film con un trama davvero incalzante con un teatro granguignolesco. la morte puo´essere arte e in questo il regista e il sceneggiatore vi sono riusciti alla perfezione. Durante la visione cala un´atmosfera tetra, cupa rappresentando l´alienazione di ogni singolo individuo. Interessante e´anche il fatto dei sette peccati vitali, che commettiamo quasi ogni giorno nella nostra quotidianità.

Performance di Pitt e Freeman sono sublimi, se non formidabili. Spacey e´in stato di grazia: e´come se combattesse in nome di Dio, facendo quasi del "Bene"....... "OH, DAVVERO NON LO SAPEVA"...... (finale sconvolgente e agghiacciante) :)

Luca95  @  30/10/2016 00:31:35
   8½ / 10
Un cult. Incalzante, angosciante, ricco di spunti di riflessione, attori superbi. Ha fatto scuola.

rubber980  @  25/10/2016 00:32:13
   10 / 10
Il miglior thriller della storia. Regia, ambientazione e sceneggiatura di altissimo livello.

markos  @  30/07/2016 21:42:15
   9½ / 10
Thriller che rimarrà nella storia, da collezione per tutti i cinefili.
Per chi non l'ha ancora visto affrettatevi.
Filmone

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  30/07/2016 20:18:58
   10 / 10
Il mondo di Seven è battuto incessantemente dalla pioggia, un contesto cupo e oscuro dove non esite purificazione o speranza, ma emerge nei sette peccati capitali in tutta la sua potenza devastatrice. Una città alienante dove vige l'indifferenza verso il prossimo e la solitudine dell'individuo che è l'elemento distintivo di ogni personaggio. E' un film che cattura fin dall'inizio, ti immerge nell'universo malato e disperato di John Doe e ti conduce fino ad un finale sconvolgente, che non puoi dimenticare. Fincher al suo secondo film firma un capolavoro non solo del genere ma che va oltre il genere stesso. Un'umanità lasciata alla deriva di se stessa, impotente, rabbiosa e disillusa in una delle pellicole più cupe e pessimiste che mi sia capitato di vedere.

12 risposte al commento
Ultima risposta 04/08/2016 14.01.29
Visualizza / Rispondi al commento
Crabbe  @  08/06/2016 15:05:21
   7 / 10
Un discreto thriller di David Fincher, un cult degli anni '90.

DitaAppiccicose  @  05/06/2016 14:42:10
   9 / 10
Film culto fin dal momento della sua uscita, "Seven" non ha perso in vent'anni nemmeno parte del suo macabro fascino.
Le prove degli attori sono buone quando non ottime ( Spacey in particolar modo ); soprattutto è la trama, con l'assassino che uccide per punire i sette vizi capitali, a risultare assai coinvolgente e senza falle.
Il finale, poi, è il capolavoro all'interno del capolavoro: per tensione, per coinvolgimento,

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Uno dei miei film preferiti non solo del genere thriller.

KitaVerde  @  27/02/2016 17:53:20
   8 / 10
Mi esaltavo molto ogni volta che lo vedevo, le atmosfere, la regia, fotografia , le scene di indagine (quella in biblioteca, L'inseguimento )ecc...Col senno di poi, deve dire che rimane un ottimo film. Difetti ce ne sono, ma rimane comunque un thriller valido. Freeman magistrale e titoli di testa perfetti.

Strix  @  08/10/2015 02:46:39
   7 / 10
Indubbiamente un lavoro di pregevole fattura sotto gli aspetti tecnici (attori, regia, fotografia, ecc).
Tuttavia ciò che non mi ha convinto è proprio la storia: nonostante non ci sia una sola falla nella sceneggiatura, ho trovato lo svolgimento poco coinvolgente, un po' troppo lento per un thriller e inoltre il finale è telefonatissimo, seppur reso in modo geniale:

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

enigmista  @  10/07/2015 15:56:23
   7½ / 10
L'ho visto diverse volte e l'ho rivisto qualche giorno fa. Ricordavo che mi era piaciuto molto, e ricordavo bene! Veramente un bel film, bravissimi Brad Pitt e Morgan Freeman, ed ottimo Kevin Spacey.

Filmaster95  @  07/05/2015 10:25:08
   9½ / 10
Ho rivisto questo film una decina di volte e devo dire che lo classifico come uno dei thriller più belli di sempre almeno per me.
La storia, con i sette vizi capitali che forniscono la motivazione di tutte le nefandezze provocate dall'assassino lo considero un colpo di genio, cosi come il discorso finale di spacey che quasi ti convince e ti fa "tifare" per lui, nonostante abbia ucciso 5 vittime "innocenti", più la moglie del detective.

Brad pitt e morgan freeman fanno la loro parte, sopratutto il secondo, anche se ho trovato un pochino forzato il motivo per cui riescono a trovare subito al primo colpo la casa di john.
L'ambientazione invece cupa rende al meglio tutta l'inquietudine che suscita il film e devo dire che il ritrovamento del tossico quasi cadaverico mi ha davvero molto colpito.
Per me film cosi sono la vera bellezza del cinema.

venetoplus  @  15/03/2015 18:39:57
   10 / 10
Capolavoro.. Rivisto dopo vent'anni esatti..e riprovate le stesse melense emozioni.
Finale da antologia.

impanicato  @  18/02/2015 00:11:20
   8 / 10
Gola, Avarizia, Accidia, Lussuria, Superbia, Invidia, Ira. I sette peccati capitali. Eppure, importanti come sono, li trascuriamo, neanche li notiamo quando vengono realizzati.
E allora deve arrivare un pazzo, uno squilibrato a ricordarci che esistono e dovrebbero essere rispettati. Non ce la faremmo mai a capirlo da soli.
"Se7en" parla proprio di questo: dell'indifferenza del mondo nei confronti di chi soffre, un mondo che non guarda in faccia nessuno.
Questo concetto ci viene sbattuto contro in modo violento, quale miglior modo di farsi notare se non uccidere? Il ritmo é lento, gli spazi (quasi) sempre chiusi e con poca luce, la fotografia senza sfarzi e asciutta.
Molti richiami alla cultura europea del Rinascimento, con collegamenti alla Divina Commedia, a Milton e a Chaucer.
Nota di merito alla regia di Fincher che con semplicitá racconta benissimo ció che si deve sapere, anche se alcune scene erano un po' forzate e prevedibili.
La parte migliore, peró, sta nelle interpretazioni. Una su tutte, quella di Kevin Spacey. Entra in gioco solo per circa 20 minuti, ma il suo impatto é devastante. Davvero sorprendente come sembri facile per lui recitare in certi ruoli e John Doe é una delle sue performance migliori, se non la migliore. Morgan Freeman sembra di averlo giá visto nella parte di chi é stanco della vita e delle persone, ma comunque si destreggia bene. Brad Pitt invece ha cominciato piuttosto maluccio, per poi riprendersi nello strepitoso finale. Gwyneth Paltrow invece mi é sembrata scialba.
Consigliato, é uno dei migliori thriller degli anni '90, anche se nemmeno adesso risente dei 20 anni trascorsi dall'uscita.

kastalya  @  14/02/2015 01:17:16
   10 / 10
Un capolavoro nel suo genere! Con due grandi protagonisti!

Non dimostra affatto i suoi 20 anni...
Da vedere almeno una volta nella vita.

demarch  @  13/02/2015 19:36:52
   9 / 10
uno dei miei thriller preferiti. Attori superbi, regia ottima. Rivisto nel 2015 a 20anni dall'uscita il film resta ineccepibile. Speriamo veramente di rivedere film del genere, ormai le pellicole sono infarcite di effetti speciali da capogiro ma con trame ridicole... Coraggio Hollywood!

Fortune  @  13/02/2015 00:43:14
   9 / 10
Eccellente thriller senza ombra di dubbio..a vent'anni di distanza resta una pellicola che lascia il segno anche dopo ripetute visioni.Talentuosa la regia di D.Fincher che dirige in maniera pressochè perfetta tre bravissimi attori...caratterizzati molto bene in poco più di due ore di grande cinema.

Bartok  @  26/01/2015 17:42:16
   9 / 10
un bel thriller, intrigante e fatto bene, a cui aggiungerci un grande cast e una buona regia

rnbspirit  @  20/01/2015 21:36:53
   10 / 10
Avevo 13 anni e mi stavo annoiando e chiesi a mio padre quale film vedere, e lui mi consiglio Seven. Sia santificato quel giorno, ormai ho 16 anni e avrò visto Seven almeno 6 volte, sono rimasto molto affascinato da questa pellicola. Ritengo Seven uno dei migliori Thriller della storia del cinema. La trama sembra molto scontata: Due detective(Brad pitt, Morgan Freeman) indagano su alcuni macabri delitti. Uno dei due nota che questi delitti si collegano tra loro.Questo legame sono i 7 peccati capitali e il serial killer(?)li usa come manifesto del volere di dio.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

deliver  @  13/01/2015 11:27:51
   8½ / 10
Capita, non sempre, tanto per usare una metafora pokeristica, di calare a volte una magnifica scala reale: Seven è proprio questo, un film dove c'è un regista in formissima, protagonismi credibili, una fotografia livida quanto suggestiva, ma soprattutto un Serial killer interpretato in modo magistrale da Kevin Spacey. Non aggiungerò altro per commentare questo cult che alla fine si chiude come un cerchio perfetto.
Fincher non toccuperà mai più questa vetta -forse in parte solo con Zodiac- ed è un peccato per un regista che come lui ha sempre avuto un grande senso della scena.

CavaliereOscuro  @  10/01/2015 22:34:33
   8 / 10
Grandissimo cult, tra i migliori nel suo genere. Rivisto a distanza di tanti anni, sempre d'effetto. Ottimo cast, interpretazioni di altissimo livello.

rox special  @  08/01/2015 04:55:47
   8½ / 10
Al suo secondo film David Fincher tira fuori dal cilindro quello che tutt'ora è il suo capolavoro, nonché uno dei migliori thriller di sempre.

Pellicola inquietante dalle atmosfere cupe, degradanti e pessimiste sul genere umano. Un crescendo di panico e tensione fino ad arrivare all'inaspettato finale che rimane in testa.

Bravissimi i 3 protagonisti (Freeman, Pitt e Spacey), tutti e 3 perfettamente calati nella parte.

Per definirsi amanti del genere thriller Seven è una di quelle pellicole cult obbligatorie da guardare.

Nic90  @  16/10/2014 20:55:18
   7½ / 10
Ottimo thriller,fatto molto bene,la rivelazione del colpevole a metà film mi ha spiazzato,lo devo rivedere per apprezzarlo ancora di più.

ferzbox  @  24/02/2014 16:56:11
   9 / 10
PICCOLI SPOILER
Credo che sia innegabile riconoscere "Seven" come il lavoro più significativo e ammirevole di David Fincher.
Stiamo parlando di uno dei migliori thriller degli anni 90;tutt'ora elogiato ed apprezzato da tanti estimatori del genere...
Ogni regista conserva il suo Asso di cuori...Fincher ha questo...

"Seven" è un film indubbiamente bello e ben realizzato....ottima fotografia,grande prova di Morgan Freeman,Brad Pitt e Kevin Spacey,atmosfere e location azzeccate,sceneggiatura magnetica...e sopratutto il ritmo...
...si,il ritmo è l'elemento di questo film che più mi ha colpito....
"Seven" non ha un ritmo incalzante,è fondamentalmente lento,minuzioso,attento ai dialoghi....eppure cattura...riesce comunque a tenere lo spettatore incollato allo schermo grazie alla tremenda attenzione data ai particolari della storia e ai caratteri dei personaggi.
Una pellicola che si lascia guardare senza mai stancare....

I cambi di rotta sono un'altra caratteristica grandiosa di questo film.
Tutto parte come il classico thriller dove bisogna aspettare la fine delle vicende per capire pienamente il modus operandi dell'assassino e scoprire la sua identità...poi,a metà film, Mills e Somerset arriveranno a casa dell'assassino; nessun errore,è la dimora del pazzo psicopatico....e tutto prende un'altra via...fino a quando il serial Killer si costituirà,ricambiando nuovamente le carte in tavola e dando un altra ennesima forma alla sceneggiatura.
Questo per arrivare ad un finale stravolgente,crudele,ma sopratutto,maledettamente spiazzante e spietato.
"Seven" trasmette questo con calma,lentamente.....ma lo trasmette.
Mentre si guardano i titoli di coda si realizza completamente di aver visto un signor film....
Bellissimo.....peccato che Fincher non sia più riuscito a stupirmi così.

5 risposte al commento
Ultima risposta 03/03/2014 13.32.36
Visualizza / Rispondi al commento
marcogiannelli  @  09/02/2014 18:35:02
   9 / 10
Uno dei migliori thriller che abbia mai visto
Buon cast ma sopra di tutti i 25 minuti di Kevin Spacey
L'atmosfera alla Blade Runner aiuta tanto
Il finale, oltre che pessimistico, è anche agghiacciante e vale quel mezzo voto in più

Vlad Utosh  @  30/01/2014 13:57:01
   9½ / 10
Film dall'atmosfera oscura e pessimista, ottimamente interpretato da un grande cast su cui troneggia Morgan Freeman; bravo anche Pitt, tuttavia in certe situazioni ha espressioni e reazioni che ricordano maggiormente uno schizoide psicotico rispetto

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER; in fin dei conti Mills rimane un personaggio riuscito e si compensa perfettamente con il pessimismo e la rassegnazione di Somerset.
Quest'aura di decadenza e apatia che contraddistingue la città senza nome (e costantemente piovosa), ha ormai radici profonde nel detective Somerset; solo Mills riuscirà ad instaurare un dubbio nelle sue convinzioni. Chi ha ragione? Quello che sappiamo è che nonostante valga la pena lottare per questo mondo e per l'ordine, alla fine caos ed entropia hanno la meglio... questo suona quasi come ineluttabile.
Il film è ricco di bellissime scene come quella della ricerca in biblioteca- accompagnata dalla quarta corda di Bach- e da massime che sono diventate cult. Nel genere thriller Seven è indubbiamente uno dei miei preferiti.

BenRichard  @  16/01/2014 13:26:33
   8 / 10
Uno dei migliori thriller degli anni '90 (forse anche di sempre)
mi è piaciuto il pretesto per cui il killer agisce
ottima l'atmosfera del film, grigia, cupa e macabra
piuttosto crudo
bella coppia che funziona bene Pitt&Freeman
ottima la recitazione
finale a sorpresa
Non è un capolavoro di film ma è di sicuro un ottimo thriller

GianniArshavin  @  15/01/2014 08:35:57
   7½ / 10
Seven è uno di quei film famosi che nel corso degli anni sono diventati fenomeni di culto e grandi capisaldi dei propri generi cinematografici.
Il secondo lavoro di Fincher quindi è davvero uno dei più citati nell'ambito dei thriller e da molti indicato come un pilastro del genere.
Con queste aspettative ieri ho visionato il film,constatando la grande qualità del prodotto anche se,vista la fama dello stesso,mi sarei aspettato qualcosa in più.
Seven più che un thriller mi ha ricordato come ritmo,ambientazione e indagini un poliziesco\noir;la trama è sicuramente innovativa per il tempo,con il killer "angelo vendicatore" sdoganato proprio da questa pellicola,e molti film moderni proprio al lavoro di Fincher devono l'ispirazione vincente. Questo aspetto è il punto di forza della produzione,con quest'uomo che fa il male per "pulire" la società,fonte di riflessioni profonde che avranno la massima espressione nel finale forse non proprio inaspettato ma comunque perfetto per il piano "divino" del nemico.
La sceneggiatura regge e anche le interpretazioni sono di ottimo livello,soprattutto quella dell'antagonista John Doe.
Come dicevo il film non mi ha convinto totalmente,e questo per via di un ritmo non sempre altissimo ma soprattutto per via dei tre personaggi protagonisti.
Quelli che per molti sono la carta vincente di Seven,per me sono il suo più grande difetto:Gwyneth Paltrow è una figura sfruttata pochissimo e praticamente fa quasi da riempitivo;il personaggio di Pitt è quanto di più stereotipato ci sia,e manca totalmente di profondità psicologica mentre il personaggio di Freeman si era già visto in precedenza,anche interpretato dallo stesso attore,nel classico ruolo del l'uomo saggio e disilluso che fa da mentore al giovane. Anche il background del protagonista anziano non mi ha convinto,passino i tanti e logoranti anni di mestiere ma il resto è tutto lasciato all'approssimazione.
Quindi in definitiva Seven è effettivamente un grande film,anche se non lo considero un capolavoro assoluto. è innovativo e il senso di base rimane molto profondo,però alcune cose sono state curate poco e a 19 anni dall'uscita incominciano a farsi sentire.

DogDayAfternoon  @  20/11/2013 22:12:13
   8½ / 10
John Doe è da annoverarsi tra i migliori killer della storia del cinema, un killer intellettuale che non lascia nulla al caso e non colpisce mai a caso: la sua ossessione sono le persone dedite ai vizi, devono morire del loro stesso peccato. Kevin Spacey è disumano in questa interpretazione, angoscia allo stato puro in ogni sua inquadratura...gran merito anche alla regia di Fincher, impeccabile nella rappresentazione macabra degli omicidi e nello svolgersi della trama. Altra immensa prova quella di Brad Pitt, molto probabilmente tra le sue migliori.

Un film che tiene incollati allo schermo e che colpisce allo stomaco.

"Oh...non lo sapeva".

Guy Picciotto  @  20/10/2013 16:52:50
   9½ / 10
Grande grandissimo film, a parer mio molto scomodo nonostante i tanti passaggi televisivi.
Quel che mi fa riflettere dopo la visione è se è ancora possibile oggi mettere in relazione la follia con il genio, la bellezza e l'arte.
Perchè mai abbiamo questa singolare idea che se qualcuno è un grande artista, o un grande profeta (del resto il serial killer del film agisce con convinzioni moralizzattrici da profeta verso una società ormai degenerata nei comportamenti umani) allora in lui alberga necessariamente qualcosa che dipende dalla follia? secondo me ragionare da subito in questi termini non porta da nessuna parte.
Ma potremmo dire la stessa cosa del crimine, quando qualcuno commette qualcosa che potrebbe essere chiamato "un bel crimine curato nei minimi particolari, eseguito in modo eclatante nel modus operandi e compiuto con convinzione nell'ethos", la gente non pensa che questo crimine possa essere il frutto di una sorta di genio, ma che vi sia della follia all'opera.
Il rapporto tra follia e crimine, bellezza e arte, è molto enigmatico.
A mio avviso, bisogna cercare di capire perchè consideriamo questi rapporti come ovvii, non mi ha mai convinto sentir dire che queglii artisti che cercano di andare oltre sono di per se folli, in cosa consisterebbe la follia degli artisti o dei criminali? L'idea che questi rapporti siano evidenti è troppo presente nella nostra società decadente che cerca sempre di mischiare, di im*******re i concetti e non solo le persone, per cui associare queste cose è un comportamento tipico della nostra cultura.
Un grande disco musicale che un ispiratissimo David Bowie in pieno trip drum and bass e post industriale fece con Brian Eno nel 1995 affronta e sviluppa gli stessi argomenti affrontati in questo film, e se possibile con ancor più profondita e crudeltà, se il cinema deve scuotere allora 9 e mezzo come se piovesse.

massapucci  @  20/09/2013 16:23:49
   7½ / 10
Certo non un capolavoro: è davvero difficile fare un thriller che sia in ogni sua sequenza, in ogni trovata del regista, "originalissimo", mai visto. Perciò, qualora si voglia dare un voto ad un film del genere, si deve tener conto, a mio parere, di quanto ci si sia divertiti nel guardarlo: in altre parole, di quanto il film ci abbia tenuti incollati allo schermo, e fino a che punto esso sia riuscito a catturare la nostra attenzione.
Sulla base di tutto ciò, credo che si tratti di un ottimo thriller, godibile.
Anche le interpretazioni mi sono piaciute.

Invia una mail all'autore del commento diderot  @  08/09/2013 20:46:28
   7½ / 10
Un Thriller davvero ben fatto con una storia molto curata e decisamente interessante. Non male la scelta del cromatismo, interessanti i dialoghi, ottime interpretazioni e finale che lascia a bocca aperta. Buon film!

horror83  @  04/09/2013 16:35:22
   9 / 10
se tutti i thriller fossero così sarebbe bellissimo. crudo, sporco, con delle indagini da mozzare il fiato, con un pazzo psicopatico molto disturbato, e che prende spunto per i suoi omicidi i 7 peccati capitali. da vedere assolutamente!
Morgan Freeman uno dei miei attori preferiti (specialmente nei thriller).

ps: avviso che ci sono certe immagini abbastanza forti!

Domius  @  04/09/2013 16:11:14
   9½ / 10
Grandioso e terrificante. Uno dei film più belli degli ultimi 20 anni, assolutamente fantastico.
Freeman immenso.

Kinski  @  05/08/2013 03:51:27
   8 / 10
Speacey terrificante nonostante i pochi minuti recitati. Freeman perfetto come sempre . Film di un genere che ho lo fai bene o fa schifo . Fincher , uno dei registi degli ultimi anni , impeccabile

Spotify  @  14/07/2013 18:23:10
   7½ / 10
Bel thriller con un cast stellare e che recita alla perfezione, sopratutto Pitt. Il film dura 2 ore e non annoia anche se esplode quando i detective vengono per poco uccisi dal killer. Finale fantastico, geniale e sorprendente. Spacey anche se recita nell'ultima mezz'ora è da oscar. Film molto originale, consigliato.

MonkeyIsland  @  07/07/2013 14:04:35
   8½ / 10
Ottimo film recitato divinamente da tutti.
Colpo di scena finale ad effetto e geniale, un film da vedere ad ogni costo.

Dante69  @  02/06/2013 23:13:45
   8½ / 10
Era da molto tempo che non vedevo un thriller così geniale , David Fincher è un genio. La trama è tra le più brillanti che io abbia mai visto in un film di questo genere , non c'è nemmeno un errore di sceneggiatura e tutto è maneggiato con la giusta importanza, la regia è sublime e gli attori convincono al massimo. Le musiche non sono per niente male e il finale/colpo di scena rende il film assolutamente memorabile, consigliato a tutti.
Regia:9
Musica:7
Attori:9
Trama:9
Evil Forces:8
Effetti Speciali: /
Longevità: 9

Matteoxr6  @  02/06/2013 17:56:35
   6½ / 10
È un buon film ma, a mio avviso, un po' troppo sopravvalutato (visti i voti).
Vale la pena di essere visto, ma non è nulla di speciale.

ZanoDenis  @  22/05/2013 13:26:08
   9 / 10
Quasi un capolavoro! Secondo me Fincher è un regista sottovalutatissimo, meriterebbe molto di più, fa dei lavori eccezionali, poi in questo dove ci sono brad pitt e kevin spacey da favola sfiora davvero il capolavoro, il finale spiazzerebbe chiunque, la realizzazione in generale e la fotografia abbastanza cupa e tetra rendono il film unico nel suo genere, un giallo-thriller davvero con le palle!

2 risposte al commento
Ultima risposta 11/07/2013 04.22.41
Visualizza / Rispondi al commento
FranBri  @  15/04/2013 00:07:23
   7½ / 10
Buono il film e bravi gli attori. Dalle premesse però sinceramente pensavo mi mettesse più ansia e mi tenesse letteralmente attaccata allo schermo. Così non è stato, un po' perchè non c'è un vero e proprio mistero da scoprire ma è più un seguire le indagini dei due detective. Voto comunque meritatissimo. Bella la sigla di testa...ma non assomiglia un po' a quella di American Horror Story?!?!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

2 risposte al commento
Ultima risposta 27/05/2013 22.15.17
Visualizza / Rispondi al commento
Manu90  @  02/02/2013 19:39:52
   6 / 10
Non dico che sia brutto è, però lo trovo un pò troppo sopravvalutato. Bravi gli attori, con uno Spacey ottimo come sempre. Bella regia e tutto, però è proprio la storia di per se che non mi ha coinvolto come speravo. A tratti l'ho trovato un pelino noioso.

dgdrfg  @  09/01/2013 00:39:28
   8 / 10
Un'altra perla thriller del 1995, con "I soliti sospetti" (che però gli preferisco). Trama molto coinvolgente e grandi interpretazioni. Finale emozionante e drammatico.

TonyMontana  @  13/12/2012 16:05:39
   8 / 10
Dai toni forti e cupi, Seven è senz'altro uno dei tre migliori thriller degli anni 90, gli altri sono Il Silenzio degli Innocenti e un film asiatico che invito Tarantino ad aggiungere.
Gran parte del merito va certamente alla cruda regia di David Fincher e al notevole cast.

beppe.fadda  @  11/11/2012 19:06:37
   8½ / 10
Davvero un bel thriller, mi è piaciuto molto. Bellissimo finale, e bellissima frase finale. Brad Pitt è davvero bravo nel ruolo di Mills, come Morgan Freeman nel ruolo di Sommerset. Inutile dire che Kevin Spacey è bravissimo. Una nota di merito anche a Gwyneth Paltrow, che compare per tipo due scene, ma è davvero brava.

Botticciolo  @  06/10/2012 14:15:08
   8 / 10
Thriller magistrale, come magistrali sono le interpretazioni di Spacey, Pitt e Freeman. Finale tanto bello quanto atroce.

Invia una mail all'autore del commento DjAlan78  @  28/09/2012 14:11:12
   9 / 10
A scuola di thriller. Tra i migliori che io abbia mai visto.

alepr0  @  28/09/2012 00:03:22
   7½ / 10
Thriller davvero ben fatto. Finale carico di tensione. Non mi sono reso conto del potenziale di questo film la prima volta che lo guardai, ma rivedendolo devo ammettere che è davvero un gran bel film. Da vedere per gli amanti del genere.

maitton  @  25/09/2012 13:01:51
   7½ / 10
rivisto di recente ho apprezzato ulteriormente tutta la qualita'di questo film.
e'un thriller di altissimo livello, a mio modo di vedere molto innovatore per i film di genere.
decisamente da vedere

Ale-V-  @  26/08/2012 12:31:22
   8½ / 10
David Ficher dà scuola di thriller. In un inferno Dantesco fatto di peccati, peccatori, giustizieri e contrappassi, 3 grandissimi attori, Brad Pitt, Morgan Freeman e Kevin Spacey, fanno il loro lavoro alla perfezione e ci regalano un film che è già passato alla storia.
Non mi stuferò mai di riguardarlo.

borselinho  @  13/08/2012 17:58:29
   9 / 10
thriller a dir poco stupendo!!!

C.Spaulding  @  11/08/2012 17:47:06
   7½ / 10
Lo andai a vedere al cinema quando uscì e mi piacque abbastanza. A rivederlo a distanza di anni devo dire che non ha perso il suo fascino. Un thriller ben congegnato molto cupo che inchioda alla sedia fino al finale. Bravissimi Pitt e Freeman che ci regalano davvero una grande interpretazione. Un thriller davvero ben fatto. Consigliato !!!

Panther2012  @  01/08/2012 23:18:49
   7 / 10
Bel thriller consigliato a tutti! Grandi interpreti e Il finale é fantastico

James Kirk  @  30/07/2012 22:59:28
   9 / 10
L'avevo visto al cinema. Ricordavo che mi era piaciuto moltissimo, ma mi era ormai rimasto poco del film stesso. Ieri l'ho rivisto e devo confermare l'impressione di allora: film bellissimo, uno dei migliori nel suo genere.
Davvero ottimi gli interpreti, dialoghi mai banali, atmosfera generale opprimente e malata, colonna sonora efficace, e una sceneggiatura che seppure non particolarmente originale non annoia mai e regala un bel colpo di scena finale.
Da rivedere il dialogo in macchina tra i tre protagonisti dopo aver visto il finale. Se ne apprezzano meglio le sfumature, soprattutto nelle battute di John Doe.
Un bel 9 ci sta tutto.

*Oscar*2005  @  24/07/2012 02:43:37
   8 / 10
Ottimo film, avvincente e con molti spunti originali. Mi aspettavo qualcosa in più dal finale che comunque non delude

Dom Cobb  @  04/06/2012 16:10:55
   3 / 10
Ma che sta succedendo? O molte persone hanno gli stessi gusti o sono stati tutti pagati per osannare questo thriller che di originale ha solo il modo in cui le persone vengono uccise. Banale, maledettamente prevedibile, è sempre la solita storia del killer sadico che vuole dimostrare quanto è marcia la società bla bla bla...i poliziotti uno esperto l'altro no che lo devono catturare ecc. ecc., con l'unica differenza che c'è più sangue.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gli attori se la cavano senza infamia e senza lode (a parte Spacey, sempre ispirato), ma la storia è solo un malmesso ammasso di cliché.
Qualcuno può dirmi cos'ha di particolare questo film?

e 82  @  23/05/2012 16:13:06
   8½ / 10
Ottima trama, ottimo cast, ottime ambientazioni.
Un cult

BlueBlaster  @  21/05/2012 14:02:11
   9 / 10
Eh si uno dei thriller più belli di sempre...sporco e cattivo e ti rimane impresso....fotografia e location fredde e malsane al punto da buttarti in depressione...omicidi originali, attori azzeccatissimi, regia mitica. Un cult da vedere assolutamente varie volte.

ValeGo  @  01/05/2012 15:56:12
   8½ / 10
Thriller coinvolgente con un grande cast!Da vedere!

Wen0m  @  13/04/2012 16:17:05
   7½ / 10
Bella la trama, intrigante l'intreccio, convincente la contrapposizione di caratteri dei due attori protagonisti uniti per l'obiettivo comune di risolvere il caso del serial killer psicopatico. Serial killer che opera nel suo habitat ideale, una città decadente e pericolosa, il quale però opera proprio per affermare il contrario, la sua totale diversità dal contesto che lo circonda.
Peccato perchè il finale, caricato dallo stesso serial killer di chissà quali aspettative, risulta banale e stona decisamente con l'originalità che caratterizza il resto del film. Un voto in meno per questa piccola delusione

Buba Smith  @  03/04/2012 01:29:12
   5 / 10


Sono davvero stupito. Ho dato 10, a "il silenzio degli innocenti", e in alcuni commenti, mi è capitato di leggere spesso il paragone con questo film.

L'ho guardato, e per quanto mi riguarda, è ben lontano da valere anche la metà del film di Hopkins.

Davvero deludente; una palla mostruosa per 3/4 di film, per assistere poi ad un "colpo di scena", che non ho trovato nemmeno così sbalorditivo. Ero addirittura arrivato a pensare che il finale fosse stato troppo semplice, ragion per cui c'era una probabilità per la quale qualcosa mi fosse sfuggito; ma invece era proprio così come si capisce chiaramente.

Goldust  @  25/03/2012 23:13:05
   8½ / 10
Un' ambientazione cupa e malsana, uno stile di regia asciutto che tralascia l'operato del killer per mostrarne solo il risultato, una violenza che a tratti è - volutamente - fine a se stessa: sono questi i tratti fondamentali e atipici della pellicola di Fincher, che si concede ai classici clichè di genere nella sola scelta della coppia interraziale di protagonisti, ribaltando le concezioni abituali del thriller. Tralasciando qualche forzatura evidente, è un solido ed avvincente film che trasuda pessimismo in ogni inquadratura e che è giustamente ritenuto un cult. Da vedere.

Sbrillo  @  17/03/2012 16:21:44
   9 / 10
In una città sporca e putride, specchio della società... un assassino che non si sa se più psicopatico criminale o giustiziere divino...contro 2 agenti che caratterialmente risultano opposti...e nel mezzo i 7 peccati capitali che verranno associati metaforicamente a 7 prescelte vittime o immorali trasgressori?
risultato?? CAPOLAVORO

THEANSWER  @  15/03/2012 23:05:08
   10 / 10
Stupendo, emozionante. Uno dei miglior thriller mai visti.
La miglior interpretazione di Brad Pitt
Morgan Freeman una sicurezza

alle507  @  07/03/2012 19:30:35
   8 / 10
film che non conoscevo (si lo so mea culpa) ma veramente bello con un grande brad pitt secondo me.. e il finale?? quanto ci son rimasto male??

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

1 risposta al commento
Ultima risposta 15/04/2013 00.09.50
Visualizza / Rispondi al commento
mauro84  @  16/02/2012 00:56:57
   9 / 10
il film cult thriller di sempre.. spettacolare.. un capolavoro.. dagli attori.. alle scene.. alla storia.. và visto e lodare sto uomo.. sto registra folle che ha sfornato ottimi e superbi film!

wolf18  @  14/02/2012 21:30:51
   9 / 10
Davvero un capolavoro.....sicuramente il miglior film di Fincher!

Crazymo  @  05/02/2012 00:44:16
   9 / 10
lester66  @  05/01/2012 21:38:48
   9 / 10
A mio parere la miglior prova alla regia di David Fincher. Atmosfera cupa e claustrofobica per tutta la durata del film e strepitoso finale come un pugno allo stomaco... Ottima la prova degli attori protagonisti con un grande Brad Pitt nella sua prima prova di grosso spessore. Un thriller molto duro e non per tutti ma da non perdere assolutamente

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

alex25  @  03/01/2012 03:11:36
   8 / 10
Ottimo thriller, kevin spacey non si smentisce mai sempre al top!
Ottimi anche Freeman e Pitt. ricostruzioni delle scene del crimine un pò forzate ma è un neo da poco visto il complesso del film. Ovviamente regia Fincher ineccepile, una garanzia.

Andry West  @  25/12/2011 06:28:59
   9½ / 10
Che dire... CAPOLAVORO... Per non parlare del finale... Da vedere assolutamente

  Pagina di 6   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

 NEW
47 meters down: uncageda mano disarmataalla corte di ruth - rgbamerican animalsannabelle 3aquaslasharrivederci professorebaby gang (2019)beautiful boy (2018)birba - micio combinaguaiblue my mind - il segreto dei miei annibring the soul: the moviecarmen y lolachristo - walking on waterclimax (2018)
 NEW
crawl - intrappolatidaitonadi tutti i colori
 NEW
diamantino - il calciatore piu' forte del mondodicktatorship - fallo e basta!dolcissimedomino (2019)due amici (2019)edison - l'uomo che illumino' il mondoescape plan 3 - l'ultima sfidafast & furious - hobbs & shawfiore gemellogodzilla ii - king of the monstersgoldstonehotel artemisi morti non muoionoil flauto magico di piazza vittorioil grande salto
 NEW
in fabricjuliet, naked
 NEW
kinla bambola assassina (2019)la mia vita con john f. donovanla piccola bossla prima vacanza non si scorda mail'angelo del criminelucania - terra sangue e magial'ultima orama (2019)maryam of tsyon - cap 1 escape to ephesusmen in black: internationalmidsommar - il villaggio dei dannatinevermindpallottole in liberta'passpartu': operazione doppiozeropets 2: vita da animalipolaroidpowidoki - il ritratto negatoprimula rossaquel giorno d'estateraccolto amarorapina a stoccolmarealmsred sea divingrestiamo amicirocketmanselfieserenity (2019)shelter: addio all'edensir - cenerentola a mumbaiskate kitchensoledadspider-man: far from hometesnotathe boy 2the deepthe elevatorthe mirror and the rascal
 NEW
the nest (il nido)the quake - il terremoto del secoloti presento patricktoy story 4una famiglia al tappetovita segreta di maria capasso
 NEW
wake up - il risvegliowelcome home (2019)wolf call - minaccia in alto marex-men: dark phoenix

990842 commenti su 41757 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net