l'albero del male regia di William Friedkin USA 1990
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

l'albero del male (1990)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film L'ALBERO DEL MALE

Titolo Originale: THE GUARDIAN

RegiaWilliam Friedkin

InterpretiJenny Seagrove, Dwier Brown, Carey Lowell, Brad Hall

Durata: h 1.29
NazionalitàUSA 1990
Generehorror
Al cinema nel Giugno 1990

•  Altri film di William Friedkin

Trama del film L'albero del male

Phil e Kate assumono una babysitter per il loro piccolo. La donna, Camilla, rivela straordinarie doti di abilità e dolcezza. In realtà appartiene a una setta druidica dedita ai sacrifici di bambini a un grande albero in cui alberga lo spirito del Male. La donna si è infatti già macchiata di numerosi atroci delitti riuscendo sempre a far scomparire le proprie tracce cambiando nome.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,16 / 10 (41 voti)6,16Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su L'albero del male, 41 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  10/11/2018 00:15:13
   5½ / 10
Friedkin torna all'horror ma il risultato è deludente. Tecnicamente buono, il difetto principale di questo film è la sceneggiatura, troppo scontata e con alcune forzature di troppo. Nel complesso si lascia vedere, ma è un prodotto riuscito a metà.

BenRichard  @  19/03/2018 05:15:28
   7 / 10
L'albero del male (The Guardian) è un film tratto dal romanzo di Dan Greenburg del 1987 intitolato "The Nanny".
Mi sento di voler essere abbastanza generoso nei confronti di questa pellicola diretta nel 1990 dal noto regista William Friedkin.
Lo vidi quando ero piccolo, una sera per caso in tv, e mi inquietò parecchio. Infatti ho qualche ricordo sbiadito che per un breve periodo avevo un certo timore verso gli alberi, almeno quelli più grandi e grossi e con tanti rami!!! Ma nel film non è solo l'albero che mi aveva spaventato, ma anche l'attrice che interpreta Camilla, la babysitter (Jenny Seagrove). Mi rimase proprio la sua figura in testa, non tanto per quelle brevissime scene di nudo non intendo mica quello, ma proprio per quel suo sguardo malefico ed accattivante, e il suo personaggio mi faceva veramente rabbrividire!!
Quindi questo è comunque un film che su di me fin dai tempi ha lasciato il segno, e voglio premiarlo per questo.
Veniamo ad oggi. Ho avuto modo di riguardarlo altre volte nel corso degli anni, e ovviamente quel brivido che provavo nei confronti di questo film è andato scemando sempre di più..sono saltati fuori tutti i limiti e i difetti...Vederlo oggi mi dà l'idea di essere più datato, mi sembra un film più dei primi anni '80 che inizio '90..oppure come se fosse un b-movie, con un budget ridottissimo ma che è stato realizzato piuttosto bene con poco. Eppure è stato girato dal regista de "L'esorcista"..quindi non so se poterlo proprio definire un b-movie...non so...
Ad ogni modo il film risente parecchio degli anni che sono trascorsi, però ammetto che ha lo stesso un certo fascino. Uno dei motivi sicuramente è la trama, non mi viene in mente nessun'altro film horror con una trama come questa, se c'è io comunque non ne ho visti di altri. Altro motivo, Jenny Seagrove, perfetta nella parte, vero simbolo di questo film...anche il resto del cast non se la cava poi tanto male...Altra cosa che sono riuscito ad apprezzare e in quei momenti si sente l'impronta di William Friedkin, sono le scene di tensione, ben dirette e costruite...peccato però che poi in realtà lo spavento si lascia alquanto desiderare..ma almeno un minimo di tensione in certe scene non manca...
Il difetto più grande del film credo che sia nella sceneggiatura, c'è qualche buco di troppo. Una trama più approfondita non avrebbe di certo guastato, certe cose vengono gestite in maniera frettolosa, avrei preferito empatizzare di più con i personaggi, e dedicare più tempo o magari qualche dettaglio o informazione in più riguardante il mistero del film, cioè più che altro su quest'albero del male, la foresta e sul personaggio di Camille.
Del resto posso capire bene se visto per la prima volta ai giorni nostri possa non piacere...qui si punta ad un'atmosfera molto spettrale, è una fiaba nera, cosa che a me in questo caso onestamente non è affatto dispiaciuta, ma ahimè nel cinema horror le cose sono molto cambiate...si punta tutto ad una violenza visiva psicologica che cerca di spaventare disturbando e disgustando lo spettatore con lo splatter, con la perversione, con scene sempre più violente, con storie sempre più malate e chi più ne ha più ne metta...
Io personalmente lo ritengo un film che è stato snobbato un pò ingiustamente..sono passati 30 anni ormai e non è che ci si possa fare niente..diciamo che è stato un film abbastanza sfortunato a discapito di altre pellicole che hanno avuto decisamente molta più fortuna..
Sarebbe più un film da 6 o 6 e mezzo ma gli concedo volentieri un 7 per una questione affettiva. Per quanto mi riguarda sarà un film che probabilmente non dimenticherò mai. Di quelli che ti restanno impressi nella mente fin da bambino, nel mio caso è andata così.

biagio82  @  26/09/2017 19:39:23
   6 / 10
un film che più che horror sembra una fiaba vecchio stile
il film si lascia guardare bene anche se lo sviluppo della trama è un po lento e prevedibile, la parte migliore la fa Friedkin che ci regala una regia molto "quadrata " e precisa, capace di rendere bene non solo le parti di vita quotidiana ma nche le parti più soprannaturali, come nelle scene coi lupi o la parte finale dove :



Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

insomma, questo film non è assolutamente un capolavoro ma una visione, senza grandi pretese, se la merita

Colibry88  @  27/08/2016 14:46:17
   5½ / 10
Film horror abbastanza riuscito ma con diverse parti leggermente sotto tono. Il cast è un po' anonimo e anche l'interpretazione della strega non è il massimo. La trama è in fin dei conti banale ma comunque in giro c'è di peggio.

ZanoDenis  @  08/04/2016 15:25:27
   6 / 10
Il ritorno all'horror di Friedkin dopo ben 17 anni dall'Esorcista è un buon film che accenna a qualche rito dell'occulto, armato di una buona sceneggiatura e un discreto senso di inquietudine che aleggia per tutta la durata. La vicenda inizialmente è molto lenta e ci sta parecchio per costruire tensione, nonostante questo vi sono momenti particolarmente inquietanti, specie la visione dei bambini dentro l'albero che fa particolarmente rabbrividire. Discrete le interpretazioni, su tutte la sexy baby sitter.
Un sufficiente horror che sicuramente non verrà ricordato moltissimo nella filmografia di Friedkin ma vale una visione.

76eric  @  30/05/2015 17:31:28
   7½ / 10
Che dire di questo Albero del male?? Friedkin dopo i suoi capolavori western metropolitani torna all' horror, dimostrandoci di saperci fare e di conoscere assai bene la materia.., ma....., per me molto svogliatamente....

Sia chiaro è un film abbondantemente sopra la sufficienza ed ha un suo piccolo bagliore, ma sembra più di assistere, elementi horror a parte, ad una puntata della "Signora in giallo"; sembra più una regia da telefilm con facce ( alcune proprio da ca**o), e con recitazioni da telefilm. Tolta Camilla Grandier nel ruolo della tata, che almeno ci mette del suo per risultare seducente ed ottimamente inquietante ( stile Billie Whitelaw con le dovute proporzioni). Un film che secondo me avrebbe meritato maggiore impegno e poteva avere anche una storia un pochino più sviluppata. Ammicca vagamente ad il Presagio di Donner ed ha una linfa ( è proprio il caso di dirlo) tutta sua. Anche questa può benissimo essere considerata una fiaba horror!
Lascia un pochino di rammarico perchè poteva essere un titolo di maggior spessore.., la mia sensazione è questa perchè è una pellicola che mi è sempre garbata. Ovviamente ne consiglio la visione in quanto ha poche votazioni. :-)

horror83  @  21/05/2015 11:57:01
   3 / 10
Molto banale e noiosetto questo horror vecchio stampo (menomale che non li fanno più così, quelli moderni sono migliori in tutto e per tutto). Questo film va bene come sonnifero. In più la trama è scontata. Effetti speciali da serie Z. Bocciato!

alex94  @  28/04/2015 19:51:58
   7½ / 10
Altro film di William Friedkin,purtroppo, piuttosto sottovalutato dagli amanti del horror,dico purtroppo perché secondo me questo è uno dei migliori film di questo genere realizzati negli anni 90.
La trama è abbastanza originale,si sviluppa come una favola horror e nonostante da un certo punto in poi risulti un poco prevedibile,riesce a mantenere alto l'interesse fino alla fine senza annoiare mai,riesce addirittura a trasmettere tensione in alcuni momenti.
Molto buona la regia e la fotografia,bravi anche se semisconosciuti i membri del cast,ben realizzati gli effetti speciali (è presente anche una discreta quantità di splatter).
Secondo me è un film assolutamente imperdibile per l'amante del genere,non è un capolavoro ma merita ugualmente una visione.

2 risposte al commento
Ultima risposta 29/04/2015 13.35.12
Visualizza / Rispondi al commento
Manticora  @  10/01/2015 00:23:41
   7 / 10
Friedkin torna all'horror dopo il successo dell'esorcista, con un film personale, che non ebbe successo, ma con cui ancora una volta mostra grande coraggio, e inventiva. Il film è attraversato da un atmosfera cupa, dura, tesa, con una colonna sonora sincopata, la storia è semplice ma di sicuro impatto, indubbiamente l'insuccesso del film è da ricercare anche nella mancanza di star tra gli attori, tutti bravissimi, ma abbastanza sconosciuti. Nel film ci sono dei momenti sanguinari che colpiscono lo spettatore, e non si dimenticano, basti pensare

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
La protagonista oltre all'aura di ambigua minacci che gli aleggia intorno, denota una carica sessuale che attrae i maschi, ma è come una mantide religiosa, che si ciba dei suoi amanti. Visivamente il film è notevole, ricorda a tratti la casa di Raimi.
La sceneggiatura di Friedkin, coadiuvata da altri due sceneggiatori è buona, probabilmente il film sconta una storia "troppo semplice" e in cui la violenza è più mostrata che suggerita, ma ha il pregio di farsi guardare, e di non essere così prevedibile, alcune tematiche lo stesso regista le affronterà anni dopo in Haunted, il male insito nell'uomo-donna in questo caso, è qualcosa che il grande regista ha ha illustrato più volte.
"non dovevi venire".

GianniArshavin  @  28/03/2014 20:06:52
   7 / 10
Bistrattato horror fiabesco firmato da William Friedkin,uscito nel 1990 e massacrato dai più, cosa che portò lo stesso regista a dichiarare di esserne deluso.
Io ho un rapporto particolare con questo film,uno degli horror che più ho visto da ragazzino e che ancora oggi riesco ad apprezzare molto.
La trama è abbastanza semplice, la sceneggiatura ogni tanto perde qualche colpo, il finale può sembrare prevedibile ma al di la di queste pecche L'albero del male è un prodotto che merita in primis per un'atmosfera lugubre e cupa che permea tutta la vicenda, trascinando lo spettatore in una fiaba nera molto coinvolgente.
Molto buona anche la regia,con Friedkin maestro nel giocare con luci ed ombre ma anche con l'oscurità più totale, vero "personaggio" in più della vicenda.
Alcune trovate sono interessanti e alcune sequenze sono ad alto tasso di tensione (scena dei coyote) e inquietudine (inseguimento nel bosco, bambini nei rami). Il regista non ci risparmia nemmeno qualche effetto splatter che tuttavia a mio parere potevano essere evitati.
Bene il cast dove spicca l'attrice che interpreta Camilla, davvero brava e sinistra al punto giusto.
Nel complesso considero L'albero del male un film imperfetto ma valido, che purtroppo non è stato ancora riscoperto nonostante abbia, almeno in parte, ispirato film come "Il mistero di Sleepy Hollow".

steven23  @  13/02/2014 20:09:38
   6 / 10
Buona l'idea della setta dedita ai sacrifici di bambini agli alberi, ma per il resto il film non regala nulla di eclatante. Si mantiene giusto intorno alla sufficienza per tutta la sua durata, spezzando la linearità solo grazie a un paio di scene... troppo poco per dare un voto più alto, troppo poco per un regista come Friedkin.
Piuttosto anonimo anche il cast!

3 risposte al commento
Ultima risposta 14/02/2014 18.42.47
Visualizza / Rispondi al commento
BrundleFly  @  30/10/2013 11:17:00
   5 / 10
Molto fiacco e superficiale questo pseudo-horror di Friedkin.
Mi è piaciuta la scena finale e si salvano giusto un paio di sequenze "splatter".
Già dimenticato.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  20/02/2013 17:16:52
   6 / 10
Fiaba nera piuttosto prevedibile nel suo sviluppo.
Un horror che non spiazza molto lo spettatore nonostante questo si lascia vedere. Bella l'atmosfera che il regista riesce a creare fin da subito.
Sufficienti le prove degli attori.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  11/01/2013 10:50:29
   6½ / 10
La nuova baby-sitter è un amore. Dolce, premurosa, preparata e pure carina che non guasta.
Ciò che non possono sapere i suoi nuovi datori di lavoro è che trattasi di una seguace di antichi riti druidici. Riti spaventosi, basati sul sacrificio di neonati per ingraziarsi spiriti maligni dimoranti in antichi alberi.
Questo film di William Friedkin considerato da molti un'opera minore, se non brutta, da altri ancora un affascinante lavoro dotato di diversi spunti di lettura a mio avviso è un solo onesto horror, niente di più, in cui elementi prettamente fiabeschi, come il minaccioso bosco o la strega seduttrice, si fondono a un contesto semi-urbano nel quale è proprio l'ingrediente fantastico a rendere il rigore logico non proprio indispensabile, tanto che le innegabili incongruenze possono essere ignorante senza troppi patemi in favore di uno script sempre molto fluente.
Il mestiere di Friedkin si vede tutto, sia nella messa in scena con macabre scenografie splendidamente illuminate in notturna che nell'impatto visivo di alcune sequenze. Buona la costruzione della storia definita da un crescendo mai forzato, molto scrupoloso nella gestione dei punti tesi.
Effetti speciali all'altezza e l'orrore supremo di vedersi portare via un figlio fanno di questa fiaba nera, con qualche puntata splatter, una pellicola imperfetta eppure inquietante, forse penalizzata dal fatto di segnare il ritorno all'horror da parte di Friedkin diciassette anni dopo "L'esorcista". Un capolavoro e un tempo d'attesa enorme che hanno inevitabilmente suscitato aspettative esagerate.

5 risposte al commento
Ultima risposta 17/01/2013 17.21.23
Visualizza / Rispondi al commento
gianni1969  @  25/11/2012 20:55:12
   7½ / 10
io l'ho trovato molto bello,ia storia e' originale e la babysitter assai inquietante,molto bella la scena dei cani

Invia una mail all'autore del commento DjAlan78  @  22/10/2012 15:40:43
   6 / 10
Vlad Utosh  @  25/08/2012 14:26:37
   7 / 10
Pellicola abbastanza inquietante ove il vero protagonista è l'albero, difatti la caratterizzazione dello stesso-e dell'ambiente circostante-è convincente, tetro e minaccioso al punto giusto. Due scene mi hanno particolarmente convinto, quella dove i coyote attaccano il povero architetto e quella in cui l'albero massacra i teppisti(se lo meritavano). Ho trovato gradevole la visione di questo film;se visto senza grosse pretese, consigliato.

C.Spaulding  @  25/07/2012 02:29:00
   5 / 10
Horror mediocre.....noioso e sviluppato male. Poche scene si salvano e la storia è molto confusionaria. SCONSIGLIATO.

BlueBlaster  @  25/07/2012 00:56:39
   4½ / 10
Non si direbbe mai che il regista sia Friedkin...film proprio mediocre che non dice niente.

Invia una mail all'autore del commento Tempesta  @  06/05/2012 12:26:56
   6 / 10
Horror carino senza pretese

BlackNight90  @  24/04/2011 02:01:26
   6½ / 10
Horror discretamente realizzato da Friedkin, le sequenze nel bosco sono cariche di un'atmosfera malsana e primordiale, accattivante e maligna al punto giusto, gli interpreti esclusa la Seagrove non sono del tutto convincenti e la sceneggiatura è molto prevedibile ma l'accusa di esagerare col trash non mi pare giustificata.
Il finale in crescendo tocca sì l'assurdità ma ho apprezzato lo stesso.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento matteo200486  @  11/04/2011 12:10:06
   4½ / 10
Film che mi ha stupito negativamente. Non mi aspettavo da Friedkin uno scivolone di questo tipo. Il film a mio avviso è proprio mal riuscito con trovate abbastanza ridicole, una recitazione che non convince e una storia che risulta raccontata con pressapochismo e superficialità. Non ci siamo.

pinhead88  @  31/03/2011 15:35:20
   2 / 10
Megaputt.anata priva di fascino ed eleganza ma stracolma di idiozie e ingenuità.
Lo script è intrigante ma non riesce a non far storcere il naso a causa di terrificanti cadute di stile nel trash, cosa che mai mi sarei aspettato da Friedkin. Insomma, un albero che si muove tranciando teste e arti non è di certo un elemento intelligente per un plot del genere, ma per una merd.accia trash appunto. A dieci minuti dalla fine ho spento, davvero pessimo e di cattivo gusto.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Angel Heart  @  26/03/2011 20:45:33
   7½ / 10
Fiaba horror nera, tetra, e capace di lanciare efficaci frecciate di terrore allo spettatore (una su tutte la sequenza della casa circondata dai coyote).
Un film piccolo per Friedkin, ma originale, ben girato, e di grande atmosfera (tra boschi, lunghi silenzi, buio e folate di vento il regista è riuscito a vederci giusto). Di gran classe anche i trucchi inquietanti e gli accurati effetti speciali (l'albero e i conseguenti siparietti splatter).
Davvero un buon horror, semplice, veloce, e dignitosamente confezionato, che forse è stato un pò troppo snobbato dal pubblico (che ovviamente si aspettava di vedere un'altro "L'Esorcista").
Tutto il mio rispetto per il mitico Friedkin, che non mi ha (quasi) mai deluso. Musiche di Jack Hues, vocalist dei Wang Chung.

Nota: Burton una minima ispirazione per il suo "Il Mistero Di Sleepy Hollow" deve averla presa per forza da qui.

3 risposte al commento
Ultima risposta 16/08/2011 22.43.11
Visualizza / Rispondi al commento
bebabi34  @  26/06/2010 22:14:55
   4 / 10
La storia è gradevole, ma il film è realizzato decisamente coi piedi. Uno squallore.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR bellin1  @  19/05/2010 15:06:28
   6 / 10
Mah, classico horror fine anni 80/inizio anni 90..con musichette ed ambientazione proprie dell'epoca.
Niente di eccellente, prima parte non entusiasmante ma poi ha una leggera ripresa nella seconda frazione. Bravini gli attori ma la sequenze in progressione diventano scontate per lo spettatore.
C'è di peggio in definitiva, ma anche di meglio.

Sufficiente.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  14/05/2010 10:30:29
   7 / 10
Friedkin è uno dei registi più discontinui e discussi di Hollywood,non a caso capace di alternare prove che hanno cambiato un genere (L'esorcista) ad altre che sanno di poco o niente (Jade). Per non parlare del fatto che l'ultimo suo film che ha raggiunto lo status di cult è di più di venti anni fa.
Ad ogni modo,questo The guardian è interessante sotto il profilo tecnico,certamente ha delle scene veramente ben girate e si nota che il regista la mano non l'ha persa nonostante con L'esorcista questo horror abbia veramente pochissimo con cui spartire.
La trama in verità è banalissima e prevedibile,oltre che poco credibile se non come fiaba nera (solo in piccola parte). Ma il grande merito del regista è quello di rendere la storia si prevedibile,ma mai trash.
L'atmosfera che si respira sin dai primi 5 minuti è malata,sporca,abbastanza destabilizzante. Se poi si aggiungono a questo degli effetti tecnici ben fatti,allora il film è riuscito.
Tra l'altro sembra proprio che Von Trier abbia preso qualcosina in prestito da questo lavoro di Friedkin per il suo Antichrist. Basta guardare le scene sotto l'albero per notare una certa rassomiglianza. Però Antichrist è veramente tutta un'altra cosa.
Il finale è la cosa migliore,la parte centrale invece è incredibilmente povera. Però il regista riesce ancora a sorprendere dietro la macchina da presa. Peccato che qui non c'è neanche un millesimo della tensione che si respirava ne L'esorcista.

Gruppo COLLABORATORI atticus  @  24/11/2009 18:18:47
   5 / 10
Friedkin strega il pubblico con l'ambientazione fregandosene della storia e della costruzione della suspense. Il finale non lascia delusi, ma prima di arrivarci bisogna sorbirsi più di un ora di vuoto quasi totale. Colpi di scena prevedibili, succulenti effetti speciali. Delusione inevitabile.

JOKER1926  @  26/06/2009 02:52:48
   6 / 10
"L'albero del male" di William Friedkin (regista de "L'esorcista) è un film Horror del 1990, il film in linea sommaria è un prodotto godibile, ovviamente è inutile parlare di Capolavoro ,la pellicola non riesce mai ad attrarre totalmente.
Il film presenta dei pregi (attori abbastanza convincenti , effetti speciali, effetti sonori) e pecche abbastanza importanti come la sceneggiatura (magari particolare) ma sotto tanti aspetti stravagante e in alcuni passaggi inesorabilmente forzata.
Da segnalare infine ne "L'albero del male" un incalzante ritmo e una fotografia comune, insomma poco curata ma nel complesso sufficiente.

"L'albero del male" non riesce mai ad entusiasmare totalmente nonostante l'introduzione di buone scene (caratteristiche e colme di violenza); in pratica dal grande Friedkin è lecito aspettarsi un grande film con schizzi geniali e di pura tensione, ma gli spunti stile "L'esorcista" sono praticamente introvabili; il film si salva in extremis presentando un invitante finale ripieno di splatter e azione che non può non appassionare e, almeno in minima parte, inquietare.

"L'albero del male" in definitiva resta un film da vedere, pellicola abbastanza particolare ma oggigiorno poco affascinante decaduta ormai da tempo nella fantomatica stanza delle dimenticanze cinematografiche del genere Horror…

Ciaby  @  20/06/2009 10:31:44
   8 / 10
Ottimo horror.
Sono rimasto sorpreso da Friedkin (continuerò a ripeterlo, ma odio "L'Esorcista", lo trovo insopportabile...quando son gusti son gusti), che ha diretto con maestria un horror degno, con inquadrature spesso splendide e con quel fascino di fine anni '80 che allieta la messa in scena.
Sceneggiatura originale e tanto sangue.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  13/03/2009 12:51:29
   6½ / 10
Storia prevedibile ma resa affascinante e scorrevole da una buona regia!
Sono meriti importanti per questo genere di film in cui puoi sempre prevedere la prossima scena!
I momenti che colpiscono di piu' sono quelli passati vicino all'albero del male...peccato che siano pochi...

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  27/05/2008 11:15:17
   6½ / 10
La storia non è male e quindi metto 6,5; senza dubbio si poteva sviluppare meglio e fare qualche scena in più con il protagonista "l'albero del male".

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  28/10/2007 12:52:00
   5 / 10
Deludente questa fiaba nera di Friedkin. La sceneggiatura è confusionaria ed in alcune parti anche incongruente. La scena dell'assedio dei coyotes è l'unica che si salva dalla mediocrità generale. Quando si vuole fare un film di genere senza un livello accettabile di suspence, questo è il risultato.

statididiso  @  22/10/2007 01:42:39
   8 / 10
una bella fiaba gotica, che, dietro una storia semplice e lineare (ma con qualche buco narrativo), riesce a toccare temi profondi come il rapporto sinergico-conflittuale tra l'uomo e la natura, in cui il primo vive la condizione ambigua di essere al contempo "oggetto" e "soggetto" di quest'ultima; un rapporto sempre più "malato" e che vede la seconda, nel tentativo di ristabilire le primordiali gerarchie, dipendere dai frutti "sanguigni" degli uomini (riappropiandosene in un certo modo). solida la regia di Friedkin e ottimi gli sfx curati da Steve Johnson. nel finale (da cui sicuramente Tim Burton ha attinto) Dwier Brown sembra Bruce Campbell. L

voto: 8

AKIRA KUROSAWA  @  27/08/2007 02:00:08
   7 / 10
bella fiaba nera alla 1mistero di sleepy hollow1 del grande friedkin che tutti ricordano per il suo capolavoro: l esorcista.
qst film nn è assolutamente a livello del suo film migliore ma è un horror davvero ben realizzato con ottimi effetti splatter e una trama che nn è da buttare..bello il finale
ad ogni modo si puo dire che tim burton abbia preso molto spunto da sto film per il mistero di sleepy hollow

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

3 risposte al commento
Ultima risposta 22/10/2007 01.44.27
Visualizza / Rispondi al commento
marfsime  @  10/05/2007 14:31:25
   5 / 10
Insomma..a me non è che abbia entusiasmato particolarmente. La storia è discreta ma nulla più..scene di vera tensione ce ne sono poche..ne ho visti di meglio di horror.

Voto:5

Invia una mail all'autore del commento John Carpenter  @  15/02/2007 20:41:01
   7½ / 10
Me l'ha consigliato una mia amica espertona di horror, e poi (coincidenza) ho scoperto che la settimana dopo lo hanno passato in Tv, a tarda notte, come destino dei film e allora me lo sono registrato. Non vedevo l'ora di vederlo, perchè i film sulle streghe hanno sempre un loro fascino e infatti non mi ha deluso.
Già dai titoli di testa, con una colonna sonora molto azzeccata e poi "il directed by Willam Friedrick" regista dell'Esorcista, mi ha colpito molto. Comunque è meglio chiarire che L'Esorcista è un'altra storia in confronto a questo filmetto, ha tematiche molto diverse (anche se ci sono sempre di mezzo i bambini) e assai più delicate, infatti il demonio, il male nell'Esorcista è molto più caratterizzato, rispetto a una semplice strega travestita da una perfetta baby-sitter.
Passando al film vero e proprio, devo dire che è stata una sopresa, e lo consiglio veramente. Sono d'accordo con "Goat". Un film semplice, ma con interpretazioni lodevoli, sceneggiatura molto buona, ambienti tetri e cupi, i boschi, gli alberi spettrali, un film veramente ben fatto con fotografia bellissima.
Un pò di tensione, soprattutto quando si vedono i cani\lupo, e la scena poco prima, dove l'amico di famiglia scopre il segreto, poi l'albero con incisi nel tronco le facce dei bambini che ancora urlavano, una scena che certamente mi resterà impressa non dico tutta la vita, ma per molto tempo.
Ci sono anche delle scene molto splatter, la prima è quando i 3 deficienti pedofili vengono tagliuzzati, squartati e tutto di più dall'albero, scena che mi ha fatto ricordare tanto Evil Dead-La Casa, e lo stesso per il finale, sanguinolento, il protagonista armato di motosega, con l'espressione tipica di Ash da spaventato, ma allo stesso tempo un grande eroe.
Guardete L'Albero del Male, non ve ne pentirete.

John.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento goat  @  10/02/2007 19:11:44
   7½ / 10
pellicola piuttosto sottovalutata nella filmografia di friedkin, ed è sinceramente un peccato.
la trama è molto valida e poco sfruttata nel genere (adorazione druidica degli alberi), molte sequenze sono ad alta tensione, come la prima comparsa dei coyote nella casa dell'architetto e il finale a doppio binario.
friedkin dirige con maestria le sequenze nel bosco, la soggettiva unita alla nebbia fitta è davvero straniante e il cast, di media caratura, è autore di una prova più che degna. da riscoprire.

eletar  @  17/12/2006 03:37:32
   7 / 10
la prima volta che l'ho visto avevo 13 anni e mi era piacciuto un casino... poi l'ho preso in vhs a 16 e non mi dispiaceva ora che di anni ne ho 25 rivedendolo si carino ma certe scene un po assurde (come la baby sitter che scappa dai tre malintenzionati... la aggrediscono in tre con un coltello lungo 10 cm non ha via di fuga e lei... ovviamente riesce a scappare e per di piu a distanziarsi se non quasi a seminarli)... cmq si l'idea non era male solo che a parer mio andava migliorata... anche se devo ammettere che essendo fatto nel 90 non posso di certo pretendere molto...
cmq da vedere in tv che non è malaccio ma non vedetelo se pensate di tremare di paura perchè di paura propio non ne fa

lupin 3  @  12/12/2006 16:46:24
   6½ / 10
Mi aspettavo di più dal regista dell'esorcista...
Carino ma da guardare senza pretese.

Invia una mail all'autore del commento orsetto_bundi  @  29/10/2006 20:55:47
   8 / 10
Me lo sono rivisto oggi pom, al posto delle "faccende" pallonare.....tanto al fantacalcio ho fatto solo due miseri gol (Crespo e Riganò).....vabbe'.......
Mi stupisko ke nessuno l'abbia ankora votato, xkè sekondo me è un "klassiko"dell'horror kontemporaneo: a me piace un kasino.......innanzitutto è originalissimo..............è tetro e kupo, kon 'sta foresta very spettrale.......alkune scene sekondo me so' addirittura da storia dell'horror (tipo quando la ragazza viene inseguita dai tre kattivoni fin nel kuore della sopracitata foresta !!!!).........grande Friedkin, grandi tutti......
vorrei skrivere dippiù (e-soprattutto-meglio), ma sta x iniziare NCIS, troppo un grande telefilm.......poi mo' ci so' pure le prime puntate della sekonda serie......
skusatemi, eh?
cmq 'sto L'ALBERO DEL MALE è assolutamente da vedere x tutti gli appassionati dell'horror......fidatevi di me !!!!!!!

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)after midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghiera
 NEW
antebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandgli anni piu' belligrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretiin the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnola vita nascosta - hidden lifel'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estatepicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarequeen & slimrichard jewellritratto della giovane in fiammerun sweetheart runsaint maudscherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccasorry we missed youspie sotto coperturaspiral - l'eredita' di saw
 HOT
star wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe gentlementhe grudge (2020)the lodgethe new mutantsthe other lambthey shall not grow old
 HOT
tolo toloun figlio di nome erasmusuna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivivariumvolevo nascondermiwaves

1005031 commenti su 43502 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net