drive (2011) regia di Nicolas Winding Refn USA 2011
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

drive (2011)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film DRIVE (2011)

Titolo Originale: DRIVE

RegiaNicolas Winding Refn

InterpretiRon Perlman, Ryan Gosling, Christina Hendricks, Carey Mulligan, Oscar Isaac, Bryan Cranston, Albert Brook, Tina Huang, Joe Pingue, Cesar Garcia, Tiara Parker, James Biberi, Jeff Wolfe, Christian Cage

Durata: h 1.35
NazionalitàUSA 2011
Genereazione
Al cinema nel Settembre 2011

•  Altri film di Nicolas Winding Refn

Trama del film Drive (2011)

Uno stuntman-driver di Hollywood, per arrotondare, fa qualche lavoretto extra non proprio pulito. Un'attivitÓ che, per˛, lo metterÓ in pericolo. Dopo un colpo riuscito male, a cui si era deciso a partecipare per aiutare l'ex fidanzato della sua bellissima vicina di casa, l'autista scopre che c'Ŕ qualcuno che vuole vederlo morto. ComincerÓ, cosý, per lui una vita da braccato, sempre in fuga a bordo di una macchina.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,51 / 10 (275 voti)7,51Grafico
Voto Recensore:   6,00 / 10  6,00
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Drive (2011), 275 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 4   Commenti Successivi »»

Oibaf  @  08/11/2019 01:37:01
   7½ / 10
incuriosito da alcune discussioni sul web sono andato a recuperare questo film. Nel complesso mi è piaciuto sia lo stile che la trama, musiche azzeccatissime, sembrano che siano state composte per il film. Protagonisti credibili, Goslin è molto bravo nelle sue espressioni silenziose. Da vedere.

addicted  @  22/08/2019 07:29:02
   8 / 10
Altra perla imperdibile di Nicolas Winding Refn. Il film che ha segnato la sua maturità artistica e che gli ha dato notorietà mondiale. Opera maiuscola, formalmente magistrale, visivamente e narrativamente scintillante. Ha introdotto quell'estetica patinata che il regista ha poi perfezionato con Only hot forgives e con l'ultimo The neon demon (a mio parere il suo capolavoro).
Drive è anche il film che ha lanciato Ryan Gosling nell'olimpo di Hollywood. Insomma, davvero tanta roba. Per certi versi è una pellicola che ha fatto la storia del cinema degli ultimi dieci anni. Pieno di sequenze da cineteca, a partire dall'incipit, che uno può rivedere tutti i giorni. Insomma, da non perdere.

mauro84  @  22/06/2019 15:16:46
   8 / 10
Oggi, finalmente recupero questa gran pellicola.
Trama molto interessante, un film drammatico con tensioni ed azione.
Catalogato noir forse per le varie piccolezze, ma son quelle che fanno la differenza quando si vedon certi "piccoli" capolavori del cinema.
Gran mix di sangue\violenza, gran azione. Bello!
Piaciuto molto colonne sonore e fotografia.

Ryan Gosling: Top presenza ed ottima interpretazione.
Carey Mulligan; "diva" gran presenza, ha fascino ed carisma, ci sa fare !

Il regista, s'afferma qua, cura la sua pellicola "noir", cura l'azione, con violenza e sangue a fiumi, dove serve, ed esalta il dramma.
Ottimo lavoro in scenografia, curando fotografia ed colonna sonora. Premio al festival di Cannes meritato, siamo nel lontano 2011.

Consigliato, il gran mix è servito. Meritevole.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gabe 182  @  13/02/2019 00:53:31
   7½ / 10
Bella sorpresa, ammetto che Drive mi ha stupito tantissimo e seppur la media su filmscoop è molto buona, non pensavo di divertirmi così tanto.
Un mix di romanticismo, azione e splatter, decisamente non annoia seppur non è un film ricco d'azione, anzi in alcuni tratti è molto lento e viene messa in scena soprattutto la caratterizzazione del personaggio.
La regia è eccelsa, oltre ad una stupenda fotografia e scenografia, danno quel tocco in più al film.
Il finale è l'unico aspetto del film che non mi ha convito, non l'avrei fatto finire così, non mi è piaciuto, molto velocizzato e poco aproffondito.
L'interpretazione degli attori è buona, il cast è pieno di nomi importanti nel mondo del cinema, Ryan Gosling nella parte del pratognista molto convincente, la freddezza del personaggio l'ha trasmessa molto bene.
Non conoscevo Refn, è il suo primo film che vedo, devo ammetere di essermi divertito e spero di vedere qualche suo altro film in futuro.

DogDayAfternoon  @  10/02/2019 22:53:08
   7 / 10
Condivido pienamente gli elogi di critica e pubblico per un film che colpisce sicuramente a fondo. Eccellente la caratterizzazione del protagonista, un perfetto mix di freddezza, spietatezza, ma allo stesso tempo dolcezza e bontà. Anche il look fa la sua parte nella "mitizzazione" del protagonista, oltre al fatto che non ne viene mai specificato il nome accrescendo l'alone di mistero attorno al personaggio.

La trama in realtà non è niente di che, e alcuni personaggi neanche tanto secondari come il marito della donna sono macchiette caricaturali troppo scontate. Ma l'atmosfera che si respira, l'escalation di violenza e la buona regia sovvertono alcuni difetti.

Accattivante la colonna sonora dalle nette influenze anni '80.

kafka62  @  13/05/2018 15:35:00
   7½ / 10
Tra romanticismo e splatter, tra Melville e Kitano, Winding Refn realizza con "Drive" un thriller postmoderno (ma con tanti richiami agli anni '80), in cui la tragedia fatalisticamente incombente sul protagonista (un taciturno stuntman che di notte fa l'efficiente autista di rapine) viene descritta con toni freddi e stilizzati (luci notturne, un locale di spogliarelli che sembra uscito fuori da un film di Kubrick, il duello finale visto attraverso il movimento delle ombre sull'asfalto), ambientazioni spoglie e impersonali (che rifuggono dal glamour della Los Angeles notturna) e incalzanti musiche elettroniche. I personaggi sono senza psicologia, monodimensionali (perfino la scarsa espressività di Ryan Gosling non stona in questo contesto), e nemmeno il "mcguffin" costituito dal bottino della rapina è poi così importante (viene infatti abbandonato nel parcheggio accanto al cadavere del boss), perché ciò che conta nelle pellicole sono le atmosfere, queste sì pregnanti e personali. Insomma, "Drive" è un bell'esercizio di stile, un piccolo cult movie, privo della magniloquenza autoriale che vi avrebbe infuso un Michael Mann o della anodina spettacolarità di un "Fast and furious", che però si lascia amare per la sua disadorna eppur palpitante vitalità.

Paolo70  @  25/04/2018 09:39:59
   7 / 10
Buon film d'azione (anche se mi aspettavo più scene con le auto) e buona la regia.Ottima interpretazione di Gosling. Scene violente che mi hanno fatto fortemente dubitare che il film sia per tutti; non è adatto sicuramente per i bambini.

Attila 2  @  13/06/2017 19:16:34
   7 / 10
Subito pensavo ad un film stile "The Transporter" o sulle corse automobilistiche clandestine,invece e' un thriller di mafia ma con scene anche d'azione e una storia d'amore "abbozzata" ma impossibile.Ben fatto,un'ottima sceneggiatura qualche "colpo di scena" e una storia che regge bene fino al finale.Ottimo.Capitolo Gosling.Per molti in questo film si e' consacrato,per me invece e' la sola cosa negativa della pellicola.Va bene che e' il suo personaggio,mistrioso,parla meno di Clint Eastwood ne "Il buono,il brutto,il Cattivo" ma secondo me e' esagerato,non saluta neanche il bambino quando va via dalla casa di sua madre.E va bene "Il cavaliere senza macchia e senza paura" ma aldila' del personaggio ha una sola espressione facciale,sembra "apatico" se non "fatto" anche prima che succeda tutto quello che potrebbe farlo diventare cosi'.All'iniziio potrebbe essere normale,invece ha quell'espressione sempre la stessa che sembra Claudio Gregori il Lillo di "Lillo e Greg" tanto che nella scena finale

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER questo non inifcia comunque il film che resta una pellicola piu' che godibile.

alessio.b  @  06/06/2017 15:29:05
   4 / 10
Incredibile il successo e le lodi ricevute da questo film. NWR si conferma uno dei registi più compiaciuti ed autoreferenziali che ci siano in giro.
DRIVE vuole porsi come un noir d'autore, ma risulta così plastificato, così privo di una sceneggiatura e così pieno di stereotipi estetici da spot pubblicitario che alla fine oltre che inutile e noioso risulta anche fastidioso.
I personaggi sono vuoti, mal disegnati, non credibili. Primo tra tutti il belloccio Ryan Gosling (completamente inespressivo, e per favore non si dica "ma ha fatto apposta"....) il cui personaggio non si sa cosa vuole esprimere, e la cui straordinaria abilità omicida non si capisce davvero da dove venga.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Davvero un pessimo film, fastidiosamente pretenzioso e compiaciuto, incredibilmente sopravvalutato.

3 risposte al commento
Ultima risposta 08/06/2017 04.22.02
Visualizza / Rispondi al commento
canepazzotanner  @  13/05/2017 19:13:49
   8 / 10
Non so il perché ma la prima volta che lo vidi non mi colpì particolarmente, ma a qualche anno di distanza dopo una seconda visione posso dire che questo DRIVE è veramente un gran bel film, dai ritmi lenti in cui però non mancano scene d'azione realistiche e memorabili dirette con maestria da Refn, che non amo particolarmente ma al quale devo riconoscere di essere un grande autore.
Musiche e fotografia spettacolari

Filman  @  23/01/2017 14:06:08
   7½ / 10
Nonostante la derivazione dal correlativo genere, DRIVE rimane qualcosa che Nicolas Winding Refn non aveva mai escogitato e che appare decisamente straniante all'interno di una nuova fase sperimentale e non romantica, opposta alla formalità che questo film offre in chiave estetica e linguistica, priva di quegli eccessi fotografici nella rappresentazione suburbana personalizzanti generalmente le pellicole del regista danese, che si affida per una volta ad un quadro pulito, chiaro, soffuso e melodico, inspessito da suoni bassi e immagini lente che generano commozione per l'antieroe in cerca di redenzione, impossibilitato a smuoversi dalla propria esistenza condizionata dalla violenza e per questo indirizzato verso una altruista autodistruzione, che per quanto legato al neonoir dei suoi anni, ripropone l'effige della poetica di Refn.

VincVega  @  18/01/2017 21:45:42
   8 / 10
Refn arriva ad Hollywood. E lo fa alla grande.
Bisogna dire che è il Refn più commerciale che c'è, ma questo non vuol dire che non sia un bene. Il film si discosta abbastanza dai titoli precedenti, però la direzione del regista è così perfetta e personale che ti porta nel suo mondo, contraddistinto di silenzi del protagonista senza nome, scene d'inseguimenti mozzafiato, musiche azzeccate (Nightcall su tutte), sceneggiatura brillante, brutali sequenze di violenza e un ottimo cast, a partire da Ryan Gosling che è perfetto, lanciato definitamente con questo film.
Sicuramente rimane bene impressa la scena dell'ascensore, una momento cult e di grande impatto emotivo.
Ah Refn è riuscito anche a far diventare molto carina Carey Mulligan, x me non questa grande bellezza.

Mike91  @  01/12/2016 19:16:48
   7 / 10
Film accattivante con un Ryan Gosling che interpreta un giovane di poche parole che si divide tra il lavoro di Stunt e quello di pilota del crimine.

pernice89  @  01/12/2016 09:10:40
   7½ / 10
Un film inaspettato. Dalla copertina sembra un banale action movie, tutto auto e corse clandestine, e invece no, si rivela un thriller/drammatico di ottima qualità. Non si parla troppo, sono le scene a parlare. Gosling molto credibile nel suo ruolo, bravo. Consigliato.

antoeboli  @  30/09/2016 23:54:13
   10 / 10
Refn è uno di quei registi che riesce un thriller/action a farlo diventare da semplice pellicola a pura arte.
E l'arturo Brachetti dei cineasti , come anche successo con the neon demon , ma qui secondo me è la perfezione !
R.Gosling doveva essere nella rosa dei candidati all oscar !
Assurdo non abbia vinto neanche un premio di quelli importanti !
Film scritto e recitato in una maniera sublime , con scene d azione di inseguimenti al cardioplama .Violenza anche eccessiva e inaspettata vista l atmosfera che gia dai caratteri iniziali nei titoli d inizio da l idea di una commedia mielosa , quanto non è cosi .
Bellissime le tracce scelte per accompagnare i vari momenti del film ,cosi come anche bravissimi Cranston insieme al resto del cast .
Certo , Gosling con questo film si è autolanciato perchè regge la baracca con questo ruolo taciturno , senza tra l altro mai dire il suo nome , e che da l impressione del bravo ragazzo della porta accanto .
Io l ho solamente recuperato oggi , essendomelo perso ai tempi , ma è obbligatorio vederlo , perchè è un film ormai destinato al cult.

1 risposta al commento
Ultima risposta 30/09/2016 23.58.06
Visualizza / Rispondi al commento
marcogiannelli  @  09/07/2016 00:06:58
   8 / 10
il cast è d'eccezione, la regia di Refn ottima, la musica eccezionale. La sceneggiatura mi stava deludendo un po' ma nella seconda parte di film il tutori fa bollente. La parte d'azione, seppur minima, è girata 20 volte meglio rispetto ad un Michael Bay qualsiasi. Ho adorato anche quei contrasti di blu e rosa che si stagliano in alcune scene sullo schermo.

Jolly Roger  @  14/05/2016 11:25:27
   8 / 10
Drive è il film che non t'aspetti. Locandina, titolo e riassunto della trama – tutto porterebbe a pensare che sia un film action di quelli tosti, frenetici, dove non ti fermi un attimo. Una specie di Fast & Furious, per intenderci.
Niente di più sbagliato. La dose di action c'è, non potrebbe essere diversamente, però è limitata ad alcune scene e soprattutto non è quasi mai adrenalinica, eccezion fatta per una sola scena, un inseguimento al cardiopalma.
Anzi, il film, in generale, è lento e ha il ritmo di un noir a toni drammatici, a volte molto dolci. La storia di amicizia e amore tra i due protagonisti, ad esempio, è narrata in modo delicato e quasi poetico: le frasi che i due si dicono sono sempre brevissime, ma il loro gioco di sguardi è carico di un mondo di cose che riescono a trasmettersi: l'amore, la gioia, la tristezza e la voglia di voltare pagina, la ricerca della serenità.
Il protagonista è un personaggio caratterizzato benissimo. Un duro che ne ha viste tante, uno che parla molto poco, uno che sa fare in modo metodico ed impeccabile il proprio lavoro - pure quello sporco. Ma anche uno che cambia totalmente aspetto in quelle rare volte in cui sorride, rivelando una grande sensibilità, nonché il suo bisogno di felicità e forse anche il desiderio di paternità. Gosling è fenomenale in quest'interpretazione, ma per gli stessi motivi lo è anche la compagna, Carey Mulligan.
I due si troveranno, loro malgrado, in un giro troppo grosso – una vicenda che tiene incollati allo schermo per tutta la durata del film. La trama non è originale né eccezionale, però la regia è notevole anche se forse un po' troppo protagonista e un po' "stilosa" se si può dir così, anche se comunque regala scene davvero ottime (quella dell'ascensore ad esempio, ma non solo; mi resterà impressa quel volto mascherato che guarda dentro al locale, sembrava quasi una scena horror).
Da vedere!

Mildhouse  @  10/01/2016 00:46:43
   7 / 10
Parte bene (molto bella soprattutto la scena notturna iniziale), ma scema pian piano in qualcosa di già visto, anche se non mancano risvolti inaspettati.
Godibile tutto sommato, ma niente di eccezionale

Invia una mail all'autore del commento albatros70  @  30/10/2015 23:00:45
   6½ / 10
Non mi ha entusiasmato moltissimo ma non può dirsi sinceramente un brutto film. Un action movie poco action e molto riflessivo con una storia d'amore e crimine che regge fino alla fine anche grazie ad un ispirato Gosling.

76eric  @  02/07/2015 23:14:08
   8 / 10
Non conosco il regista né tantomeno il suo stile avendo visto solamente questo e Valhalla Rising. Mi piacciono questo tipo di film crudi ed anche un po' spiazzanti, ed era da "Non è un paese per vecchi", che non vedevo un qualcosa sui generis che catturasse così la mia attenzione. Si mette tanta carne al fuoco, e ad un certo punto si pensa a tutto altro genere di trama. Poi si decolla con l' azione e concordando con precedenti commenti, si cerca di emulare le gesta di Taxi driver. Sia chiaro, il film gode di un' aura tutta sua, si racconta un dramma, si racconta di un amore carico di promesse bello da vedersi, ma non da viversi, ed il tutto è ben corroborato da un pochino (?) di ultraviolenza ben assestata carasciò.
Merito della regia, della storia egregiamente adattata da un libro di cui non ricordo il titolo e degli attori di livello.
Tutti fanno la loro parte egregiamente, Gosling è un attore molto versatile. Personalmente ha una faccia da schiaffi, anche piuttosto insignificante, le donne non approveranno.., ma.., ma la sua espressione glaciale ben si addice al suo poco proferir parola, come in questa pellicola. Si capisce fin da subito che è un tipo molto intelligente, che sà il fatto suo, e che non avrebbe bisogno di nessuno…, eccetto di quelle due o tre persone per le quali varrebbe la pena di vivere... Il finale sospeso credo sia il migliore possibile. La colonna sonora è molto particolare e spacca…, concorre indubbiamente a dare maggior risalto al film. Non ricordo e non saprei dire se possa essere considerato il film del 2011, anno della sua uscita, di certo ha il suo considerevole fascino. Mi è piaciuto. Ottimo!

ZanoDenis  @  01/06/2015 21:08:09
   6½ / 10
Era tanto che volevo rivederlo, la prima volta, parecchio tempo fa, mi aveva fatto assopire abbastanza, così ieri sera armato di buona volontà mi sono deciso a rivedere questo lavoro di Refn, considerato il suo più famoso, quello che l'ha lanciato al grande pubblico.
La storia è abbastanza semplice, anche se il titolo può trarre in inganno sulla tipologia di film (la prima volta era proprio successo così) è un action movie molto lento, molto contemplativo, anche poetico allo stesso tempo. Drive racconta la storia di un ragazzo con un particolare talento alla guida che lavora sia come meccanico nell'officina di un suo amico, che considera quasi come un padre, e che per arrotondare lavora anche nel cinema come stuntman per le scene automobilistiche, qui ci sono piccoli riferimenti allo spirito cinefilo di Refn, che gia dalle sue vecchie pellicole ci mostra spesso parecchi riferimenti cinematografici e anche parecchi dialoghi incentrati su di esso.
Il protagonista è un uomo di poche, pochissime parole, peraltro interpretato discretamente da Gosling, che qui mi è piaciuto di più rispetto a "Solo Dio perdona", in un ruolo comunque molto simile, con gli stessi codici recitativi molto contenuti e volutamente inespressivi, ma anche efficaci. Il nostro personaggio principale viene abbastanza ben delineato, soffre, di alienazione, dovrebbe essere sociopatico, vede con diffidenza tutto il mondo esterno, non riesce a comunicare con esso, o forse non vuole, l'unica con cui riesce a comunicare è la sua vicina di casa, ragazza semplice con tutti i problemi che hano le ragazze semplici, oltre ad un figlio ed un marito in carcere, e in questo fattore non può non venire in mente "Taxi Driver" e la sociopatia di De Niro in quel film, e la ragazza che avrebbe dovuto salvarlo dalla diffidenza che ha del mondo, però forse questo film è più ottimista di quello di Scorsese.
La vicenda mischia anche altri elementi, oltre a quello del dramma personale del protagonista, il genere drammatico viene mischiato al caper movie/gangster movie, all'elemento del crimine, alla rapina e ai debiti del marito della protagonista, che qui finirà male.
Lo trovo un altro film con parecchia carne al fuoco, non si capisce perfettamente dove voglia andare a parare, i significati sembrano essere tanti e pochi allo stesso tempo, da un lato abbiamo la voglia del protagonista di uscire dal giro sporco in cui si trova, per partire (possibilmente con la ragazza) e mollare tutto.
Interessante anche la vicenda della nuova attività per la corsa automobilistica, dove lo stesso Gosling dovrebbe essere il pilota, idea che poi pian piano andrà ad infrangersi per la troppa onestà del protagonista, e per gli invischiamenti criminali dei gestori del locale.
Troviamo anche parecchi temi cari a Refn come appunto quelli della malavita, ma anche quello della vendetta, che come sempre nei suoi film, funziona benissimo: il tutto è rappresentato nel pieno del suo stile: silenzi interminabili, inquadrature simmetriche e ben dosate, anche qualche bella pianosequenza o carrellata, e poi il tutto che spesso culmina in un'esplosione di violenza della peggior specie.
Ed è questo che porta il film in binari più che godibili e più che discreti, lo stile, perché a livello narrativo le pecche ci sono, non dico ci siano buchi, trovo solo una vicenda abbastanza inconsistente, ma a livello stilistico al film non si può muovere nessuna critica, dalla stupenda regia, alla fotografia qui ottima ( ma in altri film ha fatto anche di meglio, come lo splendido rosso dominante in "Solo Dio perdona") e in generale a tutta l'atmosfera urbana, che spesso e volentieri è uno dei punti di forza di questo regista, atmosfera che mantiene sempre un fascino inalterato, luci al neon e citta che sembra oscura, quasi in stile neo-noir, tutto trattato benissimo e in modo efficace, che va perfettamente d'accordo con la personalità in parte oscura del protagonista. A rendere ancora più efficace l'atmosfera c'è una stupenda colonna sonora, che fa molto old stile.
Da molti considerato come la prova del nove del regista, secondo me è uno dei suoi film più commerciali, che però mantiene benissimo il suo stile come nei precedenti e riesce a rendere una vicenda anche abbastanza banale comunque interessante, tuttavia non mi convince come altri suoi lavori, ma senza dubbio ha il suo bel fascino. Per me il miglior Refn rimane quello della stupenda trilogia di "Pusher".

2 risposte al commento
Ultima risposta 02/06/2015 15.35.48
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  08/04/2015 18:34:21
   6 / 10
Film discreto. Storia poco originale, buono invece dal punto di vista visivo.

Overfilm  @  01/03/2015 02:31:59
   3 / 10
"N'artro" 3 stasera.
Anzi il primo era un 4... :-)
...ergo siam pure peggiorati!
Vorrei capire cose c'e' da salvare in questo film....
Neppure inseguimenti in auto degni di nota (in un film che si chiama "drive"... mancan pure quelli... figuriamoci il resto...).
La ciliegina sulla torta arriva quando il nostro eroe nella notte decisiva va a tutta birra (in auto) contro un'altra (messa di traverso): la macchina colpita fa un volo tremendo.
In effetti l'impatto e' notevole.
Eppure...le luci della macchina del nostro eroe non subiscono il minimo danno: neppure una luce di posizione si brucia.... :-)
Scena fantastica... :-)
Tralascio il resto che e' tardi... e vado a nanna prima che mi venga voglia di abbassare il voto e farlo diventare un 2,5...


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

3 risposte al commento
Ultima risposta 16/07/2015 16.02.24
Visualizza / Rispondi al commento
Ned Merrill  @  28/11/2014 15:46:29
   6½ / 10
Tutti i commenti preliminari della grande stampa si sono sprecati in superlativi, azzardando paralleli con Tarantino, Scorsese e - nientemeno - il Travis Bickle di "Taxi Driver". Questa non-recensione scritta da uno spettatore che forse si aspettava troppo eviterà di scendere nel dettaglio. Bene: le improvvise esplosioni di violenza del protagonista, il pregevole duetto tra i veterani Albert Brooks e Ron Perlman, la prorompente "fotogenia" di Christina Hendricks (Blanche). Male: pause e silenzi eccessivi durante la prima parte, musiche un po' cafone. Inoltre, nessun film in cui il regista si dimentichi del finale può aspirare al rango di capolavoro. Detto questo, è assolutamente da non perdere. VOTO: 6½

Invia una mail all'autore del commento diderot  @  10/11/2014 12:13:06
   7 / 10
Un personaggio curioso quello interpretato da Ryan Gosling, insolito e imprevedibile. Questo è il punto di forza di questo film che per il resto non ha nulla di eccezionale. Gli inseguimenti non sono il massimo, il migliore e forse più spettacolare resta quello della scena iniziale. Per tutti i restanti punti siamo sulla sufficienza. Buon finale!

ferrogeo  @  10/10/2014 18:08:03
   8 / 10
Film con dialoghi ridotti all'osso ma che mi ha angosciato come pochi altri.
La sceneggiatura si può paragonare ad un motore diesel che all'inizio è un po' piantato ma dopo poco inizia a sviluppare una notevole potenza di trazione.
Molto bello l'altelnarsi di scene violente ed improvvise

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER con altre telefonate e lente

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER.
A mio giudizio è un film di ottima fattura, ben congegnato ed avvincente che ha la sua forza nella lenta escalation di violenza.
Da vedere

ferzbox  @  21/09/2014 18:10:25
   7 / 10
PICCOLI SPOILER...

Mi sono divertito a leggere il commento di Woodman,subito dopo aver visionato la pellicola; l'avevo già fatto,ma volevo vedere cosa mi avrebbe suscitato una volta che sapevo di cosa si stava parlando.
Concordo con lui solo a metà,dato che il film è vero che punta ad una forma di narcisismo occultata da un buon,ma sprecato,modo di fare cinema.
Confesso che non ho le basi per far paragoni con altre pellicole di Nicolas Winding Refn,questo è il primo lavoro che vedo firmato da lui e di conseguenza non lo conosco abbastanza per valutare "Drive" con più scrupolosità.
Il film è costruito in modo intelligente; nel senso che sa intrattenere,sa regalare quegli ingredienti tanto ricercati a chi ama il pulp,l'on the road o i classici stereotipi del grande cinema,ma è un castello maestoso costruito con fogli di cartapesta.
"Drive" ha dalla sua tutto un'insieme di scene che ricordano i clichè più amati o più ricordati; queste scene sono poi montate tra loro da qualcuno che adora giocare con le macchine da presa,le inquadrature ed il montaggio...da qualcuno che sa accontentare il pubblico facendogli il gioco delle tre carte senza ingannarlo più del dovuto.
Dico questo perchè "Drive" è un film che sa gasare senza dubbio,e personalmente è riuscito pure ad affascinarmi con le tecniche di alcune riprese(tipo quella dell'ascensore o dell'uccisione di Nino),ma quello che sostanzialmente delizia è a sua volta contaminato da una serie di banalità e scontatezze tenere e deliziose che portano quasi a sorridere.
In pratica reputo questa pellicola un'opera commerciale e mirata che si nasconde dietro ad una scaltra prova di stile; si perchè lo stile c'è,le potenzialità anche,ma tutto questo sembra allo stesso tempo un'escamotage che si appoggia alla bravura nel saper emulare.
C'è forse qualche scena,per quanto bella o interessante,che porta a farci vedere qualcosa di mai visto prima?
Non dico che questo sia per forza un difetto enorme; in fondo si può amare anche questo modo di far cinema(sempre meglio dei NUMEROSISSIMI fuochi d'artificio sparati da gente come Bay e compagnia bella),però che Woodman affermi di non aver ritrovato della sostanza non è da biasimare; forse un pò esasperato il suo giudizio,ma credo anche che Woodman sia uno di quelli che non ami particolarmente vedere una bella donna coperta da una nuvola di fumo.
Pensate ad esempio all'abbigliamento del protagonista(tra l'altro il suo carisma è una sintesi di quello che ho scritto prima,che si manifesta un pò per tutto il film); non pensate che sia assurdo che vada vestito sempre allo stesso modo?...se si riflette un'attimo,viene spontaneo chiedersi per quale motivo abbia continuato a tenerla,e ad andarci in giro,nonostante fosse sporca di sangue, così come verrebbe spontaneo chiedersi per quale motivo l'abbia continuata ad indossare quando raggiunge Nino sulla spiaggia...a che pro la maschera,allora?...
Ma il film continuava a proseguire per la sua strada,senza veramente donare qualcosa di mai visto,ma tramite una buona narrazione e la voglia di dilettarsi a fare qualcosa di magnetico come una calamita.
"Drive" a parer mio è un buon film di intrattenimento che non esaspera come Tarantino ma cerca di avvicinarsi ad uno Scorsese a caso; e qui nasce l'altro problema: lo spettatore quanto è disposto a barattare per soddisfare la sua voglia di vedere un'altro "Taxi Driver" con un film come questo?( e nomino "Taxi Driver" per tirarne fuori uno a caso e perchè ho nominato Scorsese).
Qui forse si scorge la differenza detta da Woodman; il cinema si divide ormai tra cinefili e amanti del cinema....forse lo capisco un pò...ma capisco anche che tutto sommato "Drive" è riuscito a coinvolgermi come un clown coinvoge un bambino; i trucchi e le gag sono le solite,ma fa sempre piacere vederle.
Ma capolavoro proprio no....


1 risposta al commento
Ultima risposta 21/09/2014 18.15.40
Visualizza / Rispondi al commento
Woodman  @  29/07/2014 00:56:33
   3 / 10
Orrido esercizio di stile meramente concentrato su di un manierismo vuoto che ruota su se stesso e si avvita, impiccandosi.

Chiavica pura, senza mezzi termini, per un regista imbarazzante che prosegue la sua ricerca del nulla totale mascheratosi da santone del pulp europeo. Oceaniche stron.zate orecchiate e rimaneggiate in funzione di un'estetica fasulla e plastificata, come se non bastasse pure soppressa da una musica orripilante e da una schiera di volti sprecati. Gosling fa vomitare.

Una violenza compiaciutissima fa da padrona in questo scempio, i patiti adepti del culto Refniano hanno eiaculato a profusione, hanno preso e mangiato a più non posso, intossicandosi e soffocandosi con questa fine carta straccia dipinta per la strenna delle occasioni speciali, hanno risposto a piena voce dando un suono al loro godimento perverso.

Finto cinema che nasce morto e pretende di vivere grazie ai pecoroni beoti e vidioti filorefniani, vittime ingenue e autori della santificazione della m.erda, aspirapolvere di carne altresì noti come cinefili nocturniani, giustificatori più hegeliani di Hegel, maestri luminari esponenti della raffinata e complessa tecnica del pelo nell'uovo, esaltati seguaci di esaltati ignoranti. State fermi a guardar le masturbazioni pressapochiste di un cialtrone, l'autoerotismo di un narcisista, il colmo.

Un giorno capirete che state applaudendo l'inconsistenza più estrema.

15 risposte al commento
Ultima risposta 03/08/2014 19.11.24
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento Enzo001  @  04/05/2014 17:20:24
   9 / 10
Da vedere più volte e a distanza di tempo, forse, per coglierne a pieno la forza.
Un film che vive in un mondo a parte, che rigonfia di pulsioni e poi esplode. in un attimo.

Giovans91  @  11/04/2014 15:30:09
   8½ / 10
Bellissimo film, un vero capolavoro cinematografico.
Il protagonista della storia è l'attore Ryan Gosling, in un'interpretazione stellare, ineguagliabile! Anche se il film è privo di dialoghi, lui è riuscito attraverso le sue espressioni facciali ad essere convincente e perfetto per questo tipo di film, veramente unico! Bella e brava anche Carey Mulligan, che ha interpretato molto bene il suo personaggio e inoltre l'ho trovata veramente adatta come spalla a Ryan Gosling.
Nicolas Winding Refn ha diretto il film divinamente. Una storia piena di sentimenti ed emozioni, con sequenze visive impressionanti, sembrano delle vere opere d'arti, immagini che ti rimangono impresse nella mente per molto tempo! Le poche frasi presenti all'interno della storia, sono di grande effetto, molto riflessive.
Ottimo tutto l'apparato tecnico, soprattutto il sonoro e il montaggio. La colonna sonora poi, è una vera bomba, la forza in più del film.
Ryan Gosling e Nicolas Winding Refn sono una coppia vincente. Insieme hanno creato un'opera potente e di straordinaria bellezza. Imperdibile!

Invia una mail all'autore del commento luca986  @  02/03/2014 10:33:27
   6½ / 10
Delusione. Ottima la regia (anche meglio dei Pusher) ma il film non mi ha convinto. Non lo rivedrei sicuramente.

pak7  @  13/01/2014 03:00:47
   8 / 10
Finalmente rivisto dopo un paio d'anni. Grandissimo lavoro di Refn, e sembra alla luce dei pareri contrastanti di "Solo Dio perdona", il suo miglior film. Cattivo e cinico, Drive non sarà forse un capolavoro, ma è davvero un'opera intensa, con una splendida colonna sonora (forse, in alcuni punti, un pò forzata).

GianniArshavin  @  18/12/2013 20:46:43
   8 / 10
Drive è stata una piacevolissima sorpresa che ho scoperto per caso leggendo pareri e commenti su internet.
Diretto dal Danese Refn il film si presenta come un Action,ma che trasmette ben altro ai fortunati spettatori che l'hanno visto. La pellicola è un mix di Noir,azione,Splatter e sentimenti che non annoia nonostante i dialoghi rarefatti e che ti esalta senza mai cadere nell'eccessivo nei i momenti d'azione.
Proprio il realismo del lavoro mi ha colpito,visto che mai in nessuna scena,soprattutto quelle di guida,si casca nella tamarrata o nell'estremismo,e tutto rimane sui binari molto realistici.
Oltre a questo i punti di forza dell'opera sono l'atmosfera notturna che mi ha ricordato "Taxi Driver" o "Collateral",la colonna sonora straordinaria ma soprattutto spicca l'incredibile personaggio interpretato da Ryan Gosling;Questo pilota senza nome è un personaggio ambiguo,misterioso,che alterna momenti vacui e di assenza ad altri feroci e violenti. Questo protagonista parla poco,non si sa quasi niente di lui ma attrae,attrae come non accadeva da tempo nel cinema moderno;mi ha ricordato Sailor di "Cuore Selvaggio" ma meno macchietta e più serio. Questo pilota quindi sale nell'olimpo dei personaggi meglio caratterizzati degli ultimi anni,e proprio la mancanza di grandi informazione lo rende affascinante,il tutto ovviamente supportato dalla bravura mostruosa di Gosling.
Il film non è un capolavoro,a volte eccede nei Rallenty,la trama non è particolarmente originale e forse la violenza in alcuni punti è eccessiva, ma sono sicuro che diventerà un cult degli anni 2000.
Assolutamente straconsigliato.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

gano  @  03/12/2013 22:35:11
   10 / 10
capisco che la trama possa essere banale e i dialoghi ridotti al minimo ma non è la trama quella che la fa da padrona..ma le emozioni.
Il film descrive in modo minimale ma efficace il senso di colpa di entrambi i protagonisti una perennemente indecisa, timida, insicura..l'altro racchiuso in tra due mondi..uno violento e barbaro che riesce controllare anzi di cui è addirittura maestro, l'altro quello reale da cui, completamente indifeso, riesce a distinguere la vita reale ovvero il suo sogno forse ancora irraggiungibile..tutto questo mix di emozioni è condito con una colonna sonora incredibile, una delle migliori degli ultimi anni..chapeau..!!!

Oskarsson88  @  05/11/2013 20:39:38
   7½ / 10
Particolare intreccio del buon danese, con molta azione e qualche scena forse un po' troppo splatter, però si difende bene tra il laconico personaggi e l'azione del film. Promosso.

vieste84  @  23/10/2013 18:20:45
   7 / 10
E' un film d'azione e questo è gia per me un limite, anche se nettamente superiore alle atrocità che ci propongono gli americani. Non do il votone per la storia gia vista e rivista, Ryan Gosling effettivamente è fin troppo freddo (non so se recita proprio cosi oppure era la parte che faceva che lo rendeva così). Di certo uno dei migliori film degli ultimi anni

Tony Ciccione90  @  14/09/2013 19:38:45
   8 / 10
Qualcuno ha paragonato questo film a Taxi Driver. Non sono d'accordo. Travis aveva un obiettivo, voleva ripulire le strade di NY. L'anonimo "driver" non se ne frega un caz.zo. E' uno stuntman silenzioso e nichilista, che fa anche da autista per i ladri di LA: ""Dammi ora e luogo e ti do cinque minuti: qualunque cosa accada in quei cinque minuti sono con te, ma ti avverto: qualunque cosa accada un minuto dopo sei da solo. Io guido e basta!". Io guido e basta, appunto. Ma le conseguenze dell'amore sono pericolose. Così come pericolosa è la natura. Se sei nato scorpione, trasporterai la rana lungo il fiume, ma la ucciderai e morirai con lei. Tu lo sai, ma è la tua natura. A real human being and a real hero.

BrundleFly  @  22/08/2013 01:45:55
   7 / 10
Trama non originalissima, ma quel tocco di violenza in più e la bravura del cast, un Ryan Gosling molto espressivo e che dirà 5 frasi in tutto il film, lo rendono a conti fatti un ottimo prodotto.

materUC  @  05/07/2013 21:47:10
   7 / 10
Bel film. A me è piaciuto. Lui è un grande attore. La colonna sonora bella pure. Scende un pò crude, ma per il resto film scorrevole... da vedere.

Jotaro  @  02/07/2013 04:44:12
   10 / 10
voto conferito a distanza di molto tempo dalla visione... adesso sono sicuro, è un CULT, destinato a rimanere tale per sempre. armonia dei sensi, sonoro indimenticabile, immagine pure...

stardust  @  01/07/2013 22:25:55
   5 / 10
I protagonisti sono bravi e la colonna sonora ottima ma secondo sopravvalutato perchè la trama è davvero banale

Tuonato  @  24/06/2013 17:57:18
   8½ / 10


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
E così Ryan Gosling è già diventato grande.
L'attore prodigio de 'Lars e una ragazza tutta sua' è nuovamente protagonista, ma il passo dalla commedia intelligente a questo noir è meno lungo di quel che si pensi. In realtà Gosling mantiene alcune caratteristiche di Lars mostrandosi ancora anonimo, taciturno, imperturbabile, puro, estremamente sensibile. Ma se Lars era solo più romantico dei romantici, Driver è anche più cattivo dei cattivi se lo fanno incazzare.
Gosling è gigantesco. Uno scorpione che recita se stesso (meravigliosamente coatto quella giacca bianca satinata col vistoso aracnide d'oro ricamato sopra, la voglio!). Certo, forse troppo facile per lui. Ma ne vien fuori un ritratto abbagliante che cattura lo spettatore per l'ineluttabile destino di Driver, consciamente consapevole della propria natura autodistruttiva un po' come narrato nella favola della rana e lo scorpione.
Aldilà del protagonista va reso il giusto merito a Refn, capace di saper affascinare per stile atmosfera ed inquadrature magistrali. E di riuscire a dosare con sapienza melò e violenza.
Nel complesso non brilla onestamente di originalità. Il driver, questo moderno solitario "real hero" (hit che chiude il film) ha un non so che del Travis Beackle di 'Taxi driver'. Come la scena più cruenta girata in ascensore sa di già visto e non sconvolge come nell 'Irréversible' di Gaspar Noé.
Nonostante tutti i "contro" che si possono trovare è destinato a diventare sicuro cult.

MonkeyIsland  @  20/06/2013 22:30:14
   7½ / 10
Ottimo, Gosling come già detto da molti e bravissimo nonostante il suo personaggio sia costretto ad essere quasi muto.
Non certo un capolavoro ma "solo" un buonissimo film.
Finale ottimo.

Lory_noir  @  17/06/2013 17:02:51
   7½ / 10
Drive è la storia di un pilota-stuntman senza nome, che, suo malgrado, si ritrova nella lista nera della mafia, che minaccia non solo lui, ma anche la sua vicina di casa, di cui si innamora.
La prima parte, che dura circa un'ora, è caratterizzata da un'atmosfera dolcemente rallentata. I dialoghi sono molto minimalisti, i silenzi usati spesso ma in modo efficace. I personaggi vengono delineati molto bene, malgrado le poche battute, un plauso per questo sia a Ryan Gosling, sia a Carey Mulligan che avevo avuto già modo di apprezzare in altri film (per esempio Come un tuono e Shame).
La seconda parte, che dura circa l'ultima mezz'ora del film, rompe completamente la patina che si era costruita attorno la parte precedente per dare sfogo a quella puramente thriller della vicenda. Questo repentino cambiamento scuote lo spettatore, il volto del film cambia e, di conseguenza, quello dei personaggi. Questo rende tutto molto avvincente e interessante, specialmente perché capita a un'ora dall'inizio del film.
Le scene d'azione sono girate in modo molto originale: si fa un uso frequente della scena rallentata, come ad attutire i movimenti che per loro natura sono molto repentini, anche il sonoro è in pieno contrasto con i suoni delle violenze, visto che si fa uso di musiche dal suono dolce, che sembrano quasi cullare la scena. La violenza quindi viene girata e mostrata allo spettatore come un'opera d'arte, sottolineando in maniera molto forte l'estetica del macabro che si distacca assolutamente dalla sua natura splatter per divenire un mezzo di narrazione crudo ma magistralmente reso dolce.
La parte finale, forse, è un po' troppo rallentata, sembra quasi che il film fatichi a finire, non riesca a definirsi, ma comunque soddisfa.
Drive, quindi, è un film dai forti contrasti, e l'enorme talento del regista sta proprio nel farti convivere tutti in maniera più che armonica. Alcune scene sono proprio un piacere per gli occhi, a prescindere da quale sia il loro senso inserite nel contesto della pellicola. Interessante e innovativo.

TonyStark  @  12/06/2013 00:42:26
   8 / 10
allora, dopo aver visto only god forgive, e averlo trovato nel complesso pessimo ho voluto conoscere meglio questo regista, e ho visionato quello che forse è considerato il suo capolavoro. Beh questo drive si che è un bel film, film d'azione nudo e crudo, violento, un tarantino più freddo, cupo e meno spettacolare. Bravo Refn, qui mi sei piaciuto.

Rosario5000  @  30/05/2013 08:12:07
   8 / 10
non fatevi ingannare dal titolo, dalla copertina, dal belloccio in locandina, dalla trama, tutto può far presuppore di andare a guardare un normalissimo film d'azione, di quelli che mentre li guardi ti fai una partitina a ruzzle... niente è più lontano dalla verità. Drive è davvero coinvolgente, registicamente ineccepibile e con un incredibile alone di mistero che avvolge il protagonista... ah quasi dimenticavo, e poi Ryan Gosling, altro che belloccio, è e sarà un grandissimo attore! Da non perdere assolutamente

Dante69  @  15/05/2013 17:42:05
   8 / 10
Ragazzi questo non è solo un film , è un'esperienza da vivere.Nicolas Winding Refn è un grande regista e non per nulla grazie a questo film ha vinto il premio di miglior regia al festival di cannes. La trama viene raccontata in modo molto convincente (pur non essendo particolarmente originale ) e gli attori sono strabilianti ma sopra a tutti spicca Ryan Gosling , un attore che si sta facendo un bel nome a hollywood e che raramente apre bocca in questo film ma ,come dovrebbe essere in molti altri film, ti fa capire i suoi sentimenti e le sue emozioni grazie ai suoni , alla musica e soprattutto al rumore della sua fuoriserie facendoti dunque lavorare di fantasia. Le musiche sono bellissime caratterizzate da uno stile a metà tra gli anni 80 e gli anni 90. Posso concludere dicendo che questo film purtroppo non è adatto a tutti xkè il suo scorrere lento potrebbe annoiare gli spettatori più mainstream ,io vi dico la mia, secondo me è anche la lentezza ad essere uno dei punti di forza di questa pellicola poichè gioca molto a favore della trama e dei personaggi in modo da esplorarli psicologicamente al meglio e in modo da immedesimarsi al 100% in loro, è questa la vera forza di Drive.
Regia:9
Attori:8,5
Musica:8
Trama:8
Effetti Speciali: /
Evil Forces:7
Longevità:7,5
NB: quando metto la / in una categoria vuol dire che quella categoria non la prendo in considerazione.

2 risposte al commento
Ultima risposta 09/06/2013 22.51.26
Visualizza / Rispondi al commento
Andre8  @  21/04/2013 17:32:19
   10 / 10
Straordinario.

androjoker  @  13/04/2013 14:24:47
   8 / 10
Ho appena visto "Come un tuono" .. ma questo mi era piaciuto molto di più. Crudo e commovente.

Beefheart  @  07/04/2013 20:43:08
   7 / 10
Discreto film d'azione con soggetto e trama straclassici del genere. Per assenza di fronzoli stilistici, asciuttezza e fotografia spenta sembra quasi un film anacronistico. Gli attori sono bravi e ben diretti, le atmosfere efficacemente pesanti ed il ritmo un po lento con alcune scene leggermente tirate per le lunghe. Un raro caso di "già visto ma ben fatto".

Strix  @  03/04/2013 15:32:28
   6½ / 10
Sono arrabbiato. Perchè con piccoli accorgimenti, questo film poteva essere un capolavoro. Gosling è meraviglioso, la storia non è banale, fotografia e regia anche sono buonissimi, purtroppo il film è lento. Soprattutto nella prima parte, i dialoghi sono banalissimi e ricordo perfettamente che talvolta prima che uno dei personaggi rispondesse a una battuta, passavano 3-4 secondi. roba tipo: "-ciao, come stai? -bene, grazie. -mi fa piacere. -ciao." e il tutto diluito in 30 secondi e passa. Tant'è che che mi sembrava che il film fosse durato 2h, e invece raggiunge a stenti i canonici 90minuti. Fortunatamente nel finale si risolleva alla grande, ma resta un pizzico di delusione per una lentezza forse voluta, ma ingiustificata e inappropriata.

Mic Hey  @  26/03/2013 00:45:18
   9 / 10
La storia di un giovine di poche parole ma risoluto e determinato quando serve che per sbarcare il lunario fa lo stuntman e lavoretti annessi.

Il film alterna momenti di riflessione(estrema!) con altri di inaudita ferocia e brutalità a supporto di una trama comunque sempre avvincente e piacevole il tutto condito da ottime musiche dal respiro anni 80.

Questo film tanto discusso di genere action-poliziesco è da ritenersi un capolavoro a patto che ne si accetti lo stile unico e particolare che potrebbe ahimè non piacere a tutti.

Saluti

Ciaby  @  14/03/2013 20:58:03
   6 / 10
Non mi ha convinto e non lo vedo come un capolavoro come tutti dicono. Ho apprezzato tanto la lentezza, gli eterni silenzi, Ryan Gosling e diverse scene (quella dell'ascensore, in particolare), per il resto: assolutamente niente di che o di entusiasmante. Finale orrendo.

Italo Disco  @  09/03/2013 00:22:43
   10 / 10
Un'opera d'arte!

alberto9  @  13/01/2013 09:02:43
   8½ / 10
Fin dall'inizio si capisce che non é un film come tanti altri e per questo risulta anche difficile da descrivere: lento e corto, violento e tranquillo ma senza dubbio ti lascia senza fiato. Unico nel suo genere. Gosling é un attore da tenere sott'occhio, magistrale il modo in cui recita la sua parte.

Nudols85  @  06/01/2013 00:33:07
   7½ / 10
Bel film, dalle scene in auto che sono pregevoli....ai passaggi lenti in cui si denota l'animo controverso e chiuso del protaginista, dando spazio al linguaggio dei volti e delle espressioni!!! Intervallato da improvvise scene di violenza cruda al 100% !!!! Gli attori superlativi!!! Gran bel film !

Invia una mail all'autore del commento nocturnokarma  @  03/01/2013 10:06:47
   8 / 10
La sorpresa di critica e pubblico dello scorso anno è un magnifico ed implosivo dramma/thriller di rara maestria registica. Il ritmo è meditato (può non piacere), ma la bellezza delle immagini, l'uso perfetto della musica, e l'interpretazione eccellente di Ryan Gosling non si dimentica. Ottimo il cast tutto.

Fuori dalle mode, ma non affatto furbo come è stato spesso definito. Da vedere.

Seida  @  02/01/2013 10:29:53
   6 / 10
Non mi trovo d'accordo con la maggior parte dei commenti e dei voti.Se per ottima regia si intende primi piani di 5 minuti,scene di una lentezza esasperante e lunghi silenzi allora va bene..la storia di uno stuntman psicopatico vendicativo poteva sicuramente essere sviluppata meglio.Ottimo comunque Ryan Gosling,il film si può vedere,magari al contrario di me vi accorgete anche voi che è un capolavoro.Buona fortuna!

outsider  @  28/12/2012 10:13:33
   8 / 10
Davvero un bel film, attore protagonista bravo, come di consueto per Lui.
Ben scelta la co-protagonista. Colori studiati e atmosfere soft per un film che non cade nella banalità per merito della sapiente costruzione. Infatti una trama simile poteva essere esaltata o svilita. Accade, si avvera, la prima possibilità. Ne vien fuori un prodotto certamente godibile, buono, condito da buona musica e non annoiante. Il ritmo è giusto e l'atmosphera, ripeto, piacevolmente soft. Avrei evitato la scena truculenta dell'ascensore,

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
odiosi i due capi banda come il tirapiedi pelato di questi.
L'inizio fa pensare ad altro, la continuazione è dolcissima nell'apparente rapporto in sviluppo fra i due, nel voler rincorrere la formazione di una famiglia per i tre sfortunati protagonisti, poi il film rivela la sua trama e questa si snoda in modo non prevedibile, senza annoiare. Credo che registi più blasonati non avrebbero saputo fare di meglio. Il voto giusto sarebbe 7 e mezzo, ma non riesco a dare meno di un 8 pieno pensando che meglio di così la trama non poteva essere sviluppata. Il finale lascia un pò a desiderare, anche la mancanza di una trovata alternativa pre-finale, peraltro possibilissima, lascia spiazzati. Il regista voleva proprio dire questo in quel modo? PPper questo non vado oltre l'8, altrimenti si potrebbe anche.

6 risposte al commento
Ultima risposta 16/05/2013 16.44.31
Visualizza / Rispondi al commento
corey  @  18/12/2012 16:50:38
   7½ / 10
La prima parte del film mi ha deluso un po', lenta e noiosa.. Ma dalla rapina andata male cambia tutto radicalmente, le scene di violenza si susseguono in un crescendo in cui cresce anche Gosling.. Nonostante l'ambientazione americana il taglio dato dalla regia è molto europeo e questo può solo essere un pregio. Consigliato

dils  @  17/12/2012 11:27:18
   8½ / 10
ottimo film, la regia ha meritatamente vinto a Cannes, il taglio europeo che Nicolas Winding Refn imprime alla pellicola è evidente e ben realizzato...
Il personaggio interpretato da Ryan Gosling affascina e incuriosisce, la sua freddezza e implacabilità viene espressa con pochissime parole ma nel migliore dei modi...i silenzi gli sguardi che si creano tra i personaggi emozionano e sorprendono...Perfetta alternanza tra momenti introspettivi e atti d'azione...
La scena dell'ascensore è una perfetta sintesi dello stile di questo innovativo e molto bravo regista..da vedere assolutamente

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento Zazzauser  @  14/12/2012 04:09:22
   8 / 10
"La conosci la storia della rana e dello scorpione?"

Non dev'essere facile per un regista danese, abituato alle produzioni e al mercato europeo, approdare negli Stati Uniti imponendo la sua autorialità.
Incoraggiato dagli applausi a Cannes, Refn ci è riuscito: Drive è un ottimo crime, che fa della lentezza - curioso, visto il titolo - il suo punto di forza, e trova nel rifiuto del fracasso degli action movies di Hollywood il suo valore aggiunto. I silenzi, gli sguardi, il non detto prendono il posto di frasi ad effetto ed inutili orpelli e sentimentalismi, cedendo il posto - quando serve - alla potenza visiva della violenza di gusto tarantiniano e al brivido dell'azione. In quest'ottica Refn non sente il bisogno di una sceneggiatura per forza anticonvenzionale/intricata; pochi e intelligenti simbolismi, ma soprattutto uno stile affascinante, denso di echi neo-noir e di rimandi all'estetica anni '80, capace di lasciare il segno (anche se è innegabile l'estetismo di alcune scene) pur poggiandosi sulla base di una storia di amore e crimine come se ne potrebbero vedere migliaia.
Gosling è necessariamente monocorde, ma solo per via del suo gelido personaggio - un bel protagonista, quasi statico, di cui si lascia sapientemente solo intravedere una certa tridimensionalità: si lascia allo spettatore il gusto di decifrarne le emozioni, di scandagliarne l'anima, di scorgere le sfumature che si nascondono dietro al suo come dietro agli altri personaggi.
Le musiche si ritagliano un posto d'onore, grazie alle bellissime "Nightcall" di Kavinsky e soprattutto "Real Hero" dei College, carica di un piacevole gusto retrò (pur essendo del 2009).

Invia una mail all'autore del commento Suskis  @  09/12/2012 14:15:59
   6½ / 10
Non è la lentezza il problema di questo lento film. E ha dalla sua ottime immagini e ottima colonna sonora. E infatti sembra un luuungo videoclip, soprattutto per la banalità della trama. Anche quel che succede è di una semplicità da fumetto e l'assenza di dialoghi sì può generare tensione ma dopo un po'non funziona più. Gosling a forza di star zitto fa più la figura dello scemo che quella del tipo tosto. Forse se al suo posto ci fosse stato Paul Newman, sarebbe stato più credibile? Nonostante il nichilismo, resta un film molto leggero.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gatsu  @  07/12/2012 17:46:23
   6½ / 10
Protagonista folle, completamente in un'altra dimensione si destreggia con la malavita alla sua maniera. Certo è che il film è intrigante, violento e con un'atmosfera da incubo ma è anche vero che nonostante questo l'attenzione dello spettatore è spesso messa a dura prova soprattutto per il ritmo blando del film. Sembra tutto perfetto, non una virgola fuori posto ed è forse proprio questo che non mi ha convinto. Comunque è un buon film.

fabri70  @  20/11/2012 18:13:47
   6 / 10
un pò lento,comunque ottima storia......protagonista bravissimo

Trixter  @  13/11/2012 22:16:03
   5 / 10
E meno male che il genere del film è 'azione'. Azione?? Ma dove?? film di una lentezza esasperante caratterizzato da dialoghi al limite della normalità, da un ritmo soporifero e da una trama che non regala nulla di nuovo. Anche le interpretazioni appaiono decisamente legnose, a parte un ottimo Ron Perlman. Insomma, questo 'Drive' è stata una vera delusione e lo ricorderò per il numero record di sbadigli provocati durante la visione. Per il resto, bella colonna sonora. Ma nulla più.

nyc93  @  26/10/2012 18:52:34
   9½ / 10
Film stupendo, colonne sonore bellissime, le interpretazioni di Ryan Gosling e Carey Mulligan sono favolose, veramente molto bravi, un piccolo capolavoro.

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  21/10/2012 13:46:48
   6 / 10
Delusione per questo film di cui avevo sentito parlare un gran bene. Non mi ha mai preso del tutto, anche per colpa della lentezza e della carenzadi dialoghi. Sufficiente!

7HateHeaven  @  15/10/2012 22:37:03
   8½ / 10
Per la prima volta Winding Refn si cimenta in un film rivolto al grande pubblico. Se i precedenti lavori costituiscono delle piccole perle ma assolutamente difficili da digerire per lo spettatore medio, DRIVE è un film semplice, lineare, con una trama già vista. Lo stile però è unico, semplice, crudissimo, nelle scene e nei dialoghi. Non si vedranno inseguimenti sconclusionati da 10minuti, nè dialoghi strappa lacrime.
Un Gosling perfetto in un film assolutamente da consigliare.

risikoo  @  07/10/2012 20:35:19
   8 / 10
Aldilà delle elevate aspettative, Drive ha un inizio folgorante, un plot banale e visto mille altre volte, ma alcune scene di culto per esempio

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Si passa dalla dolcezza alla violenza in pochi attimi. Un film che non passa inosservato, che trasmette molto allo spettatore. Gosling bravissimo, Refn da tenere sott'occhio, puó diventare un grande.

Juza21  @  07/10/2012 10:10:49
   6½ / 10
Buon film anche se al di sotto delle mie aspettative. Ben girato ma troppo povero di dialoghi . L' inizio sembra quello di un videogioco. Poco più della sufficienza..

Hyspaniko9  @  25/09/2012 01:22:04
   9 / 10
Mi è piaciuto tantissimo, sono stato coinvolto pienamente da questo film con bellissime canzoni, delle interpretazioni favolose e una grande originalità, davvero consigliato!

Goldust  @  17/09/2012 11:06:50
   5 / 10
ATTENZIONE SPOILER PRESENTI.

E' il primo film che vedo di questo regista e, sebbene lo stile possa piacere o meno, debbo ammettere che Nicolas Winding Refn è un narratore in gamba. Quello in cui difetta il suo film è però erenza. Andando con ordine: l'inizio, con la rapina e con la sola radio della polizia come protagonista, è folgorante; la delusione, profonda, è che il resto della pellicola non si mantenga su questo livello. Eh sì, perchè la storia è banale ( è scontatissimo che la rapina vada male ), e pare spropositata la metamorfosi del quieto stuntman, gentile con la vicina ed il suo bimbo ed educato con il datore di lavoro, in pazzo sanguinario. La violenza della seconda parte infatti cozza terribilmnete con la linearità della prima, oltre al fatto che indispone la descrizione pressapochista della mala italo?-americana, dove i boss si fanno giustizia in prima persona ( non solo con i nemici ma anche con i propri sottoposti ). Davvero troppo.

Reservor dog  @  13/09/2012 17:46:33
   6 / 10
Mestamente, e con gran dispiacere, mi unisco a colore i quali da questo film sono rimasti delusi. Ad incidere sul mio giudizio giocano sicuramente le grandi aspettative che nutrivo, nonché i lusinghieri giudizi ascoltati da più parti, ma anche una certa debolezza della storia.
Sia chiaro che il film è sicuramente ben diretto e ben interpretato (Gosling è un talento innato) e gode persino di un ottima colonna sonora, ciononostante la vicenda si trascina a mio parere un po' troppo forzatamente, tanto che il protagonista finisce coll'assomigliare un po' troppo ad uno pseudo eroe campato in aria.
La sensazione che ho avuto è di un "Taxi driver" mal riuscito.

Monco  @  13/09/2012 00:55:40
   8 / 10
Grande film, senza andare sopra le righe. Storia imprevedibile e molto particolare, così come il protagonista... poche parole ma bastano quelle. Ottima a mio parere anche la colonna sonora. Consigliatissimo, anche solo per... l'ascensore!

dkdk  @  11/09/2012 12:44:06
   6 / 10
che delusione era tanto che volevo vedere questo film.. tutti che ne parlavano un gran bene... peccato!!
troppo lento i silenzi talvolta diventavano nauseanti e poi ultima parte troppo caotica senza un vero filo logico...

maitton  @  11/09/2012 12:08:14
   8 / 10
e' difficile per me trovare le parole adatte per commentare questo film.
sarebbe difficile anche per...come si chiama..., ah gia', quasi dimenticavo che in un'ora e mezza di film nemmeno il nome, del nostro personaggio, ci viene detto. comunque si, anche per lui, che parla con gli occhi, con le smorfie, con piccoli gesti.
si perche'drive e'cosi', arriva, ti fulmina e se ne va, senza dire una parola.
e la sensazione che ti resta dentro e'fortissima, stranissima.
anche un po malinconica.
risultato? ryan gosling sara'drive per sempre.

Invia una mail all'autore del commento ilgiova  @  10/09/2012 22:59:48
   8 / 10
Vorrei fare un commento lungo ma mi rendo conto che jellybelly nel suo ha già scritto tutto ciò che avrei desiderato dire. u.u

"A real human being...And a real hero...A real human being...And a real hero...A real human being...And a real hero..."

Gruppo COLLABORATORI julian  @  10/09/2012 02:02:43
   6 / 10
La prova del nove di Nicholas Winding Refn è andata piuttosto bene.
Il film della consacrazione al mondo, prima di essere bello, doveva essere impressionante; e lo è.
Drive, come film in sé, lascia quel senso di insoddisfazione come di grande occasione sprecata, ma d'altra parte regala una sensazione di appagamento non ben definita, che è forse la consapevolezza di aver trovato finalmente un regista autore, con un proprio registro, i propri temi e le proprie idee, non un cantastorie su pellicola, un qualsiasi comprato - più che venduto - dalle grandi spersonalizzanti case di produzione.
Del film è affascinante il nichilismo, il protagonista duro e crudo con una maschera impassibile sul volto - schematico né più né meno dello scorpione della favoletta, l'atmosfera metropolitana e decadente, un pò anni '70, solo con bolidi moderni. Non ci si riduce però ad una mera riproduzione dei gangsters anni passati; la spolverata electro pop, innanzitutto, ci ricorda che i tempi dell'hard rock sono cambiati e i numerosi, interminabili silenzi inseriti nelle scene quotidiane suggeriscono che, tra violenza e violenza, ci si può anche fermare a pensare, non per forza va incastrata altra violenza.
La sorte del film decade quando la storia prende troppo forma e definizione, quando si avvicina alla realtà filmica, quella vincolata a trame impossibili che si finisce col perdere di vista, e si allontana dalla realtà reale, quella nella quale è lecito anche annoiarsi, ma così è.
In questo senso, lo stereotipo dello stuntman era già un intruso dall'inizio nella storia; dice che ci faccio in una tenera storia familiare ? E infatti, da buon scorpione, la trascina nell'incubo, nella convenzionalità delle trame action.
Io me ne sarei rimasto a guardare le scene al supermercato, e in macchina, al suono liberatorio delle tastiere e al sincopato ticchettio dell'orologio.

franky83  @  05/09/2012 19:25:09
   8 / 10
Un film che ti prende...anche nelle scene dove succede poco o nulla.Ottimo Gosling

  Pagina di 4   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#annefrank - vite parallele1968 gli uccellia proposito di rosea spasso col pandaa tor bella monaca non piove maiad astraailo - un'avventura tra i ghiacciangry birds 2 - nemici amici per sempreantropocene - l'epoca umanaapollo 11appena un minutoaquile randagieaspromonte - la terra degli ultimiattraverso i miei occhibrave ragazzebrittany non si ferma piu'burning - l'amore brucia
 NEW
cena con delitto - knives out
 HOT
c'era una volta a... hollywoodcetto c'e', senzadubbiamentechiara ferragni - unpostedcitizen rosicountdown (2019)
 NEW
daniel isn't realdeep - un'avventura in fondo al maredepeche mode: spirits in the forestdiego maradonadoctor sleepdora e la citta' perdutadownton abbeydrive me homee poi c'e' katherineeat local - a cena con i vampiriermitage - il potere dell'artefigli del setfinche' morte non ci separi (2019)frozen ii - il segreto di arendellegemini man
 NEW
ghiaiegli angeli nascosti di luchino viscontigli uomini d'orograzie a diohole - l'abisso
 NEW
i figli del marei migliori anni della nostra vita (2019)
 NEW
i passi leggerii racconti di parvana - the breadwinneril bambino e' il maestro - il metodo montessoriil colpo del caneil giorno pi¨ bello del mondoil mio profilo migliore
 NEW
il paradiso probabilmenteil peccato - il furore di michelangeloil pianeta in mareil piccolo yetiil segreto della minierail sindaco del rione sanita' (2019)il varcoio, leonardoit: capitolo 2jesus rolls - quintana e' tornato!
 HOT R
jokerla belle epoquela famiglia addams (2019)la famosa invasione degli orsi in siciliala mafia non e' piu' quella di una voltala scomparsa di mia madrela verita' (2019)la voce del marele mans '66 - la grande sfidale ragazze di wall streetl'eta' giovanelight of my life
 NEW
l'immortale (2019)
 NEW
l'inganno perfettolou von salome'l'ufficiale e la spial'uomo che volle vivere 120 annil'uomo del labirintol'uomo senza gravita'maleficent 2: signora del malemanta raymetallica and san francisco symphony: s&m2midwaymio fratello rincorre i dinosaurimisereremotherless brooklyn - i segreti di una citta'nati 2 voltenato a xibetnell'erba altanon si puo' morire ballandonon succede, ma se succede...of fathers and sonsoltre la buferaone piece: stampede - il filmpanama papersparasite (2019)pavarottiploipupazzi alla riscossa - uglydolls
 NEW
qualcosa di meravigliosorambo: last bloodroger waters us + themrosa (2019)
 HOT
santa sangrescary stories to tell in the darkse mi vuoi benesearching evaselfie di famigliashaun, vita da pecora - farmageddonsolesono solo fantasmistoria di un matrimoniostrange but trueterminator - destino oscurothanks!the bra - il reggipettothe gallows act iithe informer - tre secondi per sopravviverethe irishmanthe kill team
 NEW
the new popethe reporttolkientorino nera (2019)tutta un'altra vitatuttappostotutti i ricordi di clairetutto il mio folle amoreun giorno di pioggia a new york
 NEW
un sogno per papa'una canzone per mio padrevasco nonstop livevicino all'orizzontevivere (2019)vivere, che rischiovox luxweathering with you - la ragazza del tempo
 NEW
western starsyesterday (2019)

995042 commenti su 42518 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net