amityville possession regia di Damiano Damiani USA 1982
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

amityville possession (1982)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film AMITYVILLE POSSESSION

Titolo Originale: AMITYVILLE II: THE POSSESSION

RegiaDamiano Damiani

InterpretiBurt Young, Rutanya Alda, James Olso

Durata: h 1.44
NazionalitàUSA 1982
Generehorror
Al cinema nel Settembre 2005

•  Altri film di Damiano Damiani

Trama del film Amityville possession

La famiglia che abita la casetta di Amityville non sa che tra quelle stanze si aggira perfido il demonio. Il quale, gradualmente, prende possesso dei corpi, spinge i giovani Sonny e Patricia, fratello e sorella, ad avere rapporti incestuosi tra loro e alla fine si diverte di fronte alla strage di tutta la famiglia. Salta fuori un esorcista, ma forse è troppo tardi...

Film collegati a AMITYVILLE POSSESSION

 •  AMITYVILLE HORROR (1979), 1979
 •  AMITYVILLE: DOLLHOUSE, 1979
 •  AMITYVILLE 3D, 1983
 •  AMITYVILLE - IL RITORNO, 1990
 •  AMITYVILLE HORROR, 2005

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,03 / 10 (45 voti)7,03Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Amityville possession, 45 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

andrea90  @  10/01/2021 17:09:38
   7 / 10
Discretissimo film realizzato da Damiani in trasferta statunitense su incarico del famigerato De Laurentiis che in cabina di produzione realizzò alcuni dei film più trash del cinema americano anni '80 ( l' abominevole "Amityville 3D" , "Yado" e il secondo Conan, tutti diretti tra l'altro dallo stesso bolso regista) e il clamoroso Flop di "Dune" dell' '84.
Ah dimenticavo lo scialbo remake di "King Kong" di 6 anni prima.
Anche qui la mano del pestifero produttore nostrano purtroppo si vede e si sente a cominciare dai trashosissimi effetti speciali ( Top l'orribile pupazzo di gomma decomposta nel finale) e da alcune scene di possessione che fanno più ridere che paura.
Tutti elementi attribuibili a carenza di Budget.
A salvare il film dal disastro sono appunto la regia di Damiani che offre alcuni virtuosismi (vedasi la lunga sequenza che prepara la prima possessione demoniaca) e un Ottimo James Olson nel ruolo di Padre Adamsky, sacerdote di cui ci sarebbe grande bisogno nella vita reale.

Seguìto l'anno dopo dal bruttissimo "Amityville 3D" da evitare come la peste.

TheLory  @  11/07/2019 17:13:42
   5 / 10
Mediocre la sceneggiatura, che non offre molte spiegazioni, quindi risulta un po' superficiale. Bravo il protagonista. Buona l'atmosfera, ma tutto sommato non e' niente di che.

kingofdarkness  @  20/06/2019 15:04:18
   7½ / 10
Seguito ideale del leggendario capostipite "Amityville Horror" del 1979, questa personale visione di Damiani devo dire che non lascia certo indifferenti.
L'inizio è interessante, sebbene sappia molto di già visto e non presenti alcuna originalità nel soggetto. Mano a mano che il film procede, però, si inizia a carburare e l'intero contesto che prende forma si fa sempre più convincente e macabro, fino ad arrivare ad un'escalation di pazzia e violenza che mai ci si sarebbe aspettati dopo la prima mezz'ora di visione.
Ho gradito molto lo stile registico di Damiani e il suo gioco con la macchina da presa, mai lineare e sempre coerente con le situazioni che si vanno a creare.
La cosa più sorprendente, però, è senz'altro il totale cambio di registro che caratterizza la seconda parte del film...talmente inaspettato da lasciare letteralmente di stucco lo spettatore di turno, che (giustamente) si aspettava una risoluzione più in linea con le "solite" storie di questo genere.
E invece no, ci si ritrova catapultati in uno scenario completamente diverso, sempre malsano, disperato e teso ma altrettanto efficace e funzionale alla trama, che culmina in un finale complessivamente molto buono.

I paragoni con il primo capitolo in questo caso non sono per nulla necessari, vista la notevole diversità tra i due. Mi sento piuttosto di consigliarli entrambi a coloro che apprezzano il genere.
L'originale punta sicuramente più sul fascino delle atmosfere e sull'orrore percepito, anche se a tratti pecca di un'eccessiva lentezza e linearità, mentre il Possession, che ci va giù molto più pesante sia con gli effetti che con i trucchi, è complessivamente più movimentato, più cattivo e più imprevedibile, nonostante qualche piccolissimo difettuccio e una prima parte non memorabile.
In conclusione, meritano entrambi, anche se personalmente, se devo essere sincero, preferisco il Possession.

MelissaCoché  @  19/05/2019 06:37:25
   9 / 10
Uno di quei pochi horror che mi fanno ancora tremare dalla paura! Cosa che i moderni di oggi non fanno, anzi fanno l opposto!

john doe83  @  24/09/2017 17:33:21
   6½ / 10
Anche se ha più di 30 anni questo film non ha perso lo smalto con il passare del tempo, anzi, rimane uno dei migliori film sulle case stregate/possessioni. Gli effetti speciali sono molto buoni e soprattutto più realistici di quelli fatti oggi con la cgi in questo genere di film, perché si tende sempre troppo ad esagerare. Bravi anche gli attori ma soprattutto l'ottima regia di Damiano Damiani.

Hellbound  @  18/04/2016 20:58:52
   9 / 10
Una perla dagli anni 80. Mi è piaciuto molto nonostante il tema possessioni non sia tra i miei preferiti, ma tutto gira molto bene: la paura cresce costante con alcuni picchi notevoli e non si hanno vuoti o rallentamenti fino alla fine, la casa è davvero perfetta per essere una casa infestata, i personaggi sono tutti azzeccatissimi per i loro ruoli. Su tutti il protagonista veramente eccezionale nella parte del cattivo ma anche quando fa il buono, mentre le musiche ci prendono in pieno e le inquadrature sono ispirate.

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  01/08/2015 18:52:06
   7 / 10
Buon horror che grazia ad una buona regia mantiene una discreta tensione. Parte molto bene, e prosegue alla fino agli omicidi... peccato che poi il ritmo scenda e la godibilità ne risenta un poco.
Sicuramente tra i migliori b-movies horror degli anni '80.

lupin 3  @  13/12/2014 19:27:52
   7 / 10
Qualche scopiazzatura del famoso film di William Friedkin c'è!
Nel complesso promosso!

Junipher  @  27/11/2014 14:10:13
   6 / 10
Tra una scopiazzatura e l'altra questo film si lascia guardare abbastanza volentieri, nonostante qualche eccesso isterico di troppo nella prima parte ed altri passaggi che sfiorano il ridicolo specialmente quando si scatenano i fenomeni poltergeist da baraccone. Bravo il giovane attore nella parte dell'adolescente indemoniato.

Il Fauno  @  28/08/2014 08:08:14
   7 / 10
Oltre le aspettative, un horror semplice e genuino ma che funziona.
Non è un capolavoro, però non mi è dispiaciuto affatto.

anthony  @  15/06/2014 17:38:30
   8 / 10
Ma quanta inquietudine, angoscia e paura incute questo prequel diretto dal grande Damiani!?? Un horror realizzato benissimo, con effetti scenici ottimi e una caratterizzazione (fatto di per sé sorprendente) buona dei personaggi, di gran lunga superiore al capostipite di Rosenberg.
Una grandissima e super piacevole sorpresa.

alex94  @  15/06/2014 11:54:37
   8 / 10
Bel sequel diretto da Damiano Damiani nel 1982.
La trama in questo caso nonostante non sia originalissima è sviluppata molto bene fino ad un buon finale ed è presente anche un po di tensione che invece nel primo era completamente assente.
Buona la regia,le interpretazioni e gli effetti speciali.
Molto inquietante la casa.

Spera  @  22/04/2014 12:15:26
   7½ / 10
Caxxo ... mi mancava e voglio essere super generoso con un film che secondo me merita davvero tanto: il nostro "esorcista italiano" (;

Si perchè questo film visto soltanto ieri mi ha sorpreso.
Un film italiano (ricordiamo che alla regia c'è il grande Damiano Damiani) che riesce a creare le giuste atmosfere e a fare anche paura come la maggior parte dei vari Wan e compagnia bella non era riuscita a fare.
Una regia "avanti" inoltre, anche coraggiosa: in particolare mi è rimasta impressa l'inquadratura in perfetto stile Raimi in "la casa" (i 2 film sono dello stesso anno chissà se uno dei due si è ispirato all'altro) quando Sonny è in cantina e la telecamera ruota dal soffitto fin sopra la sua testa fino a riprenderlo al contrario. Anche l'accompagnamento sonoro me lo ha ricordato molto ed essendo l' 82 non ho potuto fare a meno di gasarmi.
Anche la macchina da presa che segue i soggetti aggirandosi per i corridoi della casa è suggestiva e crea parecchia tensione.
Registicamente l'ho trovato davvero interessante ma anche la sceneggiatura ti coinvolge sia pur non esente da qualche forzatura e o inverosimilianza.
Cinema italiano da guardare assolutamente, cinema che nel suo piccolo può tenere testa ai grandi capolavori del tempo senza sfigurare.
Estremamente consigliato.

5 risposte al commento
Ultima risposta 24/04/2014 09.59.14
Visualizza / Rispondi al commento
GianniArshavin  @  06/04/2014 13:59:13
   5½ / 10
Film del 1982 di Damiano Damiani che forse meriterebbe più notorietà rispetto a quella che in effetti ha, anche se non lo considero un lavoro riuscito al 100%.
La sceneggiatura è ridotta all'osso, i personaggi hanno una caratterizzazione scheletrica e la logica viene lasciata da parte in molte situazioni . Inoltre il ritmo non è particolarmente elevato e la trama a tratti è un po' dispersiva.
Nonostante queste carenze la pellicola ha delle cartucce interessanti da sparare come degli effetti di buona fattura a dispetto del basso budget, un paio di sequenze indovinate ed una regia ispirata di Damiani che riesce a giocare bene col buio e a farci immergere totalmente nella casa maledetta esplorandone ogni angolo. Bene anche il finale truculento.
Ovviamente oggi il titolo può sapere di già visto, ma credo che una visione la meriti tenendo conto dei pregi citati e di una discreta tensione presente per il 60% della storia.

Leonardo76  @  01/02/2014 19:56:59
   8 / 10
Azz che sorpresa, mi aspettavo un boiata invece è un ottimo film che non sfigura con il moderno (e altrettanto buono) "l'evocazione", gli attori sono tutti in parte compreso il cognato di Rocky e i bambini piccoli hanno un ruolo marginale e non rompono troppo gli zebedei. Da vedere.

Nudols85  @  09/01/2014 01:29:32
   7 / 10
Meravigliato non mi sarei mai aspettato un film piacevole da guardare, che a tratti incute timore e accattivante che coinvolge lo spettatore. La fattura non è eccelsa anche se si considera l'epoca si sarebbe potuto fare di meglio. Parte da un film stile "la casa" per finire a fare il verso a "l'esorcista", e in fondo no dispiace perché csi lascia guardare piacevolmente. Una buona sorpresa.

1 risposta al commento
Ultima risposta 09/01/2014 01.43.41
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR carsit  @  23/10/2013 17:57:30
   7 / 10
Perla degli anni 80' ingiustamente sottovalutata e dimenticata.
" Amityville possession " è un Horror inteso alla vecchia maniera, che fonde il tema della casa infestata con le possessioni demoniache.
POtrebbe uscirne un pastrocchio, ed invece incredibilmente il film regge su buoni livelli per tutta la durata.
Ed è ancora più notevole il fatto che sia stato un regista italiano a girare questa pellicola.
Damiani successivamente si suiciderà con il penoso " Alex l'ariete".
Il film propone moltissime cose, alcune riuscite ed altre meno.
Evitabili , a parer mio , le scene delle finestre che sbattono, oppure del letto che ruota a 360 gradi per la stanza.
DIciamo che scene di quel tipo adesso fanno un pò sorridere per la loro ingenuità.
Ma da contraltare ci sono altre 2-3 scene che sono veramente riuscite.
CIto innanzitutto la scena delle cuffie, che la reputo una trovata molto interessante.
Altre scena particolarmente inquietante è quella del demone che dà la caccia a Sonny per la casa.
L'attore che fa Sonny riesce a risultare parecchio inquietante in alcune espressioni , ed è suo lo sguardo della locandina.
Straniante e veramente viscido anche il dialogo tra SOnny e Patrice ( sua sorella) che la costringe ad un rapporto adultero.
E come non citare il confronto prete- SOnny dietro le sbarre della prigione??
Purtroppo il film viene danneggiato da una pessima fotografia e da un doppiaggio che lascia il tempo che trova ( a volte non è neanche in sincrono con le labbra che si muovono ).
La caratterizzazione psicologica dei personaggi è pressocchè 0 , ma questo era anche prevedibile da un B-movie del genere horror.
Damiani alla regia offre dei virtuosismi intererresanti, ed alcune inquadrature sono realmente funzionali all'inquietudine che si vuole trasmettere.
Pecccato che il film soffra dei difetti sopracitati , perchè risulta un buon prodotto.
Da non perdere per i fan del genere.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

dagon  @  24/08/2013 09:47:48
   5 / 10
Ammetto che questo non avevo mai avuto nemmeno la curiosità di guardarlo, ma leggendo recentemente le recensioni de"l'evocazione" ho visto parecchi riferimenti positivi a questo film e sono andato a leggermi i commenti e, successivamente, ho deciso di dargli una chance. Forse ero poco attento o forse mi ero creato delle aspettative, non so, ma l'ho trovato un film molto mediocre. Primi minuti buoni, tesi, inquietanti ( la soggettiva della presenza con quel suono...) e promettevano bene. Poi invece il film è andato via via peggiorando, con regia e montaggio confusi, aggravato da interpretazioni quasi "argentiane" e da un doppiaggio orrido.

Charlie Firpo  @  23/05/2013 14:46:09
   8 / 10
Amityville Possession è senza dubbio uno dei migliori film horror anni 80, decisamente superiore al noioso predecessore.

La pellicola è concepita per incutere terrore e angoscia a tutta birra, e si può dire che Damiani ci sia riuscito in pieno, grazie anche alla splendida e inquietante colonna sonora.

Il lato debole del film, se così vogliamo definirlo sono le numerose influenze derivanti da capolavori come l'esorcista o il cult La casa di Raimi, Damiani sapientemente affonda le mani è prende quello che gli serve per assemblare al meglio il suo horror, ad esempio il secondo tempo del film è spudoratamente costruito sfruttando l'idea della possessione diabolica e dell' esorcismo liberatorio, ma bisogna anche dire che questo non è un handicap per il fatto che il film è girato bene e soprattutto è un horror con l' H maiuscola.

Molto bravo Jack Magner nella parte di Sonny e lo stesso si può dire di Burt Young ( conosciuto ai più per aver interpretato Paulie il fratello di Adriana e amico di Rocky) che riesce particolarmente bene nell' essere super irritante.

Suggerimento:

Guardate la versione in DVD della Pulp video che risale al 2001/2002, quella con la copertina rossa con in primo piano gli occhi di Sonny, (cioè quella della locandina che vedete qui) le versioni successive messe in commercio sono state censurate, in pratica più o meno è venduta la versione televisiva che contiene diversi tagli sulle scene più forti.

sossio92  @  04/03/2013 18:37:01
   7½ / 10
mi piace molto , e non mi stancherò mai di vederlo , mi piace anche più del primo , bel mix di esorcismi,spiriti,casa infestata ... è di un italiano !!!!! è da dire ....!!!!

krueger419  @  12/02/2013 09:49:58
   9 / 10
Misto tra case infestate ed esorcismi! mi è piaciuto molto più del primo!

BlueBlaster  @  25/09/2012 00:47:48
   7 / 10
L'allievo supera il maestro e questo remake/sequel di AMITYVILLE HORROR raggiunge livelli superiori del capostipite aggiungendo tematiche, come dice il titolo, demoniache in stile "Esorcista"!
La regia di Damiano Damiani è straordinaria ed il film ha una tensione palpabile per tutta la durata...la mdp si muove sicura in ogni angolo della casa maledetta...ottimo sonoro e fotografia eccellente rendono questo film un piccolo cult di sicuro impatto ed infatti la paura non manca!
Bravo ed irritante Burt Young nella parte del padre-padrone...la sceneggiatura non si fa mancare nemmeno l'incesto!
Un film "di paura" di tutto rispetto che va visto dai fan dell'horror.

1 risposta al commento
Ultima risposta 08/03/2013 13.42.33
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Angel Heart  @  02/09/2012 15:03:40
   7½ / 10
Sequel agghiacciante e truculento di "Amityville Horror", nonchè degno erede minore de "L'Esorcista" di Friedkin (da cui prende in prestito un paio di situazioni) e portavoce indiscusso del tema case infestate.
Lo sviluppo della trama è grossolano, e la caratterizzazione dei personaggi è alquanto scheletrica (la sceneggiatura è a cura di Tommy Lee Wallace). Ma stranamente, la cosa non da alcun fastidio, anche perchè ciò che conta di più, in un horror, sono l'atmosfera e la tensione; e il film di Damiani, credetemi, ne ha da vendere a fiotti sotto entrambi gli aspetti.
Poche chiacchere: "Amityville Possession" fa semplicemente una scàga boia dal primo all'ultimo minuto, senza se e senza ma (la sequenza del massacro familiare ne è la prova più schiacciante, ma non è di certo l'unica).
Ottime interpretazioni di Burt "Paulie" Young (sgradevole oltre ogni limite), James Olso e Jack Magner (quest'ultimo però, raccapricciante come non mai nei panni dell'indemoniato Sonny, sta tre spanne sopra gli altri), movimenti di macchina originali ed inquietantissimi (carrellate vertiginose e soggettive al cardiopalma), fotografia macabra e notturna al massimo, musiche a dir poco disturbanti, trucchi ed effetti speciali impressionanti e disgustosi.
In un film horror, direi che più di così non si può desiderare. C'è di tutto: paura, follia, buio, possessioni, incesti, sangue, voci estranee, presenze maligne, mura vibranti, e chi ne ha più ne metta.

La critica lo ha disintegrato e il pubblico lo ha spesso sottovalutato; un vero peccato, perchè si tratta decisamente di uno degli horror più riusciti e spaventosi degli anni 80. Ha le sue pecche, ma come dicevo prima, ciò che conta è ciò che alla fine trasmette... ovvero puro e semplice TERRORE.
E gli horror capaci di riuscire in questo intento si contano veramente sulle dita di una mano.

Da recuperare, merita davvero. Tanto arrosto e niente fumo.

Invia una mail all'autore del commento camifilm  @  28/07/2012 02:39:41
   7 / 10
Un 7 pieno e meritato, anche di più volendo.

Confermo e appoggio il commento precedente.

E dice avevo iniziato a guardarlo così, senza passione.

antoeboli  @  28/07/2012 02:34:52
   7 / 10
Visto per la prima volta a circa 12 anni questo film prodotto da Dino de Laurentis mette parecchi brividi addosso , e in alcuni momenti se la potrebbe giocare col buon vecchio esorcista .
Ancora oggi riesce a fare la sua bella figura anche se sono passati ben 30 anni , grazie alla regia dell italiano Damiani che è impeccabile durante tutta la durata , e in alcune scene è bravo nell usare la macchina da presa (vedi la scena in cui ci sta la mutazione di Sonny).
Il cast è piuttosto discreto anche se il migliore è proprio l attore che interpreta il ragazzo posseduto , ma che non ha purtroppo avuto un futuro da star , proprio perchè questo film è finito nel dimenticatoio.
Grande nota di merito per il 1982 gli effetti di make up fatti sull attore jakc magner , che non han nulla da invidiare a quelli americani , e che si combinano perfettamente col viso dell attore , il quale subisce un ghigno quasi diabolico .
La colonna sonora del film è incentrata su un tema che tiene sempre la tensione alta ed è una canzoncina cantata da bambini e rende l atmosfera ancora piu paurosa.
I difetti che sicuramente hanno fatto dimenticare questo film vanno alla trama troppo scopiazzata dall esorcista di Friedkin , e il doppiaggio in italiano che in alcuni momenti e a dir poco ridicolo . si sente piu che l italiano un dialetto regionale .
Film comunque consigliato per un ottima serata tra amici . il problema è che conviene recuperare la versione non tagliuzzata . infatti nella versione completa , dura di piu ed abbiamo delle scene di horror anni 80' davvero fantastiche .

DarkRareMirko  @  28/04/2012 23:35:16
   8 / 10
A quanto pare il migliore della saga, e ci va di lusso che ad averlo diretto sia stato un italiano.

Cosceneggiato dal Lee Wallace (regista del mitico It) con Dardano Sacchetti, interpretato dal grande Burt Young e diretto dal seminale e grande Damiani (che si butterà via con l'infimo Alex l'ariete) il film migliora la regia del prequel offrendo sottotrame a quest'ultimo e citando spesso L'esorcista (curioso notare poi che sempre nel 1982 uscirono due pellicole altrettanto buone e molto simili, come Poltergeist e Evil dead).

Ottimo make up (di John Caglione Jr., un grande), scene d'incesto, inquadrature professionali, ritmo, paura, armosfera, sangue, oggetti che volano, possessioni demoniache, finale in sospeso...c'è n'è abbastanza per passare una serata con i fiocchi.

Produce Dino De Laurentiis; un cult da non perdere, tra i migliori horror italici di sempre probabilmente.

gianfry  @  01/11/2011 13:41:21
   8 / 10
Rivisto in DVD a distanza di anni, è stata un'ennesima conferma. Ingiustamente sottovalutato da molti, AMITYVILLE POSSESSION è invece a mio avviso il miglior film sul filone post-esorcista assieme a L'ANTICRISTO di De Martino. Innanzitutto il film è tecnicamente ben realizzato, con stupefacenti carellate in soggettiva, molto all'avanguardia per l'epoca visto che non esisteva ancora la steady-cam (memorabile il piano sequenza che ruota e avvolge a 360° il protagonista nella sequenza pre-possessione). Le stanze, le scale, tutto l'interno della famigerata villa ha una resa molto inquietante grazie all'ottima fotografia di Franco Di Giacomo. Il giovane protagonista (Jack Magner) ha un volto che è perfetto per la parte dell'indemoniato Sonny, il make-up (soprattutto nel finale) è veramente impressionante: visto con i giusti giochi di ombre e luci all'interno di quell'attico sporco e maligno, non ha nulla da invidiare al trucco usato su Linda Blair per quell'ESORCISTA da cui AMITYVILLE POSSESSION prende (giustamente) ispirazione per la seconda parte, e se proprio bisogna muovere un'accusa sul finale, più che alla scelta abbastanza scontata della conclusione, bisognerebbe citare l'esagerazione dell'aspetto orrorifico

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
La prima parte si sviluppa forse un pò velocemente con il manifestarsi degli eventi sovrannaturali che albergano la dimora, ma la tensione non ne risente e Damiani riesce a giocare molto bene su un campo che non è il suo (l'horror) infondendo alla pellicola anche due aspetti fondamentali: un tocco di malsano che non guasta mai

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
e la paura, elemento molto spesso completamente assente in altri film dello stesso filone (vedi EXORCISMO, L'OSSESSA, LA CASA DELL'ESORCISMO, e ne potremmo citare altri) In AMITYVILLE POSSESSION la paura è palpabile:

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Per concludere, nulla a che vedere questo film con gli altri soporiferi e dimenticabili episodi della saga Amityville, se non per il fatto di essere il prequel (ma poteva benissimo anche essere un film a sè stante). Damiani infatti ha dichiarato che all'epoca non aveva mai visto AMITYVILLE HORROR di Rosenberg, il che è molto credibile, visto l'ottimo risultato.

76eric  @  29/07/2011 17:45:10
   8 / 10
I ricordi non mi hanno per niente tradito, ed anche se non ho visto gli ultimi tre sconsigliatissimi episodi della saga, da quel che si dice in giro, questo è il migliore film degli Amityville.
In realta è un prequel con il regista italico Damiani che racconta l' orribile notte che scatenò De Feo, pardon Montelli.
Il film inizialmente scorre sulla falsariga del primo, dove Damiani comincia a pigiare sull' acceleratore un pò troppo presto, da tanti che sono gli inspiegabili ed inquietanti accadimenti all' interno delle mura. Persino un cieco sordo-muto sarebbe scappato subito.
La seconda parte invece si rifà alle vicende del film di Friedkin, e quando vuole far paura ci riesce eccome: lo spirito questa volta ha scelto molto bene.......
Il bravo regista pordenonese, famoso per aver diretto "Il giorno della civetta" e "Quien Sabe?", incupisce l' atmosfera girando sapientemente molte sequenze in notturna e sfruttando in maniera intelligente la tecnica della soggettiva. Peccato che non si sia dato nuovamente all' Horror.
Il personaggio di Burt Young, il Paulie di Rocky, sembrerebbe spaccare tutto, ed invece............, arrapante Patricia, ed infine particolare il volto dell' attore che impersonifica Sonny.
Se qualcuno volesse vedersi uno degli Amityville, consiglierei questo senza batter ciglio.


Ah già, dimenticavo...., davvero ben fatta ed anche piuttosto disturbante la sequenza che preallude

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  03/03/2011 11:36:00
   7 / 10
Film scoperto casualmente nelle programmazione di sky e visto con molto piacere. Un horror solido, ben diretto e ben scritto. La tensione è palpabile sin dall'inizio e i momenti inquietanti non mancano.
Bella colonna sonora.

Someone  @  12/10/2010 14:17:51
   7 / 10
Buon sequel, a mio avviso superiore al primo capitolo.
Oscuro, teso e coinvolgente, nonostante la trama non abbia particolari spunti degni di nota. Un horror canonico, stagionato molto bene.

Bel film.

bebabi34  @  01/07/2010 22:51:09
   6½ / 10
Buon film con suspense alta per buona parte della durata e fin da subito. Molta azione e poca trama, quindi per gli amanti dei brividi puri. Degenera un po' in alcune parti e...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

paolo80  @  18/02/2010 19:17:12
   6½ / 10
L'opera rimane entro i canoni del filone demoniaco-esorcistico, ed ha un approccio completamente diverso rispetto a quello del primo capitolo.
Ci sono molti difetti, ma la pellicola si lascia vedere volentieri.
Grazie ad una minore serietà (difetto che opprimeva la prima pellicola), ed all'impronta data dal regista, che sembra divertirsi parecchio a giocare con gli elementi tipici del genere, questo seguito (ma che vorrebbe esser anche un prequel) risulta migliore del suo capostipite.
Buona la caratterizzazione dei personaggi.

GodzillaZ  @  02/02/2010 02:08:31
   8 / 10
Rivisto ieri.
Devo dire davvero bello.
Ottimi interpreti, ottimi effetti, belle idee di regia, atmosfera tetra e malvagia, bella fotografia, si svolge tutto al buio ma si vede tutto, momenti di alta tensione e momenti horror e paurosi piuttosto intensi.
Purtroppo ci sono delle scopiazzature da L' esorcista, ma ci si può passare sopra.
Meglio del primo.
Consigliatissimo!

**Caramellina**  @  10/03/2009 18:21:51
   6 / 10
Non so.. ma non mi ha convinto moltissimo.. Oddio come film non ha niente che non va.. Gli attori decenti.. La storia ''vera'' che mette angoscia.. Ma ci sono state delle sviste del caro Damiano Damiani.. La regia quindi non mi ha entusiasmato molto.. Finale scontato molto alla ''Esorcista'' per il resto guardabile.. Se vi aspettate un filmone lasciate perdere..


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

marfsime  @  24/02/2009 14:43:25
   6½ / 10
Secondo me un film più che sufficiente..una buona divagazione sul tema della casa infestata di Amityville che si riallaccia ad un capolavoro come quello de L'esorcista. Buoni momenti di tensione e buoni effetti speciali..il finale è magari un po' troppo semplice e delude un po' le attese ma comunque rimane un bel capitolo della saga.

gasy  @  20/12/2008 20:06:29
   6½ / 10
Il film parte bene, ottima tensione e bravo Burt Young. Poi pian piano diventa già visto e noioso anche se il retrogusto incestuoso è sconvolgente e perciò azzeccatissimo.

topsecret  @  12/10/2008 22:00:00
   6½ / 10
Non è certamente un capolavoro horror, ma è comunque un film angosciante che ti avvolge in una spirale di tensione che ti attanaglia fino alla fine. Interessante e buona la scelta di non far vedere mai e di immaginare solo. Non una visione obbligata, solo se volete.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  06/08/2007 09:39:56
   7 / 10
Bel sequel, secondo me superiore all'originale di Rosemberg. Ed è una sorpresa positiva vedere un regista come Damiano Damiani, poco incline a questo genere, saper padroneggiare con una certa maestria i meccanismi dell'horror. Ottimo dosaggio della tensione, in alcuni momenti incute una certa paura. Non male anche gli attori. Da riscoprire.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  12/01/2007 01:11:45
   6 / 10
Classico per gli appassionati del genere, ma resta soltanto un b-movie artigianale di discreta fattura.
In positivo, direi che è uno dei pochi horror americani degli anni ottanta che incute veramente brividi di terrore, con uno script degno di Dennis Cooper dei nostri giorni (chi è Dennis Cooper? Eh eh eh) cfr. il teenager movie che diventa un violento horror-gore

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento goat  @  07/01/2007 12:09:47
   7 / 10
quello di damiani è il migliore della saga ed è una sorta di prequel del primo capitolo made in usa.
l'atmosfera è fantastica, opprimente e 'maledetta' ed è un film che fa una paura fottuta. bruttarello il finale.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Satyr  @  18/12/2006 20:37:32
   6½ / 10
Sicuramente tra tutti i sequel di Amityville Horror,la pellicola di Damiani mi sembra la piu'riuscita....la storia ricorda molto sia il primo episodio della serie,sia L'Esorcista(soprattutto nel finale).Buona la regia e ottime le musiche.

francuccio  @  22/08/2006 20:38:02
   5½ / 10
film che sa di già visto. buon risultato per l'epoca curato da yna buona regia dell'ottimo damiani

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Freddy Krueger  @  12/03/2006 19:12:57
   8 / 10
BELLOOO!!! Fa +scago del primo amityville... eh,sì, mi ha fatto 1po di paura sinceramente... è+ bello del primo senza dubbio

tenebra  @  19/10/2005 18:32:28
   7 / 10
a me il film è piaciuto molto. C'è quello stato di angoscia che persiste in quasi tutta la pellicola e dei momenti in stile esorcista che cmq sono godibili. in sostanza un buon seguito della saga di amityville

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  30/09/2005 23:41:24
   5 / 10
la seconda parte del film sa troppo di "esorcista"...salvo i primi 30 minuti

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


1013357 commenti su 44758 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net