paterson regia di Jim Jarmusch USA 2016
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

paterson (2016)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film PATERSON

Titolo Originale: PATERSON

RegiaJim Jarmusch

InterpretiAdam Driver, Golshifteh Farahani

Durata: h 1.57
NazionalitàUSA 2016
Generedrammatico
Al cinema nel Dicembre 2016

•  Altri film di Jim Jarmusch

Trama del film Paterson

Paterson vive a Paterson, nel New Jersey, questa città di poeti - da William Carlos Williams a Allan Ginsberg - è oggi in piena decadenza. Trentenne autista di bus, Paterson vive una vita regolata accanto a Laura, donna piena di progetti ed entusiasmi, e a Marvin, bulldog inglese. Ogni giorno, Paterson scrive delle poesie su un taccuino segreto da cui non si separa mai...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,85 / 10 (24 voti)6,85Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Paterson, 24 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

StIwY  @  10/05/2019 18:17:14
   3 / 10
"Cosa diavolo ho appena visto?". Questa è stata la mia esclamazione dopo aver terminato la visione di questo......film? Sembra più una impostazione da teatro, ma mi sfugge il senso di tutto questo. Troviamo un autista di autobus, decisamente poco allegro e pimpante, alla stregua del depresso, apparentemente senza hobbies, senza passatempi.......se non quello di scrivere cacate senza senso su un taccuino e che abita con la sua ragazza; la quale non sapendo evidentemente come passare il tempo, imbratta le tende, e crea dolci orribili con i broccoli.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  06/05/2019 00:00:37
   7 / 10
Un autista di pullmann, ma anche una citta' con lo stesso nome, ma anche un poeta provetto...tutto questo e poco altro è il protagonista di questo film piatto nel suo svolgimento ma affascinante nei suoi modi di avvolgere lo spettatore in una realta' sicuramente molto vicina alla nostra. Nel suo ripetersi una giornata dopo l'altra senza troppe sorprese e con obbiettivi forse irraggiungibili.
Curioso...come tutti i film di questo regista.

benzo24  @  29/07/2018 18:59:55
   9 / 10
Bellissimo, uno dei migliori di Jarmush

Thorondir  @  27/04/2018 13:55:33
   7½ / 10
Cinema ridotto all'osso, sguardo autoriale, atmosfera sospesa e "indie". In Paterson c'è tutto il cinema di Jarmusch che rifugge dalle convenzioni e dalle banalità, raccontando la poesia attraverso la vita quotidiana, ordinaria e quasi "alienata" di un semplice autista. Sempre la stessa routine, le stesse abitudini, ma il tornare a casa e trovarla ogni volta diversa per l'inventiva artistica di sua moglie, che sembra esplodere di vita di fronte alla passività di Paterson. Un film minimale, semplice, poetico, che va dritto al cuore del cinema, sebbene paghi qualche pecca di immobilismo sceneggiativo. Qualcosa di molto lontano dal cinema iperbolico contemporaneo.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  01/04/2018 03:15:40
   7 / 10
Secondo me un buon film anche se lievemente sopravvalutato e Jarmush ha fatto di meglio. La dimensione poetica non mi e' arrivata come avrei voluto in questo strano bilico tra "Quattro passi di un sognatore" di Bresson e i Coen di "A proposito di Davis". E' un problema Mio, che pure ho amato con tutto il cuore il cinema di Jarmush.
Comunque le location e il cane, il minimalismo profondo del suo cinema, sono eccellenti. Da rivedere tra qualche anno

Lopan88  @  03/02/2018 10:34:48
   10 / 10
Ottimo film. Me lo sono rivisto diverse volte in settimana.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR 1819  @  29/07/2017 21:29:12
   5 / 10
Un mattone, buona l'intenzione ma si affossa da solo. Anche troppo intimista.

wicker  @  09/07/2017 08:54:17
   7 / 10
Elogia della normalità e della routine secondo Jarmusch..
Ben fatto e ottimamente recitato da Driver ,non vive di sussulti emotivi ma fa dell'apprezzare le piccole cose quotidiane la sua forza . Nella società freetica odierna c'e' bisogno di questo e secondo me la sua donna con le sue mille idee velleitarie e mutevoli ne è la rappresentazione ..
Comunque mi aspettavo di meglio . .. magari un pò più di sentimamento , mentre in certi minuti minuti mi sembra un pò distaccato il rapporto tra i due e la realtà

TheLory  @  07/06/2017 18:38:27
   6½ / 10
La tentazione di staccare dopo una ventina di minuti con un colpo di karate al telecomando è fortissima ragazzi, ma per fortuna ho resistito alla tentazione e me lo sono pappato tutto.
"Per fortuna" è un parolone, non è che ne sia uscita esaltata, è un filmino tutto sommato, ma riesce a trasmettere benino alcune sensazioni che si è provato magari in passato avendo a che fare con certa gente che hai frequentato ma con la quale col senno di poi ti sei reso conto che non avevi proprio niente a che fare. Soprattuto questo personalmente mi ha colpito del film... colpito è un altro grosso parolone... colpitina diciamo mi ha.
Comunque sia, serve un po' di predisposizione poetica (???) a vedere una roba come questa, fate voi.

InvictuSteele  @  31/05/2017 21:47:35
   8 / 10
Jarmush riesce sempre a impressionarmi, a ipnotizzarmi. Ogni volta riesce a creare film magnetici, rilassanti e con un'atmosfera pacata e sublime. In Paterson c'è poesia, molta poesia, non solo perché il protagonista è un aspirante poeta e l'arte è il suo rifugio dalla quotidianità, ma perché ogni singola immagine o ogni movimento dei personaggi è pura poesia, studiato per affascinare. Un film quieto, dove succede poco o nulla a livello di movimento, ma tanto a livello emotivo. I dialoghi scaldano il cuore, così come la brutta periferia americana che, in questo contesto, sembra rassicurante. Paterson è delicato, introspettivo, consolatorio, non adatto a tutti come da tradizione Jarmush, che ha uno stile tutto suo. A me fa impazzire.

76mm  @  23/05/2017 16:44:51
   6½ / 10
Un film rilassante.
E' vero non succede niente, o meglio succedono tante piccole cose, anche se nessuna di queste ha la forza necessaria per sostenere il film…però c'è un equilibrio di fondo che riesce, quasi miracolosamente, a fare in modo che la pellicola nel complesso funzioni, senza nemmeno annoiare più di tanto.
Uno dei rari film che parlano dei piccoli piaceri della vita, come quello che si può provare nell'andare al cinema a vedere un vecchio classico o la soddisfazione di vedere i propri sforzi premiati dal gradimento altrui o anche semplicemente andare a letto alla sera sapendo di aver fatto bene il proprio dovere.
La parte dedicata alla poesia invece mi ha lasciato perplesso, nel senso che tutti i versi declamati nel film, sia quelli di Paterson che quelli presi da autori veri, li ho trovati piuttosto penosi (badate bene non sono un intenditore per cui il mio parere lascia il tempo che trova)…ma anche in questo caso credo sia fatto apposta per dirci che la vera bellezza si trova nelle cose più semplici e che quando i versi scaturiscono spontanei dal cuore per implorare di essere messi su carta, hanno sempre e comunque una dignità molto maggiore del giudizio di chi li reputa mediocri(come appunto io ho fatto)…almeno io l'ho capita così, se invece per qualcuno le poesie di Paterson fossero oggettivamente belle allora forse sono io che devo andare a nascondermi.
Simpatico il cane

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Piacevole, ma temo che nel giro di qualche mese non lascerà tracce nella mia memoria.

marcogiannelli  @  08/05/2017 23:53:33
   7 / 10
Film lento e ripetitivo, facendo da eco alla materia di cui parla, la poesia e la vita.
Non il classico film che mi piace vedere, ma tutto, dalla regia agli attori al significato sono ottimi.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  22/04/2017 09:44:28
   7 / 10
Jarmusch firma un film poetico, introspettivo, sussurrato.
Un film non per tutti.
Molto bravo Driver. Non male anche i comprimari.

stef123  @  28/03/2017 17:40:43
   6 / 10
il centro del film è la poesia, o meglio da dove può scaturire la poesia.
il grande pregio del film è di far conoscere al pubblico il poeta william carlos williams.
il grande difetto del film è l'immobilità che lo rende indigesto.
sarebbero da approfondire tutte le citazioni dotte che il regista dispensa qua e là, il quale sembra aver girato il film più per essere apprezzato de cinefili, università di lettere e filosofia, circoli culturali e pochissimo da un pubblico un po' più vasto.

TheLegend  @  23/03/2017 19:55:32
   7 / 10
Film non per tutti,sicuramente lento e introspettivo.
Io sono riuscito ad apprezzarlo.

7219415  @  22/03/2017 09:52:37
   6½ / 10
Un po' lento..

Invia una mail all'autore del commento Banana Pie  @  14/03/2017 17:55:14
   7½ / 10
Uno dei film migliori dell'anno, secondo i miei gusti. Personalmente, è riuscito a coinvolgermi e a farmi entrare nel mondo del protagonista, e ho apprezzato le poesie.
Deve piacere. Il ritmo non è incalzante, ma sa trascinare se si è disposti a farsi accompagnare. Quindi, lo consiglio a chi può piacere questo stile.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  09/03/2017 22:56:23
   7½ / 10
Paterson è una città di provincia americana. Ha ospitato e dato i natali anche a personaggi noti, ma vive in un grigio presente come il suo protagonista, che ha lo stesso nome. Il tempo scandisce i suoi ritmi sempre uguali, le lancette corrono nella loro obbligata direzione nello stesso percorso di linea che questo conducente d'autobus percorre ogni giorno. Nel suo scandire quasi sempre uguale degli avvenimenti, con poche variazioni, Paterson, città e protagonista, prendono delle tonalità ai limiti del funereo. Una città che vive di ritratti del proprio passato, ma dal presente di sogni inappagati ed inespressi. Si fanno progetti, si esprimono desideri, si sussurrano le proprie aspirazioni personali, ma poi alla fine si ritorna al punto di partenza. La fine del cerchio che incontra il proprio inizio. Jarmusch agisce molto sulle sfumature, fa intuire in maniera sottile la materia che ribolle dietro le apparenze. L'angolo personale di Paterson nel suo scrivere le proprie poesie acquista una valenza quasi straordinaria in un mare di ordinario e che quando quest'ultimo diventa straordinario lo fa nella maniera più crudelle e distruttiva, per non dire sadicamente beffarda. Una provincia americana povera di ambizioni, troppo timida per manifestarle o troppo velleitaria per metterle in opera, dal personaggio principale (molto bravo Driver) ai comprimari sono persone che girano su stesse.

Bart Simpson  @  02/03/2017 21:02:18
   4½ / 10
D'accordo con Suzuki71.
Resti in attesa di qualcosa che non accade.
Noioso.
Forse non ho colto il senso... una non storia.

xymox  @  19/01/2017 09:07:35
   8 / 10
Film semplce senza tanti fronzoli, ma che mi ha colpito. Sembra più un film europeo che americano. Una poesia, da vedere

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento williamdollace  @  13/01/2017 11:55:01
   9½ / 10
Il film più bello del 2016, senza alcun dubbio.
Carver in immagini spogliato dalla disperazione.

STEn  @  12/01/2017 18:01:55
   5½ / 10
Ok, il senso del film è che a separare una vita di successo, inteso come fama e fortuna, da una vita anonima e vissuta nella piena modestia sono talvolta dei piccoli dettagli? Che la più eroica delle nostre azioni può scivolare in qualcosa di poco conto a seconda di qualche picccolo dettaglio?
Se è così mi sembra un po' pochino. Concordo con chi dice che il film promette molto ma non mantiene e lascia con un senso di pochezza per quanto visto. Si ha la sensazione di non averlo afferrato e, francamente, spero ci sia dell altro in questo film che io non ho colto.

L 'ho comunque apprezzato sul piano tecnico. Ma francamente ritengo sia un film evitabilissimo,

suzuki71  @  06/01/2017 20:59:03
   5 / 10
Sette giorni di spaccato provinciale americano, una coppia amorevole, un lavoro ordinario, il bar dietro l'angolo, il cane. E un trasfigurare poetico sopra tutto, che annoda i fili di persone sfiorate, situazioni senza significato, apparente. Un inno ai velleitari entusiasmi e a quello scalino in su che è la poesia di chi scrive di nascosto, per cinque minuti, su facebook. Ma è un film che promette molto e mantiene poco, non si riesce ad empatizzare con nessuno dei personaggi - alcuni (gli avventori del bar) meglio definiti di altri (Laura: una sognatrice e basta? I muffin le riescono bene però....): la non storia, i versi sullo schermo scivolano via senza scossoni, nè grandi e neanche piccolissimi. Regia assennata, musiche belle - sprecate?

boodi  @  03/01/2017 17:36:05
   7 / 10
ottimo film , lo chiamerei discreto e facile , di jim jarmush
leggermente inferiore per me al suo ultimo Only Lovers Left Alive
ma Jim Jarmush 100%

7 pieno

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)after midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghiera
 NEW
antebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandgli anni piu' belligrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretiin the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnola vita nascosta - hidden lifel'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estatepicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarequeen & slimrichard jewellritratto della giovane in fiammerun sweetheart runsaint maudscherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccasorry we missed youspie sotto coperturaspiral - l'eredita' di saw
 HOT
star wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe gentlementhe grudge (2020)the lodgethe new mutantsthe other lambthey shall not grow old
 HOT
tolo toloun figlio di nome erasmusuna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivivariumvolevo nascondermiwaves

1005018 commenti su 43502 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net