i guerrieri della palude silenziosa regia di Walter Hill USA 1981
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

i guerrieri della palude silenziosa (1981)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film I GUERRIERI DELLA PALUDE SILENZIOSA

Titolo Originale: SOUTHERN COMFORT

RegiaWalter Hill

InterpretiKeith Carradine, Powers Boothe, Lewis Smith, Les Lannom, Brion James, Fred Ward, Peter Coyote, Franklyn Seales

Durata: h 1.46
NazionalitàUSA 1981
Generedrammatico
Al cinema nel Settembre 1981

•  Altri film di Walter Hill

Trama del film I guerrieri della palude silenziosa

In una foresta paludosa ai confini del Texas sono in corso le manovre della Guardia Nazionale della Louisiana: per una squadra di nove uomini si trasformano in una tragica odissea.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,83 / 10 (35 voti)7,83Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su I guerrieri della palude silenziosa, 35 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Dick  @  13/07/2018 18:35:31
   8 / 10
Film davvero coinvolgente e teso grazie all' interazione tra i vari protagonisti ed una bella ed inquietante ambientazione. La tensione sale mano a mano ed i nemici sono davvero inquietanti con il loro

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER La parte finale poi... mamma mia!
Non capisco perché molti film hollywoodiani di oggi non riescano a coinvolgermi come questo. Boh! Saranno solo gusti? Non so se riuscirò a capirlo o no. XD

dagon  @  07/03/2018 21:47:50
   8 / 10
Il film più sottovalutato di HIll che ha, per certi versi, qualche punto di contatto con "the Warriors". Suggestiva l'ambientazione palustre, grande tensione e gli ultimi 5 minuti sono un capolavoro di montaggio.

GianniArshavin  @  11/05/2014 19:19:10
   7½ / 10
Nel 1981 Walter Hill trasferì le stesse dinamiche che resero celebre il suo precedente capolavoro "I guerrieri della notte" nella giungla dando vita a questo film sconosciuto ai più malgrado l'indubbio valore.
Anche in questa pellicola i protagonisti saranno braccati da nemici quasi invisibili e dal numero non precisato , nascosti fra gli alberi e le paludi della Louisiana a loro tanto favorevoli. Il gruppo principale a questa tornata è composto da un'unità di soldati americani , che per colpa della propria spavalderia e mancanza di rispetto si ritroveranno ad affrontare un nemico ostico e agguerrito.
L'ambientazione è fantastica e da subito risulta chiaro come la foresta sia un luogo inquietante e perfetto per inscenarci una storia del genere. La popolazione dei Cajun , locali del luogo , appariranno e spariranno fra gli alberi come spettri , mandando nel panico il gruppo di militari .
Ottimamente descritto il degenerare della condizione psico-fisica del plotone americano sperduto fra boschi: col passare delle ore infatti l'isterismo e la paura prenderanno il sopravvento nei già fragili equilibri del gruppo , rendendo ipertesi e suscettibili i protagonisti. Fra litigi , risse , crolli emotivi e indecisione tutti i personaggi si ritroveranno praticamente gli uni contro gli altri.
Ben assortito il cast di attori , scevro di prime donne ma composto da volti giusti e funzionali. Notevole anche la regia di Hill , il montaggio (magistrale sul finale) la fotografia ed un ritmo abbastanza sostenuto .
Da non sottovalutare la possibile natura metaforica del film , viste le tante similitudini fra la storia raccontata da Hill e l'approccio militare aggressivo e irrispettoso che gli USA ormai hanno abitualmente adottato (in più punti mi veniva in mente la guerra del Vietnam).
Quindi ricapitolando "I guerrieri della palude silenziosa" è un altro titolo di questo regista da recuperare e riscoprire , ingiustamente dimenticato come molte altre opere di questo autore mai troppo celebrato.

danyz74  @  05/01/2014 13:20:24
   6 / 10
Cosa dire...i guerrieri della notte spostati nel set di un tranquillo week end di paura! Stesse pose di gruppo,stesse personalità di ogni singolo,stessi dialoghi..insomma è Walter Hill! Parlo da nostalgico dei guerrieri della notte e mi sa tanto che in questa pellicola la nostalgia dei "******** molli di Cooney Island" la avesse pure il caro Walter!
Cmq tutto sommato non mi è dispiaciuto,anche perchè se sa già tutto di visto e stravisto riesce a catturare lo stesso e regala (a tratti) anche momenti di tensione. Da vedere,ma più per i "nostalgici"!

gianni1969  @  19/08/2013 18:17:06
   9 / 10
A mio avviso molto debitore ad "un tranquillo week end di paura" ma veramente notevole e violento. Splendido il finale. Straconsigliato

DogDayAfternoon  @  18/08/2013 14:17:04
   7½ / 10
Tra quelli che ho visto, il migliore di Walter Hill, superiore anche a "I guerrieri della notte". Otto reclute e il loro capitano si trovano dispersi in una palude desolata della Louisiana praticamente senza munizioni e con un nemico invisibile e spietato che è padrone del terreno di scontro. La tensione è molto alta, per quasi tutto il film ci si aspetta sempre che accada qualcosa, che qualche insidia si nasconda dietro l'angolo; la psicologia dei soldati si fa sempre più debole, invece di fare gruppo contro il nemico comune le divisioni interne sono sempre più gravi...Peccato per un finale sottotono e a tratti noioso, il resto del film merita davvero. Anche la musica di contorno è molto suggestiva e particolare.

Lucignolo90  @  05/05/2013 03:19:49
   8 / 10
Prendere la trama di "Un tranquillo weekend di paura" e sostituire gli esploratori con 9 membri della guardia nazionale in addestramento nelle paludi della Louisiana. E' questo che Walter Hill fà in sintesi. Un drappello di soldati con alcuni volti abbastanza riconoscibili (Keith Carradine e Fred Ward su tutti) sono costretti ad attraversare quasi 40 km di foresta per ricongiungersi poi con la squadra principale in un paese. Purtroppo però dovranno fare i conti con l'ostilità della natura e soprattutto dei bracconieri cajun, un popolo di immigrati canadesi.
Film appunto che punta a mettere ansia non per momenti di paura specifici ma per il contesto dove i personaggi sono costretti a muoversi, un ambiente dove è impossibile orientarsi e che conoscono solo i nativi del luogo, che, per loro sfortuna, sono anche quelli che gli danno la caccia.
Ma non solo: i vari protagonisti devono vedersela anche con i litigi interni che potrebbero portare a pericolose divisioni tra chi è pronto a far fuoco su ogni cosa e chi è antimilitarista, chi propende per andare da una parte, chi dalla parte opposta, tante teste pensanti e rischia di non farsi mai giorno...
Davvero ben fatto, come la stragrande maggioranza dei film di Hill, uno dei padri del cinema d'intrattenimento made in USA

musdur  @  11/11/2012 23:07:01
   4 / 10
La brutta copia di un tranquillo week end di paura solamente che qui ci sono dei soldati e non dei civili. I dialoghi sono veramente imbarazzanti del tutto avulsi rispetto agli eventi. Si salva solo il montaggio alternato con la musica incalzante della scena nel villaggio cajun.

BlueBlaster  @  26/10/2012 00:35:11
   7 / 10
Semplicemente Walter Hill sposta le avventure de "I guerrieri della notte" in una zona paludosa della Luisiana...di certo non si può applaudirlo per l'originalità ma neanche criticarlo visto che sono tutti e due film suoi!
I "Guerrieri della notte" è un cult e questo SOUTHERN COMFORT è quasi sconosciuto...questione di gusti, c'è chi preferisce la città e chi la palude!
Credo che le location siano davvero strepitose ed il regista ha fatto un egregio lavoro districandosi tra quei malsani terreni e arbusti...tanto di cappello.
Ottima anche la fotografia che ben esplicita l'ambientazione e la tensione...niente male cast e dialoghi.
Un bel thriller d'avventura che credo riguarderò volentieri.

alepr0  @  14/10/2012 19:48:14
   6 / 10
Dopo aver visto I Guerrieri della Notte mi aspettavo un altro grande film data l'alta valutazione su questo sito. Bè dopo averlo visto devo dire che mi ha deluso molto. Non lo valuto insufficiente ma non lo consiglio neanche.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  11/05/2012 19:23:52
   9½ / 10
E' poca cosa il "conforto" che offre questo capolavoro di Walter Hill, una stupenda allegoria sulla guerra in Vietnam particolare e sullo sfaldamento sociale di un'intero paese rappresentato nelle sue caratteristiche peculiari all'interno di questa unità- Unità per modo di dire, perchè i loro comportamenti non fanno pensare tutto tranne che ad un'unità, dove la maggiorparte dei componenti evidenzia il suo lato peggiore nella paura, nella follia e nel puro sadismo. Sono prede troppo occupate nelle loro guerre intestine che rende ancor più facile il compito dei loro stessi cacciatori. L'ambientazione nella palude della Louisiana è favolosa, un mondo alieno all'interno della stessa America dove si insinuano beffarde le note della colonna sonora di Ry Cooder, una delle sue migliori in assoluto. Tutto il finale è straordinario, un gioiello di regia e montaggio da applausi.

Guinea Pork  @  11/02/2011 14:02:35
   8½ / 10
Il regista de I Guerrieri della Notte costruisce una vicenda pessimistica e senza scampo, una caccia all'uomo impietosa e ben orchestrata a livello di suspence grazie ad una minimale colonna sonora che lascia respirare i personaggi, i rumori della palude e i sapienti spari echeggianti tra gli alberi. L'ambientazione è parte integrante e fondamentale per la riuscita del film, così come il perfetto gioco di squadra tra gli attori che, nonostante l'annunciato destino, sembrano divertirsi non poco. Le atmosfere rimandano a Un Tranquillo Week-End di Paura ma anche a quelle ambigue e allarmanti di The Wicker Man, a partire da quando i sopravvissuti arrivano al villaggio fino all'insostenibile finale con tanto di (reale) sgozzamento di due maiali. Affascinante il perno su cui il regista Walter Hill costruisce ogni cosa: la mancanza di rispetto. Non solo quella che adottano i novelli soldati verso i cajun, ma quella che viene a crearsi all'interno della stessa squadra (denominata Bravo), a simboleggiare, come sempre, il lento processo di disumanità a cui portano le armi.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  28/05/2010 15:59:46
   7½ / 10
Una compagine di soldati della Guardia Nazionale si inoltra per un'esercitazione nelle paludi della Louisiana,l'atteggiamento arrogante e di scherno nei confronti della comunità locale dei Cajun scatenerà nei confronti dei militari un'implacabile caccia all'uomo.
Hill dirige con mano sicura un thriller di ambientazione sinistra,completamente girato tra gli acquitrini ed il fango di un'insalubre palude riprende a grandi linee l'incubo metropolitano del suo più celebre film,"I guerrieri della notte",traslandolo in un ambiente primitivo e totalmente desolato.Il titolo originale, molto caustico, è stato alterato dalla distribuzione italiana desiderosa di richiamare alla memoria proprio le gesta dei guerrieri del bronx e per quanto la differenza qualitativa tra le due pellicole si percepisca anche quest'opera è da ritenersi molto soddisfacente.
Ovviamente anche le similitudini con "Un tranquillo weekend di paura" sono innegabili,il regista pone l'accento sul non rispetto dell'uomo nei confronti di culture e luoghi sconosciuti,evidenziando in questo caso l'ottusità del mondo militare applicata ad una politica di sopraffazione,come quella americana,sfociante nello scontro dalle sventurate ripercussioni.
Il film si perde leggermente nella parte centrale,le continue discussioni tra i soldati,con relative baruffe che inevitabilmente si innescano per via della pericolosa situazione, tolgono un po' di ritmo ad una pellicola comunque ben girata e mai tediante.
Da manuale l'ultima mezz'ora,un montaggio alternato accompagnato da un'incalzante musica Cajun ci mostra il tentativo di sopravvivenza dei soldati superstiti circondati solo in apparenza da quello che apparirebbe come un ambiente festoso.Così estremamente contrapposto alla solitudine e alla disperazione delle paludi l'epilogo risulta essere un eccellente colpo di genio che chiude alla grande una pellicola molto tesa,arricchita dalle avvolgenti sonorità blues di Ry Cooder.

76eric  @  18/02/2010 21:33:11
   9 / 10
Penso che insieme ai "Guerrieri della notte", sia il miglior film di Walter Hill.Bravissimi gli attori e superbo il paesaggio.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Granf  @  14/09/2009 20:41:24
   8 / 10
Cult assoluto del grande Walter Hill che riprende più o meno l’idea che sta alla base di “Un tranquillo weekend di paura”. Un gruppo di soldati sgangherati, fragili mentalmente e in lotta fra loro (che rivedreme in “La Cosa” di Carpenter) si ritrova a lottare per la sopravvivenza in una inquietante e violenta palude abitata da strani individui.
Il ritmo del film è eccezionale, tutto è perfetto fino agli splendidi ultimi quindici minuti. Musica, regia e ambientazioni veramente splendide e un paio di sequenze memorabili. In quel periodo il regista era fenomenale.
Questo film è meno famoso dell’indimenticabile “The Warriors”, ma è da recuperare assolutamente.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Ciumi  @  05/07/2009 07:48:47
   5 / 10
Come in "Un tranquillo week-end di paura", un gruppo di uomini si trova sperduto in una natura selvaggia (qui lugubre e sconsolante) braccato da un nemico inaspettato e invisibile.
La tensione però, che c'è, rimane stagnante come le grigie acque lagunari. I personaggi sono veri imbecilli (una critica? volutamente?), e i dialoghi (complice forse il pessimo doppiaggio) d'una stupidità imbarazzante.
Una delusione. Ero certo mi fosse piaciuto. Neppure l'accozzaglia di squallori nel finale è riuscito a persuadermi ad alzargli un po' il voto.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gatsu  @  22/04/2009 14:32:25
   7½ / 10
Walter Hill tenta di riottenere il gran successo del suo precedente film "I Guerrieri della notte" e devo dire che in parte gli riesce. Con una discreta fotografia e un ambientazione dinamicamente carica di tensione "Southern Comfort" sottolinea molto bene gli elementi che caratterizzano la psiche umana. Infatti i comportamenti e gli istinti dei protagonisti (tutti bravi a recitare anche se il doppiaggio italiano non rende merito) sono molto reali e convincenti. D'atmosfera la palude, e ottima l'accoppiata con la colonna sonora Blues.

Suskis  @  16/10/2008 23:20:19
   8 / 10
Finalmente ho visto questo film (ricordo che me ne parlarono un 25 anni fa... sono un po'lento eh?) e mi è decisamente piaciuto. Bellissima l'ambientazione, l'atmosfera e la musica (persi come in Blair Witch, braccati come in Alien, tutti contro tutti come in La Cosa... BRRRR!!)

1 risposta al commento
Ultima risposta 16/10/2008 23.21.26
Visualizza / Rispondi al commento
al_pacino  @  29/07/2008 20:09:27
   7½ / 10
Tensione alta per tutta la durata del film, in particolare nel finale. Bella sorpresa

Gruppo COLLABORATORI matteoscarface  @  19/07/2008 16:55:58
   8½ / 10
Tra la fine dei '70 e i primi anni '80 Walter Hill ha infilato una tripletta spettacolare. Tre film uno dietro l'altro e tutti di altissimo livello, nel loro genere peraltro quasi leggendari, come il famoso cult The warriors.
Southern Comfort ha una trama semplicissima, la più classica, uomini come topi in gabbia spaventati da quello che non si vede, ma sviluppata in maniera magistrale. Il clima di sospensione, terrore, angoscia e sfiducia non viene a crearsi in chissà quale Vietnam ma nel cuore degli Stati Uniti. I nemici non sono Vietcong, assomigliano a presenze invisibili e onnipotenti, in grado di ricreare trappole mortali e tendere agguati fatali scomparendo a piacimento come fantasmi. La palude e i suoi abitanti francofoni sembrano un altro pianeta, ostile e governato da leggi diverse, dove neanche la Guardia Nazionale e il potente esercito Usa può niente. Un territorio senza regole dove i soldati sembrano perdere la loro connotazione invincibile.
Gli ultimi 15 minuti sono semplicemente incredibili.
Il cast di attori fenomenale.
Ottima lcome sempre a regia di Walter Hill, con il suo stile rude e funzionale, e la fotografia dell'ungherese Laszlo

5 risposte al commento
Ultima risposta 22/07/2008 14.30.15
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI L.P.  @  04/05/2008 19:13:36
   8½ / 10
Che grande film che è questo...
Uno spietato e ruvido survival senza un attimo di tregua. Ottima la scelta di non mostrare quasi mai i cacciatori che decimano il gruppetto di guerrieri della domenica, che rende tutto più inquietante e teso.
Inutile citare ancora una volta la splendida sequenza finale.
Anche secondo me è una spanna sopra ai Guerrieri della notte

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Cliff72  @  19/02/2008 11:19:40
   8½ / 10
Film non molto conosciuto di HILL, ma, allo stesso tempo, tra le sue opere migliori! Il film è caratterizzato da momenti di lentezza che si alternano ad una crescente tensione che pervade soprattutto la seconda parte del film. Ottime le interpretazioni, come ottima risulta l'ambientazione opprimente e claustrofobica della foresta! Inoltre i "cattivi" non si vedono ma si intravedono, e ciò genera un senso di inquetudine in cui via via vengono intrappolati i vari personaggi.
Ottimo film di HILL, secondo, per i miei gusti, solo al mitico "I guerrieri della notte".

The Monia 84  @  29/01/2008 18:11:49
   9 / 10
Il migliore film di Walter Hill, senza ombra di dubbio. Grande ritmo, grandi riprese e tensione a mille per un film che parla di guerra in maniera decisamente universale. Fotografia e musica intriganti, cast di primo piano, l'atmosfera cult di The Warriors (peccato non sia diventato un cult anche questo) e un finale pazzesco.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gardner  @  30/11/2007 16:49:37
   9 / 10
Grandissimo Walter come quasi sempre. (Perché quella orrenda traduzione in iatliano che fa pensare ad un horror di serie C?). Grandi interpreti, muica al bacio del grande Ry. Fa coppia e quasi raggiunge le vette del tranquillo week-end.

phemt  @  08/07/2007 16:09:49
   7½ / 10
Walter Hill è da sempre stato un po’ sottovalutato e tutto sommato poco considerato (Warriors a parte), mentre (soprattutto al tempo) ha spesso e volentieri dimostrato di essere un valente regista in grado di sfornare lavori di alto livello come in questo caso I Guerrieri della Palude Silenziosa… Ottima l’idea di base, splendida l’ambientazione, Hill è bravo nel gestire il malcontento e la sfiducia crescente dei soldati verso i loro compagni anche se onestamente qualche dialogo poteva essere migliore e qualche personaggio meglio caratterizzato… Bene Carradine e Ward (che è sempre un piacere vedere impegnato in un film), male Boothe fuori luogo, fuori parte, inadatto fisicamente e che per praticamente tutto il film si porta dietro una faccia da pirla imbambolato (funzionale in alcuni momenti, decisamente no in altri)… Ottima la colonna sonora firmata Ry Cooder, bella la parte finale ambientata nel villaggio… Comunque nel complesso un buonissimo film che scorre via alla grande…
Strano che non ne abbiano ancora fatto un remake…

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento goat  @  05/06/2007 18:32:24
   8 / 10
ottimo. mentre lo guardavo continuava a tornarmi alla mente il 'the thing' carpenteriano. hill è bravissimo nel dipinigere il clima di reciproca sfiducia, malfidenza che si crea nello sparuto gruppo di soldati; proprio come farà il Maestro l'anno successivo narrando della sua ormai mitologica spedizione antartica.
diaciamo che the warriors è più cult, è più un film nato per entrare e prepotentemente entrato nell'immaginario comune; ma southern comfort è comunque uno spettacolo, e l'ultimo quarto d'ora crea una tensione super.

Jumpy  @  01/05/2007 17:23:28
   8 / 10
Troppo sottovalutato e praticamente sconosciuto, molto bello, ma mi è sembrato alternare fasi di eccessiva lentezza a momenti invece di tensione alle stelle

Constantine  @  05/12/2006 01:33:26
   8 / 10
Altro bellissimo film del Maestro Hill ; una pellicola dura, ricca di simbologia ed egregiamente diretta. La colonna sonora molto bella affianca durante la visione della storia che soffre in alcuni tratti di un eccessiva estremizzazione ma che rimane avvincente, originale ed emozionante. Bravi tutti gli attori, manca un vero big che gli avrebbe concesso un qualcosa in più, ma da Carradine a Boothe tutti fanno il loro lavoro molto bene. Un film, come molti di Hill e come già detto in precedenza, sottovalutato ma che va assolutamente riscoperto. Il finale poteva giocarselo meglio a mio avviso e purtroppo trovo che i Guerrieri della Notte gli sia superiore, resta comunque da non lasciarsi sfuggire.

carlitos  @  04/06/2006 10:29:28
   8 / 10
Beh,sicuramente l'ambientazione,la simbologia e la tensione coinvolgono lo spettatore...anche anche se la lentezza e la sceneggiatura ne intaccano la bellezza e la scorrevolezza!!!!La regia non mi ha entusiasmato,però l'idea e la trama le ho trovate davvero originali e intelligenti...un voto in più solo per questo!

amnesia78  @  15/05/2006 18:54:04
   8½ / 10
Un film indescrivibile in poche righe.. Lo consiglio a tutti, anche se è difficile da reperire. L'ho visto da bambino in videocassetta e non l'ho mai dimenticato.. Si tratta di un viaggio hai confini della follia.. Tutto è ambientato in una foresta piena d'insidie, che sembra metafora della psiche umana, dove si annidano gli incubi più spaventosi e la follia più imprevedibile.. Da antologia!

droppy  @  04/11/2005 14:04:38
   9 / 10
Uno dei miei film preferiti! bella la storia e l'ambientazione e poi, molto ben girato!

Krypto_06  @  26/05/2005 20:42:01
   6 / 10
dopo aver visto the warriors(capolavoro ) metto su q1uesto film credendo di trovarmi di fronte ad un capolavoro, ma quando mai!!!......non è un cattivo film si vede la mano di un grande regista ma nel complesso mi sembra un film abbastanza prevedibile e a tratti lento non credo sia nemmeno paragonabile a the warriors......

1 risposta al commento
Ultima risposta 24/06/2005 20.58.06
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento Andre85  @  03/03/2005 22:30:16
   8 / 10
questo regista lo conoscevo solo per "the warriors" ma questo film forse è ancora piu bello, tanta tensione, ambientazione e musiche. dall'inizio alla fine del film si sussuegono incredibili scene sia d'azione che di dramma.

Gruppo REDAZIONE maremare  @  12/12/2004 00:39:45
   9 / 10
Uno dei migliori film di un regista 'troppo' sottovalutato

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Requiem  @  04/11/2004 12:44:02
   9 / 10
Splendido film di Walter Hill, che ai tempi era davvero il degno erede di Robert Aldrich e Don siegel, autore di pellicole furiose, spietate, e senza un attimo di tregua.

Questo è un film di avventure, stile "un tranquillo week end di Paura", ma secondo me è anche + bello, perfetto in costruzione , nella regia di Walter Hill e nell'uso degli spazi naturali. E' un film magistrale nel mantenere alta la tensione, dalla prima all'ultima sequenza, senza concedere allolutamente nulla, nemmeno nel finale.

Un Capolavoro assoluto è poi l'ultima sequenza al villaggio con la carne che viene macellata. Una sequenza da studiare a memoria, sicuramente il momento + alto nel cinema di walter Hill.

Meno famoso di "I guerrieri della notte", ma secondo me gli è una spanna + in alto. Tutto rimane in mente, dalla bellissima colonna sonora di RY COODER, sempre collaboratore di Hill, alle facce degli attori, da serie B, Keith Carradine, ma sopratutto i duri, Powers Boothe e il mitico Fred ward.

"I guerrieri della palude silenziosa" è un film da recuperare, visto che è stato un po' dimenticato. a differenza di "I guerrieri della Notte", sempre di Hill.
Speriamo che lo facciano uscire in dvd, per ora è una grave dimenticanza!

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917adoration (2019)alla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghiera
 NEW
bad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnboterocaterina
 NEW
cats (2019)
 NEW
cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of space
 NEW
criminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittlefabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandfigli (2020)gli anni piu' belligood boys - quei cattivi ragazzigrandi bugie tra amicihammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil mistero henri pickil primo natale
 NEW
il richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretijojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortuna
 NEW
la mia banda suona il popla ragazza d'autunnolast christmasleonardo. le opere
 NEW
l'hotel degli amori smarritil'immortale (2019)l'inganno perfetto
 NEW
lontano lontanolunar citymarco polo - un anno tra i banchi di scuolame contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancyodio l'estatepiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarerichard jewellritratto della giovane in fiammescherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsonic - il filmsorry we missed youspie sotto coperturastar wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe farewell - una bugia buonathe grudge (2020)the lodge
 HOT
tolo tolouna storia d’arteunderwatervilletta con ospiti

998983 commenti su 42948 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net