la finestra sul luna park regia di Luigi Comencini Italia 1957
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

la finestra sul luna park (1957)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film LA FINESTRA SUL LUNA PARK

Titolo Originale: LA FINESTRA SUL LUNA PARK

RegiaLuigi Comencini

InterpretiGiulia Rubini, Gastone Renzelli, Giancarlo Damiani

Durata: h 1.30
NazionalitàItalia 1957
Generedrammatico
Al cinema nel Settembre 1957

•  Altri film di Luigi Comencini

Trama del film La finestra sul luna park

Dopo la morte della moglie un uomo rientra dal Kenya dove si era trasferito per lavoro. Deve pensare al futuro del figlio, il piccolo Mario, che non ha praticamente mai conosciuto. Pensa cosý di affidare il bambino a un orfanotrofio e di ripartire, poi scopre che Mario non frequenta la scuola ma si attarda con Richetto, un rigattiere che Ŕ molto affezionato al piccolo. Dopo un primo scontro, Richetto fa prendere coscienza al genitore sui suoi doveri di padre e questi decide di non partire pi¨ e prendersi cura in prima persona del figlio.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,75 / 10 (2 voti)7,75Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su La finestra sul luna park, 2 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gabe 182  @  04/02/2019 20:00:02
   7½ / 10
Bellissima sorpresa, bellissima è travolgente novella italiana raccontata da Comencini.
Concordo su quasi tutto quello detto da ferzbox, è un film molto semplice, ma ricco di sentimenti e valori umani.
La regia è fatta molto bene e il film scorre che è una meraviglia, scenografia, fotografia e inquadrature sono fatte molto bene, l'atmosfera del dopoguerra italiano si vede si sente e il bianco è nero da quel tocco in più.
La parte migliore del film sono di certo i 20 minuti di flashback raccontati da Richetto ad Aldo, molto intensi e ricchi di sentimento, mi sono quasi commosso a vedere il tenero avvicinamento tra Richetto e Mario.
Tranne per Gastone Ranzelli (e nemmeno lui ha fatto chissa quanti film, me lo ricordo bene in Bellissima di Visconti) sono tutti attori conosciuti poco o nulla nel mondo del cinema, per esempio il bambino ha fatto solo questo film, eppure hanno realizzato un'interpreatazione molto convincente.
Strano che un film così bello sia conosciuto così poco, dovrebbe essere riscoperto sul serio, e con tutti i cinefoli che ci sono su filmscoop vedere solo due voti è triste.
Questo è il primo film di Comencini che vedo, non è un capolavoro, però a poco da invidare a molti altri film dell'epoca.

ferzbox  @  14/05/2017 16:26:11
   8 / 10
Sono rimasto sorpreso nel riscontrare come fino ad ora nessuno aveva mai commentato questo bellissimo film di Comencini; molto semplice nella storia, ma pieno di sentimento e valori umani quanto un "Ladri di biciclette".
Parlandone con l'amico che me l'ha passato(e che ringrazio) ho scoperto che la pellicola in questione non è nemmeno tanto conosciuta(nonostante chi c'era alla regia); è un peccato imperdonabile scoprire quante opere valide siano poi, per un motivo o per un'altro, cadute nel dimenticatoio.
La storia è quella semplice di un padre che dopo aver ricevuto la triste notizia della morte della moglie, decide di lasciare momentaneamente il suo lavoro in Africa per tornare in Italia a celebrare il funerale e rivedere il piccolo figlioletto di 6 anni che aveva lasciato alle cure della madre e dei nonni.
La formula è qui che si avvicina a "ladri di Biciclette"....nel trovarsi ancora una volta di fronte al rapporto amoroso ma conflittuale tra padre e figlio(tematica fino ad oggi sempre molto efficace nel cinema....basti pensare a "La vita è bella"...).
Bhè, "Una finestra sul Luna Park" non ha nulla da invidiare ai migliori film di questo genere; anzi, addirittura mostra un finale studiato benissimo; alimentato da un flashback di circa venti minuti capace di far completamente rivalutare il film, fino ad una scena conclusiva dotata di talmente tanta tenerezza da arrivare a commuovere.
Mi sento di consigliarlo molto perchè a mio avviso è un'autentico delitto che film come questo siano stati un pò dimenticati....
....da riscoprire....

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


1013296 commenti su 44758 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net