filumena marturano (1962) regia di Eduardo De Filippo Italia 1962
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

filumena marturano (1962)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film FILUMENA MARTURANO (1962)

Titolo Originale: FILUMENA MARTURANO

RegiaEduardo De Filippo

InterpretiRegina Bianchi, Eduardo De Filippo, Enzo Petito, Nina De Padova, Elena Tilena

Durata: h 1.40
NazionalitàItalia 1962
Generecommedia
Al cinema nell'Aprile 1962

•  Altri film di Eduardo De Filippo

Trama del film Filumena marturano (1962)

Versione televisiva di uno dei capolavori più noti di Eduardo, appartenente al primo ciclo Rai del grande commediografo attore.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   9,67 / 10 (3 voti)9,67Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Filumena marturano (1962), 3 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

topsecret  @  27/02/2017 23:27:42
   9½ / 10
La potenza emotiva che si sprigiona in questa commedia teatrale di Eduardo è qualcosa di veramente indescrivibile. Il secondo atto, specialmente, raggiunge picchi elevatissimi di intensità e carica sentimentale, senza dimenticare poi il finale, altrettanto emozionante e travolgente.
Avevo già visto Filumena Marturano nella trasposizione cinematografica del 1951, con una Titina fenomenale, in quella che fu LA commedia scritta dal fratello Eduardo appositamente per lei, ma devo dire che la prova di Regina Bianchi non è da meno e lascia davvero senza fiato, complice ovviamente la maestria nella penna di Eduardo che tratteggia finemente l'immagine di una donna straordinaria, dotata di una forza e di un carisma non indifferente.
FILUMENA MARTURANO è un'opera indimenticabile, un autentico capolavoro del teatro italiano (non solo napoletano) di tutti i tempi, una esplosione di sentimenti, ironia graffiante, riflessione, critica e passione che coinvolge con disarmante semplicità e che va vista, assolutamente, almeno una volta nella vita.
Grandissima opera.

bucho  @  14/03/2013 02:23:32
   10 / 10
solo due commenti? che tristezza, povera italia!

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  12/01/2012 12:48:56
   9½ / 10
"Erano'e tre doppo mezanotte. P' 'a strada cammenavo io sola. D' 'a casa mia già me n'ero iuta 'a sei mise. Era 'a primma vota! E che ffaccio? A chi 'o ddico? Sentevo ncapo a me 'e vvoce d' 'e ccumpagne meie: «A chi aspetti! Ti togli il pensiero! Io cunosco a uno molto bravo...»
Senza vulé, cammenanno cammenanno, me truvaie dint' 'o vico mio, nnanz' all'altarino d' 'a Madonna d' 'e rrose. L'affruntaie accussi: «C'aggi' 'a fa'? Tu saie tutto... Saie pure pecché me trovo int' 'o peccato. C' aggi' 'a fa'?» Ma essa zitto, nun rispunneva. «E accussi ffaie, è ove'? Cchiu nun parle e cchiu'a gente te crede? ...Sto parlanno cu' te! Rispunne!»
«'E figlie so' ffiglie! »
Me gelaie. Rummanette accussi, ferma. Forse si m'avutavo avarria visto o capito 'a do' veneva 'a voce: 'a dint' a na casa c' 'o balcone apierto, d' 'o vico appriesso, 'a copp' a na fenesta... Ma penzaie: «E pecché proprio a chistu mumento? Che ne sape 'a ggente d' 'e fatte mieie? È stata Essa, allora... È stata 'a Madonna! S'è vista affruntata a tu per tu, e ha vuluta parlà... Ma, allora, 'a Madonna pe' parlà se serve 'e nuie... E quanno m'hanno ditto: "Ti togli il pensiero! ", è stata pur'essa ca m' 'ha ditta, pe' me mettere 'a prova! ...E nun saccio si fuie io a 'a Madonna d' 'e rrose ca facette c' 'a capa accussì! 'E figlie so' ffìglie!» E giuraie. Ca perciò so' rimasta tant'anne vicino a te... Pe' lloro aggio suppurtato tutto chello ca m' he fatto e comme m'he trattato! E quanno chillu giovane se nnammuraie 'e me, ca me vuleva spusà, te ricuorde? Stevemo già nzieme 'a cinc'anne: tu, ammogliato, 'a casa toia, e io a San Putito, dint' a chelli tre cammere e cucina... 'a primma casarella ca me mettiste quanno, doppo quatt'anne ca ce cunuscévamo, finalmente, me levaste 'a llà ncoppo! E mme vuleva spusà, 'o povero giovane...Ma tu faciste 'o geluso. Te tengo dint' 'e rrecchie: «Io so' ammogliato, nun te pozzo spusà. Si chisto te sposa...» E te mettiste a. chiagnere. Pecché saie chiagnere, tu... Tutt' 'o cuntrano 'e me: tu, saie chiagnere! E lo dicette: «Va buo', chisto è 'o destino mio! Dummineco me vo' bbene, cu tutt' 'a bbona voluntà nun me pò spusà; è ammogliato... E ghiammo nnanze a San Putito dint' 'e tre cammere! » Ma, po', doppo duie anne, tua moglie murette. 'O tiempo passava... e io sempre a San Putito. E penzavo: «È giovane, nun se vo' attaccà pe' tutt' 'a vita cu n'ata femmena. Venarrà 'o mumento ca se calma, e cunsidera 'e sacrificie c'aggiu fatto!» E aspettavo. E quann'io, 'e vvote, dicevo: «Dummi', saie chi s'è spusato? ...Chella figliola ca steva 'e rimpetto a me dint' 'e fenestelle... », tu redive, te mettive a ridere, tale e quale comm' a quanno saglive, cull'amice tuoie, ncopp' addò stevo io, primma 'e San Putito. Chella resata ca nun è overa. Chella resata c'accumencia 'a miez' 'e scale... Chella resata ca è sempe 'a stessa, chiunque 'a fa! T'avarria acciso, quanno redive accussì!
E aspettammo. E aggio aspettato vinticinc'anne! E aspettammo 'e grazie 'e don Dummineco! Oramaie tene cinquantaduie anne: è viecchio! Addò? Ca pozza iettà 'o sango, chillo se crede sempe nu giuvinuttiello! Corre appriesso 'e nennelle, se nfessisce, porta 'e fazzulette spuorche 'e russetto, m' 'a mette dint' 'a casa! Miettammélla mo dint' 'a casa, mo ca te so' mugliera. Te ne caccio a te e a essa. Ce simmo spusate. 'O prèvete ce ha spusate. Chesta è casa mia!"





L'ex prostituta Filumena (una Maddalena, in tal senso riabilitata come figura umana e donna) è l'unica protagonista femminile assoluta di una commedia di Eduardo; dignitosa, altezzosa, essa è "iniziatrice" prima sessuale e poi della maturità per chi la mantiene senza riguardo, l'immaturo e sciupafemmine Domenico Soriano, attraverso la prova della paternità.
Si ride amaramente, anzi si può dire non si ride mai. Regina Bianchi è straordinaria e magnifica, ma lo spettro della donna che ha reso Filumena quello che è aleggia su tutta la commedia sin dalla dedica iniziale del fratello Eduardo: Titina anche qui che non c'è resta l'unica Filumena, le altre sono varianti eccellenti e sempre indimenticabili, come in questo caso.
Ed è il caso di dirlo: questa creatura va spartita tra fratello e sorella De Filippo, senza la libertà che si prese quest'ultima nell'interpretarla infatti non sarebbe mai stata la commedia più rappresentata all'estero del genio napoletano, a volte davvero troppo autoritario e severo nei confronti delle sue "creature".
Ma attenzione: Filumena Marturano, piena di monologhi indimenticabili e commoventi, è pur sempre una commedia sociale, della maturità che finalmente viene acquisita in un finale consolatorio che commuove. è soprattutto Filumena ma anche presa di coscienza di un uomo visto erroneamente come spregevole ma che finalmente capisce che "i cavalli si sono fermati". Non rassegnazione, ripeto, presa di coscienza: maturità in una parola.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)after midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghiera
 NEW
antebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandgli anni piu' belligrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretiin the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnola vita nascosta - hidden lifel'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estatepicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarequeen & slimrichard jewellritratto della giovane in fiammerun sweetheart runsaint maudscherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccasorry we missed youspie sotto coperturaspiral - l'eredita' di saw
 HOT
star wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe gentlementhe grudge (2020)the lodgethe new mutantsthe other lambthey shall not grow old
 HOT
tolo toloun figlio di nome erasmusuna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivivariumvolevo nascondermiwaves

1004761 commenti su 43482 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net