bloody sunday regia di Paul Greengrass Gran Bretagna, Irlanda 2002
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

bloody sunday (2002)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film BLOODY SUNDAY

Titolo Originale: BLOODY SUNDAY

RegiaPaul Greengrass

InterpretiJames Nesbitt, Tim Pigott-Smith, Nicholas Farrell

Durata: h 1.50
NazionalitàGran Bretagna, Irlanda 2002
Generedrammatico
Al cinema nel Maggio 2002

•  Altri film di Paul Greengrass

Trama del film Bloody sunday

In Irlanda del Nord, il 30 gennaio 1972, a Londonderry tredici persone muoiono e quattordici sono ferite dai colpi sparati da soldati inglesi su cittadini inermi che manifestavano contro il decreto del governo inglese che autorizzava gli arresti preventivi. Quel giorno, passato alla storia come la "Bloody Sunday", segna l'inizio della guerra civile armata in Irlanda del Nord. Gli avvenimenti della giornata sono ricostruiti con minuzia di particolari intorno i quattro personaggi principali.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,53 / 10 (49 voti)7,53Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Bloody sunday, 49 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

kafka62  @  26/04/2018 13:55:02
   6½ / 10
Ci sono a volte dei film che diventano importanti (in qualche caso addirittura dei cult movies) non tanto per ragioni artistiche, quanto perché, pur parlando del passato, riescono a suscitare delle illuminanti riflessioni sugli avvenimenti dei nostri anni. Così è, ad esempio, per "Bloody Sunday", il quale, oltre a presentare impressionanti analogie con il G8 genovese, non può non richiamare alla mente l'annoso conflitto tra israeliani e palestinesi. Nel mettere in immagini il massacro di Derry del 30 gennaio 1972, che diede origine in Irlanda del Nord a 25 anni di terrorismo antibritannico, Paul Greengrass non vuole infatti limitarsi a una cronaca meramente locale dei fatti, ma denunciare le responsabilità di tutti coloro, politici o vertici militari, che, in qualsiasi tempo e in qualunque parte del mondo, hanno ignorato (o fatto finta di ignorare) come atti evitabilissimi di repressione e di violenza contro cittadini inermi potessero innescare una incontrollabile spirale d'odio, destinata fatalmente a far degenerare l'opposizione pacifica in terrorismo e la battaglia per i diritti civili in guerra armata.
Una grande passione civile anima la pellicola di Greengrass il quale, rispetto ad altri registi del genere, opta nella messa in scena per un curioso mélange di documentario e di dramma individuale. "Bloody Sunday" è infatti girato con un ritmo serrato e frenetico, la macchina sempre in spalla, incerta e traballante, la fotografia sporca e spesso fuori fuoco, il sonoro rigorosamente in presa diretta. Il montaggio incalzante isola però, all'interno di una storia indubbiamente collettiva (tutta racchiusa in 24 tragiche ore), le vicende di alcuni singoli personaggi: il leader del movimento pacifista, un ragazzo che morirà negli scontri, il capo dell'esercito inglese, un giovane parà. La "domenica di sangue" viene quindi vista attraverso molteplici punti di vista, in una versione degli eventi che, se pure punta alla massima oggettività (privilegiando la precisione cronologica rispetto alla spettacolarità emotiva), non rinuncia mai neppure per un momento ad esprimere la propria posizione di sdegno per quello che è passato alla Storia come "il giorno dell'infamia britannica".

Filman  @  19/06/2016 00:38:34
   8 / 10
Prototipo del suo film ideale, BLOODY SUNDAY non poteva che essere il progetto di lancio perfetto per il regista Paul Greengrass, che libera tutto il suo repertorio in un film biografico plasmato per essere un thriller di gran classe basato su fatti realmente accaduti, manovrato con un mezzo che ricorda quello documentaristico, segnato dunque da camera a spalla, zoom e fuorifuoco, come un esponente del cinema indipendente moderno. La dimostrazione di grandezza di questo secondo lungometraggio del regista britannico spazia dalla forma alla sostanza, ricca di sfaccettature, poiché rappresentazione di un avvenimento storico, e definita da un senso narrativo unico e predominante, costruito non solo per alimentare la potenza emotiva del racconto, dove vengono alternate più situazioni unite da un caos e una confusione incontrollabile, protagonisti di una forza superiore di causa-effetto che scatena l'istinto di due realtà opposte, dove sicuramente spicca una critica all'istituzione militare.

mauro84  @  01/02/2016 00:05:28
   8 / 10
Visto il passato da poco anniversario mi sono deciso a guardarlo... Nonostante il tema trattato che sapevo bene a cosa andavo incontro e conosco la storia che è tratta, una parità mai tale tra protestanti e cattolici, son molto felice di averlo fatto.
Un film documentario eccezzionale, che racconta i fatti e ti ci fà capire oggi a distanza di anni come le cose siano solo spostate, mica cambiate.

Un ringraziamento a tutti gli attori per la loro ottima interpretazione, realistica e degna.

Un grazie al regista capace di arrivar un film così, documentare un fatto così grave nella storia inglese, dell'irlanda del nord oggi. questa è storica.
Non dimentichiamoci di ciò!

Film da vedere. Consigliato.

Trixter  @  09/12/2015 10:27:32
   7½ / 10
Ottima pellicola di Greengrass che, con tecnica documentaristica, racconta in modo emozionante una delle pagine più nere della storia recente irlandese. Per chi, come me, ha avuto la possibilità di conoscere Derry, di camminare per quelle strade, di vedere il memoriale dei caduti, così come le diverse zone, ben suddivise, appartenenti ai protestanti ed ai cattolici, sicuramente la visione del film ha un effetto diverso, più emozionale che tecnico.
Ad ogni modo, la narrazione cronachistica di Greengrass è molto ben ricostruita ed estremamente avvicente, condita da ottime interpretazione con un Nesbitt in stato di grazia. Unica pecca, forse, è che il regista si è soffermato solamente sul tragico evento del 30 gennaio, senza dedicare qualche minuto ad antefatti e premesse che avrebbero potuto rendere più comprensibile l'efferata reazione delle truppe inglesi (il cui intervento, peraltro, rimasto impunito, ha avuto come unico effettivo risultato il rafforzamento dell'IRA).

dagon  @  16/11/2014 09:43:01
   7 / 10
Con questa pellicola, Greengrass arriva allo stile che caratterizzerà tutti i suoi film da lì in avanti. In questo caso specifico è lo stile giusto, quello del reportage con camera a mano, e sembra effettivamente girato da un cameraman d'assalto veramente al centro degli eventi.

Invia una mail all'autore del commento NotoriousNiki  @  04/01/2014 14:01:23
   7½ / 10
Con questo film si lascia alle spalle i primi 2 piatti lungometraggi e traccia il perimetro sul quale muoversi in futuro: il cine-documentario. Si è avvertito con 'La Teoria del volo' la mancanza di trasmettere emozioni genuine, il taglio documentaristico è congeniale alle sue caratteristiche poichè può mantenersi distaccato senza per forza romanzare il soggetto. La storia la conosce bene, se n'è appassionato in gioventù così per raccontarla progressivamente frammenta il soggetto in 4 prospettive diverse i cui personaggi sono polarizzati dal tragico evento. La malconvivenza nella comunità irlandese in perenne guerra religiosa portò il parlamento di Londra a re-includerlo nella sua amministrazione 3 anni prima, ma ciò che ha scatenato questa marcia pacifica fu il decreto che autorizzava l'arresto preventivo, utilizzato senza criterio dalle forze dell'ordine. Greengrass si trasforma in reporter, montaggio serrato e ci restituisce la verità, che poi anche una futura revisione di quei fatti confermeranno, condannati anche dal primo ministro Cameron.

Invia una mail all'autore del commento Gondrano  @  21/03/2012 12:47:38
   7½ / 10
Uno dei giorni più bui della storia recente britannica raccontato con lucidità ed in maniera coinvolgente. Solo nel 2010 l'Inghilterra ha ammesso le proprie colpe, dopo 30 anni di omertà ed insabbiamenti.
Scioccante pensare che cose simili possano tuttora accadere in paesi che si considerano civili.

Febrisio  @  12/05/2011 18:43:39
   8 / 10
Gente che si batte per i propri diritti. Putroppo c'è chi risponde duro, fin troppo, senza mai prendersi responsabilità. Cose dell'altro mondo? No, no, questo fa parte del nostro peggio.
Il film riesce a mostrare passo passo, sottoforma quasi di cronaca, cosa successe una quarantina di anni fa a Londonderry. Ad un certo punto ti lascia completamente senza parole... ... ... La rabbia, il rammarico, la demenza, l'irresponsabilità, e la delusione son raccontate dai volti e dal sangue di una domenica di intenzioni pacifiche.

ste 10  @  15/04/2011 21:25:13
   8½ / 10
Splendida ricostruzione di una tragedia; ritmo incalzante e interpretazioni di livello per un film riuscitissimo

paolo80  @  17/06/2010 00:31:15
   7 / 10
Bel film, girato con un efficace stile quasi documentaristico, che proietta lo spettatore, sin da subito, al centro dell'azione; e che colpisce per l'intensità e la drammaticità della vicenda.
Il ritmo della narrazione, unito all'incisività della storia, rende la visione sempre interessante e coinvolgente.
I personaggi protagonisti sono caratterizzati bene, ed in maniera credibile.
In questo caso, si è in presenza di un prodotto abbastanza valido che merita decisamente di esser visto, anche solo per conoscere un tragico evento, su cui, recentemente, una seconda inchiesta sembra aver fatto finalmente luce.

Clint Eastwood  @  16/02/2010 13:41:30
   8 / 10
Bloody Sunday ... La Domenica di Sangue. Un altro film sui problemi dell'Irlanda, Irlanda del Nord in conflitto con la Gran Bretagna.

Ottimo film di Greengrass stile United 93 che il regista realizzerà un paio d'anni dopo. Finale commovente.

El Piccio  @  05/01/2010 13:20:58
   7 / 10
Federico  @  13/09/2008 15:14:30
   9 / 10
Ottimo documentario sui noti fatti di quella maledetta domenica.

Il modo in cui sono state effettuate le riprese e la straordinaria bravura degli attori fanno vivere allo spettatore quei fatti come se fosse lì presente.

Ho sentito la rabbia pulsare e se avessi vissuto realmente quegli avvenimenti sono sicuro che quella notte sarei stato tra quelli che passarono tra le file dell'I.R.A.

sweetyy  @  19/08/2008 14:23:57
   6 / 10
"Bloody sunday" racconta della protesta che avvenne nel 72 in irlanda del Nord e conclusasi con morti e feriti.
Realizzato in stile documentaristico l'ho trovato riuscito, anche se molto ripetitivo

tabularasa  @  25/06/2008 19:25:26
   7½ / 10
bel film con un ritmo sostenuto dall'inizio alla fine amplificato anche dal continuo aprire-chiudere le scene,così da rendere temporaneo lo svolgimento dell'azione.

Gruppo COLLABORATORI Zero00  @  04/04/2008 10:10:21
   6½ / 10
Per fortuna non mi aspettavo niente di che. Il film è carino, si lascia vedere. Girato in stile documentaristico, tecnicamente (mi è sembrato) con molti difetti, la sceneggiatura è banalotta, e con qualche personaggio reso in maniera troppo schematica. Non mi aspettavo molto da punto di vista filmico, quindi non sono rimasto deluso, dal punto di vista storico ha il suo fascino e la sua importanza!

NandoMericoni  @  15/02/2008 12:07:46
   8 / 10
film con taglio da documentario, ben fatto davvero!

dgarofalo  @  31/01/2008 18:04:07
   7½ / 10
prima volto che vedo girare questo modo documentari e devo dire che mie e piaciuto molto poi con una storia tragica e nello stesso tempo bella fa fare un salto di qualita al regista

greaser  @  20/01/2008 15:05:00
   10 / 10
invredibile film che ha la grande capacità di criticare sia gli uni che gli altri riuscendo a farti immedesimare a tal punto da voler essere li per combattere insieme a loro.Una grande lezione di storia.

unpoeta67  @  05/01/2008 18:59:41
   7½ / 10
film assolutamente avvincente, come detto in precedenza il taglio delle inquadrature è ottimo e la struttura del film è di stile quasi documentaristico . sicuramente i dettagli sono dettati con minuzia si particolari e non v'è nulla che non si capisca. si capisce anzi benissimo il perchè dell'inizio della guerra armata di li a poco .

superfoggiano  @  18/11/2007 00:53:42
   8½ / 10
Girato come fosse un documentario riette a mettere in risalto la durezza dei metodi dei "bobbies"(nomignolo con il quale vengono chiamati i poliziotti di sua maestà dagli irlandesi) contro i manifestanti irlandesi... è sarà una tragica guerriglia urbana....

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  01/10/2007 13:55:59
   8 / 10
Ottimo film dal taglio documentaristico che racconta la triste giornata del Bloody Sunday girato con un ritmo incalzante e molto realistico. Da vedere.

Invia una mail all'autore del commento Andrix84  @  06/09/2007 20:25:05
   9 / 10
Superlativo,sotto tutti i punti di vista.

Il Messere  @  09/05/2007 23:06:30
   7½ / 10
Un impegativo esperimento a cavallo tra documentario e finzione su una pagina nera della recente storia irlandese. Merita.

Invia una mail all'autore del commento Gualty  @  05/03/2007 18:40:38
   8 / 10
Commovente, da sperare che le cose non siano andate in questa maniera. In effetti il conflitto a fuoco vero e proprio dev'esser durato un paio di minuti, secondo wilki, mentre nel film è interminabile. Ma essendo appunto un film, è fine allo scopo.

Gruppo REDAZIONE maremare  @  07/02/2007 08:37:12
   8 / 10
Docudrama duro e fedele sui tragici fatti che sconvolsero l'Irlanda del Nord il 30-01-1972 e, di fatto, segnarono l'inizio della guerra civile.
Greengrass si dimostra abile cineasta e le sue doti verranno confermate nel recente 'United 93'

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Satyr  @  07/02/2007 01:17:14
   6½ / 10
Film realizzato con uno stile da reportage che immette lo spettatore al centro dell'azione come se partecipasse al corteo:fin dall'inzio il regista utilizza un montaggio alternato,riprendendo da un lato gli organizzatori della pacifica manifestazione,mentre dall'altro il generale Ford,deciso ad impedire con ogni mezzo l'evento.
La macchina da presa privilegia i personaggi piu'rappresentativi e i fatti sono ricostruiti con notevole senso drammatico,ma quelle dannate immagini fotografate con cinepresa a mano alla lunga stancano,rovinando gran parte della visione....purtroppo questo per me rimane un difetto e il voto ne risente parecchio.

TART  @  21/12/2006 20:15:25
   9 / 10
Fantastico, mi ha emozionato tantissimo.
Film crudissimo, che mi ha colpito come un pugno nello stomaco che mi ha entusiasmato e alla fine commosso.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Andre85  @  05/12/2006 16:36:03
   8 / 10
inutile parlare del film se non dire che è girato in chiave strettamente realistica/documentaristica, molto duro e freddo;

"Il "Bloody Sunday" segna la fine del "Civil Right Movement", poiché si diffonderà la consapevolezza che nessuno strumento democratico e/o costituzionale è in grado di trasformare il regime antidemocratico e settario dell'Irlanda del Nord. Tutto ciò porterà ad un aumento del sostegno nei confronti dell'IRA ed all'uso indiscriminato della violenza nelle sei contee, dando avvio ad una vera e propria guerra civile."



durante i titoli di coda non si può far altro che ascoltare e sentire i brividi scorrere lungo la schiena:

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Sig. Chisciano  @  22/10/2006 15:51:05
   6½ / 10
La telecamera a mano da l'idea del film/documentario aumentando la sensazione di realtà, però non ricordo una sequenza in cui sia stata usata una camera fissa, anche nei primi piani e nei dialoghi l'immagine si muove leggermente e alla lunga innervosisce e bisogna ricorrere all'aulin..
Inoltre troppi tagli di immagine senza raccordi, mai una dissolvenza o qualche punteggiatura simile, questa scelta si rivela funzionale nel dare l'idea che non ci sia narrazione ma soltanto delle immagini verità, però la confezione del film non conferma lo stile narrativo anzi la fotografia che è veramente stupenda non ricorda certo una telecamera casalinga, come anche le interpretazioni non sono allineate ad uno stile giornalistico che sarebbe stato più idoneo con lo stile narrativo.
Comunque fotografia e colori bellissimi, lo stile narrativo meno.

Invia una mail all'autore del commento franx  @  19/06/2006 14:49:09
   7½ / 10
Ottimo film senza fronzoli, ma forse un po' troppo di parte, orientato ai dimostranti.
Troppo poco approfondito il tema della totale inadeguatezza dei corpi speciali in alcune situazioni.

polbot  @  14/09/2005 13:48:52
   8 / 10
molto molto interessante

redblack  @  21/03/2005 23:03:37
   7 / 10
Molto interessante . Riesce a farti rivivere in prima persona quelle tragiche ore in maniera impeccabile...
andy

JoJo  @  29/03/2004 11:14:45
   8 / 10
Un bellissimo film/documentario su quella terribile "domenica di sangue" (cui s'ispirarono gli U2 per la loro celeberrima canzone), girato in maniera molto interessante. Azzeccatissima l'idea di non mettere nemmeno l'ombra di una colonna sonora, e di far andare la cinepresa in certi momenti come la visuale di una persona che corre, per un film di denuncia che coinvolge. Orso d'Oro a Berlino, meritatissimo!

maurizio  @  14/10/2003 21:41:47
   5 / 10
L'ho rivisto ieri dopo più di un anno e ancora non mi è piaciuto. Lodevole l'intenzione, ma il film coinvolge poco, l'intreccio è troppo frammentato, personaggi e dialoghi troppo elementari (ripetono sempre le stesse cose!)
Peccato, un'occasione persa.

ulysses  @  14/09/2003 15:19:02
   10 / 10
ASSOLUTAMENTE DA VEDERE!!!!!!how long,how long must we sing this song?

Invia una mail all'autore del commento Rama  @  08/07/2003 23:08:36
   7 / 10
un reportage di guerra....di una stupida guerra


Cristiano  @  06/07/2003 22:46:45
   8 / 10
Mette l'angoscia perchè è estremamente reale, senza fronzoli, da sempre l'impressione di raccontare la realtà pura, semplice e senza retorica di fatti realmente accaduti. Sembra di essere lì.

shamrock  @  16/06/2003 15:49:23
   7 / 10
E' un po' caotico, soprattutto per le scelte di ripresa, mossa e confusa ma forse anche questo contribuisce a farti immedesimare a fondo con i personaggi, e a coinvolgerti. Il risultato è un documentario che ti prende al punto che non puoi non provare rabbia tu stesso.

Invia una mail all'autore del commento Markdoss  @  19/01/2003 00:00:40
   6 / 10
Film molto toccante che spiega cosa realmente fu successo quel triste 30 gennaio 1972...storia sviluppata discetamete ma stordisce la telecamera che non stai mai ferma

Alba  @  27/12/2002 18:54:09
   5 / 10
La storia è molto toccante e "rabbiosa", però il film, che poi è più un documentario, non è "fatto" molto bene, non è curato adeguatamente... dal punto di vista dell'opera (la sceneggiatura è ovviamente inattaccabile, in quanto verità storica), lascia molto a desiderare... comunque, a prescindere dal voto non sufficiente (per manchevolezze tecniche), è un film che andrebbe visto, se non altro per l'apporto storica che da su un tema poco trattato qui da noi...

jorghe  @  14/12/2002 11:43:44
   8 / 10
A' ste: ma sceneggiatura de che? É praticamente un documentario, una cruda e tremenda descrizione dei fatti. Ma che ti aspettavi? I dischi volanti e Geims Bond a salvare la situazione?

ste  @  23/08/2002 21:56:17
   2 / 10
andava studiata di più la sceneggiatura, sono deluso

ciccio  @  14/05/2002 00:32:58
   9 / 10
Dopo averlo visto sono stato tutta la notte a pensare. E mi sono reso conto di quanto siano vicini i pestaggi di Genova e Napoli. Di quanto sia vicina la strage al campo profughi di Jenin. Sono cose da non dimenticare mai. Andate a vederlo subito.

Invia una mail all'autore del commento gabriele  @  13/05/2002 20:04:53
   10 / 10
incredibile,se si pensa che non è una storia inventata,ma la realtà ti viene da piangere,senti subito forte l'esigenza di reagire.Andate a vederlo,è un film meraviglioso e commovente

paola  @  13/05/2002 14:15:11
   9 / 10
Veder morire degli innocenti è sempre e comunque una cosa sconvolgente.La bravura di un regista è comunicare anche violentemente delle emozioni: quelle ci sono state ma la commozione che è stato un fatto realmente accaduto ha superato il limite tra realtà e finzione.Un film vero, girato con lo sguardo dei participanti ad una marcia per i diritti alla vita!

Invia una mail all'autore del commento Emanuele  @  13/05/2002 10:36:43
   8 / 10
Un bel film,ma lascia un po' di amaro in bocca, nessun soldato condannato che vergogna. Speriamo che la verita' venga alla luce ciao

ivan  @  13/05/2002 05:44:17
   3 / 10
troppo breve.Andava sviluppato di piu' e meglio

dalto  @  09/05/2002 14:10:27
   10 / 10
davvero un film indimenticabile.una bellissima,giustissima,emozionante ricostruzione storica di come andarono veramente i fatti in quella sanguinosa domenica.una eccezionale lezione di storia e di cuore

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


1008803 commenti su 44074 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net