valzer con bashir regia di Ari Folman Israele, Germania, Francia 2008
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

valzer con bashir (2008)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film VALZER CON BASHIR

Titolo Originale: WALTZ WITH BASHIR

RegiaAri Folman

Interpreti: -

Durata: h 1.30
NazionalitàIsraele, Germania, Francia 2008
Generedrammatico
Al cinema nel Gennaio 2009

•  Altri film di Ari Folman

Trama del film Valzer con bashir

Una notte, in un bar, un amico confessa al regista israeliano Ari Folman un suo incubo ricorrente: sogna di essere inseguito da 26 cani inferociti. Ha la certezza del numero perchè, quando l'esercito israeliano occupava una parte del Libano, a lui, evidentemente ritroso nell'uccidere gli esseri umani, era stato assegnato il compito di uccidere i cani che di notte segnalavano abbaiando l'arrivo dei soldati. I cani eliminati erano giustappunto 26. In quel momento Folman si accorge di avere rimosso praticamente tutto quanto accaduto durante quei mesi che condussero al massacro portato a termine dalle Falangi cristiano-maronite nei campi di Sabra e Chatila. Decide allora di intervistare dei compagni d'armi dell'epoca per cercare di ricostruire una memoria che ognuno di essi conserva solo in parte cercando di farla divenire patrimonio condiviso.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,22 / 10 (149 voti)8,22Grafico
Miglior film straniero
VINCITORE DI 1 PREMIO CÉSAR:
Miglior film straniero
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Valzer con bashir, 149 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

alex94  @  07/04/2018 09:57:40
   7½ / 10
Un bel documentario d'animazione,che racconta le terribili stragi di Sabra e Chatila,viste attraverso gli occhi di un giovane militare israeliano partecipante alla prima guerra del Libano.
Bella l'animazione,abbastanza crudo ciò che viene raccontato e mostrato e degno d'interesse l'argomento trattato (nonostante il regista tenti di assolvere l'esercito israeliano dalle sue gravi responsabilità)...
Una pellicola sull'importanza della memoria,merita assolutamente una visione.

tritech  @  20/11/2015 14:11:36
   7 / 10
Bel film, molto curato nel rendere quasi asettico il racconto (drammatico) che pian piano prende forma durante le "ricerche" del protagonista.
Animazioni un po' spigolose.
Si sente la mancanza di una colonna sonora adeguata.

crimal9436  @  29/07/2015 08:01:11
   7½ / 10
Il film è sicuramente un'opera d'arte graficamente parlando: la scelta di farne un'animazione è molto azzeccata, quasi a voler prendere un certo distacco dalla realtà dei fatti, agghiaccianti per la naturalezza e l'efferatezza, l'insensibilità, la meccanicità.
Ma la trama non mi ha appassionato, non ho mai pianto (e io mi commuovo facilmente); tutto rimane avvolto in un'atmosfera come di sogno, forse volutamente costruitoci per farci andare a lavorare, stamattina, come se nulla fosse successo, come se guardassimo la storia da dietro una macchina fotografica.r
Che atrocità! Cosa possiamo arrivare a fare contro noi stessi! E sembra che stiamo "progredendo" anche nelle bassezze, nelle disumane azioni che possiamo fare...

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Zazzauser  @  13/04/2015 22:22:26
   8 / 10
L'unica opera di stampo cinefumettistico a possedere più potenza drammatica ed espressiva di "Valzer con Bashir" sarebbe Maus di Art Spiegelman, se solo si decidessero a dargli giusto riconoscimento, traducendolo sul grande schermo.
Con "Valzer con Bashir", Ari Folman apre una finestra sulla guerra civile libanese e in particolare sul terribile giorno del massacro di Sabra e Shatila, in cui i falangisti libanesi giustiziarono migliaia di civili palestinesi in risposta all'omicidio del premier Bashir Gemayel.
Come in "Notte e Nebbia" di Resnais - con cui il film condivide non solo l'aspetto documentaristico - é la Memoria il tema cardine, e l'atto del ricordare sembra l'unico antidoto contro gli orrori della Guerra e il principale dovere morale del cineasta che intende farne mostra.
"Valzer con Bashir" - in maniera ancora più efficace - fa quello che Satrapi e Paronnaud fecero l'anno prima con "Persepolis": usare il medium del fumetto e del cinema per far ri-aprire gli occhi su periodi storici marcati da crimini contro l'Umanitá, nell'estremo tentativo di non farli cadere nel dimenticatoio.
Con una bella tecnica d'animazione - che ci riporta alla mente Linklater - e il giusto tocco di autoironia ebraica, si possono fare miracoli.

_Hollow_  @  14/06/2014 02:45:08
   10 / 10
Non so come si possa dare meno di 10 ad un film del genere.

Arte allo stato puro: l'animazione, la colonna sonora, le inquadrature, la sceneggiatura, intreccio, per non parlare dello stacco finale in cui tutto diventa reale; in cui i disegni non sono più adatti al racconto, perché ad un certo punto la vena artistica, il descrivere un massacro con la raffinatezza dell'animazione cinematografica, deve fermarsi per non essere un insulto ad un fatto veramente successo che ha coinvolto la vita di centinaia di innocenti.

Non vedevo qualcosa del genere da "Maus" di Art Spiegelman. Non dare 10 ad un film del genere vuol dire far rivoltare Orson Welles nella propria tomba.

2 risposte al commento
Ultima risposta 15/07/2014 23.35.51
Visualizza / Rispondi al commento
Oskarsson88  @  27/07/2013 14:44:07
   8½ / 10
Filmone incredibile, che racconta attraverso un espediente di mancanza di memoria le vicende dell'82 sulla guerra in Libano. Tecnica di animazione molto stilosa e suggestiva, che fa da forte contrasto con le ultime scene. Un plauso a quest'opera, veramente bella.

MonkeyIsland  @  16/06/2013 20:30:49
   8 / 10
Un film di fortissimo impatto, molto poetico e il disegno è curatissimo.
Il finale

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Cianopanza  @  28/11/2012 13:59:50
   8½ / 10
Tecnica d'animazione interessante per un film-documentario su fatti pressoche' dimenticati della guerra in Libano. La staticita' "fumettistica" crea un certo distacco quasi onirico e si presta alla perfezione a raccontare i ricordi dei vari personaggi e i fatti cruenti.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR pier91  @  23/11/2012 22:52:31
   9½ / 10
"Venite a vedere il sangue per le strade" era la risposta lirica di Pablo Neruda a chi gli chiedeva come mai, cantando la Spagna, non menzionasse gli splendori del paesaggio. Al di là delle grandi realtà universali esistono le grandi circostanze, ed è bene che qualcuno le racconti. Ari Folman è però uno di quelli che non hanno voluto scegliere fra la Storia e una storia, ha infilato due piedi in una scarpa. Per questo "Valzer con Bashir" è così bello, perché sa essere anche acronico, salta dentro e fuori il tempo. E' la piroetta di un mitra israeliano impazzito, vicino alla gigantografia di un politico libanese. Ma è anche il viaggio di un uomo alla ricerca della verità, che somiglia a tante altre ricerche della verità.

Looklike  @  25/07/2012 12:15:27
   7 / 10
Sarebbe opportuno partire da una premessa: Non conosco le vicende della guerra nel Libano e francamente non mi va di approfondirle. Per cui ho visto il film con un certo distacco che non mi ha permesso di godermelo pienamente e trarne un messaggio oltre, ovviamente, a quello anti bellico.

Caratterizzato da un insolito mix di generi (ibrido di Film documentario, animazione e film bellico), il film gioca sul confine tra sogno e realtà e mostra come il ricordo influisca su entrambi i concetti. Credo che il film ruoti essenzialmente attorno a queste tematiche. Non mancano riferimenti al subconscio, e ad altre teorie freudiane. Si succedono immagini di crudo realismo e suggestive visioni oniriche. Riemergono attraverso il ricordo rimpianti, sensi di colpa, visioni offuscate di ciò che è accaduto.
Bellissimi i disegni penalizzati però da un'animazione un po' meccanica, certamente condizionata da un budget non stratosferico, ma che conserva un suo fascino dando al film un tono più trasognato anche grazie a dolci trame di pianoforte firmate Bach e Chopin.
Un progetto interessante e apprezzabile nella sua originalità.

Lory_noir  @  10/07/2012 17:50:03
   6 / 10
Ne riconosco i meriti ma per gusto personale non lo rivedrei.

david briar  @  21/06/2012 17:43:42
   7½ / 10
Un film interessante e decisamente ben riuscito,ma forse osannato oltre i suoi veri meriti.

L'animazione è molto bella,anche se spesso,colpa probabilmente del budget non elevatissimo,i movimenti dei personaggi sono troppo rigidi,ma questo garantisce un certa nervosità alla pellicola e rende bene la confusione fra fantasia e realtà presente nel realizzatore.

E se colpisce un'esplicita citazione ad Apocalypse Now,si creano anche diversi momenti suggestivi e assolutamente memorabili,come l'inizio,il bagno del protagonista e di due suoi amici durante il massacro o il paesaggio innevato in Olanda.

Dove il film batte la fiacca è nella sua conclusione:oltre ad essere un po' forzato,il finale fatto in quel modo sembra essere troppo ad effetto,quasi come se fosse dovuto,e questo lo rende poco convincente.Inoltre,arriva anche un po' a semplificare il senso della pellicola, la rende più superficiale,e lì nel finale non si capisce del tutto ciò che vuole comunicare allo spettatore.

Per il resto,il film non annoia,ma pensavo fosse più emozionante e potesse colpirmi di più,non mi è rimasto particolarmente impresso.Son presenti belle scene,come già detto sopra,ma non bastano a renderlo incisivo come sarebbe dovuto essere.

Un film riuscito,comunque,consigliato..

ValeGo  @  31/03/2012 10:55:49
   8 / 10
Interessante, un film che fa riflettere e sembra di vedere personaggi reali e non animati da quanto ti coinvolge. Le immagini alla fine sono molto forti.

7219415  @  28/03/2012 22:10:50
   8 / 10
Bello..molto particolare...

Rockem  @  23/01/2012 14:32:49
   9 / 10
Come può un film come questo, tanto denso di profondi significati storici e umani, essere allo stesso tempo fresco, non esageratamente duro, intenso ma non claustrofobico, e pure a tratti divertente? L'unica spiegazione risiede nell'abilità del regista nel sommare una splendida animazione, delle musiche accattivanti e una storia che è un cocktail di tragiche verità sotto una trasparenza quasi fantasy rappresentata dall'inconscio del protagonista. Un protagonista-ex-soldato che è stato presente al dramma della guerra in Libano e che nel proprio cuore vorrebbe dimenticare ciò che, invece, gli è rimasto scolpito nell'intimo più profondo.

Invia una mail all'autore del commento Suskis  @  17/11/2011 00:34:14
   7½ / 10
Bel film, disegnato da bene a benissimo, ma animato in maniera mediocre, è apparentemente un documentario soprattutto autobiografico. Non mi è chiaro dove voglia andare a finire nel suo apparente generalizzare la rimozione dell'orrore (come se la sua amnesia dovesse essere la giustificazione dell'intero Israele?) La psicologia da bar che spiattella invece è la cosa che funziona meno., insieme alle voci narranti, davvero poco coinvolgenti (ma qui forse è colpa del doppiaggio). La storia è comunque resa crudelmente bene.

clint 85  @  09/07/2011 00:13:40
   6½ / 10
Non c'è niente da fare, film presi da storie vere molto difficilmente mi entusiasmano, questo nè è l'ennesima conferma! Non male ovviamente, ma sopravvalutato per i miei gusti!

guidox  @  07/06/2011 00:54:55
   8 / 10
struggente rivisitazione del massacro di Sabra e Chatila, che nonostante il ricorso all'animazione, esce con una forza prorompente tutta sua e rende questo film un piccolo capolavoro.
non un semplice cartone animato, ma un vero e proprio documentario, con taglio di indagine, partendo da un concetto di memoria "selettiva" per cercare di giustificare avvenimenti che non si possono spiegare razionalmente, specie perchè subiti senza nessun tipo di reazione.
ottima anche la colonna sonora, grande scelta sui PIL che cantano This is not a love song (e c'è anche John Lydon che appare).

Gruppo COLLABORATORI fidelio.78  @  05/06/2011 17:47:25
   8 / 10
Bellissimo e struggente. Il finale poi commuove e terrorizza.
Assolutamente da vedere.

gemellino86  @  05/05/2011 13:47:07
   8½ / 10
La guerra raccontata da uomini mentre erano soldati. La grafica è eccezionale e gli eventi descrivono tutta la loro crudeltà con precisione. Non mancano i momenti di retorica. Da vedere per ricordare ma sconsigliato a persone depresse.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento Silly  @  04/05/2011 23:47:53
   9 / 10
Un doloroso viaggio nel ricordo di un passato che chiunque avrebbe voluto dimenticare. Folman realizza un documentario animato, un reportage di una memoria perduta e poi ritrovata faticosamente, assemblando i pezzi di un puzzle sparsi nei meandri della mente. Un terribile viaggio introspettivo di un uomo che, con l'aiuto di altri uomini, sceglie di condividere col mondo l'ingiustificabile atrocità avvenuta in Libano. Il massacro a Beirut, come i massacri avvenuti (e che avvengono ancora) in tanti altri luoghi.
Devastante, preciso, come una mitragliata.

furstemberg  @  10/02/2011 23:56:39
   9½ / 10
Di una bellezza e un'originalità surreali. Straordinaria la capacità di adattare a un tema di forte impatto emotivo come la guerra libanese e più nello specifico le stragi di Shabra e Shatila, le varie esperienze militari e di vita quotidiana "leggera" dei compagni di battaglie del personaggio-regista Folman. Di assoluta crudezza le immagini finali in cui si esce dalla tecnica dell'animazione (in cui si spera la faccia da padrone la finzione) e ci si trasferisce nell'agghiacciante realtà che ci fa capire purtroppo che il tutto è stato reale.

MartyGlamster  @  19/01/2011 23:45:44
   8 / 10
Il film d'animazione più bello che abbia mai visto. Ti prende talmente tanto, che ti trasporta completamente all'interno della storia, tra l'altro molto drammatica e angosciante. Non ti lascia il benchè minimo spazio per tirare un respiro di sollievo. La scelta dell'animazione flash è stata la più azzeccata, per riuscire nell'intento di portarci in un mondo completamente diverso dal nostro, per poi spiazzarci con un finale inaspettato che ci fa ricordare quanto è atroce e ingiusta la guerra. Anche solo il fatto che spesso richiama sottoforma di metafora, la nascita di ognuno di noi, agganciandosi alla crescita di un uomo all'interno della propria patria, all'amore per lei, come per la propria madre, penso che porti tutti a riflettere. E' angosciante solo il pensare a quanto sia vero questo film, il modo in cui parla della forza mediatica.
E' assurdo che un uomo, dotato di propria intelligenza, si faccia influenzare in un modo tale, dalla televisione, da renderlo schiavo di quelle che sono le immagini che ci vengono mostrate sullo schermo.
Credo che dopo aver visto questo film/documentario rivaluteremo la gravità di ciò che sta accadendo oggi nel mondo e forse sarebbe il caso di farci un esame di coscienza.

Chemako  @  29/12/2010 13:21:44
   6 / 10
Documentario piuttosto noioso contro atrocita' che nessuno vuole ricordare o sapere....

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  04/11/2010 14:00:10
   8 / 10
Un film d'animazione completamente drammatico che non concede allo spettatore il benchè minimo sorriso.
Ari Folman firma un atto di denuncia contro gli orrori della guerra ma soprattutto contro la mancanza di memoria, come si può non ricordare tali atrocità? Come si può far finta di niente dinnanzi a tanto ororre?
Senza accusare apertamente nessuno in particolare il regista arriva dritto allo stomaco di ogni spettatore con disegni perfetti ed atmosfere suggestive, fino alla fine.

Gruppo COLLABORATORI julian  @  15/10/2010 15:12:57
   8½ / 10
Unico nel suo essere documentario, animazione, guerra e autobiografico, è un viaggio elegante, delicato e appassionante all'interno della psiche umana, dell'inconscio turbato e dei meccanismi misteriosi e affascinanti della nostra memoria.
Sensibile nei confronti del tema Libano, senza scivolare nella fredda cronaca, e dei personaggi - dei quali si riescono a cogliere le più realistiche espressioni - trattati sempre come individui singolari e profondi, mai come comparse.
L'animazione poi è usata come fosse vera fotografia con chiariscuri e movimenti di macchina verosimili.
La colonna sonora, con l'aggiunta di pezzi non originali di, tra gli altri, OMD e PIL, è la ciliegina che completa la torta perfetta.
Da brividi tutti gli intramezzi onirici, nonchè il breve ritratto degli anni '80 con Johnny Rotten che canta in tv.

Invia una mail all'autore del commento s0usuke  @  09/10/2010 15:14:48
   9 / 10
Folman mischia dramma e documento... racconta più da poeta visionario che da scrittore il violento massacro di Sabra e Shatila attraverso onirismi eleganti, incubi e vuoti di memoria. Attribuisce a questi ultimi l'accattivante valenza di isolati pezzi che alla lontana non tardano a rivelare la tragica natura di quegli anni 80 tanto sanguinolenti da voler dimenticare a giusta ragione... ma da dover tramandare ad ogni costo perchè dimenticare significherebbe mancanza. Animazione e colonna sonora da brividi.

filmviewer  @  30/09/2010 14:17:41
   7½ / 10
BEL FILM!
ottima pellicola di denuncia su un episodio e un tepa dimenticato e poco conosciuto.

maen  @  27/08/2010 21:30:29
   9 / 10
Cäzzarola sto film è bellissimo...davvero da vedere,toccante e con una bellissima grafica..

kaiser souse  @  19/07/2010 23:08:24
   4 / 10
Noioso. Non mi ha lasciato nulla neanche a fine visione.

wallace'89  @  04/07/2010 14:10:41
   8 / 10
Un pugno nello stomaco. Film da vedere assolutamente,unico per realizzazione e dal chiaro valore politico-morale.
La sua forma documentaristica, pur necessaria,sconvolgente e sincera talvolta affatica la visione, che però vola veramente in alto nelle scene più oniriche.
Apprezzo anche la scelta del regista nel finale,da alcuni criticata, SPOILER - di far vedere vere immagini di documentario del periodo, passando dalla forma cartoon a quella reale, aumentando la dose di sgomento dello spettatore che si confronta con la realtà senza il filtro della finzione (ma solo da un punto di vista formale).

JOKER1926  @  29/06/2010 15:59:25
   7½ / 10
Macchinato e reso grande attraverso un azzeccata tecnica di animazione, "Valzer con Bashir" rientra di primato fra le pellicole più belle e forse più geniali degli ultimi anni.
Praticamente a far da palco tematico la guerra israeliana in Libano, attraverso la mente, la memoria di soldati, con un "restauro" mentale che deve portare tonicità mediatica, denuncia e commozione nei cuori di chi ha vissuto quei tremendi momenti e soprattutto nei cuori di chi non li ha vissuti..
"Valzer con Bashir" è un ritorno al passato, a tratti per gli amanti dell'Arte Cinematografica è quasi automatico associare questo lavoro del 2009 ad uno dei pilastri del genere, "Allucinazione perversa", per via di una bellissima e inquietante dinamica, ma non solo…

"Valzer con Bashir" incanta per via dei disegni, la dolcezza di essi associati e messi in contrasto con il pessimo scenario, alone di guerra creano un connubio di immensità a suggellare totalmente il contesto poi troviamo delle splendide musiche.
Lo spettatore vive con veemenza, con "vogliosità" il film, dall'inizio alla fine, la pellicola non perde colpi, fra drammaticità e minuscola armonia di fondo Ari Folman pilota questo bellissimo documentario in un vortice di violenza fisica e psicologica figurato in un finale composto da filmati di archivio che devastano la mente del pubblico marchiandola con tanta pesantezza bagnata nella più bassa impotenza e miseria umana.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Dexter '86  @  15/05/2010 18:38:12
   8 / 10
Viaggio nell'orrore della crudeltà umana passando attraverso la mente del protagonista (in questo caso lo stesso regista) che ha rimosso ogni ricordo del massacro di Sabra e Chatila e cerca di riportare alla luce i fatti con l'aiuto dei suoi commilitoni. Un'animazione molto bella e particolare accompagnata da un'ottima colonna sonora conduce lo spettatore durante questo percorso fino alla cruda realta delle immagini finali. Da vedere.

Gruppo REDAZIONE Pasionaria  @  02/05/2010 09:31:25
   8 / 10
Nonostante il peso tematico,Persepolis,altro illuminante film d'animazione, spolverava l'orrore della guerra e dell'ingiustizia tout court con gustose pennellate di sapiente ironia.
Quest' altro emozionante film d'animazione colpisce dritto allo stomaco, non concede neppure un lieve sorriso che sdrammatizzi. Bellissimo nella crudezza con la quale racconta il riafforare di un incubo di guerra e di ingiustizia attraverso la ricostruzione di un orrido puzzle, il puzzle della Storia dell'uomo che ricade sempre nei suoi macabri riti.

ildreax  @  30/04/2010 10:39:55
   8 / 10
Crudo, come son storie di guerra,
con pile di cadaveri per terra.
dell'umanita' ecco il lato oscuro
arriva come secco colpo duro.

L'animazione grafica ha un dettaglio
che certo a dir "semplice" non sbaglio
ma l'obiettivo e' dare sensazioni,
le immagini per muovere emozioni:
si rotola col mondo e si va avanti,
perche' non ci si chiede tutti quanti
chi ci spinge e dove ci si muove ?
o sol cerchiamo un posto ove non piove ?

Gruppo COLLABORATORI SENIOR jack_torrence  @  15/04/2010 15:06:03
   9 / 10
"Valzer con Bashir" tematizza i meccanismi della memoria: i percorsi attraverso cui la memoria dimentica, recupera, disfa, ricostruisce.
L'uso dell'animazione, che dal punto di vista tecnico permette una grande libertà espressiva, corrisponde a quello che nel film viene affermato: la memoria è creativa.
In questo film, il protagonista (che è lo stesso regista Ari Folman) scava alla ricerca del rimosso, di ciò che – più che aver dimenticato – non ha mai voluto sapere. E che, alla fine, riemerge.
E non appena riemerge l'orrore vero, sullo schermo cessano le immagini animate e compaiono, raggelanti, le immagini vere, documentali, storiche, del genocidio di Sabra e Chatila.

Il valore del film risiede nel fatto che usare disegni animati per un tema, un'ambientazione così impegnati e tanto drammatici, RIPULISCE TOTALMENTE LO SGUARDO: costringe lo spettatore a riazzerare i propri codici visivi abituali e a ricodificare quanto viene visto secondo parametri nuovi, "vergini": non influenzati da quanto appartiene al "già visto".
In questo risiede l'innovazione e, soprattutto, la vera forza del film, oltre che nella "fucilata" finale tenuta in serbo per lo spettatore: le immagini "vere" di repertorio entrano nel film con una potenza inimmaginabile se il film fosse stato sin lì tutto in immagini "reali" e non disegnate. A questo riguardo, un'ultima precisazione per discostarci da quanti possano aver visto una sorta di "ruffianeria" nel passaggio ad immagini tanto crude e dall'impatto tanto forte emotivamente. E' possibile, anzi necessario, rileggere tutto quanto il film, con il suo faticoso percorso di recupero della memoria, a partire da quel passaggio finale alle immagini reali (imprevedibile a una prima visione). Quel passaggio rappresenta la saldatura avvenuta a livello di memoria, il recupero definitivo, la realtà che esplode con tutta la sua potenza dentro al ricordo. Senza trascurare nemmeno il fatto che, appartenendo quelle immagini a una memoria che non è più del protagonista, ma è di tutti, il finale allarga il discorso dalla memoria individuale a quella collettiva, e rende esplicito che il percorso di recupero compiuto dal protagonista ci riguarda tutti. "Valzer con Bashir" ci fa riflettere sul fatto che chiunque può avere un passato rimosso e ancora da recuperare, con il quale ancora iniziare a fare i conti, se si vuole accedere a una dimensione più autentica del proprio vissuto e del proprio Io.

biosman2010  @  08/03/2010 22:33:05
   9 / 10
Se la storia fosse raccontata in questo modo nelle scuole e non solo, sarebbe molto più interessante e assimilabile.
Un genere che non avevo mai visto, dove la grafica, la musica, la narrazione lo rendono un capolavoro.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Invia una mail all'autore del commento adenoidhinkel  @  26/02/2010 11:09:21
   10 / 10
Dovrebbero farlo vedere nelle scuole. Un capolavoro.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  07/02/2010 19:43:37
   8½ / 10
Mio Padre entrando nella mia stanza e vedendo un immagine del film disse:"ma che cartone animato è?"...Quasi offensivo nei confronti di questo film d'animazione(ormai bisogna chiamarli cosi)davvero molto adulto!
Una guerra un po' "nascosta" per noi Occidentali che ha sparso moltissimo sangue innocente...ovviamente questo libro prima e film poi , mettono luce su questi terribili avvenimenti e permettono al Mondo intero di farne parte osservando dalle loro comode poltrone quello che accade nella terra dove la guerra non ha mai fine!
Tecnicamente all'avanguardia,non si erano mai viste certe animazioni,ma anche la storia non è banale,almeno nella prima parte!
Realta' e sogni si vanno a mescolare come solo l'animazione potrebbe riuscire a fare...colori e musica si fondono e danno vita a un bellissimo film-documentario!
La seconda parte lascia da parte anche quel poco di fantasia onirica per passare alla crudezza della violenza che puo' portare l'essere umano...e il "cartone",la cosa meno reale che possiamo vedere al cinema,diventa realta' e ci mostra le VERE immagini di morte e sofferenza!
Bellissimo

tnx_hitman  @  04/02/2010 19:40:30
   10 / 10
I miei occhi non hanno mai visto in una grafica cosi' trascinante una storia anch'essa trascinante.Con Ari devi ricomporre frammenti di ricordi per completare un massacro a Beirut difficile da digerire

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER.
La scena del Valzer con la Mag mi ha impressionato talmente tanto,che anche solo per questa visionaria sequenza si arriva ad altissimi livelli in quanto film d'animazione.Per me ha rivoluzionato il genere..mi ha colpito come Wall-E e come Una Tomba Per Le Lucciole.Con questi 3 film c'e poco da skerzare....non me li toccate!!! :-)

viagem  @  04/02/2010 15:53:42
   8 / 10
Opera davvero pregevole, già solo per aver raccontato una vicenda storica come quella della strage di Sabra e Chatila che non conoscevo nei dettagli. Il cartone animato e la colonna sonora sono di una forza impressionante, specie nel descrivere incubi e paure: scelta stilistica migliore non poteva essere fatta. Nella storia, raccontata da una voce narrante, non c'è mai spazio per un momento lieve: si ha spesso una sensazione soffocante simile a quella che ho provato vedendo Gomorra. Nessuna speranza, un mondo troppo brutto e crudele. Unico respiro la scena che da il titolo al film: pur essendo descritta una fase di battaglia, l'armonia che esprime solleva un po' gli animi, ed è tutto dire.

1 risposta al commento
Ultima risposta 04/02/2010 16.22.16
Visualizza / Rispondi al commento
orwell00  @  30/01/2010 10:53:49
   10 / 10
Capolavoro. Ogni volta che rimembro questo film ho i brividi.
Tutto il film risulta evocativo dalla la colonna sonora, al il viaggio di Folman nella ricerca della memoria, alla tecnica di animazione innovativa.

ifry  @  30/01/2010 09:15:06
   10 / 10
voto 10.
non sono un esperto di cinema, ma solo un semplice appassionato, ma non posso dare meno di 10. come film lo trovo semplicemente un capolavoro. sceneggiatura magnifica, stilisticamente accattivante e nulla di + elegante e visivamente poetico e minimalista.
la storia? che devo dire? meglio stare zitti e pensare se solo ad Auschwitz l'umanità ha raggiunto tali livelli di nefandezza e orrore.
le immagini finali ti spezzano! ti lasciano vuoto e non hai elementi per concepire pensieri che possano alleviare l'emozione che provi.

la giornata del ricordo per evitare tali orrori? serve se l'orrore si ripete ciclicamente? o è solo un modo ipocrita per alleviare le nostre colpe e sentirci meno responsabili?

VALZER CON BASHIR è un capolavoro!

7HateHeaven  @  08/01/2010 11:28:48
   9 / 10
Un capolavoro, tratta con estrema eleganza (anche visiva), una bruttissima pagina della storia del popolo israeliano.
Nonostanta il tema non è comunque un film pesante, credo che nessuno lo possa giudicare negativamente...

druss86  @  26/11/2009 00:14:19
   10 / 10
Certe volte le parole sono sprecate per un'opera d'arte... preferisco il silenzio è più dignitoso per questo film.

1 risposta al commento
Ultima risposta 03/01/2010 01.18.29
Visualizza / Rispondi al commento
jmarra  @  24/11/2009 11:20:16
   8½ / 10
con un'animazione fredda e spigolosa ari folman inventa il cartone-documentario....girato prima su pellicola poi disegnato il film è la ricostruzione di un esperienza ,quella della guerra, vissuta dallo stesso regista...imperdibile

addicted  @  22/10/2009 00:00:45
   9 / 10
Splendida trasposizione cinematografica di un fumetto d'autore.
Diverte, appassiona, terrorizza e negli ultimi quindici minuti è un atto d'accusa senza appello che lascia senza fiato. Una condanna dell'orrore che non può lasciare indifferenti.
Dopo "Persepolis" finalmente un'altra bellissima versione cinematografica di un opera d'arte fumettistica.

Wally  @  04/10/2009 21:00:31
   5½ / 10
Sono rimasto apatico nella visione di questo film... Nessuna emozione! Nessun niente di niente... Le immagini finali si quelle sono vere quindi possono avere un senso ma comunque non è che se mi butti 2 riprese di gente morta grido al capolavoro... Il film inizia bene con il regista protagonista alla ricerca del passato! Purtroppo però la visione è lenta! quasi stancante! i dialoghi hanno veramente poco di interessante!
Per me un occasione persa... Ha anche vinto l Oscar come film straniero!!! A stò giro allora lo meritava Gomorra... Forse si sono basati sul numero di morti per dare scelta all oscar...
Per l animazione niente da dire... Davvero stupenda ma il film non mi ha detto niente

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  23/09/2009 16:03:36
   9 / 10
Mi aspettavo un buon film anche se ero un po scettico, il film invece si è rivelato bellissimo.
La guerra viene raccontata benissimo nei bellissimi e cupi disegni della pellicola, il senso di angoscia del regista\protagonista si trasferisce nello spettatore.
Più che un film è un viaggio nella mente del regista e soprattutto un viaggio tra gli orrori della guerra in particolare nel massacro di Sabra e Chatila.
Le immagini finali colpiscono ancora di più, se fino a quel momento i morti erano stati disegnati, negli ultimi secondi sono reali. Non attori che recitano ma veri esseri umani massacrati. Un pugno nello stomaco per chiunque penso.
Un plauso a Ari Folman per questa eccezionale pellicola.
Probabilmente il miglior prodotto del 2008. Da vedere assolutamente.

Invia una mail all'autore del commento domeXna79  @  05/09/2009 13:35:27
   8 / 10
Devastante opera diretta dall’israeliano Ari Folman.
Pellicola intensa, drammatica (un vero saggio di psicologia) che lascia un profonda traccia nella coscienza riportandoci alla mente i tragici accadimenti della sanguinosa guerra in Libano (in particolare la strage di Sabra e Chatila) ..scelta nient’affatto dissonante quella dell’animazione come mezzo espressivo, canale di rappresentazione che acuisce la sua forza grazie alle devastanti sequenze conclusive che, come un pugno nello stomaco, ci ricordano la veridicità di quell’immenso orrore ..un racconto che si compone come in un puzzle, tanti frammenti che a fatica vengono ricostruiti dal protagonista, la memoria che vorrebbe cancellare ciò che si è vissuto, ma nei sogni riaffiora il dramma dell’indifferenza (assistere inermi equivale in fin dei conti a porsi dalla parte degli assassini, di chi ha agito come i “nazisti” durante il secondo conflitto mondiale) ..un documentario che si trasforma in un racconto “per non dimenticare”, perché solo così un futuro di pace potrà esistere.
Assolutamente da non perdere..!

lapensocosì  @  26/08/2009 16:23:59
   8 / 10
Questo film è La guerra!!
Nessun film mi aveva mai portato dentro alla guerra come questo!

Piotr  @  21/08/2009 16:40:25
   9 / 10
Capolavoro assoluto nel genere. Ottimamente strutturato, con dialoghi intensi e brillanti, effetti audio di primo ordine ed un'animazione eccellente. Menzione particolare per le musiche, veramente stupende.
Mi ha commosso.

LoSpaccone  @  11/08/2009 20:52:37
   8 / 10
Un bel film sull’importanza della memoria e sulla rimozione del senso di colpa, sia individuali che collettivi, che non si limita a un racconto didascalico dei fatti di Sabra e Chatila ma sceglie una prospettiva psicologica degna di capolavori come “Apocalypse now” o “Full metal jacket”.

1 risposta al commento
Ultima risposta 11/08/2009 20.57.16
Visualizza / Rispondi al commento
matnor  @  03/08/2009 00:35:24
   9 / 10
Nutless  @  01/08/2009 11:39:21
   9½ / 10
Un uomo che a venticinque anni di distanza si accorge di non avere ricordi di un'intera fetta della propria vita, della fetta forse più vera, certamente della più dolorosa; come se la ferita infertagli in quell'occasione avesse fatto infezione e la crosta ora non lasciasse vedere altro che un'immagine indefinita ed indefinibile che rimuove dal cervello tutto il resto. "Waltz with Bashir" rappresenta lo sforzo che quell'uomo (il regista Folman) fa per grattare via quella crosta, per guardare, di nuovo, la carne viva e per sentire la ferita, stavolta sì, cicatrizzarsi fino nel profondo. Alla fine ci riesce e quello che vede in fondo al taglio non sono più le immagini oniriche e i racconti degli intervistati, ma una cosa sola, nitida, inevitabile: la realtà.
Un film assolutamente imperdibile che non solo riporta alla luce fatti poco conosciuti e che lo fa con un'animazione visivamente travolgente, viva, bellissima, ma che racconta quanto sia più facile dimenticare che affrontare; perché per un ebreo cresciuto nel ricordo, diretto o indiretto, della Shoah rendersi conto di essere stato complice a Sabra e Shatila è qualcosa che taglia come un rasoio, come la realtà che chiude il film.

everyray  @  24/07/2009 00:52:26
   8½ / 10
Un viaggio a ritroso nella follia umana,una guerra senza fine,un odio sconfinato che attanaglia due popoli,il tutto raccontato in maniera sublime e senza tanti sentimentalismi,ma quasi in maniera cinica e precisa con immagini di repertorio e disegni splendidi e dalle atmosfere calde!
Decisamente un film fuori dall'ordinario con splendide musiche e doppiato in maniera impeccabile!!!

folletto007  @  22/07/2009 19:16:45
   10 / 10
finalmente un film che vale nelle sale cinematografiche!!!!

claudio54  @  21/07/2009 18:04:57
   8½ / 10
Assolutamente da non perdere.

floyd80  @  13/07/2009 01:00:21
   8 / 10
Perfetto e toccante.
Da far vedere nelle scuole, un caposaldo della storia dell'umanità...beh forse umanità non è la parola adatta...

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento pompiere  @  03/07/2009 16:30:32
   9 / 10
“Mi addormento sempre quando ho paura. E do’ sfogo alla fantasia”.
Così recita, in questo splendido cartone animato, uno dei vecchi compagni di combattimento di Ari (soldato a cavallo tra i ’70 e gli ’80 nella guerra del Libano), quando vuol mettere fuori causa lo spiacevole ricordo del conflitto attraverso un inganno perpetrato alla propria mente.
La manipolazione così attuata rimuove, solo temporaneamente, le brutture del vissuto bellico e le ripresenta sotto forma di sogni, di fortuite reminiscenze, di poetiche iniziazioni sessuali, di dolorose forzature (l’uccisione dei cani è una delle sequenze più sconvolgenti che raccontano la guerra in modo mirabile e sintetico, pur senza farla vedere).
Tra atmosfere da gita scolastica, quando la maturazione fisica ancora non si è compiuta, e bruschi risvegli sulla realtà, il protagonista deve combattere anche con le sue amnesie dissociative, con l’incapacità di ricordare esperienze importanti in seguito a un evento drammatico o a un senso di colpa.

Realizzato nell’arco di 4 lunghi anni negli studi dello stesso regista israeliano Ari Folman, il film si avvale di una tecnica che unisce la raffinatezza grafica chiaroscurale all’immobilità dei manga. Distante da ogni genere ortodosso, “Valzer con Bashir” sta a metà tra il reportage documentaristico e l’indagine psicoterapeutica.
L’anima inquisitoria del film è disseminata dalle interviste fatte agli ex commilitoni, ai testimoni diretti, ai giornalisti; un’incantevole laboriosità identifica questa pellicola, senza mai farla risultare pedante. Ben meritati i due prestigiosi riconoscimenti: il Golden Globe e il César come Miglior Film Straniero.

Il conflitto è brutale, viene sbattuto in faccia a giovani che non possono comprenderne a pieno le motivazioni; il senso di spietatezza incombe per tutta la durata della pellicola e, in questo, richiama spesso “Apocalypse Now”.
Al film di Coppola si ispira quando effettua dei balzi narrativi onirici e al contempo lucidi (la gigantesca donna nuda venuta dalle acque, il rumore delle pale degli elicotteri, ma soprattutto la follia incontrollabile, la dimensione allucinatoria e devastatrice, la spiaggia e il surfista col mitra). Il tutto servito con fragranze di patchouli invece di quelle, più sgradevoli, del napalm.

Indimenticabile lo “sganciamento” finale, di fronte al quale si resta muti e inorriditi. Anche la musica, sino a lì agitata ed elettrica, lascia il posto a un violino che graffia l’anima.

ste 10  @  30/06/2009 23:03:19
   8½ / 10
Profondissimo, tecnicamente realizzato ottimamente, da vedere

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR 1819  @  28/06/2009 22:59:26
   8 / 10
Bè ma che dire...fortuna che c'è ancora gente che apprezza quetsi piccoli capolavori. Per palati fini.

ulisseziu  @  25/06/2009 12:33:41
   8½ / 10
Ottimo film, sia sotto il punto di vista della tecnica che da quello della storia.

La fotografia magistrale riesce a trascinare lo spettatore all'interno del film, ed i disegni coadiuvati da colonne sonore azzeccatissime accompagnano e aiutano l'ottima scenggiatura.

Un piccolo capolavoro.

PAZZINI9  @  22/06/2009 23:17:50
   8½ / 10
Poesia pura. Colonna sonora e fotografia di livello altissimo.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

TheLegend  @  15/06/2009 14:40:44
   7½ / 10
Questo cartone,alla fine,risulta essere un documentario molto ben riuscito; ci fa conoscere meglio i fatti accaduti in Libano e,oltretutto,ci da una visione psicologica dei protagonisti.Rivivremo assieme a loro tutto quello che hanno provato accompagnati da delle musiche stupende e da dei dialoghi veramente ben congeniati.
Bellissimi anche i colori e le atmosfere.
Piccola perla.

aiemmdv  @  15/06/2009 14:27:36
   9 / 10
Idea incredibilmente originale e ottimamente riuscita quella di mescolare due generi apparentemente incompatibli come sono il documentaristico e l'animazione.
Il tutto condito da suggestioni oniriche di una potenza visiva sttraordinaria.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

paride_86  @  14/06/2009 19:58:16
   8 / 10
Bellissimo film di animazione, "Valzer con Bashir" racconta la guerra in Libano agli inizi degli anni '80, conflitto di cui si parla poco e tornato attuale dopo i fatti di qualche anno fa.
La storia è quella di un soldato che ha perso la memoria e che, seppur con molto dolore, intraprende un viaggio dentro se stesso e verso gli ex commilitoni per riscoprire la verità. Verità che sarà, ovviamente, tragica e piena di sangue.
Un film d'animazione veramente ben fatto e molto curato non solo nei contenuti ma anche nella forma e nelle musiche.

ALESS!O  @  15/05/2009 13:02:03
   8 / 10
Ottima storia e graficamente straordinario. Ottime anche le musiche e la traduzione. Da vedere assolutamente.

Signor Wolf  @  06/05/2009 23:56:27
   7½ / 10
Un documentario a cartoni, che poi cartoni proprio non sono, sembrano quasi sagome talmente sono bidimensionali, ad ogni modo l'ho trovato graficamente gradevole benchè fuori dai canoni, per i contenuti invece ho preferito la prima parte, quella dei fatti ricostruiti tramite ricordi frammentati di vari soldati rispetto che al pezzettone finale. Personaggi impegnati più che altro ad autoassolversi non sempre con molta convinzione

Jumpy  @  24/04/2009 21:39:01
   8½ / 10
La prima parte mi ha ricordato molto "Waking Life": dialoghi cervellotici e, solo apparentemente, a ruota libera.
L'atmosfera sognante e stralunata muta via via nel corso del film, con vaghi richiami ad "Apocalipse Now" e "Salvate il soldato Ryan", vengono fuori le paure, le angosce, infine gli orrori della guerra, fino all'agghiacciante finale.

All I Want  @  04/04/2009 03:20:01
   7 / 10
La realizzazione tecnica è originale e gradevole, anche se in alcuni punti sembrano semplici manichini in flash realizzati più da amatori che professionisti.

I diversi dialoghi mi hanno fatto pensare troppo a Waking Life (film che ho odiato) e reputo le scene di "ricordi" le parti migliori del film...

In poche parole l'avrei apprezzato molto di più con molte meno conversazioni e più "storia" e "sensazioni" vissute durante gli episodi raccontati.

goodwolf  @  03/04/2009 19:37:14
   6½ / 10
La realizzazione grafica è davvero superba. Lo svolgimento del documentario (perchè alla fine di questo si tratta), non mi ha coinvolto molto, in alcuni punti mi sono abbastanza annoiato, pur convenendo che alcune scene sono memorabili.

Dan93  @  29/03/2009 13:55:53
   8 / 10
Un ottimo film-documentario niente di speciale ma alla fine ci regala alcune immagini reali veramente intense...

lg jacopo  @  25/03/2009 11:36:14
   8½ / 10
gran bel film..
grafica sopra le righe!!

Bucefalo  @  25/03/2009 11:28:46
   9½ / 10
Ottimo film di denuncia, tratto molto caratteristico, bellissimi i chiaro/scuri, atmosfera onirica, bella trama, ottima la scelta delle musiche, solo le animazioni un pò carenti. Resta comunque un'opera di grande spessore.
Mentre gli USA scordano come si fa un grande film d'animazione, lo imparano altrove.

Inchiostro  @  16/03/2009 23:34:11
   9 / 10
Di questi tempi per vedere un bel film, bisogna ricorrere all'animazione. Il miglior film dell'anno.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Andre85  @  16/03/2009 15:50:24
   9 / 10
uno dei film dell'anno

toccante, originale, visionario, onirico, crudo...

spero di leggere a breve anche la graphic novel

non conosco il film giapponese che ha vinto l'oscar, ma valzer con bashir se lo sarebbe meritato a mani piene.... sempra in tema oscar...per me gomorra scompare davanti a questo film

Invia una mail all'autore del commento SaintSeiya  @  14/03/2009 12:35:14
   8 / 10
Film pregno di significati, raccontato in maniera estremamente godibile. Da apprezzare la scelta stilistica dell'animazione.
Atmosfera onirica.

Da non perdere.

popoviasproni  @  14/03/2009 09:49:06
   8½ / 10
Raccontato con stile ... carico di significati ... stupende le animazioni ... superba la sceneggiatura ... un vero gioiello.

f_finocchi  @  13/03/2009 22:12:35
   8 / 10
Davvero molto molto bello. Da capire.

  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghierabad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinn
 NEW
bombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospettofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandfigli (2020)gli anni piu' belligood boys - quei cattivi ragazzigrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segreti
 NEW
in the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnol'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'immortale (2019)l'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estatepicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarequeen & slimrichard jewellritratto della giovane in fiammescherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccasorry we missed youspie sotto coperturastar wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe grudge (2020)the lodgethey shall not grow old
 HOT
tolo tolouna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivolevo nascondermi

1000925 commenti su 43095 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net