capricci regia di Carmelo Bene Italia 1969
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

capricci (1969)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

Titolo Originale: CAPRICCI

RegiaCarmelo Bene

InterpretiCarmelo Bene, Anne Wiazemsky, Ornella Ferrari, Piero Vida, Poldo Bendandi

Durata: h 1.29
NazionalitàItalia 1969
Generecommedia
Al cinema nel Giugno 1969

•  Altri film di Carmelo Bene

Trama del film Capricci

Dal suo adattamento teatrale di Arden of Feversham di anonimo inglese del Seicento. Volendo liberarsi del vecchio marito per un amante altrettanto vecchio, Alice assolda un pittore che dipinge quadri avvelenati, ma si scontra con un pittore che cerca di darsi la morte con la propria amante in una serie di incidenti d'auto.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,80 / 10 (5 voti)8,80Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Capricci, 5 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  05/06/2015 20:58:29
   9 / 10
Un film impossibile da commentare, meglio lasciare la parola allo stesso C.B.
"Capricci è un film delirante, intenzionalmente sgradevole. Non sta né in cielo né in terra. Brutto a vedersi, senza infingimenti, nudo, crudo, disgraziato."
Per concludere con: "Chi non ha amato Capricci non ha capito niente del mio cinema e niente di me".

JOKER1926  @  30/08/2014 02:41:30
   6½ / 10
Imbattersi con Carmelo Bene, artista inteso come mente registica, è una sfida persa in partenza, la ragione si discosta da ogni precetto, la morale gioca alla roulette da ubriaca.

"Capricci" è un esempio cinematografico così volutamente "beniano" da diventare per quasi tutti assurdo e troppo astruso.
La trama e la saldezza di narrazione sono morte già in partenza; è illusorio, fin troppo illusorio, pensare che "Capricci" prenda spunto da un'altra opera. Cioè può prendere solo simbolicamente spunto, Carmelo Bene praticava la scrittura di scena in senso totale e totalitario. Il tutto diviene regime poetico.
Annullata ora e per sempre qualsiasi coordinata e senso, "Capricci" si diverte a sfoggiare immagini temibili e suggestive, la regia è al vertice dell'assoluta (personale) coerenza.

Nelle interviste, nella coerenza concettualistica urlata da Carmelo Bene il Cinema era, a tutti gli effetti, un mezzo ottuso e trapassato, ormai inidoneo e inadattabile alle esigenze di chi ama la cultura e nello specifico l'arte (assoluta).
Leggendo e ammirando Carmelo Bene, acme del movimento artistico italiano nei secoli dei secoli, e vedendo "Capricci" si ha, in fondo, la percezione di essere di fronte ad un testamento di idee varie e vivaci ma praticamente coeso al credo di Bene che era palesemente un "contro" e un "anti" in tutto e per tutto.

"Capricci" fu prodotto per esser visto da pochi, per un paio di amici (forse pure morti!); l'arte diventa inaccessibile quando diviene, ahimè, accessibile.
Il film del 1969 probabilmente non potrà piacere a nessuno, troppo enigmatico persino per i sensibili critici. "Capricci" è ironia, trasgressione e spiritualità stretti , però, nella concezione di una sola mente.

"Giova ciò solo che non muore, e solo per noi non muore, ciò che muore con noi".

lukef  @  13/09/2013 12:43:49
   8½ / 10
Praticamente contemporaneo a "Nostra Signora dei Turchi", questi Capricci sono, secondo me, concettualmente molto diversi. La questione è che, mentre nel primo film ci troviamo di fronte a C.B, in questo abbiamo solo "l'opera" di C.B.. e proprio per questo, credo gli sia inferiore.

In Nostra Signora vengono riportate le sue idee, le sue follie e le sue filosofie; il tutto viene esposto in maniera molto potente, con parole forti e monologhi lunghissimi, ammalianti.
Qui invece siamo andati oltre, quello che doveva dire l'ha detto (anche se sarà sempre molto ripetitivo) ed ora prova a metterlo in pratica (anche) attraverso il mezzo cinematografico.

Ma cos'aveva veramente da dire? Che tutto è vano, che il cinema è disgustoso, che ogni rappresentazione è effimera, che le strutture vanno demolite... quindi, morale della favola, resta veramente poco da salvare. Ed è forse proprio per questo motivo che il cinema rimarrà una parentesi relativamente modesta nella sua vita per quanto, io per primo (come molti altri), lo ritenga eccezionale.

Quindi, molto coerentemente, abbiamo un cinema incoerente, che se ne frega dell'estetica, della linearità, del linguaggio e di ogni altro obiettivo che solitamente un regista si pone, sparando le idee al loro "stato brado", senza alcuna intermediazione artistica o accomodante per il pubblico.
Il risultato è qualcosa di unico, eventualmente geniale e possibilmente molto comico in molte assurde vicende.

Concludendo, mi è piaciuto molto ma non l'ho trovato così permeante come quell'altro, non mi ha travolto. E' una cosa diversa, da prendere con le dovute chiavi di lettura e cercando come sempre di cogliere il sostrato o semplicemente di lasciarsi trascinare anche da ciò che apparentemente non si comprende.

Gabo Viola  @  01/05/2012 23:46:27
   10 / 10
Film cattivissimo di carmelo bene, in cui destruttura totalmente la materia cinematografica. SI rincorrono qui visioni, dissertazioni culinarie, un marito geloso, uno pseudo calabrese definitivo sul mondo dell' amore. Bene è l' autore occidentale che ha più di oriente in sè, contro la morale, la verbosità, la comunicazione. Ottimo

bulldog  @  07/09/2009 19:27:57
   10 / 10
Il più grande genio del 900 nel suo breve excursus cinematografico girò anche questo Capricci nel 1968,un film volutamente sgradevole,folle e nudo.
La distruzione di qualsiasi forma d'arte,la demolizione del cinema,l'annientamento dei modelli narrativi.
Devastato il montaggio,ovvero l'anima del cinema
Se in Chien Andalou di Buñuel ad esempio la distruzione era sul piano drammatico-narrativo e non veniva intaccato il linguaggio filmico,nell'opera di Carmelo Bene crolla tutto,è la stessa immagine filmica che viene manipolata,sbeffeggiata e ricostruita completamente.

Sottrarsi all'azione,annientare il proprio IO,non porsi più,oblio totale.
(S)consigliato a tutti.

'La mia frequentazione cinematografica è ossessionata dalla necessità continua di frantumare, maltrattare il visivo, fino talvolta a bruciare e calpestare la pellicola. M'è riuscito filmare una musicalità delle immagini che non si vedono, per di più seviziate da un montaggio frenetico. '

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

120 battiti al minuto19222 biglietti della lotteria40 sono i nuovi 20addio fottuti musi verdi
 NEW
agadahalibi.comall eyez on meammore e malavitaappuntamento al parcoauguri per la tua mortebaby driver - il genio della fugababylon sistersbarry seal - una storia americana
 HOT
blade runner 2049borg mcenroebrutti e cattivicapitan mutanda: il filmcars 3chi m'ha vistocold groundcome ti ammazzo il bodyguardcosi' parlo' de crescenzocure a domiciliodavid gilmour - live at pompeii
 NEW
death ward 13dementia 13dove cadono le ombredove non ho mai abitatoearth - one amazing dayemoji - accendi le emozioniferrante feverfinche' c'e' prosecco c'e' speranzafottute!franca: chaos and creationfuori c'e' un mondogatta cenerentolageostormgifted - il dono del talentogli asteroidiglory - non c'e' tempo per gli onestigood timehouse on elm lakehuman flowibiil colore nascosto delle coseil contagioil culto di chuckyil mio godardil palazzo del vicere'
 NEW
i'm - infinita come lo spazioin dubious battle - il coraggio degli ultimiin questo angolo di mondo
 HOT
it (2017)ivory. a crime storyjohnny gruesomejukai - la foresta dei suicidi
 NEW
justice leaguekingsman: il cerchio d'orokoudelka fotografa la terra santal’ordine delle cosela battaglia dei sessi (2017)
 NEW
la casa di famigliala forma della vocela fratellanza (2017)la ragazza nella nebbia
 NEW
la signora dello zoo di varsavial'altra meta' della storialbjleatherfacelego ninjago - il filml'equilibriol'esodo
 NEW
lezione di pittural'incredibile vita di normanl'inganno (2017)l'intrusa (2017)loving vincentl'uomo dal cuore di ferrol'uomo di nevemade in china napoletanomadre!malarazzamanifestomarrowbonemazinga z - infinitymiss sloane - giochi di poteremistero a crooked housemonster familymr. ovemy name is adilmy name is emilynemesi
 NEW
never ending man - hayao miyazakinico, 1988noi siamo tuttonon c'e' camponove lune e mezza
 NEW
ogni tuo respirootherlifepaddington 2party bus to hell
 NEW
pipì, pupù e rosmarina in il mistero delle note rapitepokemon: scelgo te!renegades - commando d'assaltoritorno in borgognarock paper deadsaw: legacyterapia di coppia per amanti
 NEW
the big sick
 NEW
the broken keythe devil's candythe midnight manthe night watchmen
 NEW
the paris operathe placethe ritualthe square (2017)the teacherthe third murderthor: ragnaroktiro liberotragedy girlsuna di noiuna donna fantasticauna famigliauna questione privata (2017)una scomoda verita' 2valerian e la citta' dei mille pianetivampirettovelenivelenovita da giungla: alla riscossa! - il filmvittoria e abdulwalk with mewe are x

964307 commenti su 38302 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net