l'onda regia di Dennis Gansel Germania 2008
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

l'onda (2008)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film L'ONDA

Titolo Originale: DIE WELLE

RegiaDennis Gansel

InterpretiJürgen Vogel, Frederick Lau, Max Riemelt, Jennifer Ulrich, Christiane Paul, Jacob Matschenz

Durata: h 1.41
NazionalitàGermania 2008
Generedrammatico
Al cinema nel Febbraio 2009

•  Altri film di Dennis Gansel

Trama del film L'onda

Rainer Wenger insegnante in un liceo tedesco, tiene un corso intensivo sull'autocrazia. Per scuotere lo scetticismo degli studenti che non credono possibile il ritorno di una dittatura in Germania, decide di inventare una sorta di gioco collettivo sperimentando direttamente in classe le forme del totalitarismo. Nasce cosi' un vero e proprio gruppo chiamato “L’onda”, provvisto di “divisa” e saluto riconoscibile. La situazione però sfugge di mano al professore e non tarderà a degenerare…

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,27 / 10 (158 voti)7,27Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su L'onda, 158 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

VincVega  @  17/11/2019 10:36:51
   7 / 10
Buon film con spunti interessanti, ma forse qualche momento è troppo superficiale e sa di già visto. Comunque da vedere.

Attila 2  @  14/06/2017 12:47:52
   6 / 10
LO definirei un docu-film.Apre gli occhi a chi crede che un'altra dittatura,inGermania,come in altre nazioni non sia piu' possibile.E' proprio questa comvinzione che da' la possibilita' alla dittatura di instaurarsi.Se quello che ha fatto il professore con gli studenti ha cusato quello che e' successo nel film,figuriamoci cosa potrebbe fare un gruppo politico con piu' mezzi economici e di informazione.E' tutta una questione di manipolazione delle menti.Il film e' fatto bene,la denuncia e' chiarail discorso finale dell'insegnante semplice e rivelatore.Una pellicola a tratti disturbante e attuale,che fariflettere molto.

7219415  @  10/02/2016 18:12:54
   7 / 10
Invia una mail all'autore del commento luca986  @  10/02/2016 01:47:05
   7½ / 10
Irreale, ma si lascia guardare. Finale prevedibile, ma mecessario.

TheCineMaster  @  03/01/2016 11:48:30
   7 / 10
Film tratto da un'esperimento sociale (ovviamente dai caratteri romanzati) sulla possibile rinascita di una dittatura. E' un film didattico, come tale va preso e come tale funziona. I messaggi sociologici non mancano, sugli scudi la regia, buona la colonna sonora, attori ok.
I difetti (che lo rendono di fatti un piccolo capolavoro mancato) stanno nella caratterizzazione dei personaggi pressoché inesistente, nello sviluppo prevedibile e nell'epilogo scontato. Vale comunque la pena una visione.

Amanda Young  @  27/12/2015 14:31:31
   6½ / 10
non male questo film però il finale è stato a mio avviso troppo esasperato

ferzbox  @  29/11/2015 21:21:43
   7½ / 10
Davvero molto particolare questo film tedesco; mi è stato menzionato tempo fa da un mio conoscente appassionato di cinema, amatore di pellicole d'autore o comunque singolari nella loro tematica o nella realizzazione; in quell'occasione mi disse che questo film era un ottimo esempio dimostrativo su come l'essere umano possa facilmente cadere vittima della brama di potere, di come una forma dittatoriale possa facilmente manipolare le menti con forza e disciplina....
Effettivamente questa pellicola ha molte peculiarità interessanti; parliamo di una sorta di "Attimo fuggente" visto con una prospettiva diversa, più pericolosa e meno poetica, dove l'insegnante instaura con i suoi studenti un rapporto incandescente sfidandoli a non cadere in tentazione della brama di potere, cercando di spiegare loro che sia in Germania che in qualunque altro posto del mondo poteva ancora nascere qualcosa di orribile come fu il fascismo o, ancora peggio, il nazismo nonostante i terribili eventi storici che l'umanità dovette affrontare.
Così ecco da parte del docente una proposta di unità collettiva ai suoi studenti, proclamandosi capo e esortando tutti i membri del corso a diventare un unica cellula, eliminando il concetto dell'individualismo e del pensiero proprio.
Lo scopo reale dell'esperimento sarebbe dovuto essere la scoperta della forza collaborativa, ma anche come l'animo umano potesse cadere facilmente vittima delle tentazioni autoritarie.....
Il risultato finale è stato sorprendente......veramente incredibile il messaggio che lascia a sipario abbassato...
Sfortunatamente non parliamo di un prodotto qualitativo come quello del "Attimo fuggente", alcune cose erano da curare un pò meglio...come la fotografia ad esempio, troppo vicina ad uno stampo televisivo...ed il montaggio, ogni tanto un pò spartano.....ma il significato è reso molto bene, alcune scene molto efficaci....
....consigliato...

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Zazzauser  @  16/04/2015 22:32:48
   7½ / 10
Come funziona davvero un'autocrazia? Qual é il terreno sociale, economico, politico fertile per instaurare una dittatura? E' lecito pensare che le premesse di un regime dispotico possano essere valori come solidarietá, fratellanza, uguaglianza? Sarebbe possibile costruire un sistema autocratico nel mondo attuale?
Se lo chiedono il professor Reiner Wenger e la classe di studenti del liceo che decide di partecipare al suo corso a scelta sull'argomento. Ma forse se lo domanda la Germania intera, nonostante il Nazismo sembri nulla più che un errore impossibile da ripetere. L'Onda (Die Welle), un movimento studentesco creato con intenti didattici da un entusiasta (per quanto poco tradizionale) professore di Storia, nasce per motivare gli studenti, spingerli alla collaborazione, all'aiuto reciproco, all'impegno sociale, e finisce per assumere - in una sola settimana - tutti i connotati di un regime totalitario: ostracismo, massificazione, propaganda invasiva, violenza, repressione, annullamento, morte.
Prendendo le mosse da un esperimento condotto realmente in California negli anni '60 (l'esperimento di Ron Jones "The Third Wave), Dennis Gansel vuole illustrarci la nascita, la crescita e la morte di una mini-dittatura nel microcosmo scolastico, condensando in poco più di un'ora e mezza un personale saggio breve su un fenomeno politico e socio-antropologico complesso come quello del funzionamento di una dittatura.
Sebbene vengano lasciati spigolosi e grossolani alcuni aspetti della storia, specie i background familiari dei protagonisti - che avrebbero meritato più attenzione invece di rivelarsi poco credibili o addirittura inesistenti - il film é intelligente e riesce ad accattivare per l'intera durata.
Ne sará stata contenta la Merkel. Ovviamente, non sia mai che il cinema italiano si impegni in analisi cosí intelligenti...

Invia una mail all'autore del commento albatros70  @  17/11/2014 17:46:09
   7½ / 10
Un simbolo, un'uniforme, un saluto massificante, un leader e tante menti facilmente plasmabili. Ed ecco che in qualsiasi ambiente, anche il meno propenso a farlo, può nascere una mini dittatura. Il film calca molto la mano rispetto alla storia originale ma è decisamente un buon prodotto. Da far vedere nelle scuole...

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Angel Heart  @  02/11/2014 20:17:39
   5 / 10
Film mai credibile, sviluppato in maniera frettolosa e prevedibile dall'inizio alla fine, epilogo compreso; con ciò, pure quei due tre spunti sociologici presenti finiscono per sopperire alla catena di idiozie propinateci già dai primi minuti. Tensione men che nulla.

Poteva essere una risposta intelligente al più o meno analogo "The Experiment", ma niente da fare.

Ridicolo.

2 risposte al commento
Ultima risposta 03/11/2014 17.01.10
Visualizza / Rispondi al commento
kastaldi  @  23/11/2013 11:02:55
   8 / 10
Visto ieri sera, mi ha notevolmente colpito. Immediatamente il ricordo mi è andato a The Experiment del 2001, altro film tedesco che adoro e che vi consiglio: qui troviamo un insegnante molto sicuro di se, giovani annoiati con menti malleabili, un gioco di ruolo che esce dalla porta dell'aula e sfocia in un disastro. Scena finale che fa riflettere. Io comunque non lo limiterei a connotazioni specificatamente politiche (che si ascolteranno solo verso la fine del film).

Blatta Blasfema  @  04/08/2013 02:25:45
   6½ / 10
E' un film dal messaggio imporante, sicuramente, ma gli attori non mi hanno trasmesso niente. Comunque interessante.

guidox  @  01/05/2013 17:35:17
   8 / 10
non solo un film sulla degenerazione di un'idea, ma anche sull'importanza del complesso equilibrio che si sviluppa fra insegnante e allievo, in una scuola "moderna" dove la brillantezza e l'anticonformismo del professore avvicina lo studente in un rapporto moderno e funzionale e non, come abbiamo visto accadere in tante altre pellicole, in contrapposizione con un'istituzione obsoleta dall'istruzione impartita ancorata al passato.
l'insegnante dalle tendenze anarchiche, gli studenti di qualsiasi estrazione sociale che frequentano una scuola "normale" e che non hanno (se non all'opposto, proprio come Wenger) idee politiche che li avvicinino all'idea autarchica, un esperimento che porterà alla deriva tutti coloro che ne saranno coinvolti.
a mio avviso molto meno inverosimile di come altri lo hanno dipinto nei precedenti commenti (alla soglia dei 40 anni, mi ricordo comunque ancora bene di com'ero a 16-17 anni e di come erano coloro che frequentavo), questo è un film che apre benissimo al cercare di capire il perchè il contesto in cui si sviluppano determinati concetti, risulti spesso fondamentale nella valutazione generale di ciò che accade.

Gruppo COLLABORATORI julian  @  14/01/2013 23:35:37
   4 / 10
L'ho visto con due mie amiche; dopo dieci minuti avevo capito l'antifona e loro a dirmi "eddai non rompe, non fare l'esperto, stai zitto" ecc. ecc.
Alla fine mi han dato ragione che è una stronz.ata.
Film che non ritrae affatto la psicologia di un giovane liceale, piuttosto quella di un automa programmato per diventare stupido, a poco a poco.
Comportamenti irreali, deriva non credibile. Per di più, il saluto degli ondisti sembra un balletto delle Las ketchup e nessuno prenderebbe sul serio una cosa del genere.
Su un argomento diverso, ma con tematiche affini, guardare invece This is England.

10 risposte al commento
Ultima risposta 25/09/2013 20.19.13
Visualizza / Rispondi al commento
Lory_noir  @  07/12/2012 16:22:32
   8½ / 10
Un film veramente bello che non solo intrattiene con un ritmo incalzante ma fa capire molte cose spiegandole, anzi facendole proprio vivere allo spettatore in modo semplice ma molto diretto. Apprezzo moltissimo specialmente il fatto che questo film sia tedesco. Lo consiglio assolutamente, dovrebbero farlo vedere nelle scuole.

Invia una mail all'autore del commento diderot  @  27/11/2012 11:14:45
   7 / 10
Credo che la cosa più bella di questo film sia il messaggio che vuole dare, anche se in realtà deriva da un fatto realmente accaduto più che dall'idea degli sceneggiatori. Nella realtà le cose non andarono proprio così... vi invito a leggerne la storia. Per il resto il film non è un gran che!

mauro84  @  19/07/2012 11:51:55
   7 / 10
film che vidi un po' di tempo fà e rimasi felice di aver visionato stà pellicola tinta di storia passata in tempi moderni (una sorta di dittatura) tinta di attori non famosi di attori che si celan nella loro parte di studenti altri di rivoluzionari verso stà Onda..
un film uscito in sordina nel lontano 2009 e si è accomodato senza troppe pretese in dvd. non pensate che sia stato un fail. prendetelo e fatevi un idea di quanto merita sto film.

film interessante da far visionare nelle scuole.. potrebbe insegnar molto ai giovani d'oggi. sulle norme di comportamento almeno.. su quello che dovrebbe esser la vera scuola..

Invia una mail all'autore del commento nrgjak  @  19/07/2012 08:04:53
   9 / 10
Bellissimo. Scena e discorso finali memorabili. Da far vedere nelle scuole..

Gruppo STAFF, Moderatore Jellybelly  @  13/07/2012 11:47:37
   8 / 10
Pellicola intelligentissima che studia la nascita di una mini-dittatura in un ambiente appena circoscritto in soli 7 giorni. Per forza di cose molti passaggi sono sbrigativi, ma mutatis mutandis nemmeno troppo. Un film importante, che non sarebbe male proiettare nelle scuole perché si tenga sempre alta la soglia di attenzione.

-Uskebasi-  @  01/07/2012 16:49:07
   8 / 10
La creazione in una settimana di una piccola dittatura. L'incredibile si svolge in maniera credibile, con Gansel che dirige senza sbavature fino al gran finale. Le parti in classe sono le migliori.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

1 risposta al commento
Ultima risposta 01/07/2012 16.51.32
Visualizza / Rispondi al commento
demarch  @  31/05/2012 22:40:01
   7 / 10
Molto interessante come film.

Sa Lumiere  @  05/03/2012 15:31:20
   7½ / 10
L' unico

O rdinamento
N on
D ispotico è l'
A utarchia

2 risposte al commento
Ultima risposta 11/03/2012 12.10.21
Visualizza / Rispondi al commento
coccia  @  18/01/2012 07:07:41
   7 / 10
BELLO NIENTE DI ORIGINALE MA BUON FILM LO CONSIGLIO X CAPIRE IL MOVIMENTO CHE SI ERA CREATO NELLA GERMANIA DELLA II GUERRA MONDIALE

mario89  @  12/01/2012 12:48:34
   6½ / 10
somberlain  @  27/12/2011 22:58:59
   7 / 10
Film costruito molto bene dal punto di vista sociologico, con una trama talmente surreale da risultare verosimile.
Buon ritmo, ottima regia e strepitoso finale.

Fratuck89  @  25/12/2011 01:27:54
   6½ / 10
abbastanza inverosimile nella trama, il messaggio è comunque interessante, il gruppo, la coesione, il potere e i problemi che derivano dalla sua gestione.
Un film che non annoia, lineare e con un bel finale, se solo le situazioni create fossero state maggiormente accurate, il voto che avrei dato sarebbe stato molto più alto.

Max23  @  13/12/2011 23:22:20
   7½ / 10
ottimo film.
Dovrebbero farlo vedere nelle scuole per dare una svegliata ai troppi ragazzini "neoNazi-Fasci" che popolano le nostre città...

Levarg  @  23/09/2011 22:56:15
   7 / 10
Visione interessante. Consigliato.

Larry Filmaiolo  @  18/08/2011 21:00:16
   7 / 10
mi aspettavo di più, rimane comunque un buon film sui meccanismi sociali che portano alla formazione di un branco di smidollati pronti a fare qualunque cosa per riconoscersi nel suddetto branco. (e il discorso si applica non solo alle dittature). discreti gli attori, bravo il professore. regia essenziale ma buona.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Curiosity  @  10/08/2011 00:06:30
   7½ / 10
Oskarsson88  @  18/04/2011 20:23:56
   7 / 10
Produzione Tedesca per questo film basato su un racconto ma anche su una sorta di esperimento realmente fatto. Ha qualche pecca nella credibilità, in particolar modo è lo spazio temporale ad essere troppo breve per ottenere un effetto così potente; va bene essere manipolabili e malleabile, ma fino ad un certo punto. Analizzando però il film dal punto di vista sociale e dal messaggio che vuole trasmettere si hanno spunti interessanti e si può dire che il regista abbia fatto centro. Il finale poi è piuttosto toccante, soprattutto nelle ultimissime immagini. Sicuramente un progetto ambizioso, riuscito in parte; una visione la merita tutta!

hispanico1511  @  11/04/2011 18:25:38
   8½ / 10
il film fa molto riflettere, sopratutto per il fatto che tocchi un filo scoperto, ossia il regime fascista (o autoritario). il fatto che sto vedendo cose simili con la lega nord mi inqueta

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

2 risposte al commento
Ultima risposta 19/07/2011 18.19.30
Visualizza / Rispondi al commento
maitton  @  29/03/2011 23:30:06
   4½ / 10
raramente ho visto un film cosi'inverosimile in vita mia.
nello spoiler provo a spiegare con l'esempio piu lampante che mi e'balzato agli occhi.
peccato, perche mi e'piaciuta sia la regia, molto lineare, ed il cast che ho trovato molto molto positivo.
per il resto come gia'detto, il film e' troppo, ma davvero troppo inverosimile.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

ste 10  @  17/02/2011 19:57:57
   8 / 10
Ennesimo buon film del cinema tedesco che in questi anni sta sfornando film davvero interessanti, qui si tocca un nervo ancora scoperto in Germania e nel mondo e il tema della nascita di una dittatura è riprodotto in modo molto efficace

jackk  @  12/11/2010 08:17:59
   7 / 10
Bello!
da vedere, ancor più in un periodo come qs..

WildHorse  @  19/10/2010 00:14:05
   4 / 10
L'insegnante alternativo il cui progetto sfugge dalle mani per diventare la sua condanna: complimenti, idea davvero originale. Che gran bella sceneggiatura! Vogliamo parlare della recitazione? Nine!
Sconsigliato.

5 risposte al commento
Ultima risposta 11/07/2011 15.17.01
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  28/09/2010 11:44:19
   7 / 10
L'onda è un film decisamente interessante basato sull'idea che anche in una società contemporanea e sviluppata possa insinuarsi la dittatura quale sistema direzionale. Un carismatico ed eccentrico professore inizia a nutrire i propri studenti di forti ideologie supportate da simboli e divise riconoscibili. Fa' breccia in menti facilmente plasmabili e non sicure di sè.
Una prima parte del film bella e coinvolgente, una parte centrale lenta e irreale, infatti l'accettazione studentesca è troppo rapida, un finale che risolleva le sorti del film.
Ben diretto e ben interpretato.

Clint Eastwood  @  15/09/2010 09:37:43
   7½ / 10
Davvero niente male questo prodotto tedesco che vuole spacciarsi per un film intellettualoide che invece non lo è (solo parzialmente) ma porta un messaggio importante, anzi un quesito legato alla storia e al presente : "E' probabile che oggi sorga una dittatura in un paese benestante come il nostro (s'intende democraticamente stabile) ?". Io dico : "improbabile ma non per questo impossibile", magari non sotto gli aspetti che ci offre il film. Un argomento interessante, sviluppato a dovere.

Direi, da vedere.

Reservor dog  @  30/08/2010 09:26:34
   7½ / 10
Benché non privo di pecche, soprattutto per la breve durata della vicenda che ne mina in parte la credibilità, questa pellicola è a mio avviso una buona metafora per comprendere con quanta facilità, e senza peraltro bisogno di una solida idea di base, si possa venir travolti dall’onda di un ideologia che promette unità e spirito di gruppo.
Quel che in principio doveva esser un piccolo esperimento per render più interessante un corso settimanale dedicato all’autocrazia, si trasformerà ben presto in una discesa agl’inferi che lascerà ai partecipanti tutti lo sgomento, quasi l’incredulità, d’essersi fatti coinvolgere così nel profondo.

paolo80  @  29/08/2010 03:00:30
   7 / 10
La storia, curata abilmente, riesce a suscitare molto interesse, e la visione non è mai noiosa. Determinate parti spezzano un po' il ritmo, ma sono comunque funzionali all'economia del racconto.
I personaggi sono caratterizzati molto bene, ed in maniera abbastanza credibile. Buona anche la colonna sonora.

floyd80  @  02/08/2010 13:35:16
   8 / 10
Una pellicola intelligente e superba sotto il punto di vista della tematica.
Il problema dei gruppi estremisti (da qualuque lato provengano) è un problema che deve essere bene analizzato e il film lo fa in modo eccelso.
Un bravo al regista e agli attori per un film a basso costo che tocca molte corde.
L'identificazione classica degli adolescenti in un gruppo non deve essere scopo di odio e di xenofobia. Amen.

kossarr  @  17/07/2010 06:30:06
   9 / 10
Il film è davvero eccezionale.
Tratta delle tematiche reali e mette l'accento sui pericoli che i nuovi regimi e i nuovi gruppi estremisti possono creare, anche di pochi individui.
E' ben recitato ed è una idea innovativa.
Il voto in meno ad arrivare alla perfezione è per la realizzazione, non ai livelli del resto del film.
La dimostrazione che con l'idea buona anche con pochi finanziamenti si possono realizzare piccoli capolavori.
Consigliato agli over 14.

Ironkarlo  @  01/06/2010 10:28:17
   6½ / 10
a me è piaciuto. 6 e mezzo sicuro

dave89  @  01/06/2010 01:00:47
   8 / 10
davvero un film interessante...da vedere

Daad  @  30/05/2010 16:57:21
   10 / 10
Un tema importante, una sceneggiatura ottima, un'ottima regia e un'ottima recitazione. Sono questi gli ingredienti di questo film, di cui fatico a trovare delle pecche. Da vedere!

Frankys  @  21/05/2010 15:47:25
   8 / 10
Veramente un bel film, un piccolo gioiello del cinema indipendente e non americano. Il tema trattato è un tema molto delicato e realistico.
Un film intenso, forte ed educativo. Fa capire che il Regime è una forma di governo orribile ... e (il film) ne mostra le conseguenze !!!
Da vedere !!

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento pompiere  @  13/05/2010 16:24:02
   6 / 10
Mentre gli americani cantano e ballano spensierati alla ricerca di talenti nei licei di "High School Musical" e "Glee", i tedeschi fischiettano col rock duro e con un proposito di studio sull'autoritarismo che nasce da un retaggio storico molto più maturo e concreto.
Impegnati col teatro, la pallanuoto e lo sballo serale, sembra che i giovani teutonici non abbiano abbastanza che dia loro un senso di coesione. La loro veloce e irreversibile attitudine alla formazione di un Gruppo suona un po' come quella di taluni movimenti politici che abbisognano di inni ammiccanti, ideologie spicciole, sistemi di coinvolgimento affrettati per non dare il tempo di pensare a coloro i quali potrebbero interessarsi all'organizzazione.

Il regista Dennis Gansel non lavora per sottrazione come ha fatto magistralmente Van Sant in "Elephant". Aggiunge e basta. Il troppo mostrare rende il film didascalico facendogli perdere credibilità e forza.
Risultano inverosimili e sbrigative le scene dove si vedono gli alunni disseminare la città con il simbolo del movimento, l'ideazione e la pubblicazione di un giornalino messo su in quattro e quattr'otto, il dramma finale troppo facile e obbligato per risultare efficace.

La pellicola sarebbe stata capace di concedere maggiore impatto viscerale se non si fosse fatta tentare dalle molte distrazioni sui toni da (in)seguire: in tal senso la concessione al thriller è inspiegabile e gratuita così come è troppo rigido il ritratto di ragazzi che si fanno coinvolgere in modo così facile dall'operazione "Onda", senza aver prima descritto bene le loro condizioni sociali.
Il ritratto che emerge non è ben bilanciato, nè per come viene diretto nè per come è stato scritto; un paragone con "Il nastro bianco" farebbe infrangere spietatamente quest'Onda tedesca contro il rigore e la forma espressiva di Haneke.

Sottili i riferimenti sottotraccia individuabili nel modo di vestire forzatamente alla moda di certi giovani, elemento che peraltro dovrebbe strizzare l'occhio al consumismo, nei rinnovati ideali gerarchici delle ultime generazioni e nelle fresche musiche hard rock portavoce di finte speranze, in un futuro a portata di mano che genera senso di insoddisfazione e di vuoto.

Manca un po' di contraddittorio: l'Onda prosegue il suo corso senza che nessuno intervenga con autorità e serietà. Troviamo così insegnanti che sanno solo lanciare occhiatacce, una preside che incoraggia un programma di insegnamento sconosciuto (!), forze dell'ordine che agiscono troppo tardi, genitori descritti con l'accetta nel loro processo di formazione lassista.
Adatto a dibattimenti e discussioni vista l'equivocità della concezione e il rapido susseguirsi della narrazione; non certo memorabile dal punto di vista cinematografico.

2 risposte al commento
Ultima risposta 17/05/2010 19.13.41
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento mcnapo89  @  02/05/2010 19:24:02
   8½ / 10
Film molto bello e intenso, finalmente un film ben fatto che non cade nella vuota e luccicante retorica, coinvolgente fino alla fine grazie ad climax di spunti di riflessione che colpiscono in pieno stomaco lo spettatore...VERO CINEMA!!!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Freddy Krueger  @  17/04/2010 00:12:59
   7 / 10
Eh… fa riflettere molto "L'onda", film non a caso tedesco. E' spaventoso pensare quanto sia facile creare e dirigere delle masse, ed in effetti, al contrario di quello che si pensa, formare fazioni neo-naziste è semplice se si inizia appoggiando valori giusti come l'uguaglianza, il reciproco aspetto, la giustizia, ecc… tutto appare simpatico, "figo" se vogliamo, ma il peggio inizia quando si verifica il fanatismo, e allora si pensa che il gruppo sia giusto, e con arroganza si crede che si stia facendo il bene per tutti, non facendo caso però alle ingiustizie che piano piano compaiono: la violenza derivata dagli scontri con gli oppositori, la segregazione delle persone contrarie e la fame del potere. E' proprio vero che la cosa più giusta da fare sarebbe isolarsi e non far parte più di questa società malata: purtroppo però sono solo parole, nessun uomo vorrebbe staccarsi dalla società, per cui si è costretti a sottoporsi alla guida più carismatica, al fuhrer della situazione.
Questo film è interessante sotto questo aspetto, ci ricorda che tutti giorni siamo assoggettati a questa oppressione, ad esempio con la politica; se ci pensiamo, involontariamente facciamo parte di un gruppo dal momento che abbiamo una opinione politica, e se anche non si tratta di nazismo, il concetto è lo stesso.
Il film però secondo me tende ad esagerare, poiché non credo che in così pochi giorni un gruppo di ragazzi si entusiasmi al tal punto di sfuggire la situazione di mano e fare un gruppo politico vero e proprio, però non è così surreale se ci pensiamo bene.
Il film è carino, nell'aspetto della sceneggiatura forse poteva essere curato un pochino meglio, perché ad un certo punto diventa scontato e non così duro psicologicamente come pensavo. Solo il finale è il giusto pugno in faccia. Della serie: non impariamo mai dagli errori del passato.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gabe 182  @  15/04/2010 17:11:29
   8 / 10
Io questo film lo considero un piccolo capolavoro, che tratta un tema importantissimo, poi e ovvio che manca qualcosa, ma in un ora e quaranta penso che sia stato detto e fatto vedere il più possibile su un qualcosa che è già successo in passato, ma molto probabilmente ci ha insegnato molto poco.
Il rischio di un nuovo Reich o di una nuova dittatura come fatto vedere in questo film esperimento diretto dal regista Gansel, non solo ci delle alte probabilità che avvenga, ma sembra addirittura che sia la gente stessa a volerlo (almeno nell'ottanta per cento dei casi), eppure uno pensa: ma come si può volere qualcosa che in passato a provocato non solo odio e discriminazione tra le razze, ma anche l'uccisione di milioni di persone? be, questo film da delle risposte abbastanza visibili e soprattutto centrate.
Il mio punto di vista e che l'essere umano, non è solo accecato dalla voglia di potere che sicuramente rappresenta uno dei problemi più gravi di sempre nella nostra società, ma anche dall'orgoglio associato al patriottismo, ed è uno degli elementi più gravi e soprattutto più rischiosi che l'uomo deve affrontare, diciamo che è più una sfida con se stessi che con gli altri, e purtroppo nell'ottanta per cento dei casi si preferisce la massa che se stessi.
L'onda, è un film certamente da vedere, non soltanto perché manda dei messaggi d'allarme chiari e netti su quello che potrà succedere in futuro (e secondo me succederà certamente), ma perché da una bella rappresentazione di come siamo noi umani, irrazionali, ma soprattutto, orgogliosi.
Film degli ultimi anni così veri e soprattutto allarmistici onestamente ne ho trovati pochi, mi auguro solo che vengano fatti vedere il più possibile sia nelle scuole che nelle televisione pubblica e privata.

pinhead88  @  14/04/2010 04:34:55
   5 / 10
Per tutta la durata complessiva risulta monotono e dai flebili contenuti,poi nel finale c'è il botto.una scelta piuttosto ardua nel panorama cinematografico tedesco,ma anche curiosa nei suoi intenti.peccato che a fine visione rimanga molto poco.

DDJgirl  @  04/04/2010 22:00:13
   4 / 10
all'inizio può sembrare interessante, ma poi cade su tutta la linea

*-sky-*  @  03/04/2010 23:25:42
   7 / 10
Signor Wolf  @  24/03/2010 22:33:13
   7 / 10
Buono, ci sono un pò di forzature e vero, e una settimana è un perido troppo breve per trasformare delle persone in sudditi credenti e obbedienti se fosse stato un periodo più lungo sarebbe stato più credibile, il film ha una tematica originale che può far riflettere che non è necessario un uniforme militare o pistoloni e sombrero per fare una dittatura, ma qui da noi ormai lo sappiamo bene

Gastone  @  14/03/2010 18:33:09
   7½ / 10
ohhh che bello, godibilissimo! e scorre liscio fino alla fine

anche se un PO esagerato, e in un contesto insolito in italia, evidenzia con che semplicita' si possano suggestionare masse

molto bravo l'attore che impersona il prof

filipporich  @  11/03/2010 23:14:37
   8 / 10
Do not forget.

Bel film.

ifry  @  01/03/2010 10:56:44
   7 / 10
bel film d'avvero.
Prima di vederlo ed avendo letto la trama, mi immaginavo come l'esperimento potesse evolversi, vedendo il film mi son accorto che non avevo tenuto conto di determinate situazioni.
Anche se mi sembra che in 1 settimana è esagerato che la situazione possa sfuggire di mano - è una mia considerazione opinabile - .
questi film dovrebbero essere fatti vedere nelle scuole...

gandyovo  @  04/02/2010 12:18:47
   7 / 10
un film da vedere anche se, a mio parere, non riuscito pienamente. Una tematica oggettivamente ambiziosa e quindi un mezzo punto in + per questo. La regia è lineare, senza tanti fronzoli e avrei preferito qualcosa di più "sperimentale". I personaggi non mi sembrano ben caratterizzati e il mondo giovanile/studentesco mi sembra un po' stereotipato. Il film parte sicuramente bene ma la trama risulta un po' piatta. Comunque da vedere.

corbi91  @  23/01/2010 14:07:03
   8½ / 10
Bello davvero! Molto profondo, fa riflettere!

branco  @  17/01/2010 12:33:34
   9 / 10
Dal mio punto di vista é un film eccellente e non per niente gli ho assegnato un bel 9 ! é bene realizzato ed é inutile che stiamo qui a cercare il pelo nell'uovo.

Scorrevole dall'inizio alla fine, un film che rende l'idea di quanto tutti noi siamo fragili e potenzialmente suggestionabili ! Assolutamente da vedere !

fabrisiello  @  11/01/2010 11:24:53
   7 / 10
Può offrire uno spunto per una rilessione,tuttavia spesso superficiale e utopico,non trattando approfonditamente le condizioni sociali ,culturali economiche che sono presupposto fondamentale per la nascita di un totalitarismo.Tuttavia è un film molto scorrevole e piacevole

sestogrado  @  06/12/2009 17:00:24
   5½ / 10
ambiziosa pellicola tedesca sulla possibilità che poteri totalitari possano trovare terreno fertile ancora oggi come 80 anni fa. pellicola su cui riflettere. la scelta di ambientare la storia nella germania dei giorni nostri fa un po' troppo l'occhiolino al nazismo e al regime del führer. inoltre reputo mortificante l'idea di rappresentare una classe di studenti così facilmente permeabile al coinvolgimento politico-sociale. l'idea di fondo è comunque decisamente interessante anche se il progressivo isolamento del gruppo segue un climax ascendente che sfocia in un finale piuttosto scontato.

LoSpaccone  @  22/11/2009 17:06:40
   6½ / 10
Un film interessante che ha il merito di individuare quelle dinamiche comportamentali, costanti e universali, interne ai gruppi, che se portate all’eccesso sfociano nel fascismo (in senso lato) e che nell’immediato si manifestano nel cameratismo e nella deresponsabilizzazione dell’individuo. Troppo rigido e schematico nel suo svolgimento per essere pienamente credibile a livello sociologico, difetta di quel puntiglio analitico che faccia aderire alla sua tesi di fondo (senza dubbio valida e condivisibile) non in maniera fideistica ma sulla base di una dimostrazione oggettiva. Ne consegue che tutto il racconto (e il finale in particolare), sebbene avvincente per il ritmo, sia facilmente prevedibile. Inoltre, nonostante il tema anomalo, gli stereotipi con cui spesso si legge il mondo adolescenziale non mancano.

benzo24  @  18/11/2009 12:52:22
   7 / 10
è sicuramente un film molto interessante, anche se alcuni personaggi e situazioni sono descritti con troppa banalita.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

fraza77  @  15/11/2009 04:04:17
   8½ / 10
Concordo perfettamente con Marfsime ...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
... cmq consiglio al film a tutti ...
Bello!!!

1 risposta al commento
Ultima risposta 27/12/2009 21.47.21
Visualizza / Rispondi al commento
outsider  @  07/11/2009 21:19:00
   6 / 10
effettivamente solo passabile, comunque impregnato di una morale che esplode alla fine nel giusto discorso del professore e degenera in una situazione spiacevole. comunque da vedere solo per riflettere su cose che dovrebbero essere scontate nel post 2000.
per ragazzi di scuola, adolescenti, un buon punto di riflessione offerto da questo film.

2 risposte al commento
Ultima risposta 16/11/2009 19.14.53
Visualizza / Rispondi al commento
RedPill  @  28/10/2009 22:58:34
   6½ / 10
Pellicola inopportunamente contratta nei tempi, che paga una regia che (forse) pecca ancora un pò d'inesperienza e superficialità a discapito di una maggior credibilità, eccedendo negli stereotipi di un quadro sociale oltremodo "saturo".Superficialità, che di riflesso, si manifesta anche in quelle bocciature miseramente argomentate da motivazioni, che probabilmente avrebbero bisogno di una veduta più profonda di tutto l'insieme.Gansel sfrutta l'idea di un esperimento realmente provato in California nel 1967, per tentare di dimostrare come, la personalità fortemente carismatica di un singolo, possa prevalere su chì caratterialmente più debole, che sia una persona, un gruppo o un'intera nazione; e questo a prescindere dal tempo impiegato, che siano una settimana oppure vent'anni alla fine il risultato non cambia, ed è quello il messaggio che deve arrivare a far riflettere.Ovviamente la storia risente dei ritmi frenetici imposti, inadatti al tipo di argomento trattato, ma il regista riesce comunque a far leva sugli elementi chiave, risaltandone il significato e conferendo al film una buona continuità.Il tutto ben supportato da una buona guida tecnica, per quel che riguarda le riprese soprattutto, e da un giovane cast in grado di offrire una prova senza particolari "sbavature".Pregi e difetti quindi, per un'opera che riesce tuttavia ad apparire come una valida occasione, per riflettere sul tipo di tema proposto.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR quadruplo  @  28/10/2009 11:52:42
   7 / 10
Da un idea veramente interessante, "l'onda" è un film riuscito solo a metà.
Parte molto bene ma poi diventa estremamente didascalico (soprattutto il comportamento di Rainer e le motivazioni dietro il suo pensiero), risollevandosi con l'ottimo finale.
In conclusione, una storia che colpisce affrontando un tema molto ambizioso e complesso: pur sapendo che non sarebbe mai stato esaustivo nello spiegare la nascita di una dittatura, alcuni punti potevano essere sviluppati sicuramente meglio.

Nasoman  @  23/10/2009 05:37:55
   7½ / 10
Un film che non brilla sicuramente per il cast ma dalle tematiche attuali che consiglierei di vedere in particolare ai ragazzi!!

Invia una mail all'autore del commento domeXna79  @  18/10/2009 11:48:58
   7½ / 10
Interessante opera tedesca della scorsa stagione cinematografica.
Ottima idea alla base di questa pellicola che, prendendo spunto da un esperimento realizzato in California durante gli anni ’70 (qui riprodotto nella Germania contemporanea), ci mostra con chiara evidenza come fenomeni totalitari (anarchie, oligarchie, dittature) possono sempre essere possibili ..idee, simboli, disagio sociale, mancanza di ideali e/o punti di riferimento, disciplina e corporativismo sono gli elementi su cui il prof. Wenger costruisce il suo esperimento di micro-sistema autarchico ..ad una prima parte più lenta ed attenta alla costruzione dei personaggi, fa seguito una seconda decisamente più dinamica e con risvolti drammatici di sicuro effetto ..nella sceneggiatura non tutto ruota alla perfezione, qualche forzatura di troppo (la tempistica dell’indottrinamento ad esempio) e alcune semplificazioni di un modello ben più complesso, il film però ha l’enorme pregio di portare con se un’idea atta a far riflettere, in ogni tempo ed in ogni luogo, sui rischi di certi fenomeni socio-culturali (che in tempi rapidi potrebbero sfociare in movimenti e correnti di natura “politica”).
Buona prova di tutto il cast, interpretazione corale e grande dose di realismo ..da apprezzare anche la regia Gansel, attenta a scrutare volti e situazioni ..sicuramente consigliato!

lg jacopo  @  12/10/2009 23:02:53
   8 / 10
una gra bella ricosrtuzione di un sistema ditatoriale in miniatura!
ottima idea!

crimal9436  @  27/09/2009 21:35:55
   7½ / 10
Se non altro fa riflettere

Hyspaniko9  @  30/08/2009 15:28:49
   8 / 10
un film molto bello soprattutto per le idee che riesce a trasmetterti, da non perdere

camifilm  @  27/08/2009 18:11:19
   5½ / 10
Anche a me non ha convinto molto sto film.
ritengo che lo sviluppo non annoia, ma è blando nella conclusione della tematica.
Il colpo di scena era prevedibile.

Non me la sento di sconsigliarlo, mi rendo conto possa piacere. Io non l'ho trovato così drammatico, o magari meglio... non l'ho trovato così tanto di denuncia.
Consigliato si/no...

Gruppo COLLABORATORI Zero00  @  27/08/2009 18:06:30
   6½ / 10
L'Onda è un filmetto formalmente molto bello ma che fallisce in una rappresentazione troppo semplificata di un problema ben più complesso.
A tratti noioso, in altri momenti intenso ed interessante.

orwell00  @  26/08/2009 01:22:44
   7 / 10
Idea molto interessante anche se l'aspetto sociologico del film non è sviluppato in modo adeguato.
Film troppo pretenzioso ma nel complesso apprezzabile.
Vale la pena vederlo.

bulldog  @  25/08/2009 16:35:02
   3 / 10
Parte bene il film nella prima mezz'ora,originale e ambizioso.
Con il trascorrere dei minuti però diventa di una banalità imbarazzante,non credevo ai miei occhi.
Si vorrebbe descrivere lo sviluppo che subisce il totalitarismo presso la gente,e ciò viene fatto in una maniera davvero indecorosa.
Film di una mediocrità disarmante,uno scempio,senza parole.

Gruppo COLLABORATORI Harpo  @  15/08/2009 18:37:03
   7 / 10
Nascita, vita e morte di una dittatura.
Si prenda una figura carismatica, la si metta in mezzo a un gruppo di persone insoddisfatte e non in grado di ragionare con la propria testa; si escludano le menti indipendenti. Si adottino nel frattempo simboli, nomi, saluti e divise. La dittatura è presto formata.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Niente di nuovo, a tratti l'ho trovato lentissimo (specie nella prima parte), ma comunque un documento interessante.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento mkmonti  @  12/08/2009 23:21:59
   7 / 10
Sceneggiatura meritevole, tanto da essere premiata al Torino Film Festival. Realizzazione riuscita, pur con qualche pecca, avvincente, ha il merito di far riflettere su temi scottanti che dovrebbero essere molto cari agli italiani, data la situazione attuale.

vale1984  @  09/08/2009 22:10:27
   7 / 10
Un film crudo, molto forte, capace di far capire ai giovani come possa essere facile guidare delle menti verso i più assurdi principi, come sia possibile quando ci si sente più confusi essere guidati nelle più sbagliate direzioni ma anche allo stesso tempo come chi è più sicuro e convinto di se stesso e dei propri ideali possa essere più forte.
In un esperimento con una classe un professore li guida per far capire come funzioni una dittatura fino a perdere dalle mani una situazione, racconta di come i giovani spesso si sentano confusi e spaventati e di come una generazione possa essere instabile. E' un film denuncia che vuole far riflettere e per farlo mostra il ritorno dei principi che hanno fatto più male alla società moderna...
Bello, da vedere.

  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#annefrank - vite parallele1968 gli uccellia proposito di rosea spasso col pandaa tor bella monaca non piove maiad astraailo - un'avventura tra i ghiacciangry birds 2 - nemici amici per sempreantropocene - l'epoca umanaapollo 11appena un minutoaquile randagieaspromonte - la terra degli ultimiattraverso i miei occhi
 NEW
black christmasbrave ragazzebrittany non si ferma piu'burning - l'amore bruciacena con delitto - knives out
 HOT
c'era una volta a... hollywoodcetto c'e', senzadubbiamente
 NEW
che fine ha fatto bernadette?chiara ferragni - unpostedcitizen rosicountdown (2019)daniel isn't realdeep - un'avventura in fondo al maredepeche mode: spirits in the forestdiego maradonadoctor sleepdora e la citta' perdutadownton abbeydrive me homee poi c'e' katherineeat local - a cena con i vampiriermitage - il potere dell'artefigli del setfinche' morte non ci separi (2019)frozen ii - il segreto di arendellegemini manghiaiegli angeli nascosti di luchino viscontigli uomini d'oro
 NEW
good boys - quei cattivi ragazzi
 NEW
grandi bugie tra amicigrazie a diohole - l'abissoi figli del marei migliori anni della nostra vita (2019)i passi leggerii racconti di parvana - the breadwinneril bambino e' il maestro - il metodo montessoriil colpo del caneil giorno più bello del mondoil mio profilo miglioreil paradiso probabilmenteil peccato - il furore di michelangeloil pianeta in mareil piccolo yeti
 NEW
il primo nataleil segreto della minierail sindaco del rione sanita' (2019)il varcoio, leonardoit: capitolo 2jesus rolls - quintana e' tornato!
 HOT R
jokerla belle epoquela famiglia addams (2019)la famosa invasione degli orsi in siciliala mafia non e' piu' quella di una voltala scomparsa di mia madrela verita' (2019)la voce del marele mans '66 - la grande sfidale ragazze di wall streetl'eta' giovanelight of my lifel'immortale (2019)l'inganno perfettolou von salome'l'ufficiale e la spial'uomo che volle vivere 120 annil'uomo del labirintol'uomo senza gravita'maleficent 2: signora del malemanta raymetallica and san francisco symphony: s&m2midwaymio fratello rincorre i dinosaurimisereremotherless brooklyn - i segreti di una citta'
 NEW
nancynati 2 voltenato a xibetnell'erba altanon si puo' morire ballandonon succede, ma se succede...of fathers and sonsoltre la buferaone piece: stampede - il filmpanama papersparasite (2019)pavarottiploipupazzi alla riscossa - uglydollsqualcosa di meravigliosorambo: last bloodroger waters us + themrosa (2019)
 HOT
santa sangrescary stories to tell in the darkse mi vuoi benesearching evaselfie di famigliashaun, vita da pecora - farmageddonsolesono solo fantasmistoria di un matrimoniostrange but trueterminator - destino oscurothanks!the bra - il reggipettothe gallows act iithe informer - tre secondi per sopravvivere
 HOT
the irishmanthe kill teamthe new popethe reporttolkientorino nera (2019)tutta un'altra vitatuttappostotutti i ricordi di clairetutto il mio folle amoreun giorno di pioggia a new yorkun sogno per papa'una canzone per mio padrevasco nonstop livevicino all'orizzontevivere (2019)vivere, che rischiovox luxweathering with you - la ragazza del tempowestern starsyesterday (2019)

995287 commenti su 42571 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net