lo sguardo di satana - carrie regia di Kimberly Peirce USA 2013
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

lo sguardo di satana - carrie (2013)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film LO SGUARDO DI SATANA - CARRIE

Titolo Originale: CARRIE

RegiaKimberly Peirce

InterpretiChloe Moretz, Julianne Moore, Alex Russell, Ansel Elgort, Gabriella Wilde

Durata: h 1.36
NazionalitàUSA 2013
Generehorror
Al cinema nel Gennaio 2014

•  Altri film di Kimberly Peirce

Trama del film Lo sguardo di satana - carrie

Nella tranquilla periferia di Chamberlain, nel Maine, vivono la religiosa e conservatrice Margaret White (Julianne Moore) e la figlia Carrie (Chloe Moretz). Carrie è una dolce e mite emarginata, che la madre tiene al riparo dalla società. L'insegnante di ginnastica, la signorina Desjardin, cerca invano di proteggere Carrie dalle bulle della scuola, guidate dalla popolare e altera Chris Hargenson, ma solo la migliore amica di Chris, Sue Snell, si rammarica delle loro azioni. Nel tentativo di farsi perdonare, Sue chiede al suo fidanzato, il rubacuori del liceo Tommy Ross, di portare Carrie al ballo. Qui la ragazza sarà presa di mira dai compagni. Spinta al limite dai suoi coetanei, Carrie scatena il caos con la telecinesi, potere di cui è dotata.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   5,25 / 10 (98 voti)5,25Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Lo sguardo di satana - carrie, 98 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

gemellino86  @  06/03/2019 22:17:05
   5½ / 10
Remake abbastanza mediocre ma non da cestinare del tutto. Gran parte del merito va alla brava protagonista. Per il resto poca tensione e regia anonima. Finale telefonato.

Crabbe  @  05/10/2018 11:20:56
   5 / 10
Brutto remake, poco altro da dire.
Per la trasposizione di King rivolgersi a De Palma.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  09/07/2018 01:42:38
   4½ / 10
Le variazioni dei remake sanno come farti irritare... Si parla di un remake accettabile ma non e' accettabile ne' l'eccesso di gran guignol ne' sono facili da digerire scelte di pessimo gusto come l'amica che va a casa di Carrie nel momento fatale ehm spoiler mancato. Diciamo che in positivo la Moore fa un'ottima figura rispetto al delirante nonsense di Piper Laurie. E poi? Il nulla o quasi.... La scena della festa trasformata in tragedia non ha alcun pathos, ed e' totalmente priva della tensione dell'originale di De Palma... A questo punto piu' dignitosa è sobria la versione televisiva del 2002... Il partner di Carrie e' ancora piu' bolso e insipido di quelli del 1976 ed e' tutto dire. Mantiene un suo grado di commozione ma a parte la Moore non vedo molto altri

VincVega  @  02/07/2018 23:24:31
   4 / 10
Remake realizzato per un pubblico di bimbominkia. Inutile e prevedibile in tutto. Julienne Moore spero l'abbiano pagata bene, perché non ci sono molti altri motivi per prendere parte alla pellicola.

guarda guarda  @  10/06/2018 21:11:22
   5½ / 10
non ho visto l'originale, e neanche ho capito bene il finale, questo perchè dopo 3/4 di film commedia, a tratti pure commovente, arriva il ********smo allo stato folle, con l'odiosa fantascienza a rovinare tutto, solo per uno scherzo, tutto il film perde senso,
e io sinceramente non ho tempo per vedere esplosioni e salti mortali alla c di cane

BenRichard  @  09/05/2018 23:39:58
   3½ / 10
No non ci siamo proprio. Credo sia uno dei più brutti e inutili remake che abbia mai visto in tutta la mia vita. Chloe Moretz non ci azzecca nulla nel ruolo di Carrie, no davvero non lo posso accettare...mamma mia che commercialata questo film...tutta l'atmosfera e la tensione riuscitissima nell'originale del '76 di De Palma qui è solo un miraggio. Neanche Julianne Moore è utile a risollevarne le sorti nonostante ammetta che sia stata anche brava, tuttalpiù facendomi evitare di dare un voto ancora inferiore di quello che gli sto concedendo. Quello che stona tantissimo è che risulta essere un prodotto sviluppato per un pubblico di soli adolescenti, quando invece quello del '76 non è assolutamente così.
Gestito male il personaggio di Carrie, sembra uscito più da un fumetto..altro che lo sguardo di Satana...nelle scene finali si rende persino ridicolo.
Con i mezzi che hanno a disposizione oggigiorno manco gli effetti speciali sono in grado di suggestionare lo spettatore.
Io lo catalogherei quasi come film spazzatura.
Pessimo.

DitaAppiccicose  @  09/09/2017 21:36:35
   6½ / 10
Un film che ricalca quasi fedelmente l'originale e di cui per questo motivo non se ne sentiva il bisogno. Detto questo però questa nuova versione di "Carrie" non mi è dispiaciuto, tecnicamente parlando: la regia è buona, gli attori se la cavano bene ( Julianne Moore riesce nell'impresa di non far rimpiangere Piper Laurie… ). Ciò che manca ( e non poteva essere altrimenti ) è la poesia che De Palma era riuscito ad infondere al film e che in questa riproposizione manca. Poi certo, l'incentrare la storia sui poteri di Carrie, poteri che la ragazza si accorge subito di avere e che sfrutta quasi da inizio film, rende il tutto più spettacolarizzato, soprattutto nel finale: anche per questo la poesia dell'originale qui non si ripete...

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR carsit  @  11/04/2017 16:33:25
   6½ / 10
Senza chiamare in causa improbabili paragoni con la pellicola originale, superiore in quasi tutti gli aspetti, questo remake è girato con professionalità e riesce a non fare danni nel pericoloso passaggio dalla decade '70 agli anni contemporanei.
Poco di nuovo viene detto e non si sente mai una reale necessità che giustifichi l'esistenza del film, ma l'aspetto tecnico è curato; la coppia Moretz-Moore, fra alti e bassi per entrambe a causa di uno script banale sui rispettivi personaggi, alla fine non demeritano.
Peccato che la pellicola riesca ad indovinare le scene di "basso profilo" - Carrie che sceglie il vestito; Carrie e Tommy durante il ballo - e sbagli completamente le battute finali, una sequela di immagini una più sopra le righe dell'altra che stonano non poco con il resto.
Vedibile, ma tranquillamente evitabile.

Mildhouse  @  05/06/2016 01:32:04
   5 / 10
Il film di DePalma copiaincollato e convertito in chiave fastidiosamente moderna.
Totalmente inutile

ZanoDenis  @  08/03/2016 15:57:07
   5 / 10
Poca roba, ma si distingue Julienne Moore, per me perfetta nel ruolo, non do di meno solo per lei, e non capisco cosa ci faccia in queste produzioni.
Per il resto è un remake anche abbastanza fedele all'originale, con tutte le innovazioni dei giorni nostri e il cambiamento di mentalità dei ragazzi.
Tecnicamente mediocruccio, con zero suspense, effetti speciali bruttini e la regia non è certo quella dell'originale (AHAHAHAHHA)
Operazione commerciale riuscita maluccio.

MonkeyIsland  @  13/01/2016 16:07:31
   2 / 10
Strano ero convinto di averlo votato..
Comunque esempio perfetto di come non si gira un horror e sopratutto non si fa un remake, i difetti sono palesi:

- regia piatta e fotografia patinata
- divisione netta tra bene e male fin da princio: nell'originale si notava la crudeltà della madre ma era palese che la figliola l'ascoltasse e come si dice dalle mie parti non ci battesse tanto pari, qui invece fin da subito la mamma è il demone e la figila ne è consapevole
- miscasting : la moretz oltre ad essere mezza negata per recitare è fin troppo graziosa per il ruolo e non da l'idea di essere vessata dalla madre visto che veste come una qualsiasi studentessa alla moda e vive in scuola stile Glee, Sissi Spacek ddava invece l'idea di essere una cresciuta nel bigottismo più spinto, anche la Moore per quanto sappia recitare qui fa ridere ed è esageratamente sopra le righe
- Horror? Dove sono le scene horror? E tutto edulcolarato e politically correct rispetto alla versione di De Palma e di com'era il libro
- Marvel : e si perché Carrie che spara le palle di fuoco in stile Torcia Umana mi mancava ahahahhaha


In parole povere l'horror perfetto nella storia dell'anticinema

elnino  @  19/06/2015 19:09:07
   6 / 10
Un discreto remake di un capolavoro kinghiano, brave le due attrici principali. Nulla di eccezionale, ma si lascia guardare

eruyomè  @  27/04/2015 12:20:04
   1 / 10
Un aborto di film. E' tutto sbagliato, inadatto, sopra le righe, ridicolo e assolutamente fuori luogo, fuori dalla logica, dal buon senso, e dal buon gusto.

Un insulto all'originale, tra i cult del genere. La scena del ballo, che era qualcosa di evocativo, tecnicamente stupendo ed innovativo si trasforma qui in una baracconata da circo, piatta e insulsa per di più.

Non si salva niente di questo film, forse solamente la locandina, che non è così malaccio.
Commercialata che potevano benissimo risparmiarsi, se lo scopo è palesemente solamente quello di raggranellare due spiccioli, non c'è bisogno di scomodare e deturpare i filmoni del passato, inventatevi una quasiasi boiatina pseudo-adolescenziale. Ma, per favore, lasciate in pace i classici, i grandi registi e la storia del cinema, grazie.

Invia una mail all'autore del commento luca986  @  03/02/2015 02:46:09
   5 / 10
Peccato per alcune idiozie mel finale, altrimenti sarebbe sufficiente. Attrice non opportuna. Remake evitabile

AMERICANFREE  @  09/01/2015 12:38:47
   4½ / 10
Brutto remake e totalmente inutile. Poi chiamarlo horror e' veramente a dir poco ridicolo. Chloe Moretz molto brava, attrice in ascesa.Non lo consiglio

The BluBus  @  08/01/2015 18:16:35
   4 / 10
Remake ORRENDO, riguardatevi 1000 volte lo stupendo originale del 76 piuttosto

bacci88  @  21/12/2014 19:13:50
   1 / 10
Una vaccata.
Svuotato di qualsivoglia senso, significato, decenza estetica, pathos drammatico, bravura registica, e credibilità attoriale, questo film riesce a rovinare il materiale di King e De Palma per raccontare una storia di una modella coi superpoteri, che da un momento all'altro mi aspettavo dicesse "scusa mamma, ma devo andare coi fantastici 4 a combattere il dottor destino"". Nel momento di massima tensione drammatica involontariamente non ho potuto far a meno di scoppiare a ridere, quando si è librata in aria come Superman. Voto 1 (o meno).

Sestri Potente  @  11/12/2014 20:11:01
   7 / 10
Premetto di non aver visto l'originale; a me il film è piaciuto, anche se non lo definirei un horror poiché non spaventa per niente.
Gli attori mi sono sembrati molto "in palla", il ritmo è buono. Secondo me è sottovalutato, ma trattandosi di un remake ci sta.

-Uskebasi-  @  07/12/2014 22:08:18
   6 / 10
Remake fedelissimo del cult del '76.
Nei ruoli principali ci sono 2 star, entrambe recitano benissimo, ma è una scelta che si rivela un'arma a doppio taglio. Quel mostro sacro della Moore infatti mi ha fatto uno strano effetto, è ingombrante, avrei preferito una sconosciuta al suo posto. Discorso simile ma diverso per la Moretz, lei è semplicemente troppo bella per risultare credibile nei panni di Carrie, anche qua una sconosciuta o un'attrice dal viso più particolare e meno perfetto sarebbe stata più funzionale.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  16/11/2014 09:36:37
   4 / 10
Nuovo inutile remake di un film gia' quasi perfetto di suo. Come si puo' pensare di fare un lavoro anche solo pari all'originale? Il tutto ha chiaramente uno scopo commerciale...
La scena viene spostata dagli anni 70' ai giorni nostri (questa l'unica differenza sostanziale) dove la tecnologia è gia' di suo molto invasiva, e se poi ci si mette la crudelissima co-protagonista a postare video (orribili) su youtube la frittata è fatta.
Non servono altri commenti se non paragonare il finale di De palma (da saltare sul divano) a quello di questo obbrobrio...

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  15/11/2014 17:41:58
   4 / 10
Solito remake hollywoodiano: brutto, oltre che inutile.
Elencare i punti deboli rispetto al film di De Palma sarebbe come sparare sulla croce rossa, voglio solo dire che la scelta della Moretz è insensata quasi quanto quella di attualizzare una storia che aveva la sua ragione d'essere negli anni '70, mica in un periodo dominato da tecnologia multimediale.

Insulso teen-movie che può andare bene giusto per qualche giovanotto di oggi che di horror veri non ne ha mai visti.

2 risposte al commento
Ultima risposta 15/11/2014 20.18.14
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR dubitas  @  11/10/2014 23:12:37
   4½ / 10
Lo dico con rammarico, ma mi è sembrato un film pacchiano e poco credibile. A partire dagli attori , che hanno proposto una recitazione pessima, per arrivare a parlare della sceneggiatura in generale, che risulta non da meno orribile (i dialoghi sono tremendi e sconclusionati). Salvo il film per la bellezza della fotografia, che in certi casi ti ipnotizza per la sua particolarità, e anche per gli effetti speciali di fine pellicola, che tuttavia arrivano con un po' di stanchezza e quindi mi hanno impressionato di meno rispetto all'originale. In questo film manca il silenzio, manca l'orrore, manca la naturalezza con cui veniva dipinto il male, che caratterizzata il libro e anche la pellicola originale. E' stata una delusione. Meglio buttarlo nel cassonetto.

Javier81  @  10/10/2014 11:10:32
   5 / 10
Inutile perdersi in chiacchiere. Film deludente, per molti aspetti.

Leggetevi il libro. Non vi rovinerete la storia.

Se volete vedere un film allora buttatevi su quello del 1976 di De Palma, almeno quello è discreto e godibile (john Travolta a parte)

1 risposta al commento
Ultima risposta 10/10/2014 13.41.35
Visualizza / Rispondi al commento
TheLory  @  01/09/2014 09:55:23
   6 / 10
Discreto horrorino senza pretese, anche se la Moretz nelle scene finali quando dovrebbe essere spaventosa e inquietante, è troppo ridicola e goffa! Sembra un coniglietto bianco che gonfia il pelo per sembrare cattivo

4 risposte al commento
Ultima risposta 06/09/2014 20.55.40
Visualizza / Rispondi al commento
alex94  @  03/08/2014 15:16:13
   4 / 10
Pessimo remake diretto da Kimberly Peirce nel 2013.
Per cominciare mi è stata abbastanza sulle scatole la scelta, quasi sicuramente commerciale, di ambientare il film ai giorni nostri invece che negli anni 70 ma va bene sopra a questo più o meno ci si può anche passare,la trama per gran parte del film è sviluppata in maniera uguale a quella del originale,addirittura alcuni dialoghi sono identici,poi arrivano gli ultimi 30 minuti assolutamente orrendi e veramente demenziali.
La regia è assolutamente anonima mentre la recitazione è discretoccia,io ritengo la Moretz un attrice più o meno discreta ma completamente inadatta a recitare il ruolo della timida e goffa Carrie White.
Insomma io mi aspettavo veramente poco ma questo secondo me è proprio un film indecente,piuttosto guardatevi l'originale o leggete il libro.

2 risposte al commento
Ultima risposta 03/08/2014 16.52.43
Visualizza / Rispondi al commento
luis 98  @  13/07/2014 21:49:38
   8½ / 10
Media dei voti ingiusta....
Mi aspettavo un horror visto il titolo ma e tutt'altro non saprei neanche dire che genere e' forse più drammatico Pero e un gioiellino questo film trama superba e attori buoni il tutto condito con dei buoni effetti speciali
Unica cosa che ho anche scritto prima e che il film non e un horror ce io mi aspettavo una ragazzina posseduta non una ragazzina.........( leggere lo spoiler)
Oltre questo mi son goduto un buonissimo film
Trama 8
Cast 8
Scenografia 8
Effetti speciali 7.5

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

1 risposta al commento
Ultima risposta 10/10/2014 13.43.34
Visualizza / Rispondi al commento
deliver  @  10/06/2014 21:13:19
   5 / 10
Ma si, non la tiriamo per le lunghe. E' chiaro che l'originale depalmiano rimane insuperabile ! E non per onore alla tradizione, ma perché certe atmosfere e certi ruoli, come quello della Laurie e della Spacek, sono insostituibili ! Non aspettatevi lo stesso dalla Moore e dalla Moretz - che non ha per nulla l'aria della ragazzetta timida e impacciata.
Per il resto, intrigante il finale, ma Carrie sembra uscita dal club degli X Men e quindi tutto va a tarallucci ed effetti speciali ultracorposi. Ma ormai, questa è Hollywood, più microcefala che mai...
Continuo a preferire l'originale, senza ombra di dubbio.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Freddy Krueger  @  10/06/2014 20:32:20
   6½ / 10
Carrie di Stephen King in versione moderna. Derisa, filmata e poi caricata su youtube. Con un finale più esteso. Carino, ma forse è meglio il libro, che è da un sacco che voglio leggere. u.u
Julianne Moore si conferma come sempre ottima attrice, probabilmente il surplus della pellicola. La Chloe-Moretz così così, forse non è un personaggio che le calza. Non ha niente a che fare con Sissi Spacek, e Chloe lo sa.
Buono come montaggio, suoni e digitale. Sufficienza piena.

Invia una mail all'autore del commento nerdcultura  @  28/05/2014 16:52:20
   7½ / 10
Visto a casa del mio capo. Non l'ho visto l'originale di De Palma ( a parte la scena dove Carrie fa il Diavolo a quattro), però questo film mi è piaciuto. Brava la Moretz ma antipatica la Moore. Cioè la Moore è stata brava, ma il suo ruolo la rendeva antipatica.

Alex22g  @  20/05/2014 09:11:00
   7½ / 10
Remake ben riuscito con due bravissime attrici che interpretano Carrie e la madre ( Moore e Moretz per la cronaca ) . Buona la tensione ed il grado di immedesimazione nel contesto del film cosi'come le scene splatter ( ma forse ne avrei gradita qualcuna in più) . La pecca maggiore che ho trovato in questa produzione imho risiede nello stile quasi da super-eroe dato ai poteri di Carrie, ma fortunatamente niente di cosi'invasivo da demolire quanto di buono riesce a regalare il film. Lo apprezzeranno molto i giovani,ed un po meno probabilmente chi conosce il gioiello di De Palma .

Trixter  @  08/05/2014 09:15:30
   6 / 10
Premetto che (forse per fortuna...) ho un ricordo assai vago della pellicola di De Palma, ma rammento che quando lo vidi mi destò una certa angoscia, incutendo ansia nel rispetto degli ingredienti orrorifici derivanti dall'eccellente esordio letterario di Stephen King. Pertanto, niente paragoni.
Questo remake della Peirce, se di remake si tratta, mi è parso, invece, un banalotto teen-horror, con molti clichè rinvenibili nella fanciulla cattivella, nella bella e quasi angelica redenta ragazza, nella caricaturale nerd (neanche troppo nerd ad essere sinceri), nell'aitante belloccio etc.
Non mi ha convinto neppure la brava Julianne Moore, nei panni di una madre bigotta e fuori dal tempo, chiamata a recitare dialoghi a tratti imbarazzanti. Nel complesso, però, la sufficienza se la prende: quanto meno Carrie non annoia e si lascia guardare, senza sussulti nè colpi di genio.

Light-Alex  @  07/05/2014 12:44:55
   4 / 10
Non ho visto l'originale. Mi aspettavo un horror e ho invece trovato un banale teen movie dal sapore esoterico
Il film gira tutto sul mondo liceale americano, pieno zeppo dei suoi luoghi comuni. Dalla mora cattivella, alla bionda che sembra cattiva pure lei ma invece ha un cuore tenero, al giocatore di Lacrosse che si scopre ragazzo profondo alla immancabile disadattata che prima è vittima di bullismo e infine fa il suo riscatto sociale al ballo di fine anno. Forse 40 anni fa questa era avanguardia nello scrutare la gioventù americana. Contestualizzato ai giorni d'oggi è un filone di cui dire che si è abusato è dir poco. Giusto il finale è fuori dagli schemi con l'esplosione del lato esoterico del film. Ma anche lì il tutto è sviluppato malissimo, da filmetto su adolescenti con poteri paranormali come se ne vedono a centinaia.
Tutta roba trita e ritrita. Non ho visto niente di nuovo, niente di convincente. Non c'è tensione, suspence. Non è horror.
Inoltre i dialoghi erano veramente miseri, battute penose da far ridere. L'apice nel personaggio della povera Julianne Moore. Per carità lei recita bene, ma la sua mamma in preda al fervore religioso dovrebbe ispirare terrore e angoscia nello spettatore e invece con il suo parlare sconnesso e la bassezza delle battute provoca solo ilarità. Ma dico io. Devi spaventare. Devi cavalcare il filone fondamentalista-schizzata-paranoica. Vuoi fare di base un film che strizzi l'occhio al genere horror. Giocatela bene! Non farle dire: "Ti si vedono le escrescenze peccaminose" "Sono i seni mamma!". Non farle dare capocciate al muro da sola!
Solo gli effetti speciali sono sufficienti. Film guardabile, per carità, è stato fatto un lavoro accettabile; ma per me abbastanza scialbo, prevedibile e dimenticabile.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  07/05/2014 10:26:40
   5 / 10
Premessa doverosa: sia del romanzo di Stephen King che del film di De Palma ho ricordi vaghissimi, per cui l'insoddisfazione derivante dalla Carrie versione nuovo millennio non è da addebitarsi a paragoni spietati con opere di indubbio e notevole valore.
Annullato quindi qualsiasi parallelismo con il materiale originale ciò che resta è un horror senza lampi, molto semplicistico, con personaggi regolarmente dati per scontati. Abusata e per di più sviluppata in modo risaputo la storia dell'emarginato: in questo caso una ragazzina cresciuta nell'oscurantismo più becero da una madre psichicamente instabile con la fissa della religione e un viscerale odio per il mondo maschile.
L'alienazione proviene dal non sapersi uniformare, di conseguenza evitare di diventare lo zimbello della scuola è impossibile, soprattutto dopo essere stata data in pasto al giudizio sommario dei social network, escamotage col quale il personaggio viene svecchiato e reso più intrigante agli occhi degli spettatori più giovani.
Il resto è storia nota: con Carrie invitata al ballo di fine anno e vittima di uno scherzo di pessimo gusto, a seguire tremenda vendetta a furia di poteri soprannaturali.
Peccato che una regista come Kimberly Peirce, bravissima nell'affrontare il tema del diverso nell'ottimo "Boys dont' cry", non riesca a trovare lo spessore giusto di un dramma basato sulla disperazione causata dall'assenza di omologazione. Mentre la cattiveria gratuita di cui è vittima viene ridotta alla capricciosa quanto scontata insoddisfazione di una sciacquetta senza arte nè parte.
Un remake piatto ed evitabilissimo con una scena conclusiva davvero pessima.
Buono l'apporto di Chloe Grace Moretz (brava, ma poco nerd per un ruolo simile) e Julianne Moore.

Azrael  @  01/05/2014 02:54:24
   4½ / 10
Mediocre remake che ricalca sostanzialmente il soggetto dell'originale con l'intento di connettere il personaggio di Carrie White all'essere giovani nell'era del duemila, cioè: videofonini, sciccherie e la moda di youtube. Basta già questo per arguire che ci troviamo di fronte all'ennesimo teen horror che non brilla di luce propria. Poche le scene che colpiscono (praticamente solo il proverbiale finale), smodato e' l'uso degli effetti speciali (Carrie sembra uscita dalla scuderia degli X-Men, ci mancava solo che Magneto irrompesse in scena), i personaggi risultano piatti, banali e per nulla interessanti - si salva solo un po' la signora Moore. E parliamo pure dell'attrice protagonista: la Moretz non avrebbe l'aria della sfigata nemmeno con i capelli raccolti e gli occhiali, quindi la sua performance risulta assai poco verosimile e molto forzata - nulla a che vedere con la mitica Sissy Spacek.
In definitiva, la domanda e': serviva davvero fare un remake al soldo di tanta banalità e stereotipi ? Direi di no.
A questo punto, consiglio molto di più Carrie 2, sequel per l'home video realizzato nel 99' (se non ricordo male). Almeno li c'era un po' più di pepe, soprattutto nell'epilogo, costellato anche da scene parecchio gore.

Tanto rumore per nulla. Davvero, al di sotto della sufficienza.

mauro84  @  27/04/2014 22:21:19
   7 / 10
eccomi giunto a commentare questo film... vero che si parla di remake, vero che si parla di un horror molto particolare.. ma secondo me è uscito bene. il tutto è reso bene e alla fine come trama finale narra una storiella per quello che può sembrar molto ben riuscita!

complimenti a Chloe Moretz, l'attrice, la donna che ti prende e ti porta via.. sguardo, bellezza, bravura! somma attrice!
il resto fà da comparsa a qualcosa di ben riuscito e ben recitato!

complimenti al regista, nella difficile impresa di far un remake di un altro grande regista del genere... non sò dove voleva ambire, ma ci è arrivato e rende molto bene!

piacevole davvero.. un horror di piacevole veduta con una somma attrice!

floyd80  @  24/04/2014 19:21:14
   6 / 10
Un remake che raffrontato con l'originale lascia l'amaro in bocca.
Questo film nonostante fili liscio liscio senza sbavature, rimane solo un esercizio di stile, ma freddo, piatto e senz'anima.
Inoltre la Moretz, almeno in questa pellicola, non è proprio il massimo dell'espressività e sembra sempre fuori parte.
Insomma un film leggero che può essere visto in un tranquillo pomeriggio piovoso.
Senza aspettative.

Charlie Firpo  @  20/04/2014 08:44:28
   6½ / 10
Di solito i remake sono una brutta copia dell' originale e anche in questo caso non si smentisce la regola, a parte gli effetti speciali nel complesso l'opera risulta palesemente inferiore al capolavoro del 76 di De Palma. La Moretz per quanto si impegni non è lontanamente paragonbile alla Spacek, mentre la Moore offre un' ottima prova anche se non ai livelli di Piper Laurie ma ci manca poco.

Molto discutibile pure la scelta della regista di trasformare Carrie da metà film in poi in una sorta di membro degli X-Men a metà fra Tempesta e Jean Grey , il finale prima dei titoli di coda con la lapide è proprio ridicolo e si poteva ecitare, la classica americanata.

Detto questo bisogna dire che siamo comunque al cospetto di un film scorrevole che ha il pregio di non annoiare ed in parte recitato bene, per in parte intendo le due protagoniste mentre per il resto del cast la mediocrità quasi in tutti i casi regna sovrana.

In conclusione è un Horror superiore a quasi tutti i prodotti spazzatura contemporanei, ma onestamente il paragone con l'originale non esiste.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

IceKiller  @  06/04/2014 18:35:46
   4½ / 10
Questo film, remake in chiave più moderna del predecessore, ha il lato positivo di aver ampliato alcune situazioni, ma anche altre purtroppo inutili, come di aver stravolto alcune cose nella storia che proprio non legano a dovere. Chloe Moretz a tratti molto brava, e a tratti no. In parore povere il film si sussegue di alti e bassi, non dispiacendo più di tanto e modernizzando alcune vicissitudini della storia, ma storpiando e svalutando molte altre sia in meglio che in peggio a "piacere o meno" dello spettatore (a mio personale parere cerco di spiegarmi con un esempio, tra le tante cose: la madre più che risultare una "religiosa estremista", qui a me è sembrata proprio una pazza. I poteri di Carrie erano qualcosa che lei non poteva nel bene o nel male gestire, al contrario qui sono una cosa un pò diversa, ecc ecc).
Veramente un peccato per la scena "forte" che ha un inizio sciatto e un susseguirsi non degno di tono, anzi proprio sottotono e per nulla eguagliabile al carrie originale, un pregio invece è la vendetta sulla cattiva di turno veramente migliore anche se a mio parere ancora troppo troppo troppo rapida (notare che il comportamento della cattiva di turno mi ricorda alquanto quello di altrettanti utenti del forum che hanno qualcosa di pesante da dire del "giudizio personale" di altri. XD)
Peccato per il finale che integra la squallida storiella con la "biondina" ravveduta.

Gruppo COLLABORATORI Mr Black  @  27/03/2014 21:09:55
   5 / 10
Inutile e basta! Certo lo si può guardare, ma il paragone con il suo originale lo rende davvero pacchiano.

werther  @  24/03/2014 18:26:22
   6 / 10
Non ho visto l'originale, non so fare un paragone con il passato, comunque questo l'ho trovato un horror medio. Non è inquietante quanto poteva essere. Si poteva sicuramente fare molto di più. L'attrice principale è azzeccata cosi come la Moore. Niente di eclatante.

kako  @  21/03/2014 20:15:59
   6 / 10
non ho visto l'originale e mi prometto di colmare la lacuna, ma questo mi permette forse di avere un giudizio più obiettivo su questo film. A me non è dispiaciuto, l'ho trovato un discreto horror/drammatico, qualche scivolone teen superfluo, ma nel complesso mi ha coinvolto discretamente e l'ho guardato con piacere. Brave Chloe Moretz e Julianne Moore.

Gruppo STAFF, Moderatore Invia una mail all'autore del commento stefano76  @  15/03/2014 22:38:01
   4 / 10
Ma che è sta roba? Remake inutile e orribile che sembra confezionato solo per dar modo alla regista di citare a sproposito il capolavoro di De Palma. Si tenta di aggiornare la storia di King ai giorni nostri inserendo robe scontate tipo cellulari e youtube (lol) ma nonostante ciò le citazioni continue al film di De Palma lo rendono davvero ridicolo.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Giovans91  @  12/03/2014 23:28:40
   5½ / 10
Un horror quasi inutile, che non trasmette nessuna tensione e paura allo spettatore. Le situazioni che si vengono a creare nel corso del film, come le numerose scene di bullismo, sono troppo esagerate e stereotipate, quasi imbarazzanti. Il finale poi fa cadere il film ancora di più nel ridicolo…
L'unica nota positiva che salva in parte questa pellicola è l'interpretazione da brividi di Julianne Moore. Brava anche Chloe Moretz nelle vesti di Carrie. Belli gli effetti speciali.
Mi dispiace dare un voto sotto la sufficienza a questa pellicola, soprattutto perché a dirigerlo c'è una regista talentuosa come Kimberly Peirce ("Stop loss" e "Boys Don't Cry").

John Nada  @  25/02/2014 21:14:29
   5 / 10
Non riesco a capire il senso di questo remake se non il fatto di voler raggranellare qualche soldo banalizzando un film cult rendendolo appetibile per i ragazzetti. Fare un remake non è necessariamente un delitto: se hai qualcosa da dire, proporre una variante, aggiornare qualche cosina non è detto che alla fine ne esca una schifezza (per dire, a me il remake di Robocop non è dispiaciuto).

Il problema sostanziale di questo Carrie non è tanto che non è all'altezza dell'originale (non accade quasi mai) ma che risulti sbagliato sotto vari profili.

La protagonista innanzitutto: la Moretz è brava ma qui appare del tutto inadatta: il film originale suggeriva una timidezza e paura degli altri di Carrie dettata anche dal fatto che non era certo dotata di una bellezza folgorante (poi si scopre che c'è anche dell'altro naturalmente). La Moretz non suggerisce nulla, anzi riesce a rimanere graziosa per tutto il film, l'unico modo di rendere la sua insicurezza e trascuratezza nel curare il suo aspetto fisico è camminare ingobbita per tutto il film.

Il messaggio appare stravolto: nell'originale avevamo una metafora dell'adolescenza e una storia che manteneva sempre la tensione e l'ambiguità per tutta la durata, che esplodeva solo nel finale rivelando qualcosa di inatteso, potente e che ci faceva vedere il film sotto una luce completamente diversa.
Qui abbiamo una ragazza che scopre di avere dei poteri che viene maltrattata per tutto il film (la chiamano mostro, una ragazza graziosa e un po' timida, mostro) e poi naturalmente...
Certo, è il bullismo, ma tutto appare forzato, non naturale, si scopre tutto subito, si segue l'evoluzione senza pathos e il tutto appare poco credibile e abbastanza noioso.

Il film a tratti sembra citare l'Esorcista, Bella in Rosa, Cenerentola e più che essere lievi omaggi sembra che portino il film non si capisce bene dove, insicuro sulla strada da prendere, quasi non si sapesse come andare avanti (il mistero e la tensione d'altronde se li era già giocati spiattellando tutto nei primi minuti).

La parte finale (quella più famosa nell'originale) non è resa malissimo, sebbene qualche scena appaia un po' troppo da film per ragazzini", se non altro qui la Moretz appare più a suo agio.

Finale con aggiunte abbastanza inutili e superflue.

Un film insomma che fondamentalmente non serve a nulla, non è tanto il fatto che sia brutto, ma che non dice nulla di nuovo rispetto all'orginale e quello che dice di nuovo lo dice male.
Magari potrebbe piacere ai teenager di oggi che non hanno visto l'originale e si accontentano di un film con 2/3 scene azzecccate.

bagninobranda  @  19/02/2014 09:16:18
   7½ / 10
Visivamente è il migliore adattamento tra tutti quelli realizzati. Chloe Moretz è davvero bravissima.

2 risposte al commento
Ultima risposta 20/02/2014 16.30.21
Visualizza / Rispondi al commento
benzo24  @  18/02/2014 12:03:46
   3 / 10
Non c'era veramente bisogno di fare questo remake.

topsecret  @  16/02/2014 23:26:16
   6½ / 10
La soluzione al bullismo? La telecinesi.
Battute a parte, questo film della Peirce mi è sembrato un valido omaggio alla pellicola di De Palma (e a King ovviamente), capace di dare nuova linfa rivisitando in chiave moderna quella che è una storia di soprusi, maltrattamenti e vendetta.
Le interpreti principali mi sono sembrate abbastanza abili: la Moore è convincente ed inquietante quanto basta, la Moretz è sì brava ma forse un po' troppo carina per la parte della sfigata di turno. Il resto del cast fa il suo senza però eccellere.
Remake di cui forse non se ne sentiva il bisogno, ma comunque discretamente congeniato che, secondo me, non annoia e mantiene un ritmo soddisfacente per assicurare una visione godibile.

ketch  @  16/02/2014 13:23:06
   7 / 10
visto in streaming...a me non è dispiaciuto per niente anzi! ci sono film ben peggiori al cinema e in giro

Alex2782  @  12/02/2014 20:29:33
   3 / 10
Un filmetto inutile con un po di splatter buttato qua e la , male

CyberDave  @  11/02/2014 16:18:13
   5 / 10
Ciò che colpisce di più di questo remake è l'inutilità, infatti non riesce ad aggiungere nulla di bello all'originale.
Nonostante l'uso di qualche effetto speciale manca la tensione e l'angoscia che si respiravano nel film del 1976.
La prima parte con la solita ragazzina un pò sfigata presa in giro a scuola un pò da tutti e poi la vendetta durante il ballo di fine anno.
La trama è semplice ma viene sviluppato male.
Non merita di essere visto dto che l'originale si è conservato giovane e quindi fermatevi a quello.

Invia una mail all'autore del commento FlatOut  @  10/02/2014 21:09:15
   6 / 10
A differenza di molti, a mio avviso il film non è per niente piatto o scialbo, anzi l'ho trovato un buon remake (nei limiti del possibile, certo) e posso dire che era quello che mi aspettavo (a parte la scena finale che mi aspettavo più splatter) e non mi ha deluso.
Perchè anche nel libro, il film non è basato sull'uso effettivo dei poteri che lei scopre avere, ma si concentra, come il libro e il film originale, quasi tutto sul tema dell'adolescenza, la crescita e la conoscenza del proprio corpo e di se stessi.
La Moretz (che come attrice mi piace molto) è brava ma non la trovo assolutamente adatta a quel ruolo, esattamente come è successo con il meno recente The Amazing Spider-Man, che per quanto cerchi di stringersi nelle palle e fare uno sguardo innocente non riesce a raggiungere i livelli della cara Sissi del primo film. Non do assolutamente la colpa a lei, ma quanto alla produzione/produzioni del film/holliwood in generale, in cui sembra obbligatorio essere bellissime/i e sensuali per entrare nelle mega produzioni americane; eh, per fare soldi farebbero di tutto...
Comunque ci si deve accontentare, l'era dei remake purtroppo sembra solo agli inizi...

Invia una mail all'autore del commento NotoriousNiki  @  10/02/2014 19:52:03
   4 / 10
Operazione che partiva con un'appuntita spada di Damocle sulla testa, e come prevedibile finisce ghigliottinata. Toccare certe opere già perfette di sue, si finisce col disegnare i baffi alla Gioconda, come Zombie (che a suo tempo si prestò a rifare Halloween) anche la Peirce da quest'opera ci avrà guadagnato il finanziamento per una mezza dozzina di opere, però a che prezzo appunto.. Zombie ne usci a mio parere promosso, rifece un remake e la scelta positiva fu evitare un shot-for-shot, diversamente lineare e prospettico, con un Michael più umano, le turbe infantili, a suo modo rese credibile un operazione palesemente commerciale dei produttori. La Pierce inizia con la scena della nascita di Carrie, non presente in De Palma, poi quella della pallavolo in vasca, il tentativo è fin dall'inizio quello di non allinearsi (e la scelta mi trova d'accordo), addirittura ha l'intrigante idea di enfatizzare il bullismo e aggiornarlo ai giorni nostri con gli scatti ripresi dallo smart phone, fatti girare in internet, destabilizzando ancora di più il morale della vittima, poi entrano in scena i poteri telecinetici, ed è il pretesto per dar sfoggio ad una deprimente estetica in CGI, che lo uccide definitivamente, poichè va ad invadere il fulcro del film, detto papale papale la scena del ballo, su cui doveva essere costruito un climax certosino che invece non aleggia per niente. Meglio distanziarsi da una delle migliori sequenze della storia del cinema, e siamo d'accordo ma ricorrere alla computer grafica (se li devi fare, falli bene) ha stonato di più dei trucchi rudimentali del '76. Scena tremenda, il titolo dice 'lo sguardo di satana', De Palma appunto trasmette i poteri tramite gli sguardi invasati, primissimi piani, la Carrie della Pierce invece utilizza questa irritante gestualità delle mani, poi fomenta la vena vendicativa in lei attraverso la sdolcinata scena di Tommy colpito dal secchio... De Palma diede sfoggio a tutta la sua creatività, split screen, luci rosse, ronzio disturbante, ultra suggestiva. Un'altra trashata è l'esplosione alla stazione di servizio, classica dei film d'azione, Carrie che dà le spalle all'esplosione incamminandosi verso casa, nella quale la Pierce ha in serbo la crocifissione della madre, che è l'unica cosa che ho gradito. Cast penalizzante, è inutile girarci attorno, la Moretz per sfìgata non ce la fai passare, la Spacek, capelli rossi, lentigginosa, ci stava, accompagnata anche da una recitazione introspettiva. Almeno l' occhiale con 2 lenti da fondo di bottiglia potevano farglieli indossare per abbruttirla, alla Moore bastano 2 primi piani per ricordarci che si fa anche recitazione ma il suo è un personaggio vittima di un autolesionismo involontariamente buffo, sberle, testate contro il muro, scorticamento, anche qui si fa preferire la costruzione del personaggio che De Palma fece sulla Laurie.

3 risposte al commento
Ultima risposta 06/04/2014 22.30.25
Visualizza / Rispondi al commento
maxwin  @  10/02/2014 11:58:31
   1 / 10
Un film orrendo in tutto e per tutto. Non guardatelo

darkscrol  @  09/02/2014 12:08:42
   6½ / 10
non è male questo remake.

TheLegend  @  05/02/2014 21:40:14
   5 / 10
Inutile remake piuttosto piatto e scialbo.
Non mi era molto piaciuto nemmeno l'originale a dire il vero ma almeno aveva l'attenuante dell'anno di uscita.

L_INKre@dibile  @  05/02/2014 16:01:56
   7 / 10
Buon remake con ottimi attori. Non ho trovato punti deboli. L'unico lato negativo, dal mio punto di vista, è che conoscevo la storia per filo e per segno avendo già visto più volte l'originale.

mabumba77  @  04/02/2014 23:33:37
   7 / 10
Fare un remake di Carrie presentava molte incognite e rischi.Certi film non andrebbero rifatti ma lasciati nella memoria del pubblico nei secoli dei secoli.
Se penso al King Kong di Jackson(film eccelso) giungo alla conclusione che solo dei grandi registi possono imbattersi in certe imprese proprio per l'amore che nutrono verso certi classici,ma anche questa non e' un equazione esatta.
La pellicola in questione non ha la stessa atmosfera dell'originale e certe liberta' narrative(youtube)mi hanno fatto storcere il naso all'inizio ma era scontato che i produttori mirassero ad un pubblico giovanile da irretire.
Fare un paragone con il lavoro di De Palma sarebbe offensivo per quest'ultimo ma debbo ammettere che alla fine il film mi e' piaciuto e convinto.
Ho trovato perfettamente calata nel ruolo di Carrie White Chloe Moretz cosi come una disturbata Julianne Moore nel ruolo della mamma.La famosa scena del ballo e' resa in modo spettacolare anche se un po esagerata,come qualcuno faceva notare,ma e' appagante vedere tutti quei meschini figuri fare la fine che si meritano.
Il finale l'ho trovato in linea con il resto del film e cioe' un remake che in qualche modo cerca e,a parer mio riesce,a trovare vita propria senza infangare il ricordo ingombrante del precedente adattamento.

Jim17  @  03/02/2014 12:14:33
   5½ / 10
Sinceramente mi aspettavo molto di più da questo remake della versione di De Palma , nonostante siamo nel 2014 ho notato ben pochi effetti speciali e per lo più usati malamente , ma ciò che mi ha deluso maggiormente è la poca accurattezza con la quale vengono a delinearsi i personaggi , nonostante la presenza di una grande attrice come Julian Moore. Un film con una grande idea che è stata realizzata cinematograficamente , in questo caso, in malo modo, quasi il regista non vedesse l'ora di terminare il lavoro con la non curanza di caratterizzare al meglio la vicenda rendendola quasi banale .

1 risposta al commento
Ultima risposta 03/02/2014 12.20.12
Visualizza / Rispondi al commento
Bluesky  @  01/02/2014 14:07:35
   6½ / 10
E' un remake a quanto so, comunque mi è sembrato carino, passabile

1 risposta al commento
Ultima risposta 01/02/2014 17.32.29
Visualizza / Rispondi al commento
sossio92  @  30/01/2014 21:59:54
   6 / 10
Remake che perde molto a confronto di quello di De Palma , quello del 74' lo rivedrei senza mai stancarmi , questo mi basta a vita una sola visione , MA , ho apprezzato alcune cose , tra cui delle interpretazioni , musiche , alcune scene dove Carrie sfoggiava i poteri e il fatto che in alcune cose sia più fedele al romanzo di King , a confronto di molte ciofeche (remake e non) , il film risulta guardabile ...

Lory_noir  @  29/01/2014 23:48:14
   6½ / 10
Un remake in salsa teen. Ce ne era il bisogno? Bravissima Julienne Moore a parte, no. Ma questa storia, a parer mio, a così tanta forza che non guasta neanche un remake banalotto come questo.

Jolly Roger  @  29/01/2014 19:52:54
   6½ / 10
Lo Sguardo di Satana - Carrie, come tutti sanno, è il remake di un famoso drama-horror del passato. Per questo, finisce per essere vittima di una sassaiola ingiustificata di voti bassi. Ciò è dovuto più che altro al legame affettivo che la gente prova verso l'originale di De Palma piuttosto che a oggettivi demeriti di questo remake.

Il fanatismo religioso e il bullismo sono problemi gravi e ancora attuali, ma ormai ben conosciuti e campeggiano nelle pagine di cronaca. Tutto sommato la società, anche grazie alla tecnologia, si è un po' liberata da quella pesantezza e da quella omertà che relegava gli aspetti umanamente più torbidi dentro i confini delle mura di casa delle famiglie, essendosi nel contempo elevata la soglia di attenzione verso certi comportamenti devianti e omofobi (a dir la verità questo progresso in italia sta iniziando solo ora).
Perciò, personalmente trovo che la storia di Carrie ambientata oggi sia un po' anacronistica, ma pure se l'avessero ambientata nuovamente negli anni 70 sarebbe stata comunque decontestualizzata.
I gusti del pubblico sono mutati: Carrie, al giorno d'oggi, non è e non potrebbe essere né un filmaccio né un capolavoro.
E' un semplice teen horror.
Uguale ad altri 800 teen horror, basati sulla banalissima sequenza di:
protagonista sf.ig.ato + scherzo letale + vendetta
A me personalmente è piaciuto. Ho trovato ottima Julianne Moore con i nervi a fior di pelle e gli occhi illuminati da una torva luce febbrile.
La protagonista invece si sforzava di essere sottomessa nelle espressioni e nelle posizioni, risultando un po' goffa nella parte. La verità e che è troppo appariscente e troppo spigliata per interpretare Carrie...quella lì deve aver visto robe che noi comuni neanche immaginiamo, altro che sf.igata.
Il film è sufficientemente cattivo, ma per spiegare i poteri di Carrie punta esclusivamente sulla telecinesi, trascurando qualsiasi riferimento a poteri ben più oscuri...insomma la nuova Carrie è un angioletto, è brava, dolce, molto bella e per giunta con un dono speciale; questa Carrie è la Fidanzata Ideale! Però se la mettiamo così allora il titolo "Lo sguardo di Satana" perde qualsiasi senso.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Concludo ricordando che girare un remake non è un atto di lesa maestà o un sacrilegio verso l'originale, ma è una buona occasione per ridar nuova vita a un classico del passato.
Il problema qui non è stabilire quanto questo remake sia più o meno bello a confronto con l'originale. La verità è che il personaggio di Carrie e la sua storia non incontrano più l'entusiasmo del pubblico, a differenza di altri protagonisti di classici del passato.

m@ssì  @  29/01/2014 17:48:42
   6½ / 10
Se non fosse per l'orribile ultima scena meriterebbe un volto più altro..non ho visto l'originale che sicuramente sarà migliore ma qui il film scorre bene e le protagoniste sono state perfette nella parte..piacevole

Neurotico  @  29/01/2014 15:07:19
   6½ / 10
Ovvio che l'originale di De Palma è un capolavoro: impressionante e terrorizzante. Questo remake pur aggiungendo poco niente (l'incipit regala più di qualche sussulto e si rivela l'idea più brillante di tutto il film) è scorrevole e tiene una buona dose di splatter e violenza, com'era giusto aspettarsi negli anni dove i remake horror aggiungono dosi di violenza rispetto all'originale. Poco apprezzabile l'ultima scena, perchè stona con lo stile del film e risulta gratuita.

john doe83  @  29/01/2014 12:38:02
   5 / 10
C'è poco da salvare il questo remake, inferiore sicuramente all originale. I protagonisti non sono abbastanza caratterizzati e quindi lo spettatore non riesce ad affezionarsi o ad odiare abbastanza i personaggi. Gli effetti speciali non sono il massimo e a volte usati in modo esagerato (vedi strada che crolla). Purtroppo una delusione questo Carrie.

GodzillaZ  @  28/01/2014 00:03:18
   7 / 10
A mio avviso dico che sia un remake fedelissimo all'originale, adattato allo standard vigente. Il che porta a pro e contro.
A suo favore trovo che sia tecnicamente ben fatto, negli standard attuali con qualche sporadico guizzo. La nuova mamma White rende perfettamente, ed in generale gli attori fanno il loro lavoro. Effetti speciali tutto sommato buoni (la CGI scricchiola solo in qualche punto). Il ritmo è buono e ricalca l'originale.
Per contro trovo che Carrie sia eccessivamente sfigata ed imbranta, tanto da risultare un pò pesante. La Spacek è difficilmente battibile e la sua Carrie creava senz'altro più empatia. I poteri ESP di Carrie sono, come purtroppo mi aspettavo, davvero esagerati... siamo alla stregua degli X-men!
Insomma è una versione molto più easy e commerciale del bellissimo film di De Palma. Manca molta della drammaticità del film del 76. Visivamente, i "trucchi" registici che De Palma aveva a disposizione e usava magistralmente a quei tempi oggi sono bazzeccole e tutto sa di "troppo normale".
Credo che ad un pubblico giovane e magari ignaro del film da cui è tratto possa piacere.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Satyr  @  26/01/2014 17:38:12
   4 / 10
Remake che perde il confronto con l'originale sotto tutti i punti di vista. Personaggi ripuliti e "ammorbiditi" più un finale che affonda in 20 minuti di effettacci in digitale. Chloe Moretz è troppo bella per interpretare Carrie: indiscutibili le qualità, peccato che scelga copioni a cazzò di cane.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  24/01/2014 08:13:56
   4½ / 10
Ovviamente di un remake di questo tipo non si avvertiva alcun bisogno.
Non sono nemmeno paragonabili all'originale le interpretazioni di Carrie e della madre. Sissy Spacek offriva una prova più angosciante e meno adolescenziale di quella di Chloe Moretz. Anche J. Moore in questo caso non è del tutto convincente.
La sceneggiatura omaggia o plagia per gran parte del film lo splendido originale, edulcorando un po' troppo però ciò che lo rendeva un horror morboso e ansiogeno.

antoeboli  @  23/01/2014 18:30:13
   5½ / 10
Non sono mai stato un fan sfegatato del personaggio di Carrie , ma mi sono rivisto il film di De Palma ,sapendo che sarei andato a vedere anche questo ennesimo remake moderno di un film cult .
Siamo di fronte a un prodotto che piacerà per lo più alle nuove leve . Coloro che quando consigli un film anni 80-70 ti diranno che fa schifo perchè la pellicola è sgranata.
E' palese come l'ottimo lavoro di Chloe Moretz e Julianne Moore non basta a cambiare le sorti di un prodotto praticamente uguale .
Uguale , è la parola giusta. Perchè non solo sono state rigirate tantissime scene nello stesso modo , ma anche i dialoghi sul copione sono uguali .
Solo in alcuni punti focali ci sono state notevoli modifiche , purtroppo in peggio , come la scena clou dove Carrie mi si incavola di brutto .
Sembra che anche gli effetti cin CGI sono troppo abusati in talune inquadrature . E' Carrie mica un film sugli xman !
La regia è buona nonostante sia anni luce di distacco da quella di De Palma , ma è anche vero che ho visto numerosi remake con sceneggiature ridimensionate o riadattate per l'occasione . Carrie del 2013 , è inevitabilmente una fregatura per chi si aspettava qualcosa di originale !

2 risposte al commento
Ultima risposta 24/01/2014 02.37.11
Visualizza / Rispondi al commento
lucki71  @  23/01/2014 12:33:51
   4 / 10
Niente...come quasi tutti i remake dei film horror (e non solo) purtroppo gli americani "toppano" alla grande, niente paura..niente suspence..niente tensione...fino alla scena finale sembrava una pellicola per ragazzini...deluso alla grande dalla protagonista..mediocre...pessimi gli attori di contorno..si salva solo la grande Julianne Moore...qui purtroppo sprecata!!!

Gruppo COLLABORATORI paul  @  22/01/2014 13:14:43
   4 / 10
Più che un remake, sembra la versione edulcorata e politically correct dell'originale. Ma questo nuovo Carrie manca totalmente della tensione sporca e morbosa (vedere il confronto tra l'agiografica Laurie e la pur brava ma riveduta Moore nel ruolo della madre della protagonista) che pervadeva ogni fotogramma dell'originale. Fari diventare buoni o più umani certi personaggi, ed infarcire il finale di inutili effetti speciali non serve certo a rendere originale la storia. Ormai viviamo nell'epoca dell'estrema attenzione in tutto, e di conseguenza anche l'horror deve adeguarsi.

steven23  @  21/01/2014 15:24:50
   6½ / 10
Caspita, che votacci!! Qui mi trovo perfettamente d'accordo con il commento precedente, li reputo un pò ingenerosi anche se mentirei dicendo che non me li aspettavo. Io stesso mi sono apprestato a vedere questo attesissimo remake con davvero pochissime speranze di riuscire a dargli un voto che non fosse più che insufficiente. Anzi, per dirla tutta non ero nemmeno sicuro di volerlo vedere.
E invece ecco la sorpresa!
Ora, partendo dal presupposto che un remake che si avvicinasse anche solo minimamente all'originale era un'ipotesi da scartare già in partenza, la sorpresa riguarda il fatto che il film non mi è affatto dispiaciuto. Tra tutti i limiti che mostra, certe scene non proprio utili ai fini della storia e un cast tutt'altro che degno di nota è riuscito comunque a mantenere viva la mia attenzione fino alla fine.
Ma meglio andare per ordine!!
Anzitutto la storia! La Pierce segue piuttosto fedelmente l'originale, anche se la scena iniziale potrebbe far pensare esattamente il contrario. Per quanto riguarda, invece, le poche differenze o aggiunte non mi sento di condannare le scelte (non tutte) della regista; in fondo ci sono 40 anni di distanza tra un film e l'altro e pensare che la tecnologia non facesse capolino in questo remake era un tantino azzardato. A questo punto perché non copiare fotogramma per fotogramma il film di De Palma? Ah, già... nel caso l'avesse fatto già m'immagino le critiche: "non ha portato nulla di innovativo"... "Si è limitata a scopiazzare". Beh, la realtà è che per la maggioranza non andrebbe bene né l'una né l'altra cosa. Si sapeva già in partenza che il remake avrebbe avuto poco senso, e lo ammetto anch'io, ma una volta fatto una ragione della sua realizzazione beh, evito di ribadirlo ogni due per tre. Il vero punto debole, semmai, è l'incapacità mostrata dalla regista di creare attorno al personaggio di Carrie e dell'intera società che la circonda quell'atmosfera che invece De Palma aveva catturato alla perfezione, vuoi anche per due realtà estremamente diverse. Qui, infatti, il film risulta molto più leggero e adolescenziale... insomma, decisamente meno impegnato.
Ma passiamo al cast.... avevo anticipato come non fosse degno di nota, ma ora mi spiego meglio. Le due protagoniste sono andate ben oltre le mie attese, soprattutto una Moretz che vedo recitare per la prima volta: ha proprio l'aria da ragazzina, certo, ed è ben lontana dalla Carrie descritta da King (lo era pure la Spacek, ma poi la cosa è passata in secondo piano grazie a un'interpretazione assolutamente clamorosa) ma perlomeno mostra di saper recitare discretamente bene. E tra le colleghe della sua età non è un qualcosa di così scontato. Per quanto mi riguarda non l'ho neanche trovata così forzata come sostengono molti. Decisamente più forzata è risultata Julianne Moore, ma qui la colpa la attribuirei anche all'identità del suo personaggio, ben lontano da quello che impersonava la Laurie che, comunque, risultava anch'esso piuttosto lontano da quello del romanzo.
Altro passo indietro è il resto del cast, completamenta anonimo. Sue, Chris, la stessa insegnante di educazione fisica mi sono piaciute poco... ci metto anche Tommy Ross, perché no! Nell'originale i personaggi di contorno avevano un certo spessore, qui li ho trovati piatti come un foglio di carta velina. Questo, secondo me, è il vero punto debole, non la stessa Moretz sulla quale si sono accaniti in molti. Se poi pensiamo che King avrebbe voluto la Lohan al suo posto, beh... fortuna che non l'hanno ascoltato.
Discreta invece tutta la parte in cui Carrie scatena la sua furia. Meno cattiva e intensa rispetto all'originale, ma comunque dignitosa. Il finale, seppur diverso dal film precedente, mantiene sempre le distanze anche dal romanzo seppur inserisca elementi più vicini ad esso rispetto a quanto non abbia fatto De Palma.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Peccato solo per l'insulsa scena conclusiva


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
il solito vizio di inserire scene completamente inutili e gratuite.

In conclusione direi un remake perlomeno dignitoso e tutt'altro che disprezzabile. Più che sufficiente!!

Macs  @  21/01/2014 09:11:30
   6½ / 10
Molti dei commenti qui sotto mi paiono ingenerosi. Mi sembra un adattamento piu' che decente del libro di King. Non e' un capolavoro si capisce, ma davvero qualcuno si aspettava un capolavoro? Fare confronti col film originale non e' mai un'operazione corretta. Sono passati quasi 40 anni da quel film, come si puo' anche lontanamente immaginare di fare un paragone? Ora siamo nell'era degli smartphone e di Youtube, volevate una riproduzioine scena per scena di un film del 1976? L'attrice protagonista e' molto carina e poco inquietante, ma mi sembra svolga un degno lavoro. D'accordo col commento qui sotto, essere belle non significa essere sempre le reginette della scuola. Peccato solo per il finale, con un paio di trovate che mi hanno fatto togliere mezzo punto (Spoiler).

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

horror83  @  20/01/2014 17:43:25
   9 / 10
Ogni volta che esce un remake, ed è fatto bene, per me è una boccata di aria fresca. Va bè io sono un po' di parte con i remake perché mi piacciono molto di più degli originali. Di Carrie mi è piaciuto pure l'originale (a cui ho dato sette) e dove c'è una bravissima protagonista, Sissy Spacek, ma questo remake mi è piaciuto molto di più. Migliori effetti speciali (più scene dove Carrie usa i suoi poteri),

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Eccellente.
ps: ovviamente grazie anche a King di aver scritto un bel libro.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

6 risposte al commento
Ultima risposta 23/01/2014 19.12.43
Visualizza / Rispondi al commento
bood  @  20/01/2014 12:53:20
   5 / 10
avevo buone aspettative per questo film , mi sembra una confezione per adolescenti senza nessuna lode ( vicino all'infamia pero'!), lontana dal poter essere paragonata al suo predecessore , film di stampo e target molto diverso
peccato perchè un remake di carrie fatto bene poteva essere qualcosa di molto interessante

narko80  @  20/01/2014 12:49:19
   3 / 10
Questo e' il film giusto per quei bimbetti che vanno al cinema in gruppo a fare casino, ridere, e fare due urletti di paura.
L'originale è un film MARCIO, ambientazioni CUPE, quello si che ti fa ****** nelle mutandine. Remake pessimo e inutile.

danko  @  20/01/2014 11:15:39
   3 / 10
e questo lo chiamano horror?!? io la chiamerei commediola americana per liceali. Evitate di buttare all'aria i vostri soldi.

JOKER1926  @  20/01/2014 01:38:21
   5½ / 10
Il primo genere applicato ed omologato sul grande schermo fa capo al genere Horror. Creare ragnatele narrative su questo genere è da sempre una mezza impresa, i veri film Horror si contano sulle dita, bastano un paio di mani.

L'esempio, ulteriore ma non ultimo, è "Lo sguardo di Satana- Carrie". Questo è un remake di un accettabile film di De Palma di alcuni decenni fa. La produzione, la prima, quella di Brian de Palma, era impostata sui parametri classici dell'orrore; ovvero ritmi lenti e cristallizzazione del contesto psicologico più che quello visivo (eccetto le sequenze finali). Quindi ci appare fin troppo chiaro che la mossa, ovviamente commerciale, di Kimberly Peirce è solo un lucro; un film del genere non può essere riproposto più oggi.
E come riproporre un play maker di centrocampo nelle tattiche calcistiche odierne ove la cosa più importante e la corsa e la sveltezza, non il pensiero, ne tanto meno la classe.
"Lo sguardo di Satana" quindi ben presto si rivela come prodotto svogliato e senza genio. Per chi avesse già visto l'originale la visione del secondo diviene una rottura. Le dinamiche non cambiano nell'ottica narrativa ma si adeguano all'ambito moderno. Il tutto per giungere ad un finale quasi da "action" e cercando, per quanto sia possibile, di strabiliare uno spettatore ormai stanchissimo di tutte queste corbellerie di seconda fascia. Poco da salvare, le atmosfere diventano qui insensibili e il film acquisisce esclusivamente un alone di freddezza, personaggi emotivamente circoscritti al servizio di una storia quasi fiabesca.

Le critiche mosse in queste righe fanno riferimento anche all'originale, senza dubbio.

corey  @  19/01/2014 20:07:47
   3 / 10
Film adolescenziale e senza tensione alcuna, persino la colonna sonora è completamente fuori luogo.. Attori e attrici presi a caso e senza alcuna espressione... Come mi ha suggerito la mia ragazza si può considerare il rifacimento malriuscito come lo era stato Nightmare on Elm street

ferzbox  @  19/01/2014 16:34:14
   4½ / 10
Prima di iniziare a scrivere il mio commento mi sono divertito a leggere quello di "Cagliostro" subito sotto al mio.
Bhè,lui ha espresso un giudizio che non fa una piega...concordo al 100%...però,se mi permettete,vorrei mettere il carico da 11...(adoro mettere i carichi da 11).

Vado per punti,se no finisce che mi perdo in 3000 cose e non riesco a dire tutto quello che ho in mente.

1)Stephen King.

Signori,è stata una mia impressione o il nome del maestro non è stato minimamente citato?
Non ne sono del tutto sicuro(forse mi è sfuggito nei titoli di testa)ma mi è sembrato proprio di non aver mai letto:"Ispirato ad un romanzo di Stephen King"...
...se quello che ho notato è vero,basterebbe per chiudere la porta in faccia a Kimberly Peirce e compagnia bella.
Si realizza un film dedicato al primo romanzo firmato ufficialmente dal Re del brivido...e la produzione non lo nomina neanche?!...no dico,ma sono impazziti?! ci vuole una bella faccia di bronzo per fare una cosa del genere(o magari è proprio King a essersi tirato fuori?)...

2)Ancora Stephen King.

Chiunque conosca un minimo il famoso romanziere,saprà di certo l'ossessivo disgusto di King per i cellulari,i social network e tutto ciò che offre la multimedialità a discapito dei rapporti sociali.
Ebbene,la Pierce propone un remake di Carrie attualizzandolo all'era moderna? inserendo tutti quegli elementi che King non si sarebbe mai sognato di mettere? o perlomeno non in quel modo?!
Ma se si pensasse ad un remake sul "Nome della rosa",chi si azzarderebbe mai ad ambientarlo oggi?
Mettendoci magari un frate che si relazionava con qualcuno utilizzando il cellulare?!
Carrie è una storia degli anni 70;si svolge negli anni 70....e gli anni 70 avevano una loro identità storica,politica e sociale;il mondo intorno alla gente era decisamente diverso da quello attuale e alcune caratteristiche di quel periodo erano un'ingrediente fondamentale per le vicende della storia di King.
A questi gli scorreggia il cervello secondo me....(Poi Cagliostro lo spiega anche meglio).

3)Chloe Moretz.

Cito una frase della mia ragazza una volta che terminammo la visione.

".....come è possibile che abbiano scelto lei?non me lo spiego proprio...è la classica "teen-star" emergente di Hollywood....troppo "diva" per poter dargli un ruolo così "fuori dalle righe" e represso...si vedeva palesemente che cercava di sforzarsi nel risultare credibile....ma con tutte le attrici meno conosciute,ma forse più adatte,sono andati a scegliere proprio lei?"

Ebbene,la mia dolce compagna non si era resa conto che aveva centrato uno dei problemi principali della pellicola.
Come ha già detto Cagliostro,questo film è una rielaborazione del più maturo film di Brian De Palma.
Tutta la profondita,l'angoscia,la critica sociale,l'analisi del fanatismo religioso e la tremenda immagine dei disagi adolescenziali di quell'epoca,vengono sostituiti da un'atmosfera più frivola e vicina agli "stereotipi" dei Serial TV per ragazzi tanto di moda oggi.
Insomma,per farla breve hanno semplicemente utilizzato una popolare storia del passato,resa ottima sul grande schermo per merito di uno stimato regista,per poter attirare più gente possibile al cinema e incassare una buona quantità di denaro....ergo:Commerciale...
...fantastico direi....complimenti davvero....adesso si che abbiamo reso bene "Carrie" al cinema....dai ragazzi,facciamogli un applauso di 90 minuti...

4)Il confronto con il romanzo.

C'è da dire ben poco in realtà...la traccia è più o meno quella,ma la Peirce si è divertita ad inventarsi cose del tutto inesistenti.
De Palma non aveva svolto un lavoro perfetto,ma le atmosfere le aveva colte molto bene....la Pierce se ne fregata,mescolando una marea di elementi del romanzo ad altre cose inventate,attualizzate e rielaborate.
Il risultato è solo un pastrocchio che devia completamente il reale senso del libro,sia per il significato,sia per lo svolgersi degli eventi...
...non centra un cazzò in pratica....

5)La madre di Carrie.

Julian Moore poteva starci anche bene,ma l'identità che hanno dato al suo personaggio è patetica.
Il fanatismo religioso della madre di Carrie non era solo un'ossessione,ma l'immagine speculare di una società sporca e falsa...
Il fanatismo religioso è una realtà agghiacciante,che King non aveva affrontato in modo così superficiale,ne tantomeno De Palma.
La Pierce se ne sbattuta nuovamente,presentando un rapporto "madre-figlia" che sembrava una lotta tra un Super-eroe e il suo acerrimo nemico....

La parte finale non trasmetteva un quarto della tensione reale,la morets sembrava semplicemente un X-man impazzito;la maturità della storia originale,nonchè la disperazione e distorta sofferenza di Carrie,era stata soffocata per dare maggiore attenzione solamente all'aspetto "vendetta"(ripeto....cercavano di renderlo più vicino ai film per Teen-ager....ricordate i 90 minuti di applausi che abbiamo fatto prima?!).

Un'ultima chicca:


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

11 risposte al commento
Ultima risposta 22/01/2014 18.08.20
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

a quiet place iia riveder le stelleafter midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaantebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandalobunuel - nel labirinto delle tartarughecambio tutto!candymancaterinacats (2019)cattive acquecercando valentina - il mondo di guido crepaxcharlie's angels (2019)criminali come noida 5 bloods - come fratellidoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofamosafantasy islandgamberetti per tuttighostbusters: legacygli anni piu' belligretel e hanselgreyhound: il nemico invisibileil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil principe dimenticatoil re di staten islandil richiamo della foresta (2020)impressionisti segretiin the trap - nella trappolala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la sfida delle moglila vita nascosta - hidden lifel'agnellol'anno che verràl'apprendistatol'hotel degli amori smarritilontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marianne e leonard. parole d'amoremarie curie
 HOT R
memorie di un assassinomorbiusnel nome della terranon si scherza col fuocoonward - oltre la magiaoutbackpicciridda - con i piedi nella sabbiaqua la zampa 2 - un amico e' per semprequeen & slimrun sweetheart runsaint maudshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccaspiral - l'eredita' di saw
 NEW
star lightstay stillthe boy - la maledizione di brahmsthe gentlementhe grudge (2020)the new mutantsthe old guardthe other lambthey shall not grow oldun figlio di nome erasmusun lungo viaggio nella notteuna intima convinzionevivariumvolevo nascondermivulnerabiliwaves

1007143 commenti su 43880 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net