l'ultimo cacciatore regia di Anthony M. Dawson (Antonio Margheriti) Italia 1980
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

l'ultimo cacciatore (1980)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film L'ULTIMO CACCIATORE

Titolo Originale: L'ULTIMO CACCIATORE

RegiaAnthony M. Dawson (Antonio Margheriti)

InterpretiJohn Steiner, David Warbeck, Tisa Farrow, Tony King, Dino Conti

Durata: h 1.32
NazionalitàItalia 1980
Genereguerra
Al cinema nel Giugno 1980

•  Altri film di Anthony M. Dawson (Antonio Margheriti)

Trama del film L'ultimo cacciatore

Il capitano Morris, nel corso di una licenza, si trova in un bordello di Saigon insieme all'amico Steve e al soldato di colore Washington. Steve Ŕ disperato per la scomparsa di Carol, la ragazza della quale Ŕ innamorato. In un momento di follia uccide un uomo e poi si spara. Morris subito dopo parte per una missione suicida oltre le linee nemiche. Deve scovare un traditore.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   4,67 / 10 (3 voti)4,67Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su L'ultimo cacciatore, 3 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

outcast  @  02/05/2015 12:34:59
   4 / 10
Un'ottima prima sequenza lascia poi spazio ad un film ridicolo.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Angel Heart  @  02/05/2015 02:46:21
   4 / 10
Prendendo spunto/plagiando da "Apocalypse Now" e "Il Cacciatore", Margheriti costruisce un violento e trashoso filmaccio dalla sceneggiatura ridicola (a partire dal cinismo del protagonista, ma questo è il minimo, vedasi flashback filtrato in rosso, plot twist finale, o scena del tentato stupro ai danni della Farrow, tutti che se ne sbattono i cogliòni) e pregna di scene d'azione ripetitive fatte giusto per colmare alla totale assenza di idee, ovviamente senza risparmiarsi qualche sfocio gratuito nello splatter (superficiale pretesto utilizzato da gran parte delle produzioni italiane di genere dell'epoca, di Fulci in primis, per sgomitare in mezzo agli americani).
Ok le musiche di Micalizzi, peccato che col film c'entrino come i cavoli a merenda; buoni invece i due attori principali (Warbeck e appunto la Farrow), probabilmente gli unici che si salvano da questa ciofeca immane.

Amo il cinema di serie B italiano, ma non quando specula fin dal titolo su film oltreoceano di maggior successo e qualitativamente superiori.

Non bello, ma a chi è meno pignolo o pretenzioso potrebbe anche piacere; anche perchè, glielo concedo, ha un buon ritmo.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Requiem  @  07/07/2005 18:05:18
   6 / 10
Margheriti saccheggia a piene mani da "Il cacciatore" di Cimino (rifacendo addirittura alcune sequenze) e da "Apocalypse now" di Coppola.
Però stavolta Margheriti cerca di essere più serio del solito, e quindi in alcuni punti il film sembra una parodia dei due film ai quali si ispira.
Però è molto duro, quasi da film splatter, e anche il finale è piuttosto insolito.

Meglio il Margheriti senza alcuna pretesa, dove, pur ispirandosi a modelli americani, è quasi sempre tutto azione e divertimento. Altrimenti si rischia il ridicolo involontario.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


1011069 commenti su 44504 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net