visions regia di Luigi Cecinelli Italia 2009
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

visions (2009)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film VISIONS

Titolo Originale: VISIONS

RegiaLuigi Cecinelli

InterpretiHenry Garret, Jakob Von Nichel, Caroline Kessler, Steven Matthews

Durata: h 1.48
NazionalitàItalia 2009
Generethriller
Al cinema nel Giugno 2009

•  Altri film di Luigi Cecinelli

•  Link al sito di VISIONS

Trama del film Visions

Le agghiaccianti torture di un imprendibile serial killer riemergono come visioni nella mente di un ragazzo appena uscito dal coma. Il giovane con i suoi incubi tremendamente realistici diventerà la chiave di volta per arrivare alla soluzione che la polizia non ha ancora trovato e svelare il caso del sadico serial killer che nasconderà un orribile segreto.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   3,13 / 10 (19 voti)3,13Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Visions, 19 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Satyr  @  26/07/2011 12:52:58
   2 / 10
" Dormire come unica difesa contro i film brutti " . Cito un utentessa molto saggia con il quale ho avuto la disgrazia di vedere sta porcata. Perchè arrivare in fondo è davvero dura, visto che, Visions è un thriller privo di tensione, con una sceneggiatura che scopiazza a destra e sinistra, rubando soprattutto a modelli come Seven e Saw. Tristissimo il cast, con un protagonista talmente inebetito da far quasi tenerezza.

mr orange  @  08/05/2011 22:48:00
   3 / 10
non c'è un aspetto che si salva.

despise  @  11/10/2010 18:16:21
   3½ / 10
Va premiato perchè è un thriller horrorifico italiano.
Ma solo per questo.
Il resto è tutto da dimenticare.
Però non è un film da 1.

sweetyy  @  10/10/2010 23:03:26
   4 / 10
Scopiazzato ..e pure male.
Scontato e con dialoghi esageratamente banali. Non lasciatevi ingannare dal trailer..

Invia una mail all'autore del commento Il Cartaio  @  08/09/2010 02:40:24
   4½ / 10
Prima di me un 10 ed un 1... pareri a dir poco discordanti non c'è che dire!!! Credo fermamente che siano entrambi esagerati e per questo sbagliati. La verità come spesso accade sta in mezzo... anzi, forse nel caso di "Visions" un pochino più in basso!!! L'idea non è sicuramente il nonplusultra dell'innovativo ma a suo modo la trama è abbastanza gradevole, peccato che sia sviluppata in modo ai limiti del ridicolo; Gli attori fanno pena, i dialoghi idem e molte scene sono assurde ed inverosimili quasi a voler tralasciare volutamente approfondimenti e spiegazioni di ogni genere. Pathos e suspance stentano per tutto il film cosa che in un thriller fa la differenza. Il finale è la parte migliore del film e ne fa aumentare il voto di un mezzo punticino. IL CARTAIO

superprunz  @  30/03/2010 13:14:14
   10 / 10
può essere considerato uno dei pochissimi film d'azione italiano, inoltre, è l'unico ad avere avuto il coraggio di utilizzare effetti (quasi) speciali (naturalmente niente di eccezionale), per questi motivi ho voluto premiare il regista con un 10 per essere uscito dagli schemi del cinema italiano, che ci presenta (negli ultimi anni) continuamente commedie demenziali . Dal punto di vista tecnico il voto al film è insufficiente, la sceneggiatura a tratti è ibarazzante.

Ciaby  @  16/03/2010 18:50:42
   1 / 10
Mai visto un thriller tanto noioso e flaccido.
Quando poi tenta di sorprendere con colpi di scena telefonatissimi e sgangherati inserti comici, poi, cade nel ridicolo. Insopportabile, poi, la confezione e i personaggi ultramericani per vendere di più al botteghino (strategia non riuscita). Da evitare.

VinLet  @  31/10/2009 01:56:07
   6 / 10
Si lascia seguire..ma coinvolge poco
Un neuropsicologo..una giornalista..un paziente..e Matt..svolgono un’indagine privata per incastrare il serial killer Spider
Personaggi poco convincenti
Le situazioni inverosimili e improbabili che mostra il film..si giustificano alla fine
Non è una copia dell’Enigmista..ma sicuramente ne prende spunto
C’è di peggio in giro..e considerando lo squallore del cinema italiano..reputo che la sufficienza la meriti

marfsime  @  27/10/2009 18:24:29
   4 / 10
Film abbastanza penoso..sia per quanto concerne la sceneggiatura scopiazzata palesemente da altri film come Saw e Hostel per quanto concerne il capitolo delle torture..sia per quanto riguarda i dialoghi che sono a dir poco di serie Z..poco credibili e per nulla coinvolgenti. Magari non merita un 2 come la media voto mostra..ma tanto distanti da questo voto di certo non si può andare.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  02/10/2009 14:59:26
   2 / 10
Non si capisce per quale motivo un bravo autore come Ivan Zuccon continui a non essere considerato dalla grande distribuzione,mentre tale Luigi Cecinelli veda il suo infame operato arrivare senza problemi in sala e sugli scaffali dei videonoleggi.E’ un cosa assurda e inconcepibile,oltre che un oltraggio,l’ennesimo a dirla tutta,alla grande tradizione thriller-horror italica.
“Visions” è una ridicolaggine insulsa,una sconcertante scopiazzatura priva della minima traccia d’originalità. Improbabile e ingenuo in più punti presenta grossi problemi di ritmo,il film annoia parecchio infarcito com’è di dialoghi penosi e banali, ed essendo molto parlato è inutile sottolineare quanto il grado di sopportazione dello spettatore venga messo a dura prova.
Si attinge da qualsiasi fonte che possa prestarsi ad essere “arrangiata” ed inserita nell’assurda trama proposta,”Saw” rimane la pellicola saccheggiata in maniera più palese,ma sono talmente tante le opere riprese senza nessun ritegno che la lista sarebbe oltremodo corposa.
Per lo meno la confezione non è malvagia,la regia è di mestiere e gli attori non sono poi così improponibili.
Ultima chicca che rende bene l’idea dello spessore del lavoro di Cecinelli;se prestate attenzione sarete in grado di scoprire l’assassino già dopo pochi minuti.Peccato non ci si diverta per nulla nell’osservare dove la sceneggiatura andrà a parare per giustificarne l’identità e il resto della pellicola diventi solo un insopportabile calvario.

4 risposte al commento
Ultima risposta 02/10/2009 16.30.34
Visualizza / Rispondi al commento
leo1971  @  23/08/2009 14:24:08
   5 / 10
il cinema horror italiano per me e' Ivano Zuccon
nome che ai piu' risultera' sconosciuto...ed e' proprio questo
il problema...negli altri paesi quando qualche regista di livello
merita viene incensato a dismisura,anche troppo per il suo
reale valore,qui in italia domina il silenzio e il disinteresse
perche' non e' un film da botteghino e le produzioni indipendenti
sono sistematicamente ignorate...
andate a vedervi i suoi film ,o meglio capolavori, per chi non li conosce
e diffondete il verbo...

corvo4791  @  15/06/2009 20:59:55
   1 / 10
Mio Dio... I francesi fanno il più che discreto Martyrs e noi.... Visions. Questo ennesimo tentativo di tornare al film di genere italiano si tramuta in una nuova mazzata ed un ottimo deterrente per quei produttori coraggiosi ( e anche un pò ********, come quelli che hanno accettato di produrre questa boiata ) che cercano di rilanciare il cinema di genere in Italia.

Purtroppo quando si mette un film in mano a sceneggiatori che non sarebbero in grando nemmeno di fare CENTOVETRINE e registi e direttori della fotografia raccolti dalla strada, dove fino a 2 minuti prima stavano lucidando qualche parabrezza, allora il destino italiano é segnato.

Che i tafani possano divorarli tutti.

3 risposte al commento
Ultima risposta 23/08/2009 14.25.05
Visualizza / Rispondi al commento
Orson  @  15/06/2009 03:47:56
   1 / 10
Spider pork,spider pork,il soffitto tu mi spork,tu mi balli sulla test e mi macchi tutto il rest....tu qua...ti amo spider pork!!
Ormai il film è già stato ampiamente commentato....da evitare!!!

GodzillaZ  @  12/06/2009 21:01:20
   6½ / 10
Lontano da essere un capolavoro, ma nemmeno stà schifezza...
La recitazione e i dialoghi non sono peggiori di molti altri film (uno qualunque di Argento, anche i capolavori), La trama pur se non così originale non mi è dispiaciuta.
Se ci fosse stato qualche momento di tensione in più non avrebbe fatto male invece si è puntato più sull' indagine.
La fotografia sì è davvero brutta... sembra uno screener!!!
Non mi piacciono granchè i killer ingegneri spaziali che inventano macchinari assurdi tipo Saw ma quì non siamo a quei livelli (su Saw ci sono cose che non si trovano manco nella bat caverna...).
Qualche cretinata quà e là... ma se non sì è troppo critici ci si passa tranquillamente sopra (ci sono caz...te atomiche anche in Terminator per non dire in quasi tutti i film... se ci fermiamo a questo, allora i film belli in tutto sono 10).
Infine l' identità del killer NON è così chiara come sembra, nemmeno a film finito (vedi spoiler).
comunque sufficiente e nulla di più.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

bussisotto  @  11/06/2009 18:12:48
   1½ / 10
In giro c'è un serial killer che uccide a casaccio con tanta tanta tanta cattiveria (brrr).
Un ragazzo, appena uscito dal coma, inizia ad avere visioni collegate al Ragno (brrr).
Dovevo immaginarmelo...dopo il pessimo "Imago mortis" (che mi aveva fatto sperare in un possibile ritorno al buon horror-thriller italiano) questo "Visions" aveva già tutte le carte in regola per essere una ca.ga.ta pazzesca.
Ma io no, sono testardo e me ne vanto ed il film me lo sono andato a vedere lo stesso.
Dopo 5 minuti si capisce già dove andrà a parare la pellicola. Non c'è nulla di interessante, il protagonista è un ebe.te di di proporzioni colossali ed il regista si droga (non ci sono altre possibili spiegazioni).
L'inizio, nella sua assurdità, poteva far pensare ad una classica pellicola splatterosa che, se non bella, avrebbe garantito almeno una simpatica visione.
Poi il film propone l'impossibile e, a metà del primo tempo cominci già a dirti "Ma cosa sto vedendo?", quando si riaccendono le luci in sala è delirio assoluto.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

tnx_hitman  @  09/06/2009 18:57:40
   1 / 10
Avete già scritto tutto voi!!!!..Meno male che mi avete spiegato il resto del film,perchè dopo la scena dei geni dell'FBi che tagliano i fili e liberano lo sciame,siamo scoppiati dal ridere uscendo dalla sala..ridere non so per non piangere o proprio per quella scena,ma cmq è stata una bella esperienza..il mio primo film che non vedo del tutto.Entrando coi miei amici perchè horror dell'ultim'ora disponibile(e hanno pagato loro),la commessa guardandoci in maniera incredula come dire"ma voi siete pazzi?",ci dice"buona visione"...poi nel mio cinema dove assisto a film sempre in sala 1 e 2(sale grosse piene di spettatori),questa volta cambio di scenario..sala 8,sotterraneo,12 posti..io e altri 6 amici a vederlo,nessun altro...incorniciamo tutto con quella scena..e non mi scorderò mai più quell'episodio per il resto della mia vita.Do un raro 1 con tanto affetto come con House Of The Dead e Troppo Belli.Spero di non imbattermi + in simili scemenze cinematografiche,sceglierò sempre e solo io d'ora in poi..

8 risposte al commento
Ultima risposta 11/06/2009 23.21.59
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI Gabriela  @  09/06/2009 14:02:08
   1 / 10
L'FBI, un super esperto psichiatra criminologo e poliziotti vari ritrovano la "sconvolgente" trappola di un sadico e psicopatico serial killer che non per niente si fa chiamare Spider, grazie al suo originalissimo modus operandi: le vittime sono intrappolate tra fili di acciaio.

- Squadra FBI: "Oh caz.zo, gli ostaggi sono appesi a fili d'acciaio"
- Criminologo: "attenzione c'è qualcosa che non capisco, non riesco ad individuare qualcosa, aspettate.. è un piano diabolico quello di Spider"
- Squadra: "Capo cosa facciamo??"
- Criminologo: "aspettate, aspettate…"
- Capo FBI: "Dottore cosa ne pensa, cosa facciamo?? "
- Criminologo: "non toccate niente.. NIENTEEEE!!"
- Squadra: "cosa facciamo?? C'è poco tempo… Cosa FACCIAMO??!"
- Criminologo: "Non tagliate i fili!! NON TAGLIATE I FILI!!"
- FBI: "OK, procedete TAGLIATE I FILI"
(mah!?)
…. e un miliardo di miliardi di mosche e tafani sterminano la squadra SWAT e tutti gli ostaggi appesi.

- Criminologo: "Ho fallito, ho fallito tutto, non ho capito"
- FBI: "Sono tutti morti.. vuole un caffè?

Ecco questi sono i primi 5 minuti di Visions…. ma che caz.zo pagate a fare un criminologo se poi non ve lo cag.ate?
Ed è solo un esempio della sceneggiatura e colpi di scena che mettono a dura prova la genuinità anche dello spettatore più innocente e puro.
I momenti più importanti vengono tralasciati e trascurati, tutto raccattato e spiegato in modo superficiale; soprattutto il finale … ahhh no, ma tanto lo spettatore conosce Cronenberg e ha visto Saw quindi capirà la storia.

Il regista Cecinelli e "gli sceneggiatori" - (si, si sono due) - non si sono resi conto che forse un pochino.. ma solo un pochino il loro copione era una brutta copia di tantissime citazioni prese a casaccio?
Da X Files, al Silenzio degli Innocenti, da Scream a Saw, e poi ancora Copycat, Seven, Coma Profondo, un qualunque episodio di Masters of Horror e per finire anche un episodio di Melrose Place o Grey's Anatomy.

Pessimo

14 risposte al commento
Ultima risposta 29/06/2009 12.27.15
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI paul  @  09/06/2009 09:37:29
   1 / 10
Ignobile. Ignobile. Ignobile.

Mi sono vergognato di essere italiano. Ma dove sono finiti i gloriosi film di genere dei vari (non dico Bava, che se solo ha sentito parlare dall'aldilà di questo film sarà risorto per mangiarsi la lapide) Fulci, Deodato, Castellari ecc...?

In confronto quei pseudo thriller che trasmettono di notte su Italia7 sono da Oscar. Non si salva proprio nulla. Vergogna!

Gruppo STAFF, Moderatore Jellybelly  @  08/06/2009 12:44:21
   1½ / 10
Sia detto senza indugio: "Visions" è un film geniale.
Sì perché un thriller sul classico serial-killer-psicopatico-che-tortura-le-proprie-vittime-in-modi-proprio-che-non-ti-immagini-che-cosa-schifosa in cui ci sono ben 2 (due) uniche superstiti dell'assassino ha dei tratti di genialità.
Già l'inizio però destava il sospetto che del genio fosse nascosto dietro a quanto si stava vedendo sullo schermo: un gruppo di tizi dell'FBI, imbacuccati di tutto punto, fa irruzione all'interno di un magazzino in cui ci sono 3 ostaggi legati a millemila funi di acciaio. Le operazioni sono dirette dall'esterno da uno psichiatra e dai capoccia dell'FBI; lo psichiatra è furbo, ed avverte i capoccia di non toccare niente, perché si sa che questi serial killer picchiatelli poi fanno gli scherzetti come in Saw; i poliziotti però si sa che devono far sempre la figura dei pirla, e quindi zacchete! Uno di loro recide un cavo.
E si scatena l'inferno.
Milioni di tafani spuntano fuori dal nulla e fanno gnam gnam coi federali, che per tutta risposta invece di scappare dalla porta alle loro spalle pensano bene di ucciderli sparandogli. Risultato: si ammazzano tra di loro. Tutti tranne uno, che chissà come chissà perché si incastra la testa in una tagliola di un metro e mezzo che stava lì a mezz'aria nell'ovvia speranza che un federale pirla ci si imbattesse dopo un'aggressione di tafani.
Ecco.
Pensate che la scena sia già abbastanza ridicola così? Vi sbagliate, perché ho taciuto della battuta cult: quando i capi dall'esterno chiedono ad uno dei federali all'interno cosa stia succedendo, questi risponde serafico: "Ci stanno mangiando vivi." Come a dire "Faccio cose, vedo gente."

Ma vabbe', poi il film continua. E peggiora.

Senza voler smer.dare il film scena per scena (sarebbe come sparare su un'anatra zoppa, senza ali, drogata e per giunta anche già morta), mi limiterò a sottolineare le cose migliori che offre il pregevole regista Luigi "tu vuo' fa' l'amerecano" Cecinelli, che scopiazza un po' da Seven, un po' da Cronenberg (il serial killer si chiama Spider), un po' da Argento e un po' da un temino splatter fatto male di un ragazzetto di seconda media.

Oltre al fatto delle due uniche superstiti (tra l'altro il ritrovamento della prima unica superstite è un momento dal potenziale comico involontario veramente notevole), il momento più ricco di pathos è quello in cui lo psichiatra rivela al protagonista (un ragazzo che ha dimenticato la memoria ma che ha visioni e ricordi del serial killer...) che lui ha perso la memoria a causa delle torture subite, perché lui è l'ennesimo superstite. Il tipo sfoggia un sorrisetto alla "ridi su 'sto *****" e continua a chiedere: "Dottore, quando potrò vedere i miei genitori?" "Sono tutti morti", risponde il dottore. E lui rimane lì, con il suo sorrisino beato che se la ride. MA CHE TE RIDI, hai appena scoperto di essere scampato ad un pazzo psicopatico che t'ha sterminato la famiglia e ci ridi pure sopra?!
Vabbe', è un giovanotto allegro.

Poi favoloso il finale, tutto.
Innanzitutto, in quella clinica psichiatrica girano reperti unici e fighissimi dell'FBI come se fosse la Porta Portese del crimine. Sorvolando su questo dettaglio, a un certo punto la task force degli scoppiati detective composta da: 1) il matto che la le visioni del serial killer; 2) l'intrepida giornalista che studia il caso da anni ed anni ed anni; 3) un drogato che cerca di disintossicarsi scopre un dettaglio fondamentale per scovare il nascondiglio supersegreto del serial killer. A quel punto ovviamente i 3 vogliono recarsi in loco per smascherarlo, ma il medico obietta che forse sarebbe meglio chiamare l'FBI; al che, lo scoppiato con le visioni obietta: "Ma no! MORIRANNO TUTTI!" E il medico: "Ok, allora andate voi tre."
La saga dell'assurdo.
Una volta là, poi, scopriranno che

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Dopo un concitato finale in cui tutto viene spiegato (?) alla carlona, colpo di scena:

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
E il film finisce.
Così, d'amblè.
Tutto il film a suggerire

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
e poi se ne fottono tutto d'un colpo.

Ora, se questo raccontino vi è sembrato confusionario, sappiate che non è colpa mia: è proprio il film che è così. Fa cac.are, è un ammasso raffazzonato di cose che non c'entrano nulla l'una con l'altra e che sono in aperto contrasto le une con le altre, anche a distanza di pochi minuti.
Ad esempio, ogni santa volta che la

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILERgiornalista tira fuori la pistola, tutti esclamano sorpresi: "Una pistola?! Ma chi te l'ha data?! Ma la sai usare?!" ***** CERTO CHE LA SA USARE, L'HA GIA' FATTO 2 SCENE FA!
Uh, e dimenticavo il colloquio iniziale tra quella che ormai sappiamo essere


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER ed il medico legale: in un obitorio che pare il bancone di un macellaio, lercio che fa schifo, i due dialogano amabilmente sciorinando arguti motti di spirito tipo "Spider (il killer, n.d.j.) dev'essere un chirurgo, va' come tortura a puntino le sue vittime" "Oh no, secondo me più che un chirurgo è un veterinario! ahahaha" E giù a scompisciarsi dalle risate, col morto sul tavolino a mo' di quarto di bue.
Poi a un certo punto la

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILERgiornalista butta l'occhio sul fascicolo super riservato sul tavolo e fa': "Toh, un fascicolo super riservato sul killer! Mo' lo apro" ed il medico legale" No, non puoi vederlo, tu! È super riservato!" Ma lei se ne fotte, lo apre ed esclama: "Ehy, ma c'è un'unica sopravvissuta! Mo' la vado a cercare" (nota per il lettore: questa è solo la prima delle due uniche sopravvissute, Britney; la seconda, Katrin, la conosceva già di suo. Praticamente 'sto serial killer lasciava più sopravvissuti che vittime").
Poi anche il colloquio con la prima unica sopravvissuta meriterebbe una disamina a parte, ma lasciamo stare, va'.

Insomma, questo è un film ignobile. È così brutto che potrebbe averlo fatto Alex Infascelli. Però andatelo a vedere, perché alla fine è divertente insultare regista, attori, doppiatori e soprattutto direttore della fotografia, che si dev'essere divertito un botto ad utilizzare un videofonino 3 per girare un'ora e mezza di film. Crist0santo, il peggior digitale della storia del cinema.

E insomma io volevo liquidare il film con un perentorio "Fa ca.care, solo la presenza di film come Il cartaio ed H2Odio mi impedisce di dargli 1" ed invece ecco che mi sono dilungato, sprecando un sacco di tempo.
Fuck Cecinelli.

13 risposte al commento
Ultima risposta 29/07/2009 17.48.36
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


1008776 commenti su 44074 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net