jayne mansfield's car - l'ultimo desiderio regia di Billy Bob Thornton USA 2012
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

jayne mansfield's car - l'ultimo desiderio (2012)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film JAYNE MANSFIELD'S CAR - L'ULTIMO DESIDERIO

Titolo Originale: JAYNE MANSFIELD'S CAR

RegiaBilly Bob Thornton

InterpretiKevin Bacon, Ray Stevenson, Robert Duvall, John Hurt, Billy Bob Thornton, Marshall Allman, Frances O'Connor, Robert Patrick, John Patrick Amedori

Durata: h 2.02
NazionalitàUSA 2012
Generedrammatico
Al cinema nell'Agosto 2013

•  Altri film di Billy Bob Thornton

Trama del film Jayne mansfield's car - l'ultimo desiderio

Negli anni tra la prima e la seconda guerra mondiale, il soldato americano Jim Caldwell si ritrova a dover crescere i propri figli dopo che la moglie ha deciso di lasciarlo per un inglese e trasferirsi con lui in Inghilterra. Trent'anni dopo, durante gli anni Sessanta, in seguito alla morte della donna che ha espresso il desiderio di essere sepolta in Alabama, i Caldwell si ritrovano per la prima volta a stretto contatto con i componenti della nuova famiglia della madre, con cui Ŕ inevitabile uno scontro diretto anche a causa della forte differenza culturale.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,67 / 10 (3 voti)6,67Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Jayne mansfield's car - l'ultimo desiderio, 3 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Goldust  @  06/07/2020 18:04:56
   7 / 10
Il funerale di una donna fa scattare una forzata convivenza tra due famiglie apparentemente estranee fra loro, capeggiate dai suoi ex mariti, che è anche occasione per appianare tensioni personali, superare vecchi traumi, vedere la vita con occhi diversi. I retaggi della guerra, non importa se vecchia o nuova, hanno un peso decisivo sulle dinamiche dei protagonisti ed il carico di drammaticità che il soggetto si porta dietro viene alleggerito da Thornton con alcune soluzioni tra l'ironico e il grottesco, spesso molto efficaci. Il risultato d'insieme colpisce per la sua compostezza formale e per l'insolito modo che questa famiglia allargata ( e complicata ) suggerisce per elaborare un lutto pensando alla vita, alla morte naturalmente, al valore degli affetti, all'importanza delle piccole cose nel modo più naturale e disincantato possibile. Cast corale di grande prestigio e perfettamente oliato. Con la storia narrata la celebre pin up Jayne Mansfield del titolo centra poco o nulla.

topsecret  @  28/08/2018 15:22:09
   7 / 10
Ho visto questo film incuriosito un po' dal titolo e anche perchè Billy Bob Thornton come regista non è mai banale (PASSIONE RIBELLE a parte).
Una dramedy corale che coinvolge due famiglie, o forse una famiglia allargata visto che c'era una donna a unirle entrambe, dove si evidenzia una ricerca dei sentimenti, contrasti generazionali, torbidi intrecci passionali, i ricordi di guerre vissute, con sullo sfondo un nuovo conflitto bellico come quello del Vietnam, a fare da cornice per questo ritratto famigliare "particolare".
A mio avviso, un buon film, ben interpretato e ben diretto, discretamente dialogato e privo di banalità evidenti e dove non mancano anche i momenti più leggeri a stemperare una certa atmosfera carica di incomprensione e riluttanza.
Le quasi due ore di durata non si avvertono tanto e la storia procede su binari interessanti e ben definiti.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  02/03/2016 20:54:46
   6 / 10
Popoli diversi e generazioni diverse a confronto con guerre attuali (Vietnam) e passate (Prima e Seconda guerra mondiale) a cui rapportarsi. L'universo maschile messo a nudo dai traumi e ferite che hanno segnato il corpo e le menti, in cui la figura femminile funge, sebbene un po' sacrificata, a far emergere il non detto. La struttura del film è piuttosto classica ed affidata ad un parco attori di prim'ordine che ha il pregio di descrivere i rispettivi personaggi con le loro molte sfumature. Un pregio indiscutibile che limita una certa monotematicità del racconto. Malgrado il tono drammatico della pellicola e un paio di momenti veramente riusciti, c'è anche spazio per qualche intermezzo divertente (l'involontario trip di LSD del patriarca americano Duvall).

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


1013270 commenti su 44759 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net