non aprite quella porta 3d regia di John Luessenhop Usa 2013
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

non aprite quella porta 3d (2013)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film NON APRITE QUELLA PORTA 3D

Titolo Originale: THE TEXAS CHAINSAW MASSACRE 3D

RegiaJohn Luessenhop

InterpretiAlexandra Daddario, Dan Yeager, Trey Songz, Scott Eastwood, Tania Raymonde, Shaun Sipos, Keram Malicki-Sánchez, James MacDonald, Thom Barry, Paul Rae

Durata: h 1.32
NazionalitàUsa 2013
Generehorror
Al cinema nel Febbraio 2013

•  Altri film di John Luessenhop

Trama del film Non aprite quella porta 3d

La giovane Heather si reca in Texas accompagnata dalla sua migliore amica per riscuotere un'eredità, ma scopre suo malgrado di aver ereditato anche un cugino psicopatico chiamato Leatherface. La ragazza dovrà trovare il modo di prendere i soldi e andarsene al più presto per aver salva la vita.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   5,25 / 10 (55 voti)5,25Grafico
Voto Recensore:   4,00 / 10  4,00
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Non aprite quella porta 3d, 55 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Wilding  @  09/12/2017 15:31:10
   6 / 10
Si lascia seguire, ma niente di speciale.

Fil95  @  07/09/2015 10:00:50
   8 / 10
Buon sequel dell'originale, la trama è buona e il film non annoia mai ottima la recitazione degli attori.

Filmaster95  @  04/06/2015 09:42:14
   5 / 10
Visto qualche tempo fa, facilmente dimenticabile, ormai il filone di pellicole che fanno tutte da seguito al primo indimenticabile non aprite quella porta, non si contano più sulle dita delle mani, per questo ormai film come questo risultano solo minestre riscaldate.

Neurotico  @  26/03/2015 13:06:35
   6½ / 10
Il seguito moderno di Non aprite quella porta inizia mostrando i momenti salienti dell'originale hooperiano nonchè il delirante finale. Poi offre il continuo della storia e la sequenza dell'assedio iniziale ci spinge a forza e con violenza all'interno delle vicende che mostrano un certo grado di originalità (la meravigliosa Daddario è la cugina di Leatherface, e sono gli unici due superstiti della strage che ha distrutto la loro famiglia).
Le scene disturbanti con un apprezzabilissimo livello di gore non mancano e oltretutto sono anche sfiziose, a prescindere dal 3D che, oltre a non godere della mia simpatia per principio, si rivela anche inutile. La parte al luna park giunge inaspettata ed è una delle migliori trovate. La sequenza finale nel mattatoio è brutale, e la conclusione coglie nel segno lasciando aperta la possibilità di un sequel.
Meno cupo e marcio del remake di Nispel, ma più gore e originale del prequel di Liebesman. Bravo John Luessenhop.

elnino  @  14/08/2014 23:43:46
   5½ / 10
L'ennesimo capitolo evitabile di questa saga.........non è male, ma se lo evitate non vi perdete niente

floyd80  @  23/07/2014 15:19:01
   5 / 10
Come una gomma da masticare che hai in bocca da troppo tempo, insapore...ma che comunque, nonostante tutto, continui a masticarla.

LaCalamita  @  04/07/2014 09:25:44
   1 / 10
Di una stupidità irripetibile.
Anche peggio dei film di natale, perchè l'atmosfera idiota lì perlomeno è in linea con la volontà del film, quella di far ridere (vabè no comment)

Ancora ci propongono il poliziotto che viene mandato DA SOLO ad arrestare un pazzo con la motosega. Un giro per la casa, un pò di suspance e poi ovviamente arriva l'omone dal nulla. E giù a crivellare.
Ancora ci propongono la protagonista casualmente di una bellezza folgorante e senza tempo. E giù di tette

Stupido,stupido,stupido

alex94  @  03/07/2014 11:12:49
   5½ / 10
Film horror discreto realizzato nel 2013.
La trama è sempre la solita e non riserva nessuna sorpresa,piuttosto elevato anche qui il ritmo e discreti gli effetti splatter.
La regia è discretoccia mentre gli attori sono nella media e interpretano i soliti ragazzetti odiosi.
Inutile il 3D.
Film d'intrattenimento abbastanza riuscito.

Giovans91  @  23/06/2014 20:50:51
   6 / 10
Il film si tratta di un diretto sequel all'omonima pellicola del 1974 "Non aprite quella porta". La prima parte del film non presenta alcuna originalità, uguale a mille altre pellicole di questo genere. Un gruppo di ragazzi che si preparano a morire nei modi più stupidi immaginabili, uccisi da Leatherface. La seconda parte invece è quella che più mi ha convinto, soprattutto il finale.
La tensione non è altissima, ma ci sono buone scene splatter d'effetto, ben costruire e concepite.
Non era facile riproporre un nuovo capitolo di questa saga cinematografica, anche se ho preferito i due precedenti remake. La pellicola si lascia vedere tranquillamente senza mai annoiare, grazie alla sua breve durata, ma soprattutto per l'affascinante presenza dell'attrice protagonista Alexandra Daddario, la sua bellezza buca lo schermo!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Freddy Krueger  @  27/05/2014 18:48:24
   6 / 10
Ooooooooooohhhhhhhh era un secolo che non commentavo.
Riparto da Texas Chainsaw Massacre 3D.
E' piacevole da guardare, ovviamente se non si hanno grandi aspettative: patetiche le cosiddette "scene in 3D", risibili i cliché arcinoti nell'horror, ecc... però niente male alcuni colpi di scena e lo splatter.

BlueBlaster  @  27/05/2014 14:35:19
   5½ / 10
Non è poi la ciofeca che mi avevano fatto credere certi commenti.
Il fatto che ciclicamente titoli come "Non aprite quella porta" o "La notte dei morti viventi" vengano rievocati a scopi commerciali non fa certo piacere ma in questo caso l'opera ha degli intenti che vanno un pò oltre il denaro...per i due precedenti e discreti "Non Aprite quella porta" (prodotti da Michael Bay in una operazione denaro-nostalgia) si trattava di un reboot mentre in questo caso è un sequel che omaggia il film di Hooper ma che allo stesso tempo taglia fuori qualunque capitolo successivo che uscì negli anni 80, e questa non è neanche una brutta cosa visto la qualità di quei sequel!

Innanzitutto l'idea di partenza e sopratutto l'incpit vintage che parte dalla conclusione del film del 1974 è originale e piacevole, poi una decina di minuti in salsa "La casa del Diavolo" che anche in questo caso mi facevano ben sperare.
Ed invece eccoci dalle parti del solito teen-horror con il gruppetto che più classico non si può, però c'è un qualcosa che funziona a differenza di tanti altri prodotti...sarà il villain, sarà una sceneggiatura con qualche idea accattivante o sarà la stupenda Alexandra Daddario?!
Ma alla fine è un film che si lascia guardare.
Il cast è decente con pure Shaun Sipos (Rampage) e Scott Eastwood per non parlare dei storici Gunnar Hansen e Bill Moseley.
La regia non mi è per nulla dispiaciuta così come la quantità di splatter e sopratutto le location ben fotografata in vecchio stile...un paio di sequenze orrorifiche sono discrete (tipo lo sbirro con la videocamera che registra la sua discesa nella casa) ma sopratutto il concetto di fondo di riportare ai giorni nostri i segreti della famiglia Sawyer.
Ovviamente vi sono una marea di stereotipi ed errori di sceneggiatura che fanno cadere le braccia...ogni volta che uno fugge cade per terra mille volte ma sono storpi? Poi la cosa più assurda è che la combriccola incontra uno sconosciuto e dopo poche ore lo lasciano da solo in una casa piena di oggetti costosi di cui neanche conoscono numero e valore!
La figura di Leatherface viene vista sotto un'altra luce più drammatica ed intimistica, non so fino a che punto sia un bene sfatare l'aura di un mito tra i killer cinematografico ma è pur sempre una scelta interessante.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR oh dae-soo  @  19/05/2014 14:55:38
   6½ / 10
Leatherface è Leatherface.
Ossia il numero uno.
Quello con più cuore.
Il numero uno.
L'ho già detto.
Quindi in questi casi parto prevenuto.
Non mi interessa la qualità del film, non mi interessa se è uno di quelli 2.0 o regala atmosfere retrò, non mi interessano tante cose.
Mi interessa lui, come ce lo presentano, quello che fa, quello che è.
Facciamo un pò d'ordine prima...
Questo qua, all'apparenza mera operazione commerciale, è il VERO sequel del film originale, quello che lo omaggia di più, quello che crea con esso un legame più forte.
Ci sono stati altri 3 sequel "ufficiali" all'epoca (insomma,all'epoca, diciamo in quasi 20 anni) ma questo è quello più legato al capostipite.
Poi c'è l'ottimo remake (con personaggi completamente diversi all'orignale) di Nispel e poi il prequel.
Insomma, 4 sequel più o meno legati, un remake e un prequel.
O.k? (lo sto dicendo a me stesso)
Altra cosa.
Un pò di nomi.

Dennis Hopper
Renèe Zellweger
Mattehew McConaughey
Jessica Biel
Ronald Lee Ermey
Viggo Mortensen
Hai Detto Càzzi

no, non è un altro nome, ma proprio hai detto càzzi visto nei film della serie sul massacro del Texas son passati attori paurosi.

Qui c'è Alexandra Daddario, una che è talmente oltre che accorgersi se recita bene o no non è facile.
Ma sulla ragazza semmai ci pensa Myers a dire due cose in più.
Poi c'è la Alex di Lost e qui potrei dire qualcosa in più io di Myers.
Ma qui non c'è più la tenera Alex, bensì una ninfomane che merita quasi la fine che fa.
Quindi la lascio perdere.

Ora, perchè distruggere sto film?

Ha un inizio portentoso, con quel raccordo con il film originale che è quasi commovente oltre che montato da Dio. La ragazza che si tuffa alla fine fuori dalla finestra per cadere negli anni 2000 è straordinaria.
Ma ci sono tante altre cose che funzionano.

La storia della bimba trovata nel massacro, poi cresciuta altrove e poi richiamata in Texas è un'ottima idea, un modo intelligentissimo per unirsi cronologicamente e sentimentalmente al primo film.
E non è da meno la storia di Faccia di Cuoio che ha continuato a vivere con la nonna, solo, isolato.
Insomma, il soggetto è ottimo, persino migliore di tanti dei sequel di allora.
Funziona praticamente tutto, il cimitero privato con tutte le date di morte identiche, la nonna morta, Leatherface che dopo il primo omicidio viene trovato tranquillamente in cucina a farsi un frullato all'uomo, gli omicidi efferati con quella motosega che è e rimarrà per sempre l'arma di massacro simbolo nella storia del cinema horror slasher.
Purtroppo mancano gli incredibili personaggi di Nispel, superiori persino all'originale, ma qua non si poteva far nulla, sia perchè semmai dovevano essere quelli del 1974, sia perchè... sono morti tutti :)
Poi il film diventa altro. Dall'incidente con il furgoncino (ottimo) in poi diventa altro.
Lei è salva dalla polizia e lui continua a stare in casa.
Insomma, un Non aprite quella porta in cui non c'è più nessuno intrappolato da lui e in cui tutta la città sa dove lui sta. Molto strano, e scelta coraggiosa.
Ma poi avviene il tracollo, il non sense esplode.
In verità già la scena della giostra mi aveva fatto arricciare il naso,con una ragazza che ha un'intera città per fuggire o chiedere aiuto ed invece si aggrappa alla ruota panoramica.
Ma no, il problema è nell'evoluzione dei personaggi.
Capisco l'odio verso quella famiglia ma che quasi un'intera città ora voglia uccidere una bella e dolce ragazza solo perchè ne è discendente è assolutamente fuori da ogni logica.
Una ragazza che poi è sfuggita per un pelo lei stessa dal non essere uccisa.
Ma avviene anche il contrario, anche lei da dolce e impaurita ragazza diventa una Sawyer, un'assassina, una con quel dna lì.
Tutto sembra assurdo, negli anni 2000 non ci sono più istituzioni, non c'è più dialogo, non c'è più niente.
Tutti diventano senza alcun motivo assassini.
Senza alcun motivo, ripeto.
Ho capito, si voleva arrivare lì al macello. Perchè alla fine il macello è il luogo storico ed è giusto così.
Ho capito, si voleva creare il legame tra lei e lui.
E ci si riesce pure.
Ma in un modo quasi improponibile.
E così si respira un pò di aria da Firefly, da famiglia di pazzi che in qualche modo ti prende il cuore perchè nella sua pazzia e nella sua inumanità hanno un legame così forte e un senso di riconoscimento unici.
Lo sceriffo cattivo farà la fine che merita in una scena che dir truculenta è poco.
Ora siamo solo noi, avrà pensato Leatherface, che si chiama Jed Sawyer in realtà e che sarà anche Thomas Hewitt in un mondo parallelo.
Ora siamo solo noi e tu sei la mia famiglia adesso.
Ma non toccarmi quel viso, nemmeno te puoi farlo, non toccarmi quel viso, non puoi vedermi, nessuno può.
Se solo sapeste quanto dolore ho dentro, se solo sapeste quanto sto male per quello che sono, se solo sapeste quanto, anche io, vorrei abbracciarvi, farmi vedere, vivere una vita normale.
Ma io sono Leatherface, e non ci sto tanto con la testa.
Sono uno stupido.
Ma non sono cattivo, mi hanno insegnato a far questo, non so fare altro.
Io sono Leatherface e sono uno stupido.
Ma anche io, per quanto stupido sono, riesco a capire di aver bisogno d'amore e d'affetto.

E il mio ce l'hai tutto meraviglioso mostro.

7 risposte al commento
Ultima risposta 22/05/2014 18.55.57
Visualizza / Rispondi al commento
faluggi  @  21/04/2014 17:21:38
   9½ / 10
Oh per una volta che incarrano bene un film horror,toh la media bassa... bah! è meglio della versione originale

-Uskebasi-  @  07/04/2014 15:33:31
   5½ / 10
COMMENTO SPOILEROSO

Diciamo che tutto il peggio di questo sequel nasce dalla buona fede: l'aver tentato in qualche modo di dare originalità al prodotto. Il cercare di assottigliare il confine tra la famiglia assassina e il resto della comunità, evidenziando il lato umano persino di Leatherface, è un'idea rischiosa; ma chi rischia è apprezzabile.
Il problema è che questa idea è stata gestita malissimo e scritta in maniera troppo superficiale, tutto è forzatissimo e inverosimile.
L'unione dei due cuginetti e il comportamento di molti personaggi del fim non stanno in piedi.
Molto probabilmente il vero motivo per cui è stato realizzato è prendere qualche soldino portando la motosega nel 3D, e vedere di nascosto l'effetto che fa.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  31/03/2014 12:57:13
   4 / 10
Questo ennesimo sequel vuole, in realta', proseguire la storia lasciata in sospeso dal primo film. Il tentativo porta solamente a rimpiangere il lavoro di Hooper del '74... che oltretutto ha il coraggio di produrre questa porcheria.
Tutto gia' visto e piuttosto dimenticabile.

albertoso  @  23/03/2014 01:07:04
   3 / 10
Questo film è pura merd@.
Completamente senza senso, realizzato esclusivamente per sfruttare il nome del film originale.
Le sise della protagonista non bastano a reggere il film.
Merd@ allo stato puro.

ZanoDenis  @  21/01/2014 19:52:35
   6½ / 10
Mhh, da fan della serie forse mi aspettavo di più, ma vabbè. Il film fino a dopo la metà è veramente ottimo, poi dopo che si alleano tra cugini inizia a starmi un pò sulle scatole, ma vabbè...

giraldiro  @  23/10/2013 03:06:08
   5½ / 10
Devo dire che mi aspettavo qualcosa in più da questo sequel; lo splatter c'è come anche nei precedenti ma stavolta manca la tensione (vabbè che mancava anche nell'originale)

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER. Purtroppo i primi 50 minuti sono banali e poco coinvolgenti e non offrono nulla di interessante, almeno fino alla scena del luna park che è veramente da dimenticare.

Ho trovato invece curiosa la trama, seppur con tutta una serie di spunti piuttosto inappropriati rispetto al genere (vedi lo spoiler):

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Concludendo, non è che non mi sia piaciuto; l'ho seguito senza problemi e in alcuni momenti l'ho trovato anche gradevole; è solo che in questo seguito manca l'horror, quello puro, che ho avvertito invece nel remake del 2003.

Aztek  @  13/10/2013 12:42:09
   3½ / 10
Una mezza ciofeca, il tutto da di già visto e rivisto ma se a questo aggiungi anche degli effetti speciali mediocri il quadro è completo.
Alcuni effetti sono eccessivamente computerizzati, perfetti per il 3D., me se vedete il film in 2D questi difetti emergono.
Sceneggiatura oramai sfruttatissima, cast mediocre, fisico della Sawyer da sballo.

Invia una mail all'autore del commento Living Dead  @  19/09/2013 18:20:24
   3 / 10
Tralasciando la totale mancanza di tensione e coinvolgimento, i pessimi effetti splatter e la regia approssimativa, il problema principale sono gli incredibili buchi nella sceneggiatura e gli ancor più gravi problemi di timeline. Giusto per fare un esempio, la protagonista, stando alle date fornite, dovrebbe avere 40 anni ma nel film è poco più che una teenager. Gli sceneggiatori hanno dichiarato di non essere riusciti a trovare una soluzione alternativa e sono passati oltre a questo problema nella speranza che nessuno ci facesse troppo caso.
Are you fucking kidding me?
Per questo e molto altro, merita l'oblio. peccato perché l'idea di partenza non era nemmeno male.

corey  @  08/09/2013 11:50:09
   5 / 10
Bella l'idea di iniziare il film da dove era finito l'originale anche se non ho capito perché sono i Sawyer e non gli Hewitt.. Detto questo trama con parecchie assurdità e film pensato per il 3D e basta.. Solita motosega e solito splatter, soliti 5 sventurati, ho trovato eccessiva l'umanizzazione di Leatherface

1 risposta al commento
Ultima risposta 08/09/2013 12.27.37
Visualizza / Rispondi al commento
pinhead88  @  04/09/2013 23:23:15
   2 / 10
La protagonista ha un bellissimo cùlo, ma quest'ennesimo remake è inutile come un monco su una bicicletta.

topsecret  @  04/09/2013 18:02:08
   5 / 10
Il pretesto del richiamo del sangue è l'idea di base per questo ennesimo capitolo, rivisitazione, sequel...chiamatelo come vi pare, buono solo per imbastire la solita solfa con Leatherface protagonista che mutila e insegue le sue vittime.
Poteva essere interessante se sfruttato meglio e in maniera diversa, magari con qualche colpo a sorpresa che non risulti troppo prevedibile, purtroppo non è così e il film, seppure discreto nel ritmo, scivola via in maniera classica e con pochi veri momenti degni di nota.
Molto carina la Daddario e simpatica la scenetta dopo i titoli di coda.

marfsime  @  03/09/2013 23:29:20
   6 / 10
Non m'è sembrato malaccio..carina soprattutto l'idea di iniziare la vicenda da dove era finito l'orginale. Per il resto il film si riduce ad un massacro dietro l'altro con una trama tutto sommato prevedibile e con pochi colpi di scena. La sufficienza tuttavia ci sta tutta.

calso  @  29/08/2013 18:19:09
   5 / 10
Evitabile...bella l'idea di partire dalla fine del capitolo originale, ma dopo si poteva fare di più, neanche il tempo di iniziare e subito viene fuori la motosega...insomma è tutto una corsa e una strage quando si poteva metter anche unpò più suspance...

vale1984  @  29/08/2013 17:13:29
   5 / 10
insomma non molto convincente ne appassionante, non fa paura e la storia non è granche e soprattutto gli effetti speciali non laciano nulla.

MadMax1992  @  25/08/2013 19:26:36
   4 / 10
Ennesimo capitolo della saga di Leatherface...il film riparte esattamente da dove era finito il capostipite di Tobe Hooper

Questo "Non aprite quella porta 3D" è un film veramente brutto e inconsistente...se nella prima metà di film non succede praticamente nulla (giusto qualche inquadratura dei notevoli culi e delle notevoli bocce delle protagoniste), nella sua seconda parte, con il suo cercare di farci parteggiare/provare compassione per la figura di faccia di cuoio e della famiglia di squilibrati che lo ha generato si raschia il fondo del barile.

Leatherface "umanizzato" è una cosa che non si può vedere, l'idea che sta alla base di tutto il secondo tempo è oscena, oltre che moralmente bieca, e quando pensi che peggio non si possa fare ti arriva una ridicola scena splatter proprio sul finale realizzata con una CGI di una bruttezza devastante (roba che per poco manco "Sharknado"...)

3D nemmeno a dirlo inutile!

Riesce a far rimpiangere non dico l'originale ma persino il remake di Niespel (che almeno metteva angoscia...ed era comunque un film decente) ed il relativo prequel.

Come direbbe Maccio Capatonda "mobbasta veramente però"!

mauro84  @  24/08/2013 22:04:19
   6 / 10
Finalmente mi son visto sto sequel, che dalla locandina mi diceva subito tanto, conoscendo bene il regista, mi ha lasciato prima un attimo li con la trama, poi seguendola mi son reso conto di averla sviluppata bene, di aver spiegato i retroscena di tutto, forse un finale sforzato, non banale ma convincente. Cruente e divertente nello stesso tempo!
Mi son saziato di sto film!

un semplice cast, che esegue il suo modesto lavoro, ottima scelte in fatto di ****me le 2 attrici!

regista si conferma che ci sà fare, ho apprezzato molto saw ed insidius suoi, non capisco i voti così bassi dello stesso recensore e di alcuni di voi.

un 6 di fiducia a tutto quello fatto, modestamente non male, si poteva osare, è rimasto lì ed è uscito un modesto, quanto divertente sequel!

da vedere per gli amanti del genere!

Invia una mail all'autore del commento nightmare95  @  05/08/2013 17:27:16
   3½ / 10
Non ci siamo proprio, horror davvero brutto!
Niente a che vedere con l'originale e in questo caso anche con il remeke del 2003. Tensione praticamente assente, noia che pervade la pellicola per l'intera durata, attori insignificanti, scene prevedibili e irritanti!
La ciliegina sulla torto è il finale che è pessimo..... DAVVERO SCONSIGLIATO!!!

1 risposta al commento
Ultima risposta 08/09/2013 12.01.01
Visualizza / Rispondi al commento
horror83  @  31/07/2013 10:28:21
   8 / 10
sarebbe un film da 7 però metto 8 per alzare un pò la media!!! cioè ma questo film è fatto molto bene, a me è piaciuto molto, non capisco chi mette meno della sufficienza! non avevo alte aspettative perchè ormai avevano già fatto il remake e il prequel ma devo dire che anche questo film (che è il sequel del 1974) è venuto alla grande! molto bello. per me è promosso!

ragazzoinblues  @  24/07/2013 22:11:17
   6½ / 10
Mi sembra una media un po' bassa per un horror tutto sommato onesto, forse strapieno dei soliti cliché, ma di questi tempi c'è davvero molto di peggio in circolazione.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  19/07/2013 10:24:22
   4 / 10
Riesumare la mitica motosega o la truculenta maschera in pelle umana non è sufficiente per ridare tenebroso splendore a Leatherface.
Prima parte da sonno profondo con improbabile parente del maniaco investita di un'eredità dorata solo sulla carta, il tutto punteggiato da continue inquadrature sui notevoli culi delle protagoniste e da un'introduzione che fa tanto "The devil's reject" senza averne il rabbioso mordente.
A seguire il solito macello di bambocci stereotipati con splatter d'ordinanza - quindi niente di sconvolgente e perfettamente allineato con le produzioni mainstream- oltre ad un legame di sangue che dovrebbe fungere da colpo di scena clamoroso e invece, oltre a non sorprendere, lascia parecchio abbacchiati.
Cambiano le carte in tavola in maniera discutibile, Leatherface "umanizzato" non si può vedere, e la cattiveria alla fine resta prerogativa dei soliti bifolchi da profondo sud statunitense.
Lascia basiti l'approssimativa sceneggiatura: molti buchi ma soprattutto delle incredibili falle temporali con la "timeline" per nulla rispettata.
Anche allontanandolo dalla saga il risultato non cambia, il prodotto stenta tra i soliti sbalzi di volume con apparizioni improvvise e qualche scenetta sanguinaria. Poco si salva, sicuramente merita Alexandra Daddario, scream queen con qualche risorsa oltre ad una bellezza folgorante.
In definitiva siamo davanti alla solita piatta mossa commerciale, incapace di rivitalizzare un franchise più volte saccheggiato e gettato in pasto al grande pubblico senza alcun rispetto.

deliver  @  26/06/2013 17:10:52
   4½ / 10
Non dovrebbe trattarsi di un sequel, a dire il vero, benché venga commessa molta confusione e favorito un certo equivoco. Trattasi di uno spin-off in piena regola.

Il nome della famiglia originale e sempre ripreso nella saga, era Hewitt. Qui invece il nome della famiglia di cannibali è Sawyer (??)

Si potrebbero usare molte parole, ma meglio usarne poche: film fatto e creato solo per sfruttare il fenomeno 3D. Per dire, il remake di Nispel era un mezzo capolavoro, forse il miglior seguito di sempre assieme al capitolo prequel diretto da Liebesman. Li la tensione si tagliava col coltello, qua latita e basta.
Addirittura stavolta si prendono le difese dei cannibali, e la ritrova ultima erede dei Sawyer diventa l'alleata di faccia di cuoio mentre la famiglie intera è stata sterminata. Che roba...

Molte dettagli improbabili (Leatherface vive in una casa colonica con ettari di proprietà attorno, con tanto di biliardo e arredamento da milionari ( ???)

Se avete voglia di vedere qualche massacro con la motosega, guardatevelo.
Ma secondo me a poco a che vedere con le atmosfere e i caracters creati da Hopper e Henkel..
Questo lavoro si aggiunge ai vari Non aprite quella porta meno riusciti (come il quarto, quello con la Zellweger).

1 risposta al commento
Ultima risposta 29/06/2013 22.19.42
Visualizza / Rispondi al commento
BrundleFly  @  18/06/2013 19:19:05
   3½ / 10
Un film di una stupidità disarmante.
La parte migliore sono i titoli di testa che ripercorrono le vicende del film del '74, ma appena subentrano nuovo cast, nuova regia, nuovo tutto l'apoteosi dell'osceno.
I personaggi principali sono irritanti e paiono tutti dei modelli di Armani (o di Youporn) e compiono azioni (come quella del cancello automatico) che penso neanche un minorato mentale compirebbe mai.
Poi

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Bocciato sotto tutti gli effetti.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  09/06/2013 11:03:16
   4 / 10
Senza dubbio nel vedere i titoli di testa si crea un effetto nostalgia di una pellicola che ha fatto epoca. Epoca nel quale l'horror ha sfornato peillicole di qualità altissima, per non dire ineguagliabile. Ora gli americani sono persi nelle pastoie commericiali di remake, sequel, reboot ecc...Francamente hanno rotto i c0glioni, scusate l'eufemismo.
La vicenda nasce il fatidico 19 agosto 1974 e si sviluppa ai tempi attuali, 2012 o giù di lì presumo. Diciamo che i conti non tornano. Capisco la sospensione dell'incredulità e menate varie, ma qui si esagera.
Nulla di nuovo sotto l'orizzonte, stesse situazioni, stessa tipologia di protagonisti, riproduzione quasi identica delle scene madri della pellicola originale...ma l'effetto nostalgia è già bello che andato, lasciando al suo posto l'effetto rottura di palle. In defintiva un film inutile che conferma l'ennesima volta della crisi profonda dell'horror americano.

winning  @  12/05/2013 16:01:03
   1 / 10
ma chi ha commentato con voti sopra il 6 ha visto lo stesso film che ho visto io? Un film indecente che di horror non ha niente e di ridicolo ancor di piu', ogni scena e' ridicola e inverosimile che neanche nei sogni si verificherebbero situazioni del genere, inguardabile(*spoiler).......Forse se il titolo era Scary movie e mettevano il nero che si faceva una canna e il bianco autostoppista che faceva qualche peto durante il film avrebbe fatto piu' successo..........

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

1 risposta al commento
Ultima risposta 18/05/2013 19.35.19
Visualizza / Rispondi al commento
Yawgmoth  @  12/05/2013 03:30:20
   7 / 10
dai commenti pensavo molto peggio invece il film tiene botta ed è fatto bene,bravi gli attori e discreta anche la storia,ovviamente è il solito film visto e rivisto pieno dei soliti luoghi comuni,ma scorre senza annoiare fino alla fine... buono per una seratina tranquilla.. promosso.

steven23  @  11/05/2013 21:50:15
   6½ / 10
Sinceramente credevo di trovarmi dinanzi a qualcosa di molto più scarso invece, tutto sommato, questo sequel diretto del celebre capolavoro del '74 non è così male. Da apprezzare il tentativo di mostrare Leatherface sotto una prospettiva diversa, non solo come puro carnefice ma anche come persona disadattata e affetta da gravi disturbi psichici. Discreta anche la prova della Daddario.
Insomma, meglio di Non aprite quella porta-L'inizio ma decisamente inferiore al remake del 2003 per svariati motivi; uno su tutti, l'assoluta mancanza di atmosfera. Qui non si percepisce quella sensazione di impotenza, di oppressione, dell'essere braccati e privi di ogni via di scampo. Questo è semplicemente un horror come tanti, sufficiente e nulla più.

m@ssì  @  08/05/2013 22:48:20
   5 / 10
A parte il 3D il resto e normale amministrazione..alcune scene ridicole altre come detto buone ma sembra non finire mai è alla lunga comincia a non essere più credibile e comincia a stufare..

Alex2782  @  02/05/2013 15:49:34
   5 / 10
non mi ha convinto più di tanto, fila poco, quasi preferisco il remake.
belle le scene iniziali. poi bhè mi riferisco alla protagonista, cioè ti uccide tutti gli amici e poi ....

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

cosmocar  @  12/04/2013 11:43:03
   4 / 10
Quasi uno scempio... Vi prego ridateci Tobe Hooper!!!

GTX33guitar  @  01/04/2013 20:02:48
   5 / 10
Film troppo prevedibile in ogni sua sequenza...alcune cose funzionano...ma il resto è noia...

Invia una mail all'autore del commento tnx_hitman  @  09/03/2013 12:13:34
   4½ / 10
Film che poteva avere delle idee buone da gestire con obiettivita' e voglia di riuscire nell'impresa di rivisitare una saga slasher ormai sul viale del tramonto e riabilitarla per convincere i fan del primo film di Hooper,ma nulla da fare...gli sceneggiatori non riescono a tenere in piedi una trama non particolarmente dettagliata,ma perlomeno convincente sulla carta.

Chi sputa sullo script e lo calpesta senza ritegno alcuno sono gli attori,presi ad minchiam da chissa' che buco nella fossa degli incapaci,che ricoprono il ruolo dei soliti stereotipi che ormai hanno veramente stancato.
Per non parlare di un Leatherface che speravo ritornasse in forma in veste diabolica e spietata per non farmi dormire per giorni e giorni(come successo col prequel diretto da Liebesman terrificante e che ha puntato tutto sul carisma dell'horror maniac),e invece si cerca di dare una svolta pure sul personaggio del villain storico facendo storcere il naso in piu' occasioni,specialmente verso il finale.

Reazioni umane sballate,ritmo innegabilmente lento e inaccettabile(con una prima buona parte di film in cui non avviene nulla di particolare che tiene sull'attenti lo spettatore)visto e considerato il titolo del film,con una confezione pero' sul versante registico interessante e da tenere d'occhio(Luessenhop mi aveva gia' catturato con i suoi mirabolanti movimenti di macchina con Takers).

Si arriva al 4 e mezzo anche perche' parliamoci chiaro,il 3D e' inesistente.Basta prese per i fondelli se mi piazzi a caratteri cubitali accanto a Non Aprite Quella Porta anche il famigerato 3D.

Si puo'ampiamente evitare.Nulla di nuovo sotto il sole,ma questo era ovvio sin da quando avevano annunciato l'inizio delle riprese di questo film.

Recensione dal vostro rnx di fiducia.

InvictuSteele  @  06/03/2013 22:01:27
   5½ / 10
Buona la riproposizione del capolavoro del 74, in effetti la trama porta una ventata di freschezza per una storia molto/troppo inflazionata. La pellicola in questione è godibile, arrangiata piuttosto (e anzichenò) bene con ottime scene gore, il trucco e parrucco curato nei dettagli e decente anche la recitazione (con le due protagoniste gnocche inquadrate spesso dal basso per accentuarne le curve).
Quello che non torna è la svolta psicologica che stravolge la vicenda risultando alquanto inverosimile, inoltre non si capisce bene da che parte stia il poliziotto tanto è inutile la sua figura all'interno della vicenda. Alla fine dei conti il risultato è piacevole e divertente e può soddisfare noi appassionati di horror di serie b... peccato perché tolta qualche pecca avrei assegnato una sufficienza piena.

Invia una mail all'autore del commento nocturnokarma  @  06/03/2013 20:54:54
   6 / 10
Presentato come il vero sequel del capolavoro di Hooper, questo film rientra nel filone slasher post Scream: ragazzi palestrati, fichette provocanti tutti in pasto per il gusto di sequenze splatter. Niente di nuovo sotto il sole quindi.

La marcia in più arriva dallo script, per una volta originale anche (e va detto e ripetuto) totalmente inverosimile. Il film sfrutta l'alone marcio che aleggia sulla vicenda, il paragone con il capostipite è un insulto, ma rispetto a molti dei remake/sequel/prequel di questi anni, qui il divertimento è buono, la confezione soddisfacente, e le scivolate nel ridicolo involontario strappano un sorriso d'approvazione.

Da guardare con lo spirito dell'appassionato horror in vacanza, si capisce.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR dubitas  @  04/03/2013 23:26:41
   4½ / 10
nel complesso è un film bruttarello
Ok ha una trama innovativa, ma non regge il confronto con i capisaldi della saga.
Manca completamente di suspence, ci sono tutti i cliché dell'horror odierno : nudo frequente, personaggi stupidi e monodimensionali, dialoghi assurdi e illogici, colonne sonore dimenticabili.
La parte finale sembra incompleta e non soddisfa affatto

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

La differenza principale con il remake del 2003 è che mentre questo riusciva a trasmetterti un po' di angoscia e di coinvolgimento emotivo, questo non ti dice proprio nulla! La mia è stata una visione passiva, non mi sono annoiato ma non mi è rimasto nulla.

La figura di leatherface romanzata all'inverosimile.... e lo stereotipo dell'agente americano azzeccagarbugli riescono poi a completare il quadro.
Considerandiamolo uno slasher ok! ma uno slasher venuto proprio male, ridicolo nell'imitare le grandi perle del passato.

bocciato!

2 risposte al commento
Ultima risposta 05/03/2013 09.58.53
Visualizza / Rispondi al commento
john doe83  @  04/03/2013 19:10:27
   6½ / 10
Sequel ufficiale del film del 1974, è un discreto horror, con discreta violenza. Gli amanti della saga non rimarranno delusi....

Darksyders77  @  04/03/2013 16:56:15
   7 / 10
Un buon horror,sicuramente la versione del 2003 mi fece saltare qualche volta in più dalla sedia,ma mi son trovato di fronte ad una pellicola che sà intrattenere e creare suspance-Nè consiglio la visione.

Botticciolo  @  04/03/2013 12:49:13
   4½ / 10
Mezzo punto in più per le scene iniziali, nelle quali viene richiamato il capolavoro di Tobe Hooper, unico vero gioiello di questa saga. L'idea geniale di aver ripreso il film originale e non l'insulso remake di qualche anno fa si è però rivelata un'arma a doppio taglio: il confronto che inevitabilmente lo spettatore che, come me, ha avuto il modo e la fortuna di visionare la pellicola di Hooper, è impietoso. L'atmosfera malata e perversa che caratterizzava il primo film è stata completamente sostituita dai clichè tipici degli horrorucoli americani di serie B: culi, tette, sangue, demenza patologica dei personaggi.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

1 risposta al commento
Ultima risposta 26/06/2013 17.14.35
Visualizza / Rispondi al commento
Luther  @  04/03/2013 01:20:41
   5½ / 10
Bo, forse sarà che io i film tipo questo li capisco ben poco, ma come voto a dargli più di così proprio non ce la posso fare . Film a tratti veramente troppo stupido come tutti i precedenti capitoli della serie "non aprire quella porta" , anche se questo forse è un pochino migliore rispetto agli altri .

p.s. mezzo voto in più per la strafic@ggine dell'attrice principale (Alexandra Daddario) ! ;-)

1 risposta al commento
Ultima risposta 04/03/2013 17.01.50
Visualizza / Rispondi al commento
Pivvo92  @  04/03/2013 00:38:51
   8 / 10
Ho letto tanti commenti negativi riguardo a questo film e, sinceramente, proprio non li capisco. é vero che la prima parte non è altro che il solito slasher trito e ritrito, eppure c'è un'atmosfera molto particolare, tratto caratteristico sia dell'oroginale che del remake e del prequel. C'è sempre un senso di profonda inquietudine che accompagna questa serie, inquietudine che in questo capitolo è espressa (a mio avviso) molto bene nella scena in cui


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Poi è vero, non si può negare di essere di fronte al già visto, ma è il già visto tipico dei Non Aprite Quella Porta, il già visto carico di questa tensione, il già visto di Leatherface, il già visto degli inseguimenti con quel terribile rumore di motosega. Magari tutti gli slasher di oggi che vengono definiti "già visti" fossero come questo. Ma è la seconda parte che rende ottimo questo film. L'aspetto che più colpisce è il gran lavoro fatto sul personaggio di Leatherface, ed è veramente incredibile che, dopo tutti gli altri film in cui la sua figura è stata approfondita, si è riusciti a dargli un'ulteriore interpretazione, un'intepretazione insapettata, che permetterà di vedere il leggendario Faccia di Cuoio sotto una nuova luce, che in parte riprende il remake e il prequel, ma che aggiunge ancora qualche cosa di nuovo. Lo studio del personaggio è tutto se si vuole mantenere una serie horror su buoni livelli, e quello che è stato fatto questa volta con Leatherface è qualcosa di (non mi sembra di esagerare) straordinario.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

sossio92  @  03/03/2013 22:01:24
   7 / 10
da cosa posso iniziare .... dall'inizio ovviamente xD , vedere le scene del film del 74' a inizio film è un vero orgasmo , stupendo ed emozionante , subito dopo scontro a fuoco alla '' la casa del diavolo '' che mi è piaciuto , i collegamenti son davvero buoni , e azzeccati ... ci stanno bene , lo reputo un buon sequel ufficiale e diretto del film del 74' , non al pari ovviamente ma migliore dei sequel non diretti che son arrivati in questi anni , quindi sulla trama , per me , non ha tanti buchi , mi sta bene ... per gli attori , trovo molto bravo l'attore che interpreta il ''maturo'' Leatherface , non come Hansen ma fa il suo dovere ... e trasmette anche belle emozioni , anche l'attrice protagonista l'ho trovata brava , ora non sto qui a farvi spoiler , ma ricordate .... la famiglia è tutto e soprattutto '' chi è il vero mostro ?????????????'' , per il 3D , direi che è normale , sfizioso veder la motosega , ma a me cambia poco se un film lo vedo o non col 3D , quindi non rimango a parlarne , per lo splatter , non è eccessivo , ma in giuste quantità , e son belle anche delle scene che rimandano al film del 74' , comunque mi tengo questo sequel diretto , piuttosto che i sequel usciti anni fa , se ora non verrà apprezzato , son sicuro che in futuro di più ....

in sala son rimasto da solo con la morosa per aspettar la scena dopo i titoli di coda ( ***** quanto durano xD) , perciò alla faccia di quelli che se ne andranno dalla sala , aspettate , non è nulla di che ma è una scena sfiziosa ....

3 risposte al commento
Ultima risposta 07/03/2013 15.37.48
Visualizza / Rispondi al commento
GiorgioChiellin  @  03/03/2013 19:47:21
   6 / 10
Eccomi di nuovo qui su filmscoop. Ho tantissimi film da commentare, iniziamo quindi dall'ultimo visionato, ovvero il suddetto "Non aprite quella porta 3D".
Sono andato a vederlo solo per vedere un pò di sano splatter, visto che era da molto che film del genere non venivano visti dai miei occhi.
Bè che dire. Non sconvolge il genere, in fin dei conti è (quasi) pur sempre la solita minestra,buoni collegamenti con il primo film, ottimi effetti splatter (anche se pochi), alexandra daddario ed un bel finale uniti ad un ritmo veloce e serrato, fanno arrivare al 6 politico la pellicola.
Da vedere almeno una volta.

Dante69  @  02/03/2013 19:32:26
   7 / 10
Allora... inizierò coll'esprimervi l'immensa gioia che ho provato nel vedere questo film in 3D al cinema, in primis perchè inizia dalla fine del primo film originale di tobe hooper e in secundis perchè finalmente si è voluto creare finalmente qualcosa di nuovo rispetto al solito massacro stereotipato.La regia non è delle migliori questo lo posso confermare ma alla fine per i veri fan del capitolo originale questo non importa , quello che conta è la trama che non delude affatto le aspettative e crea qualcosa di mai visto prima nella serie.Le musiche sono buone anche perchè servono a trasmettere tensione ed ansia costante e gli effetti speciali sono ben resi supportati da un buon 3D .Gli attori sono un pò oscillanti nel senso che non danno sempre il meglio , eccezione fatta per Alexandra Daddario la quale si è calata bene nella parte e ha dato una buona prova recitativa. In definitiva consiglio questo film a tutti gli amanti del film di tobe hooper e questo secondo me ( a differenza del non aprite quella porta 2 dell'86 ) è il suo degno sequel (ed è pure meglio del remake del 2003).
Regia:5
Trama:7
Attori:6,5
Musica:7,5
Evil Forces: 7,5
Effetti Speciali:7,5
Longevità:7

Gruppo COLLABORATORI paul  @  22/02/2013 22:20:39
   4 / 10

Vedi recensione

4 risposte al commento
Ultima risposta 01/03/2013 15.13.12
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#ops - l'evento1938 diversi7 sconosciuti a el royalea private wara voce alta - la forza della parolaachille taralloalmost nothing - cern: la scoperta del futuro
 NEW
alpha - un'amicizia forte come la vitaanatomia del miracoloangel faceanimali fantastici: i crimini di grindelwaldarrivederci saigona-x-l: un'amicizia extraordinariabaffo & biscotto - missione spazialeberniniblack tideblackkklansmanbogside storybohemian rhapsodyboxe capitalechesil beach - il segreto di una nottecoldplay: a head full of dreams
 NEW
colette (2018)conta su di me (2018)conversazione su tiresia. di e con andrea camillericosa fai a capodanno?country for old mendisobediencedog dayse' nata una stella (2018)euforiafriedkin uncut - un diavolo di registafuoricampo
 NEW
ghostland - la casa delle bambolegirlgotti - un vero padrino americanoguarda in alto
 HOT
halloweenhell festhunter killer - caccia negli abissii spit on your grave: deja vui villaniil banchiere anarchicoil bene mio
 NEW
il castello di vetroil complicato mondo di nathalieil destino degli uominiil grinch (2018)il mistero della casa del tempoil presidente (2018)il primo uomo (2018)il ragazzo piu' felice del mondoil salutoil sindaco - italian politics 4 dummiesil verdetto - the children actil vizio della speranzaimagine (2018)in guerrain viaggio con adeleisabellejohnny english colpisce ancorajust charlie - diventa chi seiklimt & schiele - eros e psichela banda grossila casa dei librila diseducazione di cameron postla donna dello scrittorela fuitina sbagliatala morte legale
 NEW
la prima pietrala profezia dell’armadillola scuola seralela strada dei samounil'albero dei frutti selvaticil'ape maia - le olimpiadi di mielel'apparizionele ereditierele ninfee di monet: un incantesimo di acqua e lucelo schiaccianoci e i quattro regnilola + jeremylook awayl'uomo che uccise don chisciottemalerbamandymenocchiomichelangelo - infinitomillennium - quello che non uccideminicuccioli - le quattro stagionimio figliomiraimorto tra una settimana... o ti ridiamo i soldimuseo - folle rapina a città del messiconessuno come noi
 T
new york academy - freedance
 NEW
non ci resta che vincerenon dimenticarmi - don't forget menon e' vero ma ci credonotti magicheoltre la nebbia - il mistero di rainer merzopera senza autoreotzi e il mistero del tempoovunque proteggimipapa francesco - un uomo di parolapiazza vittoriopiccoli brividi 2 - i fantasmi di halloweenpupazzi senza gloriaquasi nemici - l'importante e' avere ragionered land (rosso istria)red zone - 22 miglia di fuocorenzo piano: l'architetto della lucericchi di fantasiaride (2018)robin hood - l'origine della leggendaroma (2018)
 NEW
santiago, italiasaremo giovani e bellissimise son rosesearchingseguimisei ancora qui - i still see yousembra mio figliosenza lasciare traccia (2018)separati ma non tropposick for toysslaughterhouse rulezsmallfoot - il mio amico delle nevisogno di una notte di mezza eta'soldadostyxsulla mia pelle (2018)
 NEW
sulle sue spallesummer (leto)suspiria (2018)terror take away
 NEW
the barge peoplethe domesticsthe equalizer 2 - senza perdonothe islethe little strangerthe milk system - la verita' sull'industria del lattethe nun - la vocazione del malethe other side of the windthe predatorthe reunionthe wife - vivere nell'ombrathis is maneskinti presento sofiatouch me nottre voltitroppa graziatutti in pieditutti lo sannoun affare di famiglia (2018)un amore così grandeun figlio all'improvvisoun giorno all'improvvisoun nemico che ti vuole beneun peuple et son roiuna storia senza nomeuno di famigliaup&down - un film normaleupgradevenom (2018)widows: eredita' criminalezanna bianca (2018)zen sul ghiaccio sottilezombie contro zombie - one cut of the dead

981758 commenti su 40505 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net